Torna a FERREA MOLE

FERREA MOLE

Forum

La bandiera della Repubblica è il simbolo della Patria. La bandiera da combattimento affidata ad una unità militare è, inoltre, il simbolo dell'onore dell'unità stessa nonchè delle sue tradizioni, della sua storia, del ricordo dei suoi caduti. Essa va difesa fino all'estremo sacrificio.

Help on line

Regole del Forum

LA' DOVE IL GHIBLI SOFFIA E BRUCIA IL SOLE SON RIMASTE LE ETERNE INCANCELLABILI PAROLE CHE TU CARRISTA CON IL SANGUE HAI SCRITTO:
ITALIA E ONORE

Questa cartella è riservata esclusivamente alle discussioni inerenti argomenti militari, le Forze Armate italiane, la loro storia, il loro impiego e la loro organizzazione. Sono ammesse discussioni riguardanti aspetti modellistici e collezionistici purché riferiti agli argomenti detti.
Discussioni di argomento diverso saranno cancellate dai moderatori.

Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 2 3 4 5 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

III Brigata Missili

Ultimo Aggiornamento: 13/04/2005 11.20
Email Scheda Utente
Post: 55
Registrato il: 28/03/2005
Città: CIVIDALE DEL FRIULI
Allievo carrista
OFFLINE
28/03/2005 18.23
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

La III Brigata Missili rappresentava il "braccio nucleare" dell'Esercito Italiano, negli anni della guerra fredda, inserita nell'ambito del Comando SETAF di Vicenza.

Reparto, armi e, sopratutto, testate nucleari, sono stati sciolti e restituiti ai proprietari (le testate) più o meno nel 1992.

I reparti di punta erano:
- 3 Reggimento Artiglieria Missili, prima su 4 gruppi di missili Honest John (dei quali uno stanziato a Bressanone), poi su un unico gruppo di Missili Lance (a Oderzo, TV);

diversi reparti di artiglieria nucleare:
- 9° Gruppo Artiglieria Pesante Campale, a Verona, su obici trainati M115 da 203/25mm;
- un altro analogo gruppo, con identico armamento;
dal 1985 tale secondo gruppo venne sostituito da:
- 27° Gruppo Artiglieria Semovente "Marche", a Udine, su M-110A2 da 203/10 mm.

Presso ogni sede stanziale prestava servizio un reparto US Army Artillery Detachment (almeno 11th, 12th e 28th, tutti dipendenti dal 559th USAAG di Vicenza, sempre della SETAF), con il compito della custodia ed attivazione delle testate.

Il deposito centrale delle testate nucleari era localizzato nel sito in caverna di Longare (Vicenza), anch'esso chiuso (per lo specifico compito) nel 1992.

Qualcuno può fornire ulteriori informazioni su reparti, armi e testate ?

Cordiali saluti
AUSTRALIAN OPEN 2019TUTTO TENNIS FORUM140 pt.21/01/2019 14.15 by captainkeane
144.000 definiti o da definirsi? Testimoni di Geova Online...131 pt.21/01/2019 14.15 by Anthony.Sidra
Cristina Bianchino - è nata una stella!TELEGIORNALISTE FANS FORU...53 pt.21/01/2019 10.08 by CarliniCarlo
Email Scheda Utente
Post: 2.727
Registrato il: 02/09/2002
Città: ACCIANO
Il Vicecomandante
Comandante FOD
OFFLINE
28/03/2005 19.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Abbiamo parlato più volte della Brigata Missili, anche recentemente.
L'altro gruppo pesante era il 1° Adige di stanza ad Elvas presso Bressanone (dove c'era anche il gruppo Honest John prima del 75).
La Brigata Missili comunque non dipendeva affatto dalla SETAF ma dal nostro 5° Corpo d'Armata.
L'evoluzione e le varianti ordinative della Brigata sono numerose e si estendono dalla costituzione allo scioglimento.
Il deposito di Longare era attivo soprattutto per le unità USA, le nostre disponevano di altri depositi presso le sedi stanziali.

