Anima latina

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
battistiano
00Thursday, October 31, 2002 12:46 PM
Sto riascoltando "Anonimo" da "Anima latina".
Stupendo!
E' un Cd che mi ha sempre "preso" in modo particolare,sia per testi che per musica.
Io trovo che sia il migliore della produzione con Mogol.
Voi che ne pensate?
Flavio
pasfor
00Thursday, October 31, 2002 1:59 PM
Il 74 è stata una buona annata
E' il mio preferito [SM=g27777])
PAsquale
mamino
00Thursday, October 31, 2002 2:29 PM
L'ho sempre considerato il miglior album dell'era Mogoliana,e "Anonimo" è il mio brano preferito.
Ciao.
raffy44gatti
00Thursday, October 31, 2002 2:41 PM
Anonimo? beh Macchina del tempo lo preferisco e forse pure Gli uomini celesti.
Ma Anonimo venne preso si dà il caso da Panella per declamarne i versi in tg dossier.
L'interpretazione non mi piacque molto..)diamo a Cesare quel che è di Cesare), tanto meno quel che disse Panella dopo averlo letto (non in trasmissione ma all'esterno).
Comunque è l'album più Panelliano dell'era Mogoliana.
straordinario, quasi ancestrale, a tratti evanescente, inocrporeo, a tratti imponente e maestoso.

Raffaella
Renatone
00Thursday, October 31, 2002 7:10 PM
L'istrione
Diciamo che l'interpretazione di Panella è stata volutamente ironica e cattivella.
Personalmente trovo che sia stata una grande, grandissima prova di quello straordinario istrione che è Panella.
Poi, se il testo di Mogol meritasse o meno tale trattamento, è tutto un altro discorso.
In effetti, da allora, non riesco ad ascoltare la canzone senza sorridere sotto i baffi.

Ciao!

Renato[SM=g27775]
raffy44gatti
00Thursday, October 31, 2002 8:21 PM
da quando ti sei fatto crescere i baffi?

Raffaella
Andrea latino
00Thursday, October 31, 2002 10:33 PM
A proposito di "Macchina del tempo", qualcuno di voi conosce la versione di Loredana Bertè del 1979? A me non dispiace affatto, è molti gradini al di sotto della versione originale però la ascolto sempre con piacere. Tra l'altro c'è una cosa che non ho mai chiarito: al posto dei versi "femmina rossa cosa vuoi" Loredana canta "dimmi soltanto cosa vuoi", e come autori del brano vengono indicati sempre M/B: che sia intervenuto lo stesso Mogol per adattare i versi ad una donna?
Raimondo
00Thursday, October 31, 2002 11:10 PM
ANIMA LATINA:ascoltarlo per credere.
Andeja
00Friday, November 1, 2002 12:09 PM
Re:

Scritto da: Andrea latino 31/10/2002 22:33
A proposito di "Macchina del tempo", qualcuno di voi conosce la versione di Loredana Bertè del 1979? A me non dispiace affatto, è molti gradini al di sotto della versione originale però la ascolto sempre con piacere. Tra l'altro c'è una cosa che non ho mai chiarito: al posto dei versi "femmina rossa cosa vuoi" Loredana canta "dimmi soltanto cosa vuoi", e come autori del brano vengono indicati sempre M/B: che sia intervenuto lo stesso Mogol per adattare i versi ad una donna?



