Cospirazione "anomala" per Oliver Stone

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
Federico Ferrero
00Sunday, October 1, 2006 10:26 AM
Oliver Stone, che si è occupato dell'11 settembre dopo aver "rivisto" a suo modo il caso Kennedy, ha dato la sua (al solito) singolare opinione sugli attentati di cinque anni fa.

Invitato al Film Festival di San Sebastian in Spagna ha parlato in questi termini del crollo delle Torri: "Mi rifiuto di pensare che le autorità sapessero in anticipo degli attacchi. La vera cospirazione c'è stata dopo il crollo, perché una organizzazione neo-cabal, venti o trenta persone in tutto, ha sequestrato le nostre forze armate e ha iniziato a fare guerre".

Insomma: niente da dire sulla paternità degli attacchi, ma la "neo-cabal" (figlia, forse della "cabal" che uccise Kennedy secondo Stone) ne ha approfittato per inventarsi guerre contro nessuno, reagendo in maniera sproporzionata. Per il regista è questo il vero problema, mentre stare lì ad arrovellarsi cercando di trovare inesistenti tracce di un autoattentato è "una perdita di tempo".

[Modificato da Federico Ferrero 01/10/2006 10.27]

Demonfly
00Monday, October 2, 2006 9:58 AM
La cabal potrebbe aver consegnato la storia dell'illustre sconosciuto Bin Laden su un piatto d'argento, dopo che qualcuno assoldato da loro aveva fatto il lavoro sporco... da allora, depistaggi per difendere quella teoria, per non far uscire il secondo livello (che porta all'inside job che invece non ebbe luogo, ma che e' la logica conclusione di chi non crede a Bin Laden) e proteggere all'infinito il terzo (la cabal che fece il colpo)...
...un po' come sarebbe stato offrire Oswald su un piatto d'argento, obbligando a depistare per non prestare il fianco alle teorie dell'inside job e proteggere all'infinito la cabal.
Ma, si sa, e' fantascienza...
!presidente!
00Monday, October 2, 2006 6:46 PM
Difficile dire che in un paese come gli Usa, di 250 milioni di abitanti, tutto possa essere governato da un'organizzazione super segreta, che dovrebbe essere composta da almeno 100mila uomini per mettere tutto a posto. In ogni caso, c'è sempre qualche mela marcia....

[Modificato da !presidente! 02/10/2006 18.46]

Demonfly
00Monday, October 2, 2006 9:27 PM
Re:

Scritto da: !presidente! 02/10/2006 18.46
Difficile dire che in un paese come gli Usa, di 250 milioni di abitanti, tutto possa essere governato da un'organizzazione super segreta, che dovrebbe essere composta da almeno 100mila uomini per mettere tutto a posto. In ogni caso, c'è sempre qualche mela marcia....

[Modificato da !presidente! 02/10/2006 18.46]




Il piano cui alludo sarebbe stato messo in pratica da 36 persone (alcuni hanno svolto doppi ruoli, per tenere il numero al minimo), non da 100mila. Questi sono gli esecutori: i mandanti magari non sanno neanche cosa e' successo di preciso...

kilos15
00Tuesday, October 3, 2006 2:05 AM
... Ha detto bene, sig.Maiucchi, tutto ciò è pura FANTASCIENZA!
Con simpatia.
Kilos15
Demonfly
00Tuesday, October 3, 2006 9:03 AM
Re:

Scritto da: kilos15 03/10/2006 2.05
... Ha detto bene, sig.Maiucchi, tutto ciò è pura FANTASCIENZA!
Con simpatia.
Kilos15



La fantascienza di solito è un modo di raccontare realtà difficili da concepire: Blade Runner docet.
Federico Ferrero
00Tuesday, October 3, 2006 9:16 AM
Mi sono sempre chiesto perché questi esseri semidivini, che riescono a fare e disfare tutto in barba a tutti i poteri del mondo senza mai essere identificati o localizzati, che uccidono presidenti, muovono guerre, rivoltano Stati, creano e distruggono a piacimento poi si facciano regolarmente "beccare" dal giornalista di turno, dallo studente malizioso con un pc in mano, oppure si perdano in bicchier d'acqua facendo lasciare una pallottola non abbastanza danneggiata o taroccando male una fotografia.
Non so, ha un che di incomprensibile: come se un mago facesse sparire una città sotto gli occhi di tutti e poi non riuscisse mai a fare il gioco delle tre carte.

PS Nella realtà "i trentasei" vogliono dire poco o niente. Sarebbe bello conoscere, finalmente, almeno un nome di un assassino ideatore di tutto quello che è successo: per caso sa i nomi?

Saluti
FF
RobP
00Wednesday, October 4, 2006 1:20 AM
Re:

Scritto da: Federico Ferrero 03/10/2006 9.16
Mi sono sempre chiesto perché questi esseri semidivini, che riescono a fare e disfare tutto in barba a tutti i poteri del mondo senza mai essere identificati o localizzati, che uccidono presidenti, muovono guerre, rivoltano Stati, creano e distruggono a piacimento poi si facciano regolarmente "beccare" dal giornalista di turno, dallo studente malizioso con un pc in mano, oppure si perdano in bicchier d'acqua facendo lasciare una pallottola non abbastanza danneggiata o taroccando male una fotografia.
Non so, ha un che di incomprensibile: come se un mago facesse sparire una città sotto gli occhi di tutti e poi non riuscisse mai a fare il gioco delle tre carte.FF



Pensi a chi ha architettato le false missioni Apollo: ha progettato e costruito il razzo Saturno, il LEM, la navicella e tutto il resto. Tutto, all'apparenza, perfettamente funzionante: chi ha lavorato a questi progetti (decine di migliaia di persone) non si è mai accorto di stare costruendo dei giocattoli. Poi ha inscenato il lancio delle missioni, compresa la sfortunata missione 13, per la quale è stata inventata tutta la drammatica vicenda dell'esplosione e del fortunoso rientro: mentre negli altri casi la navicella è stata tenuta in orbita intorno alla Terra, oppure fatta cadere nell'oceano, senza che nessuno, naturalmente, si accorgesse di nulla, e chi sapeva confessasse mai nulla. Poi è stato inscenato il rientro in atmosfera e lo splash-down in mare, sono state costruite false pietre lunari e fatte, in studi televisivi, false fotografie dello sbarco: simulando, in questi studi, la differente gravità lunare e il vuoto (inconfutabile, almeno questo, per via di alcuni dettagli ed esperimenti assolutamente non riproducibili in presenza di atmosfera).
Dopo questa colossale messa in scena, cosa ti combinano i nostri prestigiatori? Sbagliano le foto in studio, così grossolanamente che qualunque persona anche a digiuno di fisica e di fotografia, si può accorgere del falso: non solo: la Nasa - o chi per loro - vede ovviamente le foto "sbagliate" in anteprima, ma decide di renderle lo stesso pubbliche.
Che spettacolo...
carmelo pugliatti
00Thursday, October 5, 2006 8:16 PM
Non solo,ma anche i Russi si sarebbero prestati al gioco,Dio solo sa perchè. Vuoi vedere che anche il volo di Gagarin era una truffa,e che la terra in realtà è piatta?
!presidente!
00Friday, October 6, 2006 7:06 PM
Ricordiamo l'episodio di quando l'uomo è andato sulla luna (luglio 1969): ad esso molti non credono, ma se ciò non fosse vero, perchè all'epoca i Sovietici non avevano fatto una campagnia di controinformazione contro gli Usa?
Demonfly
00Monday, October 9, 2006 10:00 AM
Re:

Scritto da: !presidente! 06/10/2006 19.06
Ricordiamo l'episodio di quando l'uomo è andato sulla luna (luglio 1969): ad esso molti non credono, ma se ciò non fosse vero, perchè all'epoca i Sovietici non avevano fatto una campagnia di controinformazione contro gli Usa?



No, se è uno scambio di favori...
Demonfly
00Monday, October 9, 2006 10:01 AM
Re:

Scritto da: Federico Ferrero 03/10/2006 9.16

PS Nella realtà "i trentasei" vogliono dire poco o niente. Sarebbe bello conoscere, finalmente, almeno un nome di un assassino ideatore di tutto quello che è successo: per caso sa i nomi?

Saluti
FF



Lo sa che uno dei nomi, e relativa storia, potrebbe essere su internet dalla settimana precedente i fatti?
Vada a cercare il Leone di Phoenix...
LADYJ.
00Thursday, November 16, 2006 5:10 PM
io ho visto il film e non era male come film appunto.
certo su molte cose non concordo con oliver stone anche se lo giudico un gran regista!!!
ma mi spiegate cos'e' la cabal? [SM=g27833]


!presidente!
00Thursday, November 16, 2006 6:56 PM
La "Cabal" è un'organizzazione super segreta che, agendo per così dire, nel mondo "sotterrraneo" dell'intelligence, indirizzerebbe la politica in Usa (e in pratica anche quella mondiale) vs obiettivi desiderati, a volte anche all'insaputa dello stesso Presidente. Il primo a parlarne mi pare fu Fletcher Prouty, il mister "x" che nel film JFK è interpretato da Donald Sutherland: questa oraganizzazione sarebbe la responsabile dell'omicidio JfK e dell'addossamanto della colpa a Oswald, di una cospirazione per l'11 settembre e via discorrendo. Non credo esita un qualcosa del genere, ma non dimentichiamo che i servizi segreti Usa (e non solo quelli) sono spesso intervenuti in nazioni straniere per portare la loro politica in un certo modo (vedi, ad es. Il golpe in Cile di Pinochet o il colpo di stato del 1967 in Grecia) servendosi di strutture negli stessi paesi esteri (ad es. in Italia, "Gladio").
carmelo pugliatti
00Thursday, November 16, 2006 7:53 PM
Certo che,visto il casino che hanno combinato con l'uccisione di Kennedy ,poi con la guerra in Vietnam (eventi che direttamente o indirettamente produssero la più grande esplosione di radicalismo di sinistra che il mondo occidentale ricordi,per tacere della crisi economica e morale in cui gli Stati Uniti sprofondarono per più di dieci anni),e adesso con l'enorme,incommensurabile, pasticcio in Iraq questi tipi della "Cabal" sono propio degli idioti! Ma da chi è composta la "Cabal"? Da Franco e Ciccio?
Demonfly
00Friday, November 17, 2006 10:21 AM
Se uno crede all'esistenza della "cabal" sa bene che finanzia contemporaneamente entrambe le parti in causa, onde avere sempre il controllo della situazione... finanziavano Hitler da Wall Street ma contemporaneamente lo combattevano in Europa... Prestavano i soldi a Napoleone ma anche a chi si difendeva da lui... dopo Waterloo si impadronirono della Borsa d'Inghilterra.
Naturalmente sono tutte cavolate... però la Banca d'Inghilterra è privata, così come la Fed.
Di chi sono?
AmministratoreJFK
00Friday, November 17, 2006 11:45 AM
Banner pubblicitario
Sono tollerati, anche se non particolarmente graditi, i messaggi pubblicitari nella propria firma.
Però, per cortesia, chiederei di rimpicciolirli o meglio di sostituirli con del testo: quello di Demonfly sembra un poster, l'immagine ripetuta a ogni messaggio oggettivamente disturba la lettura.

Grazie per la comprensione
carmelo pugliatti
00Friday, November 17, 2006 4:36 PM
Re:

Scritto da: Demonfly 17/11/2006 10.21
Se uno crede all'esistenza della "cabal" sa bene che finanzia contemporaneamente entrambe le parti in causa, onde avere sempre il controllo della situazione... finanziavano Hitler da Wall Street ma contemporaneamente lo combattevano in Europa... Prestavano i soldi a Napoleone ma anche a chi si difendeva da lui... dopo Waterloo si impadronirono della Borsa d'Inghilterra.
Naturalmente sono tutte cavolate... però la Banca d'Inghilterra è privata, così come la Fed.
Di chi sono?

Combattevano Napoleone e lo finanziavano,combattevano Hitler e gli prestavano denaro,Hanno ucciso Kennedy e organizzato la guerra in Vietnam e si sono ritrovati con la più spaventosa crisi politico-sociale-economica del dopoguerra,adesso hanno imposto l'intervento in Iraq facendo un clamoroso regalo ad Al quaida (che sicuramente finanziano mentre la combattono).Insomma,sono dei pasticcioni imbecilli da più generazioni!! Franco e Ciccio forever!!
!presidente!
00Friday, November 17, 2006 7:03 PM
Difficile pensare che un paese di 300 milioni di abitanti come gli Usa possa essere guidato da un'organizzazione tipo la Cabal,che dovrebbe essere composta da non molti elementi, però non so se qualcuno di voi ha mai sentito parlare di ciò che successe in Italia negli anni '70, con la teoria degli "opposti estremismi", cioè dei finanziamenti dati dai servizi segreti di paesi stranieri ai terroristi sia "rossi" che "neri", per fare in modo che le loro scorribande continuassero, vista la posizione strategica dell'Italia. Chi agisce nel mondo sotterraneo può, se vuole e se è potente riuscire anche in questo: non bisogna pensare che Cia, Kgb e Mossad ecc. siano e siano stati onnipotenti, ma non erano certo degli agnellini........
carmelo pugliatti
00Friday, November 17, 2006 8:49 PM
Questo è un altro discorso.Tuttavia la storia insegna che molto spesso questo genere di cose finisce per produrre l'esatto contrario di quanto ci si propone di conseguire.Il fatto è che la realtà è troppo complessa e le possibili variabili sono molteplici.Quanto alla "Cabal" sinceramente mi sembra un idea piuttosto fumettistica e ridicola.
!presidente!
00Sunday, November 19, 2006 10:17 AM
Sono d'accordo con Lei: in effetti qualche "falla" all'interno dei servizi segreti c'è sempre stata, cioè l'obiettivo che essi si prefiggevano a volte e stato solo sfiorato, xchè i responsabili di queste azioni sono stati anche assicurati alla giustizia. Gli Usa, comunque, hanno realizzato questo tipo di politica solo nei paesi esteri: non vi sono prove che abbiano fatto qualcosa al loro interno, a parte l'operazione "chaos" della Cia che nel 1967 si infiltrava all'interno dei gruppi pacifisti dei giovani x indurli al consumo di droghe pesanti.
La cabal non esiste, anche xchè non c'era bisogno di una cosa del genere x organizzare un'operazione di alto spionaggio ( se si fosse voluta fare): bastavano le agenzie che già c'erano...la Cia, se avesse davvero voluto far fuori JFK, come ho già avuto modo di dire varie volte, secondo non aveva bisogno di attirarlo a Dallas 2 anni e mezzo dopo il suo insediamento e affidarsi ad un ex marine mezzo matto. Se anche si credesse al complotto occorre sempre inserire anche Oswald in esso, ma dal punto di vista mentale sembra un tipo inaffidabile....le agenzie di intelligence avevano chissà quanti dossier scandalistici su Kennedy, sulle sue donne, sugli (eventuali) amanti di Jacqueline (vedi onassis), sui rapporti "elettorali" con la mafia e via discorrendo....potevano indurlo a dimettersi in tanti modi.
carmelo pugliatti
00Sunday, November 19, 2006 5:13 PM
Inoltre non dimentichiamo che JFK ,dato il suo stato di salute,doveva assumere un forte quantitativo di farmaci alla settimana. Se qualcuno "in alto loco" avesse davvero voluto ucciderlo (chissà poi perchè,ma questo è un altro discorso)avrebbe potuto benissimo scegliere questa strada.Facile ,pulito,efficente.Si poteva poi semplicemente fargli perdere le elezioni del 1964 orchestrando ad arte fughe di notizie sulle sue reali condizioni fisiche e sul fatto che a tal proposito aveva mentito al popolo Americano (delitto imperdonabile negli USA),magari condendo il tutto con qualche indiscrezione sulle sue infedeltà.Insomma,solo un idiota avrebbe organizzato un complotto come quello ipotizzato,con tutti i rischi pazzeschi del caso.
LADYJ.
00Monday, November 20, 2006 12:06 AM
quindi e' un 'organizzazione tipo fbi.
ma come fa ad essere sconosciuta al presidente?
e poi ha tutti questi poteri?
non sapevo dell' esistenza di quest' organizzazione.
ed io che ero rimasta al fbi cia e kgb!! [SM=g27828]
carmelo pugliatti
00Monday, November 20, 2006 12:38 AM
Re:

Scritto da: LADYJ. 20/11/2006 0.06

ma come fa ad essere sconosciuta al presidente?
e poi ha tutti questi poteri?
non sapevo dell' esistenza di quest' organizzazione.
[SM=g27828]

Infatti non esiste nella realtà.
Demonfly
00Monday, November 20, 2006 10:50 AM
Re: Banner pubblicitario

Scritto da: AmministratoreJFK 17/11/2006 11.45
Sono tollerati, anche se non particolarmente graditi, i messaggi pubblicitari nella propria firma.
Però, per cortesia, chiederei di rimpicciolirli o meglio di sostituirli con del testo: quello di Demonfly sembra un poster, l'immagine ripetuta a ogni messaggio oggettivamente disturba la lettura.

