AUSTRALIAN OPEN 2019

Versione Completa   Stampa   Cerca   Utenti   Iscriviti     Condividi : FaceboolTwitter
Pagine: [1], 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11
Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 12.17
Melbourne Park, Melbourne Victoria, Australia




Nel 2017 è successo l'impossibile. Nel 2018 l'impossibile è ritornato ad essere quasi prevedibile. Nel 2019 il probabile sembra destinato a ridiventare certo. Ma non con lo stesso protagonista.

Questa imminente edizione degli Australian Open sembra apparecchiata per il ritorno al trionfo di Novak Djokovic, risorto l'estate scorsa dalle ceneri del suo impero caduto in disgrazia.

Eppure, i primi squilli della nuova stagione ci hanno mostrato i Big 3 sotto diverse luci. Djokovic è partito a corrente alternata, vincendo in maniera convincente la ricchissima esibizione di Abu Dhabi (in finale contro un Kevin Anderson sempre più calato nel ruolo di top 10), ma più ballerino a Doha, dove ha rischiato negli ottavi e nei quarti, prima di essere sconfitto in semifinale, in rimonta, da Bautista Agut.
Federer ha cominciato il 2019 come il 2018, vincendo la Hopman Cup da imbattuto in singolare.
Anche Rafa ha mantenuto fede al suo 2018 da cemento...ritirandosi a Brisbane.

I due eterni rivali del terzo millennio sono capitati dallo stesso lato di tabellone, ma lo spagnolo è ancora un'incognita. Così come Alexander Zverev (semifinalista dal lato di Djokovic), che nonostante il successo alle Finals di novembre, deve ancora risolvere il suo problema con gli Slam. Riuscirà Lendl a portarlo oltre la soglia dei quarti di finale (in Australia addirittura mai oltre il terzo turno)?

E gli altri? Il finalista 2018 Cilic non ha ancora giocato un match ufficiale, Kyle Edmund (semifinale 2018) difficilmente ripeterà l'exploit dell'anno scorso, Chung (altro semifinalista) avrà come obiettivo principale quello di rimanere integro.

Le possibili "sorprese": attenzione a Murray, Wawrinka e Berdych, fuori dal lotto delle teste di serie.
Le possibili vere sorprese: chissà?

Speriamo solo che ce ne siano tante, magari facendoci rivivere un'edizione anche solo accostabile a quella di due anni fa, o semplicemente più interessante di quella (a confronto più scialba) del 2018.

E si, lo sappiamo che ci sono anche le ragazze. Ma, come al solito, la situazione è più incerta che mai. Le due finaliste in carica, Halep e Wozniacki, sono ancora alle prese con infortuni più o meno seri (rispettivamente ernia operata ed artrite reumatoide). Le altre potrebbero arrivare in finale così come perdere prima degli ottavi (basti pensare che nel 2018 la Muguruza era numero 3, ora è numero 18 del seeding). La Kerber sembra offrire qualche garanzia in più, per quanto visto alla Hopman Cup. Poi, ovviamente, c'è Serena Williams. E' capitata proprio nell'ottavo di Halep, ma la rumena potrebbe anche non arrivare al confronto, anzi già rischia al primo turno contro un'avversaria scomodissima come Kaia Kanepi.

Nota importante: da quest'anno, gli australiani hanno deciso di mischiare le carte. Niente più quinto set ad oltranza, dal 2019 si gioca il tie break, e non a 7, ma a 10 punti.
Piacerà? Funzionerà? Non ci resta che scoprirlo.

Benvenuti al Grande Slam Down Under.
Benvenuti agli Australian Open.

Rod Laver Arena




Punti ATP


Punti WTA


CAMPIONI IN CARICA
SINGOLARE MASCHILE: Roger Federer (Svi)
SINGOLARE FEMMINILE: Caroline Wozniacki (Dan)
DOPPIO MASCHILE: Oliver Marach (Aut)/ Mate Pavic (Cro)
DOPPIO FEMMINILE: Timea Babos (Ung)/ Kristina Mladenovic (Fra)
DOPPIO MISTO: Gabriela Dabrowski (Can)/Mate Pavic (Cro)
WEELCHAIR SINGOLARE MASCHILE: Shungo Kunieda (Jap)
WEELCHAIR SINGOLARE FEMMINILE: Diede De Groot (Ola)
QUAD SINGOLARE: Dylan Alcott (Aus)
WEELCHAIR DOPPIO MASCHILE: Stephane Houdet (Fra)/Nicolas Peifer (Fra)
WEELCHAIR DOPPIO FEMMINILE: Marjolein Buis (Ola)/Yui Kamiji (Jap)
QUAD DOPPIO: Dylan Alcott (Aus)/Heath Davidson (Aus)

JUNIORES
SINGOLARE MASCHILE: Sebastian Korda (Usa)
SINGOLARE FEMMINILE: Liang En-Shuo (Tpe)
DOPPIO MASCHILE: Hugo Gaston (Fra)/Clement Tabur (Fra)
DOPPIO FEMMINILE: Liang En-Shuo (Tpe)/Wang Xinyu (Cin)

ALBI D'ORO
SINGOLARE MASCHILE
SINGOLARE FEMMINILE
DOPPIO MASCHILE
DOPPIO FEMMINILE
DOPPIO MISTO

Tennisti più vittoriosi:
1. Roy Emerson (Aus) 6 titoli (1961-63-64-65-66-67)
Novak Djokovic (Srb) 6 titoli (2008, 20011-12-13-15-16)
Roger Federer (Svi) 6 titoli (2004-06-07-10-17-18)
2. Jack Crawford (Aus) 4 titoli (1931-32-33-35)
Ken Rosewall (Aus) 4 titoli (1953-55-71-72)
Andre Agassi (USA) 4 titoli (1995-2000-01-03)
3. James Anderson (Aus) 3 titoli (1922-24-25)
Adrian Quist (Aus) 3 titoli (1936-40-48)
Rod Laver (Aus) 3 titoli (1960-62-69)
Mats Wilander (Sve) 3 titoli (1983-84-88)

