New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

Accordo Corsari e Maghi

Last Update: 5/19/2010 5:53 PM
5/19/2010 5:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 181
Registered in: 10/19/2006
Junior User
OFFLINE
21:21ElfaArwenOpifex Toxicum [ biblioteca --> scale ]« È scesa la notte sull'isola di Avilion e l'Arcimago abbandona ora la biblioteca della Torre e a passo leggero inizia a scendere la lignea scala che porta al pianterreno. Il corpo sinuoso è fasciato dalla raffinata veste rossa d'arcana fattura dono prezioso dello Shalafi. Il ciondolo, che simboleggia la sua dedizione all'Ars, è ben visibile sulla scollatura a barca, arricchita da ricami color della notte, come la base del corpetto e il bordo delle maniche affusolate che, oltre il gomito, vanno allargandosi fino a coprire le bianche manine. Alla mancina porta l'anello che la contraddistingue come appartenente alla Corte Elfica. Nudi i piedini nascosti dalla larga e lunga gonna che ondeggia sul suolo ad ogni movimento, piccolo gesto che le dona un senso di libertà a cui non rinuncia quando può. I lunghi capelli castano ramati le scendono sciolti sulle spalle e le incorniciano il volto candido su cui spiccano le carnose e vermiglie labbra. Leggera andatura e fiero portamento la contraddistinguono come appartenente alla nobile stirpe elfica mentre scende i gradini della lignea scala. Con la destra tiene sollevata la parte anteriore della veste in modo da egevolar la discesa. »

21:25Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Locanda >>Torre ]« Una maschera felina copre il volto della Corsara in questa notte di mezza luna,un abito maschile copre le forme femminee insieme ad un mantello nero il cui cappuccio cela i lunghi capelli dai corallini riflessi,adeguatamente legati a coda;infine stivali neri e un paio di guanti in pelle;Non piove ma meglio non fidarsi mai di questo tempo che sottostà ai capricci degli Dei.Sciabola al fianco sinistro celata dal mantello,pugnale allo stesso fianco tenuto alla cinta,null'altro porta seco.Dalla locanda giungono e li hanno constatato quanto pochi viveri siano rimasti;Al suo fianco sinistro Morgan verso la quale si volta appellandola con il nome fittizio »Marion!!Mi auguro non sia un viaggio a vuoto,c'è bisogno di qualcuno che sappia addomesticare l'Ars perchè quella sostanza brucia anche nell'acqua e non so in che modo possiamo debellarla« avanzando verso la Torre ormai prossima,perlustrando con lo sguardo ogni angolo buio,circospetta,attenta a qualunque movimento sospetto]Bonus di razza:Sensi Ampliati{e sempre trova alquanto scomodo esser nella forma umana »Pensa che un tempo,tutto era acqua,soltanto acqua e solo le creature marine esistevano« riflessione forse la sua ad alta voce »Senza l'acqua tutti moriremmo,pensa quanto è importante questo elemento e il nostro Dio per tutti noi« o semplicemente un analisi voluta che la Sacerdotessa ascolti e la faccia sua e comprenda quanto questo elemento sia essenziale e fonte di vita per tutti,poichè si può far a meno di mangiare ma non di bere e senza l'acqua sarebbe solo deserto e nulla potrebbe più generarsi »

