Cotto e Mangiato
printprintFacebook

Image and video hosting by TinyPic

 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Al Sud...

Last Update: 2/17/2010 11:08 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
2/17/2010 11:05 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

“Al Sud gli italiani
sono più stupidi” [SM=g2106457] [SM=g2106457] [SM=g2106457]



Incredibile “ricerca” britannica: al Sud italiani più stupidi a causa della mescolanza genetica con orientali e africani. E scoppia la polemica

Il Sud Italia è meno sviluppato del nord perché i meridionali sono meno intelligenti dei settentrionali. Non solo: mentre nel nord Italia il quoziente intellettivo è pari (se non superiore) a quello di altri Paesi europei, più si va verso sud, più il coefficiente si abbassa. A sostenere l’incredibile tesi è una “ricerca” di Richard Lynn, dell’università britannica dell’Ulster, e pubblicata dalla rivista Intelligence. La causa? Secondo Lynn è chiara: “con ogni probabilità” la ragione è “la mescolanza genetica con popolazioni del Medio Oriente e del Nord Africa”. Secondo lo “studio” di Lynn i più intelligenti d’Italia sarebbero i friulani (Quoziente intellettivo medio 103), e i più stupidi i siciliani (con un QI di 89). Tra le idiozie enumerate nella sua ricerca, Lynn dice che nel sud la qualità del cibo è più scadente, si studia meno, ci si prende meno cura dei figli. Lynn non è nuovo a teorie discutibili: uno dei suoi studi, Skin color and intelligence in African America (2002), sosteneva che i neri americani chiari fossero più intelligenti a causa della loro mescolanza con i bianchi.

Il genetista: “Una totale fesseria”
A bocciare lo studio di Lynn c’è, tra i primi, il professor Bruno Dallapiccola, genetista di fama internazionale e direttore scientifico dell’Ospedale Bambino Gesù. Secondo Dallapiccola le teorie di Lynn sono “una sonora fesseria: e meno male che l’ha detto uno psicologo e non un genetista...”.. Da che mondo è mondo, continua il professore, “sappiamo che la mescolanza genetica è un punto di forza del processo evolutivo. Senza contare che il concetto di razza è stato ampiamente abbandonato”. Quanto all’intelligenza, “è fatta per il 50% di geni e per un 50% di stimoli ambientali: quindi dipende molto dall’ambiente in cui nasci e vivi, dai genitori, gli insegnanti, la società e i suoi valori. Nessun meridionale nasce “meno intelligente” di un settentrionale perché meridionale. E viceversa”.

Politici in trincea
E se basta sfogliare l’albo dei Premi Nobel per trovarvi la sarda Grazia Deledda, il siciliano Luigi Pirandello e il siciliano Salvatore Quasimodo, ora anche i politici scendono in campo in difesa del Meridione. “È un’autentica cavolata - commenta a caldo Amedeo Laboccetta, pdl -. Al Sud non manca intelligenza, ma capacità di fare gioco di squadra. Sono pronto a offrire a questo signore un soggiorno gratuito nelle regioni meridionali per rendersi conto di persona di quello che dice”. E Gianfranco Micciché, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, taglia corto: “È qualcosa di talmente sconvolgente da essere ridicolo”. E il Pdl-S commenta ironico su Facebook: “È risaputo che don Luigi Sturzo, Antonio Gramsci, Aldo Moro, Giordano Bruno, Luigi Pirandello, Edoardo de Filippo, Totò, Salvatore Quasimodo, ma anche Gian Lorenzo Bernini, Renato Guttuso, Renato Dulbecco, Grazia Deledda, sono nati e cresciuti nel profondo nord Italia...”

fonte: http://city.corriere.it/2010/02/17/milano/documenti/uno-studio-inglese-al-sud-italiani-sono-piu-stupidi-20677069339.shtml
[Edited by Admino@ 2/17/2010 11:08 AM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:40 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com