New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 | Next page
Facebook  

PREGHIERE SPONTANEE

Last Update: 1/26/2020 6:31 PM
Author
Print | Email Notification    
1/7/2010 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

PREGHIERA dei CREDENTI per i NON CREDENTI

Ci sono uomini e donne, giovani e anziani, per i quali tu, o Dio, sei diventato una persona estranea, lontana, che non ha nulla a che fare con la loro esistenza. Le tue sembianze sono svaporate, col passare del tempo; la tua parola giace sepolta tra molte parole ignorate.

Le esperienze di un tempo, appartengono ormai, per loro, alla stagione dell'infanzia. Ma è possibile vivere senza di te? Solo tu puoi saziare la nostra sete profonda di felicità e di pace !
   Per questo, Signore, ti preghiamo per chi ti ha dimenticato, per chi ha fatto di te un ricordo vago, che appartiene al passato; per chi pensa che Tu sia inesistente o che sia diverso da quello che Tu sei davvero.
Apri una breccia nel loro cuore; fai sentire loro il desiderio di te e della tua presenza. Fai gustare loro o Signore, quanto sei buono e amabile, ed in Cristo Tuo Figlio quanta tenerezza hai per ciascuno dei tuoi figli.
Amen
[Edited by Coordinatrice 2/15/2011 1:25 PM]
3/9/2010 11:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Atto di affidamento
Atto di fiducia

M io Signore e Dio
io sono così convinto che Tu hai cura di tutti quelli che sperano in Te

che niente può mancare a coloro che aspettano tutto da Te,
che ho deciso, per l'avvenire, di vivere senza alcuna preoccupazione
e di riversare su di Te ogni mia inquietudine.



Gli uomini possono spogliarmi di tutti i beni e del mio stesso onore;
le malattie possono privarmi delle forze e dei mezzi per servirti;
col peccato posso perdere perfino la tua grazia,
ma non perderò mai e poi mai la mia fiducia in Te.

La conserverò fino all'estremo della mia vita
e il demonio, con tutti i suoi sforzi, non riuscirà mai a strapparmela.
Gli altri aspettino pure la loro felicità dalle ricchezze e dal loro ingegno;
facciano anche affidamento sulla innocenza della loro vita,
sui rigori delle loro penitenze,
sulla quantità delle loro opere buone o sul fervore delle loro preghiere;
per me tutta la mia confidenza è la mia stessa confidenza;
confidenza che non ha mai ingannato nessuno.

Ecco perché ho l'assoluta certezza di essere eternamente felice,
perché ho l'incrollabile fiducia di esserlo e perché lo spero unicamente da Te.

Per mia triste esperienza
devo purtroppo riconoscere di essere debole e incostante;
so quanto le tentazioni possono contro le virtù più affermate;
eppure nulla, finché conserverò questa ferma fiducia in Te, potrà spaventarmi;
starò al riparo da ogni disgrazia e sarò certo di continuare a sperare,
perché spero questa stessa immutabile speranza.

Infine, mio Dio,
sono intimamente persuaso
che non sarà mai troppa la fiducia che ho in te
e che ciò che otterrò da Te,
sarà sempre al di sopra di ciò che avrò sperato.

Spero anche, Signore,
che tu mi sorreggerai nelle facili debolezze;
mi sosterrai negli assalti più violenti;
che farai trionfare la mia fiacchezza
sopra i miei più temuti nemici.
3/9/2010 11:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Signore, liberami da me stesso

S ignore, mi senti?
Soffro tremendamente. Asseragliato in me stesso,
Prigioniero di me stesso. Non sento che la mia voce,
Non vedo che me stesso, E dietro di me non v'è che sofferenza.

Signore, mi senti?
Liberami dal mio corpo, che è tutto brama,
e tutto quello che tocca con i suoi innumerevoli grandi occhi,
con le sue mille mani tese, è solo per coglierlo e cercare di calmare la sua insaziabile fame.

Signore, mi senti?
Liberami dal mio cuore, tutto gonfio di amore,
ma, mentre credo di amare pazzamente, intravvedo rabbioso che ancora amo me stesso nell'altro.

Signore, mi senti?
Liberami dal mio spirito, pieno di se stesso, delle sue idee,
dei suoi giudizi; non sa dialogare, perchè non lo colpisce altra parola fuorchè la sua.

