Europei di basket

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Ennio Bunder Junior
00Thursday, August 16, 2007 1:53 AM
Con mia grande sorpresa ho scoperto che su raisport satellite trasmettono le mille amichevoli che l'Italia sta affrontando prima dell'europeo.
Ho visto qualche partita (le ultime 2, assente Bargnani) e devo dire che sono rimasto favorevolmente colpito da Belinelli. Non lo conoscevo e francamente mi è piaciuto.
E' incredibile la sua velocità di esecuzione al tiro e mi sembra davvero un giocatore da Nba a 360°.
Sa prendersi i tiri importanti nei momenti fondamentali (contro la Lettonia ha vinto lui con una serie di canestri sul finale quando il punteggio era in parità), ma sa anche scegliere di far giocare gli altri e di mettersi a diposizione della squadra con dei bei passaggi e una buona visione di gioco (almeno, queste partite le ha giocate così). Difende soprattutto cercando di rubar palla e anche questo è molto da Nba.
Per il resto ottime prestazioni di Gigli e Mancinelli. Quest'ultimo, in particolare, ha tirato fuori una serie di giocate spettacolari, di grande atletismo (contro la Polonia non si conta il numero delle sue schiacciate).
Per il resto, l'Italia si è confermata squadra che può segnare un po' con tutti, con una lunga panchina e tanti buoni tiratori.
Ah, le telecronache della rai fanno cagare, piuttosto preferisco Dan Peterson e questo è tutto dire...
Tommychaos
00Thursday, August 16, 2007 6:19 PM
Come la penso sullo sborone di San Giovanni in Persiceto l'ho già detto più di una volta e non intendo ripetermi. Mi limito a dissentire fortemente sui punti "sa anche scegliere di far giocare gli altri e di mettersi a disposizione della squadra con dei bei passaggi e una buona visione di gioco" e "difende". Per me è egoista ai massimi livelli, uno che in contropiede 2 vs 1 tirerebbe da 3 piuttosto che passarla al compagno smarcato; a riprova di ciò vi invito a consultare le sue statistiche alla voce media assist (1.4) e media tiri da 3 tentati (7, di cui 2.3 segnati per un non affatto esaltante 32.9%). Inoltre lo ritengo uno scarso difensore sull'uomo (ma un discreto anticipatore, grazie anche alle sue lunghe braccia), capaci tutti di fare i fenomeni giocando contro una squadra il cui più forte è Jiri Welsch.
Visto che il thread si chiama "Europei di basket 2007", parliamo un po' dei medesimi. Vedo la Spagna campione del mondo strafavorita (nonostante manchi di ali piccole), subito dietro Grecia e Lituania, Francia e Russia possibili sorprese.


Ah, le telecronache della rai fanno cagare

Mi sembra doveroso riportare alcune perle elargite dalla coppia Lauro-Bonamico (molte prese dal forum dei Forever Boys Virtus nel quale c'è un thread apposito):
- "Il braccetto (sarebbe il BRACCINO, chi ha giocato a basket sa cos'è)"
- "Rocca non ha delle percentuali abissali in positivo ai tiri liberi"
- "Sembra Novizzi (Nowitzki)"
- "Grande ellei app (alley-oop) di Nesterovic!"
- "Mordente tripla! (tiro in uscita dai blocchi poco oltre l'area pitturata a circa 4,5 metri dal canestro)"
- (questa è di Dino Meneghin) "L'allenatore degli Stati Uniti, MISTER KAPPA (ossia "Coach K", al secolo Mike Krzyzewski)"
- Geniali le pronunce dei giocatori USA: "Diuian Uei (Dwyane Wade), LiBraun James (LBJ, manco fosse un rasoio), Ilton Brant (Elton Brand).
- "Mordente, il giocatore che ha messo piede in campo per il più a lungo numero di minuti"
- "Attenti ad Arruso,ottimo giocatore! (si riferiva ad Arroyo o ad Ayuso?)"
- Bonamico: "nessuna delle due squadre vuole vincere la partita..."
Lauro: "veramente il Porto Rico vorrebbe vincerla sennò non passa il turno..."
- Bonamico: "si è chiaro che se cambi il piede perno l'avversario lo batti sempre!"
Lauro: "eh ma si sa che gli americani in queste cose sono più esperti di noi!"
Bonamico: (stupito dalla risposta) "...ma non si può fare!"
30 secondi di silenzo di tomba
- La regia mostra al rallenty una rimessa e Lauro, per vedere se ci sono stati i 5 secondi, conta a velocità normale.
- "Un bellissimo Tirreno-Adriatico (coast-to-coast)"
- Bellissimo anche quando si esalta per tiri sbagliati: ""trrriplaaa!! che non va..."
- "Mordente segna canestri con coefficiente di difficoltà superiore al 3"
Ennio Bunder Junior
00Friday, August 17, 2007 12:10 PM

