Nuova Discussione
Rispondi
 
Facebook  

I DEPOSITI TRANVIARI DI ROMA

Ultimo Aggiornamento: 21/08/2014 22.18
Autore
Stampa | Notifica email    
13/06/2011 09.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Il problema non è scavare, perchè ti tieni ad una quota dove è dififcile trovare resti. Il problema è fare le stazioni, perchè interfereisci con lo strato archeologico.

Depositi tranviari sottoterra? Guarda che se solo si volessero fare, di spazio ce ne sarebbe in quantità...ma con lo stato attuale della rete non serve un nuovo deposito...
[Modificato da XJ6 14/06/2011 00.15]
Campagna acquisti Faraonica,ma servirà a qualcosa???blog191276 pt.19/12/2018 13.04 by Parrini
Ultima ProvaTestimoni di Geova Online...57 pt.19/12/2018 13.17 by I-gua
Manuela Moreno supersexyTELEGIORNALISTE FANS FORU...39 pt.19/12/2018 13.02 by @arfo@
18/06/2011 14.13
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Un nuovo deposito sarebbe servito e come, considerando che hanno distrutto la quasi totalità delle MRS in quanto non avevano più spazio per ospitarle (senza parlare della serie 8000).
19/06/2011 23.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
E come sempre sbagli:le MRS erano state già accantonate massivamente con l'arrivo delle SOCIMI, quando ci si rese conto che era inutile fare il restyling completo di tutto il parco quando avevi tram vecchi ed inadatti...Le 8000 son state demolite essenzialmente in quanto mai amate dal personale....
20/06/2011 15.54
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Il fatto sconcertante è che era stato acquistato il materiale per operare il restyling delle MRS. Avrebbero potuto accorgersi prima della sconvenienza dei lavori di adeguamento. Ammesso e concesso tutto questo, comunque con una quarantina di SOCIMI non avrebbero certo rimpiazzarto un numero maggiore di MRS.
[Modificato da evviva il tram 20/06/2011 15.56]
20/06/2011 19.36
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Il restyling delle MRS, fermatosi solo a 4 vetture "prototipo" era molto probabilmente solo una mossa politica, tra l'altro molte mrs erano state già accantonate.

Andiamo con ordine, aiutandoci con il sito di Formigari. In origine le MRS erano 130 divise in 3 serie più 2 prototipi 2001 e 2003. nei bombardamenti di Roma andranno distrutte le vetture 2015, 2031, 2041, 2051, 2053 (I serie); 2109, 2117 (II serie); 2223 (III serie)

"L'inconveniente cronico delle MRS è sempre stata la scarsa aderenza che caratterizza il rotabile e questa scarsità di aderenza si è sempre rilevata particolarmente pericolosa in fase di frenatura con inaspettati e spesso interminabili slittamenti delle ruote specie del carrello posteriore e conseguenti incidenti.

Con la decisione di installare sulle motrici un freno elettromagnetico a pattini, l’ATAC elabora un piano generale di ricostruzione delle MRS, che, accanto all’installazione di questo freno, vede anche l’introduzione di un sistema di alimentazione a bassa tensione con batteria di accumulatori in tampone per i circuiti ausiliari e un ammodernamento generale di tutta la vettura con l'aggiunta di una porta centrale."

Fondamentalmente il progetto non era dovuto da eccessive necessità di esercizio, ma semplicemente dalla voglia di buttare soldi. Piaccia o non piaccia poi, è innegabile che le SOCIMI abbiano una capienza maggiore delle MRS....

[Modificato da XJ6 26/06/2011 23.59]
24/06/2011 23.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Peccato che il produttore di Socimi sia fallito, non essendo riuscito a fornire il quantitativo previsto di 60 rotabili.
[Modificato da XJ6 27/06/2011 00.00]
26/06/2011 23.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Il restyling delle MRS ed il successivo acquisto delle SOCIMI erano solo ed esclusivamente mosse politiche. Punto.
[Modificato da XJ6 27/06/2011 00.00]
26/07/2011 03.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Se andate sul sito dell'Ing. Formigari, ne leggerete delle belle datate 26/07/2011: si parla di un documento stilato da Roma Servizi per la Mobilità, in cui, alla pag. 16, si rappresentano in una piantina, il Deposito di Ponte Marconi (mi pare che l'idea fosse tramontata per via di presenze non facilmente evacuabili) ed un Deposito di Centocelle. Quanta grazia Sant'Antonio. Il tutto nel 2020, anno che vedrebbe un'estensione della rete tranviaria di circa 51 km. Mi viene quasi da ridere!!!
26/07/2011 21.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Ecco, bravo, fattela una risata ogni tanto.
Magari han risolto i problemi per costruire il deposito a Ponte Marconi?
27/07/2011 22.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Se hanno risolto i problemi lo devi chiedere al buon Tabacchiera! [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231] [SM=x346231]
28/07/2011 00.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
Han tirato fuori un progetto di rete. Ci sarebbe tanto da dire...e ivnece ti fossilizzi sul deposito?
29/07/2011 22.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Che hanno tirato fuori un progetto me ne sono reso conto, ma non vi va di discutere sul nulla. Quante promesse hanno fatto, realizzando una minima percentuale? Sappiamo quanto sono inattendibili. [SM=x346252] Allora si potrà disaminare nel momento in cui cantierizzassero qualche cosa.
30/07/2011 16.59
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella

Sulla ristrutturazione delle MRS (che avrebbe dovuto comprendere l'apertura di una terza porta in posizione paracentrale), va precisato un particolare.
Attorno al 1978, quando le previsioni circa l'attivazione della Metro A erano diventate (finalmente), concrete, e si sapeva che entro il 1980 si apriva, l'ATAC assieme al piano di ristrutturazione della rete autobus modificò quello relativo ai tram (che risaliva al 1962). Attivata la linea 30 (la linea a U), e coi lavori in corso per il ripristino del percorso della via Flaminia (da Belle Arti a p. Mancini), si pensò di ricorrere alle vetture STEFER di prossima dismissione per alcuni progetti in parte intervenuti con l'esplodere della crisi energetica (tra i quali la linea l.go Guidi-p. Sempione, di cui l'attuale 8 è l'unico tronco ad oggi realizzato).
La ristrutturazione pressoché totale dell'intero parco delle MRS (prima serie compresa...), fu previsto nel piano di totale uniformazione del parco (proprio e acquisito) a una serie di standard più moderni. Nel momento in cui (per motivi su cui è pietoso e saggio non indagare...), si decise l'acquisto delle vetture SOCIMI, il piano di ammodernamento del materiale (nel frattempo avviato, assieme alle pratiche per l'acquisto del parco STEFER), fu limitato alle STANGA (molte delle quali nei primi anni '80 cadevano a pezzi), e alle PCC.
Si può dire che si sono buttati dei soldi, ma non tanto per fare, ma nella logica tutta romana di avviare i lavori prima per poi abbandonarli...
30/07/2011 17.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella

che il progetto delle cinque circolari (a Roma ormai c'è una fissazione coi cinque anelli ...) vada preso con le molle sono d'accordo, ma ciò non toglie che si possa sostenere ed emendare ...

30/07/2011 17.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Per Apptras
Ma da parte nostra c'è tutto il sostenimento possibile e immaginabile. Di converso,che cosa contiamo noi di fronte alle loro decisioni? Ci diano un segnale concreto e saremo più che felici. Finora tanto fumo e niente arrosto. Quel poco di arrosto che è venuto fuori è pure cattivo. Vedrai che ancora una volta ce la daranno da [SM=g11373]
30/07/2011 17.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 1.092
Registrato il: 06/02/2004
tranviere veterano
L' 8 a piazza Sempione?
...(tra i quali la linea l.go Guidi-p. Sempione, di cui l'attuale 8 è l'unico tronco ad oggi realizzato)...
Questa mi giunge nuova, sai mica tutto il percorso che avrebbe dovuto fare?
Ti ringrazio.

Claudio
30/07/2011 19.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella

come tale è stato sempre un progetto molto fumoso... l'itinerario che ricordo, tra i tanti, è...

l.go guidi-via bravetta-via silvestri-c.ne gianicolense-v.le trastevere-via arenula-torre argentina-via del plebiscito-p. venezia-via IV novembre-via nazionale-via cernaia-porta pia-via nomentana

30/07/2011 20.30
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Un 8 senza fili e senza idee
Tra Via Cernaia e Porta Pia il tram sarebbe andato senza fili come il 90? Ma a quando risale questo burlesco progetto?
30/07/2011 21.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella

prima proposta 1974
30/07/2011 21.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
OFFLINE
Post: 2.669
Registrato il: 29/01/2011
tranviere veterano
Per apptras
Una progettazione di tal rilevanza proprio in pieno periodo di oscurantismo per il tram? Non dimentichiamo che da lì a poco sarebbero venuti meno il 5 il 7 e l'11 (anche se ci furono dei piccoli squarci nelle tenebre con l'istituzione del 19 nel 1974, limitato a Piazza Galeno, e con l'istituzione della linea "U" (30) nel 1975. La realtà è che, già da allora, aprivano la bocca per dargli fiato, niente di più.
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 13.26. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com