Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

I miei 2 piccoli angeli

Ultimo Aggiornamento: 04/10/2011 19.17
Silvia
[Non Registrato]
10/06/2011 16.32
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Care mamme e cari papà di questo prezioso forum, sento che è arrivato il momento di scrivere la nostra storia..dopotutto sono settimane che leggo le vostre e non sono mai riuscita a trovare la forza per scrivere di noi..di me, di mio marito Ric, della Gio e di Fra..
Sono Silvia, ho 30 anni e abito a Mestre.
Mi sono sposata con il mio grande amore il 2 giugno dello scorso anno, poi avevamo pensato a un paio d'anni da sposini armati di moto e voglia di stare assieme solo noi due..invece quasi subito mi ritrovo al bagno a vomitare, mattina, notte, giorno..uff..mi sa che qui tanto soli non lo saremo a lungo, pensiamo, pieni di sorpresa ed emozione..e il nostro viaggio comincia..nausea persistente, acne gravidico e altri fastidi si annullano ad ogni ecografia in cui vedo il mio Colino (da "pic-colino") muoversi e crescere.. passano i mesi e giorno dopo giorno mi sento sempre più fuori pericolo..mia mamma ne ha persi 5 (ma siamo nati in 6..)..all'inizio del quinto mi chiedo perchè tutti lo sentono muovere e io no..uffa..penso..quando inizia il divertimento?poi un giorno ai primi di dicembre arrivano le "farfalle" in pancia..che meraviglia..in quel momento mi sento mamma..mio marito ogni sera si appoggiava sulla pancia con lo stetoscopio nella speranza, invana, di sentir battere il suo cuore..che bello..già arrivavano regali, scrpine, bavaglini e affini..e io pensavo ma dai manca un sacco..e mi immaginavo il mio bambino, ero convinta fosse maschio (perchè una mamma certe cose se le sente no?)..attendevo solo la morfologica per la conferma e iniziavo a pensare qualche nome..da maschio ovviamente, perchè una mamma sa no? Poi il 22 dicembre la morfologica, Ric con la telecamera, la ginecologa con gli occhi al cielo dicendomi di non illudermi.. i papà fan così solo con i primi figli..e battute sul generis..inizia a ravanare con l'ecografo scherzando con noi, io sentivo le farfalle del mio Colino, poi strabuzza gli occhi,dice non ci siamo con le misure, i conti non tornano..penso forse Colino non è tanto piccolo e invece è grande e nasce prima..penso, mi stringo a Ric e dentro sento che è iniziata una nuova fase della nostra vita.. e comincia un lunga successione di eventi che li per li non capiamo..fogli che volano, lei che esce,arriva un altro medico..poi il verdetto..il bambino è indietro di un mese..come un mese cavolo penso, ne ha appena cinque e mezzo..e poi andava tutto bene, forse vi sbagliate..proviamo a capire a parlare a chiedere a ipotizzare..dovete andare a Padova, in un centro specializzato, lì si vedrà meglio, magari si capisce cosa è successo..io non riesco nemmeno a piangere..Dico a mio marito, tranquillo amore Dio non ci abbandonerà..dottoressa si vede il sesso? no signora,il bambino è davvero troppo troppo piccolo..ma forse le macchine sbagliano..magari recupera..mi dispiace..qui c'è qualcosa di molto molto grave..magari qualche anomalia cromosomica..perchè non avete fatto l'amniocentesi..dottoressa abbiamo trent'anni..perchè avremmo dovuto rischiare la sua vita? Coraggio, fate passare il Natale, poi il 27 a Padova vi diranno di più..Tralascio le notti insonni, le preghiere nostre, delle nostre famiglie, dei nostri genitori e amici..tralascio il Natale, i regali, l'angoscia, la paura anche solo di guardare su internet..decidiamo il nome di Colino..si chiamerà Giovanni..che significa Dio ha avuto misericordia..poi finalmente il 27 armati di fede e speranza andiamo ad affrontare il nostro