21:36UmanaMorganSpia della Ciurma [ >>verso Torre/fianco shannon/mascherata ]« Serena la sera che lenta avanza,lasciando strisciare le sue sottili dita scure lungo i meandri della cittadina,occultando ogni cosa con il suo velo di tenebra.Brilla la pallida Selene nella scura volta celeste,mostrando metà del proprio globoso ed argenteo.Avanza la Corsara in questa oscurità che piano irrompe,cammina al fianco della Ran lungo il sentiero diretto verso la Torre.Maschili gli abiti che celano interamente il corpo snello,nascondendo le femminee forme.Nera la stoffa dei semplici pantaloni inseriti all'interno degli stivali maschili,candida la camicia che ricopre il busto in morbide pieghe,il tutto sormontato ed avvolto dalle ali del nigro manto.Fluide le braccia ondeggiano lungo i fianchi,consentendo alla mancina guantata di nera pelle come la sua gemella di sfiorare appena l'elsa della Sciabola che riposa al fianco sinistro,nel suo fodero.Rassicurante il contatto metallico dei pugnali nascosti negli stivali,quello del Drago nel destro,quello col Teschio nel sinistro,mentre il cammino vien protratto in avanti. »Faremo in modo che questa visita non sia infruttuosa,Aal..« Sarcastica la voce che ovattata emerge,le labbra che si muovono invisibili,mentre gli occhi chiari scivolano nei dintorni,unica parte visibile di quel viso totalmente coperto dai tratti della Maschera Elegance.Assapora la Sacerdotessa poi l'analisi donata dalla Ran,richiudendola nella propria Anima,gustandola appieno nel suo mistico significato,prima di rispondere in tono neutro »Senza l'acqua non ci sarebbe l'intera Vita che conosciamo..ogni cosa alla fine nasce da essa..« E ad essa spesso ritorna. »

21:47Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Ingresso Torre|Fianco Sx Morgan ]« Certezza stessa da Parte della Gran Sacerdotessa che Silenus sia colui che governando le pioggie,i venti,le acque stesse porta la vita,annuendo verso Morgan »Chi ha creato la terra,aleggiava sulle acque ancor prima che tutto avesse inizio,ma è pur si vero che Anche la vita sulla terra è nata dall'azione del fuoco-lo spirito- sull'acqua.« par quasi lungo il cammino voler indottrinare la sua Sacerdotessa,lasciando che il suo verbo fluisca leggero come singulto di spuma »? primi germi di vita, portati dai raggi del sole, sono scesi sulla terra, hanno viaggiato fino a raggiungere l'acqua degli oceani, che li ha accolti come una madre piena d'amore e li ha fatti crescere grazie alla luce e al calore del sole« portando di tanto in tanto lo sguardo accesso dai lucenti occhi viola su Morgan.Giunta ormai nei pressi dell'ingresso si accinge ad afferrare il batacchio con la mandritta,andando quindi a dar due colpi con questo all'uscio affinchè qualcuno possa aprir loro »Ci siamo!!« in un flebil sospiro,or ella abbandona quell'atteggiamento quasi mistico assunto dianzi nel conversare con la Corsara,raddrizzando le spalle e il volto divien serio,maschera di ghiaccio si cela dietro quella felina »

21:56UmanaMorganSpia della Ciurma [ Ingresso Torre/fianco dx Shannon/mascherata ]« Avanza la Corsara,lentamente,lungo quel tragitto avente una meta ben precisa,un cammino mostrante un obiettivo specifico.L'aiuto dei Maghi.Ascolta la Sacerdotessa il dire della Ran,la sua Guida nel Culto che la sua Anima ha scelto,il suo punto di riferimento nel seguire le orme che Silenus ha tracciato.S'umettano appena le labbra morbide nascoste sotto la maschera nell'udire quelle frasi,come volessero gustarle appieno,come fossero il cibo più delizioso dell'intero universo.Nettare prezioso che non può andare sprecato.E nel proprio Cuore sigilla quel verbo la Corsara,laddove solamente lei può raggiungerlo e nessuno è in grado di portarglielo via.Un sapere che sarebbe rimasto con lei per sempre. »La Terra è nata dal ritiro delle Acque ed in tal modo il Fuoco del Sole ha potuto bruciarne il suolo e permettere alla vita portata dal grembo del Mare a germogliare rigogliosa.L'acqua è Fonte di Vita..ma può anche essere la falce della Morte.« Neutra la voce che pronuncia quel verbo,come a voler esprimere verso la Ran il proprio pensiero,come a voler dimostrare che il germe della Fede ha germogliato in lei,dando ottimo frutto.Ma ecco che infine quel portamento solenne si sgretola,lasciando il posto ad una maschera di pura neutralità calcata sui tratti del viso sotto la Maschera Elegance,nel momento in cui il passo s'arresta innanzi all'ingresso della Torre. »Che Silenus ci porti fortuna..« Un'invocazione quasi affinchè quell'incontro vada a buon fine,mentre lo sguardo si punta sul portone d'ingresso »

