Arzignano a 15 campane

Versione Completa   Stampa   Cerca   Utenti   Iscriviti     Condividi : FaceboolTwitter
Pagine: [1], 2
vapensiero89
00giovedì 15 novembre 2012 13.41
Spero il Tacco non se la prenda se carico questo video... suonata di domenica 4 novembre, ore 18, nel campanile del Duomo di Arzignano che, come tutti ben sapete, ospita un concerto in maggiore formato da 15 campane in Sib2, 13 in scala, più semitoni di settima minore (Lab3) e decima minore (Reb4).

Questi i dati delle campane:
9- Sib2 - cm 154,6 - kg 2.136 - 1909 Cavadini Achille;
8- Do3 - cm 137,8 - kg 1.488 - 1909 Cavadini Achille;
7- Re3 - cm 122,9 - kg 1.063 - 1909 Cavadini Achille;
6- Mib3 - cm 115,2 - kg 870 - 1909 Cavadini Achille;
5- Fa3 - cm 102,1 - kg 608 - 1909 Cavadini Achille;
4- Sol3 - cm 91,1 - kg 447 - 1909 Cavadini Achille;
Q- Lab3 - cm 88,6 - kg 380 - 1924 Cavadini Achille;
3- La3 - cm 86,4 - kg 400 - 1999 De Poli Francesco;
2- Sib3 - cm 81,5 - kg 332 - 1999 De Poli Francesco;
1- Do4 - cm 72,3 - kg 234 - 1999 De Poli Francesco;
H- Reb4 - cm 64,1 - kg 147 - 1909 Cavadini Achille;
0- Re4 - kg 186 - 2008 De Poli Francesco;
A- Mib4 - kg 156 - 2008 De Poli Francesco;
B- Fa4 - kg 123 - 2008 De Poli Francesco;
C- Sol4 - kg 80 - 2008 De Poli Francesco.

Link del video: www.youtube.com/watch?v=OxHbV2UmlDM&feature=g-all-u

Buona visione e buon ascolto! [SM=g27985]
tacco13051984
00giovedì 15 novembre 2012 21.53
Arzignan

Pezzo stupenda suonato fin troppo bene visto tutte le difficolta, non avevo voglia di suonare la grossa quella sera, volevo un qualcosa che mi faceva girare di più, ma devo dire che le poche battute mi hanno permesso di ascoltare il magico intreccio dei due concerti...
vapensiero89
00giovedì 15 novembre 2012 22.05
scusatemi per la dimenticanza... il pezzo è stato composto dal maestro Gabriele Panarotto... ne ho preparato uno anch'io per le 15 campane di Arzignano... attendo che sia suonato [SM=g27987]
tacco13051984
00giovedì 15 novembre 2012 22.32
Re:

Quando te ol el sonem!

raffagioc
00venerdì 16 novembre 2012 20.43
Penso che con i pezzi a 15 di Gabriele e del Giulio sia stata raggiunta una nuova frontiera del sistema alla veronese!! Complimentissimi!! [SM=g27985]

P.S. Giulio, aspetto con impazienza di sentire il tuo pezzo [SM=g27989]

vapensiero89
00venerdì 16 novembre 2012 21.19
Raffo...
mi sa che dovrai aspettare la prossima solennità di Ognissanti... oppure aggiungete 5 campane a San Tomaso! [SM=g27990]
raffagioc
00sabato 17 novembre 2012 10.32
S. Tomaso l'è belo cossita (anche se un bel semitono... [SM=g27988] )
tacco13051984
00sabato 17 novembre 2012 13.13
Idee...
No, San Tommy lo lasciamo a dieci...in città metterei a 15, campanili più fruibili e dove si corre meno, ricordiamo che per suonare bene 15 campane ci vuole anche un ritmo cauto, per correre con 15 campane bisogna essere ben preparati!

P.S.: Organizzate un'altra tappa in Duomo prima del 31/10/13...

vapensiero89
00domenica 18 novembre 2012 16.18
appena si potrà la organizzeremo [SM=g27985]
bonaz25396
00mercoledì 21 novembre 2012 18.51
15 campane a San Nicolò! [SM=g27985]
vapensiero89
00giovedì 22 novembre 2012 23.28
Bella l'idea di San Nicolò a 15, anche perché là più di tanto non si può correre, ma le nuove campane dovrebbero essere degne delle attuali [SM=g27985] e San Nicolò avrebbe la settima e la decima in cella, basterebbe cordarle e battocchiarle! [SM=g27985]
raffagioc
00domenica 2 dicembre 2012 17.21
S. Nicolò andrebbero bene 10, e confermo quanto scritto dal giulio: 0 e 3 sarebbero già su
vapensiero89
00domenica 2 dicembre 2012 19.44
...ma non della stessa qualità delle 6 bestie! [SM=g27985] sono campane antiche, ma ahinoi scadenti rispetto alle 6 maestose Cavadini! [SM=g27985] Io amplierei anche la Cattedrale per suonarvi più spesso le piccole e le grosse solo nelle solennità maggiori in cui si suona già ora. [SM=g27985] Ma sono solo sogni, e credo che tali resteranno...
Cinghiale1966
00lunedì 3 dicembre 2012 19.41
Mancanza di personale per tutti quei quintali di bronzo?
tacco13051984
00lunedì 3 dicembre 2012 20.44
Cattedrale
Il personale lo si trova....soprattutto per la Cattedrale...a metterlo a 12 più semitono sfrutteremo maggiormente la meraviglia del Re 3...personalmente mi bastano quelle che ci sono...

