printprintFacebook
Telegiornaliste Fans Forum
TELEGIORNALISTE FANS FORUM - Forum ufficiale del settimanale Telegiornaliste
Buon compleanno a
 
Facebook  

La presenza di Dio

Last Update: 6/12/2020 9:44 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
1/28/2012 11:36 AM
 
Quote

... ecco perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti!


«Io sono la Via, la Verità
e la Vita»

(Gv 14, 6)


(Salmo 91)

Tu che abiti al riparo dell'Altissimo
e dimori all'ombra dell'Onnipotente,

dì al Signore: "Mio rifugio e mia fortezza,
mio Dio, in cui confido".

Egli ti libererà dal laccio del cacciatore,
dalla peste che distrugge.
Ti coprirà con le sue penne
sotto le sue ali troverai rifugio.

La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza;
non temerai i terrori della notte
né la freccia che vola di giorno,

la peste che vaga nelle tenebre,
lo sterminio che devasta a mezzogiorno.

Mille cadranno al tuo fianco
e diecimila alla tua destra;
ma nulla ti potrà colpire.

Solo che tu guardi, con i tuoi occhi
vedrai il castigo degli empi.

Poiché tuo rifugio è il Signore
e hai fatto dell'Altissimo la tua dimora,

non ti potrà colpire la sventura,
nessun colpo cadrà sulla tua tenda.

Egli darà ordine ai suoi angeli
di custodirti in tutti i tuoi passi.

Sulle loro mani ti porteranno
perché non inciampi nella pietra il tuo piede.

Camminerai su aspidi e vipere,
schiaccerai leoni e draghi.

Lo salverò, perché a me si è affidato;
lo esalterò, perché ha conosciuto il mio nome.

Mi invocherà e gli darò risposta;
presso di lui sarò nella sventura,
lo salverò e lo renderò glorioso.

Lo sazierò di lunghi giorni
e gli mostrerò la mia salvezza.




[SM=x44645] [SM=x44599]




OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

1/28/2012 3:51 PM
 
Quote

Bestion., 28/01/2012 11.36:



(Gv 14, 6)





[SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] e pensa se non fosse stato figlio di dio [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

1/30/2012 2:55 PM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44600] bestion prima di partire con la quaresima [SM=x44600] ci vuole una piccola definizione [SM=x44599] [SM=x44600] la definizione di peccato [SM=x44603] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]

peccato = cosa voi non potete fare [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44613] [SM=x44613] condividi?????????? [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

1/30/2012 3:00 PM
 
Quote

Bestion., 28/01/2012 11.36:








[SM=x44599] [SM=x44600] domandina [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
il popolo originale ha bisogno del sacrificio per vivere???????
[SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] altrimenti come fa' a liberarsi dal peccato????? [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/1/2012 6:40 PM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44600] bestion ma ste cose le devo dire io????????? [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] magari sono cose che gia' sapete vero!!!!!!!! [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] pensa che c'e' gente che ci campa su ste cose [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] non sara' mica il classico caso dell' operaio che prende a pesci in faccia l'ingegnere??????????????? [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613]
bho!!!!!!!!
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/3/2012 4:08 PM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44600] cosa dici bestion [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] cosa puo' pensare il tuo capo su una enorme montagna al contrario appoggiata su un granello di sabbia????????? [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/4/2012 12:02 AM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44645] cia' facciamo contento bestion [SM=x44600] [SM=x44600] e nonostante si trova il tempo per la pena [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] chissa se ha provato pena lui con il demo?????????????? [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]

[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/5/2012 12:15 AM
 
Quote

[SM=x44614] [SM=g48586] [SM=x44614] [SM=g48586] [SM=x44614] [SM=g48586] [SM=x44614] [SM=g48586] [SM=x44614] [SM=g48586]
[SM=x44599] [SM=x44600] e ora bestion aspetto io che cada [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/10/2012 11:42 PM
 
Quote

perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti e di sole?????????????????????
Bestion., 28/01/2012 11.36:




(Salmo 91)


Egli darà ordine ai suoi angeli
di custodirti in tutti i tuoi passi.

Sulle loro mani ti porteranno
perché non inciampi nella pietra il tuo piede.



[SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586]
[SM=x44599] [SM=x44600] ma qui intendi quei tipi vestiti di nero con tanto di collarino che portano i pantaloni o la gonna a seconda dei casi qualcuno anche il mitra?????????????????? [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] mi sa' che c'e' solo da chiudere la stalla [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44599] le vacche "fuite furono" [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] va be' (lasciamo le fantasie) [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] stavi parlando bestion della tua evangelizzazione!!!!!!! [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/12/2012 5:13 PM
 
Quote

[SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] cosa dici bestion il tuo capo l'ha capito ho e' troppo impegnato con la celebrazione??????????? [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612] [SM=x44612]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/13/2012 2:49 AM
 
Quote

Bestion., 10/12/2011 19.41:


«Io sono la risurrezione e la vita;
chi crede in me, anche se muore, vivrà;
chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno
Credi tu questo?»