destino..un medico agghiacciante si occupa di noi..il suo gelo e il suo distacco non li dimenticherò mai..ci tratta come carne da macello..Giovanni è per lui uno scherzo della natura..ha 23 settimane e le sue misure cossrispondono a 17..7 su 10 muore in pancia ci dice, 3 su 10 sarà gravemente malformato..e poi signora ha pochissimo liquido..come può andar bene questa gravidanza..Dottore, si vede il sesso? Si signora, è una femmina per quel che vale.. una femmina????? ma come..davvero..capisco che una mamma non sa proprio nulla..Guardo il mio amore, ci diciamo sarà Giovanna.. Giovanna Maria..Ric piange..io non sono più lì..qualcuno mi ha sollevata dove nulla può farmi male..mi fanno l'amnio, io dico ma come ho già poco liquido..signora se il bambino è sano lo riforma in qualche ora..ma avete appena detto che la mia non è sana..beh..bisogna capire cosa ha..così potete decidere...decidere? decidere cosa..cosa decidi dopo che hai sentito le farfalle..lei è nostra figlia..qui non c'è niente da decidere..fatemi quello che volete, ma questa creatura starà qui fin tanto che Dio me la lascerà..lui scocciato e ammutolito dalla mia risposta fa il suo e frettoloso ci saluta..poi la genetista, unica anima buona di tutto questo mondo assurdo..lei è ottimista..dice ma non è detto.. magari va bene..continuo a sentire farfalle..è un buon segno..andiamo avanti..deciderà la vita..altra eco fissata il 31 dicembre, stavolta a Treviso..io e il mio sposo ce la mettiamo tutta per essere ottimisti, se la Gio lotta anche noi lo dobbiamo fare.. e noi la ameremo in qualunque caso..la notte prima sto male, notte bianca, continuo a sognarla galleggiare morta..Ric mi tranquillizza ma non serve..io l'ho già capito..questa volta sono sicura..almeno questo una mamma lo sa..la mattina eco come da copione..mi dispiace non c'è più battito..la bambina non ce l'ha fatta..e poi non c'è più nemmeno una goccia di liquido..il resto è facile e ognuna di voi lo conosce..ricovero..induzione al parto..è il 1 gennaio, giorno di Maria..Maria che è madre e certo conosce il mio dolore..dall'alba a notte finalmente le candelette hanno effetto..contrazioni e tutto il pacchetto completo..ma non mi dilato..mi affido alla mia bambina, ti prego aiutami non ce la faccio più ora devi uscire da me..un secondo dopo ho sentito i suoi piedini..mio marito mi teneva, io ero accovacciata e l'ostetrica la ha avvolta in un telo..piccola come una barbie..era bella e minuscola..poi Ric ha iniziato la "guerra" burocratica per avere il corpo..di prassi vanno all'inceneritore..ma grazie ai prestampati di Ciao Lapo abbiamo chiesto e ottenuto il corpo..prima dei sei mesi fatti potevamo portarla noi..così l'abbiamo accompagnata in braccio nella sua piccola bara nel suo ultimo viaggio..era il 7 gennaio..poi tutto il resto..il dolore, la rabbia, l'amarezza, la nostalgia..è arrivata l'amnio..cromosomi a posto..piccola vittoria di Pirro..andrei a sbatterla in faccia al dottorino che ha chiamato mia figlia scherzo della natura..si suppone forse qualcosa di genetico legato a lei, non a noi..riprovate pure, ci dicono..noi scopriamo di essere una roccia in due..e amiamo la nostra Gio, e sappiamo che è il nostro angelo, e che da dove è veglia su di noi e ci custodisce..poche settimane dopo scopro di essere nuovamente incinta..un miracolo, cavoli a nemmeno due mesi dal parto..gioia indescrivibile..tanta paura ma anche tanta speranza..e poi stavolta c'è la Gio..ogni giorno andiamo da lei, io e Dissimo ( stavolta il soprannome sta per gran-dissimo), le cambiamo e curiamo i fiori, le parliamo, ci raccomandiamo a lei..comincia il conto delle settimane..ma anche Dissimo ha problemi di