[Modificato da jolly46 28/03/2005 20.00]

**************************
... E PER RINCALZO IL CUORE!
Email Scheda Utente
Post: 418
Registrato il: 21/11/2004
Capocarro
OFFLINE
28/03/2005 20.33
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Argomento molto interessante! Intanto vi mando alcuni OdB della brigata che ho provato a ricostruire, spero non contengano troppe inesattezze.

1959 (organico da raggiungere)
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ
btg fucilieri
btg genio pionieri
btg acquisizione obiettivi
cp trasmissioni
rep rrr
sez abc
sez aerei leggeri

1959 (effettivo)
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ

1960
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ
- III gr art msl HJ
btg acquisizione obiettivi
rep rrr

1962
XIII btg fanteria
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ
- III gr art msl HJ
- IV gr art msl HJ
gr acquisizione obiettivi
XIII rep rrr

1966
1 cp fucilieri
2 cp fucilieri
3 cp fucilieri
4 cp fucilieri
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ
- III gr art msl HJ
- IV gr art msl HJ
XIII gr acquisizione obiettivi
XIV gr artiglieria pesante
XV gr artiglieria pesante
13 (?) cp trasmissioni
XXI btg genio pionieri
XIII rep rrr
sez nbc

1967
quartier generale
1 cp fucilieri
2 cp fucilieri
3 cp fucilieri
4 cp fucilieri
3 rgt artiglieria missili
- rep comando
- I gr art msl HJ
- II gr art msl HJ
- III gr art msl HJ
- IV gr art msl HJ
XIII gr acquisizione obiettivi
XIV gr artiglieria pesante
XV gr artiglieria pesante
XIII btg trasmissioni
XXI btg genio pionieri
XIII rep rrr

1973
quartier generale (Portogruaro)
1 cp fucilieri (Codognè)
2 cp fucilieri (Vicenza) ?
3 cp fucilieri (Oderzo)
4 cp fucilieri (Elvas)
3 rgt artiglieria missili (Portogruaro)
- rep comando (Portrogruaro)
- I gr art msl HJ (Portogruaro)
- II gr art msl HJ (Codognè)
- III gr art msl HJ (Oderzo)
- IV gr art msl HJ (Elvas)
XIII gr acquisizione obiettivi (Verona)
XIV gr artiglieria pesante (Elvas)
XV gr artiglieria pesante (Verona)
XXI btg genio pionieri (Vicenza)
XIII btg trasmissioni (Portogruaro)
XIII rep rrr (Vicenza)

1975 (pre ristrutturazione)
quartier generale (Portogruaro)
1 cp fucilieri (Codognè)
2 cp fucilieri (Vicenza) ?
3 cp fucilieri (Oderzo)
4 cp fucilieri (Elvas)
II gr art msl HJ (Codognè)
gr art msl lance (Oderzo)
XIII gr acquisizione obiettivi (Verona)
XIV gr artiglieria pesante (Elvas)
XV gr artiglieria pesante (Verona)
XXI btg genio pionieri (Vicenza)
XIII btg trasmissioni (Portogruaro)
XIII rep rrr (Vicenza)

1977
rep comando (Portogruaro)
1 cp fucilieri (Codognè)
2 cp fucilieri (Portogruaro)
3 cp fucilieri (Oderzo)
4 cp fucilieri (Udine)
92 btg fanteria Basilicata bar (Portogruaro)
3 gr artiglieria missili Volturno (Oderzo, Codognè)
1 gr artiglieria pesante Adige (Elvas)
9 gr artiglieria pesante Rovigo (Verona)
27 rgt artiglieria pesante smv (Udine)
13 gr acquisizione obiettivi Aquileia (Verona)
21 btg genio pionieri Aquileia (Vicenza)
13 btg trasmissioni Mauria (Portogruaro)
13 btg logistico Aquileia (Portogruaro)