(Gv 11, 25-26)




[SM=x44599] [SM=x44600] mandarlo via e' cosa da poco [SM=x44600] e' trattenerlo e' mooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooolto piu' di fficile [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602] [SM=x44602]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/14/2012 3:52 PM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] bestion chiedo a te che magari sei in contatto [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44599] con cime tempestose di roma [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] c'e' scritto (mt 7,7) [SM=x44600] [SM=x44600] io ci provo [SM=x44598] [SM=x44599] si posssono avere 4 preti parcheggiatori con tanto di gonna e collarino[SM=x44600] [SM=x44600] o sono troppo impegnati a servire l'uomo???????????? [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/15/2012 2:44 PM
 
Quote

[SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] bestion mi sono folgorato con la batteria sulla via di torino [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] vicino a corso massimo [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44600] (bisogna farci una casa [SM=x44599] [SM=x44600] )ma!!!! [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] non e' che la Donna [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] l'ha come Amico da una vita??????? [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44600]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/16/2012 6:48 PM
 
Quote

la presenza di dio nel luogo di lavoro
[SM=x44599] [SM=x44600] io tutte le mattine che vado a lavorare per guadagnarmi il pane quotidiano bestion e come andare in chiesa [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44600]
non penso che tu sappia cosa voglia dire [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] cosa dice il grande libro delle meraviglie???????????? [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/17/2012 3:00 PM
 
Quote

paul_65, 16/02/2012 18.48:

[SM=x44599] [SM=x44600] io tutte le mattine che vado a lavorare per guadagnarmi il pane quotidiano bestion e come andare in chiesa [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44600]
non penso che tu sappia cosa voglia dire [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] cosa dice il grande libro delle meraviglie???????????? [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]



[SM=x44599] [SM=x44600] bestion se non vuoi sporcare il libro [SM=x44600] anche fonti di informazione vicine al vatiano [SM=x44599] [SM=x44600] o storie dei vostri santi [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44613] [SM=x44613] certe cose non bisogna darle ai porci [SM=x44597] [SM=x44613] [SM=x44613] ha qualcosa a che fare con la storiella del figliol provolo [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44606] [SM=x44606] si da quello li in un certo luogo [SM=x44598] (bestion bricconcello [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] )a una certa ora [SM=x44599]
[SM=x44600] avanti con i carri e' un po' strettino ma magari ci passi e poi magari c'e' un davide tra voi??????
uffff solo fuoco di sbarramento a quando quello ad efficacia


__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/19/2012 1:24 AM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44598] bestion tanto per prepararci alla battaglia [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] tutti a grandi linee stanno aspettando il messia [SM=x44604] [SM=x44603] [SM=x44613] [SM=x44613] ma come deve essere??????? [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] un porco qui un porco li [SM=x44600] se poi alle feste comandate si guarda anche un filmetto ose' [SM=x44600] tanto quanto mah!!! se per una "cosa" [SM=x44600] lo vuoi vedere morto [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44600] li hai scelto il rogo [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606]
[SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/20/2012 11:31 PM
 
Quote

paul_65, 19/02/2012 01.24:

[SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44598] bestion tanto per prepararci alla battaglia [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] tutti a grandi linee stanno aspettando il messia [SM=x44604] [SM=x44603] [SM=x44613] [SM=x44613] ma come deve essere??????? [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] un porco qui un porco li [SM=x44600] se poi alle feste comandate si guarda anche un filmetto ose' [SM=x44600] tanto quanto mah!!! se per una "cosa" [SM=x44600] lo vuoi vedere morto [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44600] li hai scelto il rogo [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606]
[SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617] [SM=x44617]




sai bestion ascoltandosi quando si parla (dovrebbero farlo in molti )mi e' venuta in mente se e' vera:
mt 25,40
e se il "super unto alla grande" volesse vedere morto il san polozka giustamente cosa pensi si puo dire a un prete santo e sola "quo vadis"?????????


__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/21/2012 9:53 PM
 
Quote

[SM=x44610] [SM=x44610] [SM=x44610] [SM=x44610] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] bestion sono profondamente deluso [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615] [SM=x44615]c'e' sritto "chi cerca trova" [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] pensa dove siamo arrivati [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] neanche la mala molla niente [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611] [SM=x44611]
[SM=x44599]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
2/22/2012 1:57 PM
 
Quote

... ecco perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti!





