2010/2011: ChioggiaSottomarina-Treviso

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
Pages: [1], 2
ZakkTV
00Thursday, December 9, 2010 6:36 PM
Squadra stanca, letteralmente alla frutta, sterile in attacco, e decimata. Peggio non si poteva arrivare alla temutissima trasferta di Chioggia, un impengot che dal punto di vista ambientale è paradossalmente più difficile della ben più attesa trasferta in laguna (che salvo ribaltoni non ci sarà proprio). Il Ballarin è un campo piccolo, un pò come quello del Kras, solo che a Chioggia l'ambiente è caldo, caldissimo. Loro infatti sono una squadra che dipende abbastanza dai risultati casalinghi, attualmente poi stanno attraversando un buon momento, anche se domenica hanno pareggiato a Torviscosa grazie alla doppietta di Adriano, altro spauracchio per la difesa biancoceleste dopo il kosovaro Llullaku del Tamai.
Sinceramente, mi stanno sorprendendo. Non credevo che il Chioggia, notevolmente ridimensionato, a rischuio iscrizione e privato di numerosi pezzi grossi (si pensi al bomber Sabatini del Rovigo, o al "nostro" Stocco, che è sceso addirittura in Eccellenza con la corazzata Delta 2000, schei, schei, schei), riusciesse a fare un campionato del genere. Merito anche di mister Scarpa, debuttante, proveniente dalle giovanili del Cittadella.
Ripeto, peggior momento per trovarli fuori casa non c'era. Fuori Ferronato e Biagini per squalifica, Bandiera e Paoli acciaccati, Granati non si sa, Ferretti a pezzi, Perna incazzato (giustamente, una volta tanto) per essere stato inspiegabilmente sostituito da Zanin mentre il compagno di reparto agonizzava in campo fin dal riscadalmento prepartita, Torromino che si sta rivelando sempre più inconcludente e pasticcione (dai su, fa una partita accettabile, non buona, e le quattro successive mediocri). A Chioggia vedremo una squadra reinventata, il problema è che rispetto alle prime partite, dove qualche emergenza c'era stata, nemmeno le poche alternative a disposizione del mister sono disponibili. De Mattia nelle ultime partite quando ha giocato, ha deluso, Spinosa continua a giocare in un ruolo non suo e sembra stancio (non dimentichiamo che tira la carretta dalla prima con la Sanvitese), mentre Tomazic che io stesso avevo annunciato come il jolly di centrocampo è in realtà un oggetto misterioso. Che ruolo ha, che potenzialità ha? Io proverei a metterlo al posto di Ferronato, con Spinosa a asvariare sulla destra, e sperando che Bandiera recuperi, perchè il De Mattia di ieri è impresentabile, e le alternative non ci sono, stop.
Spero in un pareggio, anche se sarei felice di essere smentito.
ZakkTV
00Thursday, December 9, 2010 6:38 PM
da www.ilgazzettino.it

Chioggia acciuffa il pari

Giovedì 9 Dicembre 2010,
TORVISCOSA - Una partita sotto la pioggia, una sfida epica. Onore all'estremo ospite David Fornasier classe '92 perché se i suoi portano a casa un punto lo devono soprattutto a lui che oltre a neutralizzare il rigore che poteva risultare decisivo di Carpin, ha sciorinato altrettanti interventi da campione.
Il Chioggia scendeva in quel di Torviscosa forte di un filotto di risultati roboanti che lo hanno riportato nei piani alti della classifica scortato dal solito seguito di ultras chiassosi e "pittoreschi", ma di fronte si trovava la truppa di Moras rivigorita dalle recenti prestazioni, buon ultima il"sacco" di Montecchio.
Pronti via e gli ospiti cercano d'imporre la loro capacità tecnica e di palleggio, al 3' Adriano (nella foto) si destreggia bene a centr'area, ma il suo tiro smorzato arriva tra le braccia di Buso. Il Torviscosa da par suo controlla senza troppi patemi ed affonda con ripartenze micidiali, infatti 8' Colavetta scende assistendo Filippo che mette lungo,respinta difensiva sui piedi di Romanelli controllo e tiro: Fornasier si distende e para proprio sui piedi di Carpin che rapace insacca.
La partita si accende nonostante pioggia e campo difficile rendano precari gli equilibri; 10' Adriano mette in mezzo dopo un bel movimento per l'accorrente Doria che conclude a lato cercando l'angolo lungo.
Passa 1' e una dabbenaggine difensiva dei locali permette ad Adriano di controllare e depositare nella rete sguarnita dopo la goffa uscita di Buso.
I biancoazzurri non demordono Colavetta al 18' mette in mezzo dove Pavan calcia di prima intenzione costringendo Fornasier alla parata in due tempi.
22' punizione defilata di Coacci su cui Carpin interviene al volo, Fornasier pronto sul primo palo non si fa sorprendere. E' forging dei locali che 1' dopo con azione insistita costringono Fornasier a uscire provvidenziale sui piedi di Favero.
Al 35' Fornasier risulta miracoloso sul doppio tap-in di Carpin servito dal solito Filippo, il quale al 37' non perdona infilando il corridoio giusto sulla palla filtarnte di Pavan supera con un pallonetto liftato Fornasier portando in avanti i suoi.
Ma purtroppo per i locali risulta effimero al 42' su un'offensiva ospite Sandrin & co. non sbrogliano la matassa, il sig. Pieralisi vede la "cintura" di Zanon su Adriano e decreta il rigore che il bomber granata trasforma con il brivido.
Nella ripresa il campo si fa più pesante frustando anche le giocate più elementari, ma va dato atto ai protagonisti della caparbietà nella ricerca del bottino pieno e sembrano i friulani ad avere più birra anche con gli inserimenti di Crozzoli e Pitta.
Al 7' un corner di Romanelli vede Carpin svettare di testa e venir murato da un difensore nei pressi della linea di porta, mentre 1' dopo ancora il capitano perentorio su cross dalla dx colpisce bene indirizzando nell'angolo lontano,ma il prodigioso Fornasier dice ancora no. Il bello deve ancora venire con il neoentrato Pitta che si fionda su un pallone in profondità e contrastato in area cade procurandosi un penalty che l'esperto Carpin tenta di trasfomare ma "iceman" Fornasier lo ipnotizza restando fermo sino all'ultimo e respingendo di piede.
Continua così la "maledizione" dei rigori falliti dalla squadra di Moras (ndr é il 3°),e l'ennesima occasione persa per sfatare il tabù delle gare interne, ma comunque su questa strada, quella del gioco la compagine del presidente Sguassero raccoglierà il dovuto, mentre il Chioggia si prepara all'attesisssimo derby d'alta classifica con il Treviso.
Max Bazzoli

