2011/2012: Valenzana-Treviso

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2, 3
ZakkTV
00Thursday, September 29, 2011 4:49 PM
Con tutto rispetto per le squadfre affrontate finora, ma giocare in Serie C2 e trovare squadre meno importanit di quelle trovate nei dilettanti è abbastanza deprimente (almeno prima c'era un pò di campanilismo a rendere più interessanti certe sfide). Ora la Valenanza, che a differenza di Reante e Borgo a Buggiano rappresenta una città di provincia abbastanza importante (20mila abitanti) e sta in C2 da un decennio.
Inutile dire che servirebbe tornare alla vittoria per affrontare il mese di ottobre e le big del girone con una certa serenità. Fondamentale il recupero di Perna...
zonastadio
00Thursday, September 29, 2011 5:17 PM
big del girone che continuano a essere tali solo sulla carta per altro, casale escluso. direi che un punto a valenza e una vittoria con la pro patria sarebbero un buon viatico.
TV DOSSON
00Thursday, September 29, 2011 5:28 PM
Bisogna vincere, sperando nel ritorno del Cobra!
centro storico
00Thursday, September 29, 2011 6:37 PM
è da belluno-treviso (correggetemi se sbaglio) che il treviso in trasferta non archivia facilmente una partita...voglio uno 0-2 maturato già nel primo tempo...nella ripresa solo tranquilla amministrazione
enricoutv83
00Thursday, September 29, 2011 7:13 PM
Re:
centro storico, 29/09/2011 18.37:

è da belluno-treviso (correggetemi se sbaglio) che il treviso in trasferta non archivia facilmente una partita...voglio uno 0-2 maturato già nel primo tempo...nella ripresa solo tranquilla amministrazione

Vero.
Anche perchè dopo Belluno, compreso scudetto e coppa, abbiamo vinto "appena" 7 delle successive 20 trasferte.
ZakkTV
00Friday, September 30, 2011 2:10 PM
da www.ilgazzettino.it

PROSSIMO TURNO

Trasferta
a Valenza
con qualche
sorpersa


Venerdì 30 Settembre 2011,
(gpzor) Tre partite in sette giorni sono molte. Per questo contro il Valenzana, Zanin farà rifiatare qualcuno apparso affaticato. Dopo il pari col Borgo a Buggiano, l'undici biancoceleste domenica giocherà a Valenzana. In classifica ha solo 4 punti e arriva dalla sconfitta per 2-1 subita a Montichiari. Quattro i gol fatti contro i 5 subiti, un pari, una vinta e tre perse: numeri che la dicono lunga sulle difficoltà della squadra allenata da Rossi, ma che potrebbe nascondere insidie. I pericoli maggiori potrebbero arrivare dall'attaccante Miracoli, tre gol come Perna ma senza penalty.


[SM=x397166]

Mitico Zorro, se non esistesse bisognerebbe inventarlo. IL Valenzana? A Valenzana? E Valenza cos'è, il nome della provincia? [SM=g2172119]


ZakkTV
00Friday, September 30, 2011 2:22 PM
Luca Miracoli che è un classe '92 cresciuto nel Genoa, niente male il suo primo anno da pro [SM=x397164]
ZakkTV
00Saturday, October 1, 2011 2:40 AM
tribunatreviso.gelocal.it/sport/2011/09/30/news/primi-tempi-indigesti...

«Primi tempi indigesti»

