Benedizioni coppie omosessuali nelle chiese

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
g68g
00Saturday, April 5, 2014 8:20 AM
Cari nel Signore

Cosa ne pensate della decisione delle chiese Valdesi , di procedere a benedizioni delle coppie omosessuali nei servizi di culto ???????

Vi saluto fraternamente

[SM=g27985]
Orchidea
00Saturday, April 5, 2014 11:02 AM
la bibbia condanna l'omosessualita'
Cristianalibera
00Monday, April 7, 2014 11:19 AM
Secondo me anche la chiesa valdese si adegua al Zeitgeist... oggi la benedizione e magari domani arriva anche il matrimonio gay in chiesa valdo, ma chissà cosa ne penserebbe il suo fondatore? [SM=g27992]

tu invece cosa ne pensi?
g68g
00Tuesday, April 8, 2014 8:59 AM

Cari nel Signore
Avendo postato questa discussione premetto che :
Ogni persona merita rispetto per quelle che sono le scelte di vita ,e circa la fede ,e la sessualità che ognuno intende vivere.
Quindi ogni atto di intolleranza ,di violenza fisica e morale verso le persone omosessuali deve essere perseguitato ,come ogni atto di razzismo ,poiché il Signore è Dio della Pace e non della guerra .

Leggiamo in Genesi 1 ,24 Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne. Al verso 27 ,è scritto che Dio li creò maschio e femmina. E qui Dio crea la famiglia !


Dio ci ha creati maschi e femmine, il diverso ,ciò che Dio chiama abominio è entrato nel mondo con il peccato , ossia il volersi allontanare da Dio e dal Suo Amore ? Quando specie in una famiglia si vive la lontananza da Dio ,offendendolo del continuo con un cuore inpenitente ,mai cercando la Sua Presenza ,non conoscendo ne Lui ,Il Suo Amore e la Sua Parola che invita il peccatore a ravvedersi ed accostarsi a Cristo per essere perdonati e salvati ,li si vive ogni trasgressione ,non solo l’omosessualità ; poiché questa nasce prima come tentazione sia da giovanissimi che ad età matura , e poi si trasforma in una condizione , e lo stesso vale per l’adulterio ed ogni altro peccato .
Dio disse a Caino Genesi 4, 6 Il SIGNORE disse a Caino: «Perché sei irritato? e perché hai il volto abbattuto? 7 Se agisci bene, non rialzerai il volto? Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta, e i suoi desideri sono rivolti contro di te; ma tu dominalo!»

Dio che nei comandamenti ha detto non uccidere ,non rubare o non commettere adulterio ecc…….;
e che ha ancora detto in Levitico 18
19 Non ti avvicinerai a una donna per scoprire la sua nudità mentre è impura a causa delle sue mestruazioni.
20 Non avrai relazioni carnali con la moglie del tuo prossimo per contaminarti con lei.
23 Non ti accoppierai con nessuna bestia per contaminarti con essa; la donna non si prostituirà a una bestia: è una mostruosità.
27 Poiché tutte queste cose abominevoli le ha commesse la gente che vi era prima di voi, e il paese ne è stato contaminato .
Quindi ,Colui che ha dato quei comandamenti ,è lo stesso Dio che ha detto :
Levitico 18, 22 Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.

Levitico 20, 13 Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole .

E’ Lo Stesso Dio che ha detto in Romani 1 ,26….. infatti le loro donne hanno cambiato l'uso naturale in quello che è contro natura; 27 similmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri commettendo uomini con uomini atti infami………….

Lui è ancora lo stesso Dio che ha detto in 1^ Corinzi 6, 9 : Non v'illudete; né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, 10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio. 11 E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.


Gesù ha versato il Suo Sangue Prezioso sulla croce, ha sofferto ed è morto e risorto ,per salvarci e riscattarci da tutti i peccati e le iniquità commessi ,anche da quello dell’omosessualità, i quali sono descritti nella Legge e nei Comandamenti, come ancora potremmo vivere in essi ??
Dio odia il peccato , ma Ama il peccatore , e lo chiama a ravvedersi dal peccato , per essere lavato , purificato ,e salvato ,facendo di Gesù il suo Signore e Salvatore ; come si nota ,io mi metto dalla parte di Dio a riguardo , non so voi tutti . [SM=g27985]

Vi saluto nel Signore


VVRL
00Tuesday, April 8, 2014 2:44 PM
Re:
g68g, 08/04/2014 08:59:


Cari nel Signore
Avendo postato questa discussione premetto che :
Ogni persona merita rispetto per quelle che sono le scelte di vita ,e circa la fede ,e la sessualità che ognuno intende vivere.
Quindi ogni atto di intolleranza ,di violenza fisica e morale verso le persone omosessuali deve essere perseguitato ,come ogni atto di razzismo ,poiché il Signore è Dio della Pace e non della guerra .