MISTER SCARPA

«Sono davvero soddisfatto
e Fornasier è stato super»


Giovedì 9 Dicembre 2010,
TORVISCOSA - Mister Scarpa, dopo una battaglia così può essere soddisfatto della prestazione dei suoi? «Sono contento sì anche se siamo stati penalizzati dalle pessime condizioni del campo perché non era facile giocare a calcio, noi prediligiamo giocare la palla a terra e qui non si poteva proprio farlo, ma comunque di fronte abbiamo trovato un Torviscosa veramente gagliardo,una squadra dinamica che ci ha messo seriamente in difficoltà. Ai miei non posso che fare i complimenti per l'impegno e per aver gettato il cuore oltre l'ostacolo nei momenti di difficoltà dove loro ripeto ci hanno costretto sulla difensiva. Fornasier? E' un ragazzo interessante che oggi ha fatto benissimo e probabilmente ci ha salvato».
Fornasier è stato il migliore in campo. «Siamo soddisfatti per aver portato a casa un punto; teniamocelo stretto perché oggi non era assolutamente facile, ci rimane un po' di rammarico se consideriamo la classifica, ma oggi questo non si é proprio visto».


enricoutv83
00Thursday, December 9, 2010 11:40 PM
Secondo me i loro due giocatori migliori sono boscolo e ballarin.
TV DOSSON
00Friday, December 10, 2010 9:26 AM
Fuori Ferronato e Biagini la vedo dura pero' spero in una prova d'orgoglio e giocare con il cuore!
ZakkTV
00Friday, December 10, 2010 2:36 PM
da www.ilgazzettino.it

CALCIO SERIE D Uno dei migliori attacchi del campionato fermo a un gol nelle ultime tre partite

Anemia biancoceleste
il Treviso non segna più


Giampaolo Zorzo
Venerdì 10 Dicembre 2010,
Il motore del Treviso si è inceppato. La squadra travolgente ammirata nelle prime dieci partite è diventata improvvisamente moscia, lenta, impacciata e prevedibile. Da tre partite i biancocelesti non riescono a vincere e anche l’attacco, vero fiore all’occhiello, è diventato sterile: un solo centro nelle ultime tre gare e, guarda caso, il crollo è arrivato dopo la scoppiettante vittoria per 3-1 sul Venezia.
Le cause sono da ricercare in una rosa non adatta a un campionato da vertice: quando giocano i “soliti” undici è senza dubbio competitiva ma appena bisogna ricorrere ai rincalzi la qualità si abbassa e la luce improvvisamente si spegne.
Contro il Tamai, squadra che ha sorpreso per determinazione, velocità e pressing, il Treviso non ha perso soprattutto grazie al portiere Nicola Sartorello, il migliore dei suoi, che si è reso protagonista di alcuni interventi davvero importanti.
«La squadra pordenonese -dice l’estremo- mi ha impressionato per l’atteggiamento tattico e la condizione atletica ma, sebbene meno di altre volte, abbiamo creato alcune palle gol e in difesa abbiamo concesso poco tenendo anche conto che di fronte avevamo Llullaku, capocannoniere del girone con 14 gol».
Cos’è mancato in queste ultime partite?
«Come sempre creiamo diverse occasioni ma ci manca la necessaria cattiveria nell’ultimo colpo».
Siete preoccupati?
«Assolutamente no. Una flessione ci può stare, Lo hanno avuto quasi tutte le squadre».
Avete perso la vetta e il Rovigo vi ha agganciato al secondo posto.
«Non è ancora concluso il girone di andata quindi le classifiche provvisorie lasciano il tempo che trovano».
Domenica giocherete a Chioggia: arriverà anche la vittoria?
«Ci proviamo sempre ma troveremo un avversario forte che quando gioca in casa si esalta».
MERCATO - Il presidente intanto ha promesso che correrà ai ripari e che nel mercato di riparazione che si conclude il 16 di questo mese porterà a casa almeno due giocatori, un difensore centrale che sarà De Bortoli del Concordia che ieri ha disputato la sua ultima partita con la squadra veneziana segnando un eurogol che ha permesso alla sua squadra di espugnare il San Paolo e un attaccante con l’innato fiuto per il gol.

