Previous page | 1 | Next page

Il cuckoldismo fa per voi?

Last Update: 4/12/2012 3:35 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/12/2011 11:59 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...prendo spunto dal termine introdotto in anima cafè da parte di Spacc
Cuckold
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


La festa dell'Ordine dei Cuculi davanti al trono di Sua Maestà, Infedeltà, 1815 - Parodia del cuckoldismo negli ordini cavallereschi



Con il termine inglese cuckold si usa indicare l'uomo che consapevolmente e volontariamente induce la propria partner a vivere esperienze sessuali con altri uomini (a loro volta denominati bull, tori, con allusione alla funzione di monta di tali animali).
Indice


1 Definizione
2 Etimologia
3 Voci correlate
4 Fonti esterne

Definizione

In origine il termine cuckold si applicava a mariti non consapevoli di essere vittime di adulterio: ovvero il cosiddetto "portare le corna". Il termine nelle sottoculture legate a determinate forme di feticismo e nella pornografia indica gli uomini che assecondano o desiderano comportamenti adulteri delle loro mogli o compagne, soprattutto legati alla sfera strettamente sessuale, e ne traggono piacere.

Per cuckoldismo si vuole indicare un modo di essere ovvero la tendenza a fare praticare al proprio partner un tradimento assecondato. Solitamente è l'uomo che trae piacere dal vedere la propria donna che compie atti di sesso con altri uomini. Il fenomeno del cuckoldismo è aumentato con l'avvento di internet che ha permesso un maggiore volume di contatti tra persone sconosciute ed appassionate del genere.

Il cuckold, inteso come il soggetto passivo di questa relazione triangolare, può vivere la propria condizione come una forma di umiliazione, che avvicina questo rapporto alle relazioni di dominazione/sottomissione tipiche del BDSM, in cui la sua partner assume l'aspetto psicologico di una vera e propria mistress. In questo tipo di rapporto, spesso la donna impone al partner cuckold regole e limiti che coartano e reprimono in varia misura la sua sessualità, ad esempio vietandogli di avere rapporti sessuali completi con lei, se non saltuariamente, oppure disciplinando le modalità in cui egli può avvicinarsi e toccare il corpo della sua compagna, etc.; spesso, in questi casi, il cuckold assiste al rapporto sessuale fra la sua compagna e il "terzo" uomo e subisce commenti o ordini umilianti da parte di entrambi. In altri casi, tuttavia, il soggetto cuckold vive questo aspetto della sessualità come un complemento della normale relazione di coppia, stringendo a volte persino un legame di amicizia e di complicità maschile con l'abituale "terzo" con cui la sua compagna si intrattiene. In questo caso, questo rapporto in un certo modo tende a violare le consuetudini della monogamia tipiche della civiltà occidentale, avvicinandosi piuttosto a esperienze di bigamia o poligamia (poliamore).

La peculiarità del cuckoldismo come fenomeno culturale e sociale consiste nell'esaltazione, che in esso si manifesta, della libertà sessuale del partner femminile; difficilmente infatti il fenomeno si riscontra a parti invertite, ovvero con la donna che esorta il suo partner maschile a tradirla. Importante è, nella maggior parte dei casi, anche il costante confronto tra la virilità umiliata del cuckold e la virilità esaltata del "terzo" uomo.
[modifica] Etimologia

Cuckold deriverebbe dal nome cuculo, e precisamente dall'antico francese "Cocu", cui è aggiunto il suffisso peggiorativo "-ald". Il riferimento è probabilmente al fatto che questo fa in modo che altri uccelli inconsapevolmente prestino il proprio nido e le proprie cure parentali ai propri piccoli.

Esiste anche un'altra possibile etimologia che lo lega all'italiano "cornuto": le due voci potrebbero essere collegate. L'espressione italiana "portare le corna" indica il fatto che il tradito è, nel luogo comune, l'ultimo a venire a conoscenza dell'adulterio, così come le corna sulla testa sono viste dagli altri ma non da chi le porta.



----------------------------------------------------------------


Ve lo dico già... per me non fa! [SM=g7362]



OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/13/2011 1:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

OFFLINE
Post: 14,714
Post: 958
Registered in: 7/6/2011
Gender: Female
8/13/2011 3:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Cristianalibera, 13/08/2011 13.56:

Ecco nessuno ha risposto, secondo me nonostante l'apertura morale di alcuni...in fondo non fa per nessuno qui! [SM=g7348]


[SM=g2489055]




Per me è inconcepibile. Quelli sono pazzi o hanno qualche rotella fuori posto. Giacchè facciamo le orge, tutti con tutti, e non se ne parla più.

Ma a tutto c'è un limite, almeno secondo me. Poi, contenti loro...




