Bella stronza

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
misterx78
00Monday, September 8, 2008 3:47 PM
la malinconia, la sfortuna, lo stalking



Posto questo video, oltre per ricordare questa bella canzone di musica leggera, per sottolineare anche quello che è uno stile, all'interno della musica leggera italiana, oltraggiato e combattuto, come quello di Masini.

Bella stronza. Quanti si sentono in dovere di gridarlo ad una ex che gli ha distrutto la vita. La cosa è giusta e doverosa... Ma anacronistica.
Infatti se il video fosse stato fatto ai giorni nostri avrebbe suscitato l'ironia di molti esperti giuristi. Quello che a livello emotivo sembra giusto e sacrosanto dal parte del fesso di turno che si è innamorato di una stronza, da qualche tempo, anche in Italia, si chiama stalking.
E il ragazzo che perseguita la ex, che non si rassegna al fatto che si finita, che la segue, anche solo per sputarle in faccia tutto il dolore che ha ingoiato a causa sua, commette reato.

Le storie quando finiscono, finiscono. Non si può obbligare nessuno/a a stare per forza insieme.


Malinconia, quasi uno spleen, la voglia solo di pensare all'amore e a nient'altro. Situazioni tipiche adolescenziali, pianti e morsi alla bocca dello stomaco anche perché non mangi per lei/lui...
Gli innamoramenti adolescenziali non vengono sottovalutati in psicologia perché, come ogni esperienza, formano la vita. Ancora più importanti appaiono proprio le prime esperienze che, anche per inesperienza, risultano essere le più forti.
Qualcun'altro ha definito lo stile a cui si accoda Masini ad una sorta di neorealismo dove i protagonisti sono il popolo. Storie inutili, che non fanno storia. Cose dimenticate da sè e dagli altri. Le cose che contano sono altre.
Allora cosa racconta Masini? Ci racconta(va) le cose sepolte, le delusioni, il dolore, l'ingenuità dell'innamoramento. Ma anche il sapersi amare e il sapere amare, il lasciarsi andare totalmente, il vivere i propri sentimenti per l'altra/o senza riserve.
Siamo ancora capaci di farlo? O abbiamo troppa paura di farci male?

Quello che hanno fatto con Masini o con Mia Martini denota quanto forte sia l'influenza che le emozioni hanno sul nostro raziocinio. Essere presi completamente da una passione che ci fa perdere il lume della ragione, ci fa fare disastri, non ci fa capire più niente. Quindi porta sfortuna.

E nell'ambiente dello spettacolo, come quello della vita, la gente che 'porta sfortuna' non piace.

La Martini si è suicidata. Masini è stato ucciso musicalmente da anni.












Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:19 PM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com