crescita..fin da subito appare indietro rispetto alle loro dannate tabelle..poi il 14 aprile una scena già vista..l'ecografo che ravana, la dottoressa che cerca e non si dà pace..mi dispiace non c'è più battito..stavolta mi sentivo intoccabile eppure di nuovo Dio ci aveva dato una vita che non avevamo cercato, ci aveva fatto innamorare di lei e poi se l'era ripresa..non importa se dopo 23 o 11 settimane, era un'altra vita, era un altro figlio..la dottoressa vuole trattenermi per il raschiamento, noi ci opponiamo, preferiamo aspettare qualche giorno e vedere se esce da solo..uscendo dall'ospedale guardo Ric e gli dico lui è Francesco, significa uomo libero..due giorni dopo contrazioni e spinte e me lo sono trovato in mano..L'abbiamo messo dentro un piccolo scrigno e sepolto assieme a sua sorella..
Questa è la nostra storia, questo il nostro dolore..pensavo che una gravidanza fosse solo vita, pensavo che una mamma potesse proteggere e difendere il proprio bambino..ho imparato che a fianco alla vita c'è la morte, che la vita è un miracolo, che un figlio non scegli quando viene nè quando va..che i figli non sono "nostri"..mi sono tanto arrabbiata, con Dio, con la vita, con le persone a cui va sempre tutto bene, mi sono sentita sola e fallita..mi sono chiusa in casa, mi sono buttata nello sport, ho litigato con mio marito..ho smesso di pregare, di parlare con i miei figli..ho creduto che esista solo il caso e che noi siamo degli sfigati..ho creduto di non meritere un figlio, ho creduto di non valere abbastanza..ho creduto che non valesse la pena vivere, che questa vita fa schifo..ho creduto che il frutto del mio matrimonio sia la morte..ho creduto di non voler più sapere nulla di bambini, ho desiderato farmi chiudere le tube..ho creduto di essere forte e mi son trovata debole, ho creduto di aver fede e mi son trovata senza senso e senza Dio..ogni giorno una battaglia, il nuovo lutto ha fatto riemergere il primo..tutto per niente..tanto dolore e nulla tra le mani..anzichè baciare il loro viso baciavo la croce piantata sopra..anzichè cambiare pannolini cambiavo cestini di fiori..poi Dio pian piano ha vinto la mia rabbia e mi ha fatto sentire che l'amore vince la morte..anche se la sofferenza resta..così come i tanti momenti di crollo e disperazione..è un cammino d'altra parte..non so nemmeno se abbia un arrivo o una fine..ma è un cammino dove non siamo soli..un libro (quando l'attesa si interrompe) mi ha permesso di trovare voi e tanti altri genitori che hanno vissuto il mio stesso dolore.. questo mi ha fatto sentire meno sola e più compresa..al mondo che pretende di nascondere questo dolore sminuendolo e facendoti sentire esagerata e compulsiva ho contrapposto un mondo di genitori che sanno che questi sono figli con la loro identità e dignità, e meritevoli di tutto l'amore possibile..GRAZIE DI CUORE!!poi abbiamo conosciuto un'altra coppia speciale che ha vissuto una storia simile alla nostra e la cui bimba fa la nanna accanto ai miei Gio e Fra..forse un giorno anche loro racconteranno la loro storia..assieme ci aiutiamo a darci la forza di sapere che un giorno tornerà la luce, che c'è speranza,che i nostri angeli ci aiutano dal Cielo giorno, dopo giorno, dopo giorno..
Infine questa storia ha sicuramente radicato l'amore di noi due sposi e messo le fondamenta del nostro matrimonio..per tutta la vita..Un abbraccio e una carezza a ognuno di voi che possa consolare il vostro cuore e accompagnarvi nei passi della vita assieme ai vostri angeli in cielo e a quelli in terra. Scusate il papiro..ma ne avevo bisogno..
Grazie,Silvia
crivb
[Non Registrato]
10/06/2011 20.32
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