Il pezzo è contenuto nel bellissimo "Bandabertè", che al suo interno comprende, oltre a Macchina del Tempo, pure la cover di "prendi fra le mani la testa"...
Oltre alla trasposizione al femminile di aggettivi e pronomi, il testo varia anche in un altro punto: anzichè "e una cerniera lentamente rimossa a metà" Loredana canta "e un mezzo sorriso di un uomo che sa"..
Mi chiedo anch'io chi abbia messo mano al testo... forse Lavezzi? [SM=g27777]
VDA
00Saturday, November 2, 2002 12:42 AM
Re: Re:

Scritto da: Andeja 01/11/2002 12:09


Il pezzo è contenuto nel bellissimo "Bandabertè", che al suo interno comprende, oltre a Macchina del Tempo, pure la cover di "prendi fra le mani la testa"...
Oltre alla trasposizione al femminile di aggettivi e pronomi, il testo varia anche in un altro punto: anzichè "e una cerniera lentamente rimossa a metà" Loredana canta "e un mezzo sorriso di un uomo che sa"..
Mi chiedo anch'io chi abbia messo mano al testo... forse Lavezzi? [SM=g27777]



E un altro ancora "EDEN verde" al posto di "LODEN verde"
Conunque un plauso alla Bertè per la scelta delle tre cover
(su Tir c'è Le Tre Verità)
saluti![SM=g27768]
Andeja
00Saturday, November 2, 2002 12:08 PM
Re: Re: Re:

Scritto da: VDA 02/11/2002 00:42


E un altro ancora "EDEN verde" al posto di "LODEN verde"
Conunque un plauso alla Bertè per la scelta delle tre cover
(su Tir c'è Le Tre Verità)
saluti![SM=g27768]



mmmmmh... no. Dice LODEN pure lei, solo che lo sbiascica un pochino... [SM=g27778]
Ande
pasfor
00Saturday, November 2, 2002 1:41 PM
non conosco la versione della Bertè, ma cosa sarebbe un eden verde?
appoggio la versione di Andeja..magari è un loden sbiascicato
PAsquale
Andrea latino
00Saturday, November 2, 2002 5:32 PM
"Le tre verità" con Bertè, Lavezzi e Leali ha un arrangiamento a dir poco irritante, non sono mai riuscito ad ascoltarla tutta.
Weyoun
00Saturday, November 2, 2002 11:19 PM
Interpretazione di Anima Latina
Un saluto a tutti i partecipanti del forum! Ormai è da tempo che non scrivo (n annetto se non di più) ma molti di voi ci sono ancora, come vedo con piacere. Scrivo oggi per porvi una riflessione che mi è venuta in mente mentre leggevo i testi di Anima Latina, che sono senza dubbio i più complessi ed abilmente ideati da Mogol. Ebbene secondo voi chi sono i destinatari delle domande dirette? A chi sono diretti i dialoghi presenti nelle canzoni? Anima Latina è un disco stupendo, forse il più alto livello musicalmente artistico raggiunto nel panorama della musica italiana, eppure di per se è equivoco, stuzziacante, riflessivo ma evocativo, affascinante ma incomprensibile. Che il destinatario sia proprio quell'Anima Latina titolo del disco e della sua canzone più conosciuta? La stessa anima che è la controparte del dialogo di Abbracciala, abbracciali, abbracciali (Andrea se non ricordo male è la tua preferita), la stessa di Due Mondi (la donna latina), il soggetto di Anima Latina nonché uno dei due di Macchina del Tempo (l'altra forse è quella americana)? O forse è solo una pazza osservazione, un tentativo di leggere i testi mogoliani con lo stesso metodo di quelli panelliani?
VDA
00Sunday, November 3, 2002 1:29 AM
Re:

Scritto da: pasfor 02/11/2002 13:41
non conosco la versione della Bertè, ma cosa sarebbe un eden verde?
appoggio la versione di Andeja..magari è un loden sbiascicato
PAsquale



