VAT 4956 = 38° di Nabucodonosor II
printprintFacebook

Annunci per i visitatori
Questo Forum informa su storia-archeologia-astronomia e bibbia relative al periodo Neo-Babilonese (669bc-523bc). Dimostra che Gerusalemme fu distrutta nel 607 a.E.V. e non nel 587bc attualmente accreditato.
 
Previous page | 1 2 | Next page
Facebook  

Fonti LBAT - Eclissi del pepriodo Neobabilonese

Last Update: 3/3/2016 6:43 PM
Author
Print | Email Notification    
12/14/2014 5:40 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Introduzione:

Trovare in rete, catalogare, esaminare e verificare le fonti o reperti archeologici che registrarono le eclissi di Luna durante il periodo Neobabilonese o durante tutto il 669bc/523bc, è stata per me una fatica enorme.

Come risultato, in questo Thread saranno presentate le fonti con i relativi appunti o note che indicano quella che è più facilmente la corretta assegnazione del regno e del re che era al governo nello specifico momento dell'evento di eclisse di Luna occorso e registrato nelle tavolette originali che non furono alterate o modificate anticamente.

Saranno presentate 18 diapositive con dei commenti aggiunti che aiuteranno a capire la complessità del lavoro che ho dovuto svolgere per poter presentare in modo evidente quella è e che fu la reale cronologia o successione di regni e di re che governarono nella Mesopotamia per il periodo sopra indicato.

La cronologia così ripristinata, ripresentando il reale tempo di venti anni regnato da Evil-Merodac e smascherando il fittizio regno del falso *Kandalanu, trova piena conferma dalle informazioni storiche che furono registrate pure nella Bibbia.

Il risultato è ovvio e ormai evidentissimo.

Gerusalemme fu distrutta nel 607 avanti era volgare (607bc o -606 astronomico) e il VAT 4956 fu osservato e registrato originariamente durante il trentottesimo anno del regno di Nabucodonosor, durante il secolare 587bc.

Sarà fornita anche un'ulteriore evidenza che il cubito astronomico misurava un valore di quattro gradi sessagesimali, e molto altro.

Questo è l'intero lavoro svolto riguardo alle eclissi delle LBAT; prepararlo mi è stato decisamente difficile e impegnativo; quanto meno, è stato un lavoro "titanico" che credo, potrà chiarire ogni ulteriore dubbio sulla datazione del periodo, grazie ai risultati qui presentati.

Per eventuali domandi o chiarimenti, i lettori possono usufruire dell'apposito Thread di domanda a monseppe2, in fondo alla pagina principale.

monseppe2
[Edited by monseppe2 12/26/2014 5:43 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/15/2014 9:22 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_01



Premessa importante.


Le fonti informative inerenti le eclissi di Luna del periodo da me esaminato e qui presentate, possono essere state in varia misura alterate già anticamente, con la modifica e alterazione delle assegnazioni dei regnanti che erano negli originali stessi, da parte della regina Adda-gruppi quando, divenuta la regina madre di Nabonedo, depennò i venti anni di storia vissuta dal re Evil-Merodac, il figlio di Nabucodonosor II.

Questa «colossale » e metodica operazione poté essere eseguita su ordine di Adda-gruppi, la madre di Nabonedo in quanto, divenuta regina madre, poteva accedere a tutte le registrazioni del periodo che erano archiviate nelle varie località dell’impero Assiro e Neobabilonese del periodo.

Certamente coadiuvata da scribi e dai saggi (astronomi) al servizio del re, (Daniele in quel periodo era certamente stato escluso dal suo incarico di capo dei saggi di Babilonia), Adda fece distruggere le informazioni storiche e archeologiche troppo compromettenti, modificando ad arte le assegnazioni dei regni per quelle lasciate rimanere, specialmente riguardanti Nabopolassar e Nabucodonosor alterando (facendo ricopiare se necessario) le documentazioni originali dei loro regni interessate ai venti anni e compensando così quelli tolti ad Evil-Merodac, slittandole verso (in direzione di) le registrazioni relative a Neriglissar, che regnò dopo la morte di Evil-Merodac.

Per tale motivo io sono stato costretto a indicare, dove possibile e dove necessario, nelle fonti stesse presentate, alcune di queste antiche possibili alterazioni documentali che poterono essere state operate; ripristinando quindi con tali indicazioni quelle che più probabilmente erano le informazioni storiche originali.

Occorre capire quanto segue:

Se Evil-Merodac non avesse effettivamente regnato dal 579bc al 560bc, per venti anni ordinali, un tentativo di inserire oggi suddetti 19 anni solari = 20 anni ordinali, avrebbe spostato «tutta» la linea dei re regnanti negli anni precedenti, compreso il «fantomatico» *Kandalanu, col risultato anacronistico che Assurbanipal e suo fratello Šamáš-šuma-ukin sarebbero da conteggiare come inizio del loro regno su Assiria e su Babilonia oltre il 689bc e con la catastrofica conseguenza di slittare pure regni precedenti che nulla hanno a che fare col periodo Neobabilonese.

Inoltre, tutti i riscontri storici conseguenti, sia biblici sia archeologici, risulterebbero pieni di incongruenze inaccettabili (se Evil-Merodac «non» avesse effettivamente regnato per 20 anni e si tentasse «oggi» di inserirne il suo regno nella cronologia attuale).

Similmente.. Se il fantomatico *Kandalanu non avesse regnato (come è stato di fatto), mentre neppure avesse regnato per 20 anni ordinali il re Evil-Merodac, allora il «vuoto storico» del periodo diverrebbe discordante con circa 40 anni di informazioni incomplete e anacronistiche.

Il fatto stesso che la presenza delle registrazioni relative al regno del fantomatico *Kandalanu, sortisca oggi diverse incongruenze e vuoti storici specifici (battaglie o eventi specificamente registrati a tale re), producendo incertezza su quali re Assiri regnassero effettivamente in quello stesso periodo, trovandosi in disaccordo perfino con le informazioni storiche della bibbia, porta a tenere conto della forte possibilità che tale regno (del *Kandalanu) non fosse realmente stato regnato su Babilonia per quegli anni che gli sono attualmente attribuiti.

Contro prova di tutto questo, è proprio il fatto che il «ripristino del tempo effettivamente regnato da Evil-Merodac», trova concordi le fonti storiche che furono registrate e che ci sono pervenute originarie o genuine (non alterate anticamente), in primis le informazioni storiche della stessa Bibbia, e trova corrispondenti pure molti fenomeni astronomici che sono repertati in ben tre importanti diari, (BM 32312, VAT 4956, BM 33066) oltre alle tavole delle LBAT che qui sono presentate come fonte esaminata (dopo ovvio ripristino di originale assegnazione).

In breve, non si sarebbe potuto ripristinare i venti anni regnati per Evil-Merodac, se di fatto non fossero stati precedentemente anche cancellati dopo che fossero stati regnati realmente.

Nello stesso modo, non si sarebbe potuto «cancellare» i falsi 20 anni di regno del falso *Kandalanu, se di fatto tale re *Kandalanu li avesse realmente regnati o se essi non fossero stati effettivamente «aggiunti», seppure in modo virtuale, attraverso il fittizio regno preteso da Assurbanipal su Babilonia.

La presentazione delle LBAT come fonti qui presentate, dimostrano bene che il ripristino del regno di Evil-Merodac sia un atto «storico» dovuto.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In diapositiva, è la fonte che riguarda la LBAT 1413 (BM 41985) con veduta del coccio e della relativa rappresentazione in LineArt.

Registra sei eclissi di Luna. Quattro delle quali come «osservate» e due come «previste» o calcolate.

Quella del primo anno di Nabonassar, del 747bc (-746 astronomico) della famiglia Saros n° 31, è della stessa famiglia di Saros di quella di Tolomeo occorsa nel secolare 621bc e che nel suo: [Almagest, V, 14; (trans. Toomer 1984, pag. 523)] l’astronomo registra (erroneamente) come occorsa durante il quinto anno del regno di Nabopolassar.

Di fatto, questa eclisse parziale di ombra del 621bc, detta «di Tolomeo», occorse veramente durante l’astronomico -620 ma in occasione del quarto anno del regno di Nabucodonosor II.

Tolomeo usò il primo anno del regno di Nabonassar, riferito con eclissi registrate come osservate, quale punto di partenza della sua lista dei re e associò le sue assegnazioni di regno per i re successivi in sequenza, partendo da tale anno primo di Nabonassar.

La lista che ne risulta, basata su una notazione di calendario egiziano e non babilonese, è evidentemente inesatta, inficiata da diverse discrepanze quando sia confrontata con diverse e alternative fonti storiche del periodo, in primis con le informazioni storiche della Bibbia stessa.

Resta comunque una documentazione molto utile per il periodo qui preso in esame.

monseppe2
[Edited by monseppe2 3/1/2016 3:06 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/15/2014 9:28 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_02



Nella diapositiva sono illustrati:

Il testo traslato dal cuneiforme del coccio,
Il testo tradotto in inglese dello stesso,
La Tavola delle Eclissi (datate da Hunger) che vi furono registrate.

«GAR e ád» sono termini che riferiscono un evento di eclisse di luna.
In rigo Obverse 3, non riesco a leggere né sul coccio (la foto) né sul LineArt, come sia stato letto e tradotto il valore di 2.10.

Sono aggiunti in questa diapositiva anche due suoi commenti acclusi nella documentazione che si trova nel sito www.caeno.org dal quale sono state prelevate.

monseppe2
[Edited by monseppe2 3/1/2016 3:12 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/15/2014 9:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_03



La Nasa cataloga con questi dati le eclissi che sono state registrate nel reperto qui presentato come «fonte», la LBAT 1413 o BM 41985.

-0746 Feb 06 01:33 P 31 0.490 2.032 0.917 103m - Eclisse di Nabonassar | (osservata a inizio 1° anno di Nabonassar)
-0746 Aug 02 00:54 T 36 -0.470 1.998 1.025 95m 12m Osservata | durante il primo anno di Nabonassar.

-0745 Jan 26 01:50 T+ 41 -0.222 2.514 1.418 113m 46m Osservata (verso la fine del primo anno di Nabonassar)
-0745 Jul 22 15:29 T- 46 0.270 2.384 1.372 106m 42m Osservata (durante il secondo anno di Nabonassar)

-0744 Jan 15 08:04 P 51 -0.912 1.222 0.179 48m - Non visibile da Babilonia per orario diurno (fine 2° di Nabonassar)
-0744 Jul 10 23:52 N 56 1.073 0.938 -0.127 - - Non definibile (N) di solito, di penombra parziale. (3° di Nabonassar)

Tra l’eclisse di Nabonassar (del 747bc con Saros 31) e quella di Tolomeo (del 621bc con Saros 31 ) intercorrono 7 cicli di Saros di eclissi di Luna pari a 7 per 18 anni e 11 giorni = 126 anni e 77 giorni circa (il “circa” dipende dalle notazioni che cambiano il giorno verso la mezzanotte).

-0620 Apr 22 02:11 P 31 0.917 1.236 0.146 46m - Eclisse di Tolomeo < (Stesso Saros 31 ma di Tolomeo, del 621bc)

Tolomeo, nell’assegnare i nomi dei re regnanti in ogni periodo seguente il primo anno di Nabonassar, si affidò (giustamente, per quel tempo) alle informazioni storiche (e astronomiche) che erano in suo possesso.

Sulla base di suddette informazioni, a Tolomeo risultava che dopo la morte Shamash-shuma-ukin regnasse su Babilonia, per 22 anni, un re col nome di “*Kandalanu” e lo registrò in ordine sequenziale al figlio di Esarhaddon (Shamash-shuma-ukin) e fratello di Assurbanipal, riempiendo così inconsapevolmente il vuoto storico creato da Adda-gruppi con lo spostamento ventennale di assegnazione di regno per i re Nabopolassar e Nabucodonosor II.

Tolomeo non poté accorgersi dell’errore in quanto, nel proseguire le sue assegnazioni dei re successivi, sempre su documentazioni a lui note, (probabilmente di Beroso) trovò ragionevole corrispondenza con i soli due anni di regno che furono lasciati da Adda-gruppi al figlio di Nabucodonosor II, Evil-Merodac, dopo che lei ne ebbe cancellati i successivi 20 anni di storia del regno effettivamente regnati da quel re (579bc – 560bc).

Tantomeno, neppure si accorse di aver assegnato al *Kandalanu (Alias Assurbanipal) almeno un anno di regno in più, non essendo forse a conoscenza di un anno senza un re su Babilonia fra la morte di Aššur-etillu-ili il quale fu messo a regnare (regnò per tre anni) come vero Kandalanu e successore di Shamash-shuma-ukin, suo zio, dallo stesso Assurbanipal re d’Assiria.

Questo errore di Tolomeo, è pure riconosciuto o identificato dalla lista dei re di Uruk che al *Kandalanu assegna soli 21 anni di regno.
Con (asterisco *) associato al *Kandalanu, segnalo il falso Kandalanu, ovvero lo stesso Assurbanipal che essendo in quel tempo re d’Assiria, pretendeva di regnare pure su Babilonia sulla quale era ormai stato riconosciuto come re, il Caldeo Nabopolassar.

In sintesi, i due anni non regnati di Evil-Merodac più l’anno senza regno su Babilonia, andarono a compensare (come assegnazione di regno) i tre anni non registrati da Tolomeo per il regno di Aššur-etillu-ili, il “veroKandalanu registrato poi nel BM 86379 rigo 24.

Nella mia cronologia ripristinata dei regni del periodo preso in esame, riposizionando i 20 anni di regno effettivamente regnati da Evil-Merodac (579bc – 560bc), l’eclisse del 621bc corrisponderà, giustamente, al quarto anno di regno ufficiale di Nabucodonosor II e non al quinto di Nabopolassar (che è giustamente assegnabile solo al secolare 641bc), diversamente, quindi, da come registra Tolomeo nel suo Almagesto.

monseppe2


[Edited by monseppe2 3/1/2016 3:32 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/15/2014 9:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_04




La foto sopra a sinistra, illustra l’eclisse del primo anno di Nabonassar del 747bc come fu osservata da Babilonia e com’è elaborata con il programma per astronomia che io uso nelle mie ricerche e verifiche astronomiche; «RedShift6».

Confrontata con la diapositiva precedente, o come la elabora la Nasa, con RedShift6 si osserva una buona corrispondenza del risultato mostrato.

L’angolo della falce del disco lunare che resta non coperta dall’ombra, è necessariamente diverso da quello indicato dalla Nasa, la quale calcola gli eventi di eclissi come osservati in modo Geodinamico e riferiti col T.D. (Tempo Dinamico terrestre).

La stessa eclisse di Luna, osservata da un’altra località, se non si trova sulla linea o punto Geodinamico, mostrerà (nel caso delle eclissi di Luna) la stessa copertura di ombra (per la fascia centralizzata dell’eclisse) ma con una diversa posizione dello spicchio non coperto della luna per una stessa eclisse quando essa fosse parziale o distante dal punto Geodinamico.

Questo particolare vale più specificamente per la copertura del sole nelle eclissi di sole parziali o totali. In località che sia fuori del campo di ombra totale (o dal punto Geodinamico) molto ristretto per le eclissi di sole, la parte di falce del disco che resta illuminata del sole e l’angolazione della sua falce, variano in base alla località di osservazione e sono relative alle coordinate del posto.

La foto in alto a destra, è ciò che invece mi elabora il programma TheSky6 al momento di mostrare la fase «centrale» dell’eclisse come osservabile da Babilonia.

È mostrata una luna che è al momento del suo tramonto, (o in sua ultima visibilità) e a mala pena tocca la «penombra» del cono d’ombra della terra, mentre la stessa locandina di eclisse centrale la specifica come «parziale di ombra».

In rosso, è la misura (quasi 2 gradi in diagonale) per la quale la Luna è calcolata da TheSky6 fuori della posizione che avrebbe dovuto avere secondo gli elaborati della Nasa (il centro della Luna dovrebbe essere nell’angolo superiore sinistro del quadratino di misura rosso, come è ben indicato dalla freccia gialla), e il cerchio bianco rappresenterebbe la posizione che avrebbe dovuto essere elaborata per la Luna in questa fase di eclisse centrale.

Si noti l’orario nella locandina del tempo rispetto all’orario elaborato da RedShift6.
Si riscontra uno sfasamento temporale della posizione della luna di almeno circa tre ore, o un grado e mezzo (tre diametri lunari) se conteggiato col movimento che la Luna opera verso Est rispetto alle stelle della volta celeste.