[SM=g9433]
KETTY85
[Non Registrato]
10/06/2011 20.36
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

continuare a credere SEMPRE
Carissima Silvia,
la tua storia mi ha profondamente colpita, io ho compiuto solo ieri 26 anni e questo 26 giugno come te festeggerò il mio primo anno di matrimonio con un uomo, marito e padre meraviglioso.
Oltre al fatto di essere sposate da poco, leggendo la tua storia mi sono rispecchiata in tante cose, anche noi subito avevamo pensato di goderci il matrimonio per un pò di tempo, invece a settembre dentro di me cresceva già una piccola vita, anche io da subito ho pensato che fosse una maschietto e mi dicevo che era sensazione di mamma .....poco dopo a dicembre ho poi scoperto che c'erano problemi, una traslucenza nucale alta con conseguente villocentesi in cui non compariva nulla di anomalo, poi morfologica in cui scopriamo che era a mia sorpresa una bimba, pensavamo che non vi era nulla di preoccupante invece la bimba aveva una rara malformazione al dotto venoso che le ha provocato molte altre complicazioni, sono stata anche operata io per cercare di salvarla. La nostra piccola bimba SOFIA è nata morta il 13 Aprile alle h. 7,50. Il nostro è un dolore grande e recente proprio come il tuo, però abbiamo imparato e capito fin da subito che non bisogna mai smettere di credere e sperare, la rabbia, il dolore i mille perchè sono passati nelle mente di tutti noi genitori che abbiamo vissuto questa grandissima tragedia, è giusto soffrire ed arrabbiarsi anche questo è uno sfogo che può farti stare meglio.
Purtroppo in questa situazione è facile cadere, credere che più niente abbia un senso e valore, che tutto sia finito che noi come donne siamo incapaci di mettere al mondo dei bimbi sani, ti chiedi perchè proprio noi che li diamo la vita non riusciamo a proteggerli dalla morte? Ma carissima Silvia è proprio in questi momenti che devi trovare la forza di reagire di essere ancora più forte di prima.
Vedrai che piano piano scoprirai d'avere dentro di te una forza che non sapevi neanche di avere e poco a poco la vita ti sorriderà ancora.
Ti stringo forte [SM=g7430]

Ketty & Sofia [SM=g7423]
Livia
[Non Registrato]
10/06/2011 21.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Silvia carissima
mentre leggo la tua storia mi scendono le lacrime.
E' come dici, non importa quante settimane abbiano i nostri bimbi, sempre sono e saranno i nostri figli adorati.
io ho perso la mia Angelina a 36settimane e poi un microcucciolo alla 6settimana.
Le esperienze di dolore che facciamo in questa vita, possono lasciarci aride e senza speranza. Invece dalle tue parole, seppure nell'immenso dolore che tutte noi conosciamo, si legge una grandissima forza e un incredibile amore per la vita.
Questo perchè, come tu sai bene, il Signore non ti ha lasciata sola.
Tutti gli angeli del Paradiso ci vengono in soccorso, in questi momenti tremendi che dobbiamo attraversare. E in mezzo a quegli angeli, i nostri bimbi che mai ci lasciano sole.
Imparerai a riconoscere la loro presenza tangibile nella tua vita, perchè loro ci sono, seppur nella invisibilità dietro cui la morte si presenta ai nostri occhi umani.
Ma noi che crediamo in Gesù sappiamo che la morte non esiste,e che un giorno ci ritroveremo tutti insieme, noi con i nostri dolori che ci avranno rese più forti e più consapevoli, più comprensive e più umane; e dunque più vicine a Dio.
Io devo la scoperta della Fede alla mia Angelina adorata.
Non potrei negare la forza che mi è arrivata dal Cielo.
In questo posticino virtuale troverai tante mamme che ti capiscono e sono sempre pronte ad abbracciarti, a farti coraggio, a sollevarti nei momenti peggiori, e poi a gioire con te quando la felicità tornerà a far capolino nella tua vita.

Mi permetto però di suggerirti di fare tantissime analisi.... potresti rivolgerti a un centro specializzato.... quando ho perso Angela mi han detto che era un caso "inspiegabile" e che non sarebbe mai ricapitato. Poi durante la gravidanza del mio bimbo, che ora ha 4 mesi, mi sono fatta seguire da un medico esperto in gravidanze a rischio e lui ha "scoperto" un diabete gestazionale asintomatico e tardivo, molto aggressivo, che al 99% è stato la causa di quella perdita.
Se non avessi avuto questo dottore a seguirmi, non posso nemmeno pensarci...ma forse Francesco Valerio non sarebbe qui con me a rendere la mia vita dolce dolce.

