printprintFacebook
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Seggiovia del Sole

Last Update: 5/18/2020 9:25 AM
5/18/2020 9:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

nulla al suo posto mentre a limonetto si parla di una biposto gia' x quest'inverno...

OFFLINE
Post: 46
Registered in: 10/6/2018
Location: MILANO
Age: 48
Gender: Male
Junior User
5/17/2020 10:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Cosa vi è in progetto una volta smantellata la seggiovia del sole ?

OFFLINE
Post: 7
Registered in: 2/7/2019
Location: ANTIGNANO
Age: 42
Gender: Male
Junior User
5/15/2020 1:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

da LA STAMPA del 15/5/2020




OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
5/14/2020 1:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

da riservabianca.it del 13/5/2020
Un seggiolino di 50 anni!



Perchè non portarvi a casa un pezzo della storia di Limone?

I veri amanti dell’amarcord potranno acquistare i seggiolini della “vecchia” seggiovia del Sole, che dagli anni ’70 è stata un’icona del comprensorio sciistico della Riserva Bianca.

Gli appassionati non potranno lasciarsi sfuggire questa opportunità!

Sarà possibile acquistare nei seguenti modi:



recandosi presso gli uffici della L.I.F.T. S.p.A. in via Roma 38
tramite bonifico bancario (IBAN: IT 69 K 08439 46410 000180101000 intestato a L.I.F.T. S.p.A. – BIC: CCRTIT2TCAR)

Costo del singolo seggiolino € 50,00.




OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
5/14/2020 1:26 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re:
biga72, 13/05/2020 11:41:

possibile mi chiedo perche ' due o tre anni fa' hanno fatto lavori e collaudo ....



Ben ben di più di 2-3 anni fa. Ma soprattutto da quei lavori, sono passate 3 gestioni differenti. E sinceramente sta seggiovia, non serviva più a nulla ora come ora!




OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
5/13/2020 11:41 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

possibile mi chiedo perche ' due o tre anni fa' hanno fatto lavori e collaudo ....

OFFLINE
Post: 46
Registered in: 10/6/2018
Location: MILANO
Age: 48
Gender: Male
Junior User
5/13/2020 1:34 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Da oggi hanno iniziato a rimuovere tutti i seggiolini della vecchia seggiovia biposto del Sole.

Preludio ad una rimozione completa dell' impianto? Probabile….

(foto by "SIMSNOW"):

[Edited by simolimo 5/13/2020 1:35 AM]




OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
8/21/2016 12:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Esatto susevega, il collaudo da solo non basta perchè serviva per far rientrare l'impianto dalla vecchia normativa a quella nuova, ma per poter eventualmente riaprire al pubblico ci vuole una revisione generale come previsto dal D.M. 203/2015 sul prolungamento della vita tecnica. [SM=g27811] Una mia considerazione sull'estivo a Limone è che sarebbe più bello e interessante se valutassero di far funzionare congiuntamente la seggiovia del Sole e la Pian del sole (la seconda al limite anche solo nel mese di agosto) per permettere di raggiungere un punto ancora più elevato alle bici e a quei pedoni più "pigri" o anziani che magari vorrebbero raggiungere il lago Terrasole senza però camminare troppo. [SM=g27811] Mi rendo conto che a parole si fa presto a fare simili progetti che nei fatti poi potrebbero rivelarsi molto più complicati e onerosi, però un'eventualità del genere mi sembrerebbe molto più allettante che avere solo la cabinovia in funzione. La cabinovia è fatta per snellire al meglio le code invernali, d'estate mi sembra davvero sovradimensionata per il livello di utenza medio del periodo, per il quale è più che sufficiente una biposto a morsa fissa. E poco importa se i tempi di risalita sono più lunghi, tanto d'estate non serve arrivare su in 30 secondi, nemmeno se fai discese in bici. [SM=g27828] [SM=g27828]

OFFLINE
Post: 135
Registered in: 2/7/2011
Location: ARENZANO
Age: 32
Gender: Male
Junior User
8/20/2016 5:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Collaudo non basta?perch? Serve anche la revisione?
Paragonando ad un auto: il collaudo l ha fatta ma necessità di qualche miglioria?ma già così ufficialmente può girare,giusto?