21:57ElfaArwenOpifex Toxicum [ sala ingresso ]« Giunta al centro dell'ampia sala circolare, due colpi all'ampio portone la distolgono dal lento scorrere dei suoi pensieri e arresta il suo passo restando immobile di fronte all'uscio. Le gambe leggermente divaricate, i muscoli rilassati. Solleva il braccio destro, teso, in modo da portarlo parallelo al suolo. Il palmo tatuato è rivoto alla maniglia mentre a sé richiama l'Ars » Manipolazione dell'Ars « Non dovrebbe aver bisogno di una grossa concentrazione per farlo, in fondo è tanto che si allena ma cerca comunque di liberare la mente da ogni pensiero. Sente l'energia magica e prova a richiamarla a sé e farla fluire dentro di lei. Cerca di convogliare l'Ars nella mano destra e cerca di visualizzare quel legame invisibile tra quella e la maniglia. Lo sguardo resta fisso sul ligneo portone. Ruota leggermente il polso verso destra per far abbassare la maniglia e appena percepito lo scatto riporta il polso nella posa originaria. Indi piega il gomito fino a portare il dorso della mano quasi a sfiorare il seno. Cerca di far schiudere l'uscio in modo da poter vedere chi vi sa all'esterno. Già pregusta l'espressione di stupore che coglierà i visitatori che hanno bussato al portone di un rudere coperto di edera e si troveranno ora davanti la magnificenza che si cela dietro una semplice illusione a protezione della Schola che custodisce l'arcano sapere. »


22:04Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Ingresso Torre ]« Un sorriso sul volto alle parole di Morgan che ben ha compreso cosa sia Silenus,e per un attimo Sembra lontano per ora il ricordo di Elaine che giace nella Cripta e alla quale con puliture quotidiane fanno si che il suo corpo si mantenga pronto per il Rito che ancora non ha ben deciso come svolgere.Vorrebbe rispondere a Morgan,ma l'aprirsi dell'uscio la riporta al suo dovere principale,allo scopo per cui qui son giunti.Osserva la donna che si palesa loro innanzi e non fa per niente caso a quel che invero può scorgere cosi di sfuggita dell'interno che si presenta sicuramente ben diverso dall'esterno,ormai si stupisce di poco la Ran che ha visto nei suoi lunghi anni tanto che nulla ormai può stupefarla.Un leggero inchino con il capo,in segno di Saluto a cui segue atono verbo: »In Avil Milady,siamo qui per un incontro con lo Shalafi,il mio nome è Aal« null'altro aggiunge,se la Shalafi ha avvisato i maghi sapranno anche d'arguzia intuire chi ella sia »

22:12UmanaMorganSpia della Ciurma [ Ingresso Torre/fianco Shannon/mascherata ]« Si,il germe di Silenus ben è germogliato dentro il cuore della Sacerdotessa,un'anima che da ormai molto,troppo tempo s'è votata al Dio del Mare,in un legame indissolubile,che mai si sarebbe sciolto,nemmeno con la Morte.E tuttavia vien interrotto quel loro solenne loquire,quel discorrere mistico che eleva gli animi e nutre lo spirito,nel momento in cui l'uscio si dischiude innanzi a sè,apparentemente senza alcuna mano umana,spinto unicamente dalla forza dell'Ars.Fuggevole ed impercettibile l'ombra di vago stupore che attraversa per qualche misero attimo gli occhi chiari mentre quell'evento avviene e nel momento in cui parte dell'interno vien infine scorto.Un interno diversissimo dalle apparenti spoglie mura esterne.Eppure dura poco lo stupore,prima che il viso torni ad essere senza apparente espressione dietro quella maschera.Troppo avvezza ormai ad assistere ad accadimenti mistici ed inspiegabili d'ogni sorta.Lieve l'inchino del capo che vien compiuto in muto saluto,emulando quello della Ran »In Avil milady.Io sono Marion.« Neutra e atona la voce che emerge donando quel poco e criptico verbo,tono leggermente ovattato dalla copertura della Maschera. »

