MySpace Layout Codes



Area Annunci in fieri
ANNUNCI COLONNA 2 ANNUNCI COLONNA 2
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Dal diario di un Parà, la "marcia su Pisa"

Last Update: 8/3/2006 3:10 PM
7/22/2006 12:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

Dal diario di un Parà, la "marcia su Pisa"


"Poco prima dell’epifania del 1981, con la maggior parte degli ufficiali, sottoufficiali e graduati ancora in licenza si sparse la voce che due allievi del 12-4-80 la sera prima erano stati selvaggiamente picchiati, nei pressi di un famoso e malfamato bar di Pisa. Al pomeriggio il sottotenente P1 della Xª mi confermò l’accaduto dicendomi che a uno dei due allievi avevano dovuto asportare entrambi i testicoli in quanto completamente tumefatti. Alla sera lo stesso sten P1 mi chiese di radunare 7-8 parà fidati, con la massima discrezione, per effettuare, la sera dopo, una spedizione “punitiva” nei confronti dei frequentatori del famigerato bar ( è un dettaglio importante: la spedizione avrebbe dovuto essere mirata). Per quel che mi disse, l’idea della spedizione era nata nel loro gruppetto (P1, P2, F: la triade dei milanesi) di ufficiali di complemento e nessuno degli ufficiali effettivi ne sapeva nulla. Purtroppo i miei fratelli stretti, gli istruttori della Xª, erano tutti in licenza eccettuato il carissimo G che ovviamente avvertii (venendo a sapere con grande meraviglia che già sapeva tutto). Mi diedi molto da fare quel giorno, troppo da fare, e avvertii non meno di 10 parà del 9-3-80, raccomandando (parole al vento) la massima discrezione. Il punto di raduno prestabilito era nella piazzetta antistante Ephos (il fotografo) verso le 20, ovviamente in borghese.

Alle 19 eravamo già qualche centinaio (i giornali poi han detto 400, ma penso fossimo circa la metà) tutti in borghese ma tutti con i cinturoni sotto il giubbotto. A quel punto, vista l’incredibile massa, l’unico ufficiale presente, P2, da tutti riconosciuto come il nostro leader in quel contesto, decise, molto responsabilmente, che la spedizione non poteva più essere effettuata essendoci il rischio di fare un macello. Cominciò quindi a girare “l’ordine” di rompere l’assembramento e tornarsene in caserma, ma era troppo tardi, la miccia era innescata e alcuni di noi decisero di proseguire.

Ancora una volta il tenente P2 dimostrò la sua stoffa e per limitare i danni decise che avremmo sfilato per il corso pacificamente cantando. Ovviamente le sfilate eran roba per morfine e dopo 20 metri eravamo tutti lì a marciare in file compatte perfettamente (ma naturalmente) ordinate tallonando a più non posso e cantando a squarciagola. Il repertorio delle canzoni della folgore finì ben presto e allora, per iniziativa di qualche ignoto si partì con “giovinezza” e altro, ma soprattutto scandendo continuamente il “boia chi molla …” seguito da “Folgore!” che lì nella strettezza del corso tra le case aveva un effetto paurosamente eccitante. Eravamo diretti verso la stazione, e il tallonare all’unisono, assieme al “passo” e al boia chi molla era impressionante (per me, figuriamoci per quei disgraziati dei Pisani che assistevano allibiti). Noi marciavamo e davanti a noi s’era formato un gruppo di giovani Pisani con vespini e motorette che di tanto in tanto ci urlavano “fascisti” e “bastardi” mantenendo un congruo numero di metri dal fronte dello schieramento. Via via che s’andava avanti però, questi minicentauri prendevano coraggio, puntavano il fronte in velocità, frenavano e facevano dietro front. In prima fila, abbastanza centralmente c’eravamo io, P2 ed il carissimo G il quale dei 3 era il più scalmanato. Oltretutto G era l’unico pratico di assembramenti in quanto ultrà del toro di quelli non proprio tranquilli (a sentir lui almeno, ma fino a quel giorno pensavo fossero chiacchere). Tutto procedeva abbastanza civilmente, finchè un Pisano idiota ed incosciente impennò la vespa a non più di una decina di metri. Io guardando l’impennata percepii con la coda dell’occhio la velocissima corsa di G verso il vespino ed un attimo dopo vidi il corpo del Pisano cadere all’indietro ed il vespino rotolare malamente verso di noi con G che urlava forsennatamente vicino al corpo a terra del pisano. Gli altri pisani in motoretta ed anche quelli a piedi fecero quello che non avrebbero dovuto mai fare, cominciarono a correre e a scappare. Le prime file dell’inquadramento (ovviamente le teste più calde tra noi) si ruppero istantaneamente, tutti a correre dietro a qualcuno che scappava. E allora anche li pisani pacifici cominciarono a correre e di conseguenza anche i più pacifici di noi (le terze quarte ,…, file) dietro a loro. Durò forse una decina di minuti (veramente non lo so, persi la cognizione del tempo), decine di civili in fuga furono rincorsi, agguantati, stesi e menati, senza mai infierire, tantevero che a parte lo sfigato della motoretta nessuno finì al pronto soccorso (per quanto si seppe dopo). La caccià proseguì per tutti i vicoli laterali del corso senza troppi danni a parte le insegne di una casa del popolo.