«Per quanto dure siano le prove, difficili i problemi, pesante
la sofferenza, non cadremo mai fuori delle mani di Dio,
quelle mani che ci hanno creato, ci sostengono e
ci accompagnano nel cammino dell'esistenza»



[SM=x44645] [SM=x44599]

2/22/2012 1:58 PM
 
Quote

... ecco perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti!


Solennità della Cattedra di San Pietro
Domenica, 19 febbraio 2012
CONCELEBRAZIONE EUCARISTICA CON I NUOVI CARDINALI


«La Chiesa è il luogo dove Dio “arriva” a noi, e dove noi
“partiamo” verso di Lui; essa ha il compito di aprire oltre
se stesso quel mondo che tende a chiudersi in se stesso
e portargli la luce che viene dall’alto, senza
la quale diventerebbe inabitabile»



La cattedra di Pietro,
trono della Verità

Benedetto XVI

Nella solennità della Cattedra di san Pietro Apostolo, abbiamo la gioia di radunarci intorno all’Altare del Signore insieme con i nuovi Cardinali, che ieri ho aggregato al Collegio Cardinalizio. Ad essi, innanzitutto, rivolgo il mio cordiale saluto, ringraziando il Cardinale Fernando Filoni per le cortesi parole rivoltemi a nome di tutti. Estendo il mio saluto agli altri Porporati e a tutti Presuli presenti, come pure alle distinte Autorità, ai Signori Ambasciatori, ai sacerdoti, ai religiosi e a tutti i fedeli, venuti da varie parti del mondo per questa lieta circostanza, che riveste uno speciale carattere di universalità.

Nella seconda Lettura poc’anzi proclamata, l’Apostolo Pietro esorta i “presbiteri” della Chiesa ad essere pastori zelanti e premurosi del gregge di Cristo (cfr 1 Pt 5,1-2). Queste parole sono anzitutto rivolte a voi, cari e venerati Fratelli, che già avete molti meriti presso il Popolo di Dio per la vostra generosa e sapiente opera svolta nel Ministero pastorale in impegnative Diocesi, o nella direzione dei Dicasteri della Curia Romana, o nel servizio ecclesiale dello studio e dell’insegnamento. La nuova dignità che vi è stata conferita vuole manifestare l’apprezzamento per il vostro fedele lavoro nella vigna del Signore, rendere onore alle Comunità e alle Nazioni da cui provenite e di cui siete degni rappresentanti nella Chiesa, investirvi di nuove e più importanti responsabilità ecclesiali, ed infine chiedervi un supplemento di disponibilità per Cristo e per l’intera Comunità cristiana. Questa disponibilità al servizio del Vangelo è saldamente fondata sulla certezza della fede. Sappiamo infatti che Dio è fedele alle sue promesse ed attendiamo nella speranza la realizzazione di queste parole dell’apostolo Pietro: “E quando apparirà il Pastore supremo, riceverete la corona della gloria che non appassisce” (1 Pt 5,4).

Il brano evangelico odierno presenta Pietro che, mosso da un’ispirazione divina, esprime la propria salda fede in Gesù, il Figlio di Dio ed il Messia promesso. In risposta a questa limpida professione di fede, fatta da Pietro anche a nome degli altri Apostoli, Cristo gli rivela la missione che intende affidargli, quella cioè di essere la “pietra”, la “roccia”, il fondamento visibile su cui è costruito l’intero edificio spirituale della Chiesa (cfr Mt 16,16-19). Tale denominazione di “roccia-pietra” non fa riferimento al carattere della persona, ma va compresa solo a partire da un aspetto più profondo, dal mistero: attraverso l’incarico che Gesù gli conferisce, Simon Pietro diventerà ciò che egli non è attraverso «la carne e il sangue». L’esegeta Joachim Jeremias ha mostrato che sullo sfondo è presente il linguaggio simbolico della «roccia santa». Al riguardo può aiutarci un testo rabbinico in cui si afferma: «Il Signore disse: “Come posso creare il mondo, quando sorgeranno questi senza-Dio e mi si rivolteranno contro?”. Ma quando Dio vide che doveva nascere Abramo, disse: “Guarda, ho trovato una roccia, sulla quale posso costruire e fondare il mondo”. Perciò egli chiamò Abramo una roccia». Il profeta Isaia vi fa riferimento quando ricorda al popolo «guardate alla roccia da cui siete stati tagliati… ad Abramo vostro padre» (51,1-2). Abramo, il padre dei credenti, con la sua fede viene visto come la roccia che sostiene la creazione. Simone, che per primo ha confessato Gesù come il Cristo ed è stato il primo testimone della risurrezione, diventa ora, con la sua fede rinnovata, la roccia che si oppone alle forze distruttive del male.

