2010/2011: Este-Treviso

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: 1, 2, [3]
enricoutv83
00Monday, February 7, 2011 5:14 PM
da www.ilgazzettino.it

All’undici di Zanin bastano poche incursioni per domare
i padovani: decidono le zampate di Ferretti e De Lorentiis

Treviso piega l’Este
e mantiene la vetta


Lunedì 7 Febbraio 2011,
Il cinismo del Treviso interrompe la striscia positiva dell'Este e permette alla squadra di Zanin di mantenere la vetta della classifica. Alla capolista bastano poche incursioni nell'area estense per piazzare i colpi della vittoria.
I locali partono comunque molto spigliati e si fanno vivi più volte dalle parti di Sartorello, grazie a un paio di sortite orchestrate da Carani. Alla prima occasione il Treviso passa, annullando quanto di buono aveva fatto l'Este nei primi minuti. Ferretti si incunea centralmente sulla trequarti e lascia partire un rasoterra velenoso e preciso, che si infila in rete alla destra di Rosellini.
I ragazzi di Zattarin non si lasciano intimorire dall'avversario e ricominciano a macinare gioco, stoppando ogni azione offensiva di Ferretti e compagni. Dall'altra parte del campo Carani si batte come un indiavolato e mette lo zampino nella manovra che porta al pareggio. Al 23' la giovane punta di scuola biancoscudata si libera sul fondo e mette in mezzo per Moresco, che gira in gol da due passi.
Passa un quarto d'ora, nel quale non succede nulla, e i giallorossi si producono in un'azione fotocopia di quella che ha portato al pari. Questa volta è Gusella a mettere in centro, dove Moresco viene anticipato al momento del tiro.
Nella ripresa i padovani ripartono subito grintosi e costringono Sartorello ad effettuare due difficili interventi sulle percussioni di Carani e Moresco. Il granatiere di casa ci riprova 12' con un'inzuccata debole e centrale su cross di Moroni. La risposta trevigiana sta tutta in un tiro alto di Spinosa al 14'. Il solito Ferretti si rende pericoloso poco dopo con un colpo di testa impreciso da buona posizione, ma è sempre l'undici casalingo a condurre i giochi. Il Treviso aspetta di trovare il varco giusto e l'occasione arriva al 23', quando Paoli verticalizza per Bandiera. Il centrocampista invita Perna sottorete e Rosellini deve metterci una pezza con un'uscita disperata. I locali tirano i remi in barca, stremati, ed esce tutto il peso della prima della classe. Al 41' la maggiore esperienza degli ospiti si concretizza nel vantaggio. Ferretti, liberandosi in maniera fallosa di South, serve di testa De Lorentiis che da due passi insacca di prepotenza. Inutili le proteste degli atestini, che portano all'espulsione del tecnico Zattarin.

IL PARERE DI ZANIN
«Ora ricarichiamo le batterie»


Lunedì 7 Febbraio 2011,
ESTE - (F.G.) Diego Zanin impiega parecchio tempo per uscire dagli spogliatoi. La squadra canta e balla, e festeggia la vittoria con un gavettone al tecnico. Il quale non si lascia però prendere da facili entusiasmi. «Abbiamo mantenuto la testa della classifica grazie a una vittoria su un campo molto difficile, dal quale il Venezia è uscito battuto – sottolinea – noi dobbiamo solamente pensare a continuare la nostra corsa, giornata dopo giornata. Da qui in avanti tutte le partite sono difficili, non bisogna sottovalutare mai nulla. Ora che abbiamo superato questo ostacolo, molto impegnativo, è necessario ricaricare le batterie per il resto del torneo». «Certo – continua Zanin – abbiamo giocato una grande partita, andando subito in vantaggio. Poi però ci siamo disuniti e l’Este ci ha castigato con un gol rocambolesco, ma la vittoria è più che meritata. Inoltre bisogna aggiungere che avevamo sei giovani in campo e ci siamo trovati davanti una buona squadra, che è calata solo nella ripresa dopo averci aggredito nel primo tempo. Noi siamo riusciti invece a tenere il campo, grazie anche agli innesti».
«Una grande prestazione per la squadra – gli fa eco il presidente, Italo Sartori – una grande soddisfazione per la società. La squadra, forte e tenace, ha saputo mantenere il primo posto con questa vittoria».
Il Gera
00Monday, February 7, 2011 5:28 PM
semplicemente godo!
enricoutv83
00Monday, February 7, 2011 5:30 PM
Re:
enricoutv83, 07/02/2011 17.14:


«Una grande prestazione per la squadra – gli fa eco il presidente, Italo Sartori – una grande soddisfazione per la società. La squadra, forte e tenace, ha saputo mantenere il primo posto con questa vittoria».




Un presidente, c'è solo un presidente! [SM=x397172]
zonastadio
00Monday, February 7, 2011 7:42 PM
gli articoli dei giornali di oggi erano osceni..su uno c'era addirittura scritto che l'este reclamava per un gol annullato!
enricoutv83
00Tuesday, February 8, 2011 12:09 AM
Quindi Zattarin è stato espulso per un presunto fallo di De Lorentiis nell'azione del gol, ahahahhaha ma per piacere, ciapa e porta casa.
Comunque ormai è chiara la tattica delle avversarie del Treviso: primo tempo a mille, poi nel secondo le barricate e poco più, con la speranza di portare a casa qualcosa: al Montebelluna è andata bene, anzi di lusso, al Rovigo, Montecchio e Este meno.
ZakkTV
00Tuesday, February 8, 2011 12:44 AM
La Tribuna di Treviso

Treviso spietato, Este ko

07 febbraio 2011 — pagina 25 sezione: Sport

ESTE. Poteva essere l’occasione migliore per confermare l’ottimo momento, ma alla fine l’Este ha dovuto cedere il passo a un Treviso cinico e arrembante. I giallorossi di Gianluca Zattarin, ancora imbattuti nel 2011, hanno messo paura alla capolista che, digerito il momentaneo pareggio del «Puma» Moresco dopo il gol di Ferretti, è riuscita a trovare il sigillo da tre punti nelle battute finali, grazie al lampo del neo entrato De Lorentis.
Cambio azzeccato, dunque, per il tecnico Zanin, che inizia la gara affidandosi al trio d’attacco composto dal bomber Ferretti, Perna e il trequartista Spinosa. L’Este, invece, conferma il tandem Moresco-Carani, sostenuti dall’estro di Rondon. Un 4-3-1-2 speculare, quello delle due squadre, votato giustamente all’attacco visto che, se i biancazzurri cercano l’allungo sul Venezia, non meno ambiziosi sono i giallorossi che, reduci dalla vittoria di Torviscosa, vogliono scalare posizioni importanti.
Il vantaggio. Il match, tuttavia, vede subito pericolosi i trevigiani, spinti da un pubblico accorso numeroso dalla Marca. Eppure sono i giallorossi i primi a sfiorare il gol: al 5’, infatti, Moresco pennella un lancio perfetto per Carani che, da buona posizione, lascia partire una staffilata di destro che termina a pochi centimetri dal palo. Poco dopo, però, il Treviso non sbaglia la mira e passa in vantaggio con Ferretti, bravo a difendersi dalla marcatura e a liberare un destro velenoso che infila Rosellini, apparso impreciso.
Pari. Il vantaggio ospite non scoraggia l’Este che riesce a placare le iniziative avversarie, dirette da un Ferronato che al Nuovo Stadio ha lasciato ricordi indelebili. Dall’altra parte c’è chi, come Jack Moresco, non ha alcuna intenzione di offrire su un piatto d’argento la vittoria all’ex collega, ed è così che al 24’ la punta raccoglie l’assist a rimorchio di Carani e insacca col sinistro, puntellando il risultato sull’1-1.
Bis sfiorato. Al 37’ l’Este si ripete, ma con meno fortuna: Gusella slalomeggia sulla sinistra, mette in mezzo per Moresco che per poco non impatta il 2-1. Mancata la beffa, i ragazzi di Zattarin non s’accontentano e riprovano a pungere con Rubbo, il cui tiro al volo non preoccupa Sartorello. L’inizio della ripresa è ancora a tinte giallorosse, con Carani anticipato all’ultimo dall’estremo ospite.
L’arrembaggio dell’Este, però, si spegne poco dopo il 58’ quando Moresco, servito da Moroni, ha un’altra buona occasione per completare la clamorosa rimonta, già riuscita qualche settimana fa con l’Unione Venezia. 10’ dopo tocca ai trevigiani: Paoli serve Bandiera che imbecca alla grande Perna, ipnotizzato dalla provvidenziale uscita bassa di Rosellini.
La svolta. A dire il vero, la gara si spegne improvvisamente per una ventina di minuti. A rinvigorire gli animi della tifoseria ospite ci pensa Ferretti che trova l’assist per l’accorrente De Lorentis, implacabile davanti al portiere. L’1-2 taglia le gambe all’Este che non riesce più a pungere, lasciando al Treviso i tre punti che valgono ancora il +2 sul Venezia.