Mi limito a dissentire fortemente sui punti "sa anche scegliere di far giocare gli altri e di mettersi a disposizione della squadra con dei bei passaggi e una buona visione di gioco" e "difende"


Ma infatti io non ho detto che in generale sa passare e valorizzare i compagni, dato che non lo conosco e l'ho visto giocare per la prima volta in queste due partite. Nelle due partite in questione ha giocato così, valuto solo la prestazione singola, per il resto quel che so di lui è quello che hai scritto tu nei precedenti post. Ero curioso di sapere se anche voi avevate visto le amichevoli e cosa ne pensavate.
Sul lato "difesa" sono d'accordo con te, non ho scritto che "difende", ho scritto che "difende cercando di rubar palla", il ché non significa che sia un buon difensore (anzi, spesso chi difende così lascia ampi spazi e non riesce a stare sull'uomo, oppure commette fali inutili), ho scritto che questo tipo di difesa è molto da nba, luogo in cui si guarda più alle statistiche (e così uno che ha 2 palle rubate a partita è considerato un buon difensore) che alla sostanza. Dopotutto grandi giocatori nba difendono proprio così (penso a James o Wade), ma non per questo sono buoni difensori.

In generale penso (viste queste sole due partite) che Belinelli sia giocatore da nba (per il rilascio rapido, per la tendenza al gioco veloce e al contropiede) e in particolare che sia da Warriors. Poi magari sarò smentito (ricordo che l'anno scorso dicevo che Bargnani non era da Nba...). E dicendo che è da Nba non ho espresso il suo valore assoluto, ho espresso un suo modo di interpretare il basket che mi sembra molto "americano".
Ennio Bunder Junior
00Wednesday, August 22, 2007 12:52 AM
Ok, contro la Grecia ho visto il Belinelli che dici tu, Tommy, ho capito cosa intendi...!
Comunque prestazione non esaltante di tutta la sqadra, tiriamo troppo da fuori e la presenza sotto canestro è pressoché nulla.
Voi che ve ne intendete di basket italiano, non c'è nessuno, anche giovane, che sotto canestro possa fare fisicamente e atleticamente meglio di Marconato e Crosariol per l'Italia?
Tommychaos
00Wednesday, August 22, 2007 2:59 PM
Beh queste 2 partite sono servite a far abbassare un po' la cresta all'Italia, non appena hanno incontrato 2 squadre abbastanza forti hanno subito 2 sconfitte più larghe di quanto lascino intendere gli scarti. Premesso che ho visto solo i primissimi minuti della partita con la Grecia, Crosariol non mi è dispiaciuto (anche se, chiaramente, ho visto solo 5 minuti). Tieni conto che i lunghi "da nazionale" sono quei 2, l'italoamericano Richard Mason Rocca che però è alle prese con un infortunio, e Mr. Bargnani, a riposo precauzionale per una lombalgia. Ci sarebbero altri lunghi ma sono più dei lunghi di nuova generazione, tiro e palleggio sopra la media del ruolo ma meno grossi dei loro "colleghi". Comunque non è malaccio come coppia di centri Marconato-Crosariol, tenendo conto che il secondo è un '84; non bisogna dimenticare che Fotsis, Papadopoulos e Kakiouzis sono tra i migliori lunghi d'Europa.
Tommychaos
00Friday, August 31, 2007 5:17 PM
Pessima prestazione della nazionale di basket ieri pomeriggio. Nell'ultima amichevole prima dell'Europeo, davanti a 10.000 e passa persone grazie all'ingresso libero al Palalottomatica e alle massime cariche istituzionali cestistiche, figura di merda di proporzioni notevoli. Primo canestro dopo quasi 8 minuti, sotto anche di 30, dominati sotto ogni aspetto e chiusura a -21 solo perchè sul finale la Grecia ha compassione e tira un po' il freno. Da salvare unicamente la grinta e la voglia di lottare di Mancinelli e Di Bella, il resto da dimenticare. Difesa sull'uomo volenterosa ma impacciata, difesa sotto canestro quasi inesistente, attacco precipitoso che spara da 3 dopo 10 secondi (non vi ricorda qualcuno?) o sullo scadere dei 24'' senza un minimo di playmaking (e qua si vede il grande limite di Bulleri), gioco alto-basso neanche a parlarne, un pick and roll ogni tanto ma regolarmente ignorato dal portatore di palla. Del resto anche in passato l'Italia aveva fornito prestazioni del genere, ma quando tiri 4/21 o giù di lì da fuori dopo un po' dovresti capire da solo che non è serata, evidentemente per qualcuno non è così evidente. L'entusiasmo per la cosiddetta "nazionale più forte di tutti i tempi" si è gradualmente spento, prima con l'infortunio di Gallinari, poi con le 4 sconfitte di fila tra Atene e Bamberg, infine con la pessima prestazione di ieri. Tra l'altro dubito adesso che la Rai possa tornare sui suoi passi e trasmettere in diretta anche le altre partite degli europei (vi ricordo che la partita inaugurale contro la Slovenia sarà in diretta, ma contro Francia e Polonia ci sarà solo la differita), così oltre al danno c'è pure la beffa. Sono sempre più desideroso di invitare la Rai a fare con il canone quello che secondo uno striscione gli interisti dovrebbero fare con il loro scudetto.
Ennio Bunder Junior
00Friday, August 31, 2007 5:58 PM
Re:
Tommychaos, 31/08/2007 17.17:

