New Thread
Reply
 
Facebook  

FIRENZE – La rivoluzione del sistema ferroviario

Last Update: 1/26/2012 2:48 PM
Author
Print | Email Notification    
9/16/2008 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 391
Registered in: 7/29/2007
tranviere senior
a proposito se a qualche d'uno interessa ci sono foto della non felice situazione della nuova stazione di Porta a Prato nelle sezione fiorentina del Linea 1
Dio e Politica ,votare o non votare Testimoni di Geova Online...240 pt.8/25/2019 4:37 PM by Hal.9000
Gioco di associazione di parole Ipercaforum28 pt.8/26/2019 12:40 AM by AlcibiadeR
Barbara Pedrotti - Sempre più bella e affascinante :-)TELEGIORNALISTE FANS FORU...27 pt.8/25/2019 1:04 PM by bencifans
11/2/2008 12:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 391
Registered in: 7/29/2007
tranviere senior
News
Messa la massicciata anche sui binari della fermata e presenza di rincalzatrici e carri tramoggia sulla linea appena fuori la fermata...l'inizio del servizio si avvicina... [SM=x346254]
11/2/2008 8:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
L'altro giorno mi sono recato alla stazione di Calenzano per raggiungere Firenze e mi sono reso conto che l'attuale sistema ferroviario metropolitano fa acqua. Premetto che la stazione in questione è a due passi da un importantissimo centro commerciale molto frequentato da fiorentini, pratesi e pistoiesi. Un treno che ferma ogni ora. Neanche l'ombra di una biglietteria, nemmeno automatica, nemmeno l'indicazione di dove trovarla nelle vicinanze. Un'esperienza deludente che mi ha lasciato l'amaro in bocca.
11/2/2008 8:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 356
Registered in: 7/1/2008
tranviere senior
Quello che ha appena descritto Tramviere è il destino di molte piccole stazioni che da progetto dovrebbero creare il traporto ferroviario metropolitano di Firenze, in realtà risultano affatto abbandonate purtroppo.
11/30/2008 9:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,702
Registered in: 1/30/2008
tranviere veterano
che sappiate per la inaugurazione l'8 dicembre è previsto qualcosa ???
12/3/2008 7:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 214
Registered in: 8/16/2006
tranviere junior
freccia rossa
l' altra mattina ho visto il nuovo eurostar freccia rossa, peccato che non avevo tempo per fotografarlo...
[Edited by Ataf 12/3/2008 7:14 PM]
12/3/2008 7:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 391
Registered in: 7/29/2007
tranviere senior
non verrà attivato il collegamento P.Prato-Empoli-P.Prato prima di metà gennaio, che vergogna trenitalia, in compenso i soldi dalla regione li vuole in maniera puntuale...
12/29/2008 1:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 307
Registered in: 1/19/2007
tranviere senior
ma finchè non sarà pronta la tramvia, per l'interscambio lasceranno tutto com'è ora (ovvero fermate e linee autobus infrattate e poco conosciute anche dai residenti) oppure istituiranno una linea bus provvisoria?
1/19/2009 3:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 391
Registered in: 7/29/2007
tranviere senior
dal 31 gennaio inizia, finalmente, il servizio da Empoli-Porta a Prato-Empoli, per ora ci saranno 15 coppie al giorno, quindi una l'ora, un po' poco ma meglio di nulla...
1/31/2009 12:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 621
Registered in: 4/28/2008
tranviere senior
Metrotranvie e altro
Non so se può essere il topic giusto...

In questi ultimi tempi si sentono voci a proposito di una fantomatica futura linea di ferrovia/metrotranvia che dovrebbe unire Firenze e Pistoia passando da Campi e dalla periferia di Prato.

Sul giornale "Metropoli" ci sono alcuni articoli nelle varie edizioni locali.
Questi sono i collegamenti al sito con le prime pagine consultabili (bello il sirio versione noir) :
www.metropoliweb.it/indexok.php?Lg=10

All'interno dell'edizione "Metropoli La piana" c'è una mappa con indicate tutte le linee su ferro presenti, di sicura realizzazione (tranvia di Firenze, AV) e immaginarie (FI-PT, tranvia di Prato e altre metrotranvie che gironzolano per tutta la piana di Firenze Prato e Pistoia). Che dire, se fossero effettivamente tutte realizzate sarebbe il paradiso del ferro; ma per ora non resta che aspettare lo studio che RFI si è impegnata a pare per la prossima primavera.