Solo, mi annoio, mi detesto, mi disgusto,
E mi rigiro nella mia sudicia pelle come il malato nel suo letto bruciante da cui vorrebbe scappare.
Tutto mi sembra brutto, mostruoso, senza luce,
... perchè non posso veder nulla se non attraverso me.
Mi sento disposto ad odiare gli uomini ed il mondo intero,
... per dispetto, perchè non li posso amare.
Vorrei uscire,
Vorrei camminare, correre verso un altro paese.
So che esiste la GIOIA, l'ho vista raggiare sui volti.
So che brilla la LUCE, l'ho vista illuminare gli sguardi.
Ma Signore, non posso uscire,
insieme amo e odio la mia prigione,
Perchè la mia prigione sono io
Ed io mi amo,
Mi amo, o Signore, e mi faccio ribrezzo.

Signore, non trovo neppure più la porta di casa mia.
Mi trascino tastoni, accecato,
Urto nelle mie stesse pareti, nei miei propri limiti,
Mi ferisco.
Ho male, Ho troppo male, e nessuno lo sa, perchè nessuno è entrato in casa mia.
Sono solo, solo.

Signore, Signore, mi senti?
Signore, indicami la mia porta,
prendi la mia mano, Apri
Indicami la Via,
La via della GIOIA, della LUCE.

... Ma ...
Ma, o Signore, mi senti Tu?


Figliuolo, Io ti ho sentito.
Mi fai compassione.
Da tanto tempo spio le tue imposte chiuse, aprile,
la Mia luce ti rischiarerà.
Da tanto tempo Io sono davanti al tuo uscio sprangato, aprilo,
Mi troverai sulla soglia.
Io ti attendo, gli altri ti attendono,
Ma bisogna aprire,
Ma bisogna uscire da te.

Perchè rimanere prigioniero di te stesso?
Sei libero.
Non ho chiuso Io la tua porta,
Non posso riaprirla Io,
... perchè sei tu dall'interno a tenerla solidamente sprangata.
Michel Quoist
[Edited by Coordinatrice 9/28/2011 8:36 AM]
3/9/2010 11:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Le mie mani

L e mie mani, coperte di cenere, segnate dal mio peccato e da fallimenti, davanti a te, Signore, io le apro, perché ridiventino capaci di costruire e perché tu ne cancelli la sporcizia.

Le mie mani, avvinghiate ai mie possessi e alle mie idee già assodate, davanti a te, o Signore, io le apro, perché lascino andare i miei tesori...

Le mie mani, pronte a lacerare e a ferire, davanti a te, o Signore, io le apro, perché ridiventino capaci di accarezzare.

Le mie mani, chiuse come pugni di odio e di violenza, davanti a te,
o Signore, io le apro, deponi in loro la tua tenerezza.

Le mie mani, si separano da loro peccato, davanti a te, o Signore, io le apro: attendo il tuo perdono.
Charles Singer
3/9/2010 11:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Nei momenti di depressione

D io mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?
Improvvisamente un'immensa pesantezza è caduta su di me, e non so dove fuggire. Non ho più voglia di vivere.
Dove sei Signore?

Trascinato senza vita, verso un deserto immobile, soltanto ombre circondano le mie frontiere. Come posso uscirne?
Pietà di me, mio Dio...

Come una città assediata, mi circondano, mi opprimono, mi soffocano l'angoscia, la tristezza, l'amarezza, l'agonia.
Come si chiama tutto questo? Nausea? Tedio della vita?

...Non dimentico, Gesù, Figlio di Dio e servo del Padre, che là, nel Getsemani....il tedio e l'agonia ti oppressero fino a farti versare lacrime e sangue. Una pesante tristezza di morte inondò la tua anima, come un mare amaro...Ma tutto passò!

Io so, che anche la mia notte passerà. So che squarcerai queste tenebre, mio Dio, e domani spunterà la consolazione.
Cadranno le grosse mura e di nuovo potrò respirare.
La mia anima sarà visitata e tornerà a vivere...

Grazie, mio Dio, perché tutto è stato un incubo, soltanto l'incubo di una notte che è già passata.
Adesso donami pazienza e speranza.
E si compia in me, la Tua volontà, mio Dio. Amen
Ignacio Larranaga
3/9/2010 11:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Padre, mi abbandono a Te

P adre, mi abbandono a Te, fa' di me ciò che ti piace. Qualsiasi cosa tu faccia di me, ti ringrazio.

Sono pronto a tutto, accetto tutto, purché la tua volontà si compia in me, e in tutte le tue creature:
non desidero nient'altro, mio Dio.

Rimetto l'anima mia nelle tua mani, te la dono, mio Dio, con tutto l'amore del mio cuore, perché ti amo.

E per me un'esigenza di amore, il donarmi a Te,
l'affidarmi alle tue mani, senza misura, con infinita fiducia: perché Tu sei mio Padr
Charles de Foucauld
3/9/2010 11:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Preghiera per la carità

R endici degni, Signore, di servire i nostri fratelli
in tutto il mondo che vivono e muoiono in povertà e fame.