La foto in basso a sinistra, mostra l’elaborato alla richiesta di calcolare la posizione «Centrale» dell’eclisse.
TheSky6 la mostra come possibile «Totale» a dispetto della sua locandina che, in celeste, la definisce: «Partial Lunar» ma pure, come orario, la darebbe come non visibile da Babilonia (particolare indicato dalla freccia bipunta rossa).

Per capirci: Un’eclisse di luna può occorrere nella sua fase centrale o massima, sia con copertura «totale» sia con copertura solo «Parziale».

Da questa fase massima, secondo il punto di osservazione, la copertura della luna potrà essere solo minore e angolata diversamente da quella osservabile nel punto geodinamico o centro dell’eclisse.
Pertanto, un programma che la calcoli come totalmente coperta mentre il fenomeno massimo è realmente parziale, denota certamente scarsa precisione nei calcoli eseguiti.

Certamente mi si dirà che sia solo una questione di errata rappresentazione grafica; in ogni caso, ciò che mostra il programma induce in errore colui che su di esso dovesse determinare o meno una precisa posizione della luna.

In breve, RedShift6 calcola posizioni astronomiche per la luna di quel periodo, che sono in accordo con le elaborazioni per lo stesso evento effettuate dalla Nasa, oltre che ad essere in accordo con le informazioni astronomiche risultanti dalle verifiche delle righe del VAT 4956 stimato per la sua reale data di osservazione in occasione del secolare 587bc e durante il 38esimo anno di regno per Nabucodonosor su Babilonia.

Diversamente, TheSky6, mostra ciò che è stato illustrato in questa diapositiva.

Non dovrebbe essere difficile capire a quale programma si a meglio «affidarsi».

monseppe.

[Edited by monseppe2 3/1/2016 3:47 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 8:16 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_05



Perché tratto qui un argomento (l’eclisse del 568bc) che sembra essere fuori tema con la presentazione delle fonti esaminate?
Per il fatto che, parlando di eclissi, è necessario pure comprendere quanto sia affidabile o preciso il programma che si sta usando per verificarle.
Detto questo, mi risulta che:

L'eclisse che è descritta nel VAT 4956 al rigo Obverse 17, occorse realmente visibile in Babilonia il giorno 4/5 Luglio del 587bc, in occasione del 38esimo anno di regno per Nabucodonosor su Babilonia.
Tale eclisse era di Saros n° 49 e non 59, come è attualmente considerata se si stima il reperto VAT 4956 per il 37esimo anno di Nabucodonosor in occasione del 568bc.

Secondo l’elaborato usato da Sachs ma nella moderna versione di TheSky6, il giorno 4 Luglio, alle L.T. 19:15, in modalità di «vista a occhio nudo da Babilonia» nel 568bc, sarebbe stata osservabile un’eclisse di Luna.

Eppure, l’attuale stima accreditata del VAT 4956 per il 568bc come 37esimo anno di regno di Nabucodonosor II, definisce tale eclisse del 568bc come «non visibile da Babilonia»

Un’eclisse di Luna, di ombra parziale, nel 568bc in effetti occorse il 4 Luglio ma secondo la Nasa fu visibile solo nell’emisfero opposto a quello di Babilonia, e pertanto non poteva essere visibile da Babilonia in nessun momento; questa circostanza dimostra qualche problema per il programma TheSky6 nel rappresentare la Luna in posizione astronomica corretta almeno per il periodo Neobabilonese.
Nell’elaborato della Nasa, infatti, tutta la Mesopotamia è segnalata in zona scura, ovvero in area di non visibilità del fenomeno astronomico da tali località.

Sempre pur essendo settato con le coordinate di Babilonia, TheSky6, e con la data per l’eclisse, il 4 Luglio del 568bc, nella foto in basso a sinistra, dal programma usato da Sachs è elaborata un’eclisse (errata) di Luna di ombra parziale «visibile» al suo sorgere alle ore L.T. 19:15, da Babilonia.

Un’ora dopo (vedi foto piccola inserita in quella in alto al centro), il programma mi elabora la Luna (eclissata parziale in ombra) e nella stessa posizione calcolata dalla Nasa ma con un orario locale di possibile visibilità; cosa, questa, che la dimostra come certamente errata come presentazione astronomica elaborata per la posizione della Luna a quelle coordinate e condizioni (in L.T.).

La stessa elaborazione, stimata 9 ore più tardi, sempre con il programma TheSky6, non calcola più l’eclisse di luna fino al momento che la Luna stessa sia tramontata; infatti il cono d’ombra tramonterebbe diverse ore prima della Luna (foto in basso al centro).

In pratica, sembra che il programma TheSky6 ignori le coordinate locali (L.T.) per quanto riguarda la rappresentazioni delle eclissi ma neppure sembra mostrare correttamente come orario quelle TD o del punto geodinamico (che in L.T. con coordinate di Babilonia dovrebbero darla sempre non visibile).

Pertanto, stando ai risultati di TheSky6, io dovrei dire che: la sera del 4 Luglio del 568bc, da Babilonia, fu osservabile un’eclisse di Luna.

Confrontando l’elaborato di TheSky6 con quello elaborato dalla Nasa per lo stesso evento, quindi, si riscontrano gravi discrepanze, anche di orario (TD o L.T.) che rendono ben dubbia l’affidabilità del programma qui testato per il calcolo della posizione della Luna, almeno per quel lontano periodo di tempo.

Restando il problema, così come lo riscontro, sono costretto a considerare che esso non sia un programma idoneo per effettuare una seria e accurata verifica della posizione della luna per il periodo Neobabilonese.

Le misure del DKD precedente all’eclisse non osservata nel 568bc poi, anche se misurate in altezza della luna al sorgere del sole, non corrispondono bene ai 7 gradi e trenta primi registrati nel VAT 4956; inoltre, anche contate come le conta Sachs, al mattino del giorno secolare 5, ovvero (come numero) il giorno dopo l’eclisse registrata dalla Nasa) e in tempo di rotazione terrestre (o na) la luna è calcolata da TheSky6 che tramonta dopo quasi 40 minuti o con dieci gradi dal sorgere del sole, contro i circa 29 minuti o 7 gradi e 30 primi registrati nel reperto.

Diversamente, il programma RedShift6 mi ha dato prova di maggiore precisione e affidabilità quando sia confrontato con i dati della stessa Nasa.

Il DKD precursore di eclisse nel 587bc fu di circa 3 gradi alla sera, a fine del 14° giorno, e poco dopo, alla prima apparizione di Saturno, la luna fu misurabile in quindicesimo giorno essere alta 7 gradi e 30 primi come registrati nel diario astronomico.
L’argomento del DKD è trattato nella riga obverse 17 del diario già presentata in questo forum o nel sito web.

Resta «ovvio» che io prediliga come programma di verifica RedShift6 mentre è messa in dubbio l’accuratezza delle misure per la Luna effettuate con TheSky6; e questo dubbio vale anche per tutta la verifica a suo tempo effettuata da Sachs (e da H. Hunger) in relazione al VAT 4956 e alla sua datazione stimata al 568bc.

monseppe2.
[Edited by monseppe2 3/1/2016 4:07 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 8:48 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_06



Continua la lista LBAT delle Eclissi.

Purtroppo la lista delle eclissi è fitta e le indicazioni colorate da me aggiunte, necessarie per indicarne alcune importanti, diventano un poco invasive ma spero di averle indentate bene.
Per comprenderle meglio potete confrontarle con quelle aggiunte nel relativo testo tradotto in diapositiva_09.

Ho evidenziato con la freccia piena verde l’eclissi del 555bc (-554 astronomico) registrata nel reperto BM 32234 che è correttamente associabile al primo anno di Nabonedo come re su Babilonia; riferimento che ovviamente ha valide ragioni di essere esatto, in quanto riguarda il figlio di Adda-gruppi.

L’eclisse del 25 ottobre 668bc (-667 astronomico), che nella fonte è stata stimata da Hunger per il 15 Ottobre -666 astronomico (o 667bc), dovrebbe invece riferirsi al -667 astronomico (o 668bc; scusate lo sforzo mentale che devo far fare a chi legge). L‘ho indentata con le frecce piene viola per mostrare la contemporaneità dei regni (2condo) di Assurbanipal su Assiria e di Shamash su Babilonia.

Ad essa, a fine secondo anno di regno, seguiva la sua eclisse opposta (sei mesi lunari o 177 giorni dopo) del 21 Aprile del 667bc; anch'essa «visibile» (indicata dalla scritta e freccia viola), ovviamente anch’essa in anno diverso, anche se è suggerita da Hunger come essere del -665 o 10 aprile 666bc.

Ricordo che Hunger nello stimare l’eclisse occorsa, ha dovuto seguire le cronologie indicate da Tolomeo, da Beroso e da Adda-gruppi; pertanto che giunga a conclusioni diverse dalla vera cronologia occorsa, è almeno ovvio.

Notate che il secondo anno ivi registrato, è archeologicamente associato a Šamáš-šuma-ukin ma potrebbe benissimo essere anche riferito (come eventi astronomici, se non fosse noto il nome del re) a suo contemporaneo fratello Assurbanipal, mentre era re su Assiria (almeno fino al 650bc).

Le due eclissi indicate nel BM 32234 con le piccole frecce celesti in basso, pur essendo occorse in quel secolare anno 591bc (o astronomico -0590), sarebbero da assegnare al 34esimo anno del regno di Nabucodonosor su Babilonia anche se, attualmente, 34 meno 20, sono accreditate per il suo 14esimo anno di regno.

Le due frecce piene celesti (unite dalla freccia bipunta gialla) che indentano il 632bc (o 24 Maggio del -631 astronomico) illustrano la contemporaneità del regno di Assurbanipal su Assiria con quello di Nabopolassar su Babilonia durante la caduta di Ninive; ovviamente con il rispettivo diverso numero di anno di regno per ogni singolo ma contemporaneo re.

Con la freccia piena rossa, ho indicato un altro importante riferimento.
L’eclisse di luna osservata nel 537bc (-536 astronomico), anno durante il quale gli esiliati ebrei poterono fare ritorno in patria, arrivandovi proprio all’inizio di quel settimo mese durante il quale occorse l’eclisse di Luna del 537bc.

(Esdra 3:1) 3 Quando arrivò il settimo mese, i figli d’Israele erano nelle [loro] città. E il popolo si raccoglieva come un sol uomo a Gerusalemme.

Il settimo mese era Tašritu o Tishri (Settembre/Ottobre) ed era di Mercoledì/Giovedì.
Quel mese ebraico iniziava dopo il novilunio del giorno 3 ottobre di quel 537bc mentre il primo giorno del mese, anche secondo il calendario babilonese, era contato direttamente alla sera del giorno 4 Ottobre.

Poiché l’esilio durò dalla distruzione (e fuga in Egitto del rimanente che era in Giudea) alla riedificazione dell’altare a Geova, tempo perché si compissero i settanta anni nel loro completo, è normale che possa corrispondere bene anche per «tutti i sabati» che il paese doveva scontare.

(2 Cronache 36:20, 21) ...Per di più, portò via prigionieri a Babilonia quelli che rimanevano dalla spada, e divennero servitori suoi e dei suoi figli finché cominciarono a regnare i reali di Persia; 21 per adempiere la parola di Geova per bocca di Geremia, finché il paese non ebbe scontato i suoi sabati. Tutti i giorni che giacque desolato osservò il sabato, per compiere settant’anni.

Il giorno di Sabato 9 Agosto del 607bc, Nebuzaradan iniziò la distruzione del tempio e della città di Gerusalemme. Ragionevolmente, quindi, esattamente settanta anni dopo (per quanto riguarda i sabati), giunti gli esiliati liberati in Gerusalemme, adempirono tale periodo col ripristino delle usanze precedenti.

(Levitico 16:29) 29 “E deve servire per voi come statuto a tempo indefinito: Nel settimo mese, il decimo [giorno] del mese, dovete affliggere le vostre anime, e non dovete fare nessun lavoro, né il nativo né il residente forestiero che risiede come forestiero in mezzo a voi.

il decimo giorno, dopo quel Mercoledì 3/4 ottobre del 537bc, cadeva giustamente di Sabato.
Quel sabato che evidentemente concluse anche i settanta anni che li riguardavano, e che era cominciato a contarsi dall’inizio della distruzione del tempio e della città di Gerusalemme, è databile al Sabato 13 Ottobre 537bc. (Le date sono state calcolate in modo astronomico, tramite il Julian Date).

(Esdra 3:2-4) ...E Iesua figlio di Iozadac e i suoi fratelli i sacerdoti e Zorobabele figlio di Sealtiel e i suoi fratelli si levavano ed edificavano l’altare dell’Iddio d’Israele, per offrirvi sacrifici bruciati, secondo ciò che è scritto nella legge di Mosè l’uomo del [vero] Dio. 3 Stabilirono dunque fermamente l’altare nel suo proprio posto, poiché su di loro [venne] lo spavento a causa dei popoli dei paesi, e offrivano su di esso sacrifici bruciati a Geova, i sacrifici bruciati della mattina e della sera. 4 Quindi tennero la festa delle capanne secondo ciò che è scritto, con i sacrifici bruciati di giorno in giorno in numero conforme alla regola di ciò che era dovuto per ciascun giorno.

Questa eclisse del 537bc che indenta il «mese, Ottobre» (non il «giorno») di arrivo a Gerusalemme per gli esiliati Giudei liberati, è registrata come «osservata» nel BM 32234 Obverse V, 4-10.
La Nasa la cataloga in eclisse totale di Luna come segue:

-0536 Oct 17 04:29 T- 47 0.179 2.599 1.493 114m 48m

Da Babilonia, questa eclisse fu visibile come fenomeno di ombra parziale mentre la Luna stava tramontando al sorgere del sole.
Da Gerusalemme, che ha un fuso orario due ore più a Ovest, dovrebbe essere stata vista come totale o quasi.

Devo ricordare, che la «data (o anno astronomico)» che è segnata alle eclissi in queste liste o «fonti», è comunque sempre «ricostruita», anche se spesso in modo corretto, basandosi sulla descrizione del fenomeno di eclisse e in base alla relativa corrispondenza con la verifica astronomica del periodo più probabilmente occorso; esempio ne è il secondo anno di Šamaš che è diverso da quello stimato da Hunger che lo basa riferendosi alla cronologia di Tolomeo e/o di Beroso e/o Adda-gruppi.

Le assegnazioni di regno o del regnante in quel preciso evento astronomico, sono invece stimate in base agli anni registrati nel reperto, dove siano leggibili o siano essi attendibili.

Pertanto, fermo restando il reale anno di regno inciso sul coccio, a motivo delle possibili alterazioni storiche e documentali che furono operate anticamente in quel particolare periodo, diventa necessario verificarne ogni volta la corretta assegnazione del re e del suo anno di regno effettivo, confrontandolo con altre informazioni storiche possibilmente più affidabili (come per esempio con le informazioni storiche della Bibbia, qui riferite in tal senso).

18 anni e 11 giorni prima dell’eclisse del 537bc (freccia piena rossa), occorse nel 555bc (freccia piena e scritta verdi) un’eclisse della stessa famiglia di Saros (n° 47), che identifica in 18 anni e 11 giorni l’intervallo di tempo fra i due eventi astronomici.
La Nasa cataloga quella del 555bc come segue:

-0554 Oct 06 20:30 T- 47 0.164 2.626 1.520 115m 49m

Il giorno 22 Aprile del 555bc, o 24° giorno del primo anno di regno di Nabonedo, iniziato con Nisannu, al tramonto di Aldebaran, la principale stella della costellazione del Toro, Marte era posizionato fra le corna alte del Toro mentre Venere, che era nella sua massima elongazione Ovest, era posizionato dentro i Gemelli (la data sopra citata fa riferimento al primo giorno del mese di Nisannu del 587bc).

Come già ho mostrato altrove, dopo un GoalYear di 32 anni contato appunto dal 555bc e verificato con le informazioni astronomiche del primo giorno di Nisannu descritte in prima riga obverse del VAT 4956 interpretato come osservato durante il 587bc, i due pianeti Marte e Venere sono nel 587bc nella stessa posizione astronomica compatibile con quella di pari data del 555bc.

Che cosa significa:

Essendo conteggiabili 32 anni solari dal 22 Aprile 555bc al 22 aprile 587bc, stimando il VAT 4956 per il secolare 587bc, come suggerito per il 38esimo anno di regno per Nabucodonosor e seguendo le informazioni storiche della bibbia, Marte è misurabile mentre tramonta 56 minuti dopo il tramonto della luna osservata in Babilonia, e la traccia che segna una misura di 14° (riferibile a Marte) è possibilmente leggibile nel reperto VAT 4956 a fine riga Obverse 1.

