POESIAXCASO

VI AUGURA

*IL BENVENUTO *

LA PROPRIETA' LETTERARIA DELLE OPERE APPARTIENE AI VARI AUTORI
E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE SE PARZIALE

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

L'ultima lotta

Last Update: 1/15/2010 3:49 PM
1/15/2010 3:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
Post: 184
Gold User
OFFLINE
<< Non devi avere paura...>> la sua voce era un sussurro.
Non sembrava spaventato, o forse era solo bravo a nasconderlo.
<< Non dovremmo essere qui.. non dovevamo venire.>> gli dissi. Avevo ragione.
Nel giro di pochi secondi tutti i membri della sua congrega ci circondarono.
Mi guardavano come se fossi un trofeo. Come un diamante.
Non mi avrebbero fatto del male, forse, ma quegli sguardi erano spaventosi.
Da dietro le varie schiere, un uomo fece un passo avanti.
Biondo, occhi chiari, forse verdi, forse celesti. << Benvenuta, E bentornato.. sapevo che avresti portato a termine il tuo compito..>> Mi voltai verso Azael ferita. Quindi mi aveva mentito? tutto quello che aveva detto? tutto quello che avevamo condiviso?
<< Stai facendo un errore.. non è lei..>> Gli disse sorridendo.
Ma l'uomo biondo, non smetteva di guardarmi, come se vedesse oltre me stessa.
Azael si avvicinò a me, e per un attimo sembrò quasi che il tempo si fermasse, e forse era veramente cosi. << Non abbiamo molto tempo, qualsiasi cosa lui faccia, tu NON reagire, anche se senti che è l'unico impulso che hai, non reagire.. Non mi interessa lui cosa vuole fare, io non ho intenzione di permettere che ti accada qualcosa. Non posso. Sei.. Sei importante, troppo importante... mi dispiace di averti messo in pericolo..>> Le sue dita si intrecciarono alle mie,
sapevo che era anche un modo per tenermi tranquilla. Quelli che mi erano sembrati minuti in realtà erano stati solo pochissimi secondi. << Mi chiamo Gabriel.>> Disse l'uomo biondo, azael si mise a ridere, probabilmente non era il suo vero nome. Gabriel lo guardò con freddezza << L'hai portata qui, sai cosa è celato in lei sai il rischio che corriamo tutti noi.>>
Azael mi si mise davanti, dagli altri vennero dei sussurri sconcertati come se non fossero contenti di quel gesto.. una donna fece un passo avanti, era vecchia << Ti avevo detto che poteva finire così.. si è innamorato, tu più di tutti Gabriel dovresti capirlo, solo che lui non si è innamorato del potere che lei emana, ma della ragazza. E forse questo è ancora più pericoloso. Non puoi ucciderla.>> Tremavo. Ucciderla? Quindi in realtà volevano proprio uccidermi? e io ero entrata nel loro covo? Bel colpo!!! Guardai Azael, soppesava le parole della vecchia con uno strano sorriso, come se avesse sempre sperato in quello.Gabriel fece un altro passo verso di me.. i nostri occhi si incontrarono, e in quel momento sentii come se fossi invasa dal dolore dalla rabbia, avrei voluto ucciderlo con le mie mani, azael avvertii il cambio di umore, le emozioni e strinse più forte la mia mano.. anche Gabriel sembrò rendersene conto.. << Sei molto attenta.. ma il potere enorme che hai dentro di te, proviene da un entità che non mi lascerà andare via illeso..>> Aveva ragione, ricordi non miei affioravano nella mia mente.. come se me li volesse mostrare per farmi capire perchè dovevo finire per lei quella missione. Era innamorata. Lilith si era innamorata di lui, e lui l'aveva usata... << Non ti ucciderò..>> dissi, e ogni muscolo del mio corpo si contrasse dalla rabbia...<< Tu forse no, ma lei?>> Si riferiva a Lilith, probabilmente sapeva che non sarei riuscita a tenere il controllo a lungo << Tu sei forte, per questo ha scelto te, sa che anche quando avrà terminato il suo compito, alcuni dei suoi poteri rimarrano a te e tu potrai portare avanti un nuovo "mondo">> Scoppiai a ridere, una risata non mia, Azael mi guardava spaventato, senza lasciare la mia mano.. << Combatti..>> Mi sussurrò. E non si riferiva a Gabriel, ma a Lilith, dovevo combattere lei, per non farle fare qualcosa che ci avrebbe portato tutti alla morte. Tutti.. beh me e Azael.