Tenniste più vittoriose
1. Margaret Court-Smith (Aus) 11 titoli (1960-61-62-63-64-65-66-69-70-71-73)
2. Nancye Wynne Bolton (Aus) 6 titoli (1937-40-46-47-48-51)
3. Serena Williams (USA) 6 titoli (2003-05-07-09-10-17)
4. Daphne Akhurst (Aus) 5 titoli (1925-26-28-29-30)
5. Evonne Goolagong (Aus) 4 titoli (1974-75-76-77)
5. Steffi Graff (Ger) 4 titoli (1988-89-90-94)
5. Monica Seles (USA) 4 titoli (1991-92-93-96)
6. Joan Hartigan (Aus) 3 titoli (1933-34-36)
6. Martina Navratilova (USA) 3 titoli (1981-83-85)
6. Martina Hingis (Svi) 3 titoli (1997-98-99)

Tennisti più vittoriosi (doppio):
1. Adrian Quist (Aus) 10 titoli (1936-37-38-39-40-46-47-48-49-50)
Tenniste più vittoriose (doppio):
1. Thelma Coyne Long (Aus) 12 titoli (1936-37-38-39-40-47-48-49-51-52-56-58)
2. Martina Navratilova (USA) 8 titoli (1980-82-83-84-85-87-88-89)

Vincitori di più titoli consecutivi:
1. Roy Emerson (Aus) 5 titoli (1963-67)
2. Novak Djokovic (Srb) 3 titoli (2011-12-13)
3. Ken Rosewall (Aus) 2 titoli (1971-72)
Guillermo Vilas (Arg) 2 titli (1978-79)
Johan Kriek (Saf) 2 titoli (1981-82)
Mats Wilander (Sve) 2 titoli (1983-84)
Stefan Edberg (Sve) 2 titoli (1985-87: nel 1986 non venne disputato)
Ivan Lendl (R. Ceca) 2 titoli (1989-90)
Jim Courier (USA) 2 titoli (1992-93)
Andre Agassi (USA) 2 titoli (2000-01)
Roger Federer (Svi) 2 titoli (2006-07, 2017-18)


Vincitrici di più titoli consecutivi:
1. Margaret Court-Smith (Aus) 7 titoli (1960-66)
2. Evonne Goolagong (Aus) 4 titoli (1974-77)
3. Steffi Graf (Ger) 3 titoli (1988-90)
3. Monica Seles (USA) 3 titoli (1991-93)
3. Martina Hingis (Svi) 3 titoli (1997-99)

Vincitori di più titoli consecutivi (doppio):
1. Mark Edmondson (Aus) 2 titoli (1980-81 e 1983-84)
1. Kim Warwick (Aus) 2 titoli (1980-81)
1. Rick Leach (USA) 2 titoli (1988-89)
1. Jim Pugh (USA) 2 titoli (1988-89)
1. Fabrice Santoro (Fra) 2 titoli (2003-04)
1. Michael Llodra (Fra) 2 titoli (2003-04)
1. Bob Bryan (USA) 2 titoli (2006-07)
1. Mike Bryan (USA) 2 titoli (2006-07)

Vincitrici di più titoli consecutivi (doppio):
1. Martina Navratilova (USA) 7 titoli (1982-89)
1. Pam Shriver (USA) 7 titoli (1982-89)
2. Thelma Coyne Long (Aus) 5 titoli (1936-40)
2. Nancye Wynne Bolton (Aus) 5 titoli (1936-40)

Vincitori di più titoli (doppio misto):
1. Harry Hopman (Aus) 4 titoli (1930-36-37-39)
1. Colin Long (Aus) 4 titoli (1940-46-47-48)
2. Jim Pugh (USA) 3 titoli (1988-89-90)

Vincitrici di più titoli (doppio misto):
1. Daphne Akhurst (Aus) 4 titoli (1924-25-28-29)
1. Nell Hall Hopman (Aus) 4 titoli (1930-36-37-39)
1. Nancye Wynne Bolton (Aus) 4 titoli (1940-46-47-48)
1. Thelma Coyne Long (Aus) 4 titoli (1951-52-54-55)
2. Jana Novotna (R.Ceca) 2 titoli (1988-89)
2. Larisa Savchenko (Let) 2 titoli (1994-1996)

Vincitori di più titoli in totale:
1. Adrian Quist (Aus) 13 titoli (1936-50, 3 singolari, 10 doppi)

Vincitrici di più titoli in totale:
1. Nancye Wynne Bolton (Aus) 20 titoli (1936-52, 6 singoli, 10 doppi, 4 doppi misti)

Vincitore più giovane: Ken Rosewall (Aus) 18 anni e 2 mesi (1953)
Vincitore più vecchio: Ken Rosewall (Aus) 37 anni e 8 mesi (1972)

Vincitrice più giovane: Martina Hingis (Svi) 16 anni e 4 mesi (1997)
Vincitrice più vecchia: Thelma Coyne Long (Aus) 35 anni e 8 mesi (1954)

Vincitore più giovane (doppio): Lew Hoad (Aus) 18 anni e 2 mesi (1953)
Vincitore più vecchio (doppio): Norman Brookes (Aus) 46 anni e 2 mesi (1924)

