2011/2012: Treviso-Montichiari

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
enricoutv83
00Tuesday, December 13, 2011 6:44 PM
Partita che chiude il girone di andata.
Di fronte avremo una squadra che è al decimo posto in classifica, e se non avesse il punto di penalizzazione sarebbe ottava.
Fuori casa il Montichiari sta andando molto bene, già 4 vittorie esterne, a Rimini, Lecco, Entella e Buggiano.
TV DOSSON
00Tuesday, December 13, 2011 9:02 PM
Ma noi abbiamo bomber Bidogia!
Mica cotica!
enricoutv83
00Friday, December 16, 2011 12:49 AM
Qualcuno sa dirmi gli orari di apertura delle prevendite in sede il sabato e la domenica?
Mr.Angelo
00Friday, December 16, 2011 11:12 AM
Io un po' confido in Bidogia a dir la verità... xe un moltòn, però magari qualche spezzone di partita la può fare in modo dignitoso.
enricoutv83
00Friday, December 16, 2011 11:27 AM
Anche perchè non c'è il gera domenica...
Ma Gallon è ancora fuori?
martheuz
00Friday, December 16, 2011 4:13 PM
Con l'aria che tira sarà una partita molto dura...difficile un po' per tutti. Lo spogliatoio è compatto e qualcosa evidentemente è successo, anche se è chiaro che chi ha s"parlato" farà fatica a trovare ancora spazio.
Insomma abbiamo un gioiello che però sembra avere delle crepe...e per natura è una cosa impossibile...giusto?
A sto punto sarebbe importante già non prenderle con il Montichiari, anche se conoscendo sto gruppo di ragazzi alla fine lotteranno sempre.
TV DOSSON
00Saturday, December 17, 2011 8:03 PM
Hanno cambiai l'arbitro sara' Juan Luca Sacchi di Macerata!
Murdock FBC
00Sunday, December 18, 2011 3:46 PM
gran gol di torromino intanto!! 1-0!! [SM=x397192] [SM=x397204]
Murdock FBC
00Sunday, December 18, 2011 3:59 PM
doppietta del Torro!! 2-0 contro il Montichiari!!
Torromino sempre più man of the season!! [SM=x397192] [SM=x397196]
[SM=x397209] [SM=x397209] [SM=x397209] [SM=x397209]
TV DOSSON
00Sunday, December 18, 2011 5:12 PM
E finita 2-1 on Torromino Superstar, grazie ragazzi la maledizione del Tenni e finita!
zonastadio
00Sunday, December 18, 2011 5:45 PM
direi che il problema in casa era solo uno scherzo del calendario. Oggi contro un'avversaria inferiore abbiamo vinto con merito, giocando anche discretamente e con l'unica pecca di non averla chiusa prima
enricoutv83
00Sunday, December 18, 2011 5:55 PM
Finalmente oggi abbiamo visto un Treviso pimpante, deciso a portare a casa l'intera posta in palio; non avessimo vinto oggi ci sarebbe stato da mangiarsi le mani.
Torromino spettacolare oggi, ma grandi prove a mio avviso anche di Di Girolamo e Bandiera.
Giorico, schierato da trequartista alle spalle di Ferretti e Torromino, è stato autore di un'ottima prova ma si è mangiato un gol a tu per tu con il portiere decisamente clamoroso.
magnani75
00Sunday, December 18, 2011 6:47 PM
bravo anche il Falco.....non segnerà ma ho ancora in mente l azione del primo tempo con l assist a Giorico, li davanti crea problemi alle difese soprattutto con la grinta che ha!!!
Il Gera
00Sunday, December 18, 2011 8:28 PM
bene bravi
ZakkTV
00Sunday, December 18, 2011 10:09 PM
[IMG]http://i42.tinypic.com/xgd2m0.jpg[/IMG]
enricoutv83
00Sunday, December 18, 2011 10:51 PM
Dedicata a tutti coloro che oggi potevano venire allo stadio, e non sono venuti.
leoldfan
00Sunday, December 18, 2011 10:57 PM
Re:
enricoutv83, 18/12/2011 22.51:

Dedicata a tutti coloro che oggi potevano venire allo stadio, e non sono venuti.




i like
ZakkTV
00Monday, December 19, 2011 2:17 PM
da www.ilgazzettino.it


Torromino mette le ali al Treviso

Una doppietta del trequartista regola il Montichiari e permette di virare la boa al secondo posto

Lunedì 19 Dicembre 2011,
Due mesi e nove giorni, tanto è durata l’astinenza del Treviso fra le mura amiche. L’ultimo successo al Tenni, prima di ieri, risaliva infatti al 9 ottobre (2-0 alla Pro Patria, doppietta di Ferretti), di mezzo le due uniche sconfitte (Mantova e Cuneo) entrambe casalinghe visto che in trasferta la squadra è ancora immacolata, e tre pareggi con Rimini, Lecco e Sant’Arcangelo.
Esser riusciti a "espugnare" il Tenni, senza Perna e Paoli (squalificati) e con altri due infortunati, ma soprattutto dopo il punto di penalizzazione inflitto dalla Disciplinare, va a merito della squadra che, ancora una volta, deve a sua volta ringraziare San Beppe Torromino.
Il fantasista calabrese, come pronosticato in settimana da Perna, ha tolto le castagne dal fuoco, firmando una doppietta e dispensando un calesse di regali (leggi colpi) tanto da meritare ovazioni continue. Dapprima infilando Gambardella con un tocco destro felpato (azione avviata da Cernuto, proseguita da Malacarne con finte di Bandiera e Giorico). Quindi, nella ripresa, beffando il portiere avversario con una punizione da 30 metri infilatasi «sul palo dello stesso» come rimarcava Tito Tonella, ex saracinesca biancoceleste.
Tre punti che permettono al Treviso di virare la boa di metà cammino al secondo posto con il Rimini, a quattro punti (galeotto quello della Disciplinare) dalla capolista Casale, e preparare con dovizia il girone di ritorno che comincerà l’8 gennaio, in casa, contro il Poggibonsi.
La sfida vinta con i bresciani rilancia dunque le ambizioni della matricola anche se non è tutt’oro quel che luccica. Pur attuando, giocoforza, delle correzioni anche tattiche (Giorico avanzato sulla linea di Torromino, alle spalle di Ferretti) nello scacchiere, Zanin ha ottenuto quanto cercava ed avrà adesso il tempo necessario per recuperare gli assenti (Perna dovrà saltare anche la prima di ritorno) ma, soprattutto, per azzerare quelle amnesie che anche ieri si sono notate sia in fase difensiva (Sartorello ci ha messo un paio di pezze, una anche su Severgnini scuola Montebelluna, ed è stato poi graziato da Antoniacci al 37’ st) che in quella offensiva (gol dilapidati da Ferretti al 12’ sul corpo del portiere e, soprattutto, da Giorico al 39’ con un sinistro alto da tre metri e al 45’ pt allorché, davanti all’estremo ospite, si è fatto ipnotizzare).
Non a torto, nel dopogara, gli ospiti lamentavano un punto perso, vuoi per il numero di occasioni create, vuoi per il pareggio acciuffato nella prima parte della ripresa e poi reso vano da un concorso del portiere sul bolide del "Torro". Ma il Treviso visto ieri sembra aver ritrovato il passo dei giorni migliori ed aver sbagliato poco può confortare soprattutto in vista della ripresa. Adesso serve una crescita-maturazione esponenziale dei giovani, se questa avverrà la truppa biancoceleste non dovrà temere alcuno per raggiungere la categoria superiore.