22:20ElfaArwenOpifex Toxicum [ sala ingresso ]« Il braccio destro scivola lento lungo il medesimo fianco mentre gli occhi dalle verdi iridi scrutano con sguardo curioso le due figure che si trova di fronte. Figure ammantate e mascherate che per un attimo le riportano alla mente gli eletti che diffondevano il pestilenziale morbo tempo or sono. Sguardo che ora si fa serio ed espressione che si rilassa sol quando sente una femminea voce e all'oto le giunge il nome di lei. Non fatica a capire di chi si tratti, quello era il nome che compariva in calce alla missiva che la Shalafi ha ricevuto dai corsari. Comprende dunque che riservatezza chiamano quelle maschere e non pericolo per l'Arcimago. Annuisce al dire di lei e con un cenno del capo saluta le due » In Avil et Suilad Vobis, prego accomodatevi e chiudete l'uscio dietro di voi per cortesia. « Con un gesto della man dritta indica loro gli scranni al centro della sala prima di riprendere il suo dire » La Shalafi non c'è, faccio le sue veci in sua assenza. Il mio nome è Arwen, Arcimago Rosso. « Attende che le due si avvicinino prima di riprendere a parlare » Immagino siate qui in merito all'apporto che i corsari richiedono a noi maghi « Diretta e senza fronzoli la Cuinannen che arriva dritta al punto senza tergiversare » Potete parlare con me se vi aggrada, o tornare in un altro momento, ma non so quando la Shalafi sarà di ritorno « Attende quindi di ascoltare le altrui parole »

22:33Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Fronte Arwen ]« Non ha mai avuto occasione di conoscere l'elfa in questione,ma il nome già la riconduce a colei che sta aiutando Thanathel nelle sue ricerche;Si accinge a far il suo ingresso in toto quindi,accogliendo l'invito d'ella ad entrare,seguita da Morgan in arte Marion,e una volta addentratasi,seguita dalla stessa Morgan la quale per ultima dovrebbe richiuder l'uscio alle sue spalle e,dopo aver spaziato con lo sguardo in lungo e in largo,senza tanti giri di parole e troppi fronzoli,portandosi dirimpetto alla stessa Arwen,la quale subitaneamente accenna ai motivi stessi per cui li si son condotte »E' un piace Milady« con rispettoso tono,è pur sempre una gentil donna,Corsara ma dagli atteggiamenti nobili quando questo viene richiesto »So che fate parte degli alchimisti e che avete anche avuto una promozione da poco Arcimago,le mie congratulazioni« portando la conversazione su un piano più gentile e cordiale,abbozzando una smorfia di sorriso che poco si intravede sotto quella maschera felina »Non v'è bisogno dello Shalafi,chi ne fa le veci è sicuramente degno di fiducia,almeno per me,perdonate le maschere ma credo comprederete« e dunque si accinge poi a risponder all'affermazione ultima di costei »Si abbiamo bisogno di apporto,poichè abbiamo a che fare con qualcosa di natura magica,una creatura,una mutante in grado di trasformarsi in una donna piovra« guardandola dritta negli occhi »E una sostanza,nera e vischiosa che brucia anche a contatto con l'acqua anzi sembra che l'acqua la faccia bruciare ancor di più e che ho fatto inviare al Lazzaretto perchè l'analizzaste,ma temo che anche quella sia opera di magia altrimenti non mi spiego« scuotendo di poco il capo »siete riusciti ad arrivare a capo di qualcosa..?« conclude cosi la sua analisi chiedendo se hanno novità,facendo finta di non sapere ancora nulla sui risultati »