OFFLINE
Post: 1,849
Registered in: 1/12/2008
Location: TORINO
Age: 40
Gender: Male
Veteran User
8/20/2016 12:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Seggiovie estive
Charly_88, 20/08/2016 10.27:

sarebbe più utile che la rivalutassero come impianto da utilizzare d'estate.Linea più bella e panoramica, zona di monte più aperta e con una visuale più a 360° sul comprensorio di Limone, e poi col caldo estivo si viaggia meglio in seggiovia che chiusi al forno negli ovetti. Speriamo mirino a recuperarla in questa direzione, chiunque dovesse prenderla in gestione. [SM=g27824] [SM=g27823]



Concordo!La cabinovia in versione estiva arriva in un posto abbastanza anonimo,certamente meno panoramico rispetto a punta Buffe e non significativamente piu' in quota per escursioni.E magari far girare la seggiovia (revisione a parte..) costerebbe anche meno...
Il problema delle seggiovie estive a Limone ( uso per downhill a parte) e' che la Cabanaira ha la concorrenza della strada e che la Bottero arriva li !
[Edited by gruttu5329 8/20/2016 12:04 PM]

OFFLINE
Post: 1,643
Registered in: 1/5/2011
Location: TORINO
Age: 67
Gender: Male
Veteran User
8/20/2016 10:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

No, la seggiovia del Sole per ora resta li ferma dov'è in attesa che si decida se e come riutilizzarla. Per poter riaprire al pubblico necessiterebbe di una revisione generale, il collaudo da solo non basta. Sembrerebbero esserci dei privati Monegaschi interessati ad acquistarla e in alcuni documenti pubblicati qui sul sito si parlava di un utilizzo privato dell'impianto (ma si accenna anche ad un possibile utilizzo pubblico) per servire degli ipotetici chalet che verrebbero costruiti a monte. Ma per ora non pare ancora esserci un progetto definitivo. Ovvio che d'inverno con la cabinovia in funzione la Sole sarebbe un doppione e nulla più (anche se farebbe piacere vederle girare assieme), ma sarebbe secondo me più utile che la rivalutassero come impianto da utilizzare d'estate.Linea più bella e panoramica, zona di monte più aperta e con una visuale più a 360° sul comprensorio di Limone, e poi col caldo estivo si viaggia meglio in seggiovia che chiusi al forno negli ovetti. Speriamo mirino a recuperarla in questa direzione, chiunque dovesse prenderla in gestione. [SM=g27824] [SM=g27823]
[Edited by Charly_88 8/20/2016 10:36 AM]

OFFLINE
Post: 135
Registered in: 2/7/2011
Location: ARENZANO
Age: 32
Gender: Male
Junior User
8/19/2016 11:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

perciò sara' aperta in inverno solo per casi straordinari ? tio vento mancanza di nee in certe zone ecc

OFFLINE
Post: 1,849
Registered in: 1/12/2008
Location: TORINO
Age: 40
Gender: Male
Veteran User
8/2/2016 9:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Per aggiornamento... le seggiole della seggiovia sono state smontate circa un mese fa. Impianto chiuso.

Post: 686
Registered in: 3/8/2012
Location: ROCCAVIONE
Age: 32
Gender: Male
Senior User
8/2/2016 3:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

bene...

OFFLINE
Post: 39
Registered in: 8/18/2005
Gender: Male
Job/occupation: insegnante
Junior User
6/22/2016 7:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Collaudo per la seggiovia del Sole: superato!!! Se necessario, potrà quindi tornare a girare! [SM=g27811]





OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
3/28/2012 11:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Vedo che hai caricato anche la mia cartolina della Sole a colori vista dalla cima Feit [SM=g27811]

OFFLINE
Post: 135
Registered in: 2/7/2011
Location: ARENZANO
Age: 32
Gender: Male
Junior User
3/28/2012 4:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Caricate nuove foto nella sezione foto "Limone" riguardo la seggiovia monoposto del Sole e skilift "Sole 2". [SM=g27811]

Link foto

Post: 686
Registered in: 3/8/2012
Location: ROCCAVIONE
Age: 32
Gender: Male
Senior User
3/26/2012 10:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Complimenti Paolo per averla condivisa! Documento interessante e d'epoca... la particolarità di queste seggiole, oltre alla loro forma singolare, era il morsetto. [SM=x147665] [SM=x147685]

Post: 686
Registered in: 3/8/2012
Location: ROCCAVIONE
Age: 32
Gender: Male
Senior User
3/26/2012 12:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Molto interessante [SM=g27811], grazie a Paolo e a Simolimo per averla condivisa, peccato non ne avessero tenuta una da parte per ricordo tutta intera anzichè trasformarle tutte in panchine...è pur sempre un pezzo di storia della Riserva Bianca. Speriamo almeno ne salvino qualcuna del Sole biposto Marchisio per ricordarla il giorno che (aimè [SM=x147696] ) verrà demolita [SM=g27823]. E sarebbe stato bello se ne avessero conservata anche qualcuna del caro vecchio Cros [SM=g27822]. Auguriamoci che anche st'estate la Seggiovia del sole funzioni per il bike park così egregiamente come ha funzionato la scorsa estate [SM=x147665]