Dilettanti
allo sbaraglio

Lunedì 19 Dicembre 2011,
Siamo alla farsa. Ieri pomeriggio, nel post gara di Treviso-Montichiari, ci siamo visti negare il "Diritto di cronaca" all’insegna di un (mezzo) silenzio stampa.
I fatti. Raggiunta la sala stampa del Tenni, abbiamo atteso i protagonisti per le interviste di rito. Si è presentato per primo mister Zanin che però ha subito annunciato: «Per ordini della società con voi non parlo, posso soltanto rilasciare dichiarazioni a un’emittente televisiva e ai giornalisti della squadra ospite». Detto e fatto anche se, nell’occasione, alcuni cronisti sono riusciti a prendere appunti e, addirittura, a registrare le sue affermazioni.
Poco dopo è stato il turno di alcuni giocatori biancocelesti. Ma, stavolta, a fungere da filtro - meglio da muro - ci ha pensato in prima persona il presidente Renzo Corvezzo (nella foto). Stavolta nessuno ha potuto annotare appunti né dichiarazioni.
Se silenzio stampa, peraltro mai annunciato, doveva essere, tale non è stato, almeno per una parte dei giornalisti presenti. Quindi, o tutti o nessuno.
Forse la società, con questo atteggiamento dilettantistico, vuole nascondere qualcosa? O si tratta di una misera ripicca, tra l’altro immotivata? Non lo sappiamo. Ma lo scopriremo. (p.g.z.)




LE CIFRE

Imbattuto
in trasferta


Lunedì 19 Dicembre 2011,
(g.p.zor.) - Nelle 19 gare del girone di andata il Treviso ha ottenuto 37 punti (36 dopo la penalizzazione). Dieci le vittorie (6 fuori), 7 i pareggi (4 in casa) e due sconfitte (al Tenni). Trentaquattro i gol segnati (19 fuori) contro i 17 subiti (11 in casa). Le cifre valgono il secondo posto alla pari del Rimini, a 4 punti dalla capolista Casale.

ZANIN «Ordini societari: parlo solo con la tivù»

«Una vittoria meritata
sfatato il tabù del Tenni»

Lunedì 19 Dicembre 2011,
«Per ordine della società, non posso parlare con i giornalisti della carta stampata». Con questa frase l'allenatore del Treviso, Diego Zanin, entra in sala stampa e si avvia ai microfoni di un’emittente televisiva che ha potuto svolgere il proprio lavoro in quanto autorizzata.
Noi siamo riusciti ad estrapolare qualche battuta del tecnico di San Stino anche se la cosa non è stata semplice. «Abbiamo sofferto - ha affermato Zanin - ma alla fine siamo riusciti a portare a casa tre preziosi punti che fanno morale e allontanano il tabù del Tenni».
Come giudica la vittoria?
«Assolutamente meritata anche perché potevamo andare sul 2-0 proprio allo scadere del primo tempo ma la bella azione è stata sprecata».
I bresciani vi hanno fatto soffrire fino alla fine.
«Non dimentichiamo che in trasferta hanno sempre disputato partite importanti mentre noi in casa, ultimamente, abbiamo sofferto quindi era inevitabile trattenere il fiato fino alla fine della gara».
Torromino straordinario e determinante sia a Chiavari contro l’Entella che contro il Montichiari.
«Stiamo parlando di un giocatore eccezionale sia quando gioca e anche quando, per motivi legati ai giovani da schierare dal primo minuto, rimane in panchina senza alzare la voce».
Contento della prestazione?
«Ho visto un Treviso cinico ma anche bravo a gestire i momenti difficili. Una squadra che da due anni si trova in vetta alla classifica e anche quest'anno, senza fare spese folli in sede di calcio mercato e nonostante siamo una neo promossa, credo che il nostro campionato sia da citare ad esempio».
Ha insistito con Giorico dietro le due punte.
«Mi serviva un centrocampo più muscoloso e lui più avanti ad innescare le giocate offensive e credo che la scelta sia stata indovinata».
Finalmente, in casa, si è rivisto un buon Treviso.
«Siamo stati bravi quando abbiamo velocizzato le azioni e poi, quando eravamo in vantaggio, gestire il possesso palla e far correre a vuoto gli avversari».

