Concerti, recensioni, nuovi album e.. playlist

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
Pages: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, [11], 12, 13, 14, 15
lucolas999
00Thursday, February 19, 2015 3:49 PM
è vero che la regola vuole di negare sempre ,anche di fronte all'evidenza,pure se stai a letto con un altro/a (non è che stiamo trombando è che sentivamo freddo....)però giurare su tu madre morta è proprio da schifo di essere neanche umano
giove(R)
00Thursday, February 19, 2015 3:57 PM
eppure...
Sound72
00Saturday, February 21, 2015 1:00 PM
ieri dopo anni ho rivisto live dei Surgery riuniti per festa di Dj Freak..

Sempre in forma [SM=x2478842]


lucolas999
00Friday, February 27, 2015 9:18 AM
Stasera canta Ferretti ( non Mimmo) i cccp e csi . Chi l'ha visto ultimamente ? Vale la pena ? Oppure È una....pena ?

Ci sono pure i punkreas all'ex snia, sono indeciso
lucaDM82
00Friday, February 27, 2015 12:48 PM
ho letto che due settimane fa è morto di infarto anche il cantante dei visage...non lo sapevo,mi dispiace.
Sound72
00Friday, February 27, 2015 8:05 PM
Re:
lucaDM82, 27/02/2015 12:48:

ho letto che due settimane fa è morto di infarto anche il cantante dei visage...non lo sapevo,mi dispiace.




Fade to grey suona proprio beffarda..se ne è andato nell'indifferenza generale. All'epoca invece era uno dei piu' influenti di tutto il genere new romantic.

lucolas999
00Wednesday, April 1, 2015 4:46 PM
Venerdì i Fuzztones al forte prenestino , poi cambio location e via allo Zombie Party con quelli del Subbacultha .... [SM=g10672]
Sabato mattina portatemi un secchiello di caffè al negozio [SM=g7391]
giove(R)
00Thursday, April 2, 2015 11:14 AM
Re:
lucolas999, 01/04/2015 16:46:

Venerdì i Fuzztones al forte prenestino , poi cambio location e via allo Zombie Party con quelli del Subbacultha .... [SM=g10672]
Sabato mattina portatemi un secchiello di caffè al negozio [SM=g7391]




fermate tuttoooo davvero?!?! se vedemo lì me sa!
giove(R)
00Thursday, April 2, 2015 11:15 AM
chi era tra quelli del gruppo (visage)? mi ricordo quello che faceva la mossetta che incrociava le braccia e ondeggiando andava giù :)
era lui?
giove(R)
00Thursday, April 2, 2015 11:16 AM
io invece sto a fa un pensierino a metà giugno ci sono le L7 a Parigi...
Sound72
00Thursday, April 2, 2015 11:35 AM
Re:
giove(R), 02/04/2015 11:15:

chi era tra quelli del gruppo (visage)? mi ricordo quello che faceva la mossetta che incrociava le braccia e ondeggiando andava giù :)
era lui?




Il cantante, il biondo..Steve Strange.

Grandi cmq all'inizio c'era pure John Mc Geoch..uno dei migliori chitarristi in assoluto di quel periodo.

lucaDM82
00Friday, April 3, 2015 12:05 AM
lucolas999
00Friday, April 3, 2015 8:53 AM
Re: Re:
giove(R), 02/04/2015 11:14:




fermate tuttoooo davvero?!?! se vedemo lì me sa!




Daje se famo una birra alla salute di Valdisserri [SM=x2478856] [SM=g8956]
giove(R)
00Friday, April 3, 2015 9:37 AM
se vedemo stasera luco, grande!
lucaDM82
00Friday, April 3, 2015 5:43 PM
occhio che valdisseri vi manda i carabinieri :)
lucolas999
00Friday, April 3, 2015 6:37 PM
Guarda che il forte è tipo Scampia , i carabinieri non c'entrano [SM=g7401]
giove(R)
00Sunday, April 5, 2015 3:36 PM
Piccola reunion grazie per la birra luco! Grande Rudi, Lana superfica :)
lucolas999
00Monday, April 13, 2015 11:27 AM
[SM=x2478842] [SM=x2478842] [SM=x2478842]
bel concerto e bella serata poi cercando Franco Franchi ho beccato Giove [SM=x2478856]
giove(R)
00Thursday, April 16, 2015 2:48 PM
Ceeeeeeeeeeecccccio!!!!
giove(R)
00Thursday, April 16, 2015 3:08 PM
comunque un tajo, c'ero io che parlavo e lui che me guardava mezzo sospettoso...

ps.
di questo concerto devo proprio dire una cosa: non sarà stato il più importante, immaginifico, bello, spettacolare della storia della musica MA... io, giove, posso con certezza affermare che non ho MAI sentito una cosa più FICA in vita mia di quella che il leader Rudi Protrudi (....) ha detto a un certo punto:

"c'è questa canzone dei Rolling Stones, che fa "It's only rock and roll", la conoscete giusto? ...Ok ma cosa significa? E' una STRONZATA!
come si può dire "E' SOLO rock and roll"? come puoi sminuire???
Non è SOLO rock and roll... E' rock and roll!!!
io vi dico questo: ..il Rock and Roll ...è l'unica fottuta cosa che conta in questo cazzo di mondo!!!"


vabbè.... apoteosi!
Sound72
00Friday, April 17, 2015 12:08 PM

Se ve interessa è in uscita il nuovo album de Venditti..." Tortuga"..

www.rockol.it/news-643333/antonello-venditti-tortuga---punto-di-arrivo-e-ripartenza-in...