Cinghiale1966
00martedì 4 dicembre 2012 08.13
Immagino che l'estensione proposta sarebbe g' + c#" + d" + e" il che permetterebbe un'agevole modulazione a Re maggiore.
Luigi.46
00martedì 4 dicembre 2012 22.58
Può essere un'emozione suonare un concerto di 15 campane, tuttavia il mio desiderio di proporre brani di musica sacra (sarebbe questo il ruolo delle campane) è ampiamente appagato con un concerto in scala diatonica di 8 o 9 campane con l'aggiunta della settima minore. Il percorso è impegnativo ma ne vale la pena. Alberto sa come la penso.
Cinghiale1966
00mercoledì 5 dicembre 2012 08.27
Con due ottave, si potrebbe proporre della polifonia sacra a due o, forse, anche a tre voci: nel caso dei soli gradi diatonici, occorrono 15 note, altrimenti, ne servirebbero 17 o, ancor meglio 19 per avere a disposizione, oltre alla settima minore, anche la quarta eccedente. Così facendo, almeno per quanto riguarda il modo maggiore ed il modo minore naturale, si ha la possibilità di suonare in una tonalità ed in tutto il gruppo di quelle vicine.
Luigi.46
00giovedì 6 dicembre 2012 06.34
Scusa caro Cinghiale ma continui a dimostrare di non capire niente del sistema di suono veronese. Un'estensione di 2 ottave sarebbe una cosa ingestibile.
Cinghiale1966
00giovedì 6 dicembre 2012 09.11
Non è affatto ingestibile: tutto dipende dall'ampiezza della sala d'esecuzione, ma, salendo di un'ottava, le dimensioni lineari dimezzano e la massa diventa otto volte minore; non vedo quali altri problemi potrebbero sorgere.
Luigi.46
00venerdì 7 dicembre 2012 06.44
Il problema esiste ed è molto semplice: la tastiera dell'organo o del carillon si sviluppa in più ottave ma è gestita da una sola persona, mentre 15 campane (2 ottave) suonate alla veronese implicano la presenza di 15 elementi (fatte salve le aggiunte per le campane pesanti) i quali pensano ed agiscono ognuno a proprio modo quindi le possibilità di errore ritmico si moltiplicano in modo esponenziale.
Se in teoria la cosa è possibile, ottenere risultati pregevoli nella pratica è difficile, non ultimo la quasi impossibilità di poter effettuare prove non potendo quasi mai disporre dello stesso affiatato organico.
Cinghiale1966
00venerdì 7 dicembre 2012 07.42
Questo è il bello di fare Musica d'Assieme: un pregevole risultato da conquistare passo passo, diventando e pluribus unum.
vapensiero89
00venerdì 7 dicembre 2012 14.15
il grosso del problema...
...è appunto quello di suonare a 15 campane ogni volta con persone diverse e con persone più o meno esperte e brave... se quando si suona a 15 campane le persone fossero sempre le stesse e sulle medesime campane, allora la cosa sarebbe fattibile molte volte, ma prima di tutto, bisogna trovare 15 e più persone per suonare (contiamo che ad Arzignano la grossa va fatta in 2 e sarebbe meglio fare in 2 anche l'ottava, più maestro esterno, perché è impossibile chiamare a memoria a 15 campane!) e poi tenere conto della bravura delle persone... ma non solo su 15 campane, anche su 9 campane non facili da suonare, penso a Ca' di David per citarne uno, o alle piccole del Santuario del Frassino che sono veloci, mentre le grosse sono lente, per cui sulle piccole deve esserci gente in gamba da capire i 2 tempi diversi!
Luigi.46
00sabato 8 dicembre 2012 13.52
Siccome credo di avere una buona esperienza in fatto di assemblamento e bilanciatura di campane e concerti alla veronese, la domanda che pongo è: le campane del Frassino sono state assemblate da un istallatore professionale o da un fabbro (senza offesa) che si fregia della qualifica di istallatore ma che nulla conosce dei rapporti di velocità di rotazione che devono essere rispettati nello stesso concerto. Ed ora cambio argomento.
Mi scuso se insisto, tuttavia mi sembrerebbe più logico produrre delle esecuzioni musicalmente apprezzabili con 8 o 9 campane magari con la settima minore. Ad Arzignano in qualche circostanza vi affluiscono molti bravi suonatori che non suonano quasi mai assieme. Il risultato è quasi sempre deludente. Ma le campane le suoniamo solo per nostro gradimento o per tentare almeno di offrire qualche esecuzione pregevole a chi ci ascolta.
Cinghiale1966
00sabato 8 dicembre 2012 16.38
Quasi superfluo osservare che il gruppo musicale deve essere abbastanza stabile da potersi affiatare.
Luigi.46
00domenica 9 dicembre 2012 08.44
Concordo con Cinghiale, tuttavia le prove settimanali del Corpo Bandistico e del coro alpino del mio paese erano 2 della durata di un'ora e mezza ciascuna, mentre le prove di un concerto di 15 campane possono arrivare a 2 esecuzioni per rientrare nei limiti di tolleranza acustica tollerabile ed il campanile di Arzignano si trova nel centro della Città.
vapensiero89
00lunedì 10 dicembre 2012 14.21
Campane del Frassino
Caro Luigi, credo che campane peggio del Frassino in giro ce ne siano a bizzeffe... veloci o lente che siano, sono molto buone da suonare e ci si può suonare tutto quello che si vuole, rispondono molto bene, l'unica a cui bisogna stare attenti è la piccola, ma se uno la suona bene si può dire che è un suonatore esperto!
Tornando al discorso Arzignano, se le prove di un coro o di un complesso bandistico si possono eseguire volendo anche tutte le sere, in quanto non creano disturbo alcuno dal momento che sono fatti in locali chiusi, per suonare bene 15 campane bisogna avere sempre suonatori in gamba, data l'impossibilità di fare prove settimanali in centro ad Arzignano, amenoché non si leghino i battagli, ma allora non servirebbe a niente...
Cinghiale1966
00lunedì 10 dicembre 2012 16.29
I prova, si potrebbero impiegare i mufflers da ambo i lati del battaglio.
Luigi.46
00domenica 16 dicembre 2012 19.17
Una orecisazione per Vapensiero
In merito alla mia esperienza inerente al sistema veronese è onesto che ti dica che non sono nato maestro ma hò fatto tesoro di preziosi consigli di chi ne capisce più di me. E vengo al dunque. Quando nel 1999 il mio Parroco di Illasi, ora Parroco di Sant'Anastasia mi affidò il compito di togliere d'opera l'elettrificazione totale e di introddurre il doppio uso nel bel concerto di 6 campane in mi bem.3 (ora 10), già al primo segno da noi eseguito dopo 25 anni, mi sono accorto che la mancanza di sincronizzazione (campane piccole più lente delle grosse in qualche caso) rendeva difficile l'ottenimento di un ritmo regolare e la precisione degli accordi. Mi rivolsi a Matteo il quale venne ad Illasi e dopo aver valutato la situazione mi disse che sarebbe bene controllare la velocità delle oscillazioni con il cronometro e mi consiglio anche una scaletta di velocità decrescente dalla sestina alla grossa. Così feci e dopo aver lavorato parecchio il risultato ottenuto ci ha ricompensato della fatica impiegata. Grazie ancora a Matteo per un prezioso consiglio che per me è diventato una pietra migliare.
Si, con il cronometro si riscontrano delle differenze di velocità che ad occhio non sempre sono individuabili.
Verona Domglocken
00lunedì 17 dicembre 2012 14.39
In effetti è intuitivo comprendere come le campane piccole debbano avere una velocità di oscillazione superiore rispetto alle campane grandi. Di conseguenza, aumentando la velocità di oscillazione decresce il periodo dell'oscillazione stessa.
In teoria, tali rapporti proporzionali dovrebbero essere di tipo progressivo e di conseguenza tenere conto sia della massa che delle dimensioni lineari delle campane. Dal punto di vista pratico, la realizzazione dipende da tanti fattori, come la geometria del contrappeso e la posizione dei perni di rotazione. Capita spesso di trovarsi davanti a montaggi con una proporzionalità di oscillazioni tutt'altro che rispettata e tali situazioni richiedono interventi correttivi.
Ricordo bene il caso delle campane di Illasi, in cui il preesistente montaggio poteva anche essere tollerato per il vecchio impianto ad elettrificazione totale, ma non sarebbe stato adatto per esecuzioni concertistiche manuali di un certo livello. Ricordo la precisione di Luigi nel cronometrare le oscillazioni delle campane con rotazione di 180° (a battaglio legato) e nella programmazione ed esecuzione dei successivi interventi di bilanciatura, con una meticolosità raramente riscontrata!
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 14.50.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com