La vespa del pisano finì sul corrimano di un famoso ponte sull’arno, io la vidi, ma non so se poi finì per sempre nell’arno.

Finita la parapiglia, ci ritrovammo nuovamente uniti nel corso, solo che adesso avevamo 4 o 5 macchine dei carabinieri dietro e forse di più ma della PS davanti. Un ufficiale di PS, affiancato da un ufficiale dei CC, con il megafono in mano ci intimarono di tornare in caserma. Noi ci ricompattammo e ricominciammo a marciare felici e tranquilli verso la stazione; le macchine dei PS ci precedevano in retromarcia ed i soliti due ufficiali urlavano stronzate nel megafono sempre più perentoriamente in quanto stavano continuamente arrivando agenti e cc di rinforzo. Ad un certo punto minacciarono una carica, e tutti noi ridemmo che ci sentirono fino a Lucca (noi eravamo qualche centinaio, loro forse 40-50). Cinturoni in mano simulammo noi una carica e bastò solo la mossa per per farli scappare tutti e a zittire i megafoni. Arrivati in stazione con le sirene che urlavano davanti e di dietro, trovammo Ephos il fotografo amico, che preso il megafono dei due ufficiali ci chiese gentilmente di tornare in caserma. Il tenente P2 ordinò il dietro front e tornammo a casa nostra, la SMIPAR, perfettamente inquadrati.

Il giorno dopo fummo tutti consegnati in caserma a tempo indeterminato. I camerati rientravano dalle licenze (invidiosi) portando i ritagli dei quotidiani nazionali che parlavano di noi. Il comandante della SMIPAR ci fece un Cazziottone colossale avvisandoci che stava arrivando da Roma l’ispettore delle armi di Fanteria e Cavalleria, il generale di C.A. Alvaro Rubeo..

Quando arrivo Rubeo adunata generale, un’ora di cazziottone ancora più grande, che concluse con le seguenti parole:
“Ragazzi, se avessi avuto vent’anni, sarei stato con voi. Folgore!”

Ci fù allora il “folgore” spontaneo di tutta la truppa, spontaneamente gli AIP presero Rubeo sulle spalle (insomma gli fecero il seggiolino) e gli fecero fare un giro d’onore. (cose da non credersi!!!!)

La consegna finì, ci furono delle indagini di polizia e alla fine furono presi provvedimenti solo per il carissimo G, (propaganda punitiva per 3 mesi) che era stato l’unico ad essere stato riconosciuto da Z, un infame che stava tra noi.

Nei giorni successivi la giunta comunale chiese il nostro trasferimento altrove. Subito i commercianti di pisa, pizzaioli, osti e ristoratori chiesero al sindaco di ritirare la richiesta e così fu.

Al tenente P2 (riconosciuto successivamente dalle foto) fu rifiutata la domanda di entrare in servizio permanente effettivo. Ancora oggi, con la mente serena e pacata di un adulto, credo che sia stato uno sbaglio non dare la possibilità a P2 di fare carriera nella Folgore, sarebbe potuto diventare un magnifico ufficiale. Quella famosa sera gli sono stato sempre vicino e ritengo che solo grazie a lui, la “marcia su Pisa”, non si sia trasformata in un macello.

Vi chiederete coma mai gli altri due sten, P1 ed F, organizzatori della spedizione siano completamente scomparsi dalla scena. Non pensate male di loro. Hanno svolto un ruolo fondamentale che non vi posso dire, altrimenti cercando tra gli ordini di servizio di quel giorno, ammesso che esistano ancora, sarebbero inequivocabilmente individuabili."