Leggiamo in Genesi 1 ,24 Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne. Al verso 27 ,è scritto che Dio li creò maschio e femmina. E qui Dio crea la famiglia !


Dio ci ha creati maschi e femmine, il diverso ,ciò che Dio chiama abominio è entrato nel mondo con il peccato , ossia il volersi allontanare da Dio e dal Suo Amore ? Quando specie in una famiglia si vive la lontananza da Dio ,offendendolo del continuo con un cuore inpenitente ,mai cercando la Sua Presenza ,non conoscendo ne Lui ,Il Suo Amore e la Sua Parola che invita il peccatore a ravvedersi ed accostarsi a Cristo per essere perdonati e salvati ,li si vive ogni trasgressione ,non solo l’omosessualità ; poiché questa nasce prima come tentazione sia da giovanissimi che ad età matura , e poi si trasforma in una condizione , e lo stesso vale per l’adulterio ed ogni altro peccato .
Dio disse a Caino Genesi 4, 6 Il SIGNORE disse a Caino: «Perché sei irritato? e perché hai il volto abbattuto? 7 Se agisci bene, non rialzerai il volto? Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta, e i suoi desideri sono rivolti contro di te; ma tu dominalo!»

Dio che nei comandamenti ha detto non uccidere ,non rubare o non commettere adulterio ecc…….;
e che ha ancora detto in Levitico 18
19 Non ti avvicinerai a una donna per scoprire la sua nudità mentre è impura a causa delle sue mestruazioni.
20 Non avrai relazioni carnali con la moglie del tuo prossimo per contaminarti con lei.
23 Non ti accoppierai con nessuna bestia per contaminarti con essa; la donna non si prostituirà a una bestia: è una mostruosità.
27 Poiché tutte queste cose abominevoli le ha commesse la gente che vi era prima di voi, e il paese ne è stato contaminato .
Quindi ,Colui che ha dato quei comandamenti ,è lo stesso Dio che ha detto :
Levitico 18, 22 Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.

Levitico 20, 13 Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole .

E’ Lo Stesso Dio che ha detto in Romani 1 ,26….. infatti le loro donne hanno cambiato l'uso naturale in quello che è contro natura; 27 similmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri commettendo uomini con uomini atti infami………….

Lui è ancora lo stesso Dio che ha detto in 1^ Corinzi 6, 9 : Non v'illudete; né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, 10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio. 11 E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.


Gesù ha versato il Suo Sangue Prezioso sulla croce, ha sofferto ed è morto e risorto ,per salvarci e riscattarci da tutti i peccati e le iniquità commessi ,anche da quello dell’omosessualità, i quali sono descritti nella Legge e nei Comandamenti, come ancora potremmo vivere in essi ??
Dio odia il peccato , ma Ama il peccatore , e lo chiama a ravvedersi dal peccato , per essere lavato , purificato ,e salvato ,facendo di Gesù il suo Signore e Salvatore ; come si nota ,io mi metto dalla parte di Dio a riguardo , non so voi tutti . [SM=g27985]

Vi saluto nel Signore




Grazie Luigi per queste puntualizzazioni scritturali sul tema della omosessualità. Sicuramente come dici tu non ci deve essere nessuna discriminazione di questi fratelli, ma nello stesso tempo, come dice il Papa, ci sono dei principi che non possono essere negoziabili per un cristiano e sicuramente una corretta vita sessuale rientra tra questi.
Un caro saluto

Agabo
00Thursday, April 10, 2014 8:12 PM
Non ce l'ho fatta, lo ammetto, è stato più forte di me: non potevo NON fare una battutaccia a quegli ipocriti di "Infotdgeova".

"Chi stappa lo champagne?", scrive Polymetis, uno che è presumibilmente "dell'altra sponda"!!!
forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=18&t=17890&p=287422...

E tutti gli altri plaudono in coro. Gli ipocriti!

Ma come !?! I baciapile si scandalizzano quando si parla di aborto (in tutti i casi, anche nei casi di stupro),
fanno i moralisti sulla fecondazione eterogenea, sull'uso dei preservativi e di altri metodi di contraccezione,
sullo spinoso e doloroso problema dell'eutanasìa
e poi brindano al matrimonio dei Gay?

Ma andate a cagare ipocriti baciapile!


NB: la mia coscienza di laico non ha niente contro gli omosessuali, benchè vi trovi una chiara contraddizione con l'esercizio attivo dell'omosessualità e i principii biblici. Intendo solo fare notare l'ipocrisia di chi plaude al matrimonio omosessuale come se si trattasse di una conquista civile avulsa da quella che alcuni hanno sempre sostenuto essere la vera fede cristiana. Questa volta, tali cattolici si sono smerdati. Alla grande!
Con i miei saluti.
AGABO.
DIEGO.1966
00Thursday, April 10, 2014 9:25 PM
Re:
Agabo, 10/04/2014 20:12:



E tutti gli altri plaudono in coro. Gli ipocriti!


