Previous page | « 2 3 4 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Nel nome di un Dio...

Last Update: 1/19/2017 3:24 PM
ONLINE
Post: 23,006
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
1/9/2015 11:59 AM
 
Quote

cmq grande protezione di un obiettivo sensibile..

e mo vai alla carica..88mila contro 2...azz uno de questi lo sapeva pure Alfano che era un soggetto segnalato..

pare na trama da Die Hard
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 11,749
Age: 38
Gender: Male
1/9/2015 1:34 PM
 
Quote

Se lo sapeva pure Alfano significa che quello andava proprio in giro con il cartello attaccato al collo.

Comunque per dirvi la mia: in Francia non lo so (penso comunque un po' meno rispetto a qui), ma qui in Belgio parecchie delle terze e quarte generazioni di nord africani (che magari in Marocco e in Algeria non ci sono manco mai state) non sono integrati manco per il cazzo. Dal mercato del lavoro a quello abitativo, alla qualità di vita al livello di istruzione hanno una situazione incredibilmente peggiore rispetto ai "belgi". Dal punto di vista dell'integrazione sociale a Bruxelles (e penso pure ad Anversa) ci sono interi quartieri solo nord-africani: tipo Molenbeek, praticamente sei a Rabat non c'è un bianco, se vedi camminare mia moglie (che è bionda e con gli occhi azzurri) percepisci proprio l'estraneità.

Poi che la società nel suo insieme (con le sacche di resistenza che conosciamo) abbia accettato l'esistenza di una società multiculturale è sicuramente vero: come dire il fatto che hai il vicino di casa turco (o italiano) è una cosa normale già almeno dalla generazione di mia moglie che è del 1983 ma penso pure da prima. Lei in classe aveva bianchi, neri, gialli etc...io me ricordo che c'avevo un cinese in classe alle medie e lo guardavamo tipo venisse da Marte (era pure strano, se faceva chiama Pio)
[Edited by jandileida23 1/9/2015 1:36 PM]
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

ONLINE
Post: 23,006
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
1/9/2015 2:52 PM
 
Quote

infatti poi bisogna sempre fa un distinguo tra integrazione normativa e integrazione sociale reale.
E nell'ambito dell'integrazione andà pure a vede' come se determinano storicamente certe contaminazioni di etnie e comunità.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
OFFLINE
Post: 17,569
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male
1/9/2015 3:27 PM
 
Quote

conosco la realtà delle scuole della mia zona,restando tra i bambini nordafricani (ormai saranno un 40% gli immigrati alle elementari) il problema è che qualcuno è ben indottrinato dai genitori per quanto riguarda la religione.E in futuro questo potrebbe rappresentare un pericolo.

Intanto a Parigi sta succedendo di tutto.
OFFLINE
Post: 20,490
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
1/9/2015 6:45 PM
 
Quote

Non ci sono parole adatte a descrivere l'assurdità, in tutto e per tutto, della strage di mercoledì. Solo sbigottita contemplazione del profondo abisso che è la mente umana.  Guardando al futuro trovo irresponsabili alcune reazioni lette e asoltate da politici, media e commentatori. Prime pagine come quella di Libero ieri, con la foto dell'esecuzione del poilziotto a terra e il titolo: "QUESTO È L'ISLAM". Che è un pò come mettere la foto di un prete pedofilo a letto con un bambino e il titolo: "QUESTO È CRISTO"... Chissà quale tipo di contributo alla sicurezza abbiano pensato di dare. Penso che siano tempi di grande appiattimento in cui i "piallatori" sono la merce più ambita.

Ps. Intanto hanno fatto fuori il centrale del Napoli a 2 giorni dal big match [SM=x2478856] ma i francesi si sa, per via di Platini fino a Pogba, passando per Zidane, sono filojuventini.
[Edited by giove(R) 1/9/2015 6:47 PM]


OFFLINE
Post: 17,569
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male
1/16/2015 10:15 AM
 
Quote

Terroristi Belgio, 2 morti in blitz antiterrorismo: “Preparavano attentati a Bruxelles”


Un terzo uomo è stato ferito e arrestato. Tutti erano rientrati dalla Siria. Le forze dell'ordine hanno trovato esplosivo ad Anderlecht. Secondo i media ci sarebbe un legame tra il blitz e Coulibaly, l’uomo responsabile dell’assalto contro il supermercato kosher della scorsa settimana a Parigi. Dal Belgio erano arrivate le armi usate dai jihadisti per gli assalti nella capitale francese

Erano sotto sorveglianza perché appena rientrati dalla Siria. E così, dopo le stragi di Parigi, il governo del Belgio ha ordinato un’operazione antiterrorismo contro i componenti di “una cellula” di terroristi. In azione sono entrate le forze speciali a Bruxelles, Villvord e Verviers, vicino a Liegi. In quest’ultima cittadina l’assalto è terminato due morti e un ferito che poi è stato arrestato: tutti e tre presunti jihadisti che volevano portare a termine, secondo la Procura federale, attentati dopo quanto avvenuto nella capitale francese. I tre che si trovavano nella panetteria di Verviers hanno aperto per primi il fuoco con armi automatiche e kalashnikov contro le forze speciali che si sono avvicinate alla porta. Ad Anderlecht, un quartiere a sud di Bruxelles, la polizia ha trovato dell’esplosivo. In tarda serata la polizia ha fatto una nuova irruzione a Verviers, in un palazzo vicino a quello dell’assalto in cui sono morti i due presunti jihadisti. Negli stessi momenti si è tenuta una riunione d’emergenza tra il premier belga Charles Michel, i ministri di interno, Jan Jambon, e giustizia, Koen Geens, con i servizi di sicurezza.
I tre erano intercettati e nelle loro conversazioni sarebbe emersa l’intenzione di condurre attacchi terroristici a Bruxelles

