BERLUSCONI, "SENZA TAGLI ALLE TASSE NON MI RICANDIDO"

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
.
00Wednesday, March 31, 2004 9:47 PM

.
(AGI) - Roma, 31 mar. - Nonostante lecritiche degli alleati di governo, Silvio Berlusconi conferma la volontà di procedere con il suo programma di tagli alle tasse. "In aprile taglierò le imposte", assicura il presidente del Consiglio, aggiungendo: "Se non riesco a rispettare i punti del mio contratto con gli italiani, non mi ricandido. I cittadini si troveranno in tasca più soldi e potranno spenderli, rimettendo in moto l' economia. la riduzione sarà di sei miliardi entro aprile". Il premier cita l' ex presidente americano Reagan: "Calerà l' evasione fiscale. Ci rifacciamo a esempi storici, a partire da Reagan". Il vicepremier Fini frena gli entusiasmi di Berlusconi: "Serve una riflessione, cautela sui conti". I due leader si sono incontrati per discutere ma - sottolinea il Corriere della Sera - è rimasto "il gelo". Intervistato da Repubblica, il ministro dell' Agricoltura Alemanno avverte gli alleati: "Collegialità, vogliamo i fatti". La proposta del presidente del Consiglio non convince dunque la coalizione di governo e, a quanto pare, non piace agli italiani: un sondaggio realizzato dall' Istituto Eurisko per Repubblica evidenzia che il 73 per cento degli intervistati ritiene "inutile" la proposta di ridurre i ponti festivi per aiutare la ripresa dell' economia. Su La Stampa si legge che della proposta Berlusconi hanno discusso ieri in tv, a "Ballarò", il ministro dell' Economia Tremonti e il rappresentante dei Ds Bersani. I due si sono scontrati apertamente in materia di politica economica: l' opposizione accusa il governo di non avere un piano fiscale chiaro. -
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:13 AM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com