Print | Email Notification    
Author

le verità nascoste

Last Update: 6/24/2021 11:13 AM
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/7/2010 4:18 PM
 
Quote

Re:
lucaDM82, 01/06/2010 20.43:

Lo vedete cazzenger? [SM=g27987]




l'ho rivisto 2 settimane fa... ahò sò partiti da Stonehenge e alla fine hanno voluto dimostrare che era rivolto, così come un altro monumento simile nel nord francese, verso su ovest.
e allora se sò subito riciclati Atlantide... "erano puntati verso l'Origine della loro civiltà"...

e alla fine... dato che ormai nemmeno il più di coccio sostiene che sia mai esistita un'isolona enorme oltre lo stretto di Gibilterra (ormai le peggio rilevazioni hanno dimostrato che manco un milione d'anni fa), li dove ce l'hanno voluta rivendere sin da quando siamo bambini....

...alla fine a a chi je l'hanno appioppata Atlandtide?
alle Azorre!

questa è cola lavatrice di Magnotta:

"perchè me la volete appoppiare? io questo non riesco a capire" [SM=g27985]


ONLINE
Post: 23,058
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
6/7/2010 4:40 PM
 
Quote

addirittura su Magnotta c'è pure un sito internet [SM=g27989]
è morto un anno fa, al liceo era un must!
Mi iscrivo ai terroristi!
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 23,058
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
6/7/2010 8:59 PM
 
Quote

Su raistoria in onda adesso speciale terrorismo a Roma e nel Lazio negli anni '70..
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 23,058
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
6/8/2010 11:10 AM
 
Quote

Re:
Sound72, 07/06/2010 20.59:

Su raistoria in onda adesso speciale terrorismo a Roma e nel Lazio negli anni '70..



ben fatta davvero la puntata di ieri sera..una delle storie piu' inquietanti, quella del ragazzo alla fermata dell'autobus ucciso in una sparatoria tra i Nar e la polizia dopo una rapina in una banca a piazza Irnerio..drammatico il racconto di Greg il comico, suo compagno di classe, e della preside della scuola..

------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
OFFLINE
Post: 2,683
Gender: Male
6/10/2010 2:13 AM
 
Quote

Il meglio [NON è] di Daniele Luttazzi



un articolo:

http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/06/09/news/luttazzi-secopia-4703064/


il blog:

http://ntvox.blogspot.com/


il video:

http://www.torrenthound.com/torrent/a3b789f78851bd9b77134311db5d8b5ac2554775


il ribrezzo va da sé.
[Edited by BeautifulLoser 6/10/2010 2:13 AM]

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/10/2010 10:27 AM
 
Quote

Re: Il meglio [NON è] di Daniele Luttazzi
BeautifulLoser, 10/06/2010 2.13:





quando ha preso le distanze da Beppe Grillo io ho preso le distanze da lui.
non per qualcosa in particolare, io stesso non sempre sono d'accordo con Grillo, ma Grillo su 10 cose che dice almeno 8 sono giuste, logiche, irreprensibili. c'è poco da fare.
ed è molto ma molto più impegnato.
le prese di posizione da fichetto di Luttazzi non mi paicquero proprio.
è poco intellingente alimentare queste divisioni di genere e classe quando c'è un nemico comune da combattere.
si fa la fine degli indiani.
ma forse non è questa l'esperienza "americana" cui Luttazzi ha preferito ispirarsi.