Successe in un attimo. Gabriel pronunciò qualcosa in una lingua antica che non conoscevo, ma registrai cosa disse, e la mia mente la tradusse. D'improvviso ci fu un'ondata di calore che invase la stanza in cui eravamo, mentre io venivo scagliata lontano da una forza invisibile, era stato Azael. Ora combatteva con Gabriel. Erano alla pari, Azael si prendeva gioco di lui.. << Mi hai insegnato tutto. Anche quali sono i tuoi punti deboli.. non riuscirai a toccarla..>> tutti rimanemmo fermi.. nessuno osava avvicinarsi a me, ora che avevano capito quanto forte era Azael, ora che io mi stavo rialzando, e sentivo dentro di me, qualcosa che non avevo mai sentito prima. La voglia di vendetta.
Azael si distrasse. Un solo secondo, Gabriel non lo avrebbe mai ucciso, era come se fosse SUO figlio. Ma riuscii a colpirlo, e Azael cadde, il sangue gli colava dalla bocca.
Possibile che le parole della vecchia fossero vere? si era innamorato? Avrei lasciato che lo uccidessero?.. << Lasciami prendere il sopravvento...>> Era una voce nella mia testa, cercai di combatterla.. ma era troppo forte. Senza rendermi conto di cosa stavo facendo mi avventai su Gabriel.. << Eccola...>> sussurrò mentre mi guardava e probabilmente vedeva la sua innamorata.. << Bentornata amore mio..>> Sussurrò, un pugnale brillava nella sua mano, ma era troppo tardi... sentii la lama tagliarmi la carne, mentre colei che mi aveva usato come tramite, lasciava il mio corpo, un fantasma.. sembrava un fantasma.. bellissima.. mi guardò e sembrava che avesse le lacrime agli occhi... << Non...>> cominciò... ma sapevo cosa voleva dirmi.. non pensava che Gabriel avrebbe mai osato fare una cosa del genere... Il sangue scorgava dalla ferita.. mentre un urlo di dolore si alzava lontano.. Azael.. Sentivo le sue braccia intorno a me, aprii gli occhi per guardarlo.. in quel momento forse riuscii a vederlo per la prima volta... << Stai con me... non te ne andare... Resta con me...>> continuava a ripeterlo, ma sapevo che non c'era niente da fare.. << Azael..>> iniziai.. ma lui scosse la stesa.. << Shhh... non parlare... non affaticarti.. resta solo con me.. sta arrivando qualcuno in grado di salvarti...>> non vedevo chi potesse essere... Ma dovevo dirglielo, prima che fosse troppo tardi... << Ti amo..>> era vero, mi ero innamorata di lui... so che era veramente cattivo dirglielo mentre stavo per morire, ma dovevo farlo.. gabriel era vicino all'essenza di Lilith, la guardava come se fosse l'essere più bello, eppure un secondo prima avrebbe fatto di tutto per distruggerla.
<< Non ti posso perdere, non posso.. combatti.. resta con me... >> continuava a ripeterlo all'infinito... << Ti prego.. non lasciarmi... >> E poi.. tutto sembrò calmarsi.. non sentivo più dolore.. non sentivo più niente... << Ti amo..>> sussurrò Azael al mio orecchio.. un attimo prima che le forze mi lasciassero.. << Combatti.. resta con me..>> ma ormai era tutto buio.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:52 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com