Vincitrice più giovane (doppio): Mirjana Lucic (Cro) 15 anni e 10 mesi (1998)
Vincitrice più giovane (doppio): Thelma Coyne Long (Aus) 37 anni e 7 mesi (1956)

Vincitore più vecchio (doppio misto): Horace Rice (Aus) 52 anni (1923)

Vincitrice più vecchia (doppio misto): Martina Navratilova (USA) 46 anni e 3 mesi (2003)


MAIN DRAW MASCHILE

N. Djokovic (Srb,1) vs Qualificato
[WC] J. Tsonga (Fra) vs M. Klizan (Svk)
T. Daniel (Jap) vs Qualificato
P. Andujar (Spa) vs D. Shapovalov (Can,25)
D. Goffin (Bel,21)
vs C. Garin (Cil)
M. Granollers (Spa) vs M. Copil (Rom)
J. Vesely (R.Cec) vs R. Harrison (Usa)
Qualificato vs D. Medvedev (Rus,15)
F. Fognini (Ita,12)
vs J. Munar (Spa)
N. Jarry (Cil) vs L. Mayer (Arg)
I. Ivashka (Blr) vs M. Jaziri (Tun)
Qualficato vs P. Carreno Busta (Spa,23)
P. Kohlschreiber (Ger,32)
vs [WC] Z. Li (Cin)
G. Pella (Arg) vs J. Sousa (Por)
I. Karlovic (Cro) vs H. Hurkacz (Pol)
Qualificato vs K. Nishikori (Jap,8)

A. Zverev (Ger,4)
vs A. Bedene (Svk)
J. Chardy (Fra) vs H. Humbert (Fra)
[WC] A. Bolt (Aus) vs [WC] J. Sock (Usa)
Qualificato vs G. Simon (Fra,29)
H. Chung (Kor,24)
vs B. Klahn (Usa)
S. Querrey (Usa) vs P. Herbert (Fra)
S. Wawrinka (Svi) vs E. Gulbis (Let)
N. Kyrgios (Aus) vs M. Raonic (Can,16)
B. Coric (Cro,11)
vs S. Darcis (Bel)
A. Ramos (Spa) vs M. Fucsovics (Ung)
L. Djere (Srb) vs E. Donskoy (Rus)
F. Krajinovic (Srb) vs M. Cecchinato (Ita,17)
L. Pouille (Fra,27)
vs M. Kukushkin (Kaz)
M. Marterer (Ger) vs Qualificato
[WC] A. Popyrin (Aus) vs M. Zverev (Ger)
B. Paire (Fra) vs D. Thiem (Aut,7)

M. Cilic (Cro,6)
vs B. Tomic (Aus)
A. Rublev (Rus) vs M. McDonald (Usa)
M. Mmoh (Usa) vs R. Albot (Mda)
Qualificato vs F. Verdasco (Spa,26)
R. Bautista Agut (Spa,22)
vs A. Murray (Gbr)
F. Delbonis (Arg) vs J. Millman (Aus)
Y. Nishioka (Jap) vs T. Sandgren (Usa)
P. Gojowczyk (Ger) vs K. Khachanov (Rus,10)
S. Tsitsipas (Gre,14)
vs M. Berrettini (Ita)
Qualificato vs R. Carballes Baena (Spa)
Qualificato vs G. Andreozzi (Arg)
Qualificato vs N. Basilashvili (Geo,19)
G. Monfils (Fra,30)
vs D. Dzumhur (Bih)
C. Norrie (Gbr) vs T. Fritz (Usa)
Qualificato vs Qualificato
D. Istomin (Uzb) vs R. Federer (Svi,3)

K. Anderson (Saf,8)
vs A. Mannarino (Fra)
F. Tiafoe (Usa) vs Qualificato
F. Lopez (Spa) vs J. Thompson (Aus)
A. Seppi (Ita) vs S. Johnson (Usa,31)
G. Dimitrov (Bul,20)
vs J. Tipsarevic (Srb)
P. Cuevas (Uru) vs D. Lajovic (Srb)
[WC] J. Kubler (Aus) vs T. Fabbiano (Ita)
R. Opelka (Usa) vs J. Isner (Usa,9)
K. Edmund (Gbr,13)
vs T. Berdych (R.Cec)
G. Garcia Lopez (Spa) vs R. Haase (Ola)
[WC] M. Palmans (Aus) vs D. Kudla (Usa)
Qualificato vs D. Schwartzman (Arg,18)
A. De Minaur (Aus,27)
vs P. Sousa (Por)
M. Basic (Bih) vs Qualificato
M. Ebden (Aus) vs J. Struff (Ger)
[WC] J. Duckworth (Aus) vs R. Nadal (Spa,2)


MAIN DRAW FEMMINILE

S. Halep (Rom,1) vs K. Kanepi (Est)
S. Kenin (Usa) vs Qualificata
A. Cornet (Fra) vs L. Arruabarrena (Spa)
V. Williams (Usa) vs M. Burzanescu (Rom,25)
C. Suarez Navarro (Spa,23)
vs [WC] C. Burel (Fra)
S. Stosur (Aus) vs D. Yastremska (Ucr)
E. Bouchard (Can) vs [WC] S. Peng (Cin)
T. Maria (Ger) vs S. Williams (Usa,16)
D. Kasatkina (Rus,10)
vs T. Bacsinzsky (Svi)
Qualificata vs Qualificata
J. Konta (Gbr) vs A. Tomljanovic (Aus)
S. Zheng (Cin) vs G. Muguruza (Spa,18)
C. Giorgi (Ita,27)
vs D. Jakupovic (Slo)
Qualificata vs A. Bogdan (Rom)
M. Brengle (Usa) vs Qualificata
Qualificata vs Ka. Pliskova (R.Ceca,7)