Torromino racconta le difficoltà del Treviso


di Silvano Focarelli

Di partite in salita come quella di mercoledì ce ne saranno ancora, ma già ce ne sono state: Poggibonsi e Savona. E' un girone che ogni volta propone tagliole e trabocchetti, se non vai al massimo dall'inizio c'è il rischio di restare a bocca asciutta. Il Treviso ha sempre sofferto però, finora, è riuscito a rimediare. E spesso il salvatore della patria è stato Torromino Peppino da Crotone, sia che parta riserva o titolare. A proposito, lui cosa preferisce? «Normale che uno voglia giocare, ma la cosa importante per me è un'altra: trovare la condizione ideale ed essere utile alla squadra. Però è vero, soffriamo i primi tempi, gli avversari ormai lo sanno e sono abituati a partire forte. E questo accade dall'anno scorso. Alla fine tuttavia quando i ritmi calano è normale che usciamo noi, a volte va bene altre no ma finchè riusciamo a star lì significa che qualcosa in più degli altri lo abbiamo. C'è un po' di rammarico per un pari casalingo, l'importante è non perdere anche se noi, lo avete visto, giochiamo sempre per vincere: con il Borgo a Buggiano una ripresa praticamente dominata, bisogna andare avanti così». Se tu entri a mezz'ora dalla fine trovi gli avversari stanchi, dall'inizio il discorso è diverso e spazi non ce ne sono. «Infatti ci aspettavamo che loro fossero tutti chiusi e per i tre davanti, soprattutto nel mio ruolo, in queste condizioni è dura farsi trovare libero. Quando poi i ritmi sono calati gli spazi sono
aumentati, anche perché mi sono allargato». Treviso imbattuto dopo 9 gare tra Coppa e campionato, eppure basta un pari interno e si parla di mezza delusione. «No, non dev'essere una delusione: siamo una squadra costruita per vincere, lo stiamo dimostrando, ma impattare contro gente che aveva perso solo l'ultima partita non è uno scandalo. Ad ogni modo meglio già pensare alla Valenzana, il Treviso ovunque va fa nascere una grande attesa: anche il Buggiano aveva perso e poi contro di noi ha fatto una grande prestazione. Quindi occhi aperti». Daniele Giorico si sta imponendo come il vero metronomo del Treviso, il direttore d'orchestra che l'anno scorso era Ferronato, naturalmente con un tasso di dinamismo più alto e di esperienza più basso. «Io qui mi trovo bene, non credo che il mio compito sia di dirigere ma solo di fare ciò che mi chiede il mister. Ho un ruolo delicato dove dovrò migliorare ancora parecchio. Il tempo comunque c'è». Siete secondi in classifica ad un punto dalla prima. «Quel pari ci ha lasciato l'amaro in bocca, noi giochiamo sempre per i tre punti. Diciamo che la capacità di reagire è un buon segno, ci era già capitato un paio di volte. Anche stavolta ci siamo riusciti». Tu e Gallon siete un pezzetto di Sardegna trapiantato qui. «Con Mattia ci conosciamo da tempo e ci troviamo bene assieme, sono contentissimo di giocare con uno come lui».
GigiBeghetto9
00Saturday, October 1, 2011 2:35 PM
da tuttolegapro.com

Valenzana-Treviso: è già un "testa-coda"?

01.10.2011 13:30

La Valenzana per rimettersi in carreggiata dopo un inizio difficile, il Treviso per continuare a respirare l’aria di alta classifica. Il match in programma domenica al "Comunale", in una frase, potrebbe essere sintetizzato così.

Due squadre agli antipodi dal punto di vista dell’umore: la Valenzana, reduce dalla sconfitta di Montichiari e da un avvio di campionato in cui la vittoria è arrivata solo una volta, alla seconda giornata contro il Bellaria, a fronte di tre sconfitte e un pareggio. E dire che, per la squadra di mister Rossi, le cose si erano messe bene inizialmente: 4 punti in due partite. Poi però le tre sconfitte consecutive che hanno cancellato le sensazioni positive dei primi centottanta minuti di gioco. Una squadra giovanissima, all’interno della quale, nella formazione tipo adottata in queste prime gare di campionato, figura un solo “over trenta”: l’esperto Giovanni Serao, ex Rimini. Per il resto una colonia di giovani di buone speranze, su tutti il bomber Luca Miracoli, un classe 1992 proveniente dalle giovanili del Genoa, con già tre gol all’attivo.