Il custode della cripta
00Monday, December 19, 2011 5:42 PM
Molto incoraggiante la scena dopo il fischio finale, con tutti i giocatori uniti in forma di cerchio che si sono dati la carica, penso che non fosse mai successo (o comunque non con questa enfasi).
ZakkTV
00Monday, December 19, 2011 6:32 PM
Re:
Il custode della cripta, 19/12/2011 17.42:

Molto incoraggiante la scena dopo il fischio finale, con tutti i giocatori uniti in forma di cerchio che si sono dati la carica, penso che non fosse mai successo (o comunque non con questa enfasi).




Era già successo con la Pro Patria, ultima partita vinta in casa prima di Treviso-Montichiari.
Redi7
00Monday, December 19, 2011 7:52 PM
Un bel Treviso che avrebbe già potuto chiudere i conti nel primo tempo. Giorico si è mangiato un gol clamoroso e la dura legge del gol ha fatto pareggiare un Montichiari decisamente inferiore ai blues.. Bella reazione dopo il pareggio, un pò di fortuna sull'impercettibile deviazione sulla punizione di Torromino e vittoria sacrosanta!
ZakkTV
00Tuesday, December 20, 2011 2:03 PM
da www.ilgazzettino.it


Treviso, adesso
nel mirino c’è
la promozione


Martedì 20 Dicembre 2011,
Con la vittoria di domenica contro il Montichiari, il Treviso ha concluso nel migliore dei modi il girone di andata del campionato di Seconda Divisione. Lo score è di assoluto rispetto e la possibilità di conquistare la terza promozione consecutiva (una d'ufficio) è qualcosa in più di una semplice utopia.
La capolista Casale è a quattro lunghezze che sarebbero tre se la società non fosse stata punita con un punto di penalizzazione per aver comunicato in ritardo i nomi del vice allenatore, del preparatore atletico e del medico.
Secondo posto ex aequo con il Rimini che la dice lunga sull'ottimo cammino della squadra allenata da Diego Zanin sempre più tecnico emergente.
NEOPROMOSSE - Sorprende vedere che tra le prime quattro in classifica, ben tre sono neopromosse segno che la programmazione, il più delle volte, paga.
Nelle diciannove partite finora disputate il Treviso ne ha vinte dieci (quattro in casa), sette le pareggiate (quattro al Tenni), due quelle perse (entrambe in casa). Complessivamente ha segnato trentaquattro gol (quindici in casa) e subite diciassette (undici in casa) e da questi dati si vede chiaramente come il Treviso ottimizzi molto di più quando gioca in trasferta dove le squadre l'affrontano a viso aperto e trova maggiori spazi per azionare il suo attacco mitraglia.
SCONFITTE - Due sono le sconfitte del Treviso ma nessuna avversaria ha fatto meglio. La capolista Casale ne ha perso una in più, e, guarda caso, una di queste in casa proprio con il Treviso.
ATTACCO - Dopo quello del San Marino (36 centri), il Treviso ha il secondo miglio attacco del girone con 34 gol.
DIFESA - Anche la difesa è di grande affidabilità avendo subito solamente 17 gol, la seconda dopo quella della capolista Casale.
ATTACCANTI - Nonostante abbia saltato finora quattro partite (tre per infortunio e una per squalifica), Massimo Perna sta ripetendo la straordinaria stagione scorsa. Finora ha segnato 11 gol, di cui tre dagli undici metri e si trova a sole due lunghezze dal capocannoniere Lapadula del San Marino. Bene anche il suo gemello di reparto, Andrea Ferretti che finora è andato a segno otto volte, cinque invece Torromino.
DELUSIONI - Vedere tre neo promosse nei primi quattro posti desta una certa simpatia mentre suscita un certo imbarazzo constatare che corazzate quali Alessandria, quart'ultima, e Mantova, si dimenino per non retrocedere. E pensare che in estate la formazione piemontese si trovava in Prima Divisione, prima di esser retrocessa d'ufficio, ed aveva confermato la rosa per puntare addirittura alla serie B. Lo stesso vale per il Mantova che nella sua rosa ha ben quattro giocatori che avevano disputato la serie cadetta ma nonostante questo si trova a diciotto punti dalla capolista.
RIPRESA - Ora ci si ferma per le festività Natalizie e si riprenderà l'8 gennaio con il Treviso che giocherà in casa la prima di ritorno contro il Poggibonsi.