- Francesco Vigato

COSÌ IN CAMPO

COSÌ IN CAMPO Si gioca: al Nuovo Comunale di via Monte Cero, inizio ore 14,30. ESTE: (4-3-1-2): Rosellini; Moroni, Colman Castro, Meneghello, Barison; Rubbo, Carraro, Gusella; Rondon; Carani, Moresco. All.: Gianluca Zattarin TREVISO (4-3-1-2): Sartorello; Cernuto, Visintin, Biagini, Granati; Ferronato, Brunetti, Bandiera; Spinosa; Ferretti, Perna. All.: Diego Zanin Arbitro: Rosario Abisso di Palermo. Media: partita in diretta su Radio Veneto Uno (Fm 97.500 mhz)

Ferretti corre e lotta, è il migliore

07 febbraio 2011 — pagina 25 sezione: Sport
SARTORELLO 6
Sul gol di Moresco può fare poco. Il resto è ordinaria amministrazione. Prestazione tutto sommato sufficiente.
GRANATI 6
Visibilmente sottotono, tiene la posizione. Ma nulla di più
PAOLI 6.5
Buone sortite sulla sinistra, preoccupa Moroni con la sua vivacità.
CERNUTO 6
Svolge il compitino con il solito ordine.
FERRONATO 6
Torna a Este dopo i fasti della stagione passata. Meno decisivo di altre volte, dirige l’orchestra.
BIAGINI 6
Ha l’arduo compito di arginare il duo Moresco- Carani, ma se la cava bene e si guadagna la sufficienza.
DE LORENTIS 6.5
Il suo ingresso porta peso all’attacco. Ha il merito di segnare il gol della vittoria per il Treviso.
VISINTIN 6
Prestazione tutto sommato sufficiente. Ma non dà nulla di più.
BANDIERA 6
Non punge, ma è sempre al posto giusto. Così si guadagna il sei.
BRUNETTI 6
Deve fare i conti con il buon centrocampo dell’Este, ma non molla mai.
FERRETTI 7
Corre e lotta. Segna un gol e fa un assist. Si dimostra il migliore in campo del Treviso.
SPINOSA 6.5
Le sue incursioni centrali sono da brivido. Va oltre la sufficienza.
PERNA 6
Poco incisivo, soffre la marcatura giallorossa. E’ imbrigliato e si vede: per lui c’è un sei. (f.v.)