OFFLINE
Post: 135
Registered in: 2/7/2011
Location: ARENZANO
Age: 32
Gender: Male
Junior User
3/25/2012 12:42 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Dall' archivio LIFT (grazie a PAOLOK2 [SM=x147672] ), il disegno della seggiola Teletrasporti del 1957 della seggiovia monoposto del Sole:






OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
1/24/2010 1:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re:
simolimo, 17/01/2010 5.07:


Eggià, BATTUTE A PARTE [SM=x147658] , a te non risulta, ma INVECE E' PROPRIO COSI' [SM=x147658] : quei 3 alberghi DEGNI in paese (+ 2 a Limonetto e 2 a Vernante...ahimè POCHISSIMI) lavorano e lavorano più che bene e se solo PROVASSI DAVVERO a chiedere se hanno posto durante la stagione, riceveresti "picche", segno che il tuo discorso non è del tutto vero.
Ripeto, sono POCHISSIMI, probabilmente con un rapporto servizi/prezzi svantaggioso rispetto a stesse strutture in altre regioni (stessi servizi ma a prezzi più bassi), ma il fatto che lavorino e bene significa che un mercato ci sarebbe, perchè il mercato ci sarebbe eccome, anche se i fattori da te evidenziati, eccetto la "distanza dal mare e quindi la neve migliore" (che è una frase IPER-ISTAT e quindi da bocciarti al 100%! [SM=x147660] [SM=x147660]), sono veri e bisognerebbe lavorarci su per cercare di modificarli!
Sul perchè non esiste un maggior numero di strutture simili abbiamo già scritto quelle 200 paginate [SM=x147684] e NOI non ne siamo venuti a capo e, forse, non è nemmeno il compito di questo Forum! [SM=g27822] [SM=g27824] [SM=g27811]
Finisco col dire, come hanno già sottolineato altri, che siamo un po' OT! [SM=x147663] [SM=x147663]



Non so che alberghi conti, parlando di 3, ma, escludendo forse il periodo delle feste, ti assicuro che trovi posto a Limone, anche perchè dunque sulle piste, ora, non ci sarebbe il vuoto lamentato in altra parte del forum.
Per la distanza dal mare, non puoi liquidare con "frase ISTAT".
E' realtà, anche se va dato grande merito alla LIFT di battere egregiamente le piste e quindi di sopperire in parte a questo fattore negativo.
Comunque chiudo qui perchè è vero: in questa discussione siamo un po' OT.
Ciao
[SM=x147708]
Vate Stanco
Sun zeneize, risu reu, strenzu i denti e parlu cieu

OFFLINE
Post: 549
Registered in: 9/26/2006
Gender: Male
Job/occupation: cantastorie
Senior User
1/17/2010 5:07 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

VateStanco, 17/01/2010 0.56:





Battute a parte,questo dato è facilmente verificabile: infatti gli attuali alberghi/pensioni di Limone (giudicati da voi insufficienti) nella stagione invernale quanto tempo registrano contemporaneamente il tutto esaurito? C'è gente che verrebbe a Limone in albergo e non riesce perchè non trova posto? A me non risulta!
Ciao
[SM=x147708]





Eggià, BATTUTE A PARTE [SM=x147658] , a te non risulta, ma INVECE E' PROPRIO COSI' [SM=x147658] : quei 3 alberghi DEGNI in paese (+ 2 a Limonetto e 2 a Vernante...ahimè POCHISSIMI) lavorano e lavorano più che bene e se solo PROVASSI DAVVERO a chiedere se hanno posto durante la stagione, riceveresti "picche", segno che il tuo discorso non è del tutto vero.

Ripeto, sono POCHISSIMI, probabilmente con un rapporto servizi/prezzi svantaggioso rispetto a stesse strutture in altre regioni (stessi servizi ma a prezzi più bassi), ma il fatto che lavorino e bene significa che un mercato ci sarebbe, perchè il mercato ci sarebbe eccome, anche se i fattori da te evidenziati, eccetto la "distanza dal mare e quindi la neve migliore" (che è una frase IPER-ISTAT e quindi da bocciarti al 100%! [SM=x147660] [SM=x147660]), sono veri e bisognerebbe lavorarci su per cercare di modificarli!