ZakkTV
00Friday, December 10, 2010 2:40 PM
da www.ilgazzettino.it

SERIE D
L’allenatore del ChioggiaSottomarina soddisfatto del pareggio di Torviscosa

Scarpa esalta Fornasier e Adriano

Venerdì 10 Dicembre 2010,
Con il pareggio (2-2) ottenuto a Torviscosa nel turno infrasettimanale del campionato, salgono a sei i risultati utili consecutivi del ChioggiaSottomarina. Sul pantano del campo friulano, che non ha certo agevolato la più tecnica squadra lagunare, la formazione di Marco Scarpa è riuscita ad ottenere un buon pareggio frutto della solidità dell'impianto di squadra, del carattere, ma anche della bravura del giovane portiere Fornasier che ha parato un calcio di rigore e della vena realizzatrice del bomber Adriano che ha già raggiunto i 12 centri stagionali. «Sapevamo di incontrare una formazione aggressiva e veloce - ci racconta l'allenatore Scarpa - e siamo stati bravi a controbattere nonostante si giocasse sul fango, nella palude, condizioni non adatte alle nostre caratteristiche. In quel campo melmoso è stata una battaglia - continua il mister granata - e devo fare i complimenti ai ragazzi per l'impegno profuso».
L'allenatore tesse gli elogi per Fornasier, abilissimo a parare il rigore in un momento cruciale della partita, ad Adriano bravo prima a pareggiare e poi a procurarsi il rigore e a Doria autore di una prova maiuscola sul fango. «Diciamo che siamo contenti del punto che ci permette di continuare nella striscia positiva. Inoltre - continua Scarpa - nessuno si è fatto male e non hanno subito ammonizioni quei giocatori in odor di squalifica. Domenica infatti siamo attesi ad una partita difficilissima e dal gran fascino contro il Treviso. Questi pochi giorni che ci separano dalla partita con il Treviso ci serviranno per recuperare energie per disputare domenica una grande partita».
Bruno Cappon
centro storico
00Friday, December 10, 2010 3:12 PM
da www.forzatreviso.it
Arriviamo Chioggia! Questa è la terza domenica consecutiva che vede la nostra squadra del cuore giocare in un campo avversario...E noi tifosissimi siamo pronti per partire a testa alta con i nostri colori addosso. Sicuramente questa è una delle trasferte più appetibili: visiteremo una bella città, ci sarà una discreta giornata dal punto di vista metereologico, non mancherà uno straccio di tifoseria organizzata per la parte avversaria, sarà una partita molto importante per entrambe le squadre.. Insomma, che gli indecisi ci seguano! 50mila abitanti circa: l'atmaosfera di questa sorella minore di Venezia, il pittoresco ambiente dei suoi canali e delle colorite viuzze, la persistente impronta della sua vocazione marinara e peschereccia, compongono le vivide sensazioni che offre la visita. Il Corso del Popolo è la larga arteria che attraversa da cittadina da Nord a Sud; se ne dipartono pittoreschi vicoli che raggiungono da un lato il canale Lombardo Interno e dall'altro il canale S.Domenico. Parallelo e vicino al corso è il canale della Vena, luogo dell'attività peschereccia. L'oratorio gotico di S. Martino contiene un polittico attribuito a Paolo Veneziano. Il Duomo del sec. XI, è stato ricostruito in forme barocche dal Longhena; notevoli nell'interno il pulpito, le tarsie marmoree dell'altar maggiore e le due cappelle ai lati del presbiterio. La Piazza Vescovile, con balaustrata adorna di statue settecentesche, è l'angolo più suggestivo del sito. L'appartata chiesa settecentesca di S. Domenico, con campanile del '300, racchiude alcune pregevoli opere d'arte. Se volete fare una passeggiata lungomare recatevi alla vicina Sottomarina, collegata a Chioggia da un ponte sulla laguna.
Tuttavia consiglio di fiondarsi al più presto in una buona trattoria o osteriaccia tipica ciosotta perchè una sana e genuina mangiata di pesce è quello che stiamo aspettando da quando abbiamo letto il calendario. Possiamo iniziare da qualche antipasto: troviamo delle lumachine condite con olio e prezzemolo, le "sardele salae", sardine o acciughe crude conservate su strati di sale e servite con olio crudo, "bibarasse in cassopina", vongole cotte con un soffritto di cipolla.. E perchè no, delle cape sante al forno. Anche se passiamo ai primi non mancano di certo le alternative! Il "broeto" è un piatto con tranci pesce o molluschi vari cotti su una salsa di olio, cipolla e aceto. Si serve con crostini di pane. Possiamo in ogni caso fare affidamento ai bigoli in salsa, al "risoto de sepe", agli spaghetti alle vongole, al risotto alla pescatora e al risotto alla ciosotta, riso cotto su una salsa di varie specialità di pesce fritto e bollito con aglio, parmigiano e vino bianco. Possiamo proseguire con una buona anguilla in tecia oppure con un piatto di seppie nere. Una buona trattoria non potrà prescindere dalle sarde in saor, dalle "moleche fite", dalle uova di seppia e dal "pesse rosto incovercià", cioè varie specialità di pesce (sogliole, lucerne, sgombri, sardine ecc.) arrostiti sulla brace e riscaldati in un tegame coperto con olio, aceto, vino e aglio. Come contorno non fatevi scappare il tipico radicchio di Chioggia. Il tutto accompagnato ovviamente da un buon vino bianco. Lo stadio "Aldo e Dino Ballarin" si trova in viale Stazione. Ci dirigamo lì e...Se non ci conoscete allora fatevi da parte (anche perchè oggi abbiamo un alito particolarmente pestinenziale)!!
Il Gera
00Friday, December 10, 2010 6:39 PM
Sartorello
Cernuto De Bortoli Visentin Brunetti
Spinosa Bandiera De Mattia
Baldares
Perna De Lorentiis