6/10/2010 10:52 AM
 
Quote

Re: Re: Il meglio [NON è] di Daniele Luttazzi
giove(R), 10/06/2010 10.27:




quando ha preso le distanze da Beppe Grillo io ho preso le distanze da lui.
non per qualcosa in particolare, io stesso non sempre sono d'accordo con Grillo, ma Grillo su 10 cose che dice almeno 8 sono giuste, logiche, irreprensibili. c'è poco da fare.
ed è molto ma molto più impegnato.
le prese di posizione da fichetto di Luttazzi non mi paicquero proprio.
è poco intellingente alimentare queste divisioni di genere e classe quando c'è un nemico comune da combattere.
si fa la fine degli indiani.
ma forse non è questa l'esperienza "americana" cui Luttazzi ha preferito ispirarsi.




la penso anche io allo stesso modo.
da quel momento Lutazzi è calato anche a me.
OFFLINE
Post: 1,721
Location: ROMA
Age: 106
Gender: Male
6/10/2010 11:02 AM
 
Quote

se non ricordo male Luttazzi di Grillo criticò l'allontanamento dalla satira.. lui si pose come un purista della satira.. come se uno smettesse di fare satira nel momento in cui si pone il problema di chi e quanti lo seguono....
certò calcò la mano.. o ironizzò sul fatto che nel momento in cui davvero avesse creato un partito.. avrebbe dovuto smettere di far pagare i suoi spettacoli.. visto che sarebbero diventati a tutti gli effetti comizi politici...

non so se ricordi il nostro vecchio confronto su Grillo.. lui pose l'accento come me.. (non mi sto paragonando a Luttazzi tranquilli) sull'importanza dell'enfasi nelle parole di Grillo.. paragonò l'enfasi con cui distrusse un pc.. anni prima di tesserne le lodi anni dopo..

gli imputa la danza sulla sottile linea tra satira e impegno..
tutto qui..

L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
OFFLINE
Post: 17,579
Location: ROMA
Age: 38
Gender: Male
6/10/2010 12:48 PM
 
Quote

Si',la sapevo questa storia di Luttazzi.
A me sta antipatico,potrebbe anche sparire dalla faccia dell'universo.
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/10/2010 4:15 PM
 
Quote

Re:
E_Dantes, 10/06/2010 11.02:

se non ricordo male Luttazzi di Grillo criticò l'allontanamento dalla satira.. lui si pose come un purista della satira.. come se uno smettesse di fare satira nel momento in cui si pone il problema di chi e quanti lo seguono....
certò calcò la mano.. o ironizzò sul fatto che nel momento in cui davvero avesse creato un partito.. avrebbe dovuto smettere di far pagare i suoi spettacoli.. visto che sarebbero diventati a tutti gli effetti comizi politici...

non so se ricordi il nostro vecchio confronto su Grillo.. lui pose l'accento come me.. (non mi sto paragonando a Luttazzi tranquilli) sull'importanza dell'enfasi nelle parole di Grillo.. paragonò l'enfasi con cui distrusse un pc.. anni prima di tesserne le lodi anni dopo..

gli imputa la danza sulla sottile linea tra satira e impegno..
tutto qui..





ha fondato movimenti, ha il blog più seguito d'Italia e uno dei primi al mondo, compra pagine di giornali esteri per denunciare cose, ha promosso referendum, partecipa spesso alle lotte (no tav, telecom, latte, ecc)...

mò sta "sottile linea" tanto "sottile" non la vedo...
io ho seguito Luttazzi, lo ritengo intelligentissimo, veglissimo, bravissimo, velocissimo, argurtissimo, anche lui impegnato e controcorrente...

però Ubi Maior Minus Cessat e a lui che Grillo la protesta l'ha portata alle estremissime e tangibili, e fattive, e concrete, e produttive, conseguenze non è andato guiù.
non ha voluto unirsi, non ha voluto affiancarsi, magari in posizione subordinata, o magari solo di apooggio esterno.

ha parlato come se fosse invidioso.
non ce l'ha fatta ed è sbottato.

preciso che chi tis crive va sul blog di Beppe Grillo una volta ogni 3 mesi (e me ne cruccio). però è così.