Tratto da "Bunker Africano"

7/22/2006 1:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
il ceapar è sempre stato un covo di sballati, quando ci sono andato alcune camerate avevano le pareti dipinte di nero... ovviamente tutto con il bene placido degli ufficiali, sballati pure loro.









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/22/2006 1:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
bhe, notoriamente la folgore è un covo nero...
cmq, la storia è davvero interessante...
il cameratismo, e l'ubbidienza...

poi, il migliore è l'ufficiale di roma...


“Ragazzi, se avessi avuto vent’anni, sarei stato con voi. Folgore!”

7/22/2006 1:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,735
Post: 1,597
Registered in: 4/9/2005
Location: MILANO
Age: 72
Gender: Male
Disilluso
Mà io conosco dei parà comunisti, è che loro hanno uno spirito di corpo e questo li unisce aldilà delle ideologie politiche. [SM=x751538]





7/22/2006 1:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,537
Post: 1,388
Registered in: 3/13/2006
Location: LECCE
Age: 33
Gender: Male
Affaticato
Re:

Scritto da: Lpoz 22/07/2006 13.34
bhe, notoriamente la folgore è un covo nero...
cmq, la storia è davvero interessante...
il cameratismo, e l'ubbidienza...

poi, il migliore è l'ufficiale di roma...


“Ragazzi, se avessi avuto vent’anni, sarei stato con voi. Folgore!”




stupendo [SM=x751525]

PS= caro Pertinax, questi qui hanno cantato, hanno menato, e se ne sono tornati buoni buoni in caserma senza incendiare o distruggere alcunchè...
i tuoi amici dei cessi sociali, invece, ti ricordi cosa hanno combinato a Milano?? chi è più sballato??






Si nasce incendiari e si muore pompieri. (Leo Longanesi)

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

Non datemi consigli! So sbagliare da solo. (Leo Longanesi)

Sono un conservatore in un paese in cui non c'è nulla da conservare (Leo Longanesi)
7/22/2006 2:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

E allora anche li pisani pacifici cominciarono a correre e di conseguenza anche i più pacifici di noi (le terze quarte ,…, file) dietro a loro. Durò forse una decina di minuti (veramente non lo so, persi la cognizione del tempo), decine di civili in fuga furono rincorsi, agguantati, stesi e menati, senza mai infierire, tantevero che a parte lo sfigato della motoretta nessuno finì al pronto soccorso (per quanto si seppe dopo). La caccià proseguì per tutti i vicoli laterali del corso senza troppi danni a parte le insegne di una casa del popolo.

7/22/2006 2:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
pensate se questi picchiatori diventano poliziotti... trattano i civili come essere inferiori, feccia messa li a loro uso e consumo.









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/22/2006 2:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

noi marciavamo e davanti a noi s’era formato un gruppo di giovani Pisani con vespini e motorette che di tanto in tanto ci urlavano “fascisti” e “bastardi” mantenendo un congruo numero di metri dal fronte dello schieramento. Via via che s’andava avanti però, questi minicentauri prendevano coraggio, puntavano il fronte in velocità, frenavano e facevano dietro front.

7/22/2006 2:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

"Poco prima dell’epifania del 1981, con la maggior parte degli ufficiali, sottoufficiali e graduati ancora in licenza si sparse la voce che due allievi del 12-4-80 la sera prima erano stati selvaggiamente picchiati, nei pressi di un famoso e malfamato bar di Pisa. Al pomeriggio il sottotenente P1 della Xª mi confermò l’accaduto dicendomi che a uno dei due allievi avevano dovuto asportare entrambi i testicoli in quanto completamente tumefatti. Alla sera lo stesso sten P1 mi chiese di radunare 7-8 parà fidati, con la massima discrezione, per effettuare, la sera dopo, una spedizione “punitiva” nei confronti dei frequentatori del famigerato bar ( è un dettaglio importante: la spedizione avrebbe dovuto essere mirata).