Cari fratelli e sorelle! Questo episodio evangelico che abbiamo ascoltato trova una ulteriore e più eloquente spiegazione in un conosciutissimo elemento artistico che impreziosisce questa Basilica Vaticana: l’altare della Cattedra. Quando si percorre la grandiosa navata centrale e, oltrepassato il transetto, si giunge all’abside, ci si trova davanti a un enorme trono di bronzo, che sembra librarsi, ma che in realtà è sostenuto dalle quattro statue di grandi Padri della Chiesa d’Oriente e d’Occidente. E sopra il trono, circondata da un trionfo di angeli sospesi nell’aria, risplende nella finestra ovale la gloria dello Spirito Santo. Che cosa ci dice questo complesso scultoreo, dovuto al genio del Bernini? Esso rappresenta una visione dell’essenza della Chiesa e, all’interno di essa, del magistero petrino.

La finestra dell’abside apre la Chiesa verso l’esterno, verso l’intera creazione, mentre l’immagine della colomba dello Spirito Santo mostra Dio come la fonte della luce. Ma c’è anche un altro aspetto da evidenziare: la Chiesa stessa è, infatti, come una finestra, il luogo in cui Dio si fa vicino, si fa incontro al nostro mondo. La Chiesa non esiste per se stessa, non è il punto d’arrivo, ma deve rinviare oltre sé, verso l’alto, al di sopra di noi. La Chiesa è veramente se stessa nella misura in cui lascia trasparire l’Altro - con la “A” maiuscola - da cui proviene e a cui conduce. La Chiesa è il luogo dove Dio “arriva” a noi, e dove noi “partiamo” verso di Lui; essa ha il compito di aprire oltre se stesso quel mondo che tende a chiudersi in se stesso e portargli la luce che viene dall’alto, senza la quale diventerebbe inabitabile.

La grande cattedra di bronzo racchiude un seggio ligneo del IX secolo, che fu a lungo ritenuto la cattedra dell’apostolo Pietro e fu collocato proprio su questo altare monumentale a motivo del suo alto valore simbolico. Esso, infatti, esprime la presenza permanente dell’Apostolo nel magistero dei suoi successori. Il seggio di san Pietro, possiamo dire, è il trono della verità, che trae origine dal mandato di Cristo dopo la confessione a Cesarea di Filippo. Il seggio magisteriale rinnova in noi anche la memoria delle parole rivolte dal Signore a Pietro nel Cenacolo: “Io ho pregato per te, perché la tua fede non venga meno. E tu, una volta ravveduto, conferma i tuoi fratelli” (Lc 22,32).

La cattedra di Pietro evoca un altro ricordo: la celebre espressione di sant’Ignazio di Antiochia, che nella sua lettera ai Romani chiama la Chiesa di Roma “quella che presiede nella carità” (Inscr.: PG 5, 801). In effetti, il presiedere nella fede è inscindibilmente legato al presiedere nell’amore. Una fede senza amore non sarebbe più un’autentica fede cristiana. Ma le parole di sant’Ignazio hanno anche un altro risvolto, molto più concreto: il termine “carità”, infatti, veniva utilizzato dalla Chiesa delle origini per indicare anche l’Eucaristia. L’Eucaristia, infatti, è Sacramentum caritatis Christi, mediante il quale Egli continua ad attirarci tutti a sé, come fece dall’alto della croce (cfr Gv 12,32). Pertanto, “presiedere nella carità” significa attirare gli uomini in un abbraccio eucaristico - l’abbraccio di Cristo -, che supera ogni barriera e ogni estraneità, e crea la comunione dalle molteplici differenze. Il ministero petrino è dunque primato nell’amore in senso eucaristico, ovvero sollecitudine per la comunione universale della Chiesa in Cristo. E l’Eucaristia è forma e misura di questa comunione, e garanzia che essa si mantenga fedele al criterio della tradizione della fede.