LA MOVIOLA
CHE NON C’É

Il silenzio
stampa,
un goffo
autogol


Martedì 20 Dicembre 2011,
TREVISO - Due mesi e passa dopo l’ultimo bottino pieno il Treviso torna a fare tre punti al Tenni. Tre, Tenni, Torromino: legge della T, Zanin prenda nota.
TORRO-GOL - E iniziamo proprio dall'uomo del match. Torromino parte titolare e illumina il gioco con piedi e testa da categoria superiore, esce dal campo come quello che ha fatto la differenza. Suoi i due gol che piegano il Montichiari ma suoi anche i lampi migliori nelle geometrie di gioco dei padroni di casa. Dopo aver rodato il tiro al quinto del primo tempo, al 35. della prima frazione insacca su uscita dell'estremo ospite chiudendo un’azione avviata da Cernuto. La prodezza vera arriva al minuto 25 della seconda metà: punizione di seconda da fuori area, tocco per il Torro che innesca un destro che gonfia l'angolo basso sinistro della rete difesa da Gambardella. Tre punti in tasca.
AMNESIE - Pasticcio difensivo in occasione del momentaneo pareggio del Montichiari al 14esimo del secondo tempo. Un bresciano inforca la corsia di destra del fronte d'attacco lombardo e mette al centro dal fondo un cross rasoterra che trova il nuovo entrato Murano colpevolmente libero da marcatura. Battuta ravvicinata e palla nel sacco. La difesa trevigiana balla ancora al 42esimo con Antoniacci che si fa invisibile in mezzo ai centrali biancocelesti, questa volta senza ferire.
GENEROSITÀ DI FERRO - Con Giorico più avanti rispetto al consueto ruolo di play basso e Torromino a spaziare in orizzontale lungo tutta la linea d'attacco, a Ferretti spetta il compito di fare il fulcro centrale offensivo, con gran lavoro di tenuta palla. La sua è stata una partita di sostanza e generosità anche se non benedetta dalla marcatura, che la punta trevigiana sfiora al 14esimo del primo tempo, con palla che sbatte sul portiere in uscita. Al 43esimo della seconda frazione manca di poco un aggancio in area su cross invitante di Torromino. Al 35esimo della ripresa subisce un contatto in area da parte di Antoniacci, l'arbitro fa però bene a non fischiare il fallo.
PANETTONE - Ne divora uno di gigante, farcito con un gol, Giorico che al 46esimo del primo tempo si fa pescare libero in area. Il regista del Treviso si accentra da sinistra ma batte debole e con gli occhi a terra. Indigestione.
PEGGIORE (FUORI) CAMPO - Il Treviso F.c., che a ostilità concluse si inventa un impacciato silenzio stampa con i giornalisti locali che dimostra come ci sia ancora molto da allenarsi quanto a rapporti con i media e buon senso. Goffo autogol.
Denis Barea






zonastadio
00Tuesday, December 20, 2011 2:12 PM
avendo visto le immagini (Giorico di gol fatti se ne è divorati 2 non uno), mi chiedo come possa il loro allenatore dire che meritavano il pari e anche qualcosa in più..
GigiBeghetto9
00Tuesday, December 20, 2011 2:13 PM
Torromino nel Top11 di TuttoLegaPro...
Mat-tv
00Friday, December 23, 2011 1:03 AM
Re:
zonastadio, 20/12/2011 14.12:

avendo visto le immagini (Giorico di gol fatti se ne è divorati 2 non uno), mi chiedo come possa il loro allenatore dire che meritavano il pari e anche qualcosa in più..




le solite merde di allenatori
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:40 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com