Sul perchè non esiste un maggior numero di strutture simili abbiamo già scritto quelle 200 paginate [SM=x147684] e NOI non ne siamo venuti a capo e, forse, non è nemmeno il compito di questo Forum! [SM=g27822] [SM=g27824] [SM=g27811]

Finisco col dire, come hanno già sottolineato altri, che siamo un po' OT! [SM=x147663] [SM=x147663]




OFFLINE
Post: 16,892
Registered in: 2/10/2003
Gender: Male
Job/occupation: "Megu"
Gold User
1/17/2010 12:56 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re: Re: case/impianti
matteo.im, 14/01/2010 13.50:


io pernonalmente non credo di fare il bene di nessuno, ci mancherebbe. mi permetto solo di esprimere le mie personali opinioni, che generalmente sono suffragate da documentazione, difficilmente parlo per sentito dire...........
quanto tu affermi è stato vero negli anni 60-70 e parzialmente negli anni 80........oggi nonregge più per diversi motivi:
1) quanti posono permetersi una seconda casa che costi più di 5000 euro a mq???????????
2) il tipo di affluenza che generano le seconde case, dove esistenti, impone il dimensionamento degli impianti per evitarele code nei giorni cluo, ma espone a pericolossissimi vuoti nel resto dell'inverno..........oppure un dimensionamento inferiore ma con coode nei giorni clou e porgressiva riduzione dell'appeal della località. tertium non datur........
3) eventuali nuove realizzazioni alberghire, continua a ripetere strenuamente, massimamente auspicabili, basterebbe proteggerle con vincoli cinquantennali o più in modo che non sia pensabile di realizzare un albergo con lo scopo di convertirlo a breve in alloggi. tali vincoli sono strumenti urbanistici esistenti e non vedo perchè non potrebbero essere applicati in limone.

infine come dici tu chi ha la seconda case si reca porpio solo we feste comandate e le eventuali settimane bianche le fa altrove. se limone avesse una ricettività alberghiera degna avrebbe comunque i suoi proprietari ne we e feste comandate e qualche turista proveniente da lontano, non certo l'imperiese o il genovese, che vi si rechi per un asettimana bianca.
non credi???????????



Non lo credo, perchè, come già detto, chi fa la settimana e non ha casa, sia che provenga da vicino, che da lontano, preferisce altre mete:
-più distanti dal mare e quindi con neve mediamente migliore;
-con maggior offerta di servizi di qualità;
-inserite in contesti più prestigiosi(ad es. Dolomiti) che offrono la possibilità di spaziare in località diverse e con comprensori più ampi;
-con rapporto qualità/prezzo migliore;
-con un'approccio verso il turista più professionale, più cortese, più disponibile, più rispettoso delle varie esigenze.
-Limone è un po' come noi genovesi nella celebre scenetta comica del ristorante quando il cameriere genovese dice: "Oggi da mangiare c'è torta di riso oppure vaffanculo. La torta di riso è finita!"

Battute a parte,questo dato è facilmente verificabile: infatti gli attuali alberghi/pensioni di Limone (giudicati da voi insufficienti) nella stagione invernale quanto tempo registrano contemporaneamente il tutto esaurito? C'è gente che verrebbe a Limone in albergo e non riesce perchè non trova posto? A me non risulta!
Ciao
[SM=x147708]
[Edited by VateStanco 1/17/2010 1:06 AM]
Vate Stanco
Sun zeneize, risu reu, strenzu i denti e parlu cieu

OFFLINE
Post: 549
Registered in: 9/26/2006
Gender: Male
Job/occupation: cantastorie
Senior User
1/14/2010 1:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re: case/impianti
VateStanco, 12/01/2010 1.46:

Vogliamo sfuggire il problema!
Non importa se è nata prima la gallina o l'uovo, è ovvio che è il sistema che deve funzionare nel suo complesso.
Ed il complesso Limone ha sempre funzionato sulle seconde case.
Ovvio che se non ci fossero gli impianti non ci sarebbero tutte quelle case, ma neppure gli alberghi.
D'altra parte se non ci fossero le seconde case, le società degli impianti non avrebbero resistito fino ad oggi con il solo turismo alberghiero che, anche negli anni d'oro, era ben poca cosa rispetto a quello delle seconde case in affitto stagionale, o di proprietà.
Chi fa vivere lo sci a Limone è la vicinanza con le riviere dalle quali si raggiunge in poco tempo, e quindi anche per puntate di fine settimana caratteristiche di chi ha la seconda casa a disposizione.
Chi invece deve prenotare soggiorni di almeno una settimana in albergo, è disposto a farsi qualche ora di viaggio in più per andare in Trentino, sulle Dolomiti, in Francia, in Austria.
Comunque a me non viene nulla in tasca dicendo queste cose, se siete convinti della vostra opinione, va bene lo stesso, ma non credete di fare il bene di Limone, ne tanto meno della società degli impianti. Inoltre, altri nuovi alberghi sarebbero destinati ad essere trasformati in case dopo poco tempo.
E la storia del cemento continua!

