Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

ROTAIE PERDUTE

Ultimo Aggiornamento: 27/03/2016 10.34
Autore
Stampa | Notifica email    
23/11/2011 15.20
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
lucarié, te piace 'o capolinea?
no, nu'mme piace !
Domanda su una profezia biblicaTestimoni di Geova Online...52 pt.15/12/2018 20.28 by dom@
Il Domi di GabboHonda Dominator35 pt.15/12/2018 22.17 by Donato.79
Francesca Mandelli (Rsi.ch)TELEGIORNALISTE FANS FORU...28 pt.15/12/2018 18.42 by ponytail
30/11/2011 09.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 170
Registrato il: 01/12/2010
tranviere junior
Tram 10
trammuè si fece un giro con il 10 (post del 13/7). Ma, per esser pignoli, quale 10? Essendo una linea circolare, di 10 ne esistevano due, il 10nero ed il 10rosso. L'uno - non ricordo quale dei due - girava in senso orario, l'altro ovviamente in senso antiorario.
(Vorrei far notare che ora qualche genio dell'Atac ha deciso di chiamare "circolari" le linee che non sono affatto circolari, ma che hanno un solo capolinea e fanno sosta, mentre nell'altro girano e tornano indietro. Per esempio il 71 è diventato "Circolare 71, Stz.Tiburtina-Largo Chigi-Stz.Tiburtina", con il bel risultato che un poverocristo che non sia più che pratico non riesce a capire se il bus va in una direzione o nell'altra!)
30/11/2011 09.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
era quello che faceva il giro in senso orario, cioè indipendenza-policlinico-verano-vittorio... il colore non me lo ricordo, ma per quello vado a controllare la piantina dell'epoca oppure il sito formigari
il sistema delle circolari è stato inventato a napoli già da decenni, e quindi esportato anche altrove in quanto permette di risparmiare lo spazio per il secondo stazionamento, il tempo di sosta e quindi anche il numero delle vetture.
di contro aumenta il tempo di guida continuativo e peggiora la regolarità del servizio, in quanto i ritardi accumulati all'andata si ripercuotono anche sul viaggio di ritorno
[Modificato da trammue 30/11/2011 09.43]
30/11/2011 09.53
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 170
Registrato il: 01/12/2010
tranviere junior
Piazza Indipendenza
L'anello di Piazza Indipendenza, almeno sul lato verso Via Goito, aveva due binari affiancati, credo si veda anche nella foto postata il 26/8 da evvivail tram. Vi facevano capolinea alcune linee, come si può vedere nel dettaglio della mappa Atac dei primi anni '50.
Me lo ricordo bene perchè una sera ero affacciato proprio al cancelletto della porta vicino al tranviere del tram in attesa di partire sul binario di sinistra. Quando il tram partì, lo fece insieme al tram che era sul binario di destra ed io mi godetti, in perfetta soggettiva, l'urto delle due vetture. Fui sbalzato all'indietro, ma Santa Pupa mi protesse ben bene!
30/11/2011 10.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 170
Registrato il: 01/12/2010
tranviere junior
Binari in Via dei Mille
Osservando la mappa nel mio post precedente, si può osservare come i tram uscenti da Piazza dei Cinquecento, dopo il transito sotto il fornice di quello che allora chiamavamo "palazzo delle Poste", girassero a sinistra in Via Marsala per proseguire poi verso Via Solferino e Via Volturno.
Ma esistevano binari non utilizzati nei primi anni '50 per Via Marsala, Via Castro Pretorio, Via dei Mille.
Nel periodo 1950-1955 abitavo all'angolo tra Via Marsala e Via Milazzo ed una mattina vidi, con grande meraviglia, i tram passare sotto le mie finestre. Mio padre mi spiegò che, non so per quali esigenze, in una sola notte era stata smontata la curva a sinistra da Piazza dei Cinquecento su Via Marsala e ne era stata costruita un'altra a destra, permettendo così ai tram di poter raggiungere Piazza Indipendenza sull'itinerario alternativo per Via dei Mille.
Tutto in una notte!(Quanti mesi, o anni, ci sarebbero voluti oggi?
30/11/2011 18.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Attualmente, quella potrebbe essere un'ottima zona (ricomprendendoci Via XX Settembre) per la ricostituzione di anelli tranviari di capolinea. Io vedrei bene un'isola pedonale.
30/11/2011 19.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
@ md. Considera che in pochissimo tempo, non vorrei sbagliarmi (addirittura, in una sola notte) fu istituito l'armamento tranviario in Via di Santa Costanza per permettere ai tram di raggiungere Piazza Istria.
[Modificato da evviva il tram 30/11/2011 22.48]
30/11/2011 20.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Un'isola Pedonale...dove? A Via XX Settembre? COsa è una barzelletta o che cosa?
02/12/2011 09.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
esatto, a piazza indipendenza c'era un anello completo (360°) raccordato sia verso termini sia verso castropretorio ai binari di transito che invece correvano paralleli al centro del giardino
inoltre c'erano due binari di sosta, uno per ciascun lato dell'anello
poi appunto c'era il raccordo (che io però lo ricordo già tagliato) verso via dei mille per la deviazione provvisoria che si riallacciava all'altezza del fornice sotto il palazzo delle ferrovie (non delle poste). il motivo di questa deviazione non lo so e non so nemmeno a che anno risale
quello di sostituire una curva in una sola notte non è un evento eccezionale. io ho visto il "varo" di uno scambio ferroviario, cioè la sostituzione di un vecchio scambio con un altro preventivamente affiancato, nell'intervallo di passaggio fra due treni successivi
02/12/2011 18.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Ah benedetta volonta', se ci fosse quante cose si potrebbero fare (crisi permettendo, che pero' prima non c'era).. [SM=x346232]
[Modificato da evviva il tram 03/12/2011 16.31]
02/12/2011 19.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Devo dire che l'anello di Piazza Indipendenza era molto caratteristico. Mi ricordo che, spesso, fine anni '60, mi recavo li' con il 5 a comperare i 45 giri. Infatti, davanti al capolinea c'era Ricordi, dove adesso c'e' Computer Discount. Che tempi!
[Modificato da evviva il tram 02/12/2011 19.09]
02/12/2011 22.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.091
Registrato il: 06/02/2004
tranviere veterano
Io invece mi ricordo quando la sera della domenica ci passavo con il filobus, prima che il 58 venisse prolungato sul Ponte delle Valli che ancora non c'era, venivamo da via del Plebiscito, si prendeva il 60 e da piazza Sempione se la facevamo a piedi, altri tempi, si poteva camminare tranquillamente la sera; oppure non ricordo l'altro filobus che passava a piazza Indipendenza ed attraversava la piazza per andare su via Goito. [SM=x346220]