Con i miei saluti.
AGABO.



Calmo Agabo calmo.
Sono andato a dare un'occhiata e noto che i pareri sono discordanti.
Se ne discute.
Saluti


P.S. Ricordo che ad oggi i diritti che, secondo i gay, vengono negati alle coppie omosessuali ( vedi matrimonio ) sono già disponibili o possono esserlo grazie al diritto privato.
Facessero quindi ricorso a questo. Costa meno un notaio che inviti, pranzo, bomboniere, fiori ecc ecc. [SM=g7350]
Ari saluti.
g68g
00Thursday, April 10, 2014 10:26 PM
Re:


Ma come !?! I baciapile si scandalizzano quando si parla di aborto (in
e poi brindano al matrimonio dei gay ?

Ma andate a cagare ipocriti baciapile!

tali cattolici si sono smerdati. Alla grande!
Con i miei saluti.
AGABO.



Caro Agabo
Anche se a torto o a ragione , non capisco come tu usi questi appellativi ,nei confronti del tuo prossimo, che non fanno onore ad un Vero credente .

Quindi posta a ragione le tue riflessioni,e non dare cattiva testimonianza .

Speravo di ricevere una tua risposta anche critica alla mia mail , spero in un tuo riscontro ,da amico .

Come vedi non ti si risponde con le tue stesse frasi scorrette , ma con cordialità e rispetto .

Che Dio ti benedica Caro e ti dia pace nel cuore .

[SM=g27985]



VVRL
00Friday, April 11, 2014 10:28 AM
Re: Re:
DIEGO.1966, 10/04/2014 21:25:



Calmo Agabo calmo.
Sono andato a dare un'occhiata e noto che i pareri sono discordanti.
Se ne discute.
Saluti


P.S. Ricordo che ad oggi i diritti che, secondo i gay, vengono negati alle coppie omosessuali ( vedi matrimonio ) sono già disponibili o possono esserlo grazie al diritto privato.
Facessero quindi ricorso a questo. Costa meno un notaio che inviti, pranzo, bomboniere, fiori ecc ecc. [SM=g7350]
Ari saluti.


Caro Diego, non sapevo che esistessero dei diritti civili per le unioni al di fuori del matrimonio civile. Puoi dicumentare meglio la cosa?
Per il resto credo che Agabo abbia ragione seppur sbaglia nella forma e nei modi di dire le cose. E' giusto riconoscere i diritti delle coppie omosessuali, ma allo stesso tempo è sbagliato equipararli ai matrimoni civili per ciò che riguarda soprattutto la prole.
Dal punto di vista religioso, come ha sapientamente argomentato Luigi, la condanna biblica alla omossessualità è chiara ed esplicita.
Un caro saluto

Cristianalibera
00Friday, April 11, 2014 11:50 AM
Re:
Agabo, 10/04/2014 20:12:

Non ce l'ho fatta, lo ammetto, è stato più forte di me: non potevo NON fare una battutaccia a quegli ipocriti di "Infotdgeova".

"Chi stappa lo champagne?", scrive Polymetis, uno che è presumibilmente "dell'altra sponda"!!!
forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=18&t=17890&p=287422...

E tutti gli altri plaudono in coro. Gli ipocriti!

Ma come !?! I baciapile si scandalizzano quando si parla di aborto (in tutti i casi, anche nei casi di stupro),
fanno i moralisti sulla fecondazione eterogenea, sull'uso dei preservativi e di altri metodi di contraccezione,
sullo spinoso e doloroso problema dell'eutanasìa
e poi brindano al matrimonio dei Gay?

Ma andate a cagare ipocriti baciapile!


NB: la mia coscienza di laico non ha niente contro gli omosessuali, benchè vi trovi una chiara contraddizione con l'esercizio attivo dell'omosessualità e i principii biblici. Intendo solo fare notare l'ipocrisia di chi plaude al matrimonio omosessuale come se si trattasse di una conquista civile avulsa da quella che alcuni hanno sempre sostenuto essere la vera fede cristiana.

Questa volta, tali cattolici si sono smerdati. Alla grande!
Con i miei saluti.
AGABO.





Concordo con ciò che ho sottolineato, un fatto è di avere tutto il rispetto per chi è gay e non per scelta come noi non abbiamo certo scelto di essere eterosessuali, e anche avere rispetto per chi però da gay cristiano ha invece scelto anche contro i comandamenti biblici di vivere una relazione gay sentimentale ed erotica affidandosi alla clemenza e misericordia di Dio, un'altro fatto è dare plauso a benedizioni in chiesa di una relazione gay attiva erotica e sentimentale ...