Pessima prestazione della nazionale di basket ieri pomeriggio. Nell'ultima amichevole prima dell'Europeo, davanti a 10.000 e passa persone grazie all'ingresso libero al Palalottomatica e alle massime cariche istituzionali cestistiche, figura di merda di proporzioni notevoli. Primo canestro dopo quasi 8 minuti, sotto anche di 30, dominati sotto ogni aspetto e chiusura a -21 solo perchè sul finale la Grecia ha compassione e tira un po' il freno. Da salvare unicamente la grinta e la voglia di lottare di Mancinelli e Di Bella, il resto da dimenticare. Difesa sull'uomo volenterosa ma impacciata, difesa sotto canestro quasi inesistente, attacco precipitoso che spara da 3 dopo 10 secondi (non vi ricorda qualcuno?) o sullo scadere dei 24'' senza un minimo di playmaking (e qua si vede il grande limite di Bulleri), gioco alto-basso neanche a parlarne, un pick and roll ogni tanto ma regolarmente ignorato dal portatore di palla. Del resto anche in passato l'Italia aveva fornito prestazioni del genere, ma quando tiri 4/21 o giù di lì da fuori dopo un po' dovresti capire da solo che non è serata, evidentemente per qualcuno non è così evidente. L'entusiasmo per la cosiddetta "nazionale più forte di tutti i tempi" si è gradualmente spento, prima con l'infortunio di Gallinari, poi con le 4 sconfitte di fila tra Atene e Bamberg, infine con la pessima prestazione di ieri. Tra l'altro dubito adesso che la Rai possa tornare sui suoi passi e trasmettere in diretta anche le altre partite degli europei (vi ricordo che la partita inaugurale contro la Slovenia sarà in diretta, ma contro Francia e Polonia ci sarà solo la differita), così oltre al danno c'è pure la beffa. Sono sempre più desideroso di invitare la Rai a fare con il canone quello che secondo uno striscione gli interisti dovrebbero fare con il loro scudetto.




Ho visto la partita. A parte il problema caratteriale (sembra che non ci sia nessun leader carismatico, uno in grado di caricare i compagni, di tirar fuori gli attributi e di farli tirar fuori anche ai compagni); sembrano esserci lacune tattiche non indifferenti.
Il problema che avevo già notato (e che tutti avevano già notato ben prima del periodo nero) è che davvero l'Italia non ha gioco.
Tira da tre e amen.
Non è questione di Belinelli soltanto perché TUTTI tirano da fuori, lunghi compresi, punto. Non c'è un cazzo di schema, un dai e vai, non ci sono i blocchi, le penetrazioni, i tagli, niente.
Ma Recalcati cosa ci sta a fare lì? Ormai è un mese che guida questo gruppo e questi sono i risultati? Non dico la sconfitta, ma proprio il livello tattico che sia in attacco che in difesa è pari a zero.
E se oltre a non trasmettere gli schemi non trasmetti neppure la carica e la rabbia agonistica, allora cosa cavolo fai negli allenamenti?
Tommychaos
00Friday, August 31, 2007 6:06 PM
Bravo Jean. Infatti quel "qualcuno" in grassetto era riferito proprio a Charlie, allenatore secondo me sopravvalutato.
Ennio Bunder Junior
00Friday, August 31, 2007 6:18 PM

Charlie, allenatore secondo me sopravvalutato.