La grande Cattedra è sostenuta dai Padri della Chiesa. I due maestri dell’Oriente, san Giovanni Crisostomo e sant’Atanasio, insieme con i latini, sant’Ambrogio e sant’Agostino, rappresentano la totalità della tradizione e, quindi, la ricchezza dell’espressione della vera fede nella santa e unica Chiesa. Questo elemento dell’altare ci dice che l’amore poggia sulla fede. Esso si sgretola se l’uomo non confida più in Dio e non obbedisce a Lui. Tutto nella Chiesa poggia sulla fede: i Sacramenti, la Liturgia, l’evangelizzazione, la carità. Anche il diritto, anche l’autorità nella Chiesa poggiano sulla fede. La Chiesa non si auto-regola, non dà a se stessa il proprio ordine, ma lo riceve dalla Parola di Dio, che ascolta nella fede e cerca di comprendere e di vivere. I Padri della Chiesa hanno nella comunità ecclesiale la funzione di garanti della fedeltà alla Sacra Scrittura. Essi assicurano un’esegesi affidabile, solida, capace di formare con la Cattedra di Pietro un complesso stabile e unitario. Le Sacre Scritture, interpretate autorevolmente dal Magistero alla luce dei Padri, illuminano il cammino della Chiesa nel tempo, assicurandole un fondamento stabile in mezzo ai mutamenti storici.

Dopo aver considerato i diversi elementi dell’altare della Cattedra, rivolgiamo ad esso uno sguardo d’insieme. E vediamo che è attraversato da un duplice movimento: di ascesa e di discesa. E’ la reciprocità tra la fede e l’amore. La Cattedra è posta in grande risalto in questo luogo, poiché qui vi è la tomba dell’apostolo Pietro, ma anch’essa tende verso l’amore di Dio. In effetti, la fede è orientata all’amore. Una fede egoistica sarebbe una fede non vera. Chi crede in Gesù Cristo ed entra nel dinamismo d’amore che nell’Eucaristia trova la sorgente, scopre la vera gioia e diventa a sua volta capace di vivere secondo la logica di questo dono. La vera fede è illuminata dall’amore e conduce all’amore, verso l’alto, come l’altare della Cattedra eleva verso la finestra luminosa, la gloria dello Spirito Santo, che costituisce il vero punto focale per lo sguardo del pellegrino quando varca la soglia della Basilica Vaticana. A quella finestra il trionfo degli angeli e le grandi raggiere dorate danno il massimo risalto, con un senso di pienezza traboccante che esprime la ricchezza della comunione con Dio. Dio non è solitudine, ma amore glorioso e gioioso, diffusivo e luminoso.

Cari fratelli e sorelle, a noi, ad ogni cristiano è affidato il dono di questo amore: un dono da donare, con la testimonianza della nostra vita. Questo è, in particolare, il vostro compito, venerati Fratelli Cardinali: testimoniare la gioia dell’amore di Cristo. Alla Vergine Maria, presente nella Comunità apostolica riunita in preghiera in attesa dello Spirito Santo (cfr At 1,14), affidiamo ora il vostro nuovo servizio ecclesiale. Ella, Madre del Verbo Incarnato, protegga il cammino della Chiesa, sostenga con la sua intercessione l’opera dei Pastori ed accolga sotto il suo manto l’intero Collegio cardinalizio. Amen!



Fonte -


[SM=x44645] [SM=x44599]

2/22/2012 1:59 PM
 
Quote

... ecco perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti!

Mercoledì delle Ceneri (22 febbraio 2012)
Q U A R E S I M A:
tempo di Conversione


«Oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori»
(Eb 3, 7b-8a)




«Non si vanti il saggio della sua saggezza, né il forte della sua forza,
né il ricco delle sue ricchezze, ma chi vuol gloriarsi
si vanti nel Signore, ricercandolo e praticando
il diritto e la giustizia»


Fate penitenza
Dalla «Lettera ai Corinzi» di san Clemente I, papa
(Cap. 7, 4–8, 3; 8, 5–9, 1; 13, 1-4; 19, 2; Funk 1, 71-73. 77-78, 87)

Teniamo fissi gli occhi sul sangue di Cristo, per comprendere quanto sia prezioso davanti a Dio suo Padre: fu versato per la nostra salvezza e portò al mondo intero la grazia della penitenza.
Passiamo in rassegna tutte le epoche del mondo e constateremo come in ogni generazione il Signore abbia concesso modo e tempo di pentirsi a tutti coloro che furono disposti a ritornare a lui.
Noè fu l’araldo della penitenza, e coloro che lo ascoltarono furono salvi. Giona predicò la rovina ai Niniviti, e questi, espiando i loro peccati, placarono Dio con le preghiere e conseguirono la salvezza. Eppure non appartenevano al popolo di Dio.