[SM=x147708]



io pernonalmente non credo di fare il bene di nessuno, ci mancherebbe. mi permetto solo di esprimere le mie personali opinioni, che generalmente sono suffragate da documentazione, difficilmente parlo per sentito dire...........
quanto tu affermi è stato vero negli anni 60-70 e parzialmente negli anni 80........oggi nonregge più per diversi motivi:
1) quanti posono permetersi una seconda casa che costi più di 5000 euro a mq???????????
2) il tipo di affluenza che generano le seconde case, dove esistenti, impone il dimensionamento degli impianti per evitarele code nei giorni cluo, ma espone a pericolossissimi vuoti nel resto dell'inverno..........oppure un dimensionamento inferiore ma con coode nei giorni clou e porgressiva riduzione dell'appeal della località. tertium non datur........
3) eventuali nuove realizzazioni alberghire, continua a ripetere strenuamente, massimamente auspicabili, basterebbe proteggerle con vincoli cinquantennali o più in modo che non sia pensabile di realizzare un albergo con lo scopo di convertirlo a breve in alloggi. tali vincoli sono strumenti urbanistici esistenti e non vedo perchè non potrebbero essere applicati in limone.


infine come dici tu chi ha la seconda case si reca porpio solo we feste comandate e le eventuali settimane bianche le fa altrove. se limone avesse una ricettività alberghiera degna avrebbe comunque i suoi proprietari ne we e feste comandate e qualche turista proveniente da lontano, non certo l'imperiese o il genovese, che vi si rechi per un asettimana bianca.

non credi???????????



OFFLINE
Post: 2,667
Registered in: 12/9/2005
Gender: Male
Veteran User
1/14/2010 1:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