la vita dei nostri bambini di cielo e di terra, Silvia cara, ha sempre un senso.
Angelina ha portato l'amore e l'armonia nella mia famiglia, mi ha regalato la Fede e la certezza che la morte non esiste e che un domani ci ritroveremo per amarci come qui non abbiamo potuto fare; mi ha insegnato che la sofferenza va attraversata, è l'occasione per un viaggio doloroso, crudele, spietato dentro se stesse, per uscirne col cuore gonfio d'amore. Mi ha portato in questo forum, dove io ho sentito di avere "il mio posto".
Mi ha donato l'amicizia quotidiana di donne meravigliose, provate dalla vita ma speranzose...come ha detto mia mamma che mi ha accompagnato allo scorso raduno: persone tristi ma sorridenti.



Ti abbraccio con tanto affetto
sei una mamma splendida, forte e anche se adesso ti sembra impossibile, noi siamo qui a testimoniare che piano piano un po' di sole tornerà nelle tue giornate ora cosi difficili e tristi.


coraggio amica nuova, noi siamo al tuo fianco, tante margheritine....
[SM=g7430]



Livia con Angelina per sempre nel cuore [SM=g7799] e Francesco Valerio tra le braccia. [SM=g7542]
loredana/anna
[Non Registrato]
11/06/2011 16.04
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

piccoli angeli vicini
Cara Silvia leggo la tua storia ed ovviamente è accompagnata dalle lacrime e da quella rabbia che mi prende ogni volta che ne leggo una nuova....poi questa storia mi ha cionvolto molto perchè anche io sono di Mestre e forse i nostri cuccioli dormono vicini nello stesso cimitero, mi piacerebbe saperlo se tu vuoi così andrei a salutarli di persona, come sarebbe tanto bello se quando te la senti, di vederci per darti un abbraccio vero, non solo virtuale per darti da mamma che ci è già passata da qualche anno una spalla su qui appoggiarti, io appena è successo ne avevo molto bisogno ma il mio sfogo era solo qui a parte il mio meraviglioso marito, gli altri mi dicevano solo di dimenticare ed io invece la mia ANNA non la dimenticherò mai, anzi oggi è più presente di prima, anche di quando era nella mia pancia.
Conosco bene l'ospedale di Padova ed anche un centro di Treviso ed ovviamente con dieci anni di storie che non sto qui a raccontarti anche tutti i gin di mestre, magari qualche piccolissimo consiglio su chi rivolgerti se vuoi te lo posso indicare.....
Ti lascio la mia mail loredana.naccari@telutu.it
[SM=g6146] Se vuoi leggere la mia storia c'è un accenno su le loro storie cliccando su anna b.
[SM=g9433] Ti superabbraccio sperando di farlo di persona Loredana mamma di 4 stelline di chiara in terra, di anna in cielo e madre affidataria si spera presto adottiva di petru
giovanna
[Non Registrato]
11/06/2011 20.32
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Cara Silvia,
un bacino lassù innanzitutto alla tua piccola stellina, che si chiama come me (la prima Giovanna sul forum) e al suo piccolo fratellino Francesco. Un abbraccio a te e a Ric, con la consapevolezza che, nonostante il momento difficilissimo, riuscirete a farcela e a ritrovare il sorriso. Mi ha colpito di come parli del Signore, dei sentimenti contrastanti che hai, di rabbia e affidamento filiale allo stesso tempo. Ci vedo molte delle mie sensazioni passate e che oggi hanno formato una fede più forte, una visione più serena della vita, una consapevolezza che Lui c'è comunque, anche quando ci sembra che ci abbia dimenticato,e che la sofferenza che ci è capitata è la stessa che ha riservato a Maria, la Sua eletta. Dopo sette mesi dalla morte di Emma mi sono accorta di aspettare Emanuele, che significa "Dio è con noi". L'assonanza col nome della sorella è solo un caso, la dedica è al Signore per averci fatto sentire la sua mano che reggeva con noi una croce che ci sembrava troppo pesante da portare all'inizio. Il suo onomastico si festeggia il 26 marzo, il giorno dopo la morte di Emma, segno ulteriore che il ritorno alla vita vince il dolore della morte e che, in questo, il Signore ci è stato vicino.
Ti siamo vicine vicine in questa salita, cara Silvia. Un abbraccio