[SM=g27993]

Il 3d però parla di un riconoscimenti civile del "matrimonio" gay al quale stappa lo champagne polymetis..., io da cattolica capirei benissimo che un governo di un paese approvasse il matrimonio civile dei gay, non siamo certo tutti cattolici e religiosi cristiani,... d'altronde per la chiesa cattolica anche il semplice matrimonio civile senza sposarsi davanti al Signore in chiesa non è valido ed è un peccato in quanto coppie cosi vivono nel concubinato..., ma non per questo dovresti tacciarmi di incoerente se sono d'accordo che quasi tutti gli stati, che dovrebbero essere soprattutto laici approvano l'unione civile degli eterosessuali non ti pare,?


DIEGO.1966
00Friday, April 11, 2014 7:33 PM
Re: Re: Re:
VVRL, 11/04/2014 10:28:


Caro Diego, non sapevo che esistessero dei diritti civili per le unioni al di fuori del matrimonio civile. Puoi dicumentare meglio la cosa?
Per il resto credo che Agabo abbia ragione seppur sbaglia nella forma e nei modi di dire le cose. E' giusto riconoscere i diritti delle coppie omosessuali, ma allo stesso tempo è sbagliato equipararli ai matrimoni civili per ciò che riguarda soprattutto la prole.
Dal punto di vista religioso, come ha sapientamente argomentato Luigi, la condanna biblica alla omossessualità è chiara ed esplicita.
Un caro saluto





Caro VVRL,
ecco una pagina web credo interessante per approfondire alcuni concetti fondamentali:

//// Il nostro ordinamento, ad oggi, non contempla nessun riconoscimento GIURIDICO PUBBLICO alle unioni tra persone dello stesso sesso, in quanto tale forma di convivenza non appare idonea a creare quella «famiglia naturale» cui si riferisce espressamente l’art. 29 della Carta Costituzionale. Ne rappresenta un impedimento insormontabile la sua oggettiva sterilità e la sua inconfutabile impossibilità procreativa. Del resto, la società in ogni tempo e in ogni cultura tutela il matrimonio tra un uomo ed una donna, perché esso, ed esso soltanto, fondando la famiglia è in grado di garantire l’«ordo succedentium generationum».


Un documento redatto dalla Congregazione per la Dottrina della Fede il 3 giugno 2003 – a firma dell’allora Prefetto cardinal Joseph Ratzinger – intitolato Considerazioni circa i progetti di riconoscimento legale delle unioni tra persona omosessuali, contiene un’interessante osservazione sul punto. Affrontando il tema delle argomentazioni di carattere giuridico, in quel documento si sottolinea:

«Non è vera l’argomentazione secondo la quale il riconoscimento legale delle unioni omosessuali sarebbe necessario per evitare che i conviventi omosessuali perdano, per il semplice fatto della loro convivenza, l'effettivo riconoscimento dei diritti comuni che essi hanno in quanto persone e in quanto cittadini. In realtà, essi possono sempre ricorrere – come tutti i cittadini e a partire dalla loro autonomia privata – al diritto comune per tutelare situazioni giuridiche di reciproco interesse. Costituisce invece una grave ingiustizia sacrificare il bene comune e il retto diritto di famiglia allo scopo di ottenere dei beni che possono e debbono essere garantiti per vie non nocive per la generalità del corpo sociale».

Proprio qui sta il punto nevralgico della questione: i rapporti tra i conviventi omosessuali possono e devono trovare la propria regolazione nell’ambito delle possibilità concesse dal DIRITTO PRIVATO. I giuristi sanno bene, peraltro, che praticamente tutti quei diritti generalmente invocati dai partner di una unione di fatto possono essere attivati tramite il diritto volontario e senza alcuna necessità di introdurre per via legislativa nuovi istituti.

E’ un falso problema, ad esempio, la questione successoria, in quanto attraverso il testamento è possibile trasmettere il proprio patrimonio a chi non avendo vincoli legali e/o familiari col testatore sarebbe escluso dalla successione legittima. Oggi nulla vieta, peraltro, al convivente omosessuale di ricorrere agli strumenti del diritto volontario stipulando una polizza assicurativa o una pensione integrativa a beneficio del partner, o stipulando un contratto di comodato d’uso vita natural durante, ovvero costituendo un usufrutto d’immobile.