22:45UmanaMorganSpia della Ciurma [ sala ingresso ]« Sull'Arcimago gli occhi chiari si puntano,profondi come il Mare,leggeri come invisibile carezza,mentre l'elfa pronuncia la propria identità.Ed ecco che infine varca quella soglia sconosciuta fino a quel momento,seguendo la scia della Ran avanti a lei.Ferma per qualche attimo il proprio cammino la Corsara,giusto il tempo per concedere al corpo di ruotare ed alla mandritta di richiudere l'uscio alle proprie spalle,con un cigolio di cardini.Solo dopo aver compiuto ciò ella prenderebbe ad avviarsi nuovamente verso il cammino prescelto,un tragitto che porterebbe l'intera sua snella figura al fianco sinistro del Nostromo,frontale all'elfa.Alla propria interlocutrice vien donata la totale attenzione,mentre le parole della compagna aleggiano nell'aria,illustrando la situazione in toni concisi ma esaustivi.Si trattiene la Corsara dal distorcere le labbra nascoste in una smorfia al pensiero di quanto accaduto sulla nave,di quella sostanza sconosciuta e bruciante che ha rischiato di danneggiare fortemente la Dama.Lieve il cenno d'assenso che il capo compie,come ad avvalorare quanto la Ran ha appena detto,mentre le labbra forniscono ulteriori dettagli »Posso confermare quanto Aal ha appena riferito,Arcimago.Tuttavia ritengo necessario aggiungere ulteriori informazioni.« Un attimo tace,prendendosi una piccola pausa,per poi aggiungere »Quella sostanza viene lanciata da un marchingegno meccanico che viene tenuto a bordo delle navi nemiche.Io stessa ho potuto osservarne l'accensione mediante due piccole fiammelle e poi la sua grande gittata di fuoco in avanti,verso l'acqua.« Conclude cosi il proprio dire la Corsara,attendendo risposta dall'interlocutrice. »

23:02ElfaArwenOpifex Toxicum [ sala ingresso ]« Ascolta con espressione seria le parole che le vengon rivolte e annuisce mentre finalmente i vari pezzi di quel complicato mosaico vanno a prender ordine nella sua mente. Si sorprende di quanto la donna sia informata sul suo conto. Annuisce al dire di lei riguardo la sua promozione nei Sapienti e il fatto che la consideri degna di fiducia » Vi ringrazio, non preoccupatevi delle maschere, non vi nego che ho avuto una certa inquietudine vedendovi entrare ammantate e mascherate. « Non rivela dell'attacco da poco subito ma sorride leggermente. » Prego sedetevi pure « Cerca di memorizzare tutte le informazioni che la corsara le dona e si sofferma con la mente sulla descrizione di quella creatura » Una donna-piovra... « Resta pensierosa rimuginando sugli ibridi che hanno attaccato la Torre e che in fondo potrebbero esser definiti come uomo-leone, uomo-cavallo... Non si sorprenderebbe se vi fosse un collegamento alle due cose che sembrano troppo simili. Ma non può lasciarsi distrarre da questi pensieri. Attende come da buona creanza che le altre prendano posto per prime sugli scranni posti nella sala. Annuisce alle parole di Marion e va finalmente a rispondere a entrambe » Ho analizzato personalmente quel liquido e l'unica cosa che son riuscita a scoprire è che è a base di Zolfo, una sostanza estremamente infiammabile. « Nella mente tanti pensieri si susseguono ma d'istinto parla l'Arcimago » Io sono disponibile ad aiutarvi ma bisognerà operare per il meglio, stabilire una strategia d'azione. « Seria e pensosa l'espressione del volto »