La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno.
Apocalisse Laica
Le religioni dividono. L'ateismo unisce


Il sonno della ragione genera mostri (Goya)


OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/13/2011 6:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

OFFLINE
Post: 14,714
Post: 958
Registered in: 7/6/2011
Gender: Female
8/13/2011 6:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
Cristianalibera, 13/08/2011 18.17:



Ma a questo punto mi chiedo cosa siamo? Moraliste? Donne all'antico oppure Madonne di Lourdes pure noi senza che ce ne accorgiamo? [SM=g27987]

E poi la gente dice che non c'è più religione e per forza e ppure tu sei atea e la pensi come me.






Eccerto, perchè c'è il clichè anche sugli atei=immorali. Anzi, alcuni si dichiarano atei per fare di tutto e di più. Ma quelli non sono atei...




La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno.
Apocalisse Laica
Le religioni dividono. L'ateismo unisce


Il sonno della ragione genera mostri (Goya)


OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/13/2011 7:00 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
kelly70, 13/08/2011 18.55:




Eccerto, perchè c'è il clichè anche sugli atei=immorali. Anzi, alcuni si dichiarano atei per fare di tutto e di più. Ma quelli non sono atei...




Hai ragione, molti si sono creati quel cliché che gli atei non avendo l'obbligo come i cristiani o altri credenti dei principi da seguire sennon la propria coscienza ne combinano ogni immoralità possibile, nulla però esclude che anche atei non seguono la tua stessa morale come il Ben per esempio che si è scopato ( se non dice caxxate) chissà quante donne sposate, e per il quale la fedeltà coniugale non costituisce nessun valore. [SM=g28004]
Ogni ateo segue la propria coscienza e le proprie coscienza come ben si sa sono alquanto differenti.





8/14/2011 12:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
kelly70, 13/08/2011 15.00:




Per me è inconcepibile. Quelli sono pazzi o hanno qualche rotella fuori posto. Giacchè facciamo le orge, tutti con tutti, e non se ne parla più.

Ma a tutto c'è un limite, almeno secondo me. Poi, contenti loro...


Fino a poco più di 50 anni fa pure masturbazione e omosessualità eran considerate addirittura malattie mentali, per cui, fate voi [SM=g7349]




OFFLINE
Post: 14,714
Post: 958
Registered in: 7/6/2011
Gender: Female
8/14/2011 12:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re:
Cristianalibera, 13/08/2011 19.00:



Hai ragione, molti si sono creati quel cliché che gli atei non avendo l'obbligo come i cristiani o altri credenti dei principi da seguire sennon la propria coscienza ne combinano ogni immoralità possibile, nulla però esclude che anche atei non seguono la tua stessa morale come il Ben per esempio che si è scopato ( se non dice caxxate) chissà quante donne sposate, e per il quale la fedeltà coniugale non costituisce nessun valore. [SM=g28004]
Ogni ateo segue la propria coscienza e le proprie coscienza come ben si sa sono alquanto differenti.






Beh, la maggior parte degli Italiani si dichiara credente. Ma sta tra di loro la percentuale di quelli che tradiscono. Non sono mica tutti atei. [SM=g7349]

Come vedi non è certo la religione o la fede (vera o presunta) a fare la differenza
[Edited by kelly70 8/14/2011 12:54 AM]



La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno.
Apocalisse Laica
Le religioni dividono. L'ateismo unisce


Il sonno della ragione genera mostri (Goya)


OFFLINE
Post: 14,714
Post: 958
Registered in: 7/6/2011
Gender: Female
8/14/2011 12:54 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
kelly70, 14/08/2011 00.53:




Beh, la maggior parte degli Italiani si dichiara credente. Ma sta tra di loro la percentuale di quelli che tradiscono. Non sono mica tutti atei. [SM=g7349]

Come vedi non è certo la religione o la fede (vera o presunta) a fare la differenza







La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno.
Apocalisse Laica
Le religioni dividono. L'ateismo unisce


Il sonno della ragione genera mostri (Goya)


OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/15/2011 5:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re: Re: Re:
kelly70, 14/08/2011 00.53:




Beh, la maggior parte degli Italiani si dichiara credente. Ma sta tra di loro la percentuale di quelli che tradiscono. Non sono mica tutti atei. [SM=g7349]

Come vedi non è certo la religione o la fede (vera o presunta) a fare la differenza




Cewrtamente no ci sono credenti buoni come quelli che si sforzano di essere coerente con ciò che il loro maetsro ( Gesù) gli ha insegnati e quelli all'acqua di rose che se ne importano un fico secco.

Ma non puoi nemmeno dire che atei che al livello immorale combinano di cotte e di crude non siano in realtà ateo, ateo ci sono quelli buoni e qulli cattivi solo che non esiste il concetto di coerenza perché non seguono mica uniformemente un codice moralità.





OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
8/15/2011 5:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

OFFLINE
Post: 18,156
Post: 8,275
Registered in: 2/2/2011
Location: ISCHITELLA
Age: 56
Gender: Female
4/12/2012 3:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:21 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com