None! [SM=g27768]
C'è scritto EDEN sul testo e così è riportato sul sito
che ha,l'ho saputo oggi,fatto chiudere.
Fra l'altro se ne parlò agli albori del forum(te lo ricordi
Andrea?)...spiego in breve(sono stanco morto).
Si parlò di AnimaL. e dei testi (che a tratti non sono chiari
e che all'epoca non erano disponibili on-line)
Ci venne in mente di cercare sul sito della Bertè e uscì fuori
Eden al posto di Loden (e che di per sè sarebbe anche più
corretto...eden verde che cancella l'angolo di strada...
eden-giardino-erba-amore contro la strada-asfalto-aridità
ne rapporto tra i due...ecc).
Fra l'altro ci fu qualcuno che chiese cosa fosse il loden e si
intavolò una discussione circa il diverso senso "politico"
dei cappotti in voga all'epoca (eskimo e loden).
Per concludere,nel testo riportato sul sito c'era EDEN
(non ho Bandabertè e non ho mai controllato sull'eventuale testo
inserito nell'LP)e per me canta EDEN.
Questo e quanto per quel che mi riguarda...mi ricorda(me l'ha
detto Elisa perchè non ne sapevo nulla) la diatriba circa
Equvoci Amici e "dolce chimera sei tu" quando è "dolce chi era sei tu"
Notte a tutti![SM=g27778]
pasfor
00Sunday, November 3, 2002 9:02 AM
Grazie per la spiegazione ma .... :))
Si in effetti eden-paradiso contro strada-asfalto-aridità ci sta, ma allora i testi alla Bertè non glieli ha adattati Mogol ;-))))
troppo carnale ("...loden verde che un angolo di strada cancellò" è riferito al cappotto della ragazza, che con la sua richiesta "Mio per sempre" ha decretato"la fine anche per noi". Lei se ne va e il protagonista l'osserva (magari dalla finestra) fino all'ultimo(l'angolo di strada) e l'ultima cosa che vede è il loden verde che gli "eclissa" la strada...Era il periodo del Mogol "cinematografico" tipo in Anonimo e in Il salame in cui il racconto cine è effettuato addirittura su piani temporali (cfr. Egicer)
Ciao buona domenica a tutti
Pasquale
Andeja!
00Sunday, November 3, 2002 12:06 PM
Re: Re:

Scritto da: VDA 03/11/2002 01:29


None! [SM=g27768]
C'è scritto EDEN sul testo e così è riportato sul sito
che ha,l'ho saputo oggi,fatto chiudere.
Fra l'altro se ne parlò agli albori del forum(te lo ricordi
Andrea?)...spiego in breve(sono stanco morto).
Si parlò di AnimaL. e dei testi (che a tratti non sono chiari
e che all'epoca non erano disponibili on-line)
Ci venne in mente di cercare sul sito della Bertè e uscì fuori
Eden al posto di Loden (e che di per sè sarebbe anche più
corretto...eden verde che cancella l'angolo di strada...
eden-giardino-erba-amore contro la strada-asfalto-aridità
ne rapporto tra i due...ecc).
Fra l'altro ci fu qualcuno che chiese cosa fosse il loden e si
intavolò una discussione circa il diverso senso "politico"
dei cappotti in voga all'epoca (eskimo e loden).
Per concludere,nel testo riportato sul sito c'era EDEN
(non ho Bandabertè e non ho mai controllato sull'eventuale testo
inserito nell'LP)e per me canta EDEN.
Questo e quanto per quel che mi riguarda...mi ricorda(me l'ha
detto Elisa perchè non ne sapevo nulla) la diatriba circa
Equvoci Amici e "dolce chimera sei tu" quando è "dolce chi era sei tu"
Notte a tutti![SM=g27778]




Sine! [SM=g27777]
il sito non fa troppo testo (ops), essendo non ufficiale.. Ci sono un sacco di siti in rete che riportano errori anche nei testi battistiani. Persino sui libretti di alcuni dischi ce n'è. Io ho Bandabertè ma su cd, e i testi non ci sono.. però ad orecchia a me sembra propio "loden". Ho sempre pensato ad un cappotto che essendo lungo (come il loden) tocca terra e cancella così un angolo di strada. Altrimenti è buona l'interpretazione del Pasquale (il mio delfino).
Boh.. resta il fatto che trattasi di gran bella cover, no?
Ande [SM=g27778]



Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:10 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com