enricoutv83
00Tuesday, February 8, 2011 1:20 AM
Ma perchè ci sono ancora le probabili formazioni?
TV DOSSON
00Tuesday, February 8, 2011 6:44 AM
De Lorentiis comunque ha 8 Gol 6 fatte a Cuneo e 2 a Treviso!
steno76@
00Tuesday, February 8, 2011 8:26 AM
Per cosa protestava l'Este? Si vede Ferretti che salta assieme a un difensore che probabilmente appena vede che la palla va al libero De Lorentiis stramazza al suolo fingendo chissà cosa.
E il pagliaccio del Mister che poi fa la sceneggiata, per piacere.
Senza contare i cartellini gialli pronti per noi e non per l'Este, ho visto un fallaccio su Ferretti alla fine che era minimo da giallo...
zonastadio
00Tuesday, February 8, 2011 11:16 AM
gestione dei cartellini nuovamente pessima, non tanto per i nostri che ci stavano, ma tanto per quelli non dati a loro. ce n'erano almeno altri 2-3 per fallacci da dietro
enricoutv83
00Tuesday, February 8, 2011 11:29 AM
da www.ilgazzettino.it


Gara sfortunata con la capolista Treviso, che segna il gol-partita a 4 minuti dalla fine su azione fallosa

Este, una sconfitta
dal sapore di beffa


Ferdinando Garavello


Lunedì 7 Febbraio 2011,
Il cinismo del Treviso interrompe la striscia positiva dell'Este e permette alla squadra di Zanin di mantenere la vetta della classifica. Alla capolista bastano poche incursioni nell'area estense per piazzare i colpi della vittoria.
I locali partono comunque molto spigliati e si fanno vivi più volte dalle parti di Sartorello, grazie a un paio di sortite orchestrate da Carani. Alla prima occasione il Treviso passa, annullando quanto di buono aveva fatto l'Este nei primi minuti. Ferretti si incunea centralmente sulla trequarti e lascia partire un rasoterra velenoso e preciso, che si infila in rete alla destra di Rosellini.
I ragazzi di Zattarin non si lasciano intimorire dall'avversario e ricominciano a macinare gioco, stoppando ogni azione offensiva di Ferretti e compagni. Dall'altra parte del campo Carani si batte come un indiavolato e mette lo zampino nella manovra che porta al pareggio. Al 23' la giovane punta di scuola biancoscudata si libera sul fondo e mette in mezzo per Moresco, che gira in gol da due passi.
Passa un quarto d'ora, nel quale non succede nulla, e i giallorossi si producono in un'azione fotocopia di quella che ha portato al pari. Questa volta è Gusella a mettere in centro, dove Moresco viene anticipato al momento del tiro.
Nella ripresa i padovani ripartono subito grintosi e costringono Sartorello ad effettuare due difficili interventi sulle percussioni di Carani e Moresco. Il granatiere di casa ci riprova 12' con un'inzuccata debole e centrale su cross di Moroni. La risposta trevigiana sta tutta in un tiro alto di Spinosa al 14'. Il solito Ferretti si rende pericoloso poco dopo con un colpo di testa impreciso da buona posizione, ma è sempre l'undici casalingo a condurre i giochi. Il Treviso aspetta di trovare il varco giusto e l'occasione arriva al 23', quando Paoli verticalizza per Bandiera. Il centrocampista invita Perna sottorete e Rosellini deve metterci una pezza con un'uscita disperata. I locali tirano i remi in barca, stremati, ed esce tutto il peso della prima della classe.
Al 41' la maggiore esperienza degli ospiti si concretizza nel vantaggio. Ferretti, liberandosi in maniera probabilmente fallosa di South, serve di testa Delorentis che da due passi insacca di prepotenza. Inutili le proteste degli atestini, che portano all'espulsione del tecnico Zattarin.