Non sapevo cmq della scomparsa di Alessandro Centofanti..grande pianista e tastierista..beh il primo Venditti ha avuto qualità anche grazie a lui.
gianpaolo77
00Friday, April 17, 2015 2:36 PM
Re:
giove(R), 16/04/2015 15:08:

comunque un tajo, c'ero io che parlavo e lui che me guardava mezzo sospettoso...

...


vabbè.... apoteosi!



strano...
[SM=x2478856]
giove(R)
00Tuesday, April 21, 2015 12:02 PM
si si a un certo punto ha messo una scusa ed è scappato [SM=g10890] [SM=x2478856] [SM=x2478856] [SM=x2478856]
Sound72
00Sunday, May 24, 2015 12:27 PM
“NESSUN DORMA rock festival-Guidonia 12-13-14 giu

Per la prima volta a Guidonia il 12, 13 e 14 Giugno 2015 arriva “NESSUN DORMA rock festival”, prima edizione del festival di Rock indipendente italiano. L’evento sarà rigorosamente gratuito e l’accesso libero a tutti, nella cornice della pineta comunale di Guidonia Montecelio.
Si alterneranno sul palco alcune fra le migliori realtà del panorama indipendente nostrano: il Pan del Diavolo, Il Muro del Canto, Kutso, Marta sui Tubi, Il Management del dolore post operatorio e Fast Animals and Slow Kids.
Fortemente voluto dall’amministrazione comunale “NESSUN DORMA rock festival”, nasce con l’obiettivo di portare anche in provincia le proposte della nuova musica indipendente italiana, quella slegata dalle logiche consumistiche, radiofoniche e televisive ed anche per soddisfare l’urgente richiesta di moltissimi giovani nati o cresciuti a Guidonia, di vedere rappresentata anche la loro cultura e le proprie passioni musicali, rispetto a quelle usa e getta imposte dal mercato discografico. L’amministrazione comunale, attraverso questo evento, si propone anche di portare nei tre giorni del festival, il maggior numero possibile di giovani da Roma e da tutta l’area metropolitana, favorendo così l’attività commerciale e il turismo nel territorio comunale.

PROGRAMMA

Si partirà Venerdi 12 con “Il Pan del Diavolo” l’esplosivo duo Palermitano che sta portando in tour le canzoni del nuovissimo “Rockfolkboom” una miscela di folk rock d’oltreoceano e carisma mediterraneo.
Poi sarà la volta de “Il Muro del canto” formazione capitolina che fa della sua romanità una bandiera. Fra racconti e canzoni d’autore appassionate, fra protesta e riflessione. Porteranno on stage anche il lato più oscuro, duro e moderno della tradizione.

Sabato 13 si divideranno il palco “Kutso” e “Marta sui tubi”, due band reduci dalle fortunate partecipazioni al Festival di Sanremo, che hanno dato al grande pubblico un assaggio della vitalità tipica della musica underground.
I “Kutso” con i loro shows travolgententi, capaci di coinvolgere ed entusiasmare il pubblico fra dinamiche imprevedibili e gli intelligenti testi al vetriolo.
Tra le più importanti realtà musicali del panorama i “Marta sui tubi “ chiuderanno la serata di sabato. Attualmente impegnati nel tour promozionale di “Salvagente” la raccolta che celebra i successi della band vantando al proprio interno brani cantati con maestri del calibro di “Franco Battiato” e “Lucio Dalla”

Domenica 14 Arriveranno “Il Management del dolore post operatorio” interessantissimi originali e provocatori, figli della provincia e orgoglio di questa, che sanno cantarne con grandi slanci, limiti e contraddizioni.
La formazione dei “Fast Animal and slow kids” è sicuramente quella più giovane e quella che meglio rappresenta le nuovissime tendenze del panorama indipendente. In un momento splendido e con una carica emotiva che è propria solo dei grandi, chiuderanno in bellezza la serata di domenica e il festival.

Presentatore d’eccezione delle tre serate sarà Federico Guglielmi uno tra i più autorevoli e appassionati giornalisti musicali Italiani.

All’interno dell’area attrezzata saranno presenti numerosi punti vendita con vinili, libri, cd, magliette e gadget , oltre alla presenza di stand gastronomici con eccelletti prodotti del territorio.