Do you like it?

Fuori a riposo sia Torromino che Ferretti
GigiBeghetto9
00Friday, December 10, 2010 7:20 PM
Re:
Il Gera, 10/12/2010 18.39:

Sartorello
Cernuto De Bortoli Visentin Brunetti
Spinosa Bandiera De Mattia
Baldares
Perna De Lorentiis

Do you like it?

Fuori a riposo sia Torromino che Ferretti



Calcolando che Paoli non si sa se recupera, De Bortoli partirà titolare al 90%... Torromino se deve restare a riposo sarà col Concordia, non col Chioggia... E comunque calcolando che hanno un campo piccolo servirà una squadra "cattiva", perciò schiererei Bandiera (se recupera) - Brunetti - Tomazic con Spinosa trequartista... De Lorentiis non lo rischierei subito dall'inizio, partirei con Ferretti per poi toglierlo magari verso 60° minuto... Quindi ricapitolando:

Sartorello; Cernuto, De Bortoli, Visintin, Granati; Bandiera/De Mattia, Tomazic, Brunetti; Spinosa/Torromino; Perna, Ferretti
ZakkTV
00Friday, December 10, 2010 8:30 PM
da www.acchioggiasottomarina.it

10/12/10

Il capocannoniere granata
NESSUNO COME ADRIANO


16 gol tra campionato e coppa in 19 partite: è record. Domenica mattina prevendita biglietti in segreteria.

16 gol tra campionato e coppa in 19 partite è un record che nessun altro giocatore granata ha mai raggiunto. 12 i centri di campionato di Adriano dopo 15 partite (che eguagliano il record di Rizzi nella stagione 2007-08), 4, invece, le "polpette" infilate in Coppa Italia in sole 4 gare. La media è semplicemente pazzesca perchè è di 0,84 gol a partita, che significano 1 gol ogni 106 minuti, insomma quasi una rete a gara. Adriano Bernardes, più semplicemente solo Adriano per i tifosi, ha avuto un impatto con la nuova stagione assolutamente straordinario. Nemmeno lui, forse si aspettava una regolarità del genere sotto porta. Non solo ma se fosse stato ancora più cinico sotto porta il brasiliano avrebbe potuto avere uno score incredibile. Ed è facendo il paragone con i grandi bomber granata che si intuisce la grandiosità di Adriano. Solo Rizzi, come detto, si è avvicinato al brasiliano. Il bomber chioggiotto nel 2007 raggiunse ugualmente i 12 gol in campionato dopo 15 giornate, mentre in coppa non ne segnò allora nessuno. Nemmeno il detentore del record di gol in una sola stagione (22) Cristian Cominato riuscì a segnare le stesse reti dopo 15 giornate. Nel 1996, nel campionato però di Promozione, Cominato ne realizzò 11 per poi chiudere la stagione con 22 reti all'attivo. Anche Gaetano Gambino lo scorso anno segnò molto ma in campionato in questo momento della stagione si fermò a quota 10. E allora ecco spuntare anche Horacio Erpen che chiuse a gennaio la sua avventura in granata con 14 gol dopo poco più di mezza stagione prima di passare alla Triestina, ma dopo la 15^ giornata era ancora fermo "solo" a 6 gol. E allora viva l'imperatore della laguna, quello vero, che di mestiere fa il goleador.