Indubbia, è pure la contemporanea posizione di Venere in massima elongazione ovest mentre è dentro i Gemelli durante il 22 Aprile del 587bc.

Nel reperto VAT 4956, la traccia che segna l’anno del re, non è un 17 o un 18 ma è un 37/38esimo anno che sembra essere leggibile come 37esimo anno solo a motivo del fatto che fu inciso in modo anomalo mentre lo scriba stava imprimendo il segno numerico (8) delle unità.

Dal momento che esatti 177 giorni prima del 4 Luglio del 587bc, occorse l’Eclisse dell’otto Gennaio 587bc, diventa ovvio che la segnatura di 17esimo anno per l’anno del re ivi registrato in occasione di tale evento astronomico, sia stata alterata nella ricopiatura degli originali documenti che certamente la registravano, nel coccio originale, per il 37esimo anno del regno di Nabucodonosor II.

L’eclisse del giorno otto Gennaio del 587bc, lascia alla data del 555bc solo un intervallo di 32 anni poiché è astronomicamente legata alla sua opposta del 4 Luglio del 587bc; eclisse di Luna compatibile con le registrazioni del VAT 4956 in rigo obverse 17.

In tempi antecedenti al Neobabilonese, la dizione per «eclisse che non si verificò» o eclisse calcolata, era un semplice «šá DIB (che passa oltre)» e non vigeva ancora la regola «persiana» di invertire l’ordine del «sin (luna)» nella dizione dell’eclisse.

Perciò, non può essere corretto definire che l’eclisse del 4 Luglio del 587bc, se associata al VAT 4956, e al trentottesimo anno di Nabucodonosor, debba definirsi come «non occorsa».
Il diario VAT 4956 la registra come «osservata».

Queste situazioni obbligano il reinserimento storico dei 20 anni di regno che furono depennati da Adda-gruppi al re Evil-Merodac (587bc (uno) + 5 + 2 + 20 + 4 = 32 anni (solari) al 555bc).

Probabilmente gli esiliati che avevano deciso di tornare in Giudea, fecero i preparativi e partirono dopo il seguente evento del secolare 537bc:

-0536 Apr 23 14:27 T+ 42 -0.222 2.448 1.485 104m 45m

Ci fu un’eclisse di Luna che fu visibile da Babilonia come parziale di ombra al tramonto della Luna (L.T. 18:32) del 23 Aprile del 537bc di Saros n° 42.

177 giorni (o sei mesi lunari) dopo questa eclisse di luna del 23 Aprile del 537bc, osservata da Babilonia, seguì la sua «opposta» di Saros 47, nel mese che gli esiliati giunsero a Gerusalemme radunandosi insieme.

-0536 Oct 17 04:29 T- 47 0.179 2.599 1.493 114m 48m

Questa eclisse del 17 ottobre 537bc, è anche della stessa famiglia di Saros n° 47 come quella del primo anno di Nabonedo nel 555bc, essendo occorsa 18 anni e 11 giorni dopo l’inizio del suo regno.

Un Exeligmos di 54 anni e 33 giorni prima di essa, o prima del 17 Ottobre del 537bc, fu osservata da Babilonia anche la sua originaria gemella del 4 settembre del 609bc, catalogata dalla Nasa come segue:

-0608 Sep 03 21:31 T- 47 0.076 2.786 1.684 117m 52m < Registrata come osservata nel BM 32234 Obverse I, 1-8.

537bc meno 609bc contano 72 anni interi, e due anni dopo il 609bc (e quindi dopo l’assedio di 18 mesi), nel 607bc, cadeva Gerusalemme nelle mani di Nabucodonosor II.

Poteva essere quel 609bc l’anno di regno che è attualmente accreditato come 17esimo anno di Nabopolassar?

O quel 609bc era proprio il 16esimo anno di regno per Nabucodonosor II?

È la bibbia stessa, che con le sue informazioni storiche (veritiere) mi aiuta a comprendere quale re regnasse in quel secolare 609bc, o due anni prima del 607 a.e.v.
In essa è contenuta la seguente informazione che fu espressa in modo profetico ma che ebbe poi un reale riscontro storico:

(Geremia 25:12) 12“‘E deve accadere che quando i settant’anni si saranno compiuti chiederò conto al re di Babilonia e a quella nazione’, è l’espressione di Geova, ‘del loro errore, sì, al paese dei caldei, e certamente ne farò distese desolate a tempo indefinito.


Chi era il re di «Babilonia» al quale faceva riferimento quel periodo di 70 anni?
Poteva essere Nabopolassar che era appunto Caldeo?

Nabopolassar morì dopo 21 anni di regno, e secondo la cronologia ora accreditata, ciò fu nel 605bc.
Dal 609bc, alla sua morte furono 4 anni.
Quarantatré anni regnò poi Nabucodonosor, e fanno 47 anni.
Due anni sono assegnati da Adda a Evil-Merodac, e fanno 49 anni.
Quattro anni li regnarono poi Neriglissar e suo figlio Labashi, e fanno 53 anni.
Dopo i diciassette anni di Nabonedo, Ciro II, nel 539bc, conquista Babilonia, e fanno 70 anni.

Frettolosamente «qualcuno» potrebbe dire che fu proprio Nabopolassar il re al quale riferiva Geremia, additando la sua completa conquista d'Assiria con la sconfitta del re Aššûr-Uballit, appunto durante il 16/17esimo anno del suo regno, divenendo così la potenza mondiale (babilonese) che poi avrebbe desolato Giuda.

Questa è solo una libera interpretazione che non tiene conto del contesto biblico e di ciò che realmente Geremia stava profetizzando.
Il «re» del quale riferiva Geremia, chi fosse realmente, lo dichiara «storicamente» un altro «testimone»:

(Esdra 5:12) 12 Comunque, siccome i nostri padri irritarono l’Iddio dei cieli, egli li diede in mano a Nabucodonosor re di Babilonia, il caldeo, ed egli demolì questa casa e portò il popolo in esilio a Babilonia.

Quello fu il «loro errore, sì, al paese dei caldei,» compiuto da tale re «il caldeo» citato specificamente da Esdra;

Fu Nabucodonosor!

Non fu Nabopolassar, colui il quale era stato chiamato a compiere un atto punitivo verso i ribelli Giudei ma fu Nabucodonosor II il quale anche andò ben oltre il suo «mandato» che era anche quello di punire i popoli che erano nemici d’Israele, oltre a quello di punire lo stesso popolo di Geova che si era comportato in modo ribelle:

(Geremia 27:6, 7) 6 E ora io stesso ho dato tutti questi paesi in mano a Nabucodonosor re di Babilonia, mio servitore; e gli ho dato perfino le bestie selvagge del campo perché lo servano. 7 E tutte le nazioni devono servirlo, sì, lui e suo figlio e suo nipote, finché venga il tempo anche per il suo proprio paese, e molte nazioni e grandi re lo dovranno sfruttare come servitore’.

In che senso fu un «errore» del quale avrebbe dovuto rendere conto?
Egli, Nabucodonosor II, andò oltre il suo mandato, distruggendo anche il tempio di Geova e la città sulla quale era invocato il suo nome. Lo testimonia pure Giuseppe Flavio in «antichità giudaiche, Libro X:144».

«Allora il re di Babilonia mandò il suo generale Nebuzaradan a Gerusalemme per saccheggiare il tempio, ordinandogli pure di bruciarlo e così pure il palazzo, e distruggere inoltre completamente la città e di traferire il popolo a Babilonia».

(2 Re 25:8, 9) 8 E nel quinto mese, il settimo [giorno] del mese, vale a dire nel diciannovesimo anno del re Nabucodonosor re di Babilonia, Nebuzaradan capo della guardia del corpo, servitore del re di Babilonia, venne a Gerusalemme. 9 Ed egli bruciava la casa di Geova e la casa del re e tutte le case di Gerusalemme; e bruciò col fuoco la casa di ogni uomo grande.

Di questo «errore» o mancanza di rispetto per la santità del Dio dei giudei, quel re «Nabucodonosor», attraverso la sua progenie «sì, lui e suo figlio e suo nipote, finché venga il tempo anche per il suo proprio paese», a suo tempo o dopo settanta anni, la sua progenie avrebbe dovuto rendere conto a Colui che stava servendo. In modo figurativo ma storico, Geremia stesso registra la denuncia e l’errore del re di Babilonia.

(Geremia 51:34, 35) 34 “Nabucodorosor re di Babilonia mi ha divorato; mi ha gettato nella confusione. Mi ha posto come un vaso vuoto. Mi ha inghiottito come una grossa serpe; ha riempito il suo addome delle mie cose piacevoli. Mi ha sciacquato via. 35 ‘La violenza fatta a me e [al] mio organismo sia su Babilonia!’ dirà l’abitatrice di Sion. ‘E il mio sangue sia sugli abitanti della Caldea!’ dirà Gerusalemme”.

Notate la precisione: Lui, (Nabucodonosor), suo figlio (Evil-Merodac), suo nipote (Baldassarre, figlio di Nitocri, forse la primogenita figlia di Nabucodonosor che sposò Nabonedo).

Se si considerasse Nabopolassar come il «re (Lui)» che doveva rendere conto, il figlio sarebbe Nabucodonosor, e il nipote sarebbe Evil-Merodac, ma i settanta anni non finirono nel 560bc, quando effettivamente Evil-Merodac morì. È evidente che i settanta anni non potevano riferirsi a Nabopolassar.

Mentre il giudizio per il popolo di Geova ebbe inizio dal 607bc, con la fuga in Egitto degli ultimi esiliati (verso Ottobre/Novembre), Il «servizio» che il re di Babilonia doveva compiere per Geova sarebbe iniziato ben prima, appunto nella parte finale del 609bc, quando definitivamente, per la seconda volta, Nabucodonosor, nel suo 17esimo anno di regno dalla sua «ascesa», pose il definitivo assedio alla città santa, Gerusalemme, dopo aver respinto il tentativo egiziano condotto da Faraone Hofra di aiutare i Giudei.

La battaglia è evidentemente quella riferita nel BM 33041, con l’evento che è attualmente attribuito come occorso sotto il faraone Amasis, su lettura di un logo letto come «a» invece di come «e» e a motivo dell’anno del re che fu evidentemente ricopiato con l’anno 37esimo di Nabucodonosor, in luogo del 17esimo (da sua ascesa), essendo il reperto originariamente certamente scritto da informazioni di origine giudaiche.

Pertanto, dalle informazioni storiche della bibbia, si hanno così le registrazioni di due periodi di 70 anni.
Uno fu riferito direttamente a Nabucodonosor e alle Nazioni che osteggiavano il popolo di dio e l’altro, più specifico, fu per il popolo ribelle al suo divino Re Geova; il popolo Giudaico.

Quello riferito a «Nabucodonosor» e alla sua progenie caldea, iniziò nel 609bc e si concluse settanta anni dopo, con la morte di Baldassarre, figlio di Nabonedo e di sua moglie Nitocri, la figlia di Nabucodonosor II, quando Ciro il grande nel 539bc conquistò Babilonia e ne uccise tale re discendente di Nabucodonosor (per parte di madre, anche se era figlio dell’assiro Nabonedo); «finché cominciarono a regnare (su Babilonia) i reali di Persia» ovvero fino al 539bc!

Questi settanta anni «per Nabucodonosor» iniziati nel 609bc, obbligano il ripristino dei venti anni di regno poi regnati realmente da Evil-Merodac fra il 579bc e il 560bc, necessari per arrivare correttamente a «Fino a che cominciarono a regnare i reali di Persia». Appunto nel 539bc, su Babilonia…

(Isaia 44:28-45:1) ...Colui che dice di Ciro: ‘È il mio pastore, e tutto ciò di cui mi diletto adempirà completamente’; perfino nel [mio] dire di Gerusalemme: ‘Sarà riedificata’, e del tempio: ‘Saranno gettate le tue fondamenta’”. 45 Questo è ciò che Geova ha detto al suo unto, a Ciro, di cui ho preso la destra, per soggiogare davanti a lui le nazioni, affinché io sciolga anche i fianchi dei re; per aprire davanti a lui gli usci a due battenti, così che nemmeno le porte saranno chiuse:

Il secondo periodo di settanta anni, accennato pure nel riferimento appena mostrato, fu quello che concluse la punizione per il popolo Giudaico che era iniziata appunto nel 607bc. Finì quando, facendo ritorno al suo luogo natio, un rimanente giudaico eresse l’altare come base per la ricostruzione del tempio (offrendovi nuovamente sacrifici bruciati) nella città di Gerusalemme; appunto dal 10° giorno del settimo mese, o nel secolare Sabato 13 ottobre del 537bc.

Le evidenze astronomiche puntate dalle eclissi riferite sopra, confermano come corretta questa conclusione che si basa basilarmente sulla testimonianza storica che fu registrata nella Bibbia; Il popolo ebraico fu esiliato per settanta anni o dal 607bc al 537bc!.

Gerusalemme e il suo tempio furono perciò distrutti dal generale di Nabucodonosor, Nebuzaradan, a partire dal Sabato 9 Agosto del 607 avanti la nostra era volgare (o 607bc).

(Con buona pace di tutti coloro che anelano che tale evento occorresse invece durante l’errato anno 587bc).

monseppe.
[Edited by monseppe2 3/1/2016 5:23 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 9:17 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_07





Il puntino nero sulla linea del meridiano indicato negli elaborati delle eclissi della Nasa, indica il punto Geodinamico o detto «centrale» dell’eclisse in oggetto; è associato a quello che è definito il TD o «tempo dinamico terrestre» (sarebbero le vecchie effemeridi).
Il L.T., invece, è il tempo di osservazione locale che è legato alle coordinate terrestri del luogo nel quale sono fatte le osservazioni (sono i parametri settati per RedShift6 e per TheSky6).

La LBAT 32234 in Obverse I righe 1-8 registra una eclisse di luna osservata e tradotta con [17° anno di Nabopolassar] (in lacuna [ ], e quindi «attribuita»).
L’evento astronomico occorse il 4 Settembre del 609bc come eclisse di Luna totale di ombra.
La stessa eclisse è catalogata nel BM 32263 (Theorical Text), in IV, 9,10 anche se è ivi attribuita come «calcolata».

Secondo la cronologia ora accreditata, in tale anno 609bc, Nabopolassar era al suo 17esimo anno di regno.

In base alla vera cronologia ricostruita, in tale anno 609bc, era invece Nabucodonosor al suo 16esimo anno di regno.

L’eclisse del 609bc fu seguita, 18 anni e 11 giorni dopo, da un altro fenomeno occorso nel 591bc e dello stesso Saros n° 47.

-0608 Sep 03 21:31 T- 47 0.076 2.786 1.684 117m 52m < 609bc o 16° di Nabucodonosor, seguita 18 anni dopo.
-0590 Sep 15 05:00 T- 47 0.113 2.718 1.614 116m 51m < (da BM 38462, non visibile) 15/09/591bc (Saros n. 47).

Il 609bc, inoltre, è anche in Exeligmos di 54 anni con il 555bc (essendo sempre eclisse di Luna di Saros n° 47).

La cosa difficile da stabilire è:
«Chi regnava durante quel 609bc»?
Perché è difficile o non immediato comprenderlo?

Per il fatto che dal punto di vista astronomico, gli eventi occorrono nelle loro rispettive date (astronomiche) le quali sono immutabili, (se non siano state errate le interpretazioni di descrizione documentale dell’evento astronomico stesso; cosa possibile quando siano scarne o incerte le informazioni astronomiche dell’evento).

Diversa situazione si ha per i regnanti e per il periodo regnato come ci giunge ora tramite documentazioni storiche e/o archeologiche.
Esse possono essere state oggetto di alterazioni, come nel caso di Adda-gruppi, volute e ben ponderate.

In altre relazioni ho già ampiamente spiegato la meccanica per la quale sia tanto difficile determinare chi realmente fosse al potere in uno specifico momento, quando fossero state alterate anticamente (alla fonte) le informazioni sia astronomiche (con distruzione delle stesse)sia storiche che documentali (magari distruggendole o alterandone gli anni di regno del re ad esse associato).

Diventa perciò necessario mettere dei paletti o riferimenti che siano riconosciuti o riconoscibili come corretti e attendibili e su di essi fare poi confronti che mediante la migliore corrispondenza storica (soprattutto biblica) e astronomica, indichino come si svolsero realmente i fatti in quel lontano periodo di tempo.
A favore della vera cronologia, come suggerita dalla informazioni storiche della bibbia, ho trovato quanto segue:

523bc = settimo anno del regno di Cambise II (Figlio di Ciro il Grande) con reperto «Strassmaier Cambyses n° 400, o BM 33066» Indentato da due eclissi di Luna registrate come osservate fra 523bc e il 522bc (astronomici -522 e -521).