Ah, ok, allora c'è qualcuno che la pensa così.
Non intendendomene di basket europeo non so nemmeno quale sia stata la sua carriera. Ho letto che ha vinto uno scudetto con Siena... era una bella squadra?
Seconda domanda: è pura utopia sperare di avere Messina alla guida della nazionale?
Tommychaos
00Friday, August 31, 2007 7:01 PM
Messina ha già allenato la nazionale dal 1993 al 1997, centrando anche un secondo posto agli Europei del 1997 con sconfitta in finale dalla grande Jugoslavia di Danilovic, Bodiroga, Obradovic, Rebraca e Savic.
Su Recalcati non si può certo dire che non sia un vincente: oltre allo scudetto del 2004 con Siena (gran squadra: Andersen, Kakiouzis, Vanterpool, Thornton senza contare due pilastri dell'allora nazionale come Galanda e Chiacig) ne ha vinto uno nel 1999 con Varese (squadra forte ma non fortissima, però c'era Zanus Fortes!!) ed è riuscito nella mirabolante impresa di far vincere qualcosa ai piccioni (scudetto 2000). Anche con la nazionale ha ottenuto buoni risultati, terzo posto agli Europei del 2003 e argento olimpico nel 2004 dopo aver battuto una super Lituania in semifinale e aver ceduto all'Argentina di Ginobili in finale. Ecco, della squadra che ha conquistato l'argento olimpico, che è quella di cui ho il ricordo più fresco, rammento che il gioco espresso non era bellissimo: tiri da 3 e difesa a zona, se le bombe entravano bene altrimenti erano cazzi. Infatti contro la Lituania (e nella storica amichevole vinta contro gli USA) ci entrò di tutto, contro l'Argentina no e i risultati li ho appena mostrati. Probabilmente il suo basket ormai è superato e la FIP farebbe bene a meditarci sopra.
Tommychaos
00Monday, September 3, 2007 3:25 PM
Stasera (ore 21.30, diretta RaiSportSat, differita alle 23.45 su Rai2) l'Italia affronta la Francia nella prima giornata dell'Europeo. Diamo un'occhiata quindi al roster dei transalpini.
La stella assoluta della squadra è ovviamente Tony Parker, MVP delle ultime finali NBA dominate dai suoi Spurs. Superbo penetratore, ottimo passatore, discreto tiratore (che però le palle che scottano tende a metterle dentro), da quando si scopa la Longoria è diventato uno dei migliori playmakers della NBA, insomma un vero fenomeno. Poi c'è Boris Diaw dei Phoenix Suns: votato giocatore più migliorato dell'anno nel 2006, è un giocatore estremamente eclettico, è in grado infatti di ricoprire TUTTE le posizioni in campo, dal playmaker al centro. La sua poliedricità è riscontrabile anche nelle cifre: da quando gli Hawks lo hanno ceduto alla squadra di D'Antoni ha messo a referto ben 6 triple doppie! Altro giocatore da tenere d'occhio è Florent Pietrus, fratello di quel Mickael che gioca a Golden State: è uno dei migliori difensori d'Europa, anche se le sue lacune offensive non passano inosservate. C'è poi Ronny Turiaf, rivelazione dei Lakers di quest'anno: la sua storia ricorda un po' quella di Nwanko Kanu, gli è stata diagnosticata una grave malformazione cardiaca, ha rischiato la vita, ha subito un'operazione a cuore aperto ma non ha mai smesso di credere di poter tornare a giocare e c'è riuscito, prima con la Gonzaga University poi con i Lakers, dove ha trasferito sul parquet la sua grinta e la sua voglia di lottare. Potrebbero riservare sorprese anche Yakhouba Diawara, Denver Nuggets, visto in Italia con la canotta della fortitudo Bologna, e David Sangarè, playmaker di cui si parla un gran bene, il cui nome è stato a lungo associato a quello della Virtus Bologna.
Tommychaos
00Tuesday, September 4, 2007 2:48 PM
Mi sono sbagliato, la partita con la Francia è oggi, ieri c'era la bestia nera slovena.
Partita dominata dalla Slovenia, Italia inesistente per 2 quarti e mezzo, poi l'incredibile rimonta fino al +2 a 10 secondi dalla fine, infine la magia di Lakovic che si conferma ammazza-Italia per eccellenza e con un buzzer-beater fantascientifico regala la vittoria alla sua nazionale. Come già accennato, il punteggio non tragga in inganno, la Slovenia ha giocato molto meglio dell'Italia e si è meritata la vittoria, l'Italia è stata inesistente eccetto la prima metà del terzo quarto e l'ultima frazione, Bargnani inguardabile, Belinelli idem (anche se ha il merito di segnare 2 canestri importanti nell'ultimo quarto, gli unici della sua partita), si salvano solo il trio trevigiano e Massimo Bulleri, partito forte poi uscito dalla partita per il 4° fallo, buttato nella mischia alla fine da Recalcati come gesto della disperazione ha riaperto la partita con le sue penetrazioni (il tabellino finale dice 20 punti, miglior marcatore dell'incontro). Le lacune tattiche sono le solite, squadra che fatica a giocare il pick and roll (o perchè il lungo è Bargnani/Gigli che invece di tagliare rimane sull'arco credendo di giocare un pick and pop o perchè il piccolo non serve il lungo), riluttanza a penetrare (con la lodevole eccezione di Bulleri) e, in generale, ad eseguire qualsiasi schema che non comporti un tiro da 3, cosa che in una serata da 3/21 (se ricordo bene) tende a non essere la migliore soluzione.
Stasera alle 19 su Rai2 (poi su Rai3) in diretta Italia-Francia (stavolta per davvero [SM=g27964] ). Da segnalare che al loro esordio i galletti hanno vinto ma faticando più del previsto contro la non esaltante Polonia.
Ennio Bunder Junior
00Tuesday, September 4, 2007 9:02 PM
Onore a Tony Parker, ma ormai si è capito che con questa nazionale non si va da nessuna parte.
Tommychaos
00Wednesday, September 5, 2007 3:12 PM
L'Italia ha giocato meglio rispetto al match con la Slovenia, però aveva di fronte un avversario più forte e, soprattutto, l'MVP delle ultime finali NBA. Recalcati si dimostra anche uno scarso conoscitore degli avversari, in quanto a fine partita dice qualcosa tipo "Parker è forte però gli sono entrati anche i tiri da 3 che non sono la sua specialità". Se seguisse un minimo la NBA saprebbe che le percentuali da 3 di Tony si aggirano intorno al 40%, quindi sebbene sia meglio come penetratore può dire la sua anche dall'arco (ieri 4/9, 44%, in linea con le sua media NBA). Piccola parentesi su Belinelli: ieri, all'ennesimo "tiro ignorante" preso dal futuro Warrior (2/8 da 3), persino Marco Bonamico, suo grande estimatore e suo strenuo difensore, ha definito "criminali" i suoi tiri e l'ha aspramente criticato per le sue scelte di tiro, a conferma che, forse, le mie perplessità non sono completamente di natura partigiana.
Ennio Bunder Junior
00Wednesday, September 5, 2007 3:23 PM
Re:
Tommychaos, 05/09/2007 15.12:

L'Italia ha giocato meglio rispetto al match con la Slovenia, però aveva di fronte un avversario più forte e, soprattutto, l'MVP delle ultime finali NBA. Recalcati si dimostra anche uno scarso conoscitore degli avversari, in quanto a fine partita dice qualcosa tipo "Parker è forte però gli sono entrati anche i tiri da 3 che non sono la sua specialità". Se seguisse un minimo la NBA saprebbe che le percentuali da 3 di Tony si aggirano intorno al 40%, quindi sebbene sia meglio come penetratore può dire la sua anche dall'arco (ieri 4/9, 44%, in linea con le sua media NBA). Piccola parentesi su Belinelli: ieri, all'ennesimo "tiro ignorante" preso dal futuro Warrior (2/8 da 3), persino Marco Bonamico, suo grande estimatore e suo strenuo difensore, ha definito "criminali" i suoi tiri e l'ha aspramente criticato per le sue scelte di tiro, a conferma che, forse, le mie perplessità non sono completamente di natura partigiana.



Guarda, su Belinelli mi è bastato guardare qualche partita per pensarla esattamente come te, Tommy. Non lo conoscevo e l'amichevole gnocca dell'Italia che avevo visto non era indicativa.
Ho capito perché odi il suo gioco e lo odio anch'io.
Su Lauro e Bonamico francamente non ne posso più!
Sono andato in giro per internet e ho trovato un sacco di forum dedicati alla loro incompetenza/idiozia, ho riso un casino! E' bello vedere che c'è così tanta gente che la pensa come te, così tanti telespettatori che li odiano!
Tra l'altro ho fatto anche una ricerca su Buffa e mi è venuto un sitozzo con alcune sue frasi (da qui la mia nuova firma). Buffa e Tranquillo sono di un altro pianeta, sono in astinenza da Buffa, voglio Buffa!
Tommychaos
00Thursday, September 6, 2007 3:33 PM
Finalmente una vittoria e una prestazione convincente per l'Italia, anche se avvenuta contro un avversario molto modesto (ma molto agguerrito e tenace, onore ai polacchi). Grande prova dei due giocatori più attesi, Bargnani e Belinelli, a me è piaciuto soprattutto il secondo, è come se si fosse scritto tutte le mie critiche e si fosse concentrato sul modo di superarle, se continua a giocare così, soprattutto con avversari più forti, ha davanti a sé un luminoso futuro.
L'Italia passa dunque al secondo turno. Come funziona è un discorso un po' complesso. Gli azzurri sono in girone con Francia, Slovenia, Germania, Lituania e Turchia, ma dovranno affrontare solo le ultime tre; Lituania e Slovenia partono da 4 punti, Germania e Francia da 2, Italia e Turchia da 0 (ho già fatto sapere alla FIBA che intendo querelarli per aver copiato l'idea alle ultime 2 edizioni del Torneo MEF). Analizziamo dunque i prossimi avversari della nazionale:
Turchia: come l'Italia si è qualificata all'ultima giornata battendo una squadra modesta (la Repubblica Ceca), ma nelle sue due sconfitte ha accumulato un passivo totale di 50 punti (20 dalla Germania e 30 dalla Lituania). I nomi però ci sono: c'è Mehmet Okur, reduce da una grande stagione con gli Utah Jazz in cui è andato anche all'All Star Game, c'è Hedo Turkoglu, uno che a Orlando parte spesso in quintetto con i suoi Magic, ci sono stelle dell'Eurolega come Kurtoglu e Kutluay, giovani star in orbita NBA come Ilyasova e Demirel e qualche altro buon giocatore. Però evidentemente qualcosa non funziona se finora hanno disputato un Europeo piuttosto deludente...
Germania: c'è l'MVP della regular season NBA, al secolo Dirk Nowitzki, e questo potrebbe bastare. È il miglior marcatore del torneo (29 ad allacciata di scarpe, come direbbe Buffa), ma anche il resto della squadra gira, visto che hanno ceduto solo alla corazzata Lituania in una partita che li ha visti andare sotto di 21, recuperare 20 punti in un quarto e mezzo, andare a -1 a 11 secondi dalla sirena e buttare via un'incredibile rimonta a causa di uno sfondamento evitabile ma netto fischiato a Okulaja. I compagni di Wunder Dirk non li conosco molto bene, ci sono 2 giocatori visti l'anno scorso in Italia (Hamann con i piccioni e Roller a Biella), c'è l'esperienza di Femerling e il talento naturalizzato di Okulaja e Greene, ma se si riesce a limitare Nowitzki non sono niente di che. Chiaro che si tratta di limitare quello che è stato votato miglior giocatore dell'ultima NBA...