Giudice sportivo: due squalificati nel Treviso

Non ci sono squalificati nel Chioggia Sottomarina per l'importantissima partita di domenica contro il Treviso. Nessuno, infatti, dei diffidati è stato ammonito a Torviscosa e pertanto non è scattata alcuna squalifica. Sono invece saliti in diffida anche Davide Rossi e Davide Boscolo Berto che andranno a fare così compagnia a Romero, Alberto Ballarin e Veronese. Saranno invece due gli squalificati tra le file del Treviso. Sono stati infatti fermati per una giornata Lorenzo Biagini e Alessandro Ferronato.

Arbitra Di Stefano di Brindisi

A dirigere Chioggia Sottomarina-Treviso sarà il signor Gianluigi Di Stefano di Brindisi che sarà assistito dai signori Alessio Ambrosini di Vicenza e Andrea Dalla Costa di Schio.

Domenica mattina prevendita biglietti. Entrata Gradinata Est e Curva Sud dalla riva del Lusenzo.

L'Ac Chioggia Sottomarina rende note alcune disposizione in vista della partita in programma domenica al "Ballarin" contro il Treviso. Onde evitare lunghe file alle biglietterie si comunica che domenica mattina dalle 9 alle 12 sono in vendita presso la segreteria dello stadio i biglietti della partita. Inoltre si comunica che, su disposizione delle forze dell'ordine, si potrà accedere alla gradinata est (lungo laguna) e alla curva sud dalla riva del Lusenzo. Questo per evitare contatti con la tifoseria ospite che sarà sistemata in curva nord. L'Ac Chioggia Sottomarina ringrazia anticipatamente i tifosi per la preziosa collaborazione.

Domani mattina ultima rifinitura

La squadra granata sosterrà domani mattina al "Ballarin" l'ultimo allenamento di rifinitura in vista della super sfida con il Treviso. Sarà l'occasione per il tecnico Marco Scarpa di valutare le condizioni fisiche di tutti i giocatori a disposizione.
TV DOSSON
00Saturday, December 11, 2010 12:34 AM
Donne ingresso Gratis!
enricoutv83
00Saturday, December 11, 2010 1:59 AM
Ma i nuovi acquisti potranno scendere in campo da subito?
zonastadio
00Saturday, December 11, 2010 12:29 PM
mamma mia non vi si può lasciare soli una settimana che succedono i disastri :) non pensavo ci fosse tutta questa decimazione, speriamo almeno che i rinforzi possano scendere in campo da subito. inutile nasconderci che un pari va benissimo quindi
Treviso 4ever
00Saturday, December 11, 2010 3:29 PM
In porta nel Chioggia dovrebbe esserci Fornasier, cresciuto nelle nostre giovanili.. nonchè fratello della più celebre Clizia.. [SM=g2172029]

ZakkTV
00Saturday, December 11, 2010 6:53 PM
da www.acchioggiasottomarina.it

11/12/10

Al "Ballarin" arriva il Treviso
ESAME DI LAUREA

Sfida d'alta classifica con i granata alla ricerca di conferme. Prevendita biglietti dalle 9 alle 12 in sede.

L'avvincente sfida con il Treviso, in programma domani al "Ballarin" alle 14.30, rappresenta una sorta di esame di laurea per il Chioggia Sottomarina. La squadra di Marco Scarpa si è infatti insediata al quarto posto della classifica, subito a ridosso delle tre big di questo girone, ovvero Venezia, Rovigo e, appunto, Treviso. Non sarà ovviamente una sfida facile perchè il Treviso è squadra di grande blasone che sin dalle prime battute di questa stagione ha fatto capire che intende giocarsi le proprie carte al tavolo della promozione. Entrambe le squadre arrivano da un pareggio: il Treviso ha impattato in casa con il Tamai (0-0), il Chioggia Sottomarina ha strappato un punto nel pantano di Torviscosa. Da capire quanto si saranno fatto sentire i campi pesanti nelle gambe dei giocatori. Certo che, a parità di condizioni meteo, è difficile pensare che il terreno del "Tenni" possa essere stato peggiore della palude di Torviscosa. Il Chioggia Sottomarina arriva a questa sfida senza assenze particolari, visto che l'indisponibilità di Matteo Ballarin e Lazzari esiste già da un paio di settimane. Conterà molto il fattore campo ed è per questo, in considerazione anche del fatto che il meteo per domani sembra piuttosto clemente, che si spera in una cornice di pubblico degna della fama del nostro "Ballarin". poi naturalmente vinca il migliore, ma anche no come amava dire quella vecchia volpe che si chiamava Nils Liedholm.