Il giornale è in edicola quindi per il momento non metto nessuna immagine.
[SM=x346219]
[Edited by save_the_tram 1/31/2009 1:23 PM]

"iTTramme? Gl'è una certezza!" (Anonima fiorentina)
2/1/2009 3:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
Ciao, qualcuno è stato sabato scorso all'inaugurazione della linea Porta al Prato - Empoli?
Dopo aver dato un'occhiata all'orario, mi chiedo:
1. Come mai non è ancora attiva la fermata di piazza Puccini?
2. Come si può pensare che la tratta Porta al Prato - piazza Puccini - Cascine - Le Piagge possa fungere da linea metropolitana con la frequenza di un treno all'ora per senso di marcia?

2/1/2009 4:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 2,286
Registered in: 1/27/2008
tranviere veterano
La realizzazione della fermata di Piazza Puccini è probabilmente legata alla operazione Manifattura Tabacchi, cioè alla riconversione dell'area attualmente occupata dalla suddetta in un altro "ambito" immobiliare (ho usato la parola "ambito" come eufemismo sul tipo di operazione immobiliare, che non è altro che la solita costruzione di case su case ed uffici su uffici e non so cosa altro...)
E' prevista anche la fermata de Il Barco, in corrispondenza della via omonima ed a servizio di un rione in forte "espansione" (in realtà più che espansione direi cementificazione: lo spazio è quello che è ma viene riempito di case su case fino all'inverosimile, alla faccia della sostenibilità ambientale, anche a livello di mobilità e di sosta...)
L'orario è ovviamente poco "metropolitano", ma intanto incominciamo con questo, poi con le suddette fermate costruite si potrebbe cominciare a ragionare di "navette" Signa-S.Donnino-Piagge-Barco-Puccini-PP e ritorno: ho scelto Signa come capolinea perché in zona è l'unica stazione dove poter prevedere soste senza pregiudicare il resto del traffico, non è troppo lontana da Firenze, e permette di coprire tutto l'ambito tra San Donnino (prima fermata al di fuori del cerchio comunale) e PP. Non guasterebbe riattivare la fermata di Firenze Cascine: è collegata con delle scale al Ponte all'Indiano, dove transita il bus 5 (opportunamente ristrutturato permetterebbe a tutto l'Isolotto/Canova di prendere il treno senza passare da SMN) e con opportune fermate di convogli esistenti basterebbe poco a fare coincidenze da/per PP con frequenze "fitte".
[Edited by trambusfi 2/1/2009 4:29 PM]
3/4/2009 10:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 621
Registered in: 4/28/2008
tranviere senior
La mappa delle linee su ferro presenti e in progetto di cui parlavo qualche post sopra, era in realtà un'estratto di un documento disponibile nel sito del comune di prato. Comunque la mia impressione è che il comune di Prato voglia seriamente realizzare qualcosa in tempi brevi.

Il documento è reperibile alla pagina www.comune.prato.it/servizicomunali/prg/nuovops/variante149/htm/el... ed è l'allegato E.2.3.

Il collegamento diretto al pdf è www.comune.prato.it/servizicomunali/prg/nuovops/variante149/pdf/e2-... e la mappa è a pagina 8.

Questa è un'anteprima della mappa.


"iTTramme? Gl'è una certezza!" (Anonima fiorentina)
3/4/2009 10:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,602
Registered in: 12/3/2004
tranviere veterano
Interessante, documento molto ben fatto e pragmatico, tipico dello stile pratese. Tra l'altro mette bene in evidenza l'ingente aggravio economico dei sistemi con alimentazione dal suolo o a batteria, mettendo anche a nudo il forte calo delle prestazioni.