Non mancarono mai ministri della grazia divina che, ispirati dallo Spirito Santo, predicassero la penitenza. Lo stesso Signore di tutte le cose parlò della penitenza impegnandosi con giuramento: Com’è vero ch’io vivo – oracolo del Signore – non godo della morte del peccatore, ma piuttosto della sua penitenza.
Aggiunse ancora parole piene di bontà: Allontànati, o casa di Israele, dai tuoi peccati. Di’ ai figli del mio popolo: Anche se i vostri peccati dalla terra arrivassero a toccare il cielo, fossero più rossi dello scarlatto e più neri del silicio, basta che vi convertiate di tutto cuore e mi chiamiate «Padre», e io vi tratterò come un popolo santo ed esaudirò la vostra preghiera (cfr. Ez 33, 11; Os 14, 2; Is 1, 18, ecc.). Volendo far godere i beni della conversione a quelli che ama, pose la sua volontà onnipotente a sigillo della sua parola.

Obbediamo perciò alla sua magnifica e gloriosa volontà. Prostriamoci davanti al Signore supplicandolo di essere misericordioso e benigno. Convertiamoci sinceramente al suo amore. Ripudiamo ogni opera di male, ogni specie di discordia e gelosia, causa di morte. Siamo dunque umili di spirito, o fratelli. Rigettiamo ogni sciocca vanteria, la superbia, il folle orgoglio e la collera. Mettiamo in pratica ciò che sta scritto. Dice, infatti, lo Spirito Santo: Non si vanti il saggio della sua saggezza, né il forte della sua forza, né il ricco delle sue ricchezze, ma chi vuol gloriarsi si vanti nel Signore, ricercandolo e praticando il diritto e la giustizia (cfr. Ger 9, 23-24; 1 Cor 1, 31, ecc.).

Ricordiamo soprattutto le parole del Signore Gesù, quando esortava alla mitezza e alla pazienza: Siate misericordiosi per ottenere misericordia; perdonate, perché anche a voi sia perdonato; come trattate gli altri, così sarete trattati anche voi; donate e sarete ricambiati; non giudicate e non sarete giudicati; siate benevoli e sperimenterete la benevolenza; con la medesima misura con cui avrete misurato gli altri, sarete misurati anche voi (cfr. Mt 5, 7; 6, 14; 7, 1. 2. 12, ecc.).
Stiamo saldi in questa linea e aderiamo a questi comandamenti. Camminiamo sempre con tutta umiltà nell’obbedienza alle sante parole. Dice infatti un testo sacro: Su chi si posa il mio sguardo se non su chi è umile e pacifico e teme le mie parole? (cfr. Is 66, 2).

Perciò avendo vissuto grandi e illustri eventi corriamo verso la meta della pace, preparata per noi fin da principio. Fissiamo fermamente lo sguardo sul Padre e Creatore di tutto il mondo, e aspiriamo vivamente ai suoi doni meravigliosi e ai suoi benefìci incomparabili.



Fonte -


[SM=x44645] [SM=x44599]

[Edited by Bestion. 2/22/2012 2:06 PM]
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/24/2012 12:18 AM
 
Quote

Bestion., 22/02/2012 13.59:


Mercoledì delle Ceneri (22 febbraio 2012)
Q U A R E S I M A:
tempo di Conversione




[SM=x44614] [SM=x44614] [SM=x44614] [SM=x44614] [SM=x44614] bestion c'lhai [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] con sta cosa [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] [SM=g48586] guarda che prerogativa di un Popolo con delle parole trasformarle in oro [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] [SM=x44606] non certo prerogativa dei "cambia valute del tempo" [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44605] [SM=x44601]
[SM=x44599] [SM=x44645]


__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
2/24/2012 12:30 PM
 
Quote

... ecco perchè c'è ancora bisogno di santi e di preti!

Q U A R E S I M A:
tempo di Conversione


«Ricordati che sei polvere e in polvere tornerai»
(Gen 3,19)




«Quel Dio che scacciò i progenitori dall’Eden, ha mandato il proprio Figlio
nella nostra terra devastata dal peccato, non lo ha risparmiato,
affinché noi, figli prodighi, possiamo ritornare, pentiti
e redenti dalla sua misericordia,
nella nostra vera patria»




Peccato e maledizione
Benedetto XVI

Con questo giorno di penitenza e di digiuno – il Mercoledì delle Ceneri – iniziamo un nuovo cammino verso la Pasqua di Risurrezione: il cammino della Quaresima. Vorrei soffermarmi brevemente a riflettere sul segno liturgico della cenere, un segno materiale, un elemento della natura, che diventa nella Liturgia un simbolo sacro, molto importante in questa giornata che dà inizio all’itinerario quaresimale. Anticamente, nella cultura ebraica, l’uso di cospargersi il capo di cenere come segno di penitenza era comune, abbinato spesso al vestirsi di sacco o di stracci. Per noi cristiani, invece, vi è quest’unico momento, che ha peraltro una notevole rilevanza rituale e spirituale.