caro mauri,
sono veramente stupito di quanto sia difficile fare un discorso per iscritto in confronto ad una buona chiacchierata..........infatti tu continui a sostenere che io ritenga giusta una qualche forma di contribuzione volontaria da parte di ottori economici terzi, rispetto alle sicietà impianti, quando io ho chiaramente detto che torvo la cosa imposibile. ho invece detto che ritengo utile, proprio per queste persone "terze" dare una mano all'atrazione principale di una paese di montagna che è lo sci appunto.
mi permetto infine di aggiungere, perchè a quanto pare non è ancora chiaro e sicuramente è colpa mia che non mi esprimo con la dovuta chiarezza, che la tua idea che impianti e piste nascano "in contemporanea" è sbagliata tout-court (o se preferisci sic et simpliciter) basta documentarsi............sia da un punto di vista storico che urbanistico.........in giro per tutte le alpi, italiane comprese, esistono 3 tipo di località turistiche:
1) località di cosiddetto primo tipo ovvero centri montani STORICI in cui a inizio 900 ha cominciato a svilupparsi il turismo invernale e conseguentemente lo sci con l'evoluzione che tale sport ha subito nel tempo. esempi: Limone, bardonechia, courmayeur, cortina, chamonix, madonna di campiglio, wengen, kitzbuehel, garmisch, zermatt, ecc.....in tali luoghi l'agglomerato urbano è preesistente agli impianti, poi vengono gli alberghi per i ricchi signori (siamo a inizio secolo scorso, il turismo è solo di lusso)poi gli stessi ricchi signori, in cerca di nuove emozioni ltre le passeggiate , l'aria pura, e poco altro mediamente si costruiscono il giocattolo (uno o più impianti rudimentali, se lo potevano permettere) ciò richiama più turisti, e a quel punto si potenzia la ricettività sia alberghiera che residenziale (seconde case)riqualificando gli immobili esistenti lasciati perdere dall'emigrazione verso le città delle popolazioni locali. nel frettmpo cambia la stratificazione sociale, si ingrossano le file del ceto medio (parliamo sempre però di medio-alta borghesia) e diventa redditizio costruire nuovi immobili da vendere a costoro, siamo negli anni 50, diventa però a tal punto impellente potenziare gli impianti, segue potenziamento impianti. segue boom economico nazionale, crescono esponenzialmente le potenzialità econimiche delle masse ma si assottigliano le fila dei grandi ricchi, coloro i quali frequentavano i grandi alberghi di lusso, siamo negli anni 60-70. i grandi alberghi, quasi dappertutto vanno in declino e si effettuano specualzioni per riconvertirli in seconde case da vendere all'ormai cresciuta massa di turisti, che proprio perchè aveva appena fatto il salto sociale era molto molto attenta al risparmio, sicuramente più di oggi, e quindi la seconda casa era vista meglio che le vacanze in hotel. a questo punto si creano le condizioni perchè il sistema infrestrutturale sia carente.........impanti nati per una certa mole di turisti ne devono sopportare moli estremamente superiori, e soprattutto concentrate in periodiclassici, natale, pasqua e we. i possessori di seconde case sono infatti tipicamente utenti di quei periodi. il sistema "regge" perchè gli impianti sono "maturi" ovvero relaizzati tempi addietro e ormai ammortizzati, ma il sistema stesso non è più capace di produrre il surplus necessario all modernizzazione del parco impianti e comiuncia una spirale decadente, ovvero anche i possessori diseconde case cominciano a non essere più disposti a sopportare sempre le lunghe code, e fatti salvi i we,che si diradano, cominciano ad andare altrove. questo comporta un ulteriore calo delle presenza infrasettimanali e una ulteriore riduzione della sostenibilità dell'impresa economica di esercire gli impianti di risalita, pensiamoci bene qaule altra impresa economica è costretta a dimensionarsi per una produzione x e a girare per i 7/8 del suo tempo lavoro con una produzione di circa 1/4 di x.......e solo con massicci finanziamenti esterni si riesce, almeno nel caso di Liomne, a riqualificare finalmente gli impianti. il nuovo assetto impiantistico, sebbene ormai perfettament in grado di assorbire le punte clou di affluenza richiede un riempimento medio superiore rispetto al vecchio per non essere in perdita..........ma i possessori di seconde case non sono strutturalmente in grado di garantirlo, proprio per la distribuzione media della loro presenza.........i pochi alberghi rimasti...........lasciamo perdere ecc....
2) stazioni sciistiche di secondo tipo, ovvero stazioni sciistiche nate dal nulla (non importa se a 30 o a 300 km dal primo centro abitato) dove prima essitevano solo prati e alpeggi.....sonole stazioni skitotal. siamo negli anni 50-60, con qualche eccezione pre-bellica, esempi sono sestrieres, cervinia, valthorens, flaine, morillon, crans-montana, prato nevoso, folgarida, ecc......(sono tipicamente una creazione francese). qui gli impianti PRECEDONO nettamente gli immobili, almeno concettualmente, ovvero tali stazioni nascono solo ede esclusivamente in funzione di fare sciare il turista, quindi è la presenza di infrastrutture sciistiche a rendere possibili e redditizie le realizzazioni immobiliari. queste stazioni possono nascere, tipo quelle francesi in luoghi remoti e quindi essere programmate con un rapporto letti in albergo o letti in seconde case vicino al 50% o addirittura a favore degli alberghi, proprio per le distanze che non renderebbero appetibile la vendita di case per ilturismo wecchendaro o con una netta prevalentza di seconde case, tipo pratonevoso, proprio perchè vicine a centri urbani e quindi appetibili anche per le case di proprietà. una volta reallizzate, tali stazioni, specie quelle sbilanciate verso le seconde case si evolvono esattamente come quelle di primo tipo.........
3) i cosiddetti "stade de neige" alla francese ovvero centri sciistici con un comprensorio medio-piccolo, raggiungibili in pochi minuti da centri abitati di una certa rilevanza, a volte collegate direttamente alla città da un impianto di arroccamento, esempi posono essere pila, merano 2000, le stazioni itorno innsbruck. qui nascono generlamente SOLO impianti e successivamente aseconda del successo le case qualora ce ne sia necessità.


come vedi mai e poi mai impianti e case nascono insieme e sempre e poi sempre sono gli impoianti a rendere ecnomicamente remunerativa la realizzazione di immmobili in località turistiche.