Dall’altra parte il Treviso si prepara alla trasferta piemontese dopo il pareggio interno ottenuto mercoledì contro il Borgo a Buggiano: una gara particolare per i veneti, che potevano portare a casa l’intera posta in gioco, ma che hanno allo stesso tempo rischiato la sconfitta che avrebbe messo fine all’imbattibilità della squadra di Zanin (l’altra squadra senza sconfitte nel girone è la Giacomense). Gli undici punti raccolti fino ad oggi sono comunque "tanta roba": dopo il pareggio all’esordio a Poggibonsi, le tre vittorie consecutive che sembravano aver portato indietro il tempo di un anno, quando in serie D i biancocelesti sembravano non avere rivali. Il pari con i toscani potrebbe rivelarsi utile e salutare per una squadra che non deve dimenticare di essere pur sempre una matricola, seppure dal (recente) passato illustre.

Per ciò che concerne le formazioni, mister Rossi sembra orientato a tornare al 4-2-3-1, che il tecnico aveva deciso di abbandonare per il turno infrasettimanale, per passare a un più offensivo 3-4-3 che non ha però portato ai risultati sperati, complice anche l’espulsione nella sfida a Montichiari del neo-acquisto Luca Della Maggiora (già ex capitano dei rossoblu nella stagione 2009-2010). Alle spalle di Miracoli, dovrebbero agire Pagan e Cappellini.

A Treviso si spera di recuperare Massimo Perna, miglior realizzatore dei veneti fino ad oggi, colpito in settimana da un attacco influenzale (febbre arrivata a 39,7 nella mattinata di giovedì). Non dovesse farcela l’ex Aversa Normanna, è probabile la conferma di Gallon, altro 1992 con un passato nelle giovanili di una società di A, il Cagliari (col quale, peraltro, il giovane attaccante ha già esordito nella massima serie). Per il resto non dovrebbero esserci grosse novità nel 4-3-1-2 di Zanin, salvo in porta dove Sartorello contende la maglia di titolare a Zattin, apparso un po’ incerto in occasione del gol del Borgo a Buggiano di mercoledì.

È presto per definirlo un testa-coda, siamo solamente alla sesta giornata. Certo è che, un’eventuale sconfitta per la Valenzana con conseguenti tre punti ai veneti, darebbe, forse in modo definitivo, una visione su quelle che potrebbero essere le rispettive stagioni per le due squadre. E allora, arrivederci a domenica...
bj72
00Saturday, October 1, 2011 7:13 PM
Se giovedì mattina Perna aveva la febbre a quasi 40,credo sia improbabile vederlo in campo domani
enricoutv83
00Saturday, October 1, 2011 8:18 PM
Re:
bj72, 01/10/2011 19.13:

Se giovedì mattina Perna aveva la febbre a quasi 40,credo sia improbabile vederlo in campo domani


Ma al pomeriggio non ce l'aveva già più..
enricoutv83
00Sunday, October 2, 2011 12:06 PM
www.forzatreviso.it/index.php?option=com_content&view=article&catid=1&id=608&I...

Il Treviso nella tana della Valenzana per riconquistare il primato
Sabato 01 Ottobre 2011 18:26 Enricotv

Dopo il mezzo passo falso infrasettimanale (anche se non si può parlare di occasione persa, dato che il risultato di pareggio è sostanzialmente giusto), il Treviso non ha nemmeno tempo per respirare: domani si va a Valenza, in provincia di Alessandria, per il sesto turno di campionato.