[SM=g9433] Giovanna
loredana/anna
[Non Registrato]
11/06/2011 21.18
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

[SM=g8113] Scusa ho sbagliato la mail quella giusta è loredana.naccari@teletu.it
Silvia
[Non Registrato]
13/06/2011 23.00
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Grazie..
Care amiche, vi ringrazio con tutto il cuore per le vostre parole e per il vostro prezioso sostegno..tra le tante parole che abbiamo sentito in questi mesi per la prima volta io e mio marito ci siamo sentiti davvero compresi e accolti..e di questi tempi è cosa assai rara..il dolore grande,presente o passato, che unisce le nostre famiglie, le nostre vite ha permesso che persone di cui a volte nemmeno si conosce il volto possano esserti accanto ed entrarti dentro meglio di altre che magari sono cresciute con te..e poi la condivisione e l'empatia cono le armi migliori che abbiamo..
Oggi ho affrontato una giornata davvero campale..rientro al lavoro..mancavo davvero da tanto..perchè prima delle gravidanze c'è stato il matrimonio e prima ancora due interventi alla spalla..totale un anno e mezzo..in questi ultimi giorni sono stata molto in ansia,non sapevo quanto ostile si sarebbe rivelato questo ambiente o quanto piuttosto sarebbero riusciti a comprendere la delicatezza di questo momento..ansia e agitazione che stanotte han trovato il loro culmine..lavoro in ospedale, uno dei tanti ambienti dove tutti sanno tutto di tutti..chiedevo solo un pò di sano ognuno si faccia gli affari propri..invece mi son trovata a fronteggiare l'imprevisto di decine di persone, praticamente quasi tutte quelle che ho incontrato,che mi chiedevano come stava il mio bambino, se avevo avuto maschio o femmina, quanto aveva, come andava con i pannoloni e ciucci, se erano uno o due, e ogni altra sorta di spiacevoli gaffes a cui ho dovuto puntualmente rispondere no, purtroppo è andata male, purtroppo i miei bambini sono in cielo..scena ripetuta decine di volte..allucinante..non ero preparata per questo, pensavo la voce fosse girata..e invece ho dovuto affrontare la storia, la nostra storia ancora e ancora e ancora..ovviamente, ma che ve lo dico a fare..è un copione che certo conoscerete tutte, un numero infinito di frasi fatte tipo beh dai tanto sei giovane, beh dai meglio così piuttosto che nascesse malformato, beh dai eri solo in sei mesi, non era ancora formato "del tutto" (????????), beh adesso state tranquilli per un pò poi casomai ci riprovate, vedrai che la psossima volta andrà bene, adesso dimentica tutto..ecc ecc ecc..
All'uscita sono andata in cimitero e mi sono fatta un pianto da kilo..non ne potevo più..un'intera giornata di graffi al cuore..che dura che è ragazze..quando tutte tornano al lavoro mostarndo le foto dei loro bambini, o quando vengono a trovare i colleghi con le loro pance..perchè non era così che doveva andare..io non dovevo essere lì.. a parlare di morte, a nascondere le lacrime perchè tanto nessuno ti capisce..è un dolore che non si accetta, tutti tendono a sminuirlo, a nasconderlo..che fatica..che male che fa..e nonostante tutto sento i miei cuccioli che curano un pò questo cuore che sanguina..e poi dopo un pò mi fan tornare il sorriso..loro e il mio maritino..e così un'altra giornata no passa e chissà che quella di domani sia migliore..un pò alla volta tutto passa..questo cammino in salita che ognuna di noi si trova a fare..un cammino che non abbiamo scelto ma che ha scelto noi..l'unica cosa che sempre mi conforta è che non siamo soli a portarlo ma Qualcuno lo fa con noi...Buonanotte margherite..un bacio a voi e alle vostre dolci stelline..