N. Osaka (Jap,4)
vs M. Linette (Lux)
T. Zidansek (Slo) vs D. Gavrilova (Aus)
L. Siegemund (Ger) vs V. Azarenka (Blr)
S. Voegele (Svi) vs S. Hsieh (Tpe,28)
Q. Wang (Cin,21)
vs F. Ferro (Fra)
Z. Diyas (Kaz) vs A. Krunic (Srb)
Qualificata vs [WC] W. Osuigwe (Usa)
M. Barthel (Ger) vs A. Sevastova (Let,13)
E. Mertens (Bel,12)
vs A. Schmiedlova (Svk)
Qualificata vs M. Gasparyan (Rus)
P. Parmentier (Fra) vs A. Potapova (Rus)
[WC] D. Aiava (Aus) vs M. Keys (Usa,17)
D. Cibulkova (Svk,26)
vs S. Zhang (Cin)
Kr. Pliskova (R.Cec) vs A. Blinkova (Rus)
V. Kuzmova (Rus) vs K. Kozlova (Ucr)
Qualificata vs E. Svitolina (Ucr,6)

P. Kvitova (R.Cec,8)
vs M. Rybarikova (Svk)
I. Begu (Rom) vs A. Petkovic (Ger)
B. Bencic (Svi) vs K. Siniakova (R.Cec)
Y. Putinseva (Kaz) vs B. Stycova (R.Cec,32)
L. Tsurenko (Ucr,24)
vs E. Alexandrova (Rus)
M. Niculescu (Rom) vs A. Anisimova (Usa)
K. Boulter (Gbr) vs E. Makarova (Rus)
Qualificata vs A. Sabalenka (Blr,11)
A. Barthy (Aus,15)
vs L. Kumkhum (Tha)
[WC] E. Perez (Aus) vs Y. Wang (Cin)
Qualificata vs [WC] P. Hon (Aus)
M. Sakkari (Gre) vs J. Ostapenko (Let,22)
M. Sharapova (Rus,30)
vs Qualificata
S. Cirstea (Rom) vs R. Petersen (Sve)
V. Lapko (Blr) vs J. Larsson (Sve)
A. Van Uytvanck (Bel) vs C. Wozniacki (Dan,3)

S. Stephens (Usa,5)
vs T. Townsend (Usa)
O. Jabeur (Tun) vs T. Babos (Ung)
M. Vondrousova (R.Ceca) vs E. Rodina (Rus)
H. Watson (Gbr) vs P. Martic (Cro,31)
A. Kontaveit (Est,20)
vs S. Sarribes Tormo (Spa)
K. Flipkens (Bel) vs A. Sasnovich (Blr)
M. Puig (Por) vs A. Pavlyuchenkova (Rus)
A. Riske (Ger) vs K. Bertens (Ola,9)
J. Goerges (Ger,14)
vs D. Collins (Usa)
Qualificata vs S. Vickery (Usa)
B. Mattek-Sands (Usa) vs [WC] Z. Hives (Aus)
Qualificata vs C. Garcia (Fra,19)
D. Vekic (Cro,29)
vs K. Mladenovic (Fra)
Qualificata vs [WC] K. Birrell (Aus)
Qualificata vs B. Pera (Usa)
P. Hercog (Slo) vs A. Kerber (Ger,2)
Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 12.23
Questo è il post (dall'altro topic) con la consueta analisi da parte del liucci dell'unica sezione di tabellone che gli interessa, cioè quella con Federer.

giuseppe liucci, 10/01/2019 10.14:

Proiezione eventuale:

Primo turno con Istomin. Un medio-man da prendere con le pinze. Ricordiamo lo sgambetto a Nole proprio in Australia.

Ingiudicabile secondo turno con qualificato.

Terzo turno forse con Monfils che, ditemi quello che volete, per me può sempre essere una potenziale minaccia per Roger. Ma Gael potrebbe anche perdere prima.

Per gli ottavi di finale Tsitsipas o Basilashvili. Attenzione al greco. Gioca benissimo, è giovane, è affamato, vuole il grande colpo che i media identificherebbero come un passaggio di testimone.

Ai quarti la rosa si stringe a tre nomi: Agut, Cilic, Khachanov. Ho la sensazione che il russo giocherà il suo primo quarto Slam.

Semifinale Roger-Rafa? Secondo me no. Non mi esprimo su Roger, ma Rafa non lo vedo attrezzatissimo dopo l'infortunio e i forfait. Anderson ha dimostrato di avere i coglioni per sconfiggere grandissimi negli Slam. Potrebbe riuscirci anche qui.

Della finale non parlo. Sappiamo tutti che nella parte alta ad arrivarci sarà il signor Novak Djokovic.



Da notare la previsione abbastanza convinta su Khachanov.
Riguarderà il russo, la prima perla del 2019 di liucci?



Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 12.28
Qui invece failo segnala alcuni primi turni interessanti:
failo.legendkiller, 10/01/2019 10.01:

al 1° turno
Bautista-Murray
Tsitsipas-Berrettini

Roger ha beccato Istomin, e sta dalla parte bassa con Nadal
Wawrinka nella sezione di Raonic e Zverev



Io vorrei più che altro ampliare la sua ultima frase.
Non solo Wawrinka è nella stessa sezione di Raonic e Kyrgios, ma in quella zona c'è proprio un conciliabolo di potenziali grandi match già dal primo turno.

Abbiamo (nel "gruppo" del terzo turno diciamo) in sequenza:
Chung-Klahn
Querrey-Herbert
Wawrinka-Gulbis
Kyrgios-Raonic

Un inferno.