VALENZANA Avversario di turno è la Valenzana, squadra che, in linea con molte squadre del girone A di C2, non ha un gran passato ma è passata alla ribalta solo negli ultimi lustri. I rossoblù piemontesi infatti hanno ottenuto la prima promozione tra i professionisti esattamente 10 anni fa, dopo aver vinto il proprio girone di serie D e perso la finale scudetto contro la Palmese. Da allora la Valenzana non è mai ritornata in serie D, sfiorando addirittura la promozione in serie C1 nel 2004-2005, quando venne sconfitta in finale dal Pizzighettone (0-2 a Valenza, 2-2 a Pizzighettone); a dire il vero la retrocessione in serie D c'è stata nel 2009, ma la consueta ecatombe di squadre non iscritte al successivo campionato ha permesso ai piemontesi di conservare la preziosa categoria.
Negli ultimi anni i rossoblù sono stazionati nelle zone medio-medio basse della classifica, a differenza dei campionati centrali del decennio (2003-2004 e 2004-2005) quando la squadra aveva ambizioni da vertice e anche questo campionato sembra essere in linea con gli ultimi anni; l'inizio però era stato promettente: pareggio a Lecco e vittoria casalinga contro il Bellaria; poi però sono arrivate tre sconfitte di fila, contro Savona, Rimini (in casa) e Montichiari.
La formazione di mister Roberto Rossi (confermato) è sulla carta discreta e dovrebbe essere la seguente: in porta c'è Serena, portiere confermato e che ha debuttato in serie B con il Piacenza, dov'è cresciuto; la linea difensiva dovrebbe essere composta da destra verso sinistra da Berselli (classe 1990, scuola Parma e proveniente dai Crociati Noceto in C2), Lorusso (1990, l'anno scorso 10 presenze a Barletta in C1), Serao (1977, elemento di esperienza della squadra, che ha militato, tra le altre squadre, anche a Padova in serie A quando aveva 18 anni) e infine Enrico, terzino sinistro classe 1991 (scuola Juventus, l'anno scorso alla Gallaratese in serie D, che prenderà il posto di Blondett, classe 1992, scuola Sampdoria e inseguito anche dal Treviso quest'estate.
A centrocampo sulle corsie laterali dovrebbero agire sulla destra Pagan (1990, l'anno scorso a Chioggia nel nostro girone di serie D) e Prandi sulla sinistra (1990, confermato, cresciuto nel Modena), mentre la coppia centrale sarà composta verosimilmente da Montanari (1987, confermato, ex Real Marcianise e Bellaria) e Righini (1990, l'anno scorso a Mezzocorona in C2), in ballottaggio con Chiazzolino (classe 1986, a Campobasso nella scorsa stagione), autore del gol del momentaneo pareggio domenica scorsa; davanti agiranno l'elemento più alla ribalta di questo inizio di campionato, ovvero Miracoli, classe 1992, 3 gol in 5 partite tra cui la doppietta decisiva nella vittoria per 2-0 contro il Bellaria; il suo partner dovrebbe essere ancora Capellini, classe 1991, l'anno scorso nella primavera del Bologna, mentre Alteri, classe 1977 ed elemento di spicco della squadra, visti i suoi precedenti in serie B a Cosenza, Pescara e Crotone e i suoi 22 gol nelle ultime due stagioni a Poggibonsi in C2, è ancora un po' indietro di condizione.

TREVISO Mister Zanin ha fatto bene ha gettare acqua sul fuoco dopo il pareggio infrasettimanale contro il Borgo a Buggiano: probabilmente qualcuno a Treviso si era già esaltato e pensava ad una nuova cavalcata trionfale, come l'anno scorso in serie D, dimenticandosi forse che questa squadra è partita con l'obiettivo di cogliere una tranquilla salvezza; finora il Treviso non ha mai perso, tra Coppa e Campionato, e questo dev'essere motivo di grande orgoglio per tutti noi, ma non dimentichiamoci che mai il Treviso in questo inizio di stagione è stato in grado di mettere sotto gli avversari, sudandosi le vittorie fino al 90'.
Mentre appare scontato il cambio in porta, con Sartorello favorito su Zattin dopo l'errore dell'ex Mezzocorona nel turno infrasettimanale, in difesa dovrebbe rientrare Visintin, dopo l'infortunio di un mese e mezzo fa a Ferrara in coppa; la domanda è: chi dovrebbe lasciare il posto al leader difensivo dello scorso campionato, Di Girolamo o Biagini? E' vero anche che entrambi stanno facendo bene, quindi non è impossibile pensare che il centrale difensivo goriziano si possa sedere nuovamente in panchina, esattamente come mercoledì; sull'out sinistro solito ballottaggio tra Paoli e Beccia, con entrambi che sono in un buon periodo di forma.
A centrocampo dovrebbero essere confermati Bandiera e Giorico, anche se entrambi finora hanno sempre giocato titolari finora e quindi potrebbero tirare il fiato (a dire il vero Bandiera nelle ultime due partite è stato sostituito, ma è difficile pensare che il capitano possa partire dalla panchina); per il ruolo di mezz'ala sinistra c'è il solito ballottaggio a tre tra Malacarne, Maracchi e Spinosa, con quest'ultimo che quest'anno non è mai partito titolare ma che contro il Borgo a Buggiano ha disputato una buona partita.
Complicata la situazione in attacco; il nodo cruciale è rappresentato dalle condizioni fisiche di Perna, fermo ai box in settimana per una fastidiosa influenza; se il cobra avrà recuperato, siamo sicuri che sarà al suo posto come attaccante centrale nel tridente del Treviso, con Ferretti e uno tra Gallon e Madiotto come esterni; in alternativa ci sarà Ferretti come punta centrale, mentre l'uomo del momento Torromino e uno dei due sopracitati under agiranno esternamente.
Partita quindi da prendere con le pinze.... AVANTI TREVISO!
enricoutv83
00Sunday, October 2, 2011 12:07 PM
zonastadio
00Sunday, October 2, 2011 1:08 PM
perna non dovrebbe esserci
dart1972
00Sunday, October 2, 2011 1:22 PM
Re:
zonastadio, 02/10/2011 13.08:

perna non dovrebbe esserci




Neanche convocato: accusava ancora un pochina di febbre e debolezza
enricoutv83
00Sunday, October 2, 2011 1:28 PM
www.radiogold.it/notizie/calcio/2011/10/02/la-valenzana-cerca-il-riscatto-contro-il-treviso-34...

La Valenzana cerca il riscatto contro il Treviso
02 Ott. 2011 • CALCIO • Valenza
Voglia di riscatto per la Valenzana. Gli orafi vengono da tre sconfitte, l'ultima contro il Montichiari nel turno infrasettimanale di mercoledì. "Non dobbiamo perdere la fiducia, assolutamente. - ha spiegato mister Roberto Rossi - Abbiamo fatto delle buone prestazioni, siamo stati sfortunati sotto porta e abbiamo sempre trovato squadre che finalizzavano al meglio le poche occasioni che abbiamo lasciato." Mister Rossi per il match contro il Treviso non potrà contare su quattro giocatori. Forino e Alteri sono messi ko da un problema alla caviglia (distorsione per entrambe), assente anche Della Maggiora espulso mercoledì. Ancora squalificato Blondett, il difensore sconterà questa domenica il secondo turno di stop. Orafi comunque in campo con un offensivo 4-2-3-1 con Serena tra i pali e Berselli-Lorusso-Serao-Enrico in difesa. A centrocampo ci saranno Montanari e Chiazzolino mentre in attacco l'unica punta Miracoli sarà sorretta dal trio Capellini-Pagan-Prandi. Il Treviso dovrebbe rispondere con un 4-3-1-2. Qui le due punte, Perna e Ferretti, saranno ispirate dal trequartista Torromino.
Federico Capra
ZakkTV
00Sunday, October 2, 2011 2:09 PM
www.ilgazzettino.it

CALCIO LEGA PRO II DIVISIONE Trasferta piemontese per i biancocelesti ancora privi di Perna

Treviso d’assalto anche a Valenza

Zanin: «Fondamentale tornare a vincere contro un avversario che cerca punti salvezza»