Stefano

Mal voluto un'è mai troppo
6/30/2009 1:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 356
Registered in: 7/1/2008
tranviere senior
Intanto una foto della stazione di Porta al Prato attiva dal 1 Febbraio 2009




La mppa postata sopra, seppur interessante, mi sembra fin troppo ottimistica per quanto riguarda la "cura del ferro" [SM=x346249]
[Edited by (-cicciobello-) 6/30/2009 1:42 PM]
12/7/2009 7:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,189
Registered in: 6/22/2004
tranviere veterano
Riprendo la discussione sul nodo AV di Firenze commentando disgustato l'ennesimo tentativo di rimescolare le carte, di allungare i tempi dei lavori e di buttare nella spazzatura tutti i soldi che sono stati spesi fino ad oggi per la realizzazione del tunnel e della nuova stazione progettata da Foster. Credo che siano passati più di 15 anni dal primo progetto della nuova stazione AV di Firenze e nonostante questo e che esiste un progetto approvato, finanziato, messo a gara, appaltato e i cui lavori sono già iniziati si ritorni a discutere se cambiare tutto nuovamente.

Il sindaco di Firenze ha presentato recentemente un nuovo progetto di semplice fermata per i treni AV a fianco della Fortezza che è stata giudicata dalle ferrovie tecnicamente impossibile da realizzare. Io se fossi stato in lui dopo una risposta del genere mi sarei vergognato e invece la stazione si continua a spostare più velocemente degli stessi treni che la dovrebbero attraversare da Campo di Marte a Castello a chissà dove.

Ricordo visto che come tutti gli Italiani anche i Fiorentini hanno la memoria corta che fino ad oggi sono stati realizzati e sono in corso di realizzazione numerose opere propedeutiche alla realizzazione della stazione e del tunnel. Tali opere non sono noccioline e infatti vorrei sottolineare che secondo il sito delle ferrovie fino ad oggi sono stati spesi il 25% dell'intera opera e quindi 1,5 miliardi di euro x 0,25 = 375 milioni di euro pari a circa 750 miliardi delle vecchie lire. Se il progetto cambiasse quasi tutti o buona parte di questi soldi sarebbero buttati nel cesso, ma tanto non sono mica soldi che ha tirato fuori il Sindaco di tasca sua quindi continuiamo pure a fare le grandi opere all'italiana.

vendita on-line di modellini e binari tranviari in scala H0 e H0m, autobus, filobus e...---> www.modellinitram.it
AMT Toscana ---> www.amt.toscana.it
12/10/2009 7:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
Stazione di Norman Foster (da "Il Corriere Fiorentino" di oggi)
Il vero problema resta (...) la stazione sotterranea di Norman Foster nell’area degli ex Macelli: Renzi ha ribadito che non si farà, rilanciando la propo­sta di una «fermata» tra Santa Maria Novella e la Fortezza. LE IPOTESI - Dal vertice romano della scorsa setti­mana è arrivata la fumata grigia, ma anche la presentazione da parte di Fs di quattro ipotesi di stazione alla Fortezza, alcune già bocciate dallo stesso Renzi. Sul tavolo ci sarà anche l’idea di una stazione di Foster «alleggerita», cioè senza la parte sotterranea e con l’iconica tettoia alta 18 metri in acciao e vetro spostata dal­l’area dei Macelli verso viale Bel­fiore, ma intanto l’Osservatorio ambientale fiorentino sta portan­do avanti i lavori sul progetto ori­ginale e sulle misure e gli inter­venti per ridurre i rischi per suo­lo e falda. Da Roma oggi difficilmente ar­riverà la decisione definitiva, an­che perché Renzi non intende mollare sulla Fortezza, mentre Fs e Regione spingono per un pro­getto che non imponga di rifare tutto. Obiettivo di tutti, comun­que, è decidere entro l’anno e far sì che non si perda «neppure un giorno» rispetto alle previsioni di realizzazione del tunnel dell’Al­ta Velocità e della stazione; i can­tieri si dovrebbero concludere (secondo il contratto da 700 mi­lioni di euro già firmato con le imprese) rispettivamente nel 2013 e nel 2015. Unica certezza, proprio per non dilatare i tempi, è che il tracciato del tunnel non si tocca e che tutte le ipotesi di stazione sono lungo quel percor­so, comprese Castello e Campo di Marte, dove le talpe inizieran­no a scavare.

corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/politica/2009/10-dicembre-2009/tav-campo-marte-perde-controllo--16021343314...
12/10/2009 8:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 8,525
Registered in: 8/26/2006
maestro tranviere
Che vergogna! Che vergogna! [SM=x346221] [SM=x1885108] Vedendo tutti i casini che stanno accompagnando la realizzazione della tranvia e della Stazione TAV mi viene da pensare che la città di Firenze sia governata soltanto da incompetenti (per non dire altro)! [SM=x1885108]

12/10/2009 10:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 1,702
Registered in: 1/30/2008
tranviere veterano
e se la galleria venisse usata per i treni regionali, con fermate a circondaria, fortezza, libertà, tutte piccole e leggere, e mandare gli Av dal romito e fermata a CM? i lavori sono gli stessi ma la utilità maggiore
12/11/2009 10:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
OFFLINE
Post: 310
Registered in: 3/16/2006
tranviere senior
Tav, ecco la nuova stazione. Tetto di vetro, senza negozi.
Stazione ipermoderna di Foster sì, anche se scavan­do meno in profondità nel suolo. Ma cosa cambia con la «Foster light»? Dove sa­ranno i cantieri, dove si parcheggerà o potrà pren­derà il taxi? Come raggiun­gere la stazione di Santa Maria Novella? In attesa del verdetto defini­tivo, in calendario tra una set­timana, quando gli enti locali dovranno dire sì o no al nuovo progetto di Fs, proviamo a spie­gare cosa cambierà. Ad inizia­re da due certezze: non ci sarà il grande camerone sotterra­neo in cemento armato che in­tercettava la falda e la stazio­ne sarà spostata verso viale Belfiore, così da avvicinarsi al­la stazione di Michelucci. Lo studio di Foster è un colosso da 600 persone e il partner co­struttivo Arup ha esperienze in molti campi, stazioni com­prese, per cui l’impresa di va­rare un nuovo progetto in cor­sa, e di convincere il sindaco Renzi, non sembra utopia. An­che perché all’area interessata dall’intervento è di 900 metri, il doppio della lunghezza della stazione, e quindi riposiziona­re la «Foster light» è possibile.

IL VECCHIO - La stazione ideata da Sir Norman Foster, vincitore nel 2003 del concorso internazio­nale bandito da Fs, è caratte­rizzata dalla grande copertura in acciaio e vetro, ma è molto di più. Sul suo sito Foster scri­ve: «Guidato da un profondo ri­spetto per l’architettura di que­sta magnifica città e dalla ri­cerca della semplificazione nel movimento dei passeggeri, la stazione è contemporaneamen­te una celebrazione dell’espe­rienza di entrare a Firenze e un tentativo di ridurre la com­plessità del viaggio moderno». Situata nell’area degli ex Macelli, la stazione è lunga 454 metri, larga 52, alta 18, con una parte sotterranea pro­fonda oltre 25 metri. Il «came­rone » in cemento armato inter­cetta la falda e per ridurre i ri­schi è stato pensato un sistema di sifoni e pompe che porti l’ac­qua da monte a valle della sta­zione, mentre l’alveo del Mu­gnone è stato allargato così da sopportare alluvioni come quel­la del 1966. Proprio a 25 sotto il suolo (la profondità dei due tunnel che contengono i binari dell’Alta Velocità) è situata la banchina di arrivo dei viaggia­tori. Tra la piattaforma di arri­vo ed il livello stradale, due pia­ni di negozi, collegati con ascen­sori e tapis-roulant inclinati con una grande terrazza a livel­lo della strada che offre la vista sui treni in arrivo e partenza. Sopra la grande tettoia arcua­ta in acciaio inox e vetri, pensa­ta per sfruttare la luce natura­le sul modello di quella realizza­ta a Canary Wharf a Londra. La copertura è un segno forte di contemporaneità, visibile da lontano, e permette di ricavare una piazza dove sistemare bi­glietterie, agenzie di viaggio, negozi e ristoranti. Muri e pa­reti dei piani sotterranei, ten­tando di richiamare il romani­co fiorentino, saranno coperti anche di marmi verdi e bian­chi. Gli ingressi si trovano su via Circondaria, dove sono pre­visti anche parcheggi nell’ex Centrale del Latte ed aree ver­di, e su viale Redi. Nel viale, nell’angolo dove la strada gira e si allontana dal Mugnone, sa­rà ricavata una piazza soprae­levata per la fermata della li­nea 2, con il tram che «salirà» dal viale con due rampe (men­tre altre due saranno riservate alle auto) con un costo a carico di Fs di 12 milioni di euro. Su viale Redi è previsto il terminal delle autolinee, con 23 posti per pullman e un parcheggio per 600 posti auto, su sette pia­ni, tre interrati e quattro fuori terra. I taxi si potranno prende­re sia lato Redi-Belfiore, sia la­to Circondaria e per chi arriva in scooter è previsto un par­cheggio accanto a quello a sette piani. Il baronetto Foster ha pensato anche a due accessi so­lamente pedonali, sui lati sud e nord della stazione, al­l’uso di tecnologie di rispar­mio energetico, alla segnaleti­ca e ai flussi di passeggeri (nel­le ore di punta ci saranno 24 treni), al numero, alla capien­za e alla velocità degli ascenso­ri ed alla cantierizzazione. Co­sto previsto dell’opera 250 mi­lioni, tempi di realizzazione 5 anni, con consegna nel 2015.