Lunedì 7 Febbraio 2011,
GOL: pt 7' Ferretti, 23' Moresco; st 41' Delorentis.
ESTE (4-3-1-2): Rosellini 6.5; Moroni 6, Barison 6.5, South 6.5, Colman 6.5; Carrraro 6.5 (st 37' Agostini sv), Rubbo 6, Gusella 6.5; Rondon 6; Carani 7 (st 20' Trovò 6), Moresco 6.5. All. Zattarin.
TREVISO (4-4-2): Sartorello 6; Granati 6 (st 1' Paoli 6.5), Cernuto 6, Biagini 6.5 (st 30' Delorentis 6.5), Visintin 6.5; Ferronato 6.5, Spinosa 6, Brunetti 6.5, Bandiera 6 (st 45' Salgher sv); Ferretti 7, Perna 6. All. Zanin.
ARBITRO: Abisso di Palermo 5.
NOTE: spettatori 1.000 circa; espulso Zattarin (st 40') per proteste.

IL DOPO-GARA
Zattarin arrabbiato: «Preferivo
perdere in un altro modo»

Lunedì 7 Febbraio 2011,
(f.g.) Gianluca Zattarin sembra un leone in gabbia. Perdere con il Treviso a causa di un'azione viziata da un fallo grande come una casa proprio non gli va giù. «Sul vantaggio a pochi minuti dal termine - allarga le braccia, sconsolato - Ferretti ha spinto South prima di servire di testa Delorentis. Era fin troppo evidente. Allora, se giochiamo ad armi pari mi sta bene anche perdere con la prima della classe, però credo che altrimenti sarebbe finita in modo diverso». E non è neppure la prima volta che l'Este si sente penalizzato dalle decisioni arbitrali. «Non è certo una novità - spiega Zattarin - Quest'anno è già capitato e mi sembra che gli episodi si stiano ripetendo un po’ troppo spesso. La sconfitta ci sta sempre, è ovvio, ma se devo scegliere allora preferisco perdere in un altro modo».
Smaltita l'amarezza, l'allenatore elogia i suoi per la prestazione. «La squadra si è mossa bene - ammette - non posso dire nulla ai ragazzi. Ora ci troviamo con tre ammoniti - South, Colman e Moresco - che salteranno la prossima partita, ma il gruppo è forte e chi andrà in campo farà bene, ne sono certo».

LE PAGELLE
Carani un faro, Rosellini tra alti e bassi

Lunedì 7 Febbraio 2011,
ROSELLINI 6.5 - Il voto è una media fra il primo gol, quando si fa sorprendere da Ferretti, e le prodezze della ripresa. Toglie le castagne dal fuoco in più occasioni.
MORONI 6 - La manovra ospite lo mette qualche volta in difficoltà, ma è incolpevole sui gol di Ferretti e Delorentis.
BARISON 6.5 - Viene sorpreso con i compagni di reparto quando Ferretti si fa mezzo campo palla al piede e scaraventa in rete. Poi chiude la saracinesca.
SOUTH 6.5 - Si fa prendere a volte in velocità dagli attaccanti, però è sempre preciso e puntuale nelle chiusure. Ferretti lo scaraventa a terra prima di servire Delorentis per la seconda rete.
COLMAN 6.5 - Il panterone non se ne fa scappare una, e sa pure essere ruvido quando il momento lo richiede.
CARRRARO 6.5 - Solita partita a tutto cuore e a tutto campo. (Agostini sv).
RUBBO 6 - Con gli altri corridori della mediana atestina a tre deve faticare per stare dietro ai palleggiatori trevigiani.
GUSELLA 6.5 - Un martello sulla sinistra, non si stanca mai di correre e pressare.
RONDON 6 - Meno incisivo di altre volte, non riesce a rendersi pericoloso in area. Quando arretra il raggio d'azione si trasforma in un mediano vecchio stile e fa ripartire in velocità la squadra.
CARANI 7 - Il giovane attaccante si è inserito rapidamente negli schemi di Zattarin e ora è un faro per l'attacco giallorosso. Ha rapidità e sa servire i compagni sottorete, combatte su ogni pallone e ha il merito di inventare il passaggio vincente per Moresco.
TROVÒ 6 - Il tecnico lo getta nella mischia per dare una mano a centrocampo e lui non si tira indietro.
MORESCO 6.5 - I colpi di testa, specialità della casa, non gli riescono. Ci prova un paio di volte, ma non è fortunato. Pareggia i conti temporaneamente con una girata da rapace d'area.
f.g.
Tiz_76
00Tuesday, February 8, 2011 1:01 PM
montecchio,este e tanti altri... sinceramente me ne frego di questi personaggi senza un passato e senza un futuro e dei loro commenti ridicoli.
pensiamo piuttosto alla partita col pordenone che non abbiamo tempo da perdere dietro certi sfigati
steno76@
00Tuesday, February 8, 2011 2:07 PM
Re:
Tiz_76, 08/02/2011 13.01:

montecchio,este e tanti altri... sinceramente me ne frego di questi personaggi senza un passato e senza un futuro e dei loro commenti ridicoli.
pensiamo piuttosto alla partita col pordenone che non abbiamo tempo da perdere dietro certi sfigati




D'accordissimo. Cerchiamo di vincere il campionato e lasciarci alle spalle i piagnistei continui di questi sfigati con la mentalità da terza categoria perchè non se ne può più! [SM=g2172026]


>SOUTH 6.5 - Si fa prendere a volte in velocità dagli attaccanti, >però è sempre preciso e puntuale nelle chiusure. Ferretti lo >scaraventa a terra prima di servire Delorentis per la seconda rete.

mi pare che sul replay si vede anche Ferretti estrarre una pistola col silenziatore e freddare il povero difensore...RIDICOLI!!!

Domanda: ma l'Este quando ha subito un gol dal Venezia, quello si palesemente da annullare ha fatto lo stesso casino? Magari no perchè ha vinto...
enricoutv83
00Tuesday, February 8, 2011 2:26 PM
Re: Re:
steno76@, 08/02/2011 14.07:




D'accordissimo. Cerchiamo di vincere il campionato e lasciarci alle spalle i piagnistei continui di questi sfigati con la mentalità da terza categoria perchè non se ne può più! [SM=g2172026]


>SOUTH 6.5 - Si fa prendere a volte in velocità dagli attaccanti, >però è sempre preciso e puntuale nelle chiusure. Ferretti lo >scaraventa a terra prima di servire Delorentis per la seconda rete.

mi pare che sul replay si vede anche Ferretti estrarre una pistola col silenziatore e freddare il povero difensore...RIDICOLI!!!

Domanda: ma l'Este quando ha subito un gol dal Venezia, quello si palesemente da annullare ha fatto lo stesso casino? Magari no perchè ha vinto...

Bisogna saper perdere...
Noi abbiamo una corazza spessissima viste le ultime stagioni, loro evidentemente no.
Il Treviso non ha rubato nulla; forse il pareggio era più giusto ma la vittoria del Treviso non è assolutamente immeritata; e sono proprio contento che De Lorentiis nell'azione del secondo gol si sia trovato libero perchè un difensore è stramazzato a terra a causa di una simulazione; hanno rotto le palle questi tuffatori.
ZakkTV
00Tuesday, February 8, 2011 3:44 PM
La Tribuna di Treviso