Scarpa: sfidiamo un avversario forte e blasonato

Durante la rifinitura di questa mattina il tecnico Marco Scarpa ha anche potuto testare le condizioni del terreno di gioco che, tutto sommato, nonostante le piogge, sembrano piuttosto buone. "Il campo mi sembra discreto - ha sottolineato l'allenatore chioggiotto - ed il fatto che non piova è naturalmente importante. Domani è una partita importante, come dite voi, una sorte di esame di laurea, che dobbiamo affrontare sttenti e concentrati. L'avversario è indubbiamente molto forte, ha qualità importanti davanti, ma anche a centrocampo ed inoltre ha la miglior difesa del girone. E' una bella sfida, contro una squadra di grande blasone, ma noi comunque dobbiamo provare in ogni modo a superarli. Mancherà Ferronato e forse per noi è un piccolo vantaggio perchè si tratta del motore del gioco del Treviso ma è anche vero che comunque giocheranno in undici e, tra l'altro, in settimana ne hanno anche presi altri due. Attenzione anche a Torromino, centrocampista dinamico che sa anche fare gol".
magnani75
00Sunday, December 12, 2010 6:25 PM
ennesima dimostrazione che il "carisma" da grande squadra cè...anche quando non giochiamo bene, come inizio campionato, segniamo!!! l unico problema che si vedeva anche nelle prime partite è che le occasioni CHIARE E SEMPLICI bisogna sfruttarle!!! Torromino non può sbagliare quel gol......
brutti i gol in recupero...me l ero scordato!!!
enricoutv83
00Sunday, December 12, 2010 6:43 PM
Che ciavada.
paoloderzo16
00Sunday, December 12, 2010 6:56 PM
proprio na bea ciavada...però pareggio giusto alla fine.
ZakkTV
00Sunday, December 12, 2010 7:01 PM
CHE POLLI, io, invece, penso che oggi questa squadra sia mancata di carattere, clamorosamente. Se il Chioggia avesse pareggiato prima la perdavamo, sicuramente. Qui un pò di responsabilità ce l'ha anche Zanin eh...
Bene De Bortoli, non bene De Lorentiis, nei venti minuti giocati. Non conquista un pallone, in un contropiede pericolo pasticcia senza vedere che sulla destra, liberissmo, c'è Brunetti. Peggio fa quando libero in area invece di stoppare la palla prova un improbabile gol al volo. Come attaccante è diverso sia da Ferretti che da Perna, fisicamente dotato, un pò lento a dir la verità, da rivedere.
enricoutv83
00Sunday, December 12, 2010 7:25 PM
De Lorentiis non ha inciso, è vero, ma è alla prima partita e non mi preoccupa più di tanto; non sarà ai livelli di Ferretti e Perna ma ad esempio oggi ha permesso di far rifiatare Ferretti, il che non è una cosa da sottovalutare considerate le condizioni del bomber ultimamente; secondo me De Lorentiis è una prima punta, capace di fare le sponde e se ha fatto tutti quelle reti un minimo di senso del gol ce l'avrà.

La partita, nel complesso, l'hanno fatta loro; il che ci può stare, visto che andavamo in casa della quarta in classifica e non possiamo pensare di andare a fare la partita ovunque; nel primo tempo comunque abbiamo creato tre occasioni clamorosi, ovvero il palo di Perna, il gol di Ferretti e quel pallonetto di Perna finito alto per pochissimi centimetri: avesse fatto gol, non avremmo pareggiato secondo me.
Nel secondo tempo abbiamo creato un paio di situazioni pericolose con Brunetti e Torromino in contropiede, ma non sono state sfruttate a dovere, e loro, che hanno premuto per tutta la ripresa, pur senza creare grossissime e numerose occasioni, sono riusciti a pareggiare col tiro della domenica.
Peccato, però se mi avessero chiesto se avrei firmato per il pareggio prima della partita forse avrei detto di si.
Paolone Treviso News
00Sunday, December 12, 2010 7:33 PM
Pareggio giusto!
Il Gera
00Sunday, December 12, 2010 7:33 PM
Re:
enricoutv83, 12/12/2010 19.25:

De Lorentiis non ha inciso, è vero, ma è alla prima partita e non mi preoccupa più di tanto; non sarà ai livelli di Ferretti e Perna ma ad esempio oggi ha permesso di far rifiatare Ferretti, il che non è una cosa da sottovalutare considerate le condizioni del bomber ultimamente; secondo me De Lorentiis è una prima punta, capace di fare le sponde e se ha fatto tutti quelle reti un minimo di senso del gol ce l'avrà.