Dà loro quest’oggi, attraverso le nostre mani, il loro pane quotidiano, e, con il nostro amore comprensivo, dà pace e gioia.

Signore, fa di me un canale della tua pace
così che dove c’è odio, io possa portare amore;
che dove c’è ingiustizia io possa portare lo spirito del perdono;
che dove c’è discordia io possa portare armonia;
che dove c’è errore, io possa portare verità;
che dove c’è dubbio io possa portare fede;
che dove c’è disperazione io possa portare speranza;
che dove ci sono ombre io possa portare luce;
che dove c’è tristezza io possa portare gioia.

Signore fa che io possa piuttosto cercare
di confortare invece di essere confortato;
di capire invece di essere capito;
di amare invece di essere amato;
perché è col dimenticare se stessi che si trova;
è col perdonare che si è perdonati;
è col morire che ci si sveglia alla vita eterna. Amen.

Beata madre Teresa di Calcurtta
3/9/2010 11:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Signore Gesù, non sono capace...

C redo, Signore, che sarei capace di compiere una volta,
qualche atto straordinario. Un'azione che impegnerebbe tutto me stesso, se fossi sconvolto da una sventura, colpito

da un'ingiustizia, se uno dei mie cari fosse in pericolo...
Ma ciò che mi umilia e spesso mi scoraggia, e che non sono capace di donare la mia vita pezzo a pezzo, giorno dopo giorno,

ora dopo ora, minuto dopo minuto,
donare, sempre donare... e darmi!

Questo non posso farlo e tuttavia
è certamente ciò che tu mi chiedi...


Ogni giorno mille frammenti di vita da donare,
in mille possibili gesti d'amore,


che più non si vedono tanto sono abituali,
e più non si notano tanto sono banali,
ma di cui tu mi dici di aver bisogno per mettere insieme un'offerta e perché un giorno

io possa dire in verità:
Ai miei fratelli io ho donato tutta la mia vita.

E ciò che desideri, Signore, ma non ne sono capace...
non posso farlo, lo so, ed ho paura.

Figliolo, io non ti chiedo di riuscire sempre, ma di provarci sempre.
E soprattutto ascoltami, ti chiedo di accettare i tuoi limiti, di riconoscere

la tua povertà e di farmene dono, perché donare

la propria vita non vuol dire donare soltanto le proprie ricchezze, ma anche la propria povertà,

i propri peccati.Fa' questo, figliolo, e con i pezzi di vita sciupata,
da te sottratti a tutti coloro che aspettano,
colmerò i vuoti, dandoti in cambio la durata,
perché nelle mie mani la tua povertà offerta,
diventerà ricchezza per l'eternità
Michel Quoist
3/9/2010 11:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Accresci la nostra fede

S ignore Gesù,
tu sei con noi,
vivo e vero, nell’Eucaristia.
Signore,
accresci la nostra fede.
Signore,
donaci una fede che ama.
Tu che ci vedi,
tu che ci ascolti,
tu che ci parli:
illumina la nostra mente
perché crediamo di più;
riscalda il nostro cuore
perché ti amiamo di più!
La tua presenza,
mirabile e sublime
ci attragga,
ci afferri,
ci conquisti.
Signore, donaci una fede più grande.
Signore, donaci una fede più viva.
Giovanni Paolo II
3/9/2010 11:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Attratti dal tuo amore

A ttratti dal tuo amore, siamo qui per te,
Ti adoriamo perché sei bellezza
Ti ringraziamo perché sei bontà
Ti amiamo perché sei l’amore.


Riversiamo sul tuo cuore di uomo e di Dio
la nostra povera vita,
deponiamo nelle tue mani trafitte
l’estremo bisogno che abbiamo
di assoluto, di speranza, di senso.
Gesù, uomo dei dolori e avvezzo al patire,
conforta i malati,
allevia le loro sofferenze,
guarisci le loro ferite,
e preservaci tutti dalla disperazione.


Ti affidiamo i lontani da te
per indifferenza, orgoglio,
rabbia o pigrizia.
Signore, che sei la luce,
illuminali e indica loro
la strada del ritorno.


