"Forum amici del Regno Perduto"

[Zensunni Sietch] [L'Impero] [Il Palazzo del 2000] [m'Arte] [Figurati!]

Olive e Olio di Sicilia

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Il mostro di Panama

Last Update: 12/21/2009 3:17 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,436
Gender: Female
11/28/2009 9:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

un'altro modo di vedere la vicenda...



Mostro di Panama
la paura del diverso

Gridano al mostro. Su You Tube circolano le sue immagini. Partono gli interrogativi. E’ uno strano essere senza peluria che è stato avvistato e ucciso da 5 ragazzini presso il lago di Cerro Azul vicino Panama. Eppure a noi non fa paura, ma solo tanta tenerezza.

Sono in 5, anno un età compresa tra i 14 e i 16 anni. Stanno facendo una gita al lago con le loro famiglie a circa 20 chilometri da Panama presso il lago di Cerro Azul, un piccolo specchio d’acqua circondato da tanta vegetazione rigogliosa.
Mentre camminano su scogli lambiti dalle acque chete del lago, avvistano un “essere” di poco più di mezzo metro. Ha braccia lunghe e un corpo arrotondato, senza peli, con un lungo collo che termina con una strana testina con rotondi occhi sporgenti. Dicono che l’essere gli andava incontro minaccioso. Raccontano di essersi spaventati alla vista di quel “qualcosa” che non comprendevano, che aveva una aspetto terrificante, ma che soprattutto era sconosciuto ai loro giovani occhi. Così non ci hanno pensato un attimo e hanno cominciato a lapidarlo, grossi sassi scagliati contro quella creatura incapace di difendersi. Poi hanno pensato bene di completare il loro lavoro bastonandolo e riducendolo in fin di vita in pochi minuti.
Appena sono arrivati i genitori hanno ripreso la scena e l’hanno messa su You Tube. Poche ore e il filmato ha fatto il giro del mondo.
“Il mostro di Panama”, “Il golum del Centramerica”.
Sarà. Ma a noi sembra solo un bradipo senza peluria, forse per una malformazione o peggio ancora per uno scherzo e cosa ancora più raccapricciante, per la maledetta abitudine di utilizzare la loro morbida pelle rosa per le selle.
Il bradipo è un animale tipico del centro e del Sud dell’America. Un animale che si ciba di sole piante, che vive a rallentatore passando da un albero ad un altro e conducendo una vita solitaria. Scende una volta a settimana dagli alberi per espellere le sue feci, e in quei momenti si dedica alla vita sociale incontrandosi con gli altri esemplari della specie nei comuni bagni pubblici.
Vegetariano, contro ogni tipo di manifestazione violenta, rispettoso degli spazi altrui. In perenne ozio. Magari quell’esemplare era soltanto malato, oppure è nato deforme. Magari non sapeva neanche di essere diverso dagