Corsa: ecco i limiti dell'uomo

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
vanni-merlin
00Monday, December 1, 2008 5:12 PM
Calcolo delle prestazioni

Corsa: ecco i limiti dell'uomo


Secondo una ricerca, la prestazione massima possibile sui 100 metri sarebbe di 9,48 secondi, a fronte del record attuale di 9,69 stabilito da Usain Bolt a Pechino

Il 2008 è stato un anno eccezionale per la corsa: alle Olimpiadi di Pechino Usain Bolt ha frantumato "in scioltezza" il record del mondo sia dei 100 che dei 200 metri. Guardando quelle gare, Mark Denny, biologo della Stanford University, si è chiesto se e quanto ci si stesse avvicinando a eventuali limiti assoluti nelle prestazioni della corsa. Per cercare di capirlo Denny ha deciso di esaminare lo sviluppo delle prestazioni nella corsa dell'uomo e di due altre specie molto versate su questo fronte: cani e cavalli.
Il ricercatore ha così reperito dati sulle prestazioni dei cani che risalgono fino agli anni venti, e per l'uomo e il cavallo fino al XIX secolo. Tracciando poi il diagramma delle migliori prestazioni anno per anno ha tratto la convinzione – come spiega in un articolo publicato sul Journal Of Experimental Biology – che cani e cavalli avrebbero già raggiunto il massimo: per i cavalli non ci sono stati ulteriori miglioramenti dagli anni quaranta, mentre per i cani il picco sarebbe stato raggiunto negli anni settanta; tuttavia, – calcola il ricercatore – forse per i cavalli potrebbe ancora esserci il margine per un miglioramento dell'uno per cento.

Nel caso dell'essere umano, osserva Denny, la cosa è complicata dal gran numero di distanze che vengono coperte nelle diverse specialità sportive. Nel caso delle corse veloci maschili, secondo Denny esisterebbero ancora margini di miglioramento, dato che le sue estrapolazioni portano a un limite di 9,48 secondi sui centro metri, con un aumento della velocità di 0,23 metri al secondo rispetto all'attuale record mondiale di Bolt di 9,69 secondi.

Nel caso della corsa femminile, invece, nonostante un appiattimento della linea di miglioramento delle prestazioni, dovrebbe essere possibile un abbassamento di 0,4 secondi dell'attuale record del mondo sui 100 metri, che oggi è di 10,49 secondi.


da: lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Corsa:_ecco_i_limiti_dell_uomo...


Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:58 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com