537bc = secondo anno di Ciro II, re di Persia su Babilonia e primo anno di Dario il Medo delegato poi da Ciro come regnante su Babilonia. La fonte storica della bibbia così registra quel momento secolare:

(Daniele 9:1, 2) 9 Nel primo anno di Dario figlio di Assuero del seme dei medi, che era stato fatto re sul regno dei caldei, 2 nel primo anno del suo regno io stesso, Daniele, compresi dai libri il numero degli anni riguardo ai quali la parola di Geova era stata rivolta a Geremia il profeta, per compiere le devastazioni di Gerusalemme, [cioè] settant’anni.


Quel «Dario», registrato come «figlio di Assuero» (titolo regale che è qui riferibile ad Astiage, suo padre e precedente re dei Medi), era congiunto di Ciro (essendone lo zio) e al momento della presa del regno su Babilonia aveva circa 62 anni (essendo nato intorno al 600bc) da fonte biblica.

Dai greci, quello stesso Dario era conosciuto col nome di Ciassare (II), figlio di Astiage e nipote di Ciassare (I) figlio di Fraorte, re dei medi, ed è lo stesso «Dario» qui riferito:

(Daniele 5:30, 31) 30 In quella medesima notte Baldassarre il re caldeo fu ucciso, 31 e Dario il medo stesso ricevette il regno, avendo circa sessantadue anni.


Questo Dario, non va confuso con un «altro» Diario, del quale riferisce pure la bibbia e relativo ad un ambiente ben diverso da Babilonia. La Bibbia lo accenna come segue:

(Neemia 12:22) 22 I leviti ai giorni di Eliasib, Ioiada e Ioanan e Iaddua furono registrati come capi delle case paterne, nonché i sacerdoti, fino al regno di Dario il persiano.


(Esdra 4:5, 6) ...e assoldava consiglieri contro di loro per frustrare il loro consiglio per tutti i giorni di Ciro re di Persia fino al regno di Dario re di Persia. 6 E sotto il regno di Assuero, all’inizio del suo regno, scrissero un’accusa contro gli abitanti di Giuda e Gerusalemme.

Ci sono quindi due Dario; uno era re dei Medi o «Dario il Medo» e l’altro era «Dario il Persiano»; mi pare ben evidente.
Va notato che, anche in questo caso, esso è riferito come «Assuero», evidenziando in tale soprannome un particolare titolo regale.

Un particolare «curioso».
La scrittura riferisce: «all’inizio del suo regno» (o nel 521bc).

Verificando la situazione astronomica di tale data, col programma RedSift6, ho scoperto che in quell’anno, in data 28 Aprile del 521bc, transitava la cometa Hale-Bopp, molto luminosa con una magnitudo di 0,6 che è una magnitudo simile a quella della stella Betelgeuse di Orione.

In quel giorno la cometa stava transitando a 13 gradi da Capella dell’Auriga e a 12 gradi da Mirphak del Pegaso.

2517 anni dopo, la stessa cometa fu avvistata, il giorno 22 Luglio del 1995 e osservata dal 1996 fino a Marzo 1997; molti di noi hanno potuto vederla benissimo a occhio nudo.
Fu definita la cometa di fine secolo.
La riferisco perché (se i parametri sono giusti) è un valido ponte di riferimento da nostra era volgare a era avanti Cristo o bc, definendo: il primo anno di regno di Dario il «persiano».

Vedere per questa verifica astronomica, la foto aggiunta sotto questa diapositiva_07.

Durante il secolare 538bc, Ciro il Grande emanava il famoso editto che liberava i popoli tenuti prigionieri in Babilonia, permettendo loro di fare ritorno ai loro luoghi natii.

Riporto per intero questo testo, in quanto evidenzia che a Gerusalemme non fecero ritorno «tutti» gli esiliati che erano in Babilonia e nei suoi distretti. Un nutrito e rappresentativo numero di essi, però, fecero ritorno in Gerusalemme dopo tale editto.

(Esdra 1:1-4) 1 E nel primo anno di Ciro re di Persia, affinché si adempisse la parola di Geova dalla bocca di Geremia, Geova destò lo spirito di Ciro re di Persia, così che egli fece passare un bando per tutto il suo regno, e anche per iscritto, dicendo: 2 “Ciro re di Persia ha detto questo: ‘Geova l’Iddio dei cieli mi ha dato tutti i regni della terra, ed egli stesso mi ha incaricato di edificargli una casa a Gerusalemme, che è in Giuda. 3 Chiunque fra voi è di tutto il suo popolo, il suo Dio sia con lui. Salga dunque a Gerusalemme, che è in Giuda, e riedifichi la casa di Geova l’Iddio d’Israele — egli è il [vero] Dio — la quale era a Gerusalemme. 4 In quanto a chiunque resta da tutti i luoghi dove risiede come forestiero, gli uomini del suo luogo lo assistano con argento e con oro e con beni e con animali domestici insieme all’offerta volontaria per la casa del [vero] Dio, che era a Gerusalemme’”.

Quel «primo anno di Ciro re di Persia» era il secolare 538bc.
Nel volgere di un anno, fatti i preparativi ed affrontato il lungo viaggio, della durata di oltre quattro mesi o almeno sei mesi(seguendo la più lunga via carovaniera e a cammino di carovana, con piccoli al seguito) con delle tappe di circa 20 kilometri al giorno (di media; il sabato sicuramente, o ovviamente, non viaggiavano) giunsero a Gerusalemme in tempo per potersi radunare nel primo giorno del settimo mese Tishri, adempiendo la parola di Geova di ricondurli «in tale luogo» al compimento dei settanta anni di esilio in Babilonia.

Durante quel settimo mese del 537bc, occorse l’eclisse di Luna che è riportata in diapositiva con le due foto sopra e sotto a Sinistra.

La documentazione storica della Bibbia, registra in settanta anni l’intervallo di tempo che intercorse dall’inizio di tale esilio al ritorno al loro luogo natio.

537bc meno 70 anni (contati a ritroso) portano al secolare 607bc, appunto in Sett/Ottobre, dopo che fu ucciso Ghedalia, il quale era stato costituito da Nabucodonosor sopra i rimanenti che erano stati lasciati nel paese.

Il paese rimase poi desolato quando anche i ribelli decisero di andare in Egitto (portando con loro il profeta Geremia).

(Geremia 41:1, 2) 41 Avvenne dunque nel settimo mese che Ismaele figlio di Netania figlio di Elisama della progenie reale e [degli] uomini principali del re e dieci altri uomini con lui vennero da Ghedalia figlio di Aicam a Mizpa. E là mangiavano insieme pane a Mizpa. 2 Quindi Ismaele figlio di Netania e i dieci uomini che erano con lui si levarono e abbatterono Ghedalia figlio di Aicam figlio di Safan con la spada. Egli mise così a morte colui che il re di Babilonia aveva costituito sul paese.

Due anni prima del 607bc, appunto durante l’estate del secolare 609bc, anno d’invasione del paese della Palestina, Nabucodonosor nel suo 16esimo anno ordinale di regno o 17esimo dalla sua ascesa, aveva già posto sotto un primo assedio Gerusalemme; assedio che fu poi interrotto per l’intervento degli Egiziani guidati da Faraone Hofra (Apries).

In quella battaglia che occorse a estate inoltrata o durante il diciassettesimo anno di Nabucodonosor (da sua ascesa se, come sembra, il reperto BM 33041 fu redatto originariamente da mani giudaiche), gli Egiziani furono sconfitti.

Al presente, la battaglia sopra riferita sarebbe attribuita al 37° anno di Nabucodonosor (secondo quanto è inciso sul coccio o reperto archeologico).

Non è escluso che tale assegnazione di anno del re possa essere stata inficiata dallo spostamento ventennale che fa capo a tutta la confusione del periodo, facilmente possibile anche durante una sua ricopiatura in periodo seleucide, e specialmente se il reperto originale avesse allora incerta la lettura dell’anno del re.

Verso la fine di Dicembre del 609bc, iniziava il secondo assedio a Gerusalemme; quello di 18 mesi che si concluse con la caduta di Gerusalemme; la data di quell’attacco finale è il 26 Dicembre del 609bc; la riferisce Giuseppe Flavio.

«E nel nono mese di Sacchia, nel decimo giorno del decimo mese, il re di Babilonia marciò per la seconda volta contro Gerusalemme, si accampò di fronte ad essa, e l’assediò con ogni artifizio militare per 18 mesi e mentre gli abitanti di Gerusalemme si trovavano sotto l’assedio, furono colpiti da due gravissime calamità, la fame e la peste che infierivano ferocemente» (Antichità giudaiche, Libro X: 116).

Riprendendo i riferimenti astronomici, 18 anni e 11 giorni dopo l’eclisse del 609bc, occorse quella del 15 Settembre 591bc, prevista ma non visibile da Babilonia, che è illustrata nella piccola foto sotto a destra della diapositiva.

Quella stessa eclisse del 591bc, di Saros n° 47, occorse astronomicamente 54 anni e 33 giorni prima di quella del 537bc.

Se ai 54 anni così indentati prima del 537bc (o dal 591bc) si aggiungono i 18 anni e 11 giorni dell’eclisse del 609bc, si ha un intervallo di tempo di 72 anni che, appunto dal 537bc, giungono al 609bc sopra esaminato.

Le tre eclissi di Luna ora citate, quindi, attestano che dal 537bc + 54 = 591bc + 18, al 609bc vi fu un intervallo di tempo di 72 anni dai quali, due anni dopo (con il numero di anno è a ritroso degli anni bc.) è indentato il 607bc come caduta di Gerusalemme.

Se si escludono i 20 anni di regno storicamente vissuti da Evil-Merodac, si avrebbe il seguente conto:

537bc = 2° di Ciro il Grande su Babilonia, + 17 anni di Nabonedo + 4 anni di Neriglissar e Labashi, + i soli due anni registrati da Adda-gruppi, = 25 anni alla morte di Nabucodonosor attualmente accreditata al 562bc, meno 43 di Nabucodonosor, restano gli ultimi quattro anni di Nabopolassar, ovvero si porrebbe il 609bc in occasione del 17° anno di regno per Nabopolassar.

Che cosa «non» torna in questo conteggio, basato su informazioni comunemente accreditate oggi?

Non torna l’evento che la stessa bibbia attribuisce a quel periodo di tempo, la distruzione di Gerusalemme per mano di Nabucodonosor, essendo così calcolato un 17° anno per il re Nabopolassar in occasione del 609bc.

Che cosa succede se, invece, si considerano gli «almeno 18 anni» riferiti da Flavio (Antichità, Libro X: 231, anche se in «Contro Apione», riferendo informazioni di Beroso (non sue), riporta per Evil-Merodac un regno di soli due anni); o, meglio, se si considerano i riferimenti storici indicati nella stessa Bibbia?

Occorre capire che probabilmente Flavio, citando i 18 anni, tolse come per sottointesi i due anni dichiarati da Adda e riportati da Beroso, dal totale di venti effettivamente regnati, considerandoli [/I]già contati riferendo Beroso e forse non considerandoli (o non conoscendoli) precedenti ai venti lasciati da Adda-gruppi dopo la cancellazione dei venti anni veramente regnati.

Considerando queste informazioni sopra riferite, questo sarebbe il più «realistico» conto da effettuare a ritroso (Partendo dal 537bc):

537bc: Gli israeliti giungono a Gerusalemme dopo i 70 anni di esilio in Babilonia nel mese dell’eclisse del 537bc (Ottobre).
539bc: Ciro Il grande conquista Babilonia (2 anni).
555bc: Iniziano i 17 anni del regno di Nabonedo su Babilonia.
559bc: Ciro è diventato re anche dei persiani e in Babilonia inizia a regnare Neriglissar, seguito da Labashi (4 anni fra i due re).
560bc: Muore Evil-Merodac, dopo 20 anni di regno su Babilonia iniziato nel 579bc (20 anni).
580/581bc: Per due anni all’erede di Nabucodonosor, Evil-Merodac è impedito di divenire re sui babilonesi da parte di Adda-gruppi.
582bc: Muore Nabucodonosor dopo 43 anni di regno su Babilonia.
587bc: Durante il 38esimo anno del regno di Nabucodonosor è osservato e registrato il reperto archeologico VAT 4956.
591bc: E’ osservata l’eclisse registrata nel BM 32234 e BM 38462; Nabucodonosor era nel suo 34esimo anno di regno su Babilonia.
609bc: durante il suo 16esimo anno di regno Nabucodonosor invade la Palestina; inizia un primo assedio a Gerusalemme.
609bc: E’ osservata l’eclisse di Luna del 3/4 settembre, registrata nel BM 32234
609bc: Durante il suo 17esimo anno dalla sua ascesa (ereditaria o successione del 625bc), Nabucodonosor sconfigge gli Egiziani di Hofra (BM 33041 ).
608bc: Inizia durante il suo 17esimo anno di regno (da ascesa) su Babilonia, il Sabato del 26 Gennaio, un assedio di 18 mesi che si conclude con la caduta di Gerusalemme nel IV mese e con la sua distruzione nel V mese [Sabato 9/10 agosto 607bc].

Dal 537bc al 607bc, intercorrono i 70 anni di esilio del popolo giudaico in Babilonia.

Controprova seguendo la Bibbia:

Durante il 617bc, in occasione dell’ottavo anno del regno di Nabucodonosor su Babilonia, il re dei giudei Ioiachin è prigioniero in babilonia (BM 21946 rigo 13).

(2 Re 24:12) 12 Alla fine Ioiachin re di Giuda uscì verso il re di Babilonia, lui con sua madre e i suoi servitori e i suoi principi e i suoi funzionari di corte; e il re di Babilonia lo prendeva nell’ottavo anno del suo regno.

Dopo 37 anni (interi) della sua prigionia, o circa tre giorni prima di iniziare il suo 38° anno di esilio in Babilonia, quando «Evil-Merodac divenne re», il prigioniero Ioiachin è innalzato [nel 579bc] con favore, potendo stare nella corte del re Evil-Merodac.

(2 Re 25:27-30) 27 E avvenne nel trentasettesimo anno dell’esilio di Ioiachin re di Giuda, nel dodicesimo mese, il ventisettesimo giorno del mese, che Evil-Merodac re di Babilonia, nell’anno in cui divenne re, alzò la testa di Ioiachin re di Giuda dalla casa di detenzione; 28 e gli proferiva cose buone, e mise quindi il suo trono più in alto dei troni dei re che erano con lui a Babilonia. 29 E gli tolse le sue vesti da prigioniero; ed egli mangiò pane di continuo davanti a lui per tutti i giorni della sua vita. 30 In quanto alla sua razione, una razione gli era data di continuo da parte del re, quotidianamente come dovuta, per tutti i giorni della sua vita.


617bc – 37 anni = 580/579bc, quando appunto, nella primavera del 579bc Evil-Merodac fu riconosciuto dai babilonesi come re su di loro, dopo i due anni (582/580bc) di interregno durante il quale gli fu impedito di accedere quale re (ereditario) «riconosciuto» su Babilonia.

Ri-Controprova (basata su cronologia di Adda-gruppi, Beroso, Tolomeo):

Secondo la cronologia attualmente accreditata, l’ottavo anno di regno per Nabucodonosor dovrebbe corrispondere al secolare 597bc.

597bc meno 37 anni = 560 (in Ottobre)/559bc.

Secondo la cronologia attualmente accreditata (in accordo con la bibbia, stavolta), il 560bc è attribuito come anno della «morte» di Evil-Merodac!

Evil-Merodac non poteva regnare per due anni, dopo la sua stessa «morte»!

Le evidenze attestano, a dispetto di eventuali (alterate) registrazioni risultanti in alcuni reperti archeologici, che Gerusalemme fu distrutta a partire dal giorno di Sabato nove agosto del 607 a.e.v. (o 607bc)!

Con ennesima buona pace per tutti coloro che vorrebbero tale evento come occorso durante il secolare 587bc!

monseeppe2

[Edited by monseppe2 8/13/2019 8:36 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 9:20 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_08



Continua la traduzione in inglese di quanto registrato nella LBAT 32238 fra quelle precedentemente citate.

monseppe2.
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 9:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_09




Queste verifiche relative agli effettivi eventi astronomici occorsi ma stimabili solo sulle poche informazioni dei reperti, sono estremamente difficili e le eseguo con riserva a motivo della scarsa documentazione o informazione al riguardo, che invece mi servirebbe per poterle accertare con maggiore sicurezza.