Treviso fa il pieno, l'Este impreca

Decide il gol di De Lorentis all'85', ma per i giallorossi era irregolare

di Francesco Vigato
zoom
Treviso fa il pieno, lEste impreca
ESTE. Poteva essere l'occasione migliore per confermare l'ottimo momento, ma alla fine l'Este ha dovuto cedere il passo a un Treviso cinico e arrembante. I giallorossi di Gianluca Zattarin, ancora imbattuti nel 2011, hanno messo paura alla capolista che, digerito il momentaneo pareggio del «Puma» Moresco dopo il gol di Ferretti, è riuscita a trovare il sigillo da tre punti nelle battute finali, grazie al lampo del neo entrato De Lorentis. Cambio azzeccato, dunque, per il tecnico Zanin, che inizia la gara affidandosi al trio d'attacco composto dal bomber Ferretti, Perna e il trequartista Spinosa. L'Este, invece, conferma il tandem Moresco-Carani, sostenuti dall'estro di Rondon. Un 4-3-1-2 speculare, quello delle due squadre, votato giustamente all'attacco visto che, se i biancazzurri cercano l'allungo sul Venezia, non meno ambiziosi sono i giallorossi che, reduci dalla vittoria di Torviscosa, vogliono scalare posizioni importanti. Il vantaggio. Il match, tuttavia, vede subito pericolosi i trevigiani, spinti da un pubblico accorso numeroso dalla Marca. Eppure sono i giallorossi i primi a sfiorare il gol: al 5', infatti, Moresco pennella un lancio perfetto per Carani che, da buona posizione, lascia partire una staffilata di destro che termina a pochi centimetri dal palo. Poco dopo, però, il Treviso non sbaglia la mira e passa in vantaggio con Ferretti, bravo a difendersi dalla marcatura e a liberare un destro velenoso che infila Rosellini, apparso impreciso. Pari. Il vantaggio ospite non scoraggia l'Este che riesce a placare le iniziative avversarie, dirette da un Ferronato che al Nuovo Stadio ha lasciato ricordi indelebili. Dall'altra parte c'è chi, come Jack Moresco, non ha alcuna intenzione di offrire su un piatto d'argento la vittoria all'ex collega, ed è così che al 24' la punta raccoglie l'assist a rimorchio di Carani e insacca col sinistro, puntellando il risultato sull' 1-1.
Bis sfiorato. Al 37' l'Este si ripete, ma con meno fortuna: Gusella slalomeggia sulla sinistra, mette in mezzo per Moresco che per poco non impatta il 2-1. Mancata la beffa, i ragazzi di Zattarin non s'accontentano e riprovano a pungere con Rubbo, il cui tiro al volo non preoccupa Sartorello. L'inizio della ripresa è ancora a tinte giallorosse, con Carani anticipato all'ultimo dall'estremo ospite. L'arrembaggio dell'Este, però, si spegne poco dopo il 58' quando Moresco, servito da Moroni, ha un'altra buona occasione per completare la clamorosa rimonta, già riuscita qualche settimana fa con l'Unione Venezia. 10' dopo tocca ai trevigiani: Paoli serve Bandiera che imbecca alla grande Perna, ipnotizzato dalla provvidenziale uscita bassa di Rosellini. La svolta. A dire il vero, la gara si spegne improvvisamente per una ventina di minuti, lasciando spazio a un ampio fraseggio e ad altrettanto ampi sbadigli. A rinvigorire gli animi della tifoseria ospite, però, ci pensa Ferretti che trova l'assist per l'accorrente De Lorentis, implacabile davanti al portiere. Il gol scatena le proteste dei giocatori giallorossi, che reclamano il fallo su South. L'1-2 taglia le gambe all'Este che non riesce più a pungere, lasciando al Treviso i tre punti che valgono ancora il +2 sul Venezia.
7 febbraio 2011

Zattarin: «Sempre danneggiati» Zanin: «Vittoria importante»