E’ un falso problema il subentro nel contratto di locazione della casa di comune residenza, in quanto tale contratto può ben essere stipulato congiuntamente dai due partner, e in ogni caso già la giurisprudenza costituzionale è intervenuta riconoscendo il diritto di successione nel contratto di locazione a seguito della morte del titolare a favore del convivente (Corte Costituzionale sent. n. 404/1988). Così come è un falso problema la possibilità di visita in carcere del partner, oggi concessa anche ai conviventi grazie ad espresse disposizioni dell’ordinamento penitenziario (art. 18 della legge 26 luglio 1975, n.354, e art. 37 del regolamento di esecuzione D.P.R 30 giugno 2000, n. 230).

Per quanto riguarda le visite in ospedale oggi già quasi tutti i regolamenti interni dei nosocomi contemplano la possibilità di accesso ai conviventi. E’ un falso problema, inoltre, la risarcibilità del convivente omosessuale per fatto illecito del terzo (ad esempio in un incidente stradale), poiché la giurisprudenza ha ormai pacificamente riconosciuto tale diritto (Tribunale di Milano 12 settembre 2011, n. 9965), secondo il consolidato orientamento della Suprema Corte di Cassazione (Cass., sez. unite Civ., sentenza 26972/08, Cass. III sez. pen. n. 23725/08).

Numerose sono, del resto, le disposizioni normative che attribuiscono diritti specifici alle «persone stabilmente conviventi».

Basti citare, ad esempio, la possibilità di richiedere la nomina di un amministratore di sostegno (art. 408 e 417 c.c.), la facoltà di astensione dalla testimonianza in sede penale (art. 199, terzo comma, c.p.p.), la possibilità di proporre domanda di grazia (art. 680 c.p.), e così proseguendo.

La giurisprudenza riconosce, infine, la possibilità a conviventi omosessuali di stipulare, nell’ambito dell’autonomia negoziale disponibile, accordi o contratti di convivenza, purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico (art. 1322 del Codice civile) e non contrastino con norme pubbliche, l’ordine pubblico o con il buon costume. Si tratta in genere di accordi di natura patrimoniale che rientrano nella disponibilità delle parti (ad esempio la scelta e le spese per l'abitazione comune; la disciplina dei doni e delle altre liberalità; l’inventario, il godimento, la disponibilità e l'amministrazione dei beni comuni; i diritti acquistati in regime di convivenza, ecc.).

A nulla vale, del resto, l’obiezione secondo cui limitare l’ambito di regolazione dei rapporti giuridici al solo diritto privato implicherebbe un onere di attivazione da parte dei conviventi omosessuali, che verrebbero così discriminati rispetto alle persone unite in matrimonio. A prescindere da quanto già evidenziato sul riconoscimento pubblico delle unioni omosessuali, ciò che fa specie è constatare come proprio i cultori dell’autodeterminazione e dell’autonomia della persona – fondamento del pensiero cosiddetto “laico” – siano i più accaniti sostenitori di tale obiezione. Per questo appare davvero paradossale che i propugnatori di una visione liberal del comportamento umano arrivino a chiedere insistentemente l’intervento dello Stato nella gestione dei rapporti privati, anziché invocare tutti quegli strumenti che consentono l’espressione della piena autonomia e della responsabilità dei singoli.

Concludo citando un libro. Lo scorso marzo la Casa Editrice Nuovi Equilibri ha pubblicato un interessante testo intitolato Certi diritti che le coppie conviventi non sanno di avere. Gli autori (insospettabili) sono Bruno de Filippis (giurista ed esperto di diritto di famiglia), Gian Mario Felicetti (autore di La famiglia fantasma, e membro del Direttivo dell’Associazione radicale “Certi Diritti”), Gabriella Friso (responsabile dell’Ufficio Diritti dell’associazione “Les Cultures” di Lecco, membro del gruppo IO Immigrazione e Omosessualità di Milano e del Direttivo dell’Associazione radicale “Certi Diritti”), e Filomena Gallo (avvocato e segretaria dell’associazione radicale “Luca Coscioni” per la libertà di ricerca scientifica). Pur essendo tutti sostenitori del riconoscimento pubblico e normativo dei diritti delle coppie omosessuali, hanno scritto il citato saggio concependolo come «un manuale di sopravvivenza», attraverso il quale indicare ai conviventi «il modo di tutelarsi per restare insieme nel caso la vita conduca uno dei due in ospedale o in carcere, per conservare la casa, ottenere risarcimenti o congedi, stipulare convenzioni e assicurazioni, garantire che i figli non subiscano danni e discriminazioni». Indicazioni davvero utili per l’esercizio di diritti già esistenti. Non amo recensire simili autori, ma in questo caso è opportuno fare un’eccezione. Quantomeno per dimostrare come sia, in realtà, pretestuosa, strumentale e inesistente la polemica sulla necessità di un RICONOSCIMENTO PUBBLICO di diritti per le coppie omosessuali.

www.ioamolitalia.it/madri-casalinghe/unioni-gay-hanno-gia-tutti-i-diri...