Anzitutto, la cenere è uno di quei segni materiali che portano il cosmo all’interno della Liturgia. I principali sono evidentemente quelli dei Sacramenti: l’acqua, l’olio, il pane e il vino, che diventano vera e propria materia sacramentale, strumento attraverso cui si comunica la grazia di Cristo che giunge fino a noi. Nel caso della cenere si tratta invece di un segno non sacramentale, ma pur sempre legato alla preghiera e alla santificazione del Popolo cristiano: è prevista infatti, prima dell’imposizione individuale sul capo, una specifica benedizione delle ceneri – che faremo tra poco -, con due possibili formule. Nella prima esse sono definite «austero simbolo»; nella seconda si invoca direttamente su di esse la benedizione e si fa riferimento al testo del Libro della Genesi, che può anche accompagnare il gesto dell’imposizione: «Ricordati che sei polvere e in polvere tornerai» (cfr Gen 3,19).

Fermiamoci un momento su questo passo della Genesi. Esso conclude il giudizio pronunciato da Dio dopo il peccato originale: Dio maledice il serpente, che ha fatto cadere nel peccato l’uomo e la donna; poi punisce la donna annunciandole i dolori del parto e una relazione sbilanciata con il marito; infine punisce l’uomo, gli annuncia la fatica nel lavorare e maledice il suolo. «Maledetto il suolo per causa tua!» (Gen 3,17), a causa del tuo peccato. Dunque, l’uomo e la donna non sono maledetti direttamente come lo è invece il serpente, ma, a causa del peccato di Adamo, è maledetto il suolo, da cui egli era stato tratto. Rileggiamo il magnifico racconto della creazione dell’uomo dalla terra: «Allora il Signore Dio plasmò l’uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l’uomo divenne un essere vivente. Poi il Signore Dio piantò un giardino in Eden, a oriente, e vi collocò l’uomo che aveva plasmato» (Gen 2,7-8); così nel Libro della Genesi.

Ecco dunque che il segno della cenere ci riporta al grande affresco della creazione, in cui si dice che l’essere umano è una singolare unità di materia e di soffio divino, attraverso l’immagine della polvere del suolo plasmata da Dio e animata dal suo respiro insufflato nelle narici della nuova creatura. Possiamo osservare come nel racconto della Genesi il simbolo della polvere subisca una trasformazione negativa a causa del peccato. Mentre prima della caduta il suolo è una potenzialità totalmente buona, irrigata da una polla d’acqua (Gen 2,6) e capace, per l’opera di Dio, di germinare «ogni sorta di alberi graditi alla vista e buoni da mangiare» (Gen 2,9), dopo la caduta e la conseguente maledizione divina esso produrrà «spine e cardi» e solo in cambio di «dolore» e «sudore del volto» concederà all’uomo i suoi frutti (cfr Gen 3,17-18). La polvere della terra non richiama più solo il gesto creatore di Dio, tutto aperto alla vita, ma diventa segno di un inesorabile destino di morte: «Polvere tu sei e in polvere ritornerai» (Gen 3,19).

E’ evidente nel testo biblico che la terra partecipa della sorte dell’uomo. Dice in proposito san Giovanni Crisostomo in una sua omelia: «Vedi come dopo la sua disobbedienza tutto viene imposto su di lui [l’uomo] in un modo contrario al suo precedente stile di vita» (Omelie sulla Genesi 17, 9: PG 53, 146). Questa maledizione del suolo ha una funzione medicinale per l’uomo, che dalle «resistenze» della terra dovrebbe essere aiutato a mantenersi nei suoi limiti e riconoscere la propria natura (cfr ibid.). Così, con una bella sintesi, si esprime un altro antico commento, che dice: «Adamo fu creato puro da Dio per il suo servizio. Tutte le creature gli furono concesse per servirlo. Egli era destinato ad essere il signore e re di tutte le creature. Ma quando il male giunse a lui e conversò con lui, egli lo ricevette per mezzo di un ascolto esterno. Poi penetrò nel suo cuore e si impadronì del suo intero essere. Quando così fu catturato, la creazione, che lo aveva assistito e servito, fu catturata con lui» (Pseudo-Macario, Omelie 11, 5: PG 34, 547).