OFFLINE
Post: 2,667
Registered in: 12/9/2005
Gender: Male
Veteran User
1/12/2010 1:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

case/impianti
Vogliamo sfuggire il problema!
Non importa se è nata prima la gallina o l'uovo, è ovvio che è il sistema che deve funzionare nel suo complesso.
Ed il complesso Limone ha sempre funzionato sulle seconde case.
Ovvio che se non ci fossero gli impianti non ci sarebbero tutte quelle case, ma neppure gli alberghi.
D'altra parte se non ci fossero le seconde case, le società degli impianti non avrebbero resistito fino ad oggi con il solo turismo alberghiero che, anche negli anni d'oro, era ben poca cosa rispetto a quello delle seconde case in affitto stagionale, o di proprietà.
Chi fa vivere lo sci a Limone è la vicinanza con le riviere dalle quali si raggiunge in poco tempo, e quindi anche per puntate di fine settimana caratteristiche di chi ha la seconda casa a disposizione.
Chi invece deve prenotare soggiorni di almeno una settimana in albergo, è disposto a farsi qualche ora di viaggio in più per andare in Trentino, sulle Dolomiti, in Francia, in Austria.
Comunque a me non viene nulla in tasca dicendo queste cose, se siete convinti della vostra opinione, va bene lo stesso, ma non credete di fare il bene di Limone, ne tanto meno della società degli impianti. Inoltre, altri nuovi alberghi sarebbero destinati ad essere trasformati in case dopo poco tempo.
E la storia del cemento continua!

[SM=x147708]
Vate Stanco
Sun zeneize, risu reu, strenzu i denti e parlu cieu

OFFLINE
Post: 549
Registered in: 9/26/2006
Gender: Male
Job/occupation: cantastorie
Senior User
1/11/2010 10:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re: Re: Re: Re: Re:
matteo.im, 11/01/2010 16.20:




è proprio questo il concetto sbagliato, ma non per questione di opinione personale, perchè è proprio oggettivamente sbagliato, e ti ripeto, essitono mumerose dimostrazioni di quanto questa tua affermazione sia sbagliata.

è stato fatto più e più volte di costruire impianti sciistici lontani senza nessuna correlazione con insediamenti abitativi preesistenti...........le alpi, soprattutto quelle francesi, e italiane di nord ovest, ne sono piene, e per quanto riguarda la francia ti posso fare almeno 5 esempi di stazioni di questo tipo, nate dove prima non c'era nulla, ma proprio nulla e molto molto molto distanti chilometricamente da centri urbani di una certa importanza, e guarda caso, essendo state costruite con una ricettività prevlalentemente labreghiera funzionano assai bene, cito a caso: isola 2000, vars, les duex alpes, l'alpe d'huez, val thorens, tignes, ecc......... documentati. e, anche in italiavedi prato nevoso, artesina, monesi sestrierees, cervinia, eccc in quasi tutti i casi (conosco solo una eccezione , viola st.greè) queste operazioni hanno funzionato, richamendo dapprima sciatori giornalieri, o settimanali in alberghi costruito ad hoc fino a rendere appetibile la costruzione di condomini e quindi l'investimento immobiliare.


non mi risulta invece che sia capitato il contrario...........ovvvero che si siano costruiti immobili nel nulla e dopo qualche hanno li si sia valorizzati con impianti di risalita.

tutto qua.









All'estero non so e poco mi interessa perchè qui guardiamo l'economia di casa nostra [SM=g27811] .
Limone non mi risulta assolutamente sia stata fatta dopo aver fatto gli impianti sciistici [SM=x147658] , per quanto ne so Prato Nevoso ed Artesina avevano cmq sotto di loro dei centri abitati.
Se poi, torno a ripetere, vogliamo discutere di distanze va bene e non faccio fatica ad ammettere che non so nelle varie stazioni se è nato prima l'uovo o la gallina.
Ma il concetto non cambia : oggi un ragionamento alla Simolimo non può stare in piedi e atnt'è che per sua stessa ammissione non si riesce da 2 legislazioni a questa parte a far si che un imprenditore versi obbligatoriamente qualcosa a favore della lift di turno.
Poi, i motivi per i quali nessun imprenditore si metta in società con la Lift mi sembrano abbastanza evidenti : da quando è nata raccogliendo le 3 vecchie società ha sempre dimostrato una lungimiranza ed un'attenzione al turista a dir poco PENOSE [SM=g27816] [SM=g27812] .

