Come funziona la numerazione di autobus e filobus?

Versione Completa   Stampa   Cerca   Utenti   Iscriviti     Condividi : FaceboolTwitter
Pagine: [1], 2, 3
euge1893
00mercoledì 15 novembre 2006 18.42
Non ho mai capito come funziona, quali siano i criteri per la numerazione dei bus (e dei mezzi gommati, mi sembra che i filobus abbiano tutta una diversa numerazione rispetto ai bus).

Di certo non vale il criterio cronologico. E allora, su che basi viene attribuita la numerazione? Mi pare possa contribuire la tipologia del veicolo, ma non ne sono sicuro.

Chi mi aiuta a risolvere l'arcano?
cliobini
00mercoledì 15 novembre 2006 20.24
Eh eh...
[SM=g27987]

Cosa intendi per "numerazione"?
Numero sociale o numero della linea?
Vuoi un trattato di 30 pagine oppure ti bastano poche informazioni?
euge1893
00mercoledì 15 novembre 2006 20.40
Ciao Claudio, numero sociale, intendevo.

Però, visto che mi insinui il tarlo parlaci un po' anche della numerazione della linea! E' in qualche modo legata al quartiere o alla zona dove viene svolto il servizio, o me lo sono immaginato?

Addirittura un trattato... ve be' che sei un mega esperto, ma non pensavo fossero cose così complicate!
cliobini
00giovedì 16 novembre 2006 09.59
Brevemente per i numeri sociali.
Ogni modello ha una sua serie di numero sociale: la serie sono le prime due cifre. Le altre due cifre sono progressive, in genere si comincia da 01 (ma non è sempre stato così).
Alcuni cenni sulle serie
Filobus: 20xx
Autobus lunghi (18 m): 90xx, 91xx, 92xx
Autobus lunghi (12 m): 81xx, 86xx, 87xx, 88xx
Autobus medi (10,5 m): 37xx(da 21 a 25), 38xx, 39xx, 40xx, 42xx, 43xx
Autobus piccoli (9 m): 33xx, 37xx(da 01 a 05), 45xx, 46xx, 49xx
Autobus piccoli (7-8 m): 47xx, 48xx, 51xx, 52xx, 53xx)
Autobus piccolissimi (pollicino): 10xx, 30xx

Eventuali buchi rimangono per me (ancora) un mistero: in passato esistevano anche le 60xx 61xx 62xx 70xx, ma poi questa fascia di numeri non è più stata usata.

Altrettanto brevemente per la numerazione delle linee
1-5: linee di forza del ponente
6-11: linee di forza della val polcevera
12-14: linee di forza della val bisagno
15-17: linee di forza del levante
18-30 (con parecchi numeri mancanti): linee di forza del centro
31-49: linee di adduzione (più o meno sparse per la città)
51-97: linee collinari
oltre il 100, in genere le linee derivano da modifiche/analogie di altre:
1xx: linee collinari ponente
2xx: linee collinari valpolcevera
3xx: linee collinari centro
4xx: linee collinari val bisagno
5xx: linee collinari ponente
Ad esempio: il 356 una volta era 56, così come il 383 una volta era 83. Il 270 deriva dal vecchio 72 (nel frattempo diventato 272): prima era 271, poi affiancato dal 270 e poi è stato soppresso il 271.
Dacos
00giovedì 16 novembre 2006 10.26
Per quanto riguarda i numeri sociali aggiungo la serie Exxx:
Autobus ibridi: E0xx
Autobus elettrici "Elfo": E1xx

Inoltre alcune curiosità sulla numerazione dei filobus:
- I primi esemplari erano inizialmente numerati con F0xx, successivamente la "F" è stata sostituita dal "2".
- Le ultime tre cifre della numerazione, precedute dalla sigla GE, sono le stesse utilizzate sulla speciale targa del filobus (che, come mezzo in sede propria, non viene immatricolato).
- Un esemplare di filobus snodato della Bredamenarinibus (con la stessa carrozzeria degli autosnodati) ha girato per qualche tempo in prova con la numerazione 2101. E' poi sparito dalla circolazione e ho avuto modo, qualche anno fa, di vedere una foto di quel filobus a Mosca dove è stato portato in prova da Ansaldo (purtroppo non so più come reperire la foto [SM=g27992] )

Per quanto riguarda la numerazione delle linee, ci sono anche le:
6xx: linee serali
N1 e N2: linee notturne
cliobini
00giovedì 16 novembre 2006 10.55
Mannaggia che mi son dimeticato gli Elfo e gli Ibridi.
Gia che ci sono aggiungo le E20x, vale a dire i Cito (ex-Volabus)