Grazie per la comprensione



Proviamo... su questo non dovrebbe apparire l'immagine.
Su quelli passati non posso fare nulla, il sistema dice che non si possono modificare...

[Modificato da Demonfly 20/11/2006 10.51]

!presidente!
00Wednesday, November 22, 2006 6:44 PM
In effetti si vocifera che la Cia e il Cic (servizio segreto militare Usa) abbiano truccato le elezioni politiche in Italia, nel 1948, quindi figurarsi se non erano in grado di truccare quelle americane per far perdere Kennedy.....
carmelo pugliatti
00Wednesday, November 22, 2006 8:44 PM
Non si trattava neanche di truccare le elezioni.Bastava soltanto divulgare ai giornali la pura e semplice verità sulla sua salute (non sarebbe stato necessario neppure parlare di scandali sessuali).Poteva il leader del mondo libero essere afflitto da tutti quei malanni? e sopratutto poteva dopo aver mentito (imperdonabile per la mentalità anglosassone) a tal proposito al popolo Americano rimanere in carica? P.S. Non creda a certe sciocchezze sul 1948; i comunisti non avrebbero mai vinto.La chiesa,allora influentissima li aveva scomunicati ed aveva ingaggiato una lotta senza esclusione di colpi,gli USA con il Piano Marshall stavano aiutando l'economia Italiana a risollevarsi,l'Unione Sovietica aveva gettato la maschera con le brutali e forzate annessioni di paesi del centro Europa alla sua sfera di influenza.Se si guardano i risultati delle politiche del 1948 si vede che,come si suol dire, "non ci fu partita";gli Italiani a stragrande maggioranza votarono per la democrazia (quella vera,non quella "popolare").Oggi,a ragione, gli eredi del PCI benedicono con gratitudine quegli elettori.

[Modificato da carmelo pugliatti 23/11/2006 4.20]

!presidente!
00Friday, November 24, 2006 7:04 PM
Allora Sig. Pugliatti aggiungo un pò di pepe alla discussione: anche il KGB poteva avere interesse a che i comunisti non vincessero mai in Italia..... lasciando perdere il 1948, comunque, la politica interventista dei servizi segreti di tutto il mondo è pura realtà: possiamo escludere ormai un loro coinvolgimento sul caso JFK ma non ci giurerei in altri episodi di omicidi, politici e non.
carmelo pugliatti
00Friday, November 24, 2006 10:33 PM
Si è vero,e da noi in Italia episodi del genere si sono verificati spesso,ma mi creda documenti alla mano le elezioni del 1948 sono propio fuori discussione .Che poi i finanziamenti USA alla democrazia Cristiana abbiano avuto un importanza decisiva,questo è un altro discorso.Circa l'Urss,se l'Italia gli fosse caduta in mano come una pera matura non se ne sarebbero certo rammaricati,ma ciò che non volevano assolutamente,specie dopo il 48 era un colpo di mano,un azione rivoluzionaria da parte del PCI.Se ciò fosse avvenuto Inglesi ed Americani sarebbero immediatamente intervenuti accanto alle forze di sicurezza Italiane.Lo scenario sarebbe stato di tipo Greco,ed alla fine l'insurrezione sarebbe stata duramente repressa,il PCI messo fuori legge,i suoi dirigenti uccisi negli scontri,incarcerati o fuggiti oltrecortina.Per questo l'ordine tassativo dato a Togliatti era "niente rivoluzione".
!presidente!
00Saturday, November 25, 2006 2:53 PM
In effetti ciò che dice lei è vero, Sig. Pugliatti. Non ho approfondito molto, comunque, il discorso sul 1948, ma in altri episodi accaduti in Italia (Piazza Fontana e altri..) qualcosa di strano c'è. Sulla situazione Cia credo sia abbastanza illuminante il libro "L'Italia vista dalla Cia".
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:12 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com