La partita, nel complesso, l'hanno fatta loro; il che ci può stare, visto che andavamo in casa della quarta in classifica e non possiamo pensare di andare a fare la partita ovunque; nel primo tempo comunque abbiamo creato tre occasioni clamorosi, ovvero il palo di Perna, il gol di Ferretti e quel pallonetto di Perna finito alto per pochissimi centimetri: avesse fatto gol, non avremmo pareggiato secondo me.
Nel secondo tempo abbiamo creato un paio di situazioni pericolose con Brunetti e Torromino in contropiede, ma non sono state sfruttate a dovere, e loro, che hanno premuto per tutta la ripresa, pur senza creare grossissime e numerose occasioni, sono riusciti a pareggiare col tiro della domenica.
Peccato, però se mi avessero chiesto se avrei firmato per il pareggio prima della partita forse avrei detto di si.




Concordo in tutto.
Aggiungo: Male De Mattia anche oggi. e Perna l'ho visto stanco. Solitamente difende meglio il pallone e si smarca con maggiore facilità.
Loro sono una buona squadra, più o meno come il Tamai. E come dice Enrico, mica si può fare sempre la partita.
E' un campionato equilibratissimo, straordinariamente entusiasmante. e straordinariamente difficile.

Mi chiedo una cosa: ma perchè non tiriamo mai da furoi area, ma cerchiamo improbabili dribbling o crossettini del cazzo che vanno a finire nelle mani del portiere di turno?

Se si vuole vincere il campionato gol come quello che si è mangiato Torromino oggi non si devono sbagliare. Ma perché non ha tirato? perchè bisogna per forza dribblare sempre anche il portiere?

Il pareggio è giusto. Ma se Torro fa quel gol....
centro storico
00Sunday, December 12, 2010 7:41 PM
ma sbaglio o sartorello ha offerto una grande prestazione, soprattutto quando è stato chiamato in causa alla fine?
enricoutv83
00Sunday, December 12, 2010 7:43 PM
Sartorello sicuro, assolutamente positivo.
Il Gera
00Sunday, December 12, 2010 7:44 PM
Re:
centro storico, 12/12/2010 19.41:

ma sbaglio o sartorello ha offerto una grande prestazione, soprattutto quando è stato chiamato in causa alla fine?




Secondo me si. Per quasi mezzora volavano palloni da destra e sinistra nella nostra area e li ha presi tutti con molta sicurezza.
Sul tiro della domenica a rasoterra, passato tra 20 gambe, non poteva farci nulla.
centro storico
00Sunday, December 12, 2010 7:50 PM
ma io ho visto un paio di paratoni gli ultimi minuti...addirittura bloccando la palla...forse me li sono sognati
ZakkTV
00Sunday, December 12, 2010 7:57 PM
Eh sì, ha salvato il pari più volte oggi, voto 7, niente da dire. Anche in uscita è stato più convincente.
zonastadio
00Sunday, December 12, 2010 11:01 PM
oggi secondo me zanin purtroppo ha toppato i cambi. fino al quarto d'ora del secondo tempo stavamo controllando senza concedere nulla. tolto ferretti, che teneva su la palla e non mi sembrava moribondo, la squadra ha abbassato il baricentro rinunciando a giocare. tolto anche torromino non siamo più usciti dall'area. peccato solo per non averla chiusa quando si poteva, ma alla fine il pari è giusto e anzi ci sta bene nonostante il modo in cui è giunto.
magnani75
00Monday, December 13, 2010 8:33 AM
Sartorello......merita 10 solo per la reazione ai cori dei chioggiotti!! mi sarei anche girato a deriderli, tanto l ammonizione ci sarebbe stata lo stesso!!! GRANDE!!!
ZakkTV
00Monday, December 13, 2010 1:53 PM
Serie D/C: Treviso beffato al 92'. In vantaggio già nel primo tempo, Rossi pareggia...

Redazione Veneto , 13/12/2010, ore 09:57 | Scrivi un commento

Cuore e grinta granata bloccano il miglior gioco e possesso palla della capolista Treviso.
Quarto pareggio consecutivo per la formazione trevigiana che rispetto a 4 giorni fa deve cambiare assetto , visto le squalifiche di Ferronato e Biagini , e inserisce dal 1' il neo acquisto DeBortoli subito al fianco di capitan Visintin sempre positivo a comandare la difesa e vede il rientro di Bandiera e Granati.
Mister Scarpa risponde con la classifica formazione ma con un Adriano troppo isolato nei primi 45' e distante dal resto del gioco.
Si sente l'importanza della partita anche sugli spalti dove le tifoserie molto calorose supportano i loro beniamini e si stuzzicano in vari frangenti sia dentro che fuori dallo stadio ma senza che nulla di grave avvenga.