1986
rep comando (Portogruaro)
1 cp fucilieri (Codognè)
2 cp fucilieri (Portogruaro)
3 cp fucilieri (Oderzo)
4 cp fucilieri (Udine) ?
92 btg fanteria Basilicata bar (Foligno)
3 gr artiglieria missili Volturno (Oderzo, Codognè)
9 gr artiglieria pesante Rovigo (Verona)
41 gr specialisti artiglieria Cordenons (Pordenone)
cp genio guastatori Aquileia (Vicenza)
13 btg trasmissioni Mauria (Portogruaro)
13 btg logistico di manovra Aprilia (Portogruaro)


[Modificato da Leo 81 28/03/2005 20.36]

__________________

nomi di eroi - atti da leggenda - pagine di gloria
qui è racchiusa la storia degli Alpini

Email Scheda Utente
Post: 239
Registrato il: 02/12/2004
Città: MONTESILVANO
Servente
OFFLINE
28/03/2005 21.31
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

a proposito di testate nucleari...
girava la voce che fino a pochi anni fa in abruzzo erano presenti delle testate nucleari depositate nella base di S.Cosimo, un piccolo comune in provincia dell'Aquila.
Percorrendo l'autostrada A25 ci si passa affinanco ed è difficile non notare le fortificazioni e le svariate guardie armate presenti lungo il perimetro della base.
Spero che qualcuno di voi sappia qualcosa di più!!
TRAVOLGO
Email Scheda Utente
Post: 55
Registrato il: 28/03/2005
Città: CIVIDALE DEL FRIULI
Allievo carrista
OFFLINE
28/03/2005 22.08
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Erwin Eugen Rommel 28/03/2005 21.31
girava la voce che fino a pochi anni fa in abruzzo erano presenti delle testate nucleari depositate nella base di S.Cosimo, un piccolo comune in provincia dell'Aquila.
Percorrendo l'autostrada A25 ci si passa affinanco ed è difficile non notare le fortificazioni e le svariate guardie armate presenti lungo il perimetro della base.
Spero che qualcuno di voi sappia qualcosa di più!!



Nel 1992 furono chiuse (assieme alla III Brigata Missili) anche i siti che fino ad allora avevano custodito le relative testate:
- Longare (Vicenza)
- Bressanone (Bolzano)
- Portogruaro (Venezia)
- Codognè (Treviso)
- Oderzo (Treviso)
- S. Bernardo (Reana del Rojale, Udine).
Altre depositi noti sono:
Aviano (Pordenone), in essere
Ghedi-Torre (Brescia), in essere
Sigonella (Catania), in essere (?)
Rimini (chiusa nel 1993)
Camp Derby (Livorno) fino agli anni '70
Piacenza (quando erano basati gli F-84G "nucleari" del 155° Gruppo).
Ho il dubbio che la Marina Militare avesse avuto in dotazione, almeno per un certo periodo, Terrier ed ASROC con testata nucleare: in tal caso, dove erano conservate (Aulla, Monte Pellegrino, Augusta, Buffalotto ?) ?

Altri comunque non me ne risultano (a me...)

Cordiali saluti

Email Scheda Utente
Post: 2.727
Registrato il: 02/09/2002
Città: ACCIANO
Il Vicecomandante
Comandante FOD
OFFLINE
28/03/2005 23.10
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Alcune precisazioni sugli OdB della Brigata Missili:
1. il 21° btg. genio pionieri era denominato "Timavo"
2. il XIII Reparto RRR è rimasto in vita fino a tutto il 1981, dal 1982 venne ridenominato e potenziato come 13° btg logistico di manovra e solo nel 1988 diventa 13° btg logistico "Aquileia" (sciolto nel 1991).
**************************
... E PER RINCALZO IL CUORE!
Email Scheda Utente
Post: 418
Registrato il: 21/11/2004
Capocarro
OFFLINE
28/03/2005 23.19
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:

Scritto da: jolly46 28/03/2005 23.10
Alcune precisazioni sugli OdB della Brigata Missili:
1. il 21° btg. genio pionieri era denominato "Timavo"
2. il XIII Reparto RRR è rimasto in vita fino a tutto il 1981, dal 1982 venne ridenominato e potenziato come 13° btg logistico di manovra e solo nel 1988 diventa 13° btg logistico "Aquileia" (sciolto nel 1991).