23:11Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Fronte Arwen ]« Ora più che mai ha bisogno di rinforzi e questi devon venire da chi è in grado di addomesticare l'Ars e volgerla a loro favore,poichè poche speranza vedono di riuscire a controllare quel fuoco che divampa anche nell'acqua.Ascolta quindi la disamina stessa di Morgan che accenna ai marchingegni cosi da fornire maggiori dettagli all'Arcimago,e dopo aver ascoltato Arwen senza tuttavia sedersi »No Grazie Milady,il tempo è tiranno« si appresta poi a continuare »Zolfo,Capisco ma non spiega forse come fa a continuare a bruciare,poi il colore nero sembra esser qualcosa di simile alla Pece,la stessa che usiamo per le freccie incendiarie,ma anche quella nell'acqua dovrebbe spegnersi!!« una sua personale analisi,e poi usando il plurale,onde evitare di far capire quanto ella importante sia nella gerarchia dei Corsari,ma che è solo una portavoce »Non pretendiamo Che vengano lasciati i vostri eventuali ruoli nelle rispettive gilde,ma nel momento in cui avremo avvisaglia di scontri,verrete portati sulle nostre rispettive navi e quando si richiederà di Voi sulla terraferma potrete farVi ritorno« lascia che i suoi occhi dall'intenso color viola si fissino su quelli dell'Arcimago,il tono gentile ma pur sempre marcato e deciso »O se volete risiedere sulla Nave,faremo si che possiate tornare ogni qual volta serve per le vostre mansioni!!Inutile ripeterMi,il vostro aiuto è vitale,i Poteri di cui L'Ars vi fa dono lo sono!! In questo momento più che mai le nostre difese devon esser rafforzate e per quanto le armi convenzionali e rudimentali di cui disponiamo possan affondare e penetrare le loro,serve qualcosa di più e non me ne faccio vergogna a dirlo« umile nel suo dire,ben consapevole che non può affrontare un simile discorso senza mettere sul piatto le loro debolezze di fronte a questi saraceni,e perchè non può esser vanagloriosa in questo momento,non può permetterselo se vuole arrivare ad un accordo con loro »Skill di gilda:Loquacità« e in merito alla strategia »Finchè non saremo in grado di avere quella loro stessa sostanza con la quale rischiamo però ci si ritorca contro in mare,l'unico sistema è far si che quei marchingegni a Prua vengano debellati,distrutti,anticiparli è l'unico sistema,non so Voi di quali altri poteri disponete ma qualunque siano sicuramente saranno molto efficaci« guardando Morgan adesso,come ad aver anche da lei il supporto verbale »

23:23UmanaMorganSpia della Ciurma [ fronte Arwen ]« E si intessono infine discorsi di serietà in quella sala in cui l'Ars da sempre ha il proprio monopolio,regina assoluta e linfa vitale di quelle mura che sembrano accerchiarli in un immobile abbraccio.In Silenzio ascolta il fiume di parole che l'Arcimago prima e poi la Ran lasciano fluire nell'aria,parole di cui alcune informazioni paion esser già perfettamente scolpite nella memoria,come indice di un'esperienza vissuta.Impercettibile il cenno di diniego che vien rivolto all'elfa,mentre poche iniziali parole rifiutano l'invito a sedere »Vi ringrazio milady,ma non potremo fermarci a lungo.« Tace,lasciando che le parole di Shannon aleggino nell'aria,volgendo alla Ran il proprio sguardo,occhi chiari velati di sottile complicità nata e forgiata sul legno della nave,sotto quella bandiera che entrambe servono fedelmente. »Le nostre armi al momento sono risultate completamente inutili contro quell'ordigno infernale.Possiamo lacerare il legno degli scafi,ma non abbattere quello strano meccanismo.Se riuscissimo anche solo a rendere inoffensivi quei meccanismi,potremmo avere un vantaggio notevole,in grado forse addirittura di abbattere le intere navi prive della maggiore difesa.Proprio per questo,come già Aal ha ampiamente dichiarato,necessitiamo del vostro aiuto.« Un attimo tace,prima di aggiungere nuovamente,in tono calmo »Le cabine non mancano sulla Nave,nel caso voleste fermarvi a bordo sareste ben accolti.« Calma e tranquilla la voce che pronuncia quel dire,velata di lieve umiltà,calcolata remissione in fondo. »Skill Loquacità« Pronti a tutto pur di ottenere quel che vogliono. »