Come linee ci sono anche i servizi speciali KB KC BM CM KM VM F1 F2 F3 GA CS CF CN CB SC

Il prototipo di filobus su telaio BMB321 era la 3001
Dacos
00giovedì 16 novembre 2006 11.04
E' vero! Chissà perchè mi ricordavo la numerazione sbagliata... [SM=g27995]
Per quanto riguarda i Cito, si sono visti così poco che li ho quasi rimossi.
Grazie per la foto!
em66
00giovedì 16 novembre 2006 14.08
Dove e' stata fatta la foto del filobus BMB321.
Dall'autocarro e dal cartellone pubblicitario sembrerebbe una citta' dell'ex Unione Sovietica (forse Mosca?).
cliobini
00giovedì 16 novembre 2006 14.15
Lo ha detto Dacos qualche messaggio prima che si ricordava una foto del mezzo a Mosca.

La foto originale si trova su questo sito
www.geocities.com/makejevka/mtrolley2.htm
lordtiranus
00giovedì 16 novembre 2006 14.22
ma scusate "entrata" e "uscita" sono ancora scritte in italiano?? [SM=g27987]
Dacos
00giovedì 16 novembre 2006 15.00
Sì perchè era stato portato solo in prova: probabilmente pensavano ancora di riportarlo "a casa"....
Però, mi piacerebbe sapere che fine ha fatto.....

[Modificato da Dacos 16/11/2006 15.07]

Krokodil
00giovedì 16 novembre 2006 22.07
Anche io ricordavo fosse 2101. Probabilmente è stato, banalmente, rinumerato a Mosca...
3215
00mercoledì 3 gennaio 2007 21.45
E' probabile che sia stato rinumerato a Mosca: a GE il 3001 non è un Pollicino?

Numerazione mezzi: non ho mai capito perchè gli U-150 fossero divisi in 2 serie (49 e 46). Cioè, in realtà lo so, arrivati a 4697 (se non ricordo male, o era 4695?) non era possibile "accodare" i nuovi arrivi, perchè i 47 esistevano già: ma non potevano immatricolari in una serie propria ad es. 49 e numerare i VS come 467X o 50XX)?

Linee: ci sono anche gli speciali K per la fiera e gli M per lo stadio.

Targhe dei filobus: in realtà, il filobus non si può considerare come veicolo in sede propria, dato che ormai sono dotati anche di motore termico che li può svincolare dalla linea aerea. Per questo motivo si è deciso nel 1987 di dotare i mezzi di nuova immatricolazione di targa speciale, emessa dalle stesse aziende proprietarie, ce la possono realizzare con i materiali che ritengono + opportuni (può anche essere riporatata semplicemente sulla carrozzeria del veicolo, ad esempio, i filobus storico marciante n°238 dell'ATC SP ce l'ha scritta piccolissima a pennarello). la targa deve riportare a sigla della provincia, le ultime 3 cifre della matricola (se questa fosse con meno di 3 cifre, si mettono degli zeri) e il logo del'azienda propietaria (potrebbero esservi 2 aziende dotate di filobus nella stessa provincia, con stessi numeri di matricola). L'estensione della targatura anche ai veicoli esistenti è del 1993 circa.
cliobini
00mercoledì 3 gennaio 2007 22.14
No, i Pollicino sono 1001-1002 (alienate) 1003 1010 1011 da 3011 a 3016 e da 3021 a 3025.

Di speciali con la K ne rimane uno (KB) e mezzo (KC barrato).

Le 46 sono arrivate fino alla 98, poi sono proseguite sulla 49 per imperscrutabili motivi aziendali...

3215
00venerdì 5 gennaio 2007 18.51
Re:
Quindi il 3001 poteva essere effettivamente il filosnodato.

Sbaglio, o gli U-150 erano gli unici ad essere divisi in 2 serie non consecutivamente? (non conto i Turbocity 37 e 38, perchè almeno inizialmente erano diversi, e destinati a servizi pure diversi)
cliobini
00venerdì 5 gennaio 2007 20.43
A mia memoria direi proprio di si.
C'è da aggiungere una particolarità per le 47.
Infatti la prima serie inizia dalla 4751. Le 4736-4750 sono invece le ultime arrivate

C'erano stati altri casi di modelli simili ma con serie diverse:
- le 4351-4360 e le 6001-6120 che erano Fiat 410 con carrozzeria Piaggio
- le 4361-4371 e le 6201-6245, Fiat 410 con carrozzeria Cansa
wolfalbert
00sabato 6 gennaio 2007 10.55
Forse la vera storia del filobus 18 MT

Scritto da: Dacos 16/11/2006 15.00
Sì perchè era stato portato solo in prova: probabilmente pensavano ancora di riportarlo "a casa"....
Però, mi piacerebbe sapere che fine ha fatto.....