Ok per il Timavo (svista). Per il XIII RRRR mi confermi la sede di Vicenza o Portogruaro? [SM=x75484]

[Modificato da Leo 81 28/03/2005 23.31]

__________________

nomi di eroi - atti da leggenda - pagine di gloria
qui è racchiusa la storia degli Alpini

29/03/2005 00.55
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re:

Scritto da: eagle spotter 28/03/2005 18.23
La III Brigata Missili rappresentava il "braccio nucleare" dell'Esercito Italiano, negli anni della guerra fredda, inserita nell'ambito del Comando SETAF di Vicenza.

Reparto, armi e, sopratutto, testate nucleari, sono stati sciolti e restituiti ai proprietari (le testate) più o meno nel 1992.

I reparti di punta erano:
- 3 Reggimento Artiglieria Missili, prima su 4 gruppi di missili Honest John (dei quali uno stanziato a Bressanone), poi su un unico gruppo di Missili Lance (a Oderzo, TV);

diversi reparti di artiglieria nucleare:
- 9° Gruppo Artiglieria Pesante Campale, a Verona, su obici trainati M115 da 203/25mm;
- un altro analogo gruppo, con identico armamento;
dal 1985 tale secondo gruppo venne sostituito da:
- 27° Gruppo Artiglieria Semovente "Marche", a Udine, su M-110A2 da 203/10 mm.

Presso ogni sede stanziale prestava servizio un reparto US Army Artillery Detachment (almeno 11th, 12th e 28th, tutti dipendenti dal 559th USAAG di Vicenza, sempre della SETAF), con il compito della custodia ed attivazione delle testate.

Il deposito centrale delle testate nucleari era localizzato nel sito in caverna di Longare (Vicenza), anch'esso chiuso (per lo specifico compito) nel 1992.

Qualcuno può fornire ulteriori informazioni su reparti, armi e testate ?

Cordiali saluti



Sono stato Ufficiale al 9° Gr.A.Pe. Gruppo Artiglieria Pesante "Rovigo" (Verona) nel 1986/1987... avevamo la sede operativa presso la Caserma "MOVM Ten. Ugo Passalacqua" (N.B.: Comandante di Compagnia del IV Battaglione Carri M 13/40 - morto a Klisura - Fronte Greco - il 27.01.1940).

Il 9° Gr.A.Pe. utilizzava Obici da 203/25 (M-115), detti "Cicciobelli", trainati da Trattori FIAT TM 69 6x6.
Per il tiro erano impegnate Granate H.E. M106 da 203/25.
Le cariche di lancio impiegate erano sette, in cartoccio a sacchetto, di colore verde (M1) e bianco(M2).
Il cartoccio verde comprendeva 5 elementi di carica (dalla 1° alla 5°) e quello bianco ne comprendeva altri 3 (dalla 5° alla 7°). Con la carica 7° e la Granata H.E. M106 veniva realizzata una gittata di 16.918 metri (velocità iniziale di 594 m/sec).

