Aldo Busi querela Monica Setta-

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Selvaggia60
00Saturday, April 3, 2010 11:47 AM
La mina vagante della televisione italiana, Aldo Busi, ha rilasciato un’intervista al settimanale “Oggi” per raccontare la sua esperienza da naufrago della settima edizione del reality show di raidue, l’Isola dei famosi. Un’esperienza che si è conclusa nel peggiore dei modi. Come già sappiamo Aldo Busi ha volutamente abbandonato l’isola del Nicaragua perchè secondo lui se andava avanti nel gioco avrebbe anche vinto. Il noto intellettuale gay ha abbandonato il gioco dopo aver avuto uno scontro molto acceso con l’opinionista tv di quel mercoledì sera, e cioè la simpatica Mara Venier.


Aldo Busi non accettò la critica fatta da Mara Venier sul suo stato di salute e l’attaccò dicendole che la persona più stressata fra i due era lei perchè si era da poco rifatta. Mara Venier rimase malissimo e alcuni giorno dopo dichiarò di non voler più andare come opinionista all’Isola dei famosi lanciando delle frecciatine implicite alla conduttrice televisiva dell’Isola dei famosi, l’eclettica e bravissima Simona Ventura.

Allo stesso tempo Aldo Busi nella sua ultima diretta tv dell’Isola dei famosi criticò anche il capo della Chiesa Cattolica, Papa Benedetto XVI, e l’attuale Governo Berlusconi. Le critiche a Papa Ratzinger sono costate ad Aldo Busi la radiazione da tutti i programmi tv della Rai. Una decisione che è ampiamente criticabile e che ha comportato una marea di polemiche. Aldo Busi appena tornato in Italia è stato intervistato da Simona Ventura per la sua web tv spiegando meglio le sue lecite opinioni.

Nell’intervista rilasciata al settimanale Oggi ha attaccato la conduttrice tv del Fatto del Giorno, Monica Setta, per delle false dichiarazioni fatte dalla stessa giornalista. “Quell’opinionista - ha affermato Aldo Busi - sembrava una povera vecchia serva di scena, le mancava solo il manico dello spazzettone a sostenerle il doppio mento. Intanto querelo. Tale Setta, già con una querela in arrivo per un’altra sua trasmissione, ha sostenuto che avrei subito un processo per atti osceni in luogo pubblico a Trieste, che non c’è mai stato nemmeno altrove. Io sono fiero di essere stato processato solo per la mia opera, a Trento, per il libro Sodomie in corpo 11, farsa che finì in un nulla di fatto per reato inesistente. Sono in buona compagnia: Flaubert e Pasolini”.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:56 AM.
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com