7/24/2006 8:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 277
Post: 277
Registered in: 7/17/2006
Location: TORINO
Age: 50
Gender: Male
Ci Crede
Re:

Scritto da: Pertinax 22/07/2006 14.33
pensate se questi picchiatori diventano poliziotti... trattano i civili come essere inferiori, feccia messa li a loro uso e consumo.




perchè bisogna partire dal presupposto che debbano essere così

tu non hai mai fatto a botte?? e se si pensi di non roter giudicare una persona equamente??
poi non ho letto che erano un grppo di persone che si riunuvano puntualmente una volta al giorno per andar a picchiare e capitato



Pronti, ieri, oggi, domani al combattimento per l'onore d'Italia.
Molti nemici, molto onore
**ORDINE FASCISTA** - Tessera Nr.4
7/24/2006 1:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 465
Post: 69
Registered in: 6/3/2006
Location: MILANO
Age: 32
Gender: Male
Interessato
Re: Re:

Scritto da: +Rabbit+ 24/07/2006 8.53



perchè bisogna partire dal presupposto che debbano essere così

tu non hai mai fatto a botte?? e se si pensi di non roter giudicare una persona equamente??
poi non ho letto che erano un grppo di persone che si riunuvano puntualmente una volta al giorno per andar a picchiare e capitato



Quoto!
e poi sono d'accordo con Caesar, quando ci sono manifestazioni di destra e/o centro-destra tutti a insultarli a fischi e insulti, ma nessuna reazione da parte dei manifestanti!
Mentre quando ci sono manifestazioni di GIOVANI di sinistra(badate bene, GIOVANI, non sindacati) sempre macello e botte a gogo con l'interventi dei nostri cari poliziotti.
A questo punto uno si dovrebbe veramente chiedere chi sono i più sballati.......
7/24/2006 1:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
ma di cosa state parlando??? qui si parla di una spedizione punitiva organizzata da un reparto delle nostre forze armate nel bel mezzo di una città come pisa, non si parla ne di manifestazioni ne di destra e sinistra, si parla di un azione assolutamente vietata dai regolamenti militari e punibile dalla legge penale di questo paese CIVILE. [SM=x751537]









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/26/2006 9:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,537
Post: 1,388
Registered in: 3/13/2006
Location: LECCE
Age: 33
Gender: Male
Affaticato
Re:

Scritto da: Pertinax 24/07/2006 13.47
ma di cosa state parlando??? qui si parla di una spedizione punitiva organizzata da un reparto delle nostre forze armate nel bel mezzo di una città come pisa, non si parla ne di manifestazioni ne di destra e sinistra, si parla di un azione assolutamente vietata dai regolamenti militari e punibile dalla legge penale di questo paese CIVILE. [SM=x751537]




Wow [SM=x751545]






Si nasce incendiari e si muore pompieri. (Leo Longanesi)

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

Non datemi consigli! So sbagliare da solo. (Leo Longanesi)

Sono un conservatore in un paese in cui non c'è nulla da conservare (Leo Longanesi)
7/26/2006 9:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
cosa?









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/26/2006 12:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,279
Post: 2,406
Registered in: 6/3/2005
Age: 40
Gender: Female
[IMG]http://i3.tinypic.com/xc2c11.gif[/IMG]
Ha bruciato la tessera
Roba da matti, che stato è quello che permette l'esistenza di simile feccia? Dovevano essere tutti licenziati. Sono dei criminali nei modi e nelle parole: quello che parla di "infame" come un volgare bandito e l'ufficiale che dice che sarebbe stato con loro avesse avuto 20 anni di meno! Con loro a commettere un atto criminale!

PS: la cosa più assurda è che molti di questi militari siano fascisti, ovvero adoratori di un periodo storico in cui l'EI ha toccato il fondo...



Un naufragio può rovinarti la giornata (Tucidide)

A Beethoven e Sinatra preferisco l'insalata
A Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie (F. Battiato)



(\__/)
(='.'=)Questo è un Bunny.Ho deciso di aiutarlo nella sua
(")_(") missione di conquista del mondo. COPIA E INCOLLA NELLA TUA FIRMA PER AIUTARLO NEL SUO INTENTO!!!!!!!!!!XDD

7/26/2006 6:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,375
Post: 1,709
Registered in: 6/6/2005
Gender: Male
[IMG]http://i3.tinypic.com/xc2c11.gif[/IMG]
Disilluso
Re:

Scritto da: -Kaname-chan 26/07/2006 12.34
Roba da matti, che stato è quello che permette l'esistenza di simile feccia? Dovevano essere tutti licenziati. Sono dei criminali nei modi e nelle parole: quello che parla di "infame" come un volgare bandito e l'ufficiale che dice che sarebbe stato con loro avesse avuto 20 anni di meno! Con loro a commettere un atto criminale!