Ciao.
Agabo
00Saturday, April 12, 2014 8:17 PM

NB: la mia coscienza di laico non ha niente contro gli omosessuali, benchè vi trovi una chiara contraddizione con l'esercizio attivo dell'omosessualità e i principii biblici. Intendo solo fare notare l'ipocrisia di chi plaude al matrimonio omosessuale come se si trattasse di una conquista civile avulsa da quella che alcuni hanno sempre sostenuto essere la vera fede cristiana. Questa volta, tali cattolici si sono smerdati. Alla grande!


Quoto me stesso perchè a qualcuno piace far finta di niente.

Poi, riprendo il post di Veronika:


Concordo con ciò che ho sottolineato, un fatto è di avere tutto il rispetto per chi è gay e non per scelta come noi non abbiamo certo scelto di essere eterosessuali, e anche avere rispetto per chi però da gay cristiano ha invece scelto anche contro i comandamenti biblici di vivere una relazione gay sentimentale ed erotica affidandosi alla clemenza e misericordia di Dio, un'altro fatto è dare plauso a benedizioni in chiesa di una relazione gay attiva erotica e sentimentale ...

[SM=g27993]

Il 3d però parla di un riconoscimenti civile del "matrimonio" gay al quale stappa lo champagne polymetis..., io da cattolica capirei benissimo che un governo di un paese approvasse il matrimonio civile dei gay, non siamo certo tutti cattolici e religiosi cristiani,... d'altronde per la chiesa cattolica anche il semplice matrimonio civile senza sposarsi davanti al Signore in chiesa non è valido ed è un peccato in quanto coppie cosi vivono nel concubinato..., ma non per questo dovresti tacciarmi di incoerente se sono d'accordo che quasi tutti gli stati, che dovrebbero essere soprattutto laici approvano l'unione civile degli eterosessuali non ti pare,?


Non hai capito un accidente!
Eppure, visto i nostri rispettivi trascorsi in "Infotdgeova", avresti dovuto capire al volo che cosa intendessi realmente, battutacce comprese!
Hai dimenticato il vizietto di fare i moralisti di certi personaggi molto noti in quel forum?
Non stavo assolutamente parlando dell'omosessualità in quanto tale, ma del doppio moralismo di certi cattolici, in particolare di molti di Infotdgeova.
Ma anche in questa sede, noto con piacere, che si dà addosso ad Agabo per il suo arcinoto parlare (scrivere) schietto, ma si attenua in modo particolare il giudizio morale sulla pratica dell'omosessualità da parte di chi fa il moralista per vocazione. Ma questa è una semplice nota di sfottò rivolta ai bigotti che scrivono anche qui; del resto, parlavo di Infotdgeova.
Per esempio, una certa Signora, anch'essa pronta a scandalizzarsi per un nonnulla, ha sentito di dover postare una notizia di pedofilia riguardante un Testimone di Geova in Francia !!!: forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=26&t=17867

Ma che tempismo perfetto!!!
Questo post la nostra Signora lo ha pubblicato proprio negli stessi giorni nei quali IN ITALIA si parlava di uno sporco prete pedofilo.
www.lastampa.it/2014/04/05/italia/cronache/prete-arrestato-per-sesso-con-minori-4S2yE0s9r9Kp8YFnq9nVfO/pag... (prego di fare attenzione alle date!)
Ma si può???
Cristianalibera
00Monday, April 14, 2014 3:32 PM
Re:



Agabo

Non hai capito un accidente!
Eppure, visto i nostri rispettivi trascorsi in "Infotdgeova", avresti dovuto capire al volo che cosa intendessi realmente, battutacce comprese!



io invece ti ho capito benissimo,...e per questo ti ho risposto a dovere.


Hai dimenticato il vizietto di fare i moralisti di certi personaggi molto noti in quel forum?
Non stavo assolutamente parlando dell'omosessualità in quanto tale, ma del doppio moralismo di certi cattolici, in particolare di molti di Infotdgeova.



Ho espresso una mia opinione come tu la tua punto, non mi accingo di fare il moralista a nessuno, anche perché alla fine ognuno di noi dovra dar conto personalmente a Dio cattolico, evangelico o avvenstista che sia...


Ma anche in questa sede, noto con piacere, che si dà addosso ad Agabo per il suo arcinoto parlare (scrivere) schietto, ma si attenua in modo particolare il giudizio morale sulla pratica dell'omosessualità da parte di chi fa il moralista per vocazione. Ma questa è una semplice nota di sfottò rivolta ai bigotti che scrivono anche qui; del resto, parlavo di Infotdgeova.