Ha inizio l'incontro.
I beniamini di casa partono al rallentatore e la prima occasione capita al 4' a Perna che colpisce il palo interno su suggerimento di Torromino , bloccato poi in due tempi da Fornasier.
Risponde Romero con un tiro potente dalla distanza parato da Sartorello al 12' .
La partita si fa arcigna e si lotta molto sulla metà campo ma scarseggiano le conclusioni.
Si rivede il Chioggia al 26' su punizione di "Papo"Boscolo deviato provvidenzialmente da Sartorello in angolo. Al 30' grossa occasione sempre per lo stesso giocatore susseguente ad una azione a percussione sulla destra di Borriero, ma la conclusione granata incoccia sul corpo di un giocatore ospite con il portiere fuori causa.
Arriva la rete del Treviso al 33'.
Torromino si porta sulla destra, effettua un lancio filtrante tra le maglie difensive di casa dove Ferretti si infila e di controbalzo batte Fornasier nonostante una sua disperata uscita a corprire lo specchio.
Dopo 3' minuti raddoppio mancato , identica azione, questa volta suggeritore è Ferretti per il suo compagno Perna ma questi tenta un pallonetto che sorpassa invece la traversa e termina sul fondo.
Usciti dagli spogliatoi mister Zanin inserisce Spinosa al posto di DiMattia per dare maggiore copertura al suo centrocampo ma parte con altro piglio la formazione di casa, più determinata e aggressiva come si vedrà alla fine sul taccuino del direttore di gara.
Adriano al 13' finalmente si riesce a liberare dalla marcatura di Visintin e DeBortoli e di testa manca la porta su cross di Romero dalla sinistra.
Risponde allora l'allenatore ospite togliendo Ferretti e facendo esordire DeLorentiis però con scarsi risultati di quest'ultimo che deve ancora entrare nel gioco della formazione capolista.
Ancora il giocatore brasiliano invece si fa notare in una percussione individuale al 25' ma si decentra troppo al momento del tiro il quale termina direttamente sul fondo.
Di nuovo in avanti la formazione di casa al 33' che reclama un rigore dopo una bella azione di Caraceni sulla destra che crossa al centro, esce di pugno Sartorello che devia la sfera sul braccio di Bandiera ma l'arbitro lascia correre.
Arriva però l'azione clamorosa del raddoppio sciupata da Torromino al 35', che si fa in solitaria tutta la metà campo del Chioggia ma viene ipnotizzato al momento della conclusione da parte di Fornasier e questa è pure la ultima occasione offensiva dell'incontro per il Treviso.
Tutto il "Ballarin" si esalta e comincia l'assedio finale delChioggia che inanella una serie di calci d'angolo e calci piazzati vicino l'area.
Da uno di questi Caraceni colpisce di potenza di testa ma manca di un nulla l'incrocio alla destra del portiere su suggerimento di Romero.
Quando alcuni spettatori cominciano a sfollare e si entra nel secondo di recupero arriva il pareggio da una corta respinta al limite, Davide Rossi tenta la conclusione potente di prima intenzione che vede la sfera infilarsi nell'angolino basso dove non può arrivare Sartorello.
Si scuote maggiormente il cuore lagunare che nei restanti 3 minuti giocati recupera ancora calci dalla bandierina e mischie in area ma forse il 2-1 locale sarebbe stato troppo.
Un risultato sicuramente però positivo per i ragazzi del presidente Levantaci che vedono sempre mantenere pure l'imbattibilità casalinga.
Risultato altresì favorevole agli ospiti che riconquistano la vetta del girone e che si dimostrano più rapidi e pimpanti , ma che sciupano maldestramente troppe occasioni per chiudere in anticipo l'incontro e poter distaccarsi in vetta in maniera solitaria.

L. C.
www.venetogol.it

ChioggiaSottomarina - Treviso 2009 1 - 1

Chioggia Sottomarina
Fornasier *** , Caraceni ** , Rossi , Garbini , Borriero , Ballarin , Doria (67' Tartalo) , Romero , Adriano , Boscolo "papo" Andrea * ,
Pagan ** .
In panchina: Boscolo Luca , Bau * , Boscolo Davide ** , Braida *** , Veronese *** , Spresian ** .
All. Scarpa
Treviso 2009
Sartorello * , Cernuto *** , Granati *** , DeMattia (46' Spinosa ** ), DeBortoli , Visintin , Brunetti ** , Bandiera , Ferretti (63' DeLorentiis) , Torromino (85' Tomazic ) , Perna .
In panchina: DeMiglio ** , Baldares ** , Zordan , Bidogia *** .
All. Zanin
Spettatori: 1.000 circa con buona rappresentanza ospite
Ammoniti : Borriero (CS) , Ballarin A. (CS) , Romero (CS) , Boscolo A. (CS) , Sartorello (TV) , DeBortoli (TV) , Ferretti (TV)
Marcatori:
33' Ferretti (TV) 0-1 ; 92' Rossi (CS) 1-1 .
* 90 ** 91 *** 92
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:27 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com