Lituania: una corazzata. Talento e determinazione in abbondanza rendono la Lituania una delle squadra più forti di questo Europeo. Dall'NBA ci sono la rivelazione dei Denver Nuggets, Linas Kleiza, Darius Songaila dai Washington Wizards e un fenomeno che inspiegabilmente a Golden State (e anche prima a Indiana) fa tanta panchina, quel Jasikevicius che ha vinto l'Eurolega da protagonista sia con il Barça che con il Maccabi. Dai campioni d'Italia di Siena abbiamo Kaukenas e il loro neo acquisto Ksistof Lavrinovic, mentre dai campioni d'Europa del Panathinaikos abbiamo l'ex MVP del campionato italiano Ramunas Siskauskas (recentemente passato al CSKA); completano la rosa il fratello gemello di Lavrinovic, Darjus, e due prodotti del grande Lietuvos Rytas, Javtokas e Jasaitis, grandi protagonisti nelle ultime edizioni dell'Eurolega.
Ennio Bunder Junior
00Thursday, September 6, 2007 3:55 PM
Re:
Tommychaos, 06/09/2007 15.33:

Finalmente una vittoria e una prestazione convincente per l'Italia, anche se avvenuta contro un avversario molto modesto (ma molto agguerrito e tenace, onore ai polacchi). Grande prova dei due giocatori più attesi, Bargnani e Belinelli, a me è piaciuto soprattutto il secondo, è come se si fosse scritto tutte le mie critiche e si fosse concentrato sul modo di superarle, se continua a giocare così, soprattutto con avversari più forti, ha davanti a sé un luminoso futuro.
L'Italia passa dunque al secondo turno. Come funziona è un discorso un po' complesso. Gli azzurri sono in girone con Francia, Slovenia, Germania, Lituania e Turchia, ma dovranno affrontare solo le ultime tre; Lituania e Slovenia partono da 4 punti, Germania e Francia da 2, Italia e Turchia da 0 (ho già fatto sapere alla FIBA che intendo querelarli per aver copiato l'idea alle ultime 2 edizioni del Torneo MEF). Analizziamo dunque i prossimi avversari della nazionale:
Turchia: come l'Italia si è qualificata all'ultima giornata battendo una squadra modesta (la Repubblica Ceca), ma nelle sue due sconfitte ha accumulato un passivo totale di 50 punti (20 dalla Germania e 30 dalla Lituania). I nomi però ci sono: c'è Mehmet Okur, reduce da una grande stagione con gli Utah Jazz in cui è andato anche all'All Star Game, c'è Hedo Turkoglu, uno che a Orlando parte spesso in quintetto con i suoi Magic, ci sono stelle dell'Eurolega come Kurtoglu e Kutluay, giovani star in orbita NBA come Ilyasova e Demirel e qualche altro buon giocatore. Però evidentemente qualcosa non funziona se finora hanno disputato un Europeo piuttosto deludente...
Germania: c'è l'MVP della regular season NBA, al secolo Dirk Nowitzki, e questo potrebbe bastare. È il miglior marcatore del torneo (29 ad allacciata di scarpe, come direbbe Buffa), ma anche il resto della squadra gira, visto che hanno ceduto solo alla corazzata Lituania in una partita che li ha visti andare sotto di 21, recuperare 20 punti in un quarto e mezzo, andare a -1 a 11 secondi dalla sirena e buttare via un'incredibile rimonta a causa di uno sfondamento evitabile ma netto fischiato a Okulaja. I compagni di Wunder Dirk non li conosco molto bene, ci sono 2 giocatori visti l'anno scorso in Italia (Hamann con i piccioni e Roller a Biella), c'è l'esperienza di Femerling e il talento naturalizzato di Okulaja e Greene, ma se si riesce a limitare Nowitzki non sono niente di che. Chiaro che si tratta di limitare quello che è stato votato miglior giocatore dell'ultima NBA...
Lituania: una corazzata. Talento e determinazione in abbondanza rendono la Lituania una delle squadra più forti di questo Europeo. Dall'NBA ci sono la rivelazione dei Denver Nuggets, Linas Kleiza, Darius Songaila dai Washington Wizards e un fenomeno che inspiegabilmente a Golden State (e anche prima a Indiana) fa tanta panchina, quel Jasikevicius che ha vinto l'Eurolega da protagonista sia con il Barça che con il Maccabi. Dai campioni d'Italia di Siena abbiamo Kaukenas e il loro neo acquisto Ksistof Lavrinovic, mentre dai campioni d'Europa del Panathinaikos abbiamo l'ex MVP del campionato italiano Ramunas Siskauskas (recentemente passato al CSKA); completano la rosa il fratello gemello di Lavrinovic, Darjus, e due prodotti del grande Lietuvos Rytas, Javtokas e Jasaitis, grandi protagonisti nelle ultime edizioni dell'Eurolega.