Non permettere che rimaniamo
nella tenebra per sempre.
Spezza per tutti il tuo pane
e accoglici nel tuo santo amore.
Amen.
don Benito Rugolino
3/9/2010 11:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Elevazione alla SS. Eucarestia

T i adoro, Verbo divino annientato,
che hai assunto, con l'Incarnazione,
la condizione di peccatore,
immolato nell’amore e nella giustizia
alla santità divina.
Ti adoro presente sotto le specie eucaristiche,
o Vittima che espii i peccati del mondo,
restituendo a Dio, il Padre tuo,
la gloria che il peccato incessantemente gli sottrae.
Ti adoro, Gesù, Amore, presente fra noi,
nell’atto in cui porti a compimento la tua offerta sull’altare in sacrificio di eterno, soave profumo
alle tre divine Persone della Santissima Trinità.
Tu sei l’Agnello immolato dall’origine del mondo
e ti sei liberamente sacrificato
sotto le specie del pane e del vino
per entrare in me
e fare di me una stessa ostia con te.
O Gesù, in unione a tutto ciò
che in questa preziosa Ostia sei per il Padre tuo,
per la Chiesa e per me,
mi restituisco a te,
per essere resa uno stesso sacrificio
d’amore e di giustizia alla santità di Dio.
Amen
Madre Mectilde de Bar
3/9/2010 11:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Preghiera di adorazione e riparazione

L odato e adorato sia in eterno il SS. Sacramento dell’Altare
Mio Dio e mio Salvatore Gesù, vero Dio e vero Uomo,
degna vittima all’Altissimo, Pane vivo e sorgente di vita eterna,
ti adoro con tutto il cuore nel divin Sacramento dell’Altare
col desiderio di riparare l’indifferenza, le irriverenze
e le profanazioni che ricevi in questo ineffabile Mistero.
Mi prostro davanti alla santissima tua Maestà
per adorarti a nome di tutti quelli
che non ti hanno mai adorato
e che saranno forse tanto infelici da non lodarti mai.
Vorrei poter raccogliere nella mia fede, nel mio amore
e nell’offerta del mio essere
tutto l’amore che essi potrebbero offrire a onore e gloria tua
per la distesa dei secoli.
E per santificare questa adorazione
e rendertela più gradita la unisco, mio Salvatore,
alle lodi e alle adorazioni della tua Chiesa universale.
Guarda alle mie intenzioni, più che alle mie parole.
Desidero dirti
tutto quello che il tuo Spirito ispira alla tua Santissima Madre e ai tuoi Santi
e tutto ciò che tu stesso dici al Padre in questo Sacramento
dove sei suo perpetuo olocausto
e nel beato seno che ti genera dall’eternità
nel quale, per l’essenza divina,
sei con Lui e con il Santo Spirito
una cosa sola.
AMEN
3/9/2010 11:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Questo pane

Q uesto pane che tu mi doni, Signore Gesù,
sei tu stesso, o Cristo,
Figlio diletto del Padre.
Sei tu stesso,
che ti sei incarnato e immolato per noi;
tu che sei nato a Betlemme,
sei vissuto a Nazaret,
hai guarito i malati...
Tu che sei la via, la verità e la vita;
tu che sei morto perché mi amavi;
tu che sei asceso al cielo
e ora, alla destra del Padre
regni e intercedi continuamente per noi.
O Gesù, verità eterna,
tu dici che sei presente lì sull'altare,
realmente e sostanzialmente,
con la tua umanità
e tutti i tesori dellla tua divinità.
Io lo credo e perché lo credo
mi prostro davanti a te per adorarti.
Accogli, mio Dio e mio tutto,
l'omaggio della mia adorazione.
Dom Columba Marmion)
3/9/2010 11:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Rendici tuoi tabernacoli

O Cristo, avido di moltiplicare la tua presenza,
fa’ di noi dei tabernacoli
simili a quello che ti sei scelto di pietra o di metallo.
Riempici con la tua presenza eucaristica,
silenziosa e insieme straripante.
Impadronisciti del nostro cuore,
affinché questa dimora di carne ti appartenga.
Chiuditi in noi come hai voluto chiuderti
sui nostri altari nella prigione del tuo amore,
in una presenza ininterrotta.
Prendi tu stesso la chiave di questa intima dimora
e custodiscila da padrone, affinché tu solo
possa aprirla e possederla.
Accendi in essa la lampada che arde ininterrottamente:
la tua luce capace di dissipare le nostre tenebre interiori
e guidare il nostro cammino.
Santifica tutto in noi,
affinché possiamo offrirti un vero santuario
e rimanere degni di essere per sempre il tuo tabernacolo.
Rendici adatti a trasmettere agli altri,
attraverso l’opacità della nostra povera persona,
il tuo divino irraggiamento
Jean Galot
3/9/2010 11:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sei qui

S ei qui, sei con noi, sei per noi, Cristo Gesù.
Noi ti adoriamo e ti benediciamo
nel Sacramento del tuo amore:
Tu, pane di vita eterna,
Tu, luce e salvezza del mondo,
Tu, gioia del genere umano!

E sei con noi
perché Tu ci appartieni, Cristo Gesù!
Sei con noi
con la carne santa e adorabile
che Maria nel suo amore verginale ti ha dato.