Segnalo anche Cilic-Tomic e Berdych-Edmund subito al via. Kyle secondo me ha beccato l'avversario finora apparso più pericoloso, tra i grandi ritorni del 2019.

Inoltre, si prospetterebbe un possibile secondo turno fra Djokovic e Tsonga, parlando sempre di gente al rientro da infortuni e non più tds.
Indubbiamente quello del 2019 è un tabellone di mine vaganti.

Nel femminile mi limito a citare un Wawrinka-Thiem in gonnella, nel senso che al primo turno si affronteranno le rispettive consorti dei due, Vekic e Mladenovic.
god ikki
00giovedì 10 gennaio 2019 13.38
Il fedal non ci sarà. La finale sarà Federer _Djokovic, ma comincio a pensare che Roger possa vincere, dato che potrebbe arrivare in finale in ciabatte dopo un tabellone al limite del ridicolo.
failo.legendkiller
00giovedì 10 gennaio 2019 13.47
Ma magari Ikki!
Hai ragione il tabellone è buono, non ottimo, ma i 5 set e il caldo non sono proprio due elementi facili da digerire per un quasi 38enne seppur in gran forma come Roger.
Tsitsipas sarà un ostacolo molto ma molto duro e da lì in poi qualsiasi ostacolo potrebbe essere letale vista la fatica accumolata.

Totale incognita, invece, Rafa. Più no che sì la sua possibile presenza in semifinale. Ma, se Rafa decide di giocare, vuol dire che è competitivo altrimenti lascerebbe senza troppi rimorsi. E se Rafa è competitivo...

Mi riempirebbe di immensa gioia una vittoria di Tsonga al secondo turno [SM=j2856953]
Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 14.10
A me come eventuali avversari Monfils, Tsitsipas e Cilic non sembrano proprio comodi.
Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 15.24
Tra l'altro solo adesso mi sono reso conto dell'assenza di Del Potro.
Certo ricordavo dell'infortunio, ma aveva detto che voleva provare ad esserci e cmq non mi pare abbia emesso alcun comunicato ufficiale.
captainkeane
00giovedì 10 gennaio 2019 15.49
visto che non vi cagate mai il femminile scrivo qualche riga io, anzi su sto forum bisognerebbe cominciare a parlarne di più.
La parte di Halep è pazzesca, ha la possibilità di prendersi la rivincita su Kanepi ma dovrà fare attenzione poichè Kaia è una mina vagante soprattutto negli slam e picchia fortissimo, fortissimo davvero.
Anche il secondo turno con Kenin potrebbe non essere una passeggiata visto che l'americana è in buona forma mentre al terzo potrebbe essere un derby contro Buz (che in cuor mi sta).
Penso che Mihaelina possa battere Venus nonostante la rumena abbia iniziato male il 2019, inoltre il secondo turno contro Cornet potrebbe essere molto complicato.
Agli ottavi potrebbe esserci Halep-Serenona, la quale invece non dovrebbe avere problemi a sbarazzarsi delle avversarie (mantenendo la concentrazione all'esordio contro Tatiana Maria, che non va presa sotto gamba, e con Carlo ehm Carla Suarez Navarro il cui meraviglioso rovescio però non dovrebbe infastidirla più di tanto)
Nel primo quarto alto l'avversaria di Halep/Williams potrebbe essere Pliskova, che ho visto in forma, ma ovviamente dipenderà dalla luna di Muguruza (soprattutto) e Kasatkina (in parte), attenzione a Konta, Giorgi come al solito impronosticabile.

Il secondo quarto potrebbe regalarci una rediviva Vika, forse perchè Osaka non credo abbia ancora la continuità mentale necessaria soprattutto ai primi turni (Magda Linette può darle fastidio), ma io vedo molto bene Su Wei Hsieh oltre a Sevastova (primo turno da non sottovalutare contro Barthel).
L'avversaria potrebbe essere Keys, se non si rompe come al solito o la solidissima Mertens che però ha un esordio impegnativo e potrebbe avere al secondo turno Gasparyan (possibile sorpresa del torneo).

Nel terzo quarto un posto sulla carta se lo giocheranno Kvitova e Sabalenka (che sarà top 5 entro fine anno), occhio però a Tsurenko che è in formissima, difficile vedere troppo avanti Makarova, Putintseva & co. che però possono regalare exploit fini a se stessi.
L'altro posto potrebbe prenderselo Barty, il cui meraviglioso tennis comincia ad essere anche estremamente solido e magari andrà testato proprio contro la regina della solidità Wozniacki (il cui esordio contro Van Uycosa è da prendere con le molle); inoltre mi butto in un pronostico azzardato e dico che Sakkari fa fuori Ostapenko al primo turno.

Infine la parte bassa vede Stephens affrontare il proprio contenitore al primo turno, io spero sempre che Townsend cominci a volere un pò più bene a sè stessa in modo da rendere più felici anche noi che amiamo il suo gran tennis.
Ad ogni modo Kerber (che dovrà stare attenta a Polona Hercog all'esordio) ha la strada spianata almeno fino agli ottavi, dove potrebbe però trovare pane per propri denti con Goerges.
L'avversaria di una delle due teutoniche, detto di Stephens che però non pronosticherei con grande sicurezza, potrebbe essere una tra Sasnovich e Puig che stanno giocando molto bene oppure Riske per un derby al sapore di Terzo Reich

Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 16.38
Un pò ne ho accennato io nella presentazione. Allo stato attuale delle cose, Halep potrebbe benissimo uscire già al primo turno, non era nuova a simili eliminazioni anche quando stava bene, figuriamoci adesso che torna da un'operazione di ernia.
E ha già perso all'esordio a Sydney contro Ashleigh Barty, che a sua volta in Hopman Cup era parsa palesemente inferiore alla numero 2 (e ben più in forma) Kerber.