OFFLINE
Post: 1,721
Location: ROMA
Age: 106
Gender: Male
6/10/2010 4:56 PM
 
Quote

Re: Re:
giove(R), 10/06/2010 16.15:




ha fondato movimenti, ha il blog più seguito d'Italia e uno dei primi al mondo, compra pagine di giornali esteri per denunciare cose, ha promosso referendum, partecipa spesso alle lotte (no tav, telecom, latte, ecc)...

mò sta "sottile linea" tanto "sottile" non la vedo...
io ho seguito Luttazzi, lo ritengo intelligentissimo, veglissimo, bravissimo, velocissimo, argurtissimo, anche lui impegnato e controcorrente...

però Ubi Maior Minus Cessat e a lui che Grillo la protesta l'ha portata alle estremissime e tangibili, e fattive, e concrete, e produttive, conseguenze non è andato guiù.
non ha voluto unirsi, non ha voluto affiancarsi, magari in posizione subordinata, o magari solo di apooggio esterno.

ha parlato come se fosse invidioso.
non ce l'ha fatta ed è sbottato.

preciso che chi tis crive va sul blog di Beppe Grillo una volta ogni 3 mesi (e me ne cruccio). però è così.






continuo a vedere le cose in maniera diversa...
Luttazzi è il purista della satira.. non vuole seguaci.. vantaggi e pubblicità.. lo seguono in 10? 100? 100000000000000? è la stessa cosa..
per lui la satira rimarrà sempre la stessa cosa..

grillo ha deciso di fare il salto dalla linea..? ok.. a questo punto gli rimprovera.. il voler aver fatto il salto ma di continuare a tenere le braccia per rubare i vantaggi dall'altra parte della linea..

hai scelto l'impegno..? abbandona il biglietto a pagamento..

io continuo a trovare un senso nella critica di Luttazzi.. e vederla.. come "Luttazzi stai a rosicà!" è troppo semplicistico..


L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/10/2010 5:18 PM
 
Quote

mmmm...

mi ricorda tanto "Grillo, Travaglio, Santoro... sono dei parassiti che hanno fatto i soldi con l'antiberlusconismo, sono i primi che ci guadagnano. Paladini? ma se guadagnano milioni di Euro!!!".

per non parlare di Saviano che, per dirla con Fede: "ha fatto tanti bei soldini con i suoi libri, non esageriamo con qeusta storia della scorta".

Luttazzi fa un torto alla sua intelligenza, e inoltre fa un torto alla ...causa comune.

praticamente cade negli errori che quelli di sinistra rimprovano al loro schieramento.
che poi è lo stesso degli indiani d'america, dei greci antichi, delle tribù africane...

almeno una volta si consigliava: "Divide et Impera". cioè eri tu che avevi mire losche che dovevgi "dividere".

oggi, grazie ai "polli", dalla massima si può levare la prima parola e sostituirla con "aspetta solo un attimo che se dividono da soli"...

"et Impera"

[SM=g27989]

da una parte c'è chi critica, fa, crea, lavora, costruisce, aggrega, partecipa, si attiva...è sul campo ogni giorno e ha creato qualcosa di tangibile.

dall'altra c'è il professorino del cazzo che fa le questioni di lana caprina di questa minchia.

uno che di fronte al tumore si prende l'aspirina contro il raffreddore perchè gli cola il naso.

e lo dico con tutta la stima per Luttazzi, che però in quel caso fu un "cagone" (si dice al nord?).


OFFLINE
Post: 1,721
Location: ROMA
Age: 106
Gender: Male
6/10/2010 5:41 PM
 
Quote

Re:
giove(R), 10/06/2010 17.18:

mmmm...

mi ricorda tanto "Grillo, Travaglio, Santoro... sono dei parassiti che hanno fatto i soldi con l'antiberlusconismo, sono i primi che ci guadagnano. Paladini? ma se guadagnano milioni di Euro!!!".

per non parlare di Saviano che, per dirla con Fede: "ha fatto tanti bei soldini con i suoi libri, non esageriamo con qeusta storia della scorta".