La tua carne, o Cristo, è carne umana,
fragile e debole come la mia,
provata, sofferente e mortale come quella d'ogni uomo.
La tua carne ti fa fratello, compagno e amico di tutti,
ti fa mio fratello, mio compagno e amico.

Sei con noi, Cristo Gesù!
L'umanità intera, frantumata e lacerata,
in te diviene un'unica grande famiglia.
Sei Tu la fonte dell'unità contro ogni divisione,
Tu la forza della solidarietà contro ogni egoismo,
Tu il principio dell'amore
contro ogni odio e ogni vendetta.
Tu sei con noi, Cristo Gesù!
E sei per noi,per noi bisognosi di salvezza e di vita,
di verità e di libertà;
per noi bisognosi di amore e di conforto,
di perdono e di pace;
per noi bisognosi di te, Cristo Gesù.
Tu ci sei necessario!
Tu Via, Verità e Vita.
Senza di te non possiamo vivere, Cristo Gesù!


Sei qui, sei con noi, sei per noi!
Ma anche noi siamo qui, siamo con te,
siamo per te, Cristo Gesù!
Siamo qui, prostrati ti adoriamo
e ti confessiamo nostro Signore e nostro Dio,
nostro Maestro e Salvatore,
nostro Servo e Pastore.
Il grido di fede di Pietro è anche il nostro:
"Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente" (Mt 16, 16).
Siamo qui con te e per te, Cristo Gesù,
per partecipare alla vita del tuo Regno,
per condividere la tua missione di salvezza.


In te, o Signore, riponiamo tutta la nostra fiducia!
Sei qui, sei con noi,
sei per noi, Cristo Gesù!
Card. Dionigi Tettamanzi (riduzione del testo originale)
3/9/2010 11:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sto qui

S ignore Gesù, amore dell’anima mia,
sto qui davanti a te
per la confidenza che mi dai,
per l’amore che ti voglio.
Sto qui davanti a te,
come lampada che arde e illumina;
incenso che brucia e si espande
in valanghe di profumo;
piccolo fiore che esulta in splendore di bellezza
per la tua gloria.
Sto qui, sentinella sui baluardi
per vegliare sulla sicurezza dei tuoi fratelli;
profeta muto e impotente
per gridare alla città degli uomini
la tua amorosa misericordia;
garante senza valore
del prezzo che hai pagato
per il loro riscatto.
Sono qui, testimone davanti a te,
con le braccia protese e le mani aperte,
per i malati del corpo,
per gli smarriti nella mente,
i feriti nei sentimenti,
gli uccisi nel cuore,
gli spenti nell’anima,
i morti nello spirito.
Sono qui, anfora di lacrime per i bambini violati,
per i grandi occhi e i larghi ventri dei denutriti;
cesto di dolore per le donne private dei figli,
per i padri umiliati dalla disoccupazione,
per i giovani traditi nelle loro attese.
Sto qui davanti a te,
nel silenzio vivificante,
nella speranza rassicurante.
Senza condizioni mi abbandono al tuo amore
e aspetto l’incontro con te,
quando ti potrò vedere faccia a faccia,
così come sei,
e sarà paradiso per sempre
don Benito Rugolino
3/9/2010 11:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Unico necessario

S ignore Gesù,
unico necessario Redentore di tutti:
sei veramente, realmente, corporalmente
presente nell'Eucaristia.


Tu sei la ragione della nostra letizia
e il fondamento della nostra speranza.
Nell'ora inquieta dello smarrimento
e dell'incertezza, la tua voce ridice
a ciascuno come un giorno a Pietro:


«Uomo di poca fede, perché vuoi dubitare?».
Nell'ora della sofferenza, della sventura,
della separazione dai nostri cari,
ripeti anche a noi, come alle sorelle di Lazzaro
le parole che aprono il cuore
all'attesa dei prodigi di Dio.


Nell'ora dell'avvilimento e del rimorso,
ci ridoni la certezza che la tua misericordia
è sempre più grande di ogni nostra miseria
e favorisci anche per noi, come per il figlio prodigo,
il ritorno alla casa del Padre.


Nell'ora del male che pare soverchiante
e invincibile, nell'ora della cristianità
arresa e avvilita, nell'ora della confusione
delle menti e delle coscienze, tu, Signore,
nell'Eucaristia sei sempre con noi,
con la realtà del tuo essere, del tuo sacrificio,
del tuo trionfo pasquale e, come già agli apostoli
nell'imminenza della tua passione,
ci ridai sicurezza e ci garantisci:
«Abbiate fiducia, io ho vinto il mondo».
Signore, tu sei «la Via, la Verità e la Vita».