[Modificato da Dacos 16/11/2006 15.07]




Dunque vediamo un pò di riordinare le idee se mi ricordo il tutto...

Il 18mt dovrebbe essere stato acquistato dall'AMT e poi prestato all'Ansaldo (produttore e venditore) per portarlo in Russia, non sò dirvi i patti interni ma la cosa sembra già strana: io ti vendo un mezzo e poi me lo presti per portaro a vedere a 4.000KM di distanza.
Altra cosa strana: se chi produce il mezzo me lo chiede in prestito vuol dire due cose:
1)ne stai vendendo a tonnellate e la produzione è già venduta nei due anni a venire
oppure
2)ne hai fatto uno e stai provando a tirare dei pacchi in giro facendo vedere che ne hai già venduti parecchi e sono il linea regolarmente.

Comunque, sempre secondo voci di corridoio il nostro 18MT è finito in mezzo alla guerra di divisione dell ex USSR (non sono preciso sul tipo di conlitto, per altro è stato molto lungo ma lui c'era), la leggenda metropolitana vuole che si dica che l'Ansaldo ha cercato di portarlo a casa ma è stata impossibilitata dal conflitto, in attesa della fine delle belligeranze è stato parcheggiato e vigilato a vista dai militari per lungo tempo (forse qualcosina in più di un'anno) per evitare il saccheggiamente della popolazione coinvolta e sofferente del periodo di guerra (non si capisce perchè chi ama il potere ama anche la guerra, non sarebbero meglio le Donne???)
Per farla breve il 18 MT arrugginito, sforacchiato quà e là, privo di alcuni pezzi..... Non si sà dove sia finito, i pessimisti realisti dicono Cerosillo (recupero ferro), gli altri , io per primo me ne ero anche dimenticato.
Il filobus dovrebbe anche essere stato qualche giorno nella rimessa Mangini, ma la mia memoria vacilla e non ne sono sicuro.

Di certo la vecchia AMT e l'ultraventennale giunta che governa Genova se ricordano o sanno probabilmente non lo ammetteranno mai.
wolfalbert
00sabato 6 gennaio 2007 11.08
Re:

Scritto da: 3215 03/01/2007 21.45
E' probabile che sia stato rinumerato a Mosca: a GE il 3001 non è un Pollicino?

Numerazione mezzi: non ho mai capito perchè gli U-150 fossero divisi in 2 serie (49 e 46). Cioè, in realtà lo so, arrivati a 4697 (se non ricordo male, o era 4695?) non era possibile "accodare" i nuovi arrivi, perchè i 47 esistevano già: ma non potevano immatricolari in una serie propria ad es. 49 e numerare i VS come 467X o 50XX)?


Forse perchè si e trattato di una mutazione (evidente) dei vecchi VS,
seppure le 46 alte (U-150 fino alla 4697) sembrano simili alla 49 c'erano delle differenze:

Le 46 avevano il rallentatore elettrico invece che il macchinoso retarder delle 49 e a livello di componenti, oltre il cruscotto che era evidente, c'era qualche differenza sia nella meccanica secondaria che nella carrozzeria, anzi adesso mi fai venire il dubbio che le 49 sui cataloghi ricambi fossero U-151

Probabilmente come uso dell'AMT di quei tempi ha comprato gli ultimi esemplari fuori produzione (magari al prezzo pieno) e visto che erano pochi e finiti ha portato a morire il 46xx per iniziare la nuova serie 49xx con le 46xx alte secondo modello, simili ma abbastanza differenti


cliobini
00sabato 6 gennaio 2007 15.32
I Fiat VS 880 carrozzati Portesi (4901-4917) non hanno niente a che fare con la successiva serie 4921-4946 (ancora in esercizio) che erano simili alle 4671-4698, entrambe Inbus U-150 con carrozzeria Siccar

Si dice che la 4671 (poi rinumerata come 174 ed inserita nel parco extraurbano) fosse stato il primo prototipo di Inbus ed aveva la carrozzeria simile alle 31xx
3215
00sabato 6 gennaio 2007 21.24
Ha ragione Cliobini:

i VS 880 sono mezzi carrozzati da Portesi su telaio FIAT 418 AC accorciato a 9m circa, mentre gli U-150 sono carrozzati da una delle 3 aziende facenti parte del consorzio Inbus (Sofer, De Simon e Breda, quella che molto probabilmente ha realizzato gli esemplari AMT) su telaio della 4a consociata, la Sicca (telaio SICCAR 181-C). Monatano anche motori diversi: 8200.12 per il VS880, FIAT CP-3 per l'U-150 (lo stesso dell'autocarro Iveco Zeta). Il 4671 (poi 174) ha telaio SICCAR 181-C, mma carrozeria diversa, di cui ignoro il costruttore: da qualche parte ho letto Cameri (e in effetti la somiglianza con i 418 Cameri 31XX è evidente), ma la cosa mi pare strana, dato che la Cameri apparteneva a FIAT, e quindi carrozzava solo telai FIAT.
cliobini
00domenica 7 gennaio 2007 09.59
Puoi vedere la 174 (ex 4671) sul sito di Leandro Tavolare
trasportiitaliani.fotopic.net/p17229888.html
Mi sembra evidente la somiglianza con le Cameri 31xx, d'altro canto si nota anche la derivazione dai primi Inbus (esempio le ruote sono le stesse)
3215
00domenica 7 gennaio 2007 21.26
Conoscevo quella foto, è l'unica immagine che conosca del 174-7671, che dal vivo non ho mai visto. Ho notato, però, che la didascalia riporta come carrozziere la stessa Sicca, che evidentemente aveva ripreso il design dei Cameri. Quanto alle ruote, sono proprio quelle dell'Inbus, d'altronde il telaio è lo stesso, assali compresi: è quasi strano vedere il cerchio intero abbinato ad una carrozzeria "antiquata"!

Quello che invece mi pare strano è che venga indicata anche la sigla "FIAT 409 A", che a quanto ne so non c'entra nulla: il telaio è appunto lo stesso SICCAR 181C degli Inbus, e mi pare strano che montasse il motore FIAT 8200.12 del 409, diverso dal FIAT-CP3.
papupi
00giovedì 25 gennaio 2007 11.55
piccola nota per le 6001-6120 e 4351-4360

Queste vetture non sono uguali !!!!

Fiat 410 st 4/2 da 4351-4360
Fiat 410 st.9 da 6001-6120

oltre alle differenze estetiche (le prime avevano in origine i doppi vetri davanti, poi modificati e resi simili alle 60xx)
la grossa differenza stava nel cambio ! Nella prima serie non era automatico !
Me li ricordo benissimo , in quanto presi in quantita' industriale durante i primi anni ottanta ! Erano spesso usati sul 38 (linea a grande pendenza nel primo tratto di Via Ferrara)
ed erano a detta degli autisti piu' performanti sul quel tipo di tracciato rispetto alle 60xx che cambiavano in base al numero di giri raggiunto.

Anche la serie 4361-4370 si differenziava dalla serie 6201-6245 sicuramente per i vetri frontali (curvi tipo 31xx nella prima e piatti tipo 32xx nella seconda). La prima serie era del 1970, la seconda del 1972 .



papupi
00giovedì 25 gennaio 2007 11.56
Re:
Conoscevo quella foto, è l'unica immagine che conosca del 174-7671, che dal vivo non ho mai visto.


----------

esistono anche altre foto della stessa vettura ed in b/n anche della 4671 ! [SM=g27988]
cliobini
00giovedì 25 gennaio 2007 12.34
Non si parlava di vetture uguali ma simili, così come sono simili le 4672-4698 e le 4921-4946
papupi
00giovedì 25 gennaio 2007 12.47
Re:
verissimo Claudio, pero' le 4672-4698 4921-4946 sono molto simili, mentre le 4351-4360 6101-6120 in origine erano due cose molto piu' distanti fra loro di quanto non possa sembrare.
cliobini
00giovedì 25 gennaio 2007 12.51

esistono anche altre foto della stessa vettura ed in b/n anche della 4671 !

Si possono vedere?
papupi
00giovedì 25 gennaio 2007 12.54
Re:
non sono in rete ....

(nei file che ti ho mandato pero' ci dovrebbero essere ...)
3215
00venerdì 26 gennaio 2007 08.47
Re: Re:

Scritto da: papupi 25/01/2007 11.56

esistono anche altre foto della stessa vettura ed in b/n anche della 4671 ! [SM=g27988]



Sono in Internet?
cliobini
00venerdì 26 gennaio 2007 09.01

non sono in rete ....

A quanto pare no...
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12.18.
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com