....

Daje [SM=g9025]
Sound72
00Saturday, June 6, 2015 4:47 PM
I can’t get no) Satisfaction : l’inno dei Rolling Stones compie mezzo secolo.

La canzone venne pubblicata negli Usa il 6 giugno del 1965.

Chissà chi gli sarà apparso in sonno. Fatto sta che, a un certo punto della notte, si è svegliato di soprassalto, ha impugnato la chitarra che aveva a portata di mano in albergo e ha fissato una manciata di note su un nastro magnetico. Il problema è che, quella notte, Keith Richards non registrò soltanto il riff di chitarra di «(I can’t get no) Satisfaction» ma la mattina dopo, al risveglio, si rese conto di aver lasciato acceso il registratore anche mentre russava.
Era il 1965 e in quell’albergo della Florida nacque così uno degli inni rock di tutti i tempi. Una canzone che avrebbe segnato un’epoca. Nonostante la censura delle radio provocata dagli espliciti riferimenti sessuali, per la band di Jagger & Co. fu il primo singolo numero uno negli Stati Uniti. «Satisfaction» è un inno all’insoddisfazione giovanile ed è dichiaratamente anti-consumistica. Venne pubblicata per la prima volta il 6 giugno 1965 negli Stati Uniti e inserita nella versione Usa dell’album «Out of our heads».
I Rolling Stones registrarono «Satisfaction» il 10 maggio 1965 ai Chess Studios di Chicago in una versione con Brian Jones all’armonica. Il gruppo registrò di nuovo la traccia due giorni dopo agli Rca Studios di Hollywood con un ritmo differente e con un effetto distorsione sul riff di chitarra principale ottenuto per mezzo di un fuzzbox. Keith Richards avrebbe voluto incidere nuovamente il brano con una sezione di fiati a ripetere il riff principale poiché aveva immaginato la canzone come un pezzo alla Otis Redding ma gli altri Stones e il manager insistettero per mantenere la versione chitarristica.
A onor del vero, la band inglese non si rese subito conto delle potenzialità della hit mondiale. Il più titubante era proprio il suo autore. Keith Richards non voleva neppure pubblicarla come singolo ma, alla fine, prevalse l’opinione del manager della band Andrew Loog Oldham. E l’intuizione fu giusta visto che «(I can’t get no) Satisfaction» portò gli Stones per la prima volta in vetta alla «Billboard Hot 100» per quattro settimane, alla «Uk Singles Chart» per due settimane, in Norvegia per cinque settimane, nei Paesi Bassi per otto settimane, in Austria per due settimane e in Germania per sei settimane.
Un successo con pochi precedenti che, in questi 50 anni, può vantare innumerevoli cover. Le più famose quelle dei Residents e dei Devo nella seconda metà degli anni Settanta. La versione del gruppo new wave stravolse l’originale a tal punto che fu necessario un incontro con Mick Jagger e i suoi avvocati per raggiungere un accordo e il benestare degli Stones alla pubblicazione.

«Mentre guido la mia macchina e l’uomo alla radio si mette a dirmi e ripetermi inutili informazioni credendo di eccitare la mia immaginazione...mentre guardo la tv e appare un uomo che mi dice quanto potrebbe essere bianca la mia camicia ...mentre me ne vado a spasso per il mondo e faccio questo e canto quello e cerco di farmi qualche ragazza, lei mi dice tesoro meglio che torni la prossima settimana perché sono in un momento no. Io non ci riesco. Non riesco proprio a sentirmi soddisfatto».
Parola di Jagger

www.iltempo.it/
lucolas999
00Friday, June 12, 2015 9:00 AM
Ennio dove suonano esattamente ? ci riesci aa andare ? io credo di andare domani e domenica , il Muro del Canto mi stanno sul cazzo quindi oggi no
Sound72
00Friday, June 12, 2015 9:06 AM
In pineta di fronte aeroporto, facile da trovare.
Io se ce la faccio a trova' na panchina o un muretto ci sono , te lascio num in mp [SM=g7348]
lucolas999
00Friday, June 12, 2015 10:10 AM
portati una sedia pieghevole ,l'ideale so quelle per andare a pesca sono piccole e leggere .
Fa un pò anziano ma sticazzi
giove(R)
00Friday, June 12, 2015 1:40 PM
io mi sa che mi faccio Ostiapalooza sto we
Sound72
00Monday, June 15, 2015 9:47 AM
mica male come 3 giorni di live..ho saltato sabato ..Kutso e Marta sui tubi perchè fisicamente nn ce la potevo fa..ma il livello mi è sembrato buono.
Pan del diavolo, Management e Fast Animals realtà interessanti.
Il folk rock del Pan del Diavolo probabilmente la proposta piu' originale. Erano 2 ma sembravano n 6.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:04 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com