Grazie perché tu rendi sicuro il nostro camminare.
Con te non siamo gente dispersa
che vaga a caso nel mondo
tra mille illusioni e tristezze,
tra mille euforie effimere e paure.
Perché «tu sei con noi tutti i giorni
sino alla fine del mondo!»
Card. G. Biffi
3/9/2010 11:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Consacrazione a Dio Padre

D io, Padre Nostro,
con profonda umiltà e grande riconoscenza ci apprestiamo al tuo cospetto e mediante quest'atto speciale di affidamento e di consacrazione poniamo la nostra vita, le nostre opere, il nostro amore sotto la tua paterna protezione.
Ardentemente desideriamo poterti conoscere ed amare sempre più. Umilmente aneliamo poter accogliere in noi la tua bontà ed il tuo infinito paterno amore e di donarli ad altri.
Concedici, te ne preghiamo, la grande grazia di imparare ad amare sempre più il divin Cuore del tuo amatissimo Figlio e, così rafforzati dal tuo santo Spirito, poter glorificare sempre la tua paterna ed eterna bontà, o Padre infinitamente buono.
Santa Maria, figlia del Padre e nostra Madre Celeste, prega per noi. Amen.
3/9/2010 11:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Io credo in te


Io credo in Te, o Padre,
Dio Amore che ci ami infinitamente
e da ciascuno di noi
vuoi una risposta massima di amore.

Io ti ringrazio per il Figlio tuo
Cristo Gesù, Verbo eterno incarnato
fratello nostro
che con la sua vita morte resurrezione
ci ha non solo salvati ma fatti uomini nuovi.

Donaci lo Spirito di amore
che ci conduca a vivere il tuo messaggio,
formi in noi il volto del Figlio tuo
e ci dia la forza
di ridire a tutti la tua proposta di santità.

La Chiesa santa, sposa dell’Agnello e madre nostra
sia per noi fonte viva
dove attingere dai sacramenti,
dati a noi dagli apostoli, tuoi ministri,
la grazia che ci trasforma.

Concedici di attuare in essa
la nostra vocazione alla santità
e divenire luce per tutti.

La tua Parola sia a noi e all’umanità
invito a realizzare il tuo piano di amore universale
e a creare famiglie nuove ed un mondo rinnovato
in cui vivere da fratelli in Cristo.

Ci assista Maria, Madre tua e nostra;
ci siano compagni i santi, nostri modelli,
che ci hanno preceduto nel cammino dell’amore.
Amen.

Mons. Giaquinta
3/9/2010 11:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Padre di bontà

P adre di bontà, padre di amore, ti benedico ti lodo e ti ringrazio perché per amore ci hai dato Gesù.

Grazie Padre, perché alla luce del tuo Spirito comprendiamo che Lui è la luce, la verità, il Buon Pastore, che è venuto perché noi abbiamo la vita e l'abbiamo in abbondanza.
Oggi, Padre, mi voglio presentare davanti a te come tuo figlio.
Tu mi conosci per nome. Volgi i tuoi occhi di Padre amoroso sulla mia vita. Tu conosci il mio cuore e le ferite della mia vita. Tu conosci tutto quello che avrei voluto fare e che non ho fatto; quello che ho compiuto io e il male che mi hanno fatto gli altri. Tu conosci i miei limiti, i miei errori e il mio peccato.

Conosci i traumi e i complessi della mia vita. Oggi, Padre, ti chiedo, per l'amore verso il tuo figlio Gesù Cristo, di effondere sopra di me il tuo Santo Spirito, perché il calore del tuo amore salvifico penetri nel più intimo del mio cuore. Tu che sani i cuori affranti e fasci le ferite, guarisci qui ed ora la mia anima, la mia mente, la mia memoria e tutto il mio spirito. Entra in me, Signore Gesù, come entrasti in quella casa, dove stavano i tuoi discepoli pieni di paura. Tu apparisti in mezzo a loro e dicesti: "Pace a voi". Entra nel mio cuore e donami la pace; riempimi d'amore. Noi sappiamo che l'amore scaccia il timore. Passa nella mia vita e guarisci il mio cuore. Sappiamo, Signore Gesù, che tu lo fai sempre, quando te lo chiediamo; ed io lo sto chiedendo con Maria, nostra Madre, che era alle nozze di Cana quando non c'era più vino e tu rispondesti al suo desiderio cambiando l'acqua in vino. Cambia il mio cuore e dammi un cuore generoso un cuore affabile, pieno di bontà, un cuore nuovo. Fa spuntare in me i frutti della tua presenza. Donami i frutti del tuo Spirito che sono amore, pace e gioia. Che scenda su di me lo spirito delle beatitudini, perché possa gustare e cercare Dio ogni giorno,vivendo senza complessi e senza traumi insieme agli altri, alla mia famiglia, ai miei fratelli. Ti rendo grazie, o Padre, per quello che oggi stai compiendo nella mia vita. Ti ringrazio con tutto il cuore, perché mi guarisci, perché mi liberi,perché spezzi le mie catene e mi doni la libertà. Grazie, Signore Gesù, perché sono tempio del tuo Spirito e questo tempio non si può distruggere, perché è la casa di Dio. Ti ringrazio, Spirito Santo, per la fede, per l'amore che hai messo nel mio cuore. Come sei grande, Signore, Dio Trino ed Uno! Che Tu sia benedetto e lodato, o Signore!