PS: la cosa più assurda è che molti di questi militari siano fascisti, ovvero adoratori di un periodo storico in cui l'EI ha toccato il fondo...



la cosa più assurda è che ci siano persone attratte e ammaliate da 'ste stronzate (la marcia su Pisa!!! [SM=x751559] ). Poi chiamatelo spirito di corpo, onore, ubbidienza e fanfaronate simili. E state pure a sottolineare il fatto che 'sti portatori sani di ormoni non hanno infierito (ma mi piacerebbe sentire le testimonianze dei pisani...stasera mi informo...) e addirittura sarebbero stati provocati da quelli in motoretta (certo, sfilare in 400 in formazione militare cantando faccetta nera in una città rossa come Pisa - ancora più rossa negli '80 - deve essere stato visto di buon occhio dai pisani, che un rapporto felice con la folgore - e persino con gli studenti fuorisede - non l'hanno mai avuto...). Forse meritavano pure una medaglia [SM=x751546], gli eroi .

Meno male che avete 20 anni e la tempesta ormonale inizierà a passare a breve anche a voi.



Il movimento è la sottrazione dell'intelligenza all'organizzazione sociale del consenso. Il che la rende più deficiente. Probabilmente anche più cattiva.
L'intelligenza sotratta al sistema di organizzazione sociale è intelligenza libera.
L'intelligenza libera è destinata al nihilismo.
ADDIO, SBANCOR

Può tuttavia accadere che un gusto eccessivo per i beni materiali porti gli uomini a mettersi nelle mani del primo padrone che si presenti loro. In effetti, nella vita di ogni popolo democratico c'è un passaggio assai pericoloso. Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa più rapidamente della civiltà e dell'abitudine alla libertà, arriva un momento in cui gli uomini si lasciano trascinare e quasi perdono la testa alla vista dei beni che stanno per conquistare.

Preoccupati solo di fare fortuna, non riescono più a cogliere lo stretto legame che unisce il benessere di ciascuno alla prosperità di tutti.In casi del genere, non sarà neanche necessario strappare loro i diritti di cui godono:saranno loro stessi a privarsene volentieri...Se un individuo abile e ambizioso riesce ad impradonirsi del potere in un simile momento critico, troverà la strada aperta a qualsivoglia sopruso. Basterà che si preoccupi per un po di curare gli interessi materiali e nessuno lo chiamerà a rispondere del resto. Che garantisca l'ordine anzitutto! Una nazione che chiede al suo governo il solo mantenimento dell'ordineè già schiava in fondo al cuore, schiava del suo benessere e da un momento all'altro può presentarsi l'uomo destinato ad asservirla. Quando la gran massa dei cittadini vuole occuparsi solo dei propri affari privati i più piccoli partiti possono impadronirsi del potere.

Non è raro allora vedere sulla vasta scena del mondo delle moltitudini rappresentate da pochi uomini che parlano in nome di una folla assente o disattenta, che agiscono in mezzo all'universale immobilità disponendo a capriccio di ogni cosa: cambiando le leggi e tiranneggiando a loro piacimento sui costumi; tanto che non si può fare a meno di rimanere stupefatti nel vedere in che mani indegne e deboli possa cadere un grande popolo.
Alexis de Tocqueville. "La democrazia in America", 1840

Regole per un Paese Semplice
1.eliminare i dubbi. Il Paese Semplice è un paese a priori.
2.ridurre il mondo a verità necessarie. X è sempre uguale a X. Il Paese Semplice ammette solo identità.
3.eliminare le minoranze. Nel Paese Semplice democrazia fa rima con maggioranza.
4.eliminare l'informazione. Il Paese Semplice ammette solo tautologie

OMNIA SUNT COMMUNIA!
7/26/2006 7:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,537
Post: 1,388
Registered in: 3/13/2006
Location: LECCE
Age: 33
Gender: Male
Affaticato

perchè quando le marce ormonali le fate voi con le bandierone rosse e i passamontagna non dici niente????






Si nasce incendiari e si muore pompieri. (Leo Longanesi)

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

Non datemi consigli! So sbagliare da solo. (Leo Longanesi)

Sono un conservatore in un paese in cui non c'è nulla da conservare (Leo Longanesi)
7/26/2006 7:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
non sono soldati! ma scherzi?!