Domenica 2 Ottobre 2011,
Prima trasferta piemontese per il Treviso che oggi, alle 15, giocherà a Valenza contro la squadra di casa che dista una manciata di chilometri da Alessandria.
La Valenzana si trova nei bassifondi della classifica con un solo punto, ed è reduce da tre sconfitte consecutive.
Recentemente però la società rossoblù ha tesserato lo svincolato difensore Luca Della Maggiora che dopo aver indossato per quattro stagioni la maglia della Valenzana era approdato al Trento. Da lunedì il ritorno di colui che i tifosi hanno eletto come loro beniamino. In rossoblù gioca anche il difensore Blondett della Sampdoria che in estate sembrava ad un passo dal Treviso che poi gli preferì il più esperto Di Girolamo.
«Se qualcuno pensa ad una partita facile - dice l'allenatore del Treviso Diego Zanin - si sbaglia di grosso perché andremo ad affrontare una squadra tosta in un campo dalle piccole dimensioni con una capienza di 2.200 spettatori e la rete di recinzione vicina alla linea della rimessa laterale».
Per questa partita però il Treviso dovrà rinunciare, per la seconda volta consecutiva, al suo attaccante più prolifico: Massimo Perna. «Prima di partire - dice Zanin - aveva ancora febbre ed era debole quindi meglio lasciargli qualche giorno di riposo».
A parte Perna le mancheranno altri giocatori?
«Sono tutti a disposizione anche se qualcuno, come ad esempio Visintin non è ancora al top atleticamente».
Chi giocherà in attacco in coppia con Ferretti?
«Gallon oppure Madiotto e Torromino potrebbero giostrare alle spalle di Ferretti pronti ad inserirsi».
Qualche altro dubbio?
«Tra Malacarne e Spinosa due ragazzi che si stanno allenando bene e stanno attraversando un buon momento di forma».
Che squadra troverete?
«Il Valenzana è partita bene pareggiando con il Lecco poi ha trovato tre sconfitte consecutive quindi sarà alla disperata ricerca di punti salvezza».
Treviso pronto a riaprire una striscia vincente?
«Questa è la nostra speranza ma dovremo attaccare senza perdere la serenità o lucidità perché il gol può arrivare anche nei minuti conclusivi di una partita. Prevedo che loro ci aggrediranno dal primo minuto come ha fatto il Borgo a Buggiano e per questo dovremo essere attenti».
Probabile formazione: Sartorello, Cernuto, Biagini, Di Girolamo, Beccia, Maracchi, Giorico, Spinosa; Torromino, Madiotto, Ferretti.
COPPA ITALIA - Tuffo nel passato per il Treviso che mercoledì 9 novembre giocherà al Tenni contro la Triestina l’incontro valido per la seconda fase di Coppa Italia.



enricoutv83
00Sunday, October 2, 2011 2:23 PM
Fuori Bandiera?
Mmmmmmmmh
ZakkTV
00Sunday, October 2, 2011 2:26 PM
Re:
enricoutv83, 02/10/2011 14.23:

Fuori Bandiera?
Mmmmmmmmh




Che anche mercoledì è uscito molto presto....
zonastadio
00Sunday, October 2, 2011 3:42 PM
a leggere la cronaca per ora buon treviso, a cui forse manca un rigore ed è stato annullato un gol
Tiz_76
00Sunday, October 2, 2011 3:48 PM
non avevo voluto anticiparlo in settimana ma ecco cosa vuol dire avere un arbitro da rimini contro una squadra che deve salvarsi. dio -orco. x fortuna qualcuno aveva fatto notare i 3 rigori a favore su 4 partite, ora a favore non ce ne daranno più da qui alla fine del campionato
ZakkTV
00Sunday, October 2, 2011 3:54 PM
Lasciando da parte le polemiche arbitrali, mi pare che il Treviso sia superiore a questa squadra di ragazzini. Ma se non segni finisce che rischi di perderla come contro il Borgo...Madiotto a quanto pare si è mangiato il solti ogol clamoroso, il ragazzo deve sbloccarsi altrimenti rischia di diventare un caso. Comunque se giochiamo il secondo tempo come le altre volte potremmo farcela.
Whoosnext
00Sunday, October 2, 2011 4:13 PM
Whoosnext
00Sunday, October 2, 2011 4:13 PM
Goooooooooooooooooooal Treviso!

Whoosnext
00Sunday, October 2, 2011 4:13 PM
Visentin!
biban
00Sunday, October 2, 2011 4:15 PM
vamos biancoblu
zonastadio
00Sunday, October 2, 2011 4:25 PM
in effetti facciamo ancora un pelo fatica a sbloccare le partite, meno male che ci ha pensato visintin oggi. e ora forza, chiudiamola!!
ZakkTV
00Sunday, October 2, 2011 4:40 PM
Però non si può sempre accontentarsi e vivere fino al triplice fischio sul filo del rasoio...
TV DOSSON
00Sunday, October 2, 2011 4:40 PM
Il Killer!
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:28 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com