FECCIA TRICOLORE

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
SiD.14
00Tuesday, August 7, 2007 3:38 PM
Gruppo di Palermo(il che presuppone il fatto che siano bravi, dato che in questo periodo sti terroni sfornano dei gruppi molto validi sia sul piano prettamente musicale che a livello di testi) con alcune influenze thras-metal, mantenendo comunque la vena HC senza sfociare thras-core.
Non ricordo la discografia, ma mi pare che abbiano un solo album all'attivo.
Posto un'intervista presa da crust-punk:

1)Classica domanda di apertura la solita breve storia della band

La band si forma nel 2001 cominciando a suonare in diversi posti occupati e squats a Palermo.
Nel 2004 la prima registrazione , con 10 pezzi che girano per la rete. Poco dopo Luigi, il batterista, lascia il gruppo e viene sostituito da Pallino (Sonny Corleone).Con questa Line up le sonorità cambiano, nuove influenze Hard Core, che strizzano l’occhio al Trash.


2)Come nasce il nome della band?

Nasce dalla nostra volontà di esprimere la nostra avversione verso il tricolore e verso ogni forma di nazionalismo.


3)Il vostro cd come dite voi è uscito per miracolo,spiegateci i motivi e le difficoltà per farlo uscire fuori.

Potremmo dire che abbiamo avuto difficoltà nel coordinare il lavoro di tutti e quattro, per tutto ciò che concerneva l’uscita del cd-r, ma in realtà, il vero motivo è che siamo quattro debosciati.
(Debosciato: Agg. Dissoluto, depravato a causa di una vita sregolata).


4)Apprezzo l’artwork del cd in bianco e nero che strizza l’occhio alla vecchia scuola,e old school è il vostro modo di proporvi,pensate sia ancora importante lanciare dei messaggi con la musica che suonate?



Sicuramente la scena hard-core italiana degli anni ottanta influenza la nostra musica. Diamo molta importanza all’aspetto comunicativo, di controinformazione. E’ fondamentale per noi manifestare le nostre idee mantenendo la voglia di divertirci, stare insieme e spaccarci le ossa.


5)I vostri testi sono semplici brevi e diretti cantati in lingua madre,come mai non
avete optato per il classico cantato in inglese?


Non è stata una scelta. Usare la lingua italiana è stato naturale, fin da quando abbiamo scritto i primi testi. Questo va sommato alla poca dimestichezza di Nico con le lingue straniere…


6)Approfondendo il discorso dei testi chi li compone? Da quali sensazioni nascono?Vengono recepiti dal vivo?

Abbiamo sempre contribuito tutti alla scrittura dei testi, che molto spesso sono frutto del bisogno di sfogare il nostro rifiuto. Per noi sarebbe molto importante che la gente facesse attenzione al messaggio che la musica porta con sé, infatti il contesto “live” è quello che preferiamo.


7)Il prezzo del cd è ultraeconomico(3,5 euro),pensate venga scaricato lo stesso da internet?Di questo aspetto dello scaricare file cosa ne pensate?

Non riusciamo a capire come un disco possa costare più di tanto. Basta fare da soli per trovare facilmente il modo di registrare e produrre dischi in quantità con spese irrisorie. Inoltre crediamo che la musica non deve essere oggetto di speculazione, specialmente per quelli che la vedono come merce e fonte di guadagno facile. Di conseguenza, appoggiamo lo scaricaggio e pirateggio selvaggio, ed il furto, basta che non lo rubiate dai banchetti ai concerti.


8)Come ritenete la scena della vostra isola,vi sentite un po isolati in Sicilia anche nell’ambito punk rispetto al resto d’Italia? Avete fatto molti concerti ne avete in programma?

In questo momento ci riempie di gioia vedere proliferare in Sicilia nuove band punk e hard-core, rigorosamente DIY. Per quanto riguarda i concerti, ne abbiamo fatti già tanti in giro per l’isola e stiamo cercando di organizzare un bel giro per l’italia.


9)Ho notato che sia voi che altre band siciliane hanno messo chi sul cd(come voi) chi su internet,dei chiari simboli antinazi,capita spesso che ci siano problemi dalle vostre parti?

Il problema varia da città a città, a Palermo, per esempio, non abbiamo grossi problemi, sia perché le merde sono in netta minoranza, sia perché ci sono individualità e collettivi antifascisti attivi.

10)Quali sono le vostre influenze musicali che maggior mente vi hanno segnato agli inizi?Vi sentite parte di una qualche scena italiana?


Sicuramente, come abbiamo già detto, la vecchia scuola italiana, ma anche l’Hard-Core (sud)americano ed il vecchio trash-metal. Per quanto riguarda la scena, non abbiamo mai pensato di appartenere ad un qualche filone.

11)Ultimamente non sono molto ispirato quindi mi fermo qui con le domande di questa breve intervista,volete aggiungere qualcosa? Dai lasciate una traccia di voi il pubblico lo apprezzerà!

La youth crew non esiste.
KeepOnSkankin
00Wednesday, August 8, 2007 11:41 AM
oh ma in tutto sto papiro si riesce a scrivere correttamente una volta che sia una THRASH?

comunque quando erano un gruppo oi! non mi piacevano, ora che si sono riciclati non li ho ancora sentiti
ma con quel nome non credo mi sbatterò mai per ascoltarli
SiD.14
00Wednesday, August 8, 2007 12:38 PM
Re:
KeepOnSkankin, 08/08/2007 11.41:

oh ma in tutto sto papiro si riesce a scrivere correttamente una volta che sia una THRASH?

comunque quando erano un gruppo oi! non mi piacevano, ora che si sono riciclati non li ho ancora sentiti
ma con quel nome non credo mi sbatterò mai per ascoltarli




Da che mondo e mondo a me thras(inteso come sottogenere del metal) me lo hanno sempre riciclato scritto come nel mio primo post.

Non sapevo che prima fossero un gruppo OI!, comunque con adesso sono bravi.
KeepOnSkankin
00Thursday, August 9, 2007 9:30 PM
si scrive THRASH
SiD.14
00Saturday, August 18, 2007 9:29 AM
Re:
KeepOnSkankin, 09/08/2007 21.30:

si scrive THRASH




Dio merda, e io per due anni sono andato avanti a scriverlo senza H finale. Sti metallari del cazzo.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:46 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com