Quelle eseguite in questa diapositiva_09, e in diapositiva_06 e 11, le trovo comunque discretamente compatibili con la cronologia ricostruita; certamente migliori e con maggiori concordanze di quella attualmente accreditata e basata su Tolomeo, Adda-gruppi e su Beroso.

La LBAT 1417 o BM 35789 in Obverse III-IV, registra anche le eclissi durante il regno di Šamáš-shum-ukin; nello specifico, è interessante quella del suo primo anno (accessione «MU SAG») dell’undici Giugno 669bc, registrato con la specifica di 5 mesi (tali 5 mesi potrebbero essere riferiti partenti dal mese di Addaru regolare o a fine del precedente anno del re).

Devo far presente che in Obverse III, le righe 5, 6, 1’, 2’, 3,’ 4’, 5’, 6’, non mi risultano leggibili sulla LBAT 1417, e ritengo facciano parte di altri «cocci» che al presente non sono in grado di visionare; pertanto mi devo basare sul solo testo tradotto che qui presento appunto come fonte.

L’eclisse del II mese segnata 11 Giugno 669bc di Saros n° 58) del primo anno di Šamáš-šum-ukin è registrata come «omessa» o non visibile, e fu possibilmente «calcolata» o «predetta» sull’osservazione dell'eclisse di luna visibile da Babilonia che occorse 177 giorni prima, o nel 17 Dicembre del 670bc (attribuibile quindi come primo anno di ascesa (da non confondere con «accessione» del 669bc) di Assurbanipal nel 670bc, in seguito alla morte di Esarhaddon suo padre.

Questa eclisse del 17 Dicembre del 670bc non la trovo elencata ma, in senso astronomico, è sottointeso che fu osservata per poter calcolare quella del primo anno del re di babilonia che poi non fu visibile l’undici Giugno del 669bc.

Avendo un riferimento riscontrabile di 40 gradi (altezza di Marte a tramonto di cometa Pons-Winnecke?) l’eclisse di 11 giugno 669bc, essa è confermata come prevista o prevedibile su una precedente eclisse osservabile da Babilonia; quella del 17 dicembre del 670bc di Saros n° 63, osservata come sua opposta, o occorsa 177 giorni prima.

La numerazione dei Saros della Nasa, trova per ogni 177 giorni da un evento osservato, un ennesimo possibile evento osservabile che è sempre catalogato con un numero di Saros di + 5.

A eclisse visibile del 17 dicembre del 670bc, di Saros n° 53 infatti, segue quella calcolata dell’11 giugno del 669bc di Saros n° 58.
Io definisco come «opposte» le eclissi che si presentano 177 giorni prima o dopo un evento astronomico osservato, in quanto si verificano sempre a stagione «opposta, e quindi prima o dopo 6 mesi lunari».

Vero è che Hunger data l’eclisse di Obverse III 1-4 associando il primo anno di Šamáš al 2 maggio 668bc (-667 astronomico).
In quell’anno, però, non trovo nessun ragionevole riferimento alla misura di «ina 40° ME» (e seguente logo a me ignoto); forse riferiva una misura tipo «na» al quale con una certa somiglianza sia stato legato il segno suggerendo coi i due cunei messi di traverso quello di «AN (possibile riferimento a Marte?)».

Nell’alternativo e reale primo anno di Šamáš-šum-ukin o 669bc (-668 astronomico) invece, trovo un’interessante circostanza; mentre l’eclisse attesa è confermata come non visibile (era di sola penombra), 160 minuti (o 40° na) dopo il tramonto del sole, sulla linea dell’orizzonte (ME), era presente la cometa «Pons-Winnecke», con una magnitudo calcolata di 5 (di fronte al leone, a 14° da Regolo).
Nello stesso momento, Marte, era alto quasi 40°. Se non altro, ci sono almeno alcune ben tollerabili corrispondenze riferite a due diversi astri.

Pertanto, corrispondendo poi il Saros 35 del secondo anno, con i riferimenti al suo ventesimo anno nel reperto, ho segnalato l’eclisse del 25 Ottobre 668bc in occasione del secondo anno di regno di Šamáš-šum-ukin con la freccia bipunta verde che lo collega, 18 anni e 11 giorni dopo, al suo 20° anno con l’eclisse del 6 Novembre 650bc; appunto dello stesso Saros n° 35.
La dizione di mese II, (per Šamaš) va conteggiata dal mese di Ajaru (BM 86379 rigo 5) e non dal mese di Nisannu come era consueto.

Sono registrate anche: un’eclisse del 25 ottobre del 668bc (osservabile per soli 5 minuti al sorgere della Luna) e una del 21 Aprile del 667bc, anch’essa visibile, entrambe durante e alla fine del secondo anno di regno di Šamáš-šum-ukin.

Le descrizioni tradotte per queste due, vanno identificate anche attraverso i valori suggeriti nel reperto, (at (ina) 30, at (ina) 20, at (ina) 3) che ho indentato come verificate tramite le frecce bipunta corte celesti.

In Obverse IV è poi registrata quella del 18esimo anno di regno per Šamáš-šum-ukin, sempre indentato come 5° mese da Addaru (precedente), con un’eclisse anch'essa «calcolata» o «predetta» di Saros n° 48 del 2 Luglio 652bc, che mi risulta fosse stato un anno intercalato come Addaru II, il quale slittava il suo primo mese in Maggio/Giugno e il suo secondo mese del suo 18esimo anno diventava quindi in Giugno/Luglio; appunto nel mese dell’eclisse «prevista», come registrato nel reperto.

Potrebbe essere stata prevista o calcolata su osservazione di quella del 13 Luglio 653bc, un anno prima, nel terzo mese suo 17° anno, essendo visibile da Babilonia parziale di ombra quella di Saros n° 38.

Come già visto, durante il secondo anno del regno di Šamáš-šum-ukin (668bc), è registrata come osservata l’eclisse parziale di Luna del 25 Ottobre del 668bc, di Saros n° 35 (freccia bipunta verde, Obverse III, righe 1’,2’,3’).

18 anni e 11 giorni dopo, al rigo Obverse IV, 5-8 del BM 35115, poco dopo la morte del re di Babilonia Šamáš-šum-ukin durante il suo 20esimo anno di regno, è registrata come osservata l’eclisse di luna del 6 Novembre 650bc, appunto di Saros n° 35, come quella del suo secondo anno di regno con la quale, 18 anni dopo, è così ben indentato il suo 20esimo anno di regno (vedi freccia verde bipunta), seguito dall’ascesa per successione del vero Kandalanu, il figlio di Assurbanipal Aššur-etillu-ili, che appunto sarà re su Babilonia ma solo per tre anni; (l’informazione è ribadita per la sua importanza).

Il mese VIII registrato dopo, (IV, righe 5-8), non trova corrispondenza con un conto di 177 giorni dal 18° anno, in quanto è registrata come eclisse osservata mente non fu visibile nessuna eclisse il giorno 16 dicembre 651bc.
Pertanto può riferirsi proprio al 20° anno del re o a quella del 6 Novembre 650bc di Saros n° 35.

A probabile conferma della ricostruzione cronologica del periodo come realmente si svolse, in Obverse V, seppure è registrato come «16 di Kandalanu», l’evento è anche riferibile al reale 38° anno di Assurbanipal, (per questo, forse, ancora una volta, è registrata come «5 mesi» da Addaru), e tale eclisse occorse come osservata il 24 Maggio del 632bc (reale anno della caduta di Ninive) avente Saros n° 30.
La freccia bipunta celeste in diapositiva, indenta una misura di 20 gradi in relazione a suddetta eclisse.

Verificando, scopro e riferisco un’interessante congiunzione entro 10 gradi, mentre tramontava la cometa Helfenzrieder calcolata qui essere visibile con una magnitudo di 2,2 nella costellazione dei Gemelli, seguita dai pianeti Mercurio, Giove e Marte; mentre Venere era distante appunto circa 20° sopra la cometa.

Nel frattempo, a Est, la luna era alta 20 gradi.
Venti gradi sono il riferimento di misura registrato per questo evento astronomico.
Circa 4 ore dopo, la Luna è eclissata con ombra parziale di circa due dita stando dietro alla costellazione dello Scorpione.

(N.B) Questi 5 mesi registrati nel 632bc lo furono probabilmente per «ribadire» l’ordine di presa del potere di Assurbanipal prima di suo fratello, o come arco di tempo riferibile ad altro evento (come per esempio dopo la morte di Esarhaddon) e non sono «necessariamente» sequenziali a Addaru vero e proprio, anche se possono ben coincidere con esso.

Mentre tale eclisse del 632bc è pure attribuibile al 38° anno di Assurbanipal su Assiria, di fatto essa, riferendo un regnante babilonese, dovrebbe essere stata registrata (o poteva essere registrata) anche come occorsa durante il 14esimo anno del regno di Nabopolassar su Babilonia.

Indenterebbe così l’anno nel quale, con l’aiuto dei Medi guidati da Ciassare (I) figlio di Fraorte, il re di Babilonia Nabopolassar conquistò Ninive, e ne fece prigioniero il re Assurbanipal (il quale gli si consegnò spontaneamente) per avere salva la vita dall’ira di Ciassare che lo voleva morto per vendicare quella di suo padre Fraorte occorsa in un precedente attacco a Ninive (BM 21901 (Caduta di Ninive), ABC 3, anno 14 esimo).

In quell’anno, per conto di Assurbanipal che nel frattempo si presentava anche come il *Kandalanu re di Babilonia, su Ninive regnava come reggente un suo figlio (Sin-Šar-iškun) il quale fu il re assiro ucciso da Ciassare stesso; (qualcosa come il caso di correggenza concessa da Nabonedo a suo figlio Baldassarre fino al 539bc).

In questo reperto BM 35115, con l’eclisse del 632bc, in pratica si ha una possibile e comune assegnazione di regni.

Nel reperto, è segnato il sedicesimo anno di *Kandalanu (che partirebbe dal 647bc).

Tale *Kandalanu, altri non era che lo stesso Assurbanipal (non poteva essere Nabopolassar) il quale, oltre che essere re di Assiria pretendeva di essere, per diritto di successione, anche re anche su Babilonia almeno fino a questa registrazione che corrisponde bene al suo 38esimo anno dal 669bc.

In Babilonia, nel frattempo, di fatto, regnava come re riconosciuto dai babilonesi il caldeo Nabopolassar, che era allora (nel 632bc) nel suo quattordicesimo anno di regno.

Un GoalYear di 32 anni da questa eclisse del 632bc, trova i pianeti Marte e Venere nella stessa simile posizione, in pari data di giorno e Mese, con il 600bc (registrato con due eclissi previste nel BM 38462 Obverse I, 12) che nella cronologia ricostruita è attribuibile solo al 25esimo anno del regno di Nabucodonosor II.

In tale anno 600bc, nasceva pure Dario il Medo, lo zio di Ciro il grande, dal quale riceverà durante il suo 62esmo anno di vita o nel 538bc il regno sulla Babilonia recentemente conquistata assieme al suo «congiunto», Ciro il Grande (così lo riferisce Giuseppe Flavio).

Perché Adda-gruppi non alterò questa parte del reperto che riferisce al regno di *Kandalanu?

Per il fatto che semplicemente, in modo indiretto, confermava la «sua» cronologia (con il 16° di *Kandalanu), con la quale aveva depennato i venti anni di regno al re Evil-Merodac per il periodo che va dal 579Bc al 560bc spostando così le assegnazioni documentali di Nabopolassar e di Nabucodonosor appunto slittandole di 20 anni verso il regno di Nabonedo.

In alternativa, è possibile che tale anno 16° del *Kandalanu possa essere stato assegnato su «ricostruzione» (dove fosse necessario) di tali anni di regno, come suggerito dalle informazioni alterate di Adda-gruppi, dagli stessi scribi che nel periodo Seleucide ricopiarono molti di tali elenchi di eclissi.

Ormai molte cose dovrebbero cominciarsi a schiarire.

In breve, la cronologia ora accreditata per quel periodo segnala il 20esimo anno di Šamáš-šum-ukin come occorso durante il secolare 648bc, stimandolo su basi informative di Tolomeo e Beroso; diversamente, in accordo ai tempi suggeriti dalle informazioni storiche della bibbia, tale re morì effettivamente durante il 650bc, dopo 20
anni di regno iniziati nel secolare 669bc.

Il ripristino delle date trova qui buona corrispondenza con i fenomeni di eclisse riferiti in rosso nella diapositiva.

Viene inoltre mostrato come, di fatto, il secolare 632bc debba corrispondere al 14esimo anno del regno di Nabopolassar su Babilonia e all’evento storico della caduta di Ninive.

A dimostrazione che ho «verificato» il testo tradotto con quello riprodotto in LineArt della LABAT 1417, ho messo le frecce bipunta colorate che indentano la colonna dove nel coccio fu incisa l’informazione registrata.

Purtroppo non ho il «traslato» del LineArt che ho qui presentato e non posso, al presente, verificare meglio o più a fondo il testo.

monseppe2.
[Edited by monseppe2 3/3/2016 9:58 AM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 9:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_10



Prosegue la traduzione in inglese della Lbat 35115.
Le eclissi tradotte nella parte «Reverse» del reperto, sono del periodo di Dario II e di Artaserse II a partire da 414bc.


Più sotto, al punto 4, inizia la traduzione per la LBAT *1419 o BM 32234.

monseppe2.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 10:07 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_11



Questa diapositiva richiede un minimo d’impegno per essere letta dovutamente.

Questa LBAT *1419 contiene importanti riferimenti astronomici che vanno dal sedicesimo anno del regno di Nabucodonosor II (609bc) fino a 2° di Ciro su Babilonia (537bc) coprendo un periodo di 72 anni.

La connessione dei Saros n° 47 e 42 e dei loro Exeligmos non lascia molto spazio a errate datazioni.

Ogni (vero) evento storico trova buona corrispondenza con l’evento astronomico solo se è riferito a una datazione di regni che includa i 20 anni del regno di Evil-Merodac escludendo i 20/22 anni del regno fittizio del *Kandalanu.

Gli eventi storici che sono collegati in questa LBAT, sono evidenziati dalle frecce colorate e sono legati fra loro da una serie di Saros (n° 42 e n° 47) che sono riferibili dal primo assedio di Gerusalemme (609bc), essendo i loro Saros legati con il primo anno di Nabonedo (555bc), e fino al ritorno dei giudei in Palestina (537bc).

Il solo fatto che le eclissi qui verificate possano trovare ragionevole corrispondenza, essendo così intersecate fra loro, con il ripristino dei 20 anni di regno che furono tolti a Evil-Merodac, è già di per se una controprova che le informazioni storiche della bibbia, con la registrazione dei settanta anni di esilio per il popolo ebraico, siano originariamente corrette e veritiere.

La LBAT *1419 o BM 32234 in Obverse I righe 1-8 registra ciò che Hunger nella parte lacunosa suggerisce corrispondere alla datazione di [17° anno di Nabopolassar] per le informazioni astronomiche di un’eclisse di luna ivi osservata.

L’evento astronomico sopra riferito, occorse il 4 Settembre del 609bc, presentandosi come eclisse totale di luna avente numero di Saros 47.

Secondo la cronologia ora accreditata, in tale anno 609bc, Nabopolassar era al suo 17° anno di regno.

In base alla vera cronologia, ricostruita invece, in tale anno 609bc, era Nabucodonosor II che nel 16esimo anno ordinale regnava su Babilonia, essendo pure, 13 giorni dopo, nel suo 17esimo anno dalla sua ascesa (babilonese) al trono occorsa il primo giorno di Ulûlu II (intercalare) o nel secolare 17 Settembre del 625bc.

La battaglia contro gli egiziani riferita nel BM 33041, occorse certamente dopo il 17 Settembre, forse in ottobre del 609bc; appunto durante il suo diciassettesimo anno sia dalla sua successione diretta (27/28 Luglio del 625bc, (giudaica) alla morte di Nabopolassar, occorsa appunto il giorno ottavo di Abu) e sia dalla sua presa del potere in Babilonia (Ascesa).

Il suo primo anno di regno «ufficiale» (di Nabucodonosor), fu conteggiato perciò nel mese di Nisannu (Akitu) a partire dall’undici Aprile del 624bc.

Durante il mese di Ulûlu regolare, tornando dall’Egitto in Babilonia, Nabucodonosor e i suoi amici poterono osservare (riferimento calcolato dal programma RedShift6) la cometa Machholz 2 (G), che con una Magnitudo di 2.1 sorpassava, in congiunzione (di un grado), la stella Arturo (magnitudo –0); suddetta cometa Machholz 2 (G) sarà pure riferita come «ki şir» per due volte nella parte reverse del Vat 4956.