IL NUOVO - Niente gigantesca «scato­la » sotterranea in cemento ar­mato, ma solamente un piano sotterraneo (quindi si andrà in profondità per una decina di metri), collegato con i tun­nel dei treni con ascensori e pozzi verticali, e la tettoia in acciaio con la sottostante piaz­za. La stazione, sempre lunga 454 metri, del resto i Freccia­rossa sono lunghi 400 metri, sarà spostata verso viale Bel­fiore, rimanendo in zona ferroviaria ma allontanan­dosi dal Mugnone e avvici­nandosi a Santa Maria No­vella. Nei disegni che i tec­nici di Fs hanno mostrato a Regione, Provincia e Comu­ne, resta l’ingresso verso via Circondaria e l’altro è su viale Belfiore, dove è già prevista da Palazzo Vecchio la nascita di una nuova piazza, con la tramvia che passa sopra e le corsie per le auto sotto. Per col­legare le due stazioni è previ­sto un tapis-roulant per tutti i circa 770 metri (torna così un’idea che era nel progetto del 1995 e poi era stata accan­tonata per l’indisponibilità del binario 1 di Santa Maria No­vella, quello accanto a via Ala­manni), che potrebbe essere co­perto con una struttura che ri­prenda la grande copertura di Foster. La stazione leggera, con un solo piano sottoterra invece di oltre 25 metri di profondità, in­ciderà molto meno sulla falda e potrebbe richiedere meno an­ni di lavori con un risparmio sui 250 milioni di euro che nes­suno può, o vuole, ad oggi quantificare. Altro vantaggio del progetto «Foster light», se­condo quanto emerso dalla riu­nione di ieri, la non necessità di una nuova valutazione di impatto ambientale e il ritorno alla «centralità» di Santa Ma­ria Novella, ma anche l’estre­ma vicinanza con il polo esposi­tivo della Fortezza che avrà in pratica la stazione Av a poche decine di metri. Da definire il capitolo dei parcheggi, dei po­sti taxi, del terminal bus e tut­ta l’organizzazione attorno al­la stazione, anche se l’area in­teressata è vicina a quella «vecchia» ed è sempre delle fer­rovie. Dovrà essere ripensato anche l’uso dell’area più vicina a via Circondaria (e che è di proprietà Fs) che non sarà oc­cupata dalla stazione, capitolo questo che non entrerà proba­bilmente nel progetto esamina­to tra pochi giorni. Per sfrutta­re la vicinanza con la Fortez­za, infine, potrebbe essere pre­disposto un accesso da viale Strozzi.

(Da "Il Corriere Fiorentino" di oggi)

corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2009/11-dicembre-2009/tav-ecco-nuova-stazione-tetto-vetro-senza-negozi-16021401853...
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:44 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com