AMEN.


Padre Emiliano Tardiff

3/9/2010 11:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Padre Onnipotente



Padre onnipotente,
preghiamo la tua misericordia:
donaci non solo di ascoltare la tua parola,
ma anche di metterla in pratica.
Distruggi in noi ciò che deve essere distrutto
e vivifica ciò che deve essere vivificato.
Concedici, Padre santo,
di credere con il cuore,
di professare con la parola,
di confermare con le opere
la tua alleanza con noi.
Così gli uomini,
vedendo le nostre opere buone,
glorificheranno te,
Padre nostro che sei nei cieli.
Per Gesù Cristo nostro Signore,
al quale spetta la gloria
nei secoli dei secoli. Amen.


Origene (185-253)
3/9/2010 11:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Triduo a Dio Padre

O Signore Iddio, Eterno Padre,
Ti ricordo le Parole del Tuo Divin Figlio "Gesù": " Se chiederete qualche cosa al Padrenel Nome Mio, Egli ve la darà" (Gv 16,23)
Ebbene,
è appunto in Nome di Gesù,
in memoria del Suo Sangue
e dei Suoi Meriti Infiniti,
ch' io vengo oggi a Te,
umilmente e come un povero innanzi al ricco,
per chiederTi una grazia.
Però prima di chiedertela,
sento il dovere di sdebitarmi,
almeno in qualche modo,
del mio infinito debito di riconoscenza e di gratitudine verso di Te,
o Dio Buono e Potente.
Così facendo sono certo che esaudirai la mia Preghiera.
Accogli, quindi,
o Dio Misericordioso,
i sentimenti più vivi di ringraziamento,
poiché è imperioso in me il senso della gratitudine.

Grazie del beneficio dell' Incarnazione del Tuo Figlio Gesù
e della Redenzione da Lui generosamente compiuta
per la Salvezza del mondo
con la morte in Croce.

Grazie dell' Istituzione della Chiesa Cattolica Apostolica, Romana, del Papato, dell' Episcopato cattolico e del Sacerdozio.
All' ombra della Chiesa e protetto dall' Autorità e dal Ministero dei Suoi Ministri
navigo sicuro nel mare infido dei questa vita.

Grazie dello Spirito di Fede, di Speranza e di Carità
di cui ha compenetrato la mia mente e il mio cuore.

Grazie della Dottrina del Vangelo e dei Suoi Insegnamenti di cui ho cercato di fare tesoro per vivere
secondo l' esempio di Gesù Cristo,
e specialmente, grazie per le "Beatitudini"
il cui messaggio di speranza mi è di conforto nelle sofferenze della vita.
3 Gloria al Padre

Eterno Padre,
Ti ringrazio di tutti i doni che hai elargito alla Chiesa,
a tutte le nazioni, a tutte le anime e a me particolarmente,
ma, in Nome di Gesù Cristo
Ti chiedo di donarmi nuove grazie spirituali. Grazie! Amen
(Anonimo)da (dal libro Preghiamo il Padre)
6/4/2010 6:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Anima di Cristo, santificami. Corpo di Cristo, salvami. Sangue di Cristo, inebriami. Acqua del costato di Cristo, lavami. Passione di Cristo, confortami. O buon Gesù, esaudiscimi. Dentro le tue piaghe nascondimi. Non permettere che io mi separi da te. Dal nemico maligno, difendimi. Nell'ora della mia morte, chiamami: e comanda che io venga a te, affinché ti lodi con i tuoi santi, nei secoli dei secoli. Amen".
6/11/2010 8:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Coroncina al Sacro Cuore di Gesù.

1. O mio Gesù, che hai detto: "In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!", ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la Grazia...
· 1 Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
· Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te.
2. O mio Gesù, che hai detto: "In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!", ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la Grazia...
· 1 Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
· Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te.


3. O mio Gesù, che hai detto: "In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!", ecco che, appoggiato all'infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la Grazia...