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/26/2006 7:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,744
Post: 4,265
Registered in: 3/19/2006
Location: COMO
Age: 35
Gender: Male
Salvatiiii!!!
[SM=x751597] [SM=x751597]

sono stupefatto, dei soldati si mettono a marciare per conto loro in una città in "missione punitiva" e c'è pure gente che li ammira. dove è finito il rispetto della legge e della morale che propugnavano i fascisti? [SM=x751537]








Fra 30 anni l'Italia non sarà come l'avranno fatta i governi, ma come l'avrà fatta la TV
In amore bisogna essere senza scrupoli, non rispettare nessuno. All'occorrenza essere capaci di andare a letto con la propria moglie.
Gli italiani corrono sempre in aiuto del vincitore


Ennio Flaiano
7/26/2006 10:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,537
Post: 1,388
Registered in: 3/13/2006
Location: LECCE
Age: 33
Gender: Male
Affaticato
Re:

Scritto da: Pertinax 26/07/2006 19.49
non sono soldati! ma scherzi?!




in teoria neanche loro lo erano...infatti non mi pare che fossero armati di fucili e baionette...
e voi stessi quando marciate non mi sembrate armati solo di "buone intenzioni"....


cmq se non lo avete capito è un episodio successo 26 anni fa...vi basta, o qualche intellettualodie di sinistra sente cmq il bisogno di farci su un editoriale?






Si nasce incendiari e si muore pompieri. (Leo Longanesi)

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

Non datemi consigli! So sbagliare da solo. (Leo Longanesi)

Sono un conservatore in un paese in cui non c'è nulla da conservare (Leo Longanesi)
7/26/2006 10:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,239
Post: 8,788
Registered in: 3/26/2005
Location: MILANO
Age: 40
Gender: Male
[IMG]http://i2.tinypic.com/xbxu7p.gif[/IMG]
Vuoi morire...
Re: Re:

Scritto da: =Caesar86= 26/07/2006 22.06



in teoria neanche loro lo erano...infatti non mi pare che fossero armati di fucili e baionette...



scusa? [SM=x751552]









non è la terra natale la vera Patria, ma soltanto quella in cui l'Uomo riesce ad esprimere
il suo animo integrandosi serenamente in una comunita della quale condivide effetti ed idee
Euripide - Medea




7/26/2006 10:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
Re: Re:

Scritto da: =Caesar86= 26/07/2006 22.06



in teoria neanche loro lo erano...infatti non mi pare che fossero armati di fucili e baionette...
e voi stessi quando marciate non mi sembrate armati solo di "buone intenzioni"....


cmq se non lo avete capito è un episodio successo 26 anni fa...vi basta, o qualche intellettualodie di sinistra sente cmq il bisogno di farci su un editoriale?



mi sono informato..
la vara marcia su pisa e degli anni 60..
quella è una semplice rievocazione mal raccantota...
le rievocazioni venivano fatte ogni tanto, all'anniversario..
ma sempre in manoiera pacifica, senza creare danni...e quello che viene raccontato dovrebbe essere datato almeno 20 anni prima...
7/26/2006 10:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

la celeberrima ”marcia su Pisa”, sempre nel 1964, in risposta all’aggressione di alcuni paracadutisti da parte di giovani pisani e che annovera numerose riedizioni (nel 1973, nel 1981), meno ufficiali, che scossero comunque l’opinione pubblica perché sempre ricondotte a motivazioni politiche;



FONTE
7/26/2006 10:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote


7) Gira voce riguardo varie “marce su Pisa”, organizzate dai comandanti della caserma in risposta alle aggressioni ai danni di paracadutisti da parte dei pisani.
Pare in effetti che episodi di intolleranza da parte della popolazione ci siano in effetti state e che a queste sia alcune volte seguita la reazione, più o meno organizzata, dei militari. Significativo di una forte identità, contrapposta anche a quella dei civili, è il fatto che tutti i paracadutisti in congedo conoscano almeno una delle tante versioni di questi avvenimenti.
Uno dei soggetti intervistati, oggi quarantenne, istruttore a Pisa nel 1981-82, è stato protagonista di uno di questi eventi:

Una sera erano rientrati dei ragazzi picchiati da dei pisani; io ero istruttore nella 9a Tigri e con due tenenti abbiamo radunato un gruppetto di dieci persone per andare a pescare gli interessati. Poi qualcuno non ha tenuto la bocca chiusa e in Corso Italia ci siamo trovati in un centinaio. Tafferugli e botte da orbi, poi è arrivata la polizia e ci ha scortato in caserma. Ci hanno imposto tre giorni di coprifuoco e fuori dalla caserma qualcuno era venuto a danneggiare macchine e a fare scritte sui muri con le bombolette. Nel frattempo un mio commilitone comunista convinto di Torino aveva fatto il mio nome con dei giornalisti e mi sono beccato una denuncia da parte di quelli di Democrazia Proletaria. La prima sera che hanno dato la libera uscita ci sono stati altri problemi e a quel punto il nostro capitano di compagnia ci è venuto a cercare: “Tutti fuori!” ma poi il picchetto in carraia ci ha impedito di uscire su ordine del Comandante della Scuola. Su vari giornali c’era il mio nome e la mia foto (ho ancora tutti i ritagli) e il Comandante mi chiama nel suo ufficio. Su di un solo giornale il mio nome era sbagliato e lui aveva proprio quello, mi fa: “Lei è P. R.?” “Signorsì” e lui: “Bene, qui c’è scritto P. B., vada pure!”
Poi per sicurezza mi hanno mandato in propaganda, volevano mandarmi addirittura a Torino (quasi un premio) ma non c’era posto e così mi hanno detto di scegliere tra Brescia e Catanzaro e io, matto com’ero ho scelto Catanzaro. Si stava bene, ero sul mare, ma nemmeno un mese e mi han fatto tornare su.

Come si noterà la storia si presenta già di per sé abbastanza significativa e non pare esserci alcuna necessità di “ricamarla”, come è stato fatto, chiamando in causa complotti tra generali o istanze politiche reazionarie.



fonte
7/27/2006 7:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,537
Post: 1,388
Registered in: 3/13/2006
Location: LECCE
Age: 33
Gender: Male
Affaticato
Re:

Scritto da: Lpoz 26/07/2006 22.28


7) Gira voce riguardo varie “marce su Pisa”, organizzate dai comandanti della caserma in risposta alle aggressioni ai danni di paracadutisti da parte dei pisani.
Pare in effetti che episodi di intolleranza da parte della popolazione ci siano in effetti state e che a queste sia alcune volte seguita la reazione, più o meno organizzata, dei militari. Significativo di una forte identità, contrapposta anche a quella dei civili, è il fatto che tutti i paracadutisti in congedo conoscano almeno una delle tante versioni di questi avvenimenti.
Uno dei soggetti intervistati, oggi quarantenne, istruttore a Pisa nel 1981-82, è stato protagonista di uno di questi eventi:

Una sera erano rientrati dei ragazzi picchiati da dei pisani; io ero istruttore nella 9a Tigri e con due tenenti abbiamo radunato un gruppetto di dieci persone per andare a pescare gli interessati. Poi qualcuno non ha tenuto la bocca chiusa e in Corso Italia ci siamo trovati in un centinaio. Tafferugli e botte da orbi, poi è arrivata la polizia e ci ha scortato in caserma. Ci hanno imposto tre giorni di coprifuoco e fuori dalla caserma qualcuno era venuto a danneggiare macchine e a fare scritte sui muri con le bombolette. Nel frattempo un mio commilitone comunista convinto di Torino aveva fatto il mio nome con dei giornalisti e mi sono beccato una denuncia da parte di quelli di Democrazia Proletaria. La prima sera che hanno dato la libera uscita ci sono stati altri problemi e a quel punto il nostro capitano di compagnia ci è venuto a cercare: “Tutti fuori!” ma poi il picchetto in carraia ci ha impedito di uscire su ordine del Comandante della Scuola. Su vari giornali c’era il mio nome e la mia foto (ho ancora tutti i ritagli) e il Comandante mi chiama nel suo ufficio. Su di un solo giornale il mio nome era sbagliato e lui aveva proprio quello, mi fa: “Lei è P. R.?” “Signorsì” e lui: “Bene, qui c’è scritto P. B., vada pure!”
Poi per sicurezza mi hanno mandato in propaganda, volevano mandarmi addirittura a Torino (quasi un premio) ma non c’era posto e così mi hanno detto di scegliere tra Brescia e Catanzaro e io, matto com’ero ho scelto Catanzaro. Si stava bene, ero sul mare, ma nemmeno un mese e mi han fatto tornare su.

Come si noterà la storia si presenta già di per sé abbastanza significativa e non pare esserci alcuna necessità di “ricamarla”, come è stato fatto, chiamando in causa complotti tra generali o istanze politiche reazionarie.



fonte




grande questo comandante [SM=x751539]






Si nasce incendiari e si muore pompieri. (Leo Longanesi)

L'intellettuale è un signore che fa rilegare i libri che non ha letto. (Leo Longanesi)

Non datemi consigli! So sbagliare da solo. (Leo Longanesi)

Sono un conservatore in un paese in cui non c'è nulla da conservare (Leo Longanesi)
7/27/2006 1:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,279
Post: 2,406
Registered in: 6/3/2005
Age: 40
Gender: Female
[IMG]http://i3.tinypic.com/xc2c11.gif[/IMG]
Ha bruciato la tessera
Re: Re: Re:

Scritto da: Lpoz 26/07/2006 22.20


mi sono informato..
la vara marcia su pisa e degli anni 60..
quella è una semplice rievocazione mal raccantota...
le rievocazioni venivano fatte ogni tanto, all'anniversario..
ma sempre in manoiera pacifica, senza creare danni...e quello che viene raccontato dovrebbe essere datato almeno 20 anni prima...