In Obverse II, rigo 3, l’anno riferito nel reperto è il 14° di Nabucodonosor, e pertanto è ora accreditato al secolare 591bc.

«[anno] 14 di Nebukadnezar, mese VI. (eclisse che fu omessa) con sorgere sole.
– Mese XII, il 14, (eclisse che fu omessa) dopo sorgere sole».


Anche il reperto BM 38462 registra, in Obverse II, rigo 9 e 10 le due eclissi; una osservata e una omessa che sono pure registrate nel reperto BM 32234 in obverse II alle righe 1-5, confermandole in tal senso, seppure con assegnazione di regno ovviamente alterata di 20 anni.

Seppure nel reperto BM 32234 in Obverse III, rigo 9 sia evidentemente registrata l’assegnazione di regno come «32 di Nabucodonosor», di fatto, nella cronologia rispristinata, tale anno secolare del 573bc dovrebbe essere assegnato come regnato su Babilonia da Evil-Merodac nel suo sesto/settimo anno di regno.
Realmente, o originariamente, era il 14° giorno di Nisannu 573bc = 7° anno di regno per Evil-Merodac.

Che dal 537bc, anno nel quale i giudei giunsero in Ottobre a Gerusalemme, al primo anno del regno di Nabonedo siano intercorsi 18 anni, è astronomicamente provato da vari Saros che uniscono pure le due eclissi, tutti della famiglia Saros n° 47 appena citate; qui indentate nella fonte con le frecce verdi.

Le frecce viola, indentano le connessioni di Saros 42 che si presentano sempre 177 giorni prima dei successivi Saros 47, indentati con le frecce verdi.

La freccia rossa, lega l’inizio dell’attacco a Gerusalemme (primo assedio) da parte di Nabucodonosor II del 609bc, attraverso diversi saros n° 47, con il ritorno in patria degli esiliati giudei che erano in Babilonia, appunto giunti in ottobre del 537bc in Gerusalemme, settantadue anni dopo il primo assedio a Gerusalemme.

Perché trovo riferimenti al 609bc e non al 607bc?

Per il fatto che la bibbia, riferisce due periodi di settanta anni, relativi a due diversi giudizi; uno sul «caldeo» re di Babilonia, Nabucodonosor II e l’altro sul suo ribelle popolo giudaico.

Attaccando e assediando per la prima volta Gerusalemme, durante il secolare 609bc (probabilmente verso Luglio/Agosto), seppure ciò sia stato permesso da Geova a motivo della ribellione d’Israele, Nabucodonosor compie un’azione iniziale che si concluderà poi con l’errore che il re caldeo fece, distruggendo pure il tempio e la città sulla quale era invocato il nome di Geova (cosa che non fu "comandata da Geova").

Questo suo giudizio per l’errore compiuto, fu adempiuto poi con la morte del suo nipote Baldassarre, figlio di Nitocri e di Nabonedo, quando Ciro il grande conquistò senza battaglia la città di Babilonia nel 539bc; appunto settanta anni dopo l’iniziale assedio di Gerusalemme.

Con la morte di Ghedalia, e la seguente fuga in Egitto dei superstiti locali che non erano stati ancora portati a Babilonia, fra i quali era il profeta Geremia, appunto verso Ottobre del 607bc, si iniziano a contare i settanta anni di esilio (come popolo) in Babilonia per gli esiliati giudei.

Nel secolare 538bc Ciro il grande emana l’editto che liberò i popoli prigionieri in Babilonia, fra i quali appunto quello giudaico.

Fatti i preparativi necessari e compiuto il lungo viaggio di circa 6 mesi (di sabato non viaggiavano), seguendo la lunga via carovaniera, giunsero in Gerusalemme nei primi giorni del mese di ottobre del 537bc.

Col decimo giorno del settimo mese, essendo state poste le basi per l’altare e il tempio di Geova, si cominciarono ad offrire nuovamente sacrifici a Geova in Gerusalemme.

Questo evento, occorse il giorno di Sabato 13 Ottobre del 537bc.
Settanta interi anni prima, la data secolare diverrebbe il 13 Ottobre del 607bc.

(2 Re 25:25, 26) 25 E avvenne nel settimo mese che Ismaele figlio di Netania figlio di Elisama della progenie reale venne, e anche dieci uomini con lui, e abbattevano Ghedalia, così che morì, e anche i giudei e i caldei che si trovavano con lui a Mizpa. 26 Dopo ciò tutto il popolo, dal piccolo al grande, e i capi delle forze militari si levarono ed entrarono in Egitto; poiché avevano timore a causa dei caldei.

Mentre erano ancora in giuda, circa sei giorni dopo la morte di Ghedalia, i giudei interrogarono Geremia sul da farsi; se restare o se andare in Egitto. L’informazione biblica riferisce che:

(Geremia 42:7, 8) 7 Ora avvenne alla fine di dieci giorni che la parola di Geova era rivolta a Geremia.

E’ probabile che questi 10 giorni attesi da Geremia, se riferiti ai fatti occorsi a partire dal primo giorno del settimo mese, possano ricondurre a un momento della festa delle capanne.

Se dopo tale risposta di Geremia i rimanenti giudei partirono per l’Egitto, i tempi corrisponderebbero alla perfezione col calendario lunare avendo una differenza di circa 6 giorni (dal 7 Ottobre 607bc che risulta, includendo i 6 giorni necessari per i fatti inerenti Ghedalia, più i 10 giorni per la risposta di Geremia, si giunge al 13 Ottobre del 607bc come evento per il ripristino nel 13 Ottobre del 537bc dopo il loro ritorno).

Partendo l’anno sacro da Aprile infatti, ad ottobre, sono accumulati gli esatti 6 giorni che il calendario lunare perde durante l’anno per quei sei mesi rispetto a quello solare.

Trovo buona corrispondenza, quindi, con i tempi finora calcolati.
I settanta anni di Esilio per il popolo giudaico iniziano col giorno 13 Ottobre del 607bc (fuga in Egitto del rimanente che era in Palestina) e terminano con il 13 Ottobre del 537bc (offerta del sacrificio alla festa della Capanne).

Per lo specifico giorno di Sabato, i 10 anni sabatici (7 anni per 10) trovano completezza pure dal 9 Agosto (di Sabato) del 607bc, quando il tempio fu iniziato ad essere distrutto, e fino al 13 Ottobre del 537bc (di Sabato), quando ne furono poste le basi per la ricostruzione dell’altare e furono offerti nuovamente sacrifici bruciati a Geova.

Furono contati così anche 10 anni sabatici o dieci periodi di sette anni cadauno, almeno in rappresentazione simbolica di completezza.

(2 Cronache 36:21) ...per adempiere la parola di Geova per bocca di Geremia, finché il paese non ebbe scontato i suoi sabati. Tutti i giorni che giacque desolato osservò il sabato, per compiere settant’anni.

monseppe2.

[Edited by monseppe2 3/3/2016 10:34 AM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 10:35 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_12




IL Cubito di 4 gradi è qui, ancora una volta, «provato» in modo astronomico.

Il testo che lo prova è registrato nella LBAT *1419 = BM 32234, in Obverse III, 1-8 mentre Saturno si presenta con la stessa posizione astronomica che aveva nel 632bc in occasione dell’evento di eclisse registrato nella LBAT 1416 o BM 35115 in Obverse V, righe 1-6:
Tradotto in italiano, il testo del BM 32234 registra:

«[Mese XII (Addaru)]
[……]
Si copre da Est verso il Nord
Corna (della falce della luna, rivolte) verso il Sud
1 cubito di fronte a Libra è eclissata
Saturno sorge in Capricorno
Marte 2 cubiti di fronte a Scorpione
(prima apparizione di Venere) a 1° 30’ dopo tramonto
»

Le foto in diapositiva dovrebbero illustrare bene sia le misure sia il quadro astronomico generale.
Con il file .ppt di PowerPoint (non fornito) è possibile ingrandire le foto.

La Luna, come già ribadito altrove, è mobile nel cielo stellato che apparentemente ruota da Est verso Ovest, mentre il nostro satellite si muove fra le stelle nella misura di un grado ogni due ore da Ovest verso Est.

In questa registrazione astronomica dell’eclisse di Luna verso la fine del sesto anno di Evil-Merodac, la misura della Luna che si eclissa totale di fronte alla Bilancia (Libra) è direttamente associata a quella di Marte rispetto allo Scorpione con il valore del cubito.

Marte (pianeta a notazione stellare) è confermato, anche con TheSky6, essere a otto gradi (angolari) da Dschubba, la stella dello Scorpione che indenta l’ingresso nella costellazione, essendo così misurato per essersi addentrato in essa di otto gradi.

Misure alternative riferite a un cubito di due gradi (o quattro gradi per due cubiti) non sortiscono ragionevoli misure fra Marte e le vicine stelle dello Scorpione; la misura di otto gradi, invece, trova eccellente conferma di distanza angolare dalla stella Dschubba con entrambi i programmi, RedShift6 e TheSky6.

Nella prossima diapositiva, mostro gli elaborati ottenuti con il programma TheSky6 settato alle stesse coordinate di Babilonia e elaborati alla stessa ora di osservazione (con la Luna eclissata).

Ne devo evincere che la corretta valutazione astronomica del valore del cubito babilonese astrale sia di quattro gradi, diversamente a quanto attualmente stimato con il suo valore in due soli gradi per cubito.

A una verifica del cielo astrale del giorno dell’eclisse, al tramonto del sole, Venere risulta divenire visibile (prima apparizione) appunto circa 6 minuti dopo il tramonto del sole (o 1° e 30’ na); vedi la foto più chiara sotto a destra nella diapositiva.

L’interpretazione che Hunger dà del rigo 4, (SI GIN ULU) da lui tradotta in: «soffia il vento del Sud», per quanto sia lessicalmente corretta o possibile, in questo contesto dovrebbe avere un diverso significato, ovvero: «corna verso il Sud», riferendosi alle corna o falce che l’ombra della terra stava formando sul disco lunare, essendo in quell'orario la parte concava illuminata rivolta appunto verso il Sud, come illustra la foto inserita a destra nella diapositiva.

Sachs e H. Hunger, definiscono il valore del cubito astronomico babilonese come dover corrispondere al valore di due gradi sessagesimali.

Il riferimento a una stella dichiarata distante 4 cubiti da un’altra, Sachs lo ricava dal diario astronomico del 198bc, detto di «Antiochio figlio di Antiochio».

Sachs Stima che tale stellina sia la Rho Leo, e che essa sia stata definita nel diario come essere «La piccola stella che è quattro cubiti (8 gradi) dietro al re (Regolo)».
Tale misura, non corrisponde precisamente o in modo astronomico alla realtà misurata secondo la valutazione di due gradi per ogni cubito.

L’espressione «dietro al re (ár LUGAL)», in senso astronomico, indica che il corpo celeste che è dietro, tramonti o sorga nella misura indicata, «dopo» l’astro di riferimento.

Alla verifica computerizzata di tale misura, i quattro cubiti come stimati da Sachs, dovrebbero corrispondere a una distanza interstellare di otto gradi, se ogni cubito dovesse misurare un valore unitario di due gradi.

Questi che seguono sono invece i valori misurati con RedShift6, e facilmente, anche con TheSky6, trattandosi di misure fra stelle o fra astri planetari.

*Da tramonto di Regolo a tramonto di Rho Leo sono 22 minuti (na) di tempo di rotazione terrestre che, divisi 4 minuti per ogni grado, portano a un valore di 5 gradi e 30’. Valore ben lontano dagli otto gradi che dovrebbero essere rilevati.

*Misurata invece a notazione interstellare, o in gradi angolari, Rho Leo risulta essere posta a 6 gradi e 24’ da Regolo.
Ancora una volta, non trova ragionevole corrispondenza, venendo a mancare, su otto gradi, oltre un grado e trenta primi.

*Peggio ancora, se è stimata come altezza o come azimut da Regolo; la stellina Rho Leo disterebbe fra i 4 e i 5 gradi rispetto agli otto gradi richiesti.

La stella Algieba, che dista circa otto gradi da Regolo, non è idonea per essere quella descritta nel reperto esaminato da Sachs, in quanto non è «piccola», avendo una magnitudo di circa 2 contro i circa 4 di Rho Leo; (una magnitudo è tanto più luminosa tanto più è basso o negativo il suo valore).

La stella che pertanto meglio corrisponderebbe al reale (vero) valore del cubito (o a 4 gradi per ogni unità) diventa la stella Chort (Chertan), essendo «dietro al re» ed essendo «piccola» avendo una magnitudo di 3,3.

Essa dista quasi esatti 16 gradi angolari (16° e 16’) angolari da Regolo (4 cubiti di 4 gradi = 16 gradi) tramontando o sorgendo (con una misura che può variare dall’angolazione dell’eclittica, dai 10 a 22 gradi circa) dopo Regolo.

Misurata in modo angolare, tale distanza sarà sempre la stessa, di 16 gradi; misurata invece com’è osservabile durante il primo giorno di Nisannu del 587bc (o del 568bc) o dal momento del tramonto della stella Regolo (il «Re» o LUGAL), al tramonto della stella Chort, sono conteggiabili 86 minuti di rotazione terrestre (na) che ne danno un valore di 21° e 30’.
È quindi evidente che la misura riferita nel diario del 198bc fosse stata stimata come misura angolare (o fra due stelle).

Nella verifica del diario astronomico VAT 4956 per il 587bc in occasione del trentottesimo anno di Nabucodonosor, oltre il 90 % delle misure riferite con il cubito (di quattro gradi) trovano più che ragionevole corrispondenza con quanto registrato nel reperto, ma solo se al cubito sia assegnato un valore unitario di quattro gradi sessagesimali e non di soli due gradi.

monseppe2.
[Edited by monseppe2 3/3/2016 11:08 AM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 10:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_13



In diapositiva_12 erano le elaborazioni eseguite con RedShift6 per l’eclisse di Saros n° 42 del 2 Aprile 573bc (-0572 astronomico) occorsa alla fine del sesto anno di regno per Evil-Merodac (attualmente sarebbe accreditato alla fine del 31° anno di regno per Nabucodonosor).

Anche con Thesky6, come mostra questa diapositiva_13, Marte è misurabile essere a otto gradi angolari dalla stella Dschubba dello Scorpione.

Nella piccola foto inserita in quella grande in alto a sinistra è mostrato che Marte, misurato su un valore angolare di 4 gradi (2 cubiti attualmente stimati) non trova nessuna precisa corrispondenza col valore registrato nel reperto relativo all’eclisse; neppure se fosse stato riferito come «IGI» per sotto, sopra, di fronte o davanti, Marte risulta essere accettabilmente corrispondente al valore di 4 gradi con una delle stelle dello Scorpione.

Le stelle che dovevano essere indentate dalla misura su quattro gradi contro i veri otto gradi, sono cerchiate in giallo nella foto inserita.

Nel confronto per la stima reale del cubito qui eseguito, quindi, si deve evincere che il suo valore unitario debba essere stimato in quattro gradi angolari o sessagesimali (i babilonesi usavano il sistema sessagesimale) per ogni unità.

Quando poi, col programma TheSky6 si va a misurare la posizione della luna, allora, nuovamente, sorgono le discrepanze per la sua precisa posizione nel cielo di quel lontano periodo.

Nella foto in alto a destra, la luna «sarebbe» misurabile essere posizionata due gradi che misurino un cubito di due gradi, sotto la stella Zuben Elgenubi ma il reperto la segnala «eclissata» di fronte alla stella, mentre in tale elaborazione, eclissata, la Luna, non risulta esserlo; infatti, il programma la mostra fuori del cono d’ombra di quasi tre gradi non dandola come eclisse di luna al momento della misurazione che la vedrebbe due gradi sotto la stella sopra riferita alle ore L.T. 02:14.

Portandola nel cono d’ombra, (o facendola avanzare verso Est di almeno 2 gradi con una verifica fatta 4 ore dopo), la foto in basso a sinistra, la illustra essere eclissata ma stando a distanza di 3 gradi a destra di essa, quattro gradi circa sotto di essa e in distanza angolare di quasi 5 gradi.

Eppure queste misure appena citate sopra, sarebbero solo «astronomiche» in quanto, dando la funzione di visibilità a occhio nudo (True), la foto di fianco più chiara, evidenzia che a all'orario che la luna è elaborata come eclissata da TheSky6 le stelle non si potevano più vedere e pertanto non si poteva neppure misurarne i cubiti di distanza da quelle della Bilancia; nel reperto è registrato che la misura era riferita alla Luna mentre era «eclissata».