Cosa che NON ha dimostrato Prato Nevoso [SM=x147665]



1/11/2010 4:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re: Re: Re: Re:
MauriAsti, 11/01/2010 15.55:




Azzzz, oltre ad un corso accelerato di scrittura su tastiera, devi farne uno anche di lettura su monitor lcd-crt [SM=g27828] [SM=g27828]
Faccio copia-incolla di quanto ho scritto :
"Infatti non voglio credere che si mettano a costruire impianti laddove non ci sono nuclei abitativi nelle vicinanze. "Ho scritto strano?
Non vanno a costruire impianti dove esistono solo pascoli senza che nelle vicinanze ci sia qualche punto abitativo.
Se poi per vicinanze vogliamo disquisire se m o km allora facciamolo pure [SM=x147658]


[SM=g27828]








è proprio questo il concetto sbagliato, ma non per questione di opinione personale, perchè è proprio oggettivamente sbagliato, e ti ripeto, essitono mumerose dimostrazioni di quanto questa tua affermazione sia sbagliata.

è stato fatto più e più volte di costruire impianti sciistici lontani senza nessuna correlazione con insediamenti abitativi preesistenti...........le alpi, soprattutto quelle francesi, e italiane di nord ovest, ne sono piene, e per quanto riguarda la francia ti posso fare almeno 5 esempi di stazioni di questo tipo, nate dove prima non c'era nulla, ma proprio nulla e molto molto molto distanti chilometricamente da centri urbani di una certa importanza, e guarda caso, essendo state costruite con una ricettività prevlalentemente labreghiera funzionano assai bene, cito a caso: isola 2000, vars, les duex alpes, l'alpe d'huez, val thorens, tignes, ecc......... documentati. e, anche in italiavedi prato nevoso, artesina, monesi sestrierees, cervinia, eccc in quasi tutti i casi (conosco solo una eccezione , viola st.greè) queste operazioni hanno funzionato, richamendo dapprima sciatori giornalieri, o settimanali in alberghi costruito ad hoc fino a rendere appetibile la costruzione di condomini e quindi l'investimento immobiliare.


non mi risulta invece che sia capitato il contrario...........ovvvero che si siano costruiti immobili nel nulla e dopo qualche hanno li si sia valorizzati con impianti di risalita.

tutto qua.





OFFLINE
Post: 2,667
Registered in: 12/9/2005
Gender: Male
Veteran User
1/11/2010 3:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Re: Re: Re:
matteo.im, 11/01/2010 12.56:




scusa mauri ma credo che tu sbgli di gorsso.
e ci sono decine e decine di dimostrazioni "viventi" per così dire del tuo errore, sparse per le alpi, si chiamano stazioni di sci "ski-total" e sono posti dove PROPRIO IN VIRTU' degli impianti sciistici si realizzano agglomerati immobiliari dove prima vi era solo e soltatno pascolo, alpeggio, eccc......gli esempi cuneesi non mancano, prato e artesina.

come vedi a nessuno viene in mente di costruire laddove non ci siano impianti, mentre a moltissimi è venuto in mente di costruire impianti laddove non c'era nulla. [SM=x147694] [SM=x147694] [SM=x147694]



sulla parte in grassetto della tua affermazione sono invece assolutamente e completamente d'accordo. credo però che se nessun imprenditore immobiliare serio, pensi ad una cosa del genere (mi rifiuto di pensare che la LIFT non ci abbia mai pensato o non lo voglia fare)forse vuol dire che effettivamente, come dice simone, fare il gestore di impianti di rislaita non è poi così remunerativo.........altrimenti ci sarebbe la fila di persone che voligono associarsi con LIFT, sestrieres......eccc........ o no [SM=g27833] [SM=g27833]




Azzzz, oltre ad un corso accelerato di scrittura su tastiera, devi farne uno anche di lettura su monitor lcd-crt [SM=g27828] [SM=g27828]
Faccio copia-incolla di quanto ho scritto :
"Infatti non voglio credere che si mettano a costruire impianti laddove non ci sono nuclei abitativi nelle vicinanze. "

Ho scritto strano?
Non vanno a costruire impianti dove esistono solo pascoli senza che nelle vicinanze ci sia qualche punto abitativo.
Se poi per vicinanze vogliamo disquisire se m o km allora facciamolo pure [SM=x147658]


[SM=g27828]





1/11/2010 2:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
 
Email
 
User Profile

Segggiovia del Sole
Non pensavo di suscitare tutta questa discussione sul mercato immobiliare limonese, cercavo solo di capire in che posto, in quota, poter portare la mia piccola per prendere in po' di sole, salendo da in paese.

OFFLINE
Post: 36
Registered in: 4/1/2009
Location: ALBA
Age: 48
Gender: Male
Junior User
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply
CHAT DI SIMOLIMO
 
 

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:56 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com