Luttazzi fa un torto alla sua intelligenza, e inoltre fa un torto alla ...causa comune.

praticamente cade negli errori che quelli di sinistra rimprovano al loro schieramento.
che poi è lo stesso degli indiani d'america, dei greci antichi, delle tribù africane...

almeno una volta si consigliava: "Divide et Impera". cioè eri tu che avevi mire losche che dovevgi "dividere".

oggi, grazie ai "polli", dalla massima si può levare la prima parola e sostituirla con "aspetta solo un attimo che se dividono da soli"...

"et Impera"

[SM=g27989]

da una parte c'è chi critica, fa, crea, lavora, costruisce, aggrega, partecipa, si attiva...è sul campo ogni giorno e ha creato qualcosa di tangibile.

dall'altra c'è il professorino del cazzo che fa le questioni di lana caprina di questa minchia.

uno che di fronte al tumore si prende l'aspirina contro il raffreddore perchè gli cola il naso.

e lo dico con tutta la stima per Luttazzi, che però in quel caso fu un "cagone" (si dice al nord?).




beh.. il tuo primo concetto si può anche applicare alla tua risposta iniziale.. non ha la stessa fama.. quindi rosica e critica...

quando magari è spinto dal sacro fuoco dell'arte.. che gli fa andare al cazzo qualsiasi distorsione di quello che per lui è la satira..

forse a lui interessa più andare sulle balle a tutta la classe politica e a chi "tira i fili" di una rete televisiva con le sue provocazioni piuttosto che enfatizzare il popolo.. o distruggere pc su di un palco..

sicuramente Luttazzi è un cagone della satira.. è il cagone della satira.. mentre il Grillo è il pane e mortadella.. quello di cui ti puoi fidare e seguire..

però se decidiamo di combattere il sistema dall'interno.. che a parer mio è la cosa più difficile perchè i pregiudizi.. i rancori.. le superficialità sono dietro l'angolo.. tu mi dirai e chi se ne fotte.. la stupidità umana non la calcolo.. beh se vogliamo cambiare il mondo si deve partire da quella.. non è sufficiente usarla come un biglietto dello spettacolo..

a me.. dei soldi di Grillo non me ne frega un cazzo.. come dei soldi di tutto il mondo.. anzi.. giorni fa' discussi con qualcuno perchè scindevo la posizione sociale dalla semplice voglia di farsi girare il cazzo...

a Luttazzi sta bene così.. vivere dei suoi spettacoli.. non essere il capo popolo di nessuno.. forse è un Robert Altman della satira.. ma non credo che lui pretenda chissà quali riconoscimenti.. non va' in giro a fare la vittima di chissà quale despota o governo..



L. S. D.
"Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." Bertolt Brecht
"Ubriacatevi. Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro, ma ubriacatevi." Charles Baudelaire
ONLINE
Post: 23,058
Location: ROMA
Age: 49
Gender: Male
6/10/2010 5:58 PM
 
Quote

beh Dantes nn so se ho frainteso il concetto però..
a me pare che Luttazzi viva dei suoi spettacoli perchè è stato fatto fuori da Berlusconi e in ultimo da LA7..altrimenti continuerebbe a fare soldi tranquillamente tra mediaset, rai e compagnia e magari ci infilerebbe anche qualche spot pubblicitario..come del resto ha fatto finchè non glielo hanno impedito..non mi sembra cosi purista rispetto a Grillo rispetto al discorso money..
Ed è anche giusto e naturale cosi..se fai satira sei in quel mondo..e quello fai..se fai altre scelte vuoi o non vuoi attraversi altri palcoscenici..
Se poi invece vuoi apparire come uno di nicchia, al di fuori da certe logiche beh per me casca male..e alla fine velatamente risulta anche ipocrita..sempre che non lavorasse gratis prima che venisse allontanato.E allora mi rimangio tutto.
------------------------------------
“La curva sud ci ha dato una lezione, si può anche perdere, si possono anche subire amare sconfitte, ma con quegli striscioni che hanno esposto ci hanno fatto capire che nei momenti sfavorevoli bisogna aumentare le energie. Loro ci danno la fede noi gli dobbiamo dare il carattere”. Dino Viola
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/10/2010 6:08 PM
 