Il 9° Gr.A.Pe. svolgeva una intensa attività addestrativa allo scopo di accertare il livello addestrativo raggiunto e l'operatività del Reparto.
Le esercitazioni venivano svolte in zone addestrative lontane dalla Sede Stanziale (Verona) ed erano:
- di impiego operativo:
erano continuative, avevano cadenza mensile con durata media di 3 giorni ed includevano il pernottamento fuori sede. Venivano sperimentate tutte le procedure relative allo svolgimento di una missione di fuoco e veniva attuato e verificato l'addestramento individuale al combattimento, l'addestramento N.B.C. individuale e di Reparto e l'amalgama al tiro di Batteria;
le aree utilizzate erano quelle site sul greto del Fiume Brenta in corrispondenza dei Comuni di Fontanaviva (VI) e Grantorto (VI);
con affiancamento di reparti Statunitensi;
- N.A.T.O.:
erano continuative, con durata media di 5 giorni e venivano svolte nell'ambito dello Schacchiere Nord-Est. Anche queste esercitazioni prevedevano lo svolgimento di missioni di fuoco ed addestramento al combattimento ed alla difesa N.B.C.;
le aree utilizzate erano quelle demaniali del Fiume Torre a Sud di Udine ed il greto del Torrente Fella nei pressi di Tolmezzo (UD);
con affiancamento di reparti Statunitensi;
- a fuoco:
due all'anno si svolgevano presso il Poligono di Monteromano (VT), nella Tuscia Laziale, rispettivamente a primavera inoltrata ed in autunno. In tali occasioni, il 9° Gr.A.Pe. si trasferiva con personale e mezzi al completo presso la Base Logistica do Montemarano, ed effettuava mediamente, per ogni ciclo annuale 7/8 giornate di tiro di amalgama di Batteria e di Gruppo;
- di tiro con le armi portatili:
con cadenza mensile venivano svolte nei Poligoni di Salorno (BZ), di San Maurizio (BZ) e di Santa felicita (VI), effettuando il ciclo di tiri (Garant M1/T2, FAL BM59, MG42/59, SRCM) previsto dalla normativa per ciascun scaglione di artiglieri che si avvicendava al Gruppo.

[Modificato da Lupo di Elvas 29/03/2005 0.57]

29/03/2005 02.05
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: eagle spotter 28/03/2005 22.08


Nel 1992 furono chiuse (assieme alla III Brigata Missili) anche i siti che fino ad allora avevano custodito le relative testate:
- Longare (Vicenza)
- Bressanone (Bolzano)
- Portogruaro (Venezia)
- Codognè (Treviso)
- Oderzo (Treviso)
- S. Bernardo (Reana del Rojale, Udine).
Altre depositi noti sono:
- Aviano (Pordenone), in essere
- Ghedi-Torre (Brescia), in essere
- Sigonella (Catania), in essere (?)
- Rimini (chiusa nel 1993)
- Camp Derby (Livorno) fino agli anni '70
- Piacenza (quando erano basati gli F-84G "nucleari" del 155° Gruppo).
Ho il dubbio che la Marina Militare avesse avuto in dotazione, almeno per un certo periodo, Terrier ed ASROC con testata nucleare: in tal caso, dove erano conservate???
- Aulla
- Monte Pellegrino
- Augusta
- Buffalotto

Altri comunque non me ne risultano (a me...)

Cordiali saluti






- Longare (VI) - 28th Field Artillery Detachment + Site "Pluto" Special Ammunition Depot
- Bressanone (BZ) - ??th Field Artillery Detachment
- Portogruaro (VE) - ??th Field Artillery Detachment
- Codognè (TV) - 29th Field Artillery Detachment
- Oderzo (TV) - 12th Field Artillery Detachment
- San Bernardo - Reana del Rojale (UD) - 11th Field Artillery Detachment

manca:
- Tormeno - San Giovanni al Monte (VI) - 22nd Field Artillery Detachment + Site "River" Special Ammunition Depot


I sopraccitati 11th, 12th, 22nd, 28th e 29th F.A.D. dipendevano dal 559th Field Artillery Group (Vicenza) che si avvaleva anche del:
- 69th Ordnance Company Special Ammunitions (Vicenza)
- 19th Explosive Ordnance Disposal Detachment (Tormeno)
Inoltre esisteva:
- Camp "Darby" Ammunition Depot (Tombolo - LI)
- 8th Support Group (Tombolo - LI)