I tre erano intercettati e nelle loro conversazioni sarebbe emersa l’intenzione di condurre attacchi terroristici. Nel mirino, secondo gli inquirenti, la sede a Bruxelles della polizia federale che è stata evacuata a causa di un allarme bomba. L’obiettivo della cellula, secondo la Procura, erano proprio le forze dell’ordine. E per questo è stato innalzato il livello di allerta. Secondo quanto riporta la tv fiamminga le operazioni antiterrorismo che si stanno svolgendo in Belgio riguardano anche sette Paesi europei e lo Yemen.

L’assalto è stato condotto dagli agenti che sono entrati in un edificio vicino al Palazzo di giustizia, mentre i tiratori erano all’esterno e sorvegliavano i tetti delle case. “È successo intorno alle 18 – ha raccontato un testimone al giornale Le Soir – stavo guidando di fronte al Palazzo di giustizia. Ho sentito due colpi. Mi sono fermato. Ero solo in strada e ho visto due giovani di 25 o 30 anni di origine nordafricana, vestiti di nero e con una borsa dello stesso colore”.
“Ero solo in strada e ho visto due giovani di 25 o 30 anni di origine nordafricana, vestiti di nero e con una borsa dello stesso colore”

Secondo il testimone i due sembravano “sconvolti“. “Stavamo risalendo rue des Ecole e volevamo attraversare alle strisce pedonali di rue de la Colline, quando un uomo vestito di blu scuro e col passamontagna sul volto ci ha spinto alle spalle e ci ha detto ‘correte’ – ha raccontato una donna che si trovava per strada con i figli quando è iniziata l’operazione – . Abbiamo guardato rue de la Colline ed abbiamo visto una camionetta blu scura ferma in mezzo alla strada e due persone col passamontagna e poi che c’era un dispiegamento di numerosi poliziotti. Ci siamo messi a correre e in due secondi c’è stata una grossa esplosione e dei colpi di arma da fuoco a raffica. I miei bambini si sono messi a piangere. Li ho spinti ed abbiamo continuato a correre”.

Non si sa se al momento ci possa essere un collegamento con i fatti di Parigi. Dal Belgio arrivavano le armi usate dai terroristi per compiere l’assalto alla rivista Charlie Hebdo e al market kosher. Fu Amedy Coulibay a comprare la mitraglietta Scorpion e la pistola Tokarev impiegate per il massacro al supermercato. Le armi provenivano da Bruxelles e da Charleroi. I due kalashnikov utilizzati dai fratelli Kouachi furono invece acquistati da Coulibaly nei pressi della Gare du Midi, a Bruxelles, per meno di 5mila euro. Comunque ci sarebbe un legame tra l’operazione antiterrorismo e Coulibaly. Secondo le emittenti Lci e France 1 quello preso di mira nell’operazione in Belgio sarebbe un “gruppo che si occupava delle partenze per la Siria e della fornitura di armi“. Le indagini sulla cellula belga erano iniziate prima degli attentati di Parigi, sottolineano alla Procura federale. Quanto ai legami con Coulibaly uno dei magistrati ha affermato: “Non posso confermare né smentire, sarà l’indagine a determinarlo”. “Per il momento non c’è alcun collegamento con gli attacchi a Parigi”, ha aggiunto il portavoce della procura belga, Eric Van Der Sypt.
Ci sarebbe un legame tra l’operazione antiterrorismo e Coulibaly, l’uomo responsabile dell’assalto contro il supermercato kosher a Parigi

Nel pomeriggio a Bruxelles tre ragazze sono state minacciate da un uomo armato che ha urlato ‘Allah u akbar‘ vicino alla stazione metro Ribaucourt nel quartiere di Molenbeek. La polizia è intervenuta immediatamente ed il sospetto è stato arrestato. Alcune perquisizioni sono in corso nel quartiere di Moelenbeck dove sono residenti numerosi musulmani.
ONLINE
Post: 23,006
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
1/17/2017 10:48 AM
 
Quote

Don Andrea Contin grande dispensatore di fede [SM=g7557]
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 11,749
Age: 38
Gender: Male
1/17/2017 7:26 PM
 
Quote

Ahaha

A me 'ste cose de preti sporcaccioni me fanno impazzí: ed è subito medioevo, è subito quel gran pezzo dell'Ubalda
--------------------------------------------------------
"A' Gómez, se c'hai 'na penna te faccio l'autografo!"

"Vola, sotto la curva vola, la curva s'innamora, tedesco vola"

OFFLINE
Post: 20,490
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
1/19/2017 3:22 PM
 
Quote

[SM=x2478856]
a me invece subito quella canzone in cui il prete diceva:

"eh si vòi l'assoluzione
bacia bacia sto CORDONEEEEE"
e la contadinella:
"nun so cieca e nun so orba
questo è CAZZO e nunè cordaaaaaaaaa"

[SM=g10770]
[Edited by giove(R) 1/19/2017 3:24 PM]


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 2 3 4 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:06 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com