Quote

guarda io il discorso dell'invidia lo forzavo e lo stoppo qui. non vorrei fosse il perno fondante del mio discorso, che è un altro.

bisogna uscire dalla logica delle divisioni.
io capisco ... perchè sono stronzo a sufficienza, mi piace fare il cantante sul palco, mi paice provocare... l'individualismo, la voglia di farsi notare...
la voglia di "entrarci", di "contare", di non essere l'ultimo stronzo, inutile, sostituibile, marginale...

probabilmente potrei cadere nell'errore Luttazzi, per come sono fatto.

ma cazzo, amgari per qualcosa di più importante, magari un trotzkijsmo contro uno stalinismo.
voglio dire su roba davvero di fondo.

ma non per qeustioni di ..purismo della satira.

ma che ti frega Luttazzi? tu continua a fare il tuo no? tu fai il tuo e se voui che resti piccolo, che piccolo sia.

ma se quell'altro sta facendo lo stesso lavoro, sta prtando avanti una lotta che, lascia stare come, dove, perchè percome, se è è unpò meglio o un pò peggio di come la volevi tu nello specifico, ma che da risultati, aggrega, porta miglioramenti, piano piano si alalrga, propone, fornzice alternative...

e nun cacà er cazzo aggratise no? [SM=g27985]

e pensa al nemico vero per la madonna!


OFFLINE
Post: 2,683
Gender: Male
6/10/2010 9:10 PM
 
Quote

Re: Re: Il meglio [NON è] di Daniele Luttazzi
giove(R), 10/06/2010 10.27:




quando ha preso le distanze da Beppe Grillo io ho preso le distanze da lui.
non per qualcosa in particolare, io stesso non sempre sono d'accordo con Grillo, ma Grillo su 10 cose che dice almeno 8 sono giuste, logiche, irreprensibili. c'è poco da fare.
ed è molto ma molto più impegnato.
le prese di posizione da fichetto di Luttazzi non mi paicquero proprio.
è poco intellingente alimentare queste divisioni di genere e classe quando c'è un nemico comune da combattere.
si fa la fine degli indiani.
ma forse non è questa l'esperienza "americana" cui Luttazzi ha preferito ispirarsi.




luttazzi non mi fa ribrezzo per la sua posizione politica.
il luttazzi politico non mi interessa.
come non mi interessa il beppe grillo politico.
come non mi interessano "le iene" o "striscia la notizia".

penso di non dover dare un nome allo stato di decomposizione di un paese nel quale il comico passa per contestatore o intellettuale o comunque diventa un'icona dell'essere controcorrente o critico. la stessa cosa vale per un'opinione pubblica che deve appigliarsi ai suddetti programmi per avere un resto di illusione di informazione. contro-informazione allineata. non è un paradosso?

tornando al "caso luttazzi", mi da un immenso fastidio la faccia tosta con la quale prende in giro la gente, spacciandola peraltro per così provinciale da non conoscere nemmeno un'icona come george carlin.
mi spaventa il fatto che i suoi plagi vanno avanti da anni ed anni.
scoprirlo adesso (ed esserne sorpresi come su "la repubblica" e su "l'unità") è indice non solo di connivenza e provincialità, ma soprattutto del fatto che l'italia è oramai fuori da ogni scambio culturale che meriti questo nome.
se i rolling stones (o i doors, per rendere omaggio a giovanni) apparissero oggi, probabilmente non avrebbero nessuna influenza sulla musica italiana. forse si formerebbe addirittura un gruppo che li plagierebbe e tutti penserebbero che i plagiatori siano gli originali. è una situazione kafkiana. ed è asfissiante.

se vi guardate il documentario resterete allibiti.
come ha fatto a credere di poterla passare liscia per tutti questi anni?