Penso che due vittorie possano essere sufficienti a passare il turno (ne passano 4 su 6).
Con la Lituania non c'è storia, la Turchia si può battere.
Tutto si decide con la Germania. Se vinciamo anche con la Germania potremmo farcela.
Anch'io ho visto un buon Belinelli (anche se non c'è una partita, compreso ieri, in cui non faccia almeno 2 passaggi molli e assassini che scatenano il contropiede avversario).
Bargnani ha fatto 19 punti e ha catturato 7 rimbalzi. Ciononostante penso che possa far sicuramente meglio di così, lo vedo ancora piuttosto timido e impacciato.
Comunque ieri si sono visti due minuti di Italia perfetta (nel secondo quarto). Quell'Italia lì sarebbe da applausi, ma si tratta di due minuti in tutto il torneo.
Ennio Bunder Junior
00Thursday, September 6, 2007 9:03 PM
Molto molto carina la nuova pubblicità della Nike con Belinelli e Bargnani... "devi difendere su Kobe Bryant"...
L'ho apprezzata molto!
Per chi non l'avesse ancora vista eccola qua:

Ennio Bunder Junior
00Monday, September 10, 2007 4:20 PM
Per due ore non ci sono per nessuno.
Tv, nazionale di basket, partita decisiva per l'europeo.
Speriamo bene.
Ah, e rutto libero!
Black Francis
00Monday, September 10, 2007 6:35 PM
bella partita, bravi ragazzi. la squadra è quella che è, ma è bello giocarsela fino alla fine.
Ennio Bunder Junior
00Monday, September 10, 2007 6:42 PM
Re:
Black Francis, 10/09/2007 18.35:

bella partita, bravi ragazzi. la squadra è quella che è, ma è bello giocarsela fino alla fine.


Che sofferenza!
Belinelli... davvero non so che ne sarà di lui.
E' di un'incostanza rara, capace di giocate horror (i soliti passaggi molli e insensati) e di robe da giù di testa (la schiacciata a 1'30" dalla fine, con la difesa schierata, in faccia ad Okur rimarrà nei nostri occhi a lungo, come direbbero in PES6).
Se solo fosse più costante...
Boh, in Nba, forse potrebbe aver vita più facile che in Europa.
Per il resto, ottimo Gigli, mentre Recalcati continuo a non capirlo.


Black Francis
00Monday, September 10, 2007 7:22 PM
Re: Re:
Ennio Bunder Junior, 10/09/2007 18.42:

la schiacciata a 1'30" dalla fine, con la difesa schierata, in faccia ad Okur rimarrà nei nostri occhi a lungo





una giocata incredibile


Black Francis
00Wednesday, September 12, 2007 6:13 PM
partita orrenda di una nazionale orrenda. giusto andare a casa.
Ennio Bunder Junior
00Wednesday, September 12, 2007 8:19 PM
Re:
Black Francis, 12/09/2007 18.13:

partita orrenda di una nazionale orrenda. giusto andare a casa.


Infatti, sarebbe stato davvero ingiusto che una nazionale così passasse il turno.
Anche stavolta non ho capito le scelte del coah. A parte il gioco espresso, non arrivo a comprendere nemmeno i cambi che fa. Tira sempre giù il giocatore caldo (l'ho notata dall'inizio sta cosa: uno infila un paio di canestri e sembra carico e regolarmente Recalcati lo tira giù per raffreddarlo); inoltre abbiamo giocato mezza partita senza play (Bulleri non sarà Parker, ma gli fa così schifo avere un paly in campo? E' meglio giocare 2° e 3° quarto senza?). Inoltre nell'ultimo e decisivo quarto è stata quasi grottesca la scelta di tirare via Gigli da Dirk (marcato fino a quel momento egregiamente) e mettere Bargnani su di lui (gli faceva così schifo avere un buon difensore sul miglior giocatore avversario? A quanto pare sì, meglio mettere Gigli sullo sconosciuto che nemmeno mi ricordo come si chiama).
Di questo europeo salvo alcuni sprazzi di Belinelli che mi lasciano ben sperare e la speranza che un tale disastro porti all'esonero di Recalcati.