23:36ElfaArwenOpifex Toxicum [ sala ingresso ]« Resta anch'ella in piedi di fronte alle due donne. Mille pensieri passano nella mente dell'Arcimago, ha già combattuto in passato ma l'Ars è una forza capricciosa e nonostante lei riesca ben ad addomesticarla non può prevederne tutte le infinite sfaccettature. Annuisce al discorso dell'altra, almeno sembra conoscere le armi avversarie piuttosto bene e questo non può che costituire comunque un vantaggio. Senza riflettere un istante risponde » Sono io che vi ringrazio per la vostra ospitalità ma preferirei restare sulla terraferma e venir con voi solo nei momenti di necessità, l'Ars richiede uno studio costante e se resterò al Lazzaretto potrò continuare le mie ricerche su quel misterioso liquido « Un pensiero le balena nella mente. » Scriverò al più presto alla Signora della Vita chiedendo di poter indirizzare i miei studi alla riproduzione di quella sostanza, in modo da poterli attaccare con le loro stesse armi. « Poi si sofferma a riflettere sulle parole di Marion che tanto suadenti le sembrano » Farò quello che è in mio potere per aiutarvi ma vorrei chiedervi di poter portare un altro Mago con me se avrò la sua disponibilità. « Prova a spiegare quella sua richiesta » Il mago è debole e vulnerabile mentre casta, ha bisogno di concentrazione e protezione. Ho avuto spesso modo di constatare che l'azione coordinata di più maghi può essere veramente efficace. « Una brevissima pausa prima di proseguire » Ho compresa la natura dell'aiuto che ci chiedete e vi informo che non molto tempo fa ho avuto modo di affrontare delle creature ibride, mezzi uomini e mezzi animali, l'Ars è stata efficace contro di loro e ciò mi fa ben sperare che possa esserlo anche contro quella donna-piovra di cui mi parlavate. Lasciatemi parlare con una maga di mia fiducia, spero che possa aiutaci « Termina così il suo dire »

23:45Umana - SirenaShannonNostromo della Ciurma [ Fronte Arwen|Uscita ]« Quanto odia doversi abbassare a chieder aiuto ai terrestri,ma deve far di necessità virtù,il mondo marino è in pericolo,il suo popolo stesso testimoniato da quel corpo privo di vita nella Cripta,la cui immagine del ritrovamento è vivida nella sua mente più che mai;l'equilibrio rischia di esser spezzato,ma è fortemente minacciato,e non vuole certo che i Saraceni con i loro Dei assuman il comando di questi luoghi,o sarebbe la fine per la loro specie fortemente attaccata da quella Piovra.Annuisce indi alle parole di Arwen »Disponete pure come meglio credete,chiunque porterete sarà ben accetto« si congeda dunque dandole gli ultimi ragguagli »Quando servirà,avrete una mia missiva o della qui presente Marion.Vi basterà condurvi presso il porticciolo,troverete chi vi condurrà alla nostra nave nel più breve tempo possibile« un inchino con il capo »Lieta di aver la vostra conoscenza Arcimago,per noi è ora di far ritorno alle nostre attività,in Avil{un leggero batter dei tacchi tra loro,in posa militaresca,attende quindi che la stessa Arwen li congedi,se non avrà altro da aggiungere,per poi aspettare Marion e condursi quindi fuori dalla Torre,già sta annaspando e non poco fuori dall'acqua}

23:52UmanaMorganSpia della Ciurma [ Fronte Arwen/Uscita ]« Ed ecco che infine anche quel discorrere par giungere dunque al termine.Un patto par esser stato finalmente suggellato.Aiuto non negato da parte dei Maghi.Tanto meglio.La Corsara non avrebbe sopportato di farsi battere ancora una volta da quei maledetti Saraceni.No,non l'avrebbe permesso.Lieve il cenno del capo in forma d'assenso che vien donato a seguito delle parole dell'elfa,mentre la voce dona verbo neutro »Ogni aiuto sarà certamente ben accolto.« Un attimo tace,lasciando che le ultime parole della Ran aleggino nell'aria,prima di aggiungere il proprio congedo »Il tempo per noi è infine scaduto.In Avil,Arcimago.Lieta di poter contare sul vostro Sapere.« Batte i tacchi leggermente la Corsara,ad emulare il gesto della sirenide,atto unito a lieve inchino del capo,in forma di muto e rispettoso saluto.Solamente dopo il congedo dell'elfa ella seguirebbe la Gran Sacerdotessa,per poi essere accompagnata fuori dalla Torre.
''Il passato non è,
ma se lo pinge la vana rimembranza,
Il futuro non è,
ma se lo finge la credula speranza,
Il presente sol è,
ma d'un baleno fugge dal nulla in seno
tal che la vita è appunto
una Memoria, una Speranza, un Punto"
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:55 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com