Ma roba da matti! Rievocavano pure????!!!! [SM=x751549] [SM=x751597]



Un naufragio può rovinarti la giornata (Tucidide)

A Beethoven e Sinatra preferisco l'insalata
A Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie (F. Battiato)



(\__/)
(='.'=)Questo è un Bunny.Ho deciso di aiutarlo nella sua
(")_(") missione di conquista del mondo. COPIA E INCOLLA NELLA TUA FIRMA PER AIUTARLO NEL SUO INTENTO!!!!!!!!!!XDD

7/27/2006 1:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,279
Post: 2,406
Registered in: 6/3/2005
Age: 40
Gender: Female
[IMG]http://i3.tinypic.com/xc2c11.gif[/IMG]
Ha bruciato la tessera
Re: Re:

Scritto da: =Caesar86= 27/07/2006 7.58



grande questo comandante [SM=x751539]



Sarebbero stati da licenziare tuttu quanti in tronco. Ma da un governo imbelle come il nostro non c'è da aspettarsi nulla...



Un naufragio può rovinarti la giornata (Tucidide)

A Beethoven e Sinatra preferisco l'insalata
A Vivaldi l'uva passa che mi dà più calorie (F. Battiato)



(\__/)
(='.'=)Questo è un Bunny.Ho deciso di aiutarlo nella sua
(")_(") missione di conquista del mondo. COPIA E INCOLLA NELLA TUA FIRMA PER AIUTARLO NEL SUO INTENTO!!!!!!!!!!XDD

8/2/2006 1:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 14,553
Post: 6,066
Registered in: 1/6/2006
Location: ROMA
Age: 33
Gender: Male
[IMG]http://i1.tinypic.com/xc16cy.gif[/IMG]
Salvatiiii!!!
<IMG SRC="http://img286.imageshack.us/img286/5528/nuovo0vb.gif" BORDER="0">
Re: Re: Re:

Scritto da: -Kaname-chan 27/07/2006 13.25


Sarebbero stati da licenziare tuttu quanti in tronco. Ma da un governo imbelle come il nostro non c'è da aspettarsi nulla...



Quoto.Ma del resto che ti puoi aspettare dai militari?





« Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero è libero, quando gli uomini sono differenti l'uno dall'altro e non vivono soli...
a un tempo in cui esiste la verità e quel che è fatto non può essere disfatto."
George Orwell


"Credi tu, gli chiesi, che io abbia ragione o torto?
Lei ha ragione...
E allora perchè dovrei fuggire?"
Emilio Lussu "Marcia su Roma e dintorni"







8/2/2006 1:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
Re: Re: Re: Re:

Scritto da: Pius Augustus 02/08/2006 1.24


Quoto.Ma del resto che ti puoi aspettare dai militari?



[SM=x751594] [SM=x751594] [SM=x751594] [SM=x751594]
8/2/2006 9:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 14,553
Post: 6,066
Registered in: 1/6/2006
Location: ROMA
Age: 33
Gender: Male
[IMG]http://i1.tinypic.com/xc16cy.gif[/IMG]
Salvatiiii!!!
<IMG SRC="http://img286.imageshack.us/img286/5528/nuovo0vb.gif" BORDER="0">
Re: Re: Re: Re: Re:

Scritto da: Lpoz 02/08/2006 1.52


[SM=x751594] [SM=x751594] [SM=x751594] [SM=x751594]



non ho mai nutrito particolare stima per la categoria,un po' come per i tassisti;figurati quindi se sono anche fascisti...





« Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero è libero, quando gli uomini sono differenti l'uno dall'altro e non vivono soli...
a un tempo in cui esiste la verità e quel che è fatto non può essere disfatto."
George Orwell


"Credi tu, gli chiesi, che io abbia ragione o torto?
Lei ha ragione...
E allora perchè dovrei fuggire?"
Emilio Lussu "Marcia su Roma e dintorni"







Previous page | 1 2 3 4 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:11 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com



location. of visitors to this page