Poi magari vince qualche partita, ma nell'eventuale ottavo contro Serena la vedrei cmq sfavorita.
Non che la minore delle Williams abbia impressionato più di tanto in Hopman Cup, anzi (benchè le uniche vittorie USA siano state le sue, più un misto), ma nel tennis femminile a volte davvero basta solo il nome.

Io vedo in pole position la Kerber cmq, come ho già lasciato intendere.
Oggi ha perso 64 61 da Kvitova, ma il vero motivo e problema della WTA è proprio questo.

Prendiamo le prime 10 tds: Halep, Kerber, Wozniacki, Osaka, Stephens, Svitolina, Pliskova, Kvitova, Bertens, Kasatkina.
Non ce n'è UNA che negli ultimi due Slam abbia messo insieme almeno due quarti di finale (alcune neanche negli ultimi 4), c'è una discontinuità enorme, infatti ho segnalato anche l'esempio di Garbine Muguruza, n. 3 ai nastri di partenza del 2018, n. 18 oggi.

E la situazione non cambia, potrei analizzare una per una suddette 10 tds.
HALEP: Di lei abbiamo già parlato ma cmq anche prima dello stop non era estranea a scivoloni prematuri (infatti prima della finale 2017, due primi turni di fila a Melbourne).
KERBER: Ripeto, la più accreditata secondo me, ma stamattina ha perso 64 61 dalla Kvitova.
WOZNIACKI: La grande incompiuta compiutasi un anno fa. Adesso è afflitta dall'artrite reumatoide, una brutta bestia e le auguro di tornare nella miglior forma possibile, ma negli Slam ha spesso dovuto cedere il passo ben prima della seconda settimana.
OSAKA: Lei ha vinto l'ultimo Major, ci ricordiamo tutti la finale (non per colpa sua). Ennesima giocatrice che "ce l'ha" ma che poi rischia di non essere all'altezza delle aspettative. O magari si...vediamo nel 2019.
SLOANE STEPHENS: Brava eh, ma anche lei un'altalena non da poco. Mi ha sempre dato la sensazione di aver vinto gli US Open non dico per caso, ma neanche per convinzione. E cmq tu, ad oggi, te la giocheresti finalista?
KAROLINA PLISKOVA: Ahahahahah. Dai per piacere. Ex numero 1 eh. Minchia.
PETRA KVITOVA: Ho smesso di contare le volte in cui prima di uno Slam si presentava alla grande, magari rientrante da un periodo di stop, dove si diceva che "è tornata", è tra le favorite...poi usciva ai sedicesimi. Mentalmente le manca qualcosa.
BERTENS E KASATKINA: Queste le accorpo perchè non sanno manco loro come si ritrovano in top 10. Per la Bertens secondo me la permanenza durerà il tempo che gli scadono le cambiali pesanti, per la Kasatkina invece potrebbero esserci anche dei rientri, ma non la vedo come stabile tra le prime 10, poi magari sbaglio.

E dunque chi li vince sti Australian Open? Ah boh, ma se pensi che l'anno scorso anche il trionfo della NUMERO 2 Wozniacki fu una parziale sorpresa, ti rendi conto che non necessariamente "più imprevedibilità" significa "più interesse".

Certo, è una situazione diametralmente opposta a quella maschile, infatti ci vorrebbe una via di mezzo.
captainkeane
00giovedì 10 gennaio 2019 16.52
Ma infatti i primi turni femminili sono molto più interessanti di quelli maschili.
Cmq sia concordo su quasi tutto, sicuramente su Bertens che cmq resta una buona tennista, su Stephens che non é una vera top (ma fa risultati) però concordo meno su Kasatkina che però deve trovare pesantezza nei colpi ma anche su kerber/kvitova perché perdere contro Petra ci sta alla grande
Iceman.88
00giovedì 10 gennaio 2019 21.23
A me non piacciono neanche i primi turni [SM=g2856897]
Oltre ad esserci un livellamento verso la discontinuità e la mediocrità, sono anche brutte da veder giocare.

Tutte uguali, poca tattica, poca varietà.

E' vero che anche gli uomini vanno in quella direzione, ma non in maniera così evidente.
nicolaferrari
00venerdì 11 gennaio 2019 08.12
Murray ha annunciato il ritiro
god ikki
00venerdì 11 gennaio 2019 09.05
Murray non mi è mai stato simpatico, anzi, per certi versi mi stava proprio sui coglioni, molto più di Djokovic, ma devo dire che questa notizia mi ha rattristato. Mi dispiace molto per lui.
giuseppe liucci
00venerdì 11 gennaio 2019 09.11
Qui, in questo triste giorno, i Fab 4 cessano ufficialmente di esistere.
È senza dubbio l'inizio della fine del periodo aureo del tennis maschile
.tommy82.
00venerdì 11 gennaio 2019 09.52
Umanamente Andy mi è sempre piaciuto, uno dei pochi che dice spesso come la pensa senza tanti giri di parole e pure un ragazzo intelligente. Il problema è tennistico perchè secondo me ha buttato una carriera dietro il solco tracciato da Nole della regolarità, quando avrebbe avuto le potenzialità per giocare un tennis a tutto campo più bello da vedere e chissà, forse anche più redditizio. Ha vinto molto, è vero, e in questa era non è per niente facile, anzi. Però spesso contro Rafa o Nole si è appiattito a fare il pallettaro e perdendoci molto spesso per questo, e oltretutto alla fine il fisico gli ha pure chiesto il conto.
Non abbiamo la controprova ovviamente, e lui è stato numero 1 del mondo percui ha ragione lui.. la mia è una semiprovocazione e una sensazione.
.tommy82.
00venerdì 11 gennaio 2019 09.53
Re:
Iceman.88, 10/01/2019 15.24:

Tra l'altro solo adesso mi sono reso conto dell'assenza di Del Potro.
Certo ricordavo dell'infortunio, ma aveva detto che voleva provare ad esserci e cmq non mi pare abbia emesso alcun comunicato ufficiale.