Dicevamo poco fa, citando san Giovanni Crisostomo, che la maledizione del suolo ha una funzione «medicinale». Ciò significa che l’intenzione di Dio, che è sempre benefica, è più profonda della maledizione. Questa, infatti, è dovuta non a Dio ma al peccato, però Dio non può non infliggerla, perché rispetta la libertà dell’uomo e le sue conseguenze, anche negative. Dunque, all’interno della punizione, e anche all’interno della maledizione del suolo, permane una intenzione buona che viene da Dio. Quando Egli dice all’uomo: «Polvere tu sei e in polvere ritornerai!», insieme con la giusta punizione intende anche annunciare una via di salvezza, che passerà proprio attraverso la terra, attraverso quella «polvere», quella «carne» che sarà assunta dal Verbo. E’ in questa prospettiva salvifica che la parola della Genesi viene ripresa dalla Liturgia del Mercoledì delle Ceneri: come invito alla penitenza, all’umiltà, ad avere presente la propria condizione mortale, ma non per finire nella disperazione, bensì per accogliere, proprio in questa nostra mortalità, l’impensabile vicinanza di Dio, che, oltre la morte, apre il passaggio alla risurrezione, al paradiso finalmente ritrovato. In questo senso ci orienta un testo di Origene, che dice: «Ciò che inizialmente era carne, dalla terra, un uomo di polvere (cfr 1 Cor 15,47), e fu dissolto attraverso la morte e di nuovo reso polvere e cenere – infatti è scritto: sei polvere, e nella polvere ritornerai – viene fatto risorgere di nuovo dalla terra. In seguito, secondo i meriti dell’anima che abita il corpo, la persona avanza verso la gloria di un corpo spirituale» (Sui Princìpi 3, 6, 5: Sch, 268, 248).
I «meriti dell’anima», di cui parla Origene, sono necessari; ma fondamentali sono i meriti di Cristo, l’efficacia del suo Mistero pasquale. San Paolo ce ne ha offerto una formulazione sintetica nella Seconda Lettera ai Corinzi, oggi seconda Lettura: «Colui che non aveva conosciuto peccato, Dio lo fece peccato in nostro favore, perché in lui noi potessimo diventare giustizia di Dio» (2 Cor 5,21). La possibilità per noi del perdono divino dipende essenzialmente dal fatto che Dio stesso, nella persona del suo Figlio, ha voluto condividere la nostra condizione, ma non la corruzione del peccato. E il Padre lo ha risuscitato con la potenza del suo Santo Spirito e Gesù, il nuovo Adamo, è diventato, come dice san Paolo, «spirito datore di vita» (1 Cor 15,45), la primizia della nuova creazione. Lo stesso Spirito che ha risuscitato Gesù dai morti può trasformare i nostri cuori da cuori di pietra in cuori di carne (cfr Ez 36,26). Lo abbiamo invocato poco fa con il Salmo Miserere: «Crea in me, o Dio, un cuore puro, / rinnova in me uno spirito saldo. / Non scacciarmi dalla tua presenza / e non privarmi del tuo santo spirito» (Sal 50,12-13). Quel Dio che scacciò i progenitori dall’Eden, ha mandato il proprio Figlio nella nostra terra devastata dal peccato, non lo ha risparmiato, affinché noi, figli prodighi, possiamo ritornare, pentiti e redenti dalla sua misericordia, nella nostra vera patria. Così sia, per ciascuno di noi, per tutti i credenti, per ogni uomo che umilmente si riconosce bisognoso di salvezza. Amen.



Fonte -


[SM=x44645] [SM=x44599]

OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/25/2012 12:08 AM
 
Quote

Bestion., 24/02/2012 12.30:



«Quel Dio che scacciò i progenitori dall’Eden, ha mandato il proprio Figlio
nella nostra terra devastata dal peccato, non lo ha risparmiato,
affinché noi, figli prodighi, possiamo ritornare, pentiti
e redenti dalla sua misericordia,
nella nostra vera patria»





[SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44607] [SM=x44613] [SM=x44613] chi dice questo bestion???????? [SM=x44599] [SM=x44600]
"no place to hide" [SM=x44603] [SM=x44603] [SM=x44606] [SM=x44606] e' una libidine bestion [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
OFFLINE
Post: 5,080
Registered in: 5/10/2009
Gender: Male

Giuria Speciale

2/26/2012 1:07 AM
 
Quote

[SM=x44599] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] di bestion si parla molto sulle tasse della "cosa" [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] [SM=x44613] mi nasce spontanea una domanda [SM=x44606] capisco che uno con i "propri" soldi puo' dare da mangiare a cani & porci(ne fa quello che vuole) [SM=x44613] ma un prete o sola ha soldi suoi??????????????????????? [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44598] [SM=x44599] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600] [SM=x44600]
[SM=x44599] [SM=x44645]

__________________

non bisogna avere paura di un Popolo che non ha Potere ma di chi detiene il Potere di Quel Popolo
anche perché la MORTE non accetta una lira
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com

forum ufficiale del settimanale Telegiornaliste Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e attualità