La più grande comunità italiana sui videogiochi Total War di Creative Assembly
  

Total War: Warhammer | Total War: Attila | Total War: Rome 2 | Total War: Shogun 2
Napoleon: Total War | Empire: Total War | Medieval II: Total War | Rome: Total War

LEGGETE IL NOSTRO REGOLAMENTO PRIMA DI PARTECIPARE. PER FARE RICHIESTE DI SUPPORTO, LEGGETE PRIMA QUESTA DISCUSSIONE.

 

 
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Rise od republic ROMA

Ultimo Aggiornamento: 11/11/2018 19.15
04/11/2018 11.35
ONLINE
Post: 50
Registrato il: 13/09/2004
Città: ROMA
Sesso: Maschile
Miles
salve,
chi mi può dare consigli su come iniziare e occupare veio?
quanti eserciti devo creare oppure basta quello iniziale?
grazie


M.S.Longinus
05/11/2018 12.26
OFFLINE
Post: 894
Registrato il: 25/09/2008
Sesso: Maschile
Centurio
L'inizio può essere piuttosto difficile, ed è meglio sconfiggere Veio il prima possibile. A mio parere la I legione di Furio Camillo dovrebbe per prima cosa conquistare la cittadina portuale di Veio, una volta fatto a questo punto si potrebbe decidere se è meglio rinforzare bene giusto quella I legione o formarne una nuova a Roma che faccia da guarnigione alla città.

Per quanto mi riguarda meglio essere audaci, Roma anche da sola può difendersi bene (quindi rinforzerei piuttosto la I legione di Camillo), ha un particolare sistema di difesa che richiede due assedi per conquistarla, con il campidoglio a rappresentare l'ultima "spiaggia" in caso. Tanto meglio se una armata di Veio va ad infrangersi lì mentre Camillo dalla città portuale va a conquistare Veio stessa. La battaglia comunque può essere piuttosto dura, Veio potrebbe avere una o due armate oltre la guarnigione, se una è diretta a Roma allora si può giocare la partita. Fondamentale è stato nel mio caso la nomina di Camillo a Dittatore quando ho deciso di rompere gli indugi, mi ha dato tra le altre cose quel bonus di movimento in più che mi ha permesso di ingaggiare una armata di Veio da sola, evitando così che questa si ricongiungesse ad un'altra che era diretta a Roma (e che andrà ad infrangersi lì). Visto che poi quella armata era vicina alla città, è scesa in campo aperto anche la guarnigione di Veio. Vinta questa battaglia poi si può prendere Veio praticamente sguarnita (a seconda delle perdite che la guarnigione ha subito nella precedente battaglia ovviamente)

[Modificato da Exodus 89 05/11/2018 20.30]
05/11/2018 16.44
ONLINE
Post: 50
Registrato il: 13/09/2004
Città: ROMA
Sesso: Maschile
Miles
grazie ci provo
M.S.Longinus
05/11/2018 21.17
ONLINE
Post: 50
Registrato il: 13/09/2004
Città: ROMA
Sesso: Maschile
Miles
Salve,
allora dopo i consigli i miei sviluppi:
1.creati 3 eserciti anche il più fore con 14 unià è quello di Furio Camillo che ho eletto dittatore
2, presa Veio
3, presa Antium e sono in querra con i Volsci

dai ora che faccio:
mi fermo e mi lecco le ferite...?
che tecnologie sviluppo?
come faccio ad evitare le ribellioni a roma e dintorni???
grazie saluti
M.S.Longinus
05/11/2018 22.08
OFFLINE
Post: 894
Registrato il: 25/09/2008
Sesso: Maschile
Centurio
Sono possibili sempre diverse strade, a priori nessuna sbagliata di per sé poiché molto dipende dalla situazione generale in quel momento, posso solo dire quella che è stata la mia campagna (non ricordo se difficile o molto difficile).

Personalmente preferisco fermarmi e leccarmi le ferite. Con i Volsci (poco dopo che avevo conquistato Veio mi avevano dichiarato guerra) ho fatto delle battaglie piuttosto sanguinolente, tanto vero che nonostante le vittorie spesso non osavo avanzare contrattaccando i loro territori, limitandomi di fatto a difendermi e basta. Comunque alla lunga sono avanzato progressivamente, e invece di annientarli ricordo che ho preferito farne di loro uno stato-cliente nel loro ultimo territorio, anche se non è sempre consigliabile in quel caso avevo preferito avere uno stato-cuscinetto in quella zona.

Diplomaticamente cercavo di farmi meno nemici possibili e ove possibile di chiedere la pace, i volsci già mi bastavano. Fronteggiare troppi fronti diventa presto deleterio con le poche risorse che si hanno all'inizio. Piuttosto che scontrarmi con le varie superpotenze (avevo Tarchuna forte a Nord e Taranto che magnava tutti nel sud) ho progressivamente mangiato i pesci più piccoli a poco a poco, o attaccato fazioni in difficoltà con altri, stabilizzandomi a piccoli passi.

All'inizio ho preferito concentrarmi sulle riforme civili ed economiche, i soldi non bastano mai, specialmente in questa campagna. E sempre in questa campagna ho fatto una cosa che in genere cerco di evitare, mettere le tasse anche molto alte. Sì perché, e qui arriviamo all'ultimo punto, le ribellioni sopratutto nei territori appena conquistati sono difficili da evitare comunque, quindi... tanto vale, non resta che affrontarli. Detto da uno che preferisce in genere togliere del tutto le tasse, piuttosto, per stabilizzare velocemente una regione, ma in questa campagna facevo fatica ad incamerare abbastanza quattrini per mantenere un esercito decente e un minimo di "investimenti" in strutture.

È da tenere duro all'inizio, poi finalmente quando l'economia comincia a girare si può pensare in grande, migliorando l'esercito in qualità e quantità.
[Modificato da Exodus 89 05/11/2018 22.25]
06/11/2018 09.52
ONLINE
Post: 50
Registrato il: 13/09/2004
Città: ROMA
Sesso: Maschile
Miles
grazie,
ne faccio tesoro
faccio sapere
saluti
M.S.Longinus
11/11/2018 16.59
ONLINE
Post: 50
Registrato il: 13/09/2004
Città: ROMA
Sesso: Maschile
Miles
ho sconfitto i vosci ma bovanium non è mia
ci sono arrivati prima i tarantini
Che fare??
M.S.Longinus
11/11/2018 19.15
OFFLINE
Post: 894
Registrato il: 25/09/2008
Sesso: Maschile
Centurio
Dipende. Io in una situazione simile li ho lasciati stare preferendo annettere prima tutte le fazioni più piccole prima di affrontarli in maniera adeguata. Ho pure inviato dei doni per evitare che mi dichiarassero guerra, visto che gli stavo antipatico. Certo che nemmeno si può essere troppo passivi, se invece sono loro ad annettere tutto lasciando solo le briciole diventa un problema. Valuta un po' le forze in campo usando anche le spie e gli agenti.

Più che altro assicurati che se li attacchi sei poi coperto da attacchi di altre fazioni, anche con alleanze, in modo da garantirti dei fianchi sicuri. Io prima di attaccare Taras mi ero assicurato quasi tutto il centro italia e una forte alleanza con Tarchuna. Non è detto che sia necessario fare tutto questo ma aiuta.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
 | 
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 19.36. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com


© The Creative Assembly Limited.
All trade marks and game content are the property of The Creative Assembly Limited and its group companies.
All rights reserved.