***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 4,079
Gender: Male
6/10/2010 9:15 PM
 
Quote

La difesa di Luttazzi:

Continua la saga di "Luttazzi copia" sulla scorta di un video anonimo che "smaschera i plagi di Luttazzi". Notizia succosa, come no; ma inesistente. Il video in questione è diffamatorio. Infatti non scopre nulla che io non abbia già detto da anni. Ad esempio su questo blog:

www.danieleluttazzi.it/node/285
www.danieleluttazzi.it/node/324

Chi adesso finge di "scoprire" una cosa che "Luttazzi tiene nascosta" diffama consapevolmente, per ovvi motivi.

Il gioco della Caccia al Tesoro è proprio il modo con cui ho dichiarato pubblicamente (prima di qualunque fantomatica "scoperta") lo Stratagemma di Lenny Bruce (lo trovate nel libro "Lenny Bruce!" di Albert Goldman) che ho adottato come difesa dalle querele miliardarie e dagli attacchi della stampa. Ogni querela (per plagio o diffamazione) sostiene sempre che la mia non è satira, ma insulto e volgarità gratuita. Idem i giornali di destra, che poi gli avvocati dell'accusa usano nelle citazioni come prova che la mia non è satira. Quando riportano i miei monologhi "pieni di insulti e volgarità", però, inevitabilmente citano anche i brani di Bruce, Carlin, Hicks, Rock, Schimmel ecc. che vi ho inserito. In questo modo, semplice ma geniale, si dimostra che non sanno distinguere la volgarità dalla satira. Anche gli attacchi della stampa vengono respinti così, e lo si è visto col caso Decameron e la battuta su Ferrara, che alludeva a un celebre monologo di Bill Hicks.

Si ripetono. Qualche giorno fa, il Giornale, che ha sempre scritto che la mia non è satira ma volgarità, si accorge che le battute volgari erano di famosi satirici USA. Invece di ammettere "Ooops, è vero, siamo incompetenti, quella era satira, non volgarità" rigirano la frittata: "Guardate: Luttazzi copia!"

Io lo faccio apposta. Mi diverto così.

Di Daniele Luttazzi il 10 Giu 2010 - 06:47
......
"In my 23 years working in England there is not a person I would put an inch above Bobby Robson."
Sir Alex Ferguson.
OFFLINE
Post: 2,683
Gender: Male
6/10/2010 9:47 PM
 
Quote

Re: Re:
E_Dantes, 10/06/2010 17.41:




beh.. il tuo primo concetto si può anche applicare alla tua risposta iniziale.. non ha la stessa fama.. quindi rosica e critica...

quando magari è spinto dal sacro fuoco dell'arte.. che gli fa andare al cazzo qualsiasi distorsione di quello che per lui è la satira..

forse a lui interessa più andare sulle balle a tutta la classe politica e a chi "tira i fili" di una rete televisiva con le sue provocazioni piuttosto che enfatizzare il popolo.. o distruggere pc su di un palco..

sicuramente Luttazzi è un cagone della satira.. è il cagone della satira.. mentre il Grillo è il pane e mortadella.. quello di cui ti puoi fidare e seguire..

però se decidiamo di combattere il sistema dall'interno.. che a parer mio è la cosa più difficile perchè i pregiudizi.. i rancori.. le superficialità sono dietro l'angolo.. tu mi dirai e chi se ne fotte.. la stupidità umana non la calcolo.. beh se vogliamo cambiare il mondo si deve partire da quella.. non è sufficiente usarla come un biglietto dello spettacolo..

a me.. dei soldi di Grillo non me ne frega un cazzo.. come dei soldi di tutto il mondo.. anzi.. giorni fa' discussi con qualcuno perchè scindevo la posizione sociale dalla semplice voglia di farsi girare il cazzo...

a Luttazzi sta bene così.. vivere dei suoi spettacoli.. non essere il capo popolo di nessuno.. forse è un Robert Altman della satira.. ma non credo che lui pretenda chissà quali riconoscimenti.. non va' in giro a fare la vittima di chissà quale despota o governo..







permettimi, leo, ma se il 30% della tua arte è rubata, non credo possa continuare a chiamarsi tale.
qui non vale il discorso che il genio plagia, discorso estetico fatto per estremizzare il concetto dell'imitazione o dell'adattamento di soggetti presenti in un canone culturale o artistico.

poi perché si ruba? per avere dei vantaggi, credo.