Claudio
02/12/2011 23.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
allora, quello che tagliava i binari per voltare su via goito era il 35 termini-vescovio, ma anche il 75 monteverde-p.fiume, che però poi venne limitato nella piazza causa lavori ai sottovia
invece il 36 termini-tufello tirava dritto verso castropretorio per poi raggiungere portapia
02/12/2011 23.28
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 170
Registrato il: 01/12/2010
tranviere junior
xClaudio
probabilmente l'altro filobus che da Piazza Indipendenza andava su Via Goito era il 75, che allora aveva il capolinea a Piazza Fiume. Se può aiutare, allego l'elenco dei filobus tratto dalla mappa Atac del 1960
03/12/2011 16.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.091
Registrato il: 06/02/2004
tranviere veterano
x md2716
ti ringrazio della cortesia, sei stato molto gentile a pubblicare parte della mappa atac; all'epoca ero molto piccolo e ricordare che filobus si prendeva è molto difficile; il 60 era quello che ci portava più vicini a casa, però se passava prima quello che attraversava piazza Indipendenza, allora sì forse era il 75, nostro padre ci faceva prendere quello; magari poi si scendeva a porta Pia e si prendeva il 137.
[Modificato da xclaudiox 03/12/2011 16.50]

Claudio
03/12/2011 17.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Quando si parla di questi temi, mi sembra di stare in un mondo di favole, sembra quasi che siano cose che non abbiamo mai vissuto. Ah il progresso che bella cosa, che ci fa perdere quanto di più bello abbiamo.
06/12/2011 12.23
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
senti, io del passato rimpiango solo tram e treni d'epoca, ma non ritornerei a quegli anni nemmeno se mi ridassero la gioventù
preferisco la mia situazione attuale di "diversamente giovane" con tutte queste belle cose che ci sono oggi, a cominciare dalla mountain bike
06/12/2011 21.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
@ Trammue. Oddio, a quei tempi non esisteva la mountain bike, di converso esistevano biciclette meno sofisticate ma comunque dilettevoli. Esistevano anche quelle da corsa, negli anni venti si gareggiò per il primo Giro d'Italia. Comunque devo dirti che la mountain bike piace tanto anche a me, la condizione di essere meno giovane la amo un po' meno. E ho comunque trovato il modo di apprezzare tante belle cose che ci sono oggi, come ci sono state in passato. I tram e i treni d'epoca? Sono un vero rimpianto anche per me.
06/12/2011 22.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Il giro del 75 filobus mica riesco a comprenderlo....da Via Nazionale andava a Termini, poi verso Prota Pia...ma apssando per dove?E a P.za Fiume..odve cappero faceva capolinea?
06/12/2011 23.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 5.650
Registrato il: 07/01/2008
maestro tranviere
il 75 entrava in piazza indipendenza da via solferino, poi tagliava il giardino attraverso la corsia trasversale tuttora esistente (e lì c'era pure la fermata), percorreva via goito, poi con un raccordo dedicato si immetteva su XXsett verso portapia, corso italia e quindi piazza fiume, con capolinea.
al ritorno imboccava via piave, via goito, indipendenza, termini etc
poi, causa lavori sottvia, venne limitato all'anello esistente in piazza indipendenza.
quando invece fu trasformato in autobus usava la sede dell'anello tranviario
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 03.17. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com