Lo aveva annunciato a Natale. Dovrebbe rientrare a Delray Beach.
Enry 91
00venerdì 11 gennaio 2019 10.09
L'esser diventato numero 1 è stata la sua fine praticamente, da li in poi ha smesso completamente di giocare.
failo.legendkiller
00venerdì 11 gennaio 2019 11.07
Io ho imparato ad apprezzarlo negli ultimi anni grazie ai social che mi hanno fatto scoprire che in realtà non è un ragazzo antipatico come appare sul campo, anzi sembra avere una giusta dose di autoironia che non guasta.

Questo ha fatto sì che il mio "odio" tennistico si incanalasse tutto verso Djokovic. Prima donna falsa modesta e insopportabile per i miei gusti.

Mi dispiace che debba mollare Andy, anche perchè al giorno d'oggi a 31 anni dovrebbe stare all'apice della carriera e invece deve rinunciare a fare quello che gli piace.

Il suo ritiro apre le porte definitivamente alla fine di un'epoca quella dei fab 4, uno dei periodi d'oro del tennis.
Probabilmente Andy è stato un po' il Ringo Starr del quartetto, ma ne fa parte e questo nessuno potrà mai toglierglielo.
captainkeane
00venerdì 11 gennaio 2019 12.10
Mai sopportato. Mai.
Né dal punto di vista tecnico né da quello comportamentale, ovviamente il mio giudizio é solo sul giocatore e non sul ragazzo che invrce, come detto da voi, é di grande spessore.
Sarei un bugiardo se dicessi che mi mancherà, come lo sarei stato con Djokovic.
In bocca al lupo per tutto però, vivere col dolore non lo merita nessuno
Grifone HHH 86
00venerdì 11 gennaio 2019 12.19
Essendo incasinato bel weekend lo metto qua

Dr. Grifo

nole goffin
fog nipposhikori
mishelino bumbum
coric dominik
marinocilic kappakappa
tsitsi reroger
pdf dimí
dss rafa

nole nipposhikori
mishelino domikik
marinocilic reroger
pdf rafa

nole mishelino
reroger pdf

nole reroger

nole
Grifone HHH 86
00venerdì 11 gennaio 2019 12.21
Rispetto agli altri tre fab4 gli è sempre mancata la grinta per superare momenti difficili in partita e questo forse si è manifestato anche di fronte a questo infortunio.

Dispiace ma potrà consolarsi con una carriera fenomenale
Grifone HHH 86
00venerdì 11 gennaio 2019 12.31
Iceman.88, 10/01/2019 15.24:

Tra l'altro solo adesso mi sono reso conto dell'assenza di Del Potro.
Certo ricordavo dell'infortunio, ma aveva detto che voleva provare ad esserci e cmq non mi pare abbia emesso alcun comunicato ufficiale.

Mi sembra che comunicò che sarebbe rientrato a delrey beach
Grifone HHH 86
00venerdì 11 gennaio 2019 12.34
Nel femminile io la vedo così

Serena plsikova
Osaka svitolina
kvi mashapova
stephens kerber

Serena Osaka
Kvi ker

Serena kvi

Serena
Iceman.88
00venerdì 11 gennaio 2019 14.00
Re:
.tommy82., 11/01/2019 09.52:

Umanamente Andy mi è sempre piaciuto, uno dei pochi che dice spesso come la pensa senza tanti giri di parole e pure un ragazzo intelligente. Il problema è tennistico perchè secondo me ha buttato una carriera dietro il solco tracciato da Nole della regolarità, quando avrebbe avuto le potenzialità per giocare un tennis a tutto campo più bello da vedere e chissà, forse anche più redditizio. Ha vinto molto, è vero, e in questa era non è per niente facile, anzi. Però spesso contro Rafa o Nole si è appiattito a fare il pallettaro e perdendoci molto spesso per questo, e oltretutto alla fine il fisico gli ha pure chiesto il conto.
Non abbiamo la controprova ovviamente, e lui è stato numero 1 del mondo percui ha ragione lui.. la mia è una semiprovocazione e una sensazione.



Vero, una cosa che sostengo anche io da anni. Prendo ad esempio il Murray fino al 2008, che ancora giocava in maniera più propositiva, poi secondo me alcune scelte di staff lo hanno convinto (qualche tarlo probabilmente già ce l'aveva) ad adottare lo stile che poi ha utilizzato fino alla...fine?

Qui dentro ci sono tifosi di Federer, Nadal, Djokovic, Del Potro e simpatizzanti di tanti altri tennisti. Ma non c'è mai stato un sostenitore di Murray, neanche tra gli utenti di passaggio.
Vedo però con piacere che l'astio si limitava al piano tecnico, anche perchè un simile epilogo, se tale sarà, non lo augurerei a nessuno.

L'anca è probabilmente il vero punto debole dei tennisti, anche più del famigerato gomito (l'epicondilite la può beccare anche il giocatore di circolo, ma dubito che le sue anche subiscano le stesse sollecitazioni di quelle di un professionista), di vittime illustri ne ha già mietute altre in passato.
E dice bene Failo, a 31 anni dovresti essere all'apice (specialmente nello sport di oggi, paradossalmente più longevo), invece di dover pensare ad una nuova operazione che ti possa consentire anche solo di vivere senza avere dolore ogni giorno.