(il paragone con robert altman (may he rest in peace) te lo lascio passare.)

***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
OFFLINE
Post: 2,683
Gender: Male
6/10/2010 9:48 PM
 
Quote

Re:
ShearerWHC, 10/06/2010 21.15:

La difesa di Luttazzi:

Continua la saga di "Luttazzi copia" sulla scorta di un video anonimo che "smaschera i plagi di Luttazzi". Notizia succosa, come no; ma inesistente. Il video in questione è diffamatorio. Infatti non scopre nulla che io non abbia già detto da anni. Ad esempio su questo blog:

www.danieleluttazzi.it/node/285
www.danieleluttazzi.it/node/324

Chi adesso finge di "scoprire" una cosa che "Luttazzi tiene nascosta" diffama consapevolmente, per ovvi motivi.

Il gioco della Caccia al Tesoro è proprio il modo con cui ho dichiarato pubblicamente (prima di qualunque fantomatica "scoperta") lo Stratagemma di Lenny Bruce (lo trovate nel libro "Lenny Bruce!" di Albert Goldman) che ho adottato come difesa dalle querele miliardarie e dagli attacchi della stampa. Ogni querela (per plagio o diffamazione) sostiene sempre che la mia non è satira, ma insulto e volgarità gratuita. Idem i giornali di destra, che poi gli avvocati dell'accusa usano nelle citazioni come prova che la mia non è satira. Quando riportano i miei monologhi "pieni di insulti e volgarità", però, inevitabilmente citano anche i brani di Bruce, Carlin, Hicks, Rock, Schimmel ecc. che vi ho inserito. In questo modo, semplice ma geniale, si dimostra che non sanno distinguere la volgarità dalla satira. Anche gli attacchi della stampa vengono respinti così, e lo si è visto col caso Decameron e la battuta su Ferrara, che alludeva a un celebre monologo di Bill Hicks.

Si ripetono. Qualche giorno fa, il Giornale, che ha sempre scritto che la mia non è satira ma volgarità, si accorge che le battute volgari erano di famosi satirici USA. Invece di ammettere "Ooops, è vero, siamo incompetenti, quella era satira, non volgarità" rigirano la frittata: "Guardate: Luttazzi copia!"

Io lo faccio apposta. Mi diverto così.

Di Daniele Luttazzi il 10 Giu 2010 - 06:47




difesa peraltro scardinata da tempo dall'autore del blog che ho citato.


***********************************************************************

Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better.
(Samuel Beckett, Worstward Ho)
ONLINE
Post: 20,535
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
6/11/2010 10:35 AM
 
Quote

robert altman ve lo lascio passare pure io perchè ricordo vagamente solo il nome ma mi sfugge chi sia. [SM=g27985]

per quanto riguarda lo "stato di decomposizione" sono d'accordo... non dovrebbero occuparsi i comici o i "mezzi-show" di certe cose.

questo però non toglie nulla alla grandezza di Grillo.
è importante ciò che fai, non chi sei.

inoltre ciò che lui dice e sostiene è il frutto di un lavoro di vari pool di esperti, non è farina del suo sacco.
è importante non fare confusione su questo. lui è solo un portvoce molto brillante di tutto un lavoro dietro.

vanno giudicate le idee non le simpatie, le antipatie, le "improbabilità" di ruoli...

Che Guevara era un medico. ed è solo un esempio di sovrapposizione di ruoli.

inoltre è improponibile un apragaone con le Iene o striscia, sopratutto se si forza il concetto di controinformazione allineata.

Grillo non trasmette programmi su Mediaset...
e non credo che pubblichi per Mondadori ad esempio, cosa che (per carità senza fare polemiche) fa Saviano...
[Edited by giove(R) 6/11/2010 10:38 AM]


New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com