Silvia

P.S. cara Loredana, ti scrivo al più presto che ci mettiamo d'accordo, mi farebbe molto piacere incontrarti..i miei bimbi sono al cimitero di Mestre, campo R, fila 7..vedi scritto "figlia di Silvia e Riccardo, Giovanna Maria" purtoppo non ci han fatto scrivere solo il nome perchè ci han detto che se non è registrato in anagrafe si deve mettere quella dicitura, anzi ci han fatto mettere figlia anzichè prodotto abortivo come dovrebbe essere..meglio di niente dai..ho cercato la tua Anna ma non l'ho trovata..c'è un altro campo di bambini forse? Bacioni a presto
loredana/anna
[Non Registrato]
14/06/2011 12.39
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Ciao Silvia anch'io domenica ho cercato i tuoi cuccioli ma nel cimitero di mestre sono molti i reparti dedicati ai bambini. Anna è in un loculo, al momento non ce la sentivamo di pensarla sepolta dalla terra, sempre comunque in un reparto di bimbi se vuoi ti spiego meglio in una mail privata.
Le cavolate che la gente spara senza pensare sono tante all'inizio mi facevano tanta rabbia, poi invece coglievo l'occasione per parlare del mio dolce angelo e rimangiarsi le frasi idiote che speSso ti senti dire. E' vero anche che quando diciamo che i nostri figli non li abbiamo tra le braccia, spiazziamo le persone che abbiamo davanti che non sapendo cosa dire, dicono magari la peggior cosa che tu in quel momento volevi sentirti dire. Abbi pazienza, versa le tue lacrime e poi ricaricati per affrontare le giornate ed il lavoro con i tuoi cuccioli al tuo fianco.
[SM=g9433] Sperando di abbracciarti presto,
[SM=g7430] ti mando un bacio
LOREDANA
Silvia
[Non Registrato]
30/08/2011 18.50
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Anna
Oggi vi scrivo per chiedere le vostre preghiere..stamattina sono stata in cimitero dai miei bimbi e proprio all'ingresso una giovane donna piangeva disperata sorretta dal marito..erano fuori dal cimitero ma parevano incapaci di andarsene..quando li ho visti ho avuto una sensazione strana, nel suo pianto c'era qualcosa di familiare e angosciante che mi è entrato nel cuore..poi ho notato la sua pancia che spuntava appena dal vestito..mi è preso male..sono entrata e sono andata dai miei cuccioli..e lì ho capito..proprio al loro fianco stamattina è arrivata Anna, un'altra stellina.. non so nulla di loro, c'era solo una data, quindi la piccola è nata morta..uff..sto così male quando vedo un'altra vita salire al cielo, un'altra storia di dolore, un'altra famiglia spezzata..
Così scrivo a voi perchè so che capite..chiedo anche a voi di pregare per questa bimba e per i loro genitori..perchè possano anche loro un giorno sentire un pò di calore e vedere un pò di luce in questa terribile storia che accomuna tutti noi.
Un abbraccio a tutti,
Silvia
Silvia
[Non Registrato]
04/10/2011 19.17
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Al mio piccolo Fra
Tesoro mio,
oggi è il tuo onomastico e chiedo a san Francesco di prenderti in braccio e di portarti i miei baci..
Sei sempre nel mio cuore assieme alla tua sorellina Gio e dall'alto del cielo vedo ogni giorno come la vostra vita ha illuminato il nostro cammino e continuo a sorprendermi di come riusciate sempre a provvedere a noi e a darci ogni giorno gioia, ottimismo, speranza e forza..
Cucciolo mio solo per qualche minuto ho potuto tenerti tra mie mani..erano mani esasperate, disperate, arrabbiate, esauste.. ma oggi a poche settimane da quando saresti dovuto nascere riesco solo a scorgere appena il senso profondo del tuo passaggio in questa vita.. so che Dio ti ha donato a noi come un bene prezioso e non certo come l'ingiustizia che all'epoca credevo..ho potuto vedere il tocco leggero del tuo esserci per me ogni giorno, ho potuto contemplare i miracoli che hai fatto per noi, ho potuto sentire la potenza del tuo amore..
Piccolo mio, la tua mamma e il tuo papà ti portano nel cuore sempre.
So che ci stringeremo a lungo quando sarà il momento giusto..intanto ti stringo da qui e chiedo a chi in Cielo ci è già di farlo per me.
Figli miei vi amo.
La vostra mamma.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11.56. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com