Tommychaos
00Thursday, September 13, 2007 3:38 PM
Aggiungiamo alle colpe di Recalcati: la Germania ha preso 20 rimbalzi offensivi, faceva così schifo giocare con un centro di ruolo e non con un lungo atipico? Crosariol non è Ben Wallace, ma sotto canestro si fa valere meglio di tutti i suoi compagni di squadra. Inoltre: cosa chiami a fare Datome se sai che non lo schiererai MAI? È come bruciare uno dei 12 posti a tua disposizione, piuttosto chiama Garri che non sarà un fenomeno ma almeno è più affidabile di un 19enne quasi privo di esperienza.
La "nazionale più forte di sempre" si è rivelata una delle più brutte di sempre: gioco individualista che vive pregando che il tiro da 3 vada dentro o che qualcuno tiri fuori qualche coniglio dal cappello e, considerando l'incostanza dei due NBA (hanno entrambi alternato grandi prestazioni a passaggi a vuoto), l'esito finale era quasi scontato. Per me il basket di Recalcati è finito, io sulla panchina italiana vedrei bene Scariolo, ovviamente in versione part-time come molti coach attuali.
Il rammarico non è tanto per l'esclusione dai quarti (l'Italia sarebbe andata fuori oggi invece che ieri), ma per l'esclusione dalle Olimpiadi, dove gli azzurri non potranno difendere l'argento di Atene (inoltre probabilmente a Pechino 2008 non manderanno neanche una partita in tv, si spera nello streaming).
Black Francis
00Thursday, September 13, 2007 5:51 PM
in streaming si potrà vedere tutto, ulteriore testimonianza che la rete è su un altro pianeta rispetto alla tv.
Tommychaos
00Friday, September 14, 2007 3:17 PM
Re:
Black Francis, 13/09/2007 17.51:

in streaming si potrà vedere tutto, ulteriore testimonianza che la rete è su un altro pianeta rispetto alla tv.


Dimentichi che grazie alla rete si può anche telefonare. Infatti nei paesi seri internet è ovunque, anche nei paesini di merda con 4 abitanti in mezzo a 20 km quadrati di nulla, mentre in un altro paese a San Venanzio non ti mettono l'adsl perché non c'è più spazio nell'armadietto e gli tira il culo costruirne un altro. [SM=g27970] [SM=g27970] [SM=g27979] [SM=g27979] [SM=g27980] [SM=g27980] [SM=g27970] [SM=g27970] [SM=g27969] [SM=g27969]
Ennio Bunder Junior
00Monday, September 17, 2007 12:14 PM
Ha vinto la Russia battendo la Spagna di un punto.
Grande Kirilenko, un europeo da incorniciare.

Odio la rai, la odio dal profondo del mio cuore.
Acquista i diritti delle competizioni per non farcele vedere.
Non passo un istante della mia vita a guardare programmi rai, né io né la mia famiglia.
Perché dobbiamo pagare il canone? Non voglio la rai, non voglio che arrivi in casa mia, cosa devo fare? Arriva per forza e io non posso scegliere di non pagarla. Che puttanata è? C'è un cavillo, un modo, una tecnica per non ricevere il segnale rai, dimostrarlo e, di conseguenza, non pagare il canone? No, perché io ne ho abbastanza.
Oltretutto i dati statistici dicono che la rai guadagna col canone la stessa cifra che Sky guadagna con gli abbonamenti. Solo che la rai trasmette pubblicità a livello di mediaset (questo non ha senso) e il servizio offerto è incommensurabilmente inferiore. Non la voglio. Aiutatemi.
Bruttoformo
00Monday, September 17, 2007 1:15 PM
Re:
Ennio Bunder Junior, 17/09/2007 12.14:

Ha vinto la Russia battendo la Spagna di un punto.

Come piccola curiosità, ieri la Spagna ha vinto gli Europei di pallavolo battendo la favorita Russia a Mosca.

Peccato per la diretta, benché me ne intenda poco o niente di basket anche a me sarebbe piaciuto vedere la finale...
Tommychaos
00Monday, September 17, 2007 3:48 PM
Della Rai ne abbiamo già parlato Jean, sfondi una porta spalancata...
Complimenti alla Russia che ha battuto in sequenza Lituania e Spagna, le due grandi favorite.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:02 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com