Un fatto è di essere schietto un'altro è di dare del f... ad un omosessuale, e questo non va, soprattutto non in un luogo pubblico come dei forum,... dai benissimo come ormai io la penso su una certa moderazione di comportamento e linguaggio in luoghi come questi, poi nel privato quotidiano ognuno è libero di fare come meglio crede. [SM=g27996]


Per esempio, una certa Signora, anch'essa pronta a scandalizzarsi per un nonnulla, ha sentito di dover postare una notizia di pedofilia riguardante un Testimone di Geova in Francia !!!: forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=26&t=17867



Il modo di criticare la WTS di quella Signora ha spesso urtato i nervi persino a me... figurato che su questo caso non dovrei darti ragione...


Ma che tempismo perfetto!!!
Questo post la nostra Signora lo ha pubblicato proprio negli stessi giorni nei quali IN ITALIA si parlava di uno sporco prete pedofilo.
www.lastampa.it/2014/04/05/italia/cronache/prete-arrestato-per-sesso-con-minori-4S2yE0s9r9Kp8YFnq9nVfO/pag... (prego di fare attenzione alle date!)
Ma si può???



La pedofilia esiste nelle file delle varie chiese, il problema però è proprio quello che i tdG fino ad un certo punto fa , finché il marcio non si è reso pubblico anche nella WTS puntavo il dito sulla cc...
Quindi penso è solo cosa buona e giusta che si evidenziano oggi anche questi malfatto nella congrea dei tdG, dive i tDg si credono di vivere in uan specie di anticamera del paradiso------ [SM=g27994]


DIEGO.1966
00Tuesday, April 22, 2014 10:55 PM
Carissimi,
volendo volgere lo sguardo su ciò che afferma il nostro catechismo ( Chiesa Cattolica) a beneficio di quanti non conoscono questa posizione, vi riporto i tre paragrafi dedicati al tema dell'omosessualità, promulgato da Giovanni Paolo II° nel 1992.


2357 : /- L'omosessualità designa le relazioni tra uomini o donne che provano un'attrattiva sessuale, esclusiva o predominante, verso persone del medesimo sesso. Si manifesta in forme molto varie lungo i secoli e nelle differenti culture. La sua genesi psichica rimane in gran parte inspiegabile. Appoggiandosi sulla SACRA SCRITTURA, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, [Cf Gen 19,1-29; Rm 1,24-27; 1Cor 6,10; 1Tm 1,10 ] la TRADIZIONE ha sempre dichiarato che "gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati". Sono contrari alla legge naturale. Precludono all'atto sessuale il dono della vita. Non sono il frutto di una vera complementarità affettiva e sessuale. In nessun caso possono essere approvati.>>>


2358 : /- Un numero non trascurabile di uomini e di donne presenta tendenze omosessuali profondamente radicate. Questa inclinazione, oggettivamente disordinata, costituisce per la maggior parte di loro una prova. Perciò devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione. Tali persone sono chiamate a realizzare la volontà di Dio nella loro vita, e, se sono cristiane, a unire al sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione.>>>

2359 : /- Le persone omosessuali sono chiamate alla castità. Attraverso le virtù della padronanza di sé, educatrici della libertà interiore, mediante il sostegno, talvolta, di un'amicizia disinteressata, con la preghiera e la grazia sacramentale, possono e devono, gradatamente e risolutamente, avvicinarsi alla perfezione cristiana.>>>

Detto questo...detto tutto. [SM=g28002]
Agabo
00Tuesday, April 29, 2014 8:52 PM
Veronika ha corretto il mio post che riportava un sinonimo di "gay". Non sapeva, evidentemente che anche "gay" è ritenuto offensivo:


La Cassazione boccia gli insulti omofobi
"E' reato dare del gay per offendere"


www.repubblica.it/cronaca/2010/03/16/news/cassazione_dare_del_gay-...

E, in effetti, chi potrebbe contestare che l'uso di "gay" possa prestarsi a intenzioni offensive?
E allora?
Allora, tanto vale che uno usi l'espressione che vuole, la natura delle cose non cambia.

Comunque, fatta questa breve e doverosa precisazione, il motivo vero per cui mi rifaccio vivo è quello di segnalare il forte imbarazzo in "casa infotdgeova" per l'ostinazione di un certo personaggio sul tema delle unioni omosessuali.
Naturalmente, a parte un solo utente che ha postato con sottile ironia un video su un bellissimo motivo musicale, la maggior parte degli utenti di "infotdgeova" ha nicchiato. Che ipocriti!
Trattandosi di un"campione" del loro forum, si sono esimiti dall'intervenire. Ma questo silenzio la dice lunga: in effetti c'è il quasi completo isolamento del personaggio che inneggia al matrimonio omosessuale: forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=18&t=17995&p=288807...