· 1 Padre Nostro, Ave Maria e Gloria


· Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in Te.
O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le Grazie che ti domandiamo per mezzo dell'Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

2/15/2011 1:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Preghiera dell'internauta

Dio Eterno e tutto Potente che ci Ha creati alla Tua immagine,
e che c'inviti a ricercare tutto quello che è buono, vero e bello,
più specialmente nella Persona Divina di Tuo Figlio Unico,
il Nostro Signore Gesù Cristo, Ti supplichiamo di accordare,
a quanti percorrono le molteplici strade del mondo virtuale, di incontrare cuori disposti ad ascoltare la Tua Parola che può risuonare nei modi più impensabili e nuovi quando sono accompagnati dal Tuo Santo Spirito e penetrare nell'intimo di coloro che leggono o ascoltano il messaggio del Vangelo.
Per Cristo nostro Signore. Amen
3/28/2011 10:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Solo di Te, Signore, ho bisogno,
di Te non posso fare a meno,
per questo voglio seguirti,
Tu sei la Vita in me...
senza di Te non vivrei,
ne ho bisogno come il campo la pioggia,
come il sole al mattino,
che mi ridesta dal buio della notte,
senza di Te la mia vita è tutto un deserto....
senza Te mi perderei e morirei!
Il mio cuore ha sete di Te
Tu sei il Pane della mia Vita
di Te ho bisogno
Salvami, o Signore!
[Edited by AmarDio 1/19/2013 8:59 PM]
3/30/2011 8:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Signore Gesù,
anche oggi vuoi essere per noi il valore necessario,
l’amico insostituibile,
la risposta certa a ogni ansia.
Siamo alla ricerca di parole vere, di sentimenti sinceri,
di atteggiamenti autentici, di sguardi amichevoli.
Attratti dalla figura della donna Samaritana,
scegliamo anche noi di stare accanto a te
per ritrovare il tuo volto divino e amico,
per sentire la tua parola chiara e sicura,
per riscoprire i tuoi lineamenti divini
e, nello stesso tempo, profondamente umani.
Rassicura, Signore, i nostri passi incerti.
Riaccendi i desideri dei nostri cuori;
scuoti i torpori mortiferi della nostra volontà;
disseta il bisogno profondo di verità.
Donaci di trovare nel tuo Vangelo la fonte perenne
di ogni verità e di ogni certezza;
purifica gli sguardi offuscati dall’odio
perché ritrovino nel tuo volto amichevole l’invito alla fede,
la risposta a ogni dubbio,
la certezza dell’amore.
Donaci, Signore, di conoscere il dono di Dio
per poter celebrare nel gaudio della solenne Veglia pasquale,
la manifestazione sfolgorante della tua salvezza.
Amen.
[Edited by Coordinatrice 3/30/2011 8:48 AM]
4/2/2011 8:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Signore,
Tu sei la vita che voglio vivere,
la luce che voglio riflettere,
il cammino che conduce al Padre,
l'amore che voglio amare,
...
la gioia che voglio condividere,
la gioia che voglio seminare attorno a me.

Gesù, Tu sei tutto per me,
senza Te non posso nulla.
Tu sei il Pane di vita che la Chiesa mi dà.
E' per Te, in Te, con Te
che posso vivere.♥

(Madre Teresa di Calcutta)
4/3/2011 9:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

♥Quel che mi accadrà oggi,
mio Dio, non lo so.
Tutto quello che so
è che nulla mi accadrà
che Tu non abbia preveduto
...e disposto per il mio maggior bene
da tutta l'eternità.
Questo solo mi basta.
Ti domando
in nome di Gesù Cristo
e per i suoi innumerevoli meriti
la pazienza nelle tribolazioni
e la perfetta accettazione
perchè tutto quello che Tu vuoi
o permetti che accada
sia per la tua gloria
e per la mia santificazione.♥

(Giacomo Alberione)
4/4/2011 6:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

O Signore, Salvatore paziente,
tu accettasti come volontà del Padre
l'amaro calice della tua passione e della tua morte.

Ascolta il mio lamento,
e il tuo esempio mi aiuti a sopportare le mie sofferenze
per partecipare, almeno in parte, alla tua passione.

Fa' che la pazienza
con la quale sopporterò i miei dolori
esprima la riconoscenza profonda del mio amore
per Te, Tu che sei il mio Cristo Crocifisso.
Amen.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 | Next page
New Thread
Reply
SI FACCIANO SUPPLICHE, PREGHIERE E RINGRAZIAMENTI PER TUTTI . (1Tim.2,1)


LUNA ATTUALE
banner-credenti-forum

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

Cerca in BIBBIA CEI
PER VERSETTO
(es. Mt 28,1-20):
PER PAROLA:

 
*****************************************
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:25 PM. : Printable | Mobile - © 2000-2020 www.freeforumzone.com