200 anni delle poste a Empoli

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
WEB RE1976
00Tuesday, November 18, 2008 4:18 PM
Duecento anni delle Poste in città. La storia iniziò nel 1808 sotto l'impero napoleonico
Il 27 novembre cadrà il bicentenario dall'apertura in via Roma, a cui seguì il trasferimento in via De Amicis e quindi in via Russo. Un annullo filatelico ad hoc e una cerimonia ufficiale

Grazie a Napoleone Bonaparte a Empoli sorse il primo ufficio postale. L'approdo dell'Imperatore di Francia al controllo territoriale del Regno d'Etruria coincise con l'arrivo in città della prima posta.
La sua prima sede fu in via Roma, aperta nel 1808, a circa un anno di distanza da quando, in seguito al Trattato di Fontainebleau del 23 ottobre 1807, la Toscana fu annessa alla Francia passando all'amministrazione di Elisa Bonaparte Baciocchi per conto dell'impero transalpino. La Baciocchi divenne capo del restaurato Granducato di Toscana. Da allora l'ufficio della corrispondenza principale della città è rimasto lì, in quel grande palazzo poi passato all'allora Sip, fino al dopoguerra. Oltre alla posta trovavano posto lì dentro l'ufficio del registro e delle imposte. Non a caso, il ristorante di fronte si chiama proprio "La Posta".

Successivamente, il trasferimento prima in via De Amicis, nei pressi dell'istituto 'Calasanzio' e a due passi dalla sede delle Pubbliche Assistenze (stabile oggi non utilizzato) e poi, nel 1994, nel moderno edificio 'rosso' di via Luigi Russo, ristrutturato due anni fa per renderlo omogeneo allo standard nazionale di Poste Italiane. La struttura è stata progettata da un grande architetto italiano, Giovanni Michelucci, lo stesso autore della Chiesa dell'Autostrada del Sole a Firenze Nord e della stazione di Santa Maria Novella a Firenze. Scomparso nel 1990, Michelucci ha lasciato fra le sue ultime creazioni proprio la posta di Empoli. Figura importante, nel corso della storia recente dell'ufficio centrale empolese, è stato Renato Fiorini, entrato alle poste nel dicembre '56 e dirigente di coordinamento fino a marzo '97, quando in pensione dopo aver diretto vari uffici postali. Fiorini ha gestito il passaggio da via de Amicis a via Russo e fu uno dei promotori della rinnovata e moderna struttura.

Per il bicentenario dalla nascita del primo ufficio postale empolese, è stato creato un annullo filatelico particolare che potrà essere ritirato dalle 8.15 alle 14 del 27 novembre, data in cui cade il bicentenario, agli sportelli del primo piano. Raffigura una vista della Collegiata di Sant'Andrea, simbolo della città, anche perché - come hanno spiegato dalla direzione dell'ufficio postale - non si trovano più immagini rilevanti del primo sportello di via Roma.

gonews
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:16 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com