Certo, queste circostanze dipendono anche e soprattutto da sue colpe, giocare sul dolore e forzare il fisico a certi livelli per tanto tempo, prima o poi avrebbe presentato il conto, così come lo ha presentato anche a Nadal, Djokovic e Federer, e tanti altri. Ma quello di Murray sembra essere davvero troppo salato.

Non se lo meritava.

Bobby realdeal
00venerdì 11 gennaio 2019 15.06
Murray l'ho sempre digerito poco, anzi pochissimo, per i suoi atteggiamenti in campo.
Ha (uso il presente perché, ad oggi, è un giocatore a tutti gli effetti) sempre male a qualcosa, ha sempre una scusa, ha sempre qualcuno da insultare nel proprio angolo. Insomma, il giocatore - e non ho ancora parlato dell'aspetto tecnico - non mi ha mai ispirato simpatia. E non nego che la madre abbia contribuito.

Credo, come voi, che sia un bravissimo ragazzo. Quella che molti scambiano per antipatia probabilmente è timidezza, è un ragazzo che sta sulle sue, si vede nelle esibizioni benefiche. Durante i primi giochi ha sempre la faccia da "io cosa ci faccio qui?" mentre gli altri tre in campo si divertono, poi si scioglie e diventa simpatico. Credo sia un ragazzo normale in un mondo di presunte superstar (chi ha detto Nole?) e questo gli rende onore e va apprezzato.

Dal punto di vista tennistico non mi mancherà. O meglio, mi mancherà il suo status da quarto tra i Fab Four, da anello di congiunzione tra i tre alieni e i mortali, ma non mi mancherà il suo stile.
Murray è l'essenza del pallettaro, con l'aggravante che non ha bisogno di essere pallettaro.
La memoria gioca brutti scherzi, ma agli inizi (ad esempio quando battè Federer a Cincinnati) non era così, mi pare di ricordare. Poi incontrò Corretja, che lo indirizzò su dei binari che probabilmente non erano i migliori possibili.

Se avesse avuto una testa migliore, o meglio, se fosse stato più solido mentalmente avrebbe potuto vincere più di quanto abbia effettivamente vinto (che è tantissimo, comunque). Non è mai stato IL main eventer, ma per tutta la carriera è stato ai vertici dell'ATP e gliene va dato atto.


Sono abbastanza onesto da dire che gli auguro di perdere nel 90% delle partite in cui è presente, ma con sincerità dico che mi dispiace davvero che debba ritirarsi per un'anca rovinata, non meritava di finire la carriera così. A questo punto va da sè che dovrà fare di tutto per giocare Wimbledon. Non può non ritirarsi lì, anche se dovesse perdere al primo turno da Gimeno Traver.
captainkeane
00venerdì 11 gennaio 2019 15.51
Va detto che é un po' una legge del contrappasso che il re della simulazione degli infortuni si ritiri a causa di un problema fisico reale
captainkeane
00venerdì 11 gennaio 2019 17.00
Viste le dichiarazioni di Murray inoltre credo che sia anche da capire se il non volersi operare gli abbia accorciato oppure allungato la carriera
Iceman.88
00venerdì 11 gennaio 2019 17.01
Murray è proprio come Loki cmq, cazzo.
Federer è Odino, il Padre degli odierni Dèi del tennis, Nadal suo "figlio", il potente e valoroso Thor.
Djokovic è Hela, la sorella Dea della morte, che torna dal regno di Hel a riprendersi ciò che era suo.

Murray è Loki, Dio dell' inganno, il fratello "adottivo" degli altri due, che non riesce ad accettare le sue origini ed il fatto di non venire considerato all'altezza del resto di quelli che considera suoi pari.
Quindi si ribella e prova a rovesciare lo status quo, riuscendoci per qualche tempo, ma viene fermato dal Thanos di turno (gli infortuni), che costringe al ritiro o ad uno stop la metà dei tennisti.

Prima è il cattivo, poi passa dal lato dei "buoni" perchè non è veramente cattivo, ha solo avuto un'infanzia difficile.
Adesso che sembra essere finito (ritirato) per davvero, dispiace a tutti perchè in fondo, non era così male.

"No resurrection this time"
Garba90
00venerdì 11 gennaio 2019 20.16
Io ricorderò sempre la stagione erbivora del 2012, era veramente super. La sconfitta in finale a Wimbledon è stata anche molto sfortunata e soprattutto nel secondo set sembrava poter chiudere il conto. Poi due episodi (una volee magnifica di Federer e la chiusura del tetto) e si è manifestata d'un tratto la sua solita scarsa resilienza. Però da quella finale in poi era chiaro che sarebbe stato l'uomo da battere nei tornei su erba a seguire. Non a caso ha dominato le olimpiadi e ha vinto i championship 2013 (mi sembra anche gli US open 2012). Purtroppo per lui non è mai riuscito a sfruttare i momenti in cui era al top, non ha mai condizionato emotivamente un periodo, della serie "sono anche io un numero uno, devi stravolgerti o tirare tutto se mi vuoi battere". Resta una straordinaria carriera, un grandissimo giocatore che non ho mai disprezzato, un rovescio meraviglioso tra i più belli del circuito.

Resta il rimpianto di questi ultimi anni in cui poteva essere protagonista assoluto. Forse ero l'unico che nel 2017 lamentava la sua assenza e quella di Nole per un tennis più competitivo. Tutte le volte che vedró nelle fasi finali Anderson, Carreno, Isner, Raonic e compagnia rimpiangeró anche Andy
Grifone HHH 86
00venerdì 11 gennaio 2019 23.15
Don't touch PcB please
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa clicca qui
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 05.24.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com