Insomma, per essere buono, dovrei dire che le verifiche con TheShy6 «fanno acqua da tutte le parti»… almeno per quanto i valori calcolati per la Luna e per le misura basate su un cubito di due gradi sessagesimali.

monseppe2.

[Edited by monseppe2 3/3/2016 11:22 AM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 10:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_14



A destra è la LBAT 1420 con le eclissi più numerose riferite per Nabucodonosor II.

Dai risultati della mia ricerca completata seguendo basilarmente le informazioni storiche della Bibbia, e in base alla cronologia reale (vera) dei regni del periodo da me esaminato, la lista illustrata nella pagina a destra, ferme restando le date degli eventi astronomici di eclisse (ove essi siano correttamente stati interpretati astronomicamente), dovrebbe essere riveduta con le corrette assegnazioni di anno di regno per Nabucodonosor (e per Evil-Merodac).

Tali date di regno assegnate, sarebbero da spostarsi (o da rispristinarsi) dei venti anni depennati da Adda-gruppi, come fossero anni da aggiungersi ai soli due fatti registrare di fatto in quei reperti che furono anticamente alterati da Adda-gruppi.

Cominciando dalla morte di Shamash-shum-ukin nel 650bc come anno identificato da:

Mese VIII, (APIN) 13° giorno quasi finito, a tramonto sole, DKD luna alta 3° (12 na).
7 ore dopo, h. 00:58:00 massima eclisse di ombra parziale il 6 novembre 650bc (-649 astronomico)
Eclisse Saros 35 "osservata" (BM 35115 Obverse IV righe 5-8) o Ventesimo anno del regno di Shamash-shuma-ukin.

L’eclisse è catalogata nell’archivio della Nasa come:

-0649 Nov 05 21:49 P 35 0.700 1.607 0.570 79m -

Segue una ricostruzione che confronta alcuni regni attualmente accreditati, con quelli che realmente furono regnati in quel periodo.

Ora Accreditato: - Lista Revisionata: - Anno Secolare: - Vero Regnante:
↓ ↓ ↓ ↓
18°(*Shamash)------20°---Eclisse luna-650bc--------Muore Shamash-shum-ukin in guerra con Assurbanipal.
19°(*Shamash)------01°---------------------649bc-----------Kandalanu (vero)
20°(*Shamash)------02°---------------------648bc-----------Kandalanu (vero)
01°(*Kandalanu)---- 03°-----------------647bc--------Kandalanu (vero) Muore a seguito rivolte
02°(*Kandalanu)-----NN------------- ----646bc--------Nessun re su Babilonia (in Ottobre, ascende Nabopolassar su Babilonia)
03°(*Kandalanu)-----01°-----------------645bc--- -----Nabopolassar accede al trono su Babilonia
04°(*Kandalanu)-----02°---------------------644bc-----------Nabopolassar
05°(*Kandalanu)-----03°---------------------643bc-----------Nabopolassar
06°(*Kandalanu)-----04°---------------------642bc-----------Nabopolassar
07°(*Kandalanu)-----05°---------------------641bc-----------Nabopolassar
08°(*Kandalanu)-----06°---------------------640bc-----------Nabopolassar
09°(*Kandalanu)-----07°---------------------639bc-----------Nabopolassar
10°(*Kandalanu)-----08°---------------------638bc-----------Nabopolassar
11°(*Kandalanu)-----09°---------------------637bc-----------Nabopolassar
12°(*Kandalanu)-----10°---------------------636bc-----------Nabopolassar
13°(*Kandalanu)-----11°---------------------635bc-----------Nabopolassar
14°(*Kandalanu)-----12°---------------------634bc-----------Nabopolassar
15°(*Kandalanu)-----13°---------------------633bc-----------Nabopolassar
16°(*Kandalanu)-----14°---------------------632bc-----------Nabopolassar
17°(*Kandalanu)-----15°---------------------631bc-----------Nabopolassar
18°(*Kandalanu)-----16°---------------------630bc-----------Nabopolassar
19°(*Kandalanu)-----17°---------------------629bc-----------Nabopolassar
20°(*Kandalanu)-----18°---------------------628bc-----------Nabopolassar
21°(*Kandalanu)-----19°---------------------627bc-----------Nabopolassar
22°(*Kandalanu)-----20°---------------------626bc-----------Nabopolassar
01°(Nabopolassar)--21°-----------------625bc---------Nabopolassar – muore l’8 ABU (Nabucodonosor ascende come erede al trono)
02°(Nabopolassar)--01°-----------------624bc---------Nabucodonosor accede al trono
03°(Nabopolassar)---02°---------------------623bc-----------Nabucodonosor II
04°(Nabopolassar)---03°---------------------622bc-----------Nabucodonosor II
05°(Nabopolassar)---04°---------------------621bc-----------Nabucodonosor II
06°(Nabopolassar)---05°---------------------620bc-----------Nabucodonosor II
07°(Nabopolassar)---06°---------------------619bc-----------Nabucodonosor II
08°(Nabopolassar)---07°---------------------618bc-----------Nabucodonosor II
09°(Nabopolassar)---08°-----------------617bc---------Nabucodonosor II - Ioiachin è prigioniero in Babilonia.
10°(Nabopolassar)---09°---------------------616bc-----------Nabucodonosor II
11°(Nabopolassar)---10°---------------------615bc-----------Nabucodonosor II
12°(Nabopolassar)---11°---------------------614bc-----------Nabucodonosor II
13°(Nabopolassar)---12°---------------------613bc-----------Nabucodonosor II
14°(Nabopolassar)---13°---------------------612bc-----------Nabucodonosor II
15°(Nabopolassar)---14°---------------------611bc-----------Nabucodonosor II
16°(Nabopolassar)---15°---------------------610bc-----------Nabucodonosor II
17°(Nabopolassar)---16°---------------------609bc-----------Nabucodonosor II
18°(Nabopolassar)---17°---------------------608bc-----------Nabucodonosor II
19°(Nabopolassar)--18°-----------------607bc---------Nabucodonosor II – 9 Agosto, inizio distruzione di Gerusalemme
20°(Nabopolassar)---19°---------------------606bc-----------Nabucodonosor II
21°(Nabopolassar)---20°---------------------605bc-----------Nabucodonosor II

In tal senso, il primo anno di Nabucodonosor ivi registrato, (essendo ripristinato) diverrebbe il suo 20° anno di regno.
Il 17° anno che registra l’eclisse dell’otto Gennaio del 587bc (-586 astronomico) diverrebbe giustamente il suo 37° anno.

La lista della LBAT 1420 sarebbe pertanto da ricostruire (o da revisionare) come segue:

Lista BM 38462: - Lista Revisionata: - Anno Secolare: - Vero Regnante:
↓ ↓ ↓ ↓
_1°(Nabucodonosor)21°---------------------604bc----------Nabucodonosor II
_2°---------------------22°---------------------603bc----------Nabucodonosor II
_3°---------------------23°---------------------602bc----------Nabucodonosor II
_4°---------------------24°---------------------601bc----------Nabucodonosor II
_5°---------------------25°---------------------600bc----------Nabucodonosor II
_6°--------------------*26°---------------------599bc----------Nabucodonosor II
_7°--------------------*27°---------------------598bc----------Nabucodonosor II
_8°--------------------*28°---------------------597bc----------Nabucodonosor II
_9°--------------------*29°---------------------596bc----------Nabucodonosor II
10°--------------------*30°---------------------595bc----------Nabucodonosor II
11°---------------------31°---------------------594bc-----------Nabucodonosor II
12°---------------------32°---------------------593bc-----------Nabucodonosor II
13°---------------------33°---------------------592bc-----------Nabucodonosor II
14°---------------------34°---------------------591bc-----------Nabucodonosor II
15°---------------------35°---------------------590bc-----------Nabucodonosor II
16°---------------------36°---------------------589bc-----------Nabucodonosor II
17°-----------------37°--------------------588bc----------Nabucodonosor II---Eclisse 8 Gennaio 587bc (BM 38462)
18°----------------*38°--------------------587bc---------Nabucodonosor II---Eclisse 4 Luglio 587bc (VAT 4956)
19°--------------------*39°---------------------586bc----------Nabucodonosor II
20°--------------------*40°---------------------585bc----------Nabucodonosor II
21°--------------------*41°---------------------584bc----------Nabucodonosor II
22°--------------------*42°---------------------583bc----------Nabucodonosor II
23°-------------------*43°--------------------582bc---------Nabucodonosor II – muore in Agosto
24°--------------------*n1°---------------------581bc---------Golpe Adda non Evil-Merodac non riconosciuto re.
25°---------------------n2°---------------------580bc--------- Golpe Adda non Evil-Merodac non riconosciuto re.
26°-----------------01°------------------579bc-------Evil-Merodac riconosciuto come Re
27°---------------------02°---------------------578bc----------Evil-Merodac_Re
28°---------------------03°---------------------577bc----------Evil-Merodac_Re
29°---------------------04°---------------------576bc----------Evil-Merodac_Re
Fine della lista BM 38462 o LBAT 1420. Con * sono anni in [Lacuna].

30°---------------------05°---------------------575bc-----------Evil-Merodac_Re
31°---------------------06°---------------------574bc-----------Evil-Merodac_Re
32°---------------------07°---------------------573bc-----------Evil-Merodac_Re
33°---------------------08°---------------------572bc-----------Evil-Merodac_Re
34°---------------------09°---------------------571bc-----------Evil-Merodac_Re
35°---------------------10°---------------------570bc-----------Evil-Merodac_Re
36°---------------------11°---------------------569bc-----------Evil-Merodac_Re
37°-----------------12°------------------568bc--------Evil-Merodac_Re - No eclisse di VAT 4956
38°---------------------13°---------------------567bc-----------Evil-Merodac_Re
39°---------------------14°---------------------566bc-----------Evil-Merodac_Re
40°---------------------15°---------------------565bc-----------Evil-Merodac_Re
41°---------------------16°---------------------564bc-----------Evil-Merodac_Re
42°---------------------17°---------------------563bc-----------Evil-Merodac_Re
43°-----------------18°------------------562bc--------Evil-Merodac_Re (Per cronologia ora accreditata, morirebbe qui Nabucodonosor II)
01°---no-re-----------19°----------------------561bc----------Evil-Merodac_Re
02°--no-re------- -20°------------------560bc--------Evil-Merodac_Re - muore in ottobre (Evento ora accreditato e Vera cronologia qui concordi)
01°---------------------01°---------------------559bc-----------Neriglissar
02°---------------------02°---------------------558bc-----------Neriglissar
03°---------------------03°---------------------557bc-----------Neriglissar
04°---------------------04°---------------------556bc-----------Neriglissar + Labashi
01°--------- --------01°-----------------555bc--------Primo di Nabonedo – Eclisse 6 Ottobre (BM 32234)

Dopo i 17 anni di regno di Nabonedo, nel 539bc, Ciro II con Dario il Medo conquistano Babilonia.

Nel 537bc, dopo l’editto di Ciro del 538bc, una rappresentanza di giudei raggiunge Gerusalemme nel settimo mese (Settembre/Ottobre).

Dal decimo giorno di Tishri (13 Ottobre) di quell’anno, col raduno in Gerusalemme per la festa delle capanne (e con i sacrifici fatti nell’altare ristabilito in Gerusalemme), giunsero alla fine (si completarono) i settanta anni di esilio iniziati, 16 giorni dopo la morte di Ghedalia, quando il 13 Ottobre del 607bc i rimanenti di Giuda fuggirono in Egitto.

monseppe2.

[Edited by monseppe2 3/3/2016 5:58 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 11:06 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_15




In diapositiva, è la traduzione in inglese delle righe del BM 38462 o LBAT 1420.

Con le frecce bipunta in verdi, sono indicati gli anni registrati con mese intercalare aggiunto.

Le scritte in rosso sono alcuni riferimenti agli anni che sono stati alterati anticamente (da Adda-gruppi) e qui ripristinati.

Le frecce bipunta viola indicano un intervallo di 177 giorni fra le due eclissi indicate (sono quelle che io chiamo «eclissi opposte»).

Le scritte celesti sono commenti o specifiche miei.

Sotto la barra di titolo, è la ricostruzione dell’intero ciclo di Metone dal 606bc al 587bc, ricostruito in base alle indicazioni del reperto sottostante ma con gli anni veri di regno per Nabucodonosor per il periodo del ciclo di Metone dal 606bc al 587bc.

In ordine furono: 625bc inizio del primo ciclo, + 19 anni = 606bc inizio del secondo ciclo, + 19 anni = 587bc, inizio del terzo ciclo ecc..

Riproduco pure qui la lista del ciclo di intercalari che sono nella diapositiva (U sta per Ulûlu II e A sta per Addaru II) (nel forum, non riesco ad allineare bene gli A e gli U sottostanti):

606 – 605 – 604 – 603 – 602 – 601 – 600 – 599 – 598 – 597 – 596 – 595 – 594 – 593 – 592 – 591 – 590 - 589 – 588 – 587
(U)M - - U - - U - A - A - A - - A - - - A
19° 20° 21° 22° 23° 24° 25° 26° 27° 28° 29° 30° 31° 32° 33° 34° 35° 36° 37° 38°

Gli anni A (sottolineati) sono presupposti, (calcolati) essendo possibilmente riferibili nella parte lacunosa del reperto.

Il 587bc, è un anno che fu intercalato ad iniziato nuovo anno del re, definito mediante l’osservazione del sorgere della stella Hamal, dell’Ariete, al mattino del primo giorno del nuovo anno del re (o ad appena iniziato 38° anno di regno).

In quel caso (ŠE-DIR), il primo giorno del nuovo anno del re diventò anche (o uguale) al primo giorno del mese intercalato aggiunto e il mese di Nisannu (ufficiale) verrà fatto iniziare 30 giorni dopo.

Infatti, il mese intercalato aggiunto nel VAT 4956, non fu registrato come un normale dodicesimo mese (Addaru II o DIR-ŠE), e fu inserito in sesto rigo Obverse del reperto che registra il mese di Nisannu invece che di essere inserito a fine diario, quando sarebbe stato registrato un dodicesimo mese Addaru ordinario come sarebbe consueto.

Dal punto di vista astronomico, la differenza di tempo per l'inserimento del mese intercalato è solo di circa 12 ore dopo; (di mattina invece che di sera) rispetto ad un Addaru II consueto ma la sua registrazione cade nel successivo anno del re; appunto nel trentottesimo anno del suo regno.

Presenterò (forse) a parte la lista degli intercalari di A. Parker e di H. Dubberstein del 1956, in quanto trattasi di un lavoro molto difficile e complesso a motivo della necessità di determinare (se possibile) quali reperti registrino correttamente l'anno del re e quali lo registrino avendo un anno di regno alterato.

Questa sopra l’ho presentata in quanto riferita a questo specifico reperto che qui presento come fonte, anche se corredato delle necessarie revisioni.

monseppe2.

[Edited by monseppe2 3/3/2016 6:20 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 11:13 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_16



Continua la lista delle eclissi del lunar TXT.

In prevalenza si tratta di fenomeni astronomici osservati o previsti dopo il periodo neobabilonese, e pertanto non mi addentro ora in merito, esulando essi dallo scopo della mia ricerca.

Relative al periodo neobabilonese, sono solo le registrazioni del BM 41536 (le prime tre) che riguarderebbero il 42°-43° anno o la morte di Nabucodonosor secondo come è oggi attribuito il periodo di regno per tale re, sulla base delle informazioni di Adda-gruppi, Beroso e Tolomeo.

Di fatto, o secondo la cronologia ricostruita col ripristino del ventennale regno di Evil-Merodac, quelle tre eclissi (563-562bc) occorsero durante il suo 17°-18° anno di regno che si concluse con la sua morte nel 560bc.

In rosso, è l’assegnazione vera e alternativa per il re che regnava in quegli anni.

monseppe2.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 11:33 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_17



Finiscono qui le fonti delle LBAT relative alle eclissi di Luna che sono riuscito a trovare in rete e che ho potuto esaminare e/o verificare.

Le eclissi elencate nel BM 32363, sono segnate tutte come «Calcolation (previste)» ma di queste non è specificato quali siano state anche «osservate».

Che alcune possano essere state «osservate», è possibile.

L’ho mostrato indentando quella del 609bc (-608 astronomico, cerchiata in blu) che nel BM 32234 è registrata come «osservata», mentre in questo BM 32363 è segnalata solo come «calcolata»; non ho nessun testo al riguardo e pertanto non posso verificare a fondo i motivi.

Di interessante invece, l’eclisse del 646bc (cerchiata in verde), ha il fatto di essersi verificata durante l’anno senza un re su Babilonia.