ESTE. L'amarezza negli spogliatoi dell'Este è la stessa di due settimane fa quando, in occasione del pareggio con il San Paolo, i giallorossi recriminavano ben due episodi a sfavore, uno dei quali il gol ingiustamente annullato a Piermaria Carani. Contro il Treviso, invece, oggetto di protesta è la rete della vittoria ospite che, a detta dei dirigenti giallorossi, è viziata da un fallo su South. Gianluca Zattarin, tecnico dell'Este, commenta la gara visibilmente corrucciato: «Ai ragazzi non ho niente da dire. Hanno giocato alla grande dal primo all'ultimo minuto contro una squadra fortissima. Quello che mi dispiace è il solito episodio che ogni domenica ci danneggia. Lo dicevo anche due settimane fa: quando si viene danneggiati è dura avere la lucidità per commentare». Nonostante la sconfitta, il trainer dell'Este salva la prestazione dei suoi: «Abbiamo avuto tante occasioni per vincere, poi siamo stati puniti. Il risultato non ci deve bloccare, ma darci una spinta per continuare a lavorare con impegno». Anche il patron giallorosso Lucchiari ha qualcosa da ridire sugli episodi: «Ormai non ho più parole, ogni domenica c'è un episodio sfavorevole. La squadra ha giocato bene, continuo ad essere soddisfatto di loro». Nell'altro spogliatoio, il tecnico trevigiano Diego Zanin si complimenta con i suoi: «Non posso che dire bravi ai miei giocatori. Dopo i primi venti minuti si erano un po' disuniti, permettendo all'Este di pareggiare, ma poi si sono ripresi e hanno portato a casa una vittoria importante contro una squadra ostica e ben organizzata che aveva messo sotto pure il Venezia». Non meno felice è il presidente del Treviso Sartori: «Ho appena parlato con il mister e devo dire che sono molto contento della squadra sia per l'interpretazione della partita, sia per il risultato. Dobbiamo continuare così e raggiungeremo i nostri obiettivi». (f.v.)
7 febbraio 2011

leoldfan
00Tuesday, February 8, 2011 4:00 PM
Re:
Tiz_76, 08/02/2011 13.01:

montecchio,este e tanti altri... sinceramente me ne frego di questi personaggi senza un passato e senza un futuro e dei loro commenti ridicoli.
pensiamo piuttosto alla partita col pordenone che non abbiamo tempo da perdere dietro certi sfigati




quoto
AndreaPreganziol
00Tuesday, February 8, 2011 9:36 PM
L'Este per carità ha fatto la sua buona partita per 75 minuti giocandosela anche per cercare il risultato pieno. Vittoria che reputo giusta per il solo, ma non semplice, fatto di togliere un centrale difensivo per una terza punta a 15 dal termine giustifica quanto detto. Le intenzioni sono state chiare e gli avversari hanno perso metri sul campo da li.
GigiBeghetto9
00Tuesday, February 8, 2011 10:03 PM
Ripensavo adesso a ciò che aveva detto il Custode, ovvero che sentiva aria di Montecchio... E ho trovato alcune coincidenze:
- entrambe le partite in trasferta
- entrambe vinte 2-1
- le due avversarie hanno protestato (inutilmente) contro di noi
- siamo andati in vantaggio con gol di Ferretti
- hanno pareggiato col numero 11 (Onjeyjaka per il Montecchio e Moresco per l'Este)
- Ferretti ha fatto l'assist per il secondo gol
- abbiamo fatto il 2° gol nel finale (97° a Montecchio e 86° a Este)
- i due gol vittoria sono nati da lancio in profondità di Brunetti
- i gol decisivi sono stati realizzati sulla porta lontana dal settore ospiti
- in entrambe le partite era presente Tiz

naturalmente quest'ultima coincidenza spiega tutte le precedenti... [SM=g2172119]
centro storico
00Wednesday, February 9, 2011 10:46 AM
non dimenticare la pista di atletica dello stadio e il fatto che quest'ultimo si sviluppa solo da un lato come a montecchio
..e la scarsa presenza ospite
Il custode della cripta
00Wednesday, February 9, 2011 12:46 PM
Eh sì, molte le cose comuni hehe.
Aggiungerei anche la dinamica del 2-1. In entrambi i casi mi sembra sia nato nella fascia offensiva destra del Treviso, quindi stessa prospettiva di Montecchio.
zonastadio
00Wednesday, February 9, 2011 12:54 PM
voi avete qualche problema :)
GigiBeghetto9
00Wednesday, February 9, 2011 3:07 PM
Re:
Il custode della cripta, 09/02/2011 12.46:

Eh sì, molte le cose comuni hehe.
Aggiungerei anche la dinamica del 2-1. In entrambi i casi mi sembra sia nato nella fascia offensiva destra del Treviso, quindi stessa prospettiva di Montecchio.



E su lancio di Brunetti hehe...
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:26 AM.
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com