Già, se si fosse trattato di altro argomento, che so? di aborto, di unioni extra-matrimoniali, di eutanasia, di preservativo ... chissà quanti moralisti info-forumisti avrebbero fatto capolino! Soprattutto se ad essere favorevole a problematiche di questi generi fosse stato un certo Agabo ...

Comunque sia, il "nostro" "P" questa volta è stato isolato. Alla grande. Ma leggete come si esprime:


www.video.mediaset.it/video/luci ... e-gay.html

Adoro questo video perché:
1)E' spudoratamente e senza remora alcuna partigiano della causa. Ormai mi sono reso conto che su questo tema mantenere un equilibrio tra il fronte pro e il fronte contrario sarebbe come invitare dei mafiosi a scuola allorché l'associazione Libera parla agli studenti contro le mafie, o sarebbe come invitare degli esponenti di Forza Nuova allorché a scuola si fa campagna contro il razzismo. Si tratta cioè di un dato ovvio ed acquisito che la discriminazione contro i gay non ha nessun senso, che sia mossa da pregiudizio, senso irrazionale del disgusto, e conoscenza solo in astratto di queste coppie. C'è la vita delle persone in gioco, e il tempo è scaduto.
2)Adoro questo video per la wedding planner veneziana, per la quale proponiamo senza dubbio l'apoteosi.
3)Adoro questo video perché usa tutti i trucchetti del marketing, come il presentare una bella coppia, o come, quando elenca i paesi che non hanno i matrimoni gay, far notare che siano tutti paesi dell'Est coi quali certo non ci identifichiamo né vorremmo identificarci (il trucco qui consiste nel non nominare la Germania, unico paese dell'Europa occidentale col quale noi ci identifichiamo a non avere i matrimoni gay, sebbene abbia le unioni civili). MA vista la buona causa, siamo ben lieti che si sia fatto capire agli italiani che essi sono il fanalino di coda dell'Occidente.



Provate voi a sostituire le parole "gay" e sinonimi con "preservativo", il più innocuo dei termini che scandalizzano i "moralisti-moralizzatori" cattolici e vedete quanta ipocrisia trasuda questo testo citato e chi fa finta di niente tra i 185 visitatori del 3d!
David.Bre
00Tuesday, April 29, 2014 9:18 PM

Trattandosi di un"campione" del loro forum, si sono esimiti dall'intervenire. Ma questo silenzio la dice lunga: in effetti c'è il quasi completo isolamento del personaggio che inneggia al matrimonio omosessuale



Si ma tanto il suo effetto del falso consenso è troppo forte:arriverà alla conclusione che nessuno è intervenuto perché l'argomento era già stato magnificamente sviscerato da lui,quindi non occorreva aggiungere altro.

Uno che non nota la contraddizione tra l'essere nello stesso tempo un cattolico fondamentalista ed un gay militante,che cognizione della realtà vuoi che abbia?
Cristianalibera
00Wednesday, April 30, 2014 3:47 PM
Agabo
www.video.mediaset.it/video/luci ... e-gay.html

Adoro questo video perché:
1)E' spudoratamente e senza remora alcuna partigiano della causa. Ormai mi sono reso conto che su questo tema mantenere un equilibrio tra il fronte pro e il fronte contrario sarebbe come invitare dei mafiosi a scuola allorché l'associazione Libera parla agli studenti contro le mafie, o sarebbe come invitare degli esponenti di Forza Nuova allorché a scuola si fa campagna contro il razzismo. Si tratta cioè di un dato ovvio ed acquisito che la discriminazione contro i gay non ha nessun senso, che sia mossa da pregiudizio, senso irrazionale del disgusto, e conoscenza solo in astratto di queste coppie. C'è la

vita delle persone in gioco, e il tempo è scaduto.
2)Adoro questo video per la wedding planner veneziana, per la quale proponiamo senza dubbio l'apoteosi.
3)Adoro questo video perché usa tutti i trucchetti del marketing, come il presentare una bella coppia, o come, quando elenca i paesi che non hanno i matrimoni gay, far notare che siano tutti paesi dell'Est coi quali certo non ci identifichiamo né vorremmo identificarci (il trucco qui consiste nel non nominare la Germania, unico paese dell'Europa occidentale col quale noi ci identifichiamo a non avere i matrimoni gay, sebbene abbia le unioni civili). MA vista la buona causa, siamo ben lieti che si sia fatto capire agli italiani che essi sono il fanalino di coda dell'Occidente.


------------------


Provate voi a sostituire le parole "gay" e sinonimi con "preservativo", il più innocuo dei termini che scandalizzano i "moralisti-moralizzatori" cattolici e vedete quanta ipocrisia trasuda questo testo citato e chi fa finta di niente tra i 185 visitatori del 3d!




scusami ma di quale video si tratta?Il video non è più disponibile.
e di chi è il commento?
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:42 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com