Tale evento, del tutto ignorato da Tolomeo nella sua lista dei re, occorse forzatamente dopo la morte di Šamaš-šuma-ukin e del seguente (vero) Kandalanu suo nipote e suo successore.

Adda subdolamente dichiara che dopo il 20esimo di Assurbanipal, o quando ella Nacque, e «fino al 42esimo di Assurbanipal, il terzo di Aššur-etillu-ili, suo figlio, il 21esimo di Nabopolassar», facendo così «intendere» che i regni del vero Kandalanu e di Nabopolassar fossero occorsi dopo la morte di Assurbanipal.

In tale cronologia, essa ignora l’anno (il -645 o secolare 646bc) senza un re su Babilonia, occorso mentre il re d’Assira era alla fine del suo 23° anno di regno (che finiva in Marzo, col XII mese Addaru).

Ho indentato il 646bc (-645) col cerchietto verde, in quanto in quel primo Marzo occorse in senso astronomico un’eclisse di luna di ombra parziale visibile da Babilonia anche se nella lista è segnata come solo «calcolata».

Secondo la lista redatta da Leo Depuydt, sulla base dell’Almagesto di Tolomeo, nel 646bc già stava regnando nel suo secondo anno di regno il «fantomatico» *Kandalanu come re su Babilonia; nella reale cronologia dei re Neobabilonesi, su Babilonia, non stava regnando nessun re ufficialmente riconosciuto dai babilonesi.

Secondo la lista dei re di Uruk, però, in Obverse 2, si legge un «šá << (stessi 20)», facilmente riferibili al regno di Šamaš-šuma-ukin, seguito dai 21 anni per il *Kandalanu.

Se così fosse, dopo il 650bc, o nel 646bc in Babilonia regnava il suddetto *Kandalanu, e pertanto l’anno senza un regno, registrato nel BM 25127 al rigo 14, dovrebbe essere conteggiato dopo il suo regno segnato come essere durato 21 anni secondo tale lista di Uruk.

649 (primo anno del «vero» Kandalanu dopo la morte di Šamaš-šuma-ukin in questo caso), - 3 anni = 646bc e meno 21 anni del falso *Kandalanu, portano al 625bc, e dopo un anno di reggenza di due generali (secondo la lista di Uruk) ovvero dopo l’anno senza un re ufficiale su Babilonia, dovrebbe regnare Nabopolassar; quindi, sarebbe nel 624bc che si dovrebbe collocare il primo anno ufficiale (Akitu) del regno del Caldeo Nabopolassar… e non nel 625bc come ora accreditato grazie ai 22 anni assegnati al *Kandalanu da Tolomeo.
Di conseguenza, la lista di Depuydt conta per il secolare 626bc il 22° anno del *Kandalanu (anno 122 di Nabonassar). Che caos!

Viene fatto così «sparire» l’anno senza un re su Babilonia che doveva essere prima del regno di Nabopolassar; inoltre, viene fatta sparire (nella lista di Tolomeo) ogni informazione relativa ad Aššur-Etillu-ili che Adda dichiara regnasse dopo la morte di Assurbanipal e prima del regno di Nabopolassar!

Se ripenso al fatto che è su queste «pasticciate» cronologie che si vorrebbero indicare tempi di regni in disaccordo con le indicazioni storiche della bibbia, mi si accappona la pelle per le assurdità che stanno venendo fuori: quando sia fatta coraggiosamente un’accurata esamina dei tempi e delle stagioni di quel periodo!

Trovo più semplice (e lineare) questa soluzione:

Assurbanipal e Šamaš sono re su Assiria e su Babilonia rispettivamente per venti anni (dopo la morte di Esarhaddon o dal 669bc al 650bc).

Assurbanipal, dopo la morte di Šamaš suo fratello, regna su Assiria ancora per 22 anni o fino al 628, anno della sua probabile morte.

Assurbanipal, (quando Nacque Adda-gruppi, o dopo il 650bc) fa regnare come (vero) Kandalanu suo figlio Aššur-etillu-ili (649bc – 647bc).

Morto il (vero) Kandalanu, per rivolte Assire e Babilonesi, per un anno non ci fu un re su Babilonia (646bc).

Nel 645bc Nabopolassar è riconosciuto ufficialmente (con Akitu) re sui Babilonesi, regnando su di essi per 21 anni (fino al 625bc).

Nel 632bc, durante il suo 14° anno di regno, Nabopolassar conquista Ninive alleandosi col re dei Medi Ciassare I, figlio di Fraorte.

Nel 628bc, dopo un regno ufficiale di 42 anni su Assiria, muore Assurbanipal, mentre era prigioniero di Nabopolassar.

Nel 625bc, Muore Nabopolassar; gli succede come erede Nabucodonosor II, sconfiggendo anche gli Egiziani sotto Neco II a Carchemis.

Nel 609bc, o nel suo 16° anno di regno e 17° anno dalla sua ascesa, Nabucodonosor invade la Palestina e pone un primo assedio a Gerusalemme.

Nel 609bc, o nel suo 16° anno di regno e 17° anno dalla sua ascesa, Nabucodonosor sconfigge Faraone Hofra interrompendo il primo assedio.

Nel 607bc, nel suo 18° anno di regno o 19° anno di ascesa, Nabucodonosor dopo il suo secondo assedio, conquista e distrugge Gerusalemme.

Nel 587bc, durante il suo 38esimo anno di regno, è osservato e redatto il diario astronomico VAT 4956.

Nel 582bc muore Nabucodonosor dopo 43 anni di regno.

Nel 582/580bc, all’erede al trono di Babilonia, Evil-Merodac, da Adda-gruppi, è impedito di essere riconosciuto come re sui Babilonesi.

Nel 579bc, Evil-Merodac è riconosciuto come re sui babilonesi con Akitu; regnerà per 20 anni.

Nel 560bc Muore Evil-Merodac, a seguito di un colpo di stato ordito da Neriglissar che regnerà per 3 o quasi 4 anni.

Nel 556bc, dopo la morte di Neriglissar, regna per pochi mesi il figlio Labashi, che sarà ucciso.

Nel 555bc, è il primo anno del regno dell’assiro Nabonedo che avendo sposato Nitocri, figlia di Nabucodonosor, diventa re su babilonia.

Nel 539bc, Ciro il Grande, con suo zio Dario il Medo (noto come Ciassare II, figlio di Astiage, per i greci), conquistano Babilonia.

Nel 537bc, dopo l’editto di Ciro del 538bc, 42.360 degli esiliati di babilonia tornano in Gerusalemme, dopo 70 anni di esilio (Esdra 2:64).

Nel 523/522bc, è osservato e registrato il diario astronomico noto come «Strassmaier Cambyses n° 400» (BM 33066).

Che cosa «manca»?

Mancano i 20 anni di regno mai regnati effettivamente da Assurbanipal su Babilonia dal 647/646 al 628bc.

Durante tale periodo, Assurbanipal, pretendendosi erede legittimo di suo figlio Aššur-etillu-ili (il vero Kandalanu), si autonomina re su Babilonia con lo stesso titolo di *Kandalanu, che egli stesso aveva dato al figlio.

Dal 647/646bc al 628bc quindi, o per 19 anni, mentre Assurbanipal è re ufficiale su Assiria, Nabopolassar è il caldeo re ufficiale su Babilonia.

Il regno del *Kandalanu = Assurbanipal, fu pertanto un regno «virtuale (o fittizio)» imposto dal re ai suoi sudditi assiri mentre Assurbanipal (o i suoi reggenti) guerreggiavano con Nabopolassar nel tentativo di conquistare militarmente pure Babilonia e il paese del mare (bassa Mesopotamia).

Questo è quanto.

Questo è ciò che si comprende di quel lontano periodo, grazie alle informazioni storiche della Bibbia.

Ovviamente, dal 587bc (Vat 4956) identificato dal 646bc tramite un GoalYear di 59 anni, si hanno poi due GoalYear di 32 anni (555bc Nabonedo e 523bc Cambise) che portano al reperto astronomico BM 33066, completando l’intero periodo di 123 anni (646bc-523bc) anche mediante precisi riferimenti astronomici.

Provino a fare di meglio coloro che desiderano sostenere al 587bc la caduta di Gerusalemme.

monseppe2.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
12/26/2014 5:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_18



Replico in diapositiva la lista del BM 38642 con gli anni di regno per i re interessati ripristinati, da come sono attualmente accreditati (in celeste), a come occorsero nella realtà storica di quel periodo.
Sarà di ausilio a districarsi fra i vari modi di conteggiare i tempi sia per i re sia per gli anni secolari e astronomici di quel periodo.

Gli anni di regno in rosso, in accordo con le informazioni storiche della Bibbia, corrispondono bene e meglio, agli eventi astronomici che furono registrati nel reperto.

Finisco qui la presentazione come «fonte» delle più importanti eclissi di Luna del periodo da me esaminato.

A motivo delle scarse informazioni specifiche per molti di tali reperti, mi riservo di poter aggiornare in meglio le informazioni quando e se sarò riuscito a poter esaminarle.

monseppe2.

[Edited by monseppe2 8/29/2019 7:36 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
1/3/2015 11:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 407
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Gender: Male
Job/occupation: Pensionato con misera pensione
Amministratore unico
Diapositiva_17b Risposta e fonte LBAT 1421




Qualcuno ha recentemente presentato in rete delle informazioni inerenti al periodo Neobabilonese indicando il reperto LBAT 1421 come la registrazione di eventi astronomici occorsi durante il 563/562bc e accreditate attualmente al 42° anno di regno di Nabucodonosor.

La cronologia suggerita dalle informazioni storiche della Bibbia non è assolutamente d'accordo con tali affermazioni, in quanto esse negherebbero lo storico e secolare 607bc dall'essere corrispondente al 18° anno del regno di Nabucodonosor II.

In questa diapositiva aggiunta, presento perciò l'alternativa stima degli eventi astronomici, realmente occorsi secondo ciò che di fatto è registrato sulla tavoletta.

In sostanza il reperto, nella sua prima parte, registra che durante il 42° anno di un re, il cui nome non è leggibile nel reperto:

«(Nella sera) del 14° giorno del mese di Ulûlu la (Luna) sorge eclissata (ina i KU10) un dito luce (o di parte illuminata) (u UD); a 6 gradi (6 UŠ) essa è luminosa (schiarita) stando a un cubito (UD 1 KÙŠ (di altezza)) mentre [Saturno] è a (ina) 35° [gradi dal suo sorgere a quando fu osservato in prima apparizione]».

Questa prima eclisse è illustrata nella foto panoramica in diapositiva, che la mostra al suo sorgere, mentre l’ombra della terra ne eclissa di un dito (5? minuti di grado) la parte illuminata. 16 minuti dopo (o 4° na) la Luna è completamente brillante stando alta quasi 4 gradi (un cubito, vedi foto in alto a sinistra) mentre Saturno è in sua prima apparizione a 35 gradi distante dal suo sorgere.

L’anno 42° (ordinale) di Assurbanipal, contato dal 669bc come suo primo anno di regno, inizia durante la primavera del 628bc; durante quello stesso anno secolare, è la sua probabile morte, mentre era ancora esiliato o prigioniero di Nabopolassar al quale si arrese nel 632bc per avere salva la vita da Ciassare (I) figlio di Fraorte, re dei Medi, che lo voleva morto.

A distanza di 177 giorni da tale evento, nello stesso reperto LBAT 1421, (ŠE o Addaru) è registrata l’eclisse che io chiamo «sua opposta» occorrendo a esatti sei mesi lunari dopo.

Probabilmente, nel frattempo, Assurbanipal era già morto. Pertanto, sarebbe pure corretto classificare l’evento come occorso verso la fine del diciottesimo anno del regno di Nabopolassar.

L’eclisse è praticamente una replica di quella calcolata per il mese di Addaru del 562bc (3 Marzo 562bc con saros n° 43) che è attualmente accreditato come 42° anno di Nabucodonosor; pertanto essere indotti in errore è facile.

Che il 42° di Assurbanipal su Assiria (o 20° anno del falso *Kandalanu, secondo la lista di Tolomeo) corrisponda al 18° di Nabopolassar su Babilonia, è pure confermato da un Saros indietro (riferendo il n° 37), 18 anni e 11 giorni dall’eclisse del 4 settembre 628bc, che giunge al 646bc (l’anno senza un regno su Babilonia) con l’eclisse omessa del 25 Agosto del 646bc (riferita come calcolata in BM 32363 alla riga II’, 5’-6’ ).

Quella che la segue come opposta, o 177 giorni dopo, è in Saros n° 42 del 18 Febbraio del 645bc, o anno di ascesa (e di accessione un paio di mesi dopo) per Nabopolassar.
Di tale eclisse, astronomicamente visibile da Babilonia, non trovo registrazioni che la documentino come le altre ma, a distanza di un anno lunare prima, è stata registrata nel BM 32363, riga II’, 3’-4’ , la sua omonima per posizione stagionale, di Saros n° 32 del 1° marzo del 646bc (o a fine del terzo anno del vero Kandalanu, Aššur-etillu-ili).
Essa, l'eclisse del 646bc, è ivi registrata come calcolata, seppure di fatto fosse osservabile parziale di ombra da Babilonia e, in ogni caso, è documentata.

Questa seconda eclisse del reperto LBAT 1421, occorse durante la notte del 15° giorno di Addaru (ŠE) del 627bc o il 1 Marzo 627bc, essendo di Saros n° 42.
La durata e i relativi sviluppi, sono analoghi per entrambe le date verificabili: (627bc e 562bc).
Io comprendo che la seconda parte del reperto sia traducibile come segue:

«Addaru (ŠE) giorno 15, entra la luna eclissata (ANA sin KU10), muovendosi (GIN) (l’ombra) per (25° o 100 minuti) nel braccio ((A) o solco) della Vergine vista (o osservata) (IGI) dal (ina 18°) grado (dal sorgere di Giove su orizzonte (ME)). (Termina) stando 2 cubiti (2 KÙŠ, o 8 gradi) sopra la Zavijah della Vergine».

Ovviamente, mentre la posizione della luna pare identica sia nel 627bc e sia nel 562bc, la presenza di Giove non era possibile nel 562bc.
Nella foto al centro in alto della diapositiva, è l’eclisse del 627bc al momento del suo quarto contatto o fine di ombra per la Luna, mentre essa era 8 gradi (due cubiti) sopra alla stella Zavijah della Vergine. Anche questa misura conferma in 4 gradi il valore del cubito astronomico babilonese.

In diapositiva, a conferma della datazione al 627bc per la seconda eclisse, quella totale dopo 177 giorni dalla prima, avanzando nel tempo con 18 anni e mezzo dopo tale eclisse, secondo la vera cronologia del periodo, si è nel 609bc o 16° anno ordinale di regno per Nabucodonosor; tempo confermato dalla relativa eclisse del 609bc registrata nel BM 32234 Obverse I’, righe 1’-8’.

Gli elaborati della Nasa fanno fede o fonte per tali riferimenti.
Contando 18 anni e mezzo dopo il 562bc, invece, si giungerebbe al 544bc o 12° anno del regno di Nabonedo senza nessun riferimento di appoggio ad eclissi registrate per quell’anno.

Le evidenze, pur nella molto simile posizione eclissata della Luna, sono decisamente a favore della datazione suggerita dalle informazioni storiche della Bibbia. Per questo ho trovato subito il reale riferimento che fu registrato nel reperto LBAT 1421, il 42° anno di Assurbanipal (contemporaneo al 18° di Nabopolassar), o durante il 628/627bc.

Perché l'anno del regno (42°) posso dire che non sia stato alterato da Adda-gruppi?
Proprio per il fatto che tale anno era riferito al re Assiro Assurbanipal.
Se fosse stato riferito al 42° anno di Nabucodonosor, per collimare l'eclisse con il 563/563bc, era sufficiente lascialo comunque come 42° anno.
Nella vera cronologia, le due eclissi alternative suggerite in rete, sarebbero di fatto occorse durante il 17° - 18° anno del re Evil-Merodac.

Questa mia ricerca è del tutto indipendente da WT ed è basata su informazioni storiche della Bibbia e sostenuta con riferimenti avvalorati da verifiche astronomiche che ho potuto accertare e controllare personalmente.

Non è mia competenza indicare chi sia in ragione o torto.

La verità, parla da sola.
Potrà essere negata, disattesa, inascoltata o nascosta e pure distrutta e cancellata; sempre verità essa è e resterà.

Con buona pace per coloro che continuano a sostenete il 587bc come distruzione di Gerusalemme….

monseppe2
[Edited by monseppe2 3/3/2016 6:27 PM]
--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:52 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com