comunque il 9° Gr.A.Pe. "Rovigo" con "Compiti Particolari" (basato su 3 Batterie - ciascuna con 4 Pezzi da 203/25 - che agivano isolatamente, assumendo uno schieramento autonomo in dipendenza dei compiti che le erano assegnati) era Unità Autonoma abilitata al lancio di ordigni nucleari e poteva approvigionarsi di:
- 30 colpi convenzionali completi per Pezzo al seguito nei Nuclei Schieramento dello Scaglione Combattimento
- 35 colpi convenzionali completi per Pezzo ai Nuclei Servizi dello Scaglione Combattimento
- 35 colpi convenzionali completi per Pezzo ai Nuclei Logistici Munizioni Convenzionali dello Scaglione Trasporti
- 35 colpi speciali (nucleari) completi per Pezzo ai Nuclei Logistici Munizioni Speciali dello Scaglione Trasporti
Quindi in totale poteva contare su:
- (30+35+35)colpiconvenzionalix4pezzix3batterie=1.200colpi convenzionali (granate normali)
- 35colpispecialix4pezzix3batterie=420colpi speciali (granate nucleari).
Il Nucleo Logistico Munizioni Speciali dello Scaglione Trasporti si basava su:
- 2 Ufficiali Comandanti di Sezione (di cui 1 Subordinato)
- 3 Sottufficiali Antincendio
- 3 Graduati Artificieri
- 2 Specializzati Trasmissioni / Conduttori
- 9 Artificieri
- 15 Conduttori
- 2 AR con Rimorchio da 1/4ton
- 3 ACL (per Nucleo Antincendio)
- 9 ACP
- 3 ACL Furgonati
- 2 Stazioni Radio Cp./Btg. AN/PRC9
Esso era articolato in 3 Squadre, ciascuna delle quali disponeva degli automezzi (3 ACP) necessari per il prelevamento ed il trasporto dei proiettili nucleari di dotazione per una Batteria e di 1 automezzo furgonato (1 ACL Furgonato) per il montaggio dei proiettili stessi.
Per l'esecuzione dei prelevamenti, il Nucleo costituiva, in base alle esigenze, 1 o più Convogli Speciali fino ad un massimo di 3, il cui comando veniva assunto dai 2 Comandanti di Sezione facenti parte del Nucleo stesso e, quando necessario, dal Comandante della Sezione Munizioni Convenzionali.
Durante il movimento, la sicurezza dei Convogli Speciali era garantita da una scorta da una Minore Unità dei Carabinieri

Con "Compiti Normali" poteva approvigionarsi di:
- 30 colpi completi per Pezzo al seguito nei Nuclei Schieramento dello Scaglione Combattimento
- 35 colpi completi per Pezzo ai Nuclei Servizi dello Scaglione Combattimento
- 35 colpi completi per Pezzo ai Nuclei Logistici Munizioni dello Scaglione Trasporti
Quindi in totale poteva contare su:
- (30+35+35)colpiconvenzionalix4pezzix3batterie=1.200colpi convenzionali (granate normali).
Il 70% con Granate H.E. M106 a percussione e il 30% con Granate H.E. M106 a tempo.


La cosa OSCENA è che quando assumevamo i "Compiti Particolari" Ufficiali Italiani dovevano letteralmente sottostare ai comandi di inferiori (sott'ufficiali) statunitensi...
Grandissima era la frustrazione tra noi e non solo tra gli Ufficiali ma anche e soprattutto tra la truppa che si sentiva solo esser "pupazzi" in maso all'USArmy!!! [SM=x75454]

[Modificato da Lupo di Elvas 29/03/2005 9.24]

29/03/2005 02.37
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Erwin Eugen Rommel 28/03/2005 21.31
girava la voce che fino a pochi anni fa in abruzzo erano presenti delle testate nucleari depositate nella base di S.Cosimo, un piccolo comune in provincia dell'Aquila.
Percorrendo l'autostrada A25 ci si passa affinanco ed è difficile non notare le fortificazioni e le svariate guardie armate presenti lungo il perimetro della base.
Spero che qualcuno di voi sappia qualcosa di più!!




In Località Monte San Cosimo, Comune di Pratola Peligna (AQ) esiste il Deposito Munizioni Forte "Enrico Giammarco"
C'è anche un articolo... che linko
Email Scheda Utente
Post: 2.727
Registrato il: 02/09/2002
Città: ACCIANO
Il Vicecomandante
Comandante FOD
OFFLINE
29/03/2005 09.03
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re:

Scritto da: Leo 81 28/03/2005 23.19


Ok per il Timavo (svista). Per il XIII RRRR mi confermi la sede di Vicenza o Portogruaro? [SM=x75484]

[Modificato da Leo 81 28/03/2005 23.31]




La sede del XIII Reparto RRR era a Portograuro, quando fu trasformato in 13° btg log man acquisì anche due compagnie in distaccamento a Palazzolo dello Stella (già del 5° Autogruppo di manovra).
**************************
... E PER RINCALZO IL CUORE!
Email Scheda Utente
Post: 239
Registrato il: 02/12/2004
Città: MONTESILVANO
Servente
OFFLINE
29/03/2005 09.25
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Lupo di Elvas 29/03/2005 2.37



In Località Monte San Cosimo, Comune di Pratola Peligna (AQ) esiste il Deposito Munizioni Forte "Enrico Giammarco"
C'è anche un articolo... che linko



GRAZIE LUPO!
TRAVOLGO
Email Scheda Utente
Post: 801
Registrato il: 21/10/2003
Comandante C/a Carri
OFFLINE
29/03/2005 09.45
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Lupo di Elvas 29/03/2005 2.05
...La cosa OSCENA è che quando assumevamo i "Compiti Particolari" Ufficiali Italiani dovevano letteralmente sottostare ai comandi di inferiori (sott'ufficiali) statunitensi...
Grandissima era la frustrazione tra noi e non solo tra gli Ufficiali ma anche e soprattutto tra la truppa che si sentiva solo esser "pupazzi" in maso all'USArmy!!! [SM=x75454]

[Modificato da Lupo di Elvas 29/03/2005 9.24]




Mi sono sempre chiesto come avrebbe realmente funzionato la 'doppia chiave' in caso di necessita'. Nutro forti dubbi.

Una domanda un po' OT. nei vari OdB E.I. ho sempre visto reparti 'specialisti di artiglieria'. Di cosa si tratta?

Email Scheda Utente
Post: 2.478
Registrato il: 02/09/2002
Città: GESSATE
Il Vicecomandante
Comandante Brig. Corazzata
OFFLINE
29/03/2005 10.11
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: eagle spotter 28/03/2005 22.08

Ghedi-Torre (Brescia), in essere




Forse ricordo male, ma credo che anche quelle di Ghedi siano state trasferite.
Andrea Bosis
Email Scheda Utente
Post: 418
Registrato il: 21/11/2004
Capocarro
OFFLINE
29/03/2005 10.18
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: LucaJJ 29/03/2005 9.45

Una domanda un po' OT. nei vari OdB E.I. ho sempre visto reparti 'specialisti di artiglieria'. Di cosa si tratta?




Topografi, aerologisti/misuratori del vento, osservatori, addetti ai dati di tiro.
__________________

nomi di eroi - atti da leggenda - pagine di gloria
qui è racchiusa la storia degli Alpini

Email Scheda Utente
Post: 580
Registrato il: 13/08/2003
Città: CASERTA
Capocarro
OFFLINE
29/03/2005 12.00
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Leo 81 29/03/2005 10.18


Topografi, aerologisti/misuratori del vento, osservatori, addetti ai dati di tiro.



Che fanno parte della B.T.S.T.: Batteria Tiro e Supporti Tecnici.

--
"Ferro Ignique Viam Per Hostem - Col Ferro e Col Fuoco Contro il Nemico"
Email Scheda Utente
Post: 2.059
Registrato il: 02/09/2002
Comandante Brig. Corazzata
OFFLINE
29/03/2005 12.37
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Leo 81 29/03/2005 10.18


Topografi, aerologisti/misuratori del vento, osservatori, addetti ai dati di tiro.



Non vorrei dire una cavolata ma penso che ci fossero pure i "meccanici obice" cioè quel personale specializzato (che quando vennero da noi per una manutenzione programmata era tutto personale in SPE (Marescialli)) addetto alla manutenzione e/o riparazione dei Pezzi (ad esempio controllo usura dell'anima, freni di rinculo ecc). Invece (almeno nella mia esperienza di Gruppo di Artiglieria da Montagna) tutto il resto era inserito o nelle varie Batterie Pezzi e/o nella BCS (Batteria Comando e servizi).

Ciao
Federico

40a Btr, Gr.A.Mon. "Pinerolo"
Email Scheda Utente
Post: 418
Registrato il: 21/11/2004
Capocarro
OFFLINE
29/03/2005 12.44
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: Re: Re: Re: Re: Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: mikros 29/03/2005 12.00


Che fanno parte della B.T.S.T.: Batteria Tiro e Supporti Tecnici.




La BTST a livello gruppo dovrebbe essere una creazione recente (2001 ?), in pratica una batteria obici è stata trasformata in specialisti e i pezzi redistribuiti alle altre due batterie.
I GSA (ormai tutti disciolti) erano invece assegnati a livello divisione/corpo d'armata.
__________________

nomi di eroi - atti da leggenda - pagine di gloria
qui è racchiusa la storia degli Alpini

Email Scheda Utente
Post: 12
Registrato il: 09/05/2004
Allievo carrista
OFFLINE
29/03/2005 14.10
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Re: a proposito di testate nucleari...

Scritto da: Erwin Eugen Rommel 28/03/2005 21.31
girava la voce che fino a pochi anni fa in abruzzo erano presenti delle testate nucleari depositate nella base di S.Cosimo, un piccolo comune in provincia dell'Aquila.



Ciao, io abito lì vicino ed in effetti ho sentito anche io tante, tantissime volte questa voce! Una precisazione, la base si trova nel comune di Pratola Peligna (forse tocca anche i territori dei comuni di Prezza e Sulmona), S.Cosimo è solo il nome del monte occupato dalla base militare.
Una piccola linea ferroviaria si spinge sin dentro la base, e non di rado capita di vedere convogli che trasportano munizioni (infatti una volta uno di questi convogli, che trasportava tritolo, era fermo alla stazione di Sulmona forse a causa di guasti tecnici: la notizia fu pubblicata su tutti i giornali locali!).


Se non sbaglio, riguardo alla sorveglianza, fino a tanti anni fa era gestita dai soldati di stanza a sulmona (non ricordo il nome del reggimento, scusate), poi dopo una serie di suicidi questa fu affidata ad una ditta privata.

Di più non so', sarebbe interessante conoscere altri dettagli[SM=x75447].

[Modificato da Estracoupa 29/03/2005 14.12]

Email Scheda Utente
Post: 2.264
Registrato il: 04/08/2003
Città: CANTU'
Comandante Brig. Corazzata
OFFLINE
29/03/2005 14.59
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


A Sulmona ha sede il 57° Battaglione "Abbruzzi", che dipende dal Comando Organizzazione Penitenziaria Militare...

Il Reparto è anche composto da VFA...


E*

---- Orbis Non Sufficit ----

**** Fortuna Defuit non Virtus ****

"Carri armati nemici fatta irruzione a sud. Con ciò "Ariete" accerchiata. Trovasi circa cinque chilometri nordovest Bir el Abd. CARRI "ARIETE" COMBATTONO!"

Am Yisrael Chai
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 3 4 5 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 14.22. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Questo forum è un'iniziativa totalmente personale e pertanto non ha alcuna relazione con l'Esercito Italiano o qualsiasi altra Forza Armata, Associazione d'Arma, Ente pubblico o privato.
L'utilizzo di elementi della gerarchia militare è unicamente finalizzata alla costituzione di una classifica interna in base al numero di messaggi inviati. Esso non ha quindi alcun riferimento con le posizione delle singole persone nella vita reale.