Arrivederci, amico mio, arrivederci

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
misterx78
00Monday, August 4, 2008 5:42 AM
Sergej Esenin


Arrivederci, amico mio, arrivederci,
tu sei nel mio cuore.
Una predestinata separazione
un futuro incontro promette.
Arrivederci amico mio,
senza strette di mano e parole,
non rattristarti e niente
malinconia sulle ciglia:
morire in questa vita non è nuovo,
ma più nuovo non è nemmeno vivere.




Il trentenne poeta russo Sergej Esenin scrisse col sangue delle proprie vene questa sua ultima poesia sul muro di un albergo del 1925. Era uno slavista.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:47 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com