Cina e Usa in disaccordo su protezionismo e tasso di cambio dello yuan

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
zsbc08
00Monday, November 16, 2009 9:00 AM

da: Rainews24.it

Obama: "In Asia si decide il nostro futuro"

Durante la prima tappa della sua missione d'esordio in Asia, Obama ha incontrato ieri il premier nipponico Yukio Hatoyama e oggi l'imperatore Akihito e la consorte Michiko. Dopo Singapore, il presidente americano andrà in Cina e, infine, in Corea del Sud.

Obama a Tokyo

Obama a Tokyo

Tokyo, 14-11-2009

Si è presentato ai 1.500 spettatori entusiasti del Suntory Hall di Tokyo, nel discorso d'apertura del suo viaggio in Asia, come il "primo presidente americano del Pacifico".

Parlando, solo sul palco della sala per concerti, a un pubblico 'amico' (perfino il suo 'good morning' iniziale ha ricevuto grandi applausi) Obama ha ricordato di essere nato nelle Hawaii, di avere vissuto da ragazzo in Indonesia, di avere una sorella nata a Giacarta e un cognato con sangue cinese.

 "Il Pacifico ha plasmato la mia visione del mondo". Preceduto sul palco da un quintetto di musicisti da camera, che hanno 'riscaldato' il pubblico con Mozart e col tema musicale del film 'La Mia Africa', Obama ha ricordato il suo primo viaggio in Giappone da bambino: la madre l'aveva portato a un famoso tempio Buddista ma il suo interesse era soprattutto stato attirato da un gelato al sapore del tè verde.

Una Cina forte e prospera è un vantaggio per tutti, ha detto Obama: gli Stati Uniti non intendono contenere il successo di Pechino ma piuttosto perseguire una "cooperazione pragmatica" con la Cina sui temi di reciproco interesse.

Al suo arrivo ieri a Tokyo, scusandosi per non avere portato con sè il resto della famiglia, ha sottolineato che le figlie stanno studiando a scuola proprio in questo periodo il Giappone e sarebbero state ben liete di partecipare al viaggio. Le radici asiatiche dell'inquilino della Casa Bianca erano state sottolineate anche nel programma distribuito agli spettatori: una biografia di Obama. Una delle prime immagini: il futuro presidente ritratto in una foto accanto al patrigno indonesiano Lolo Soetoro. L'immagine del vero padre africano compare solo successivamente nel libretto.

Tra il pubblico c'erano molti giovani ma c'erano anche in tribuna diverse file vuote: alla stampa erano stati concessi piu' posti del necessario. Obama ha sottolineato di avere scelto il Giappone come prima tappa del suo primo viaggio in Asia da presidente, così come il primo leader ammesso nello Studio Ovale era stato proprio il premier giapponese. Nel suo tentativo si mettere in evidenza i suoi legami col Giappone il presidente americano ha inviato "i suoi saluti e la sua gratitudine", all'inizio del discorso, agli abitanti della città giapponese di Obama, raccogliendo grandi applausi.

"Non ci faremo intimidire dalle minacce della Corea del Nord e continueremo a inviare un messaggio chiaro con le nostre azioni e non solo le parole: il rifiuto della Corea del Nord di rispettare gli obblighi internazionali, porterà solo a meno sicurezza, nulla di piu"'. E' il monito a Pyongyang del presidente americano Barack Obama, espresso a Tokyo parlando delle politiche Usa per l'Asia.

Il presidente americano Barack Obama ha lasciato Tokyo diretto a Singapore dove partecipa al summit dell'Apec, il forum dei Paesi dell'Asia-Pacifico. Dopo Singapore, il presidente americano andrà in Cina e, infine, in Corea del Sud.



 

Obama vola in Cina

Cina e Usa in disaccordo su protezionismo e tasso di cambio dello yuan

Stati Uniti e Cina sono in disaccordo sul testo del comunicato finale del vertice Apec, il forum economico dei 21 Paesi dell'Asia-Pacificoche che chiude oggi i lavori a Singapore. Gli Usa sono accusati di protezionismo, mentre Washington chiede a Pechino un tasso di cambio dello yuan più rispondente alla situazione del mercato.

Barack Obama

Barack Obama

Roma, 15-11-2009

Stati Uniti e Cina sono in disaccordo sul testo del comunicato finale del vertice Apec, il forum economico dei 21 Paesi dell'Asia-Pacificoche che chiude oggi i lavori a Singapore. Gli Usa sono accusati di protezionismo, mentre Washington chiede a Pechino un tasso di cambio dello yuan più rispondente alla situazione del mercato.

Reazioni positive da parte dei leader del vertice alla proposta del premier danese Lars Lokke Rasmussen per un accordo sul clima in due fasi: una politica a Copenaghen, e una legale da raggiungere successivamente.

Il presidente americano Barack Obama si è impegnato ad adottare "misure vigorose" per ridurre il deficit americano. Obama vola oggi in Cina; chiuderà la sua visita asiatica in Corea del Sud.


Pechino: grave misura di protezionismo

Obama impone nuovi dazi sui pneumatici alla Cina

Il presidente americano Barack Obama ha deciso di restringere le importazioni di pneumatici dalla Cina per tre anni, accogliendo un reclamo del sindacato Steelworkers Union. Lo ha annunciato la Casa Bianca, spiegando che l'amministrazione procedera' all'imposizione di ulteriori dazi.

Obama

Obama

Washington, Stati Uniti, 13-09-2009

Il presidente americano Barack Obama ha deciso di restringere le importazioni di pneumatici dalla Cina per tre anni, accogliendo un reclamo del sindacato Steelworkers Union. Lo ha annunciato la Casa Bianca, spiegando che l'amministrazione procedera' all'imposizione di ulteriori dazi. Il primo anno le attuali tariffe del 4% saranno aumentate del 35%. Il secondo anno, invece, del 30% e il terzo del 25%.

Pechino si e' dichiarata "fermamente contraria" a una "grave misura di protezionismo commerciale" degli Stati Uniti dopo la decisione di Washington di aumentare i dazi. "Non solo viola le regole dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) ma anche gli impegni presi dagli Stati Uniti al vertice finanziario del G20" ha dichiarato il portavoce del ministero del commercio cinese, Yao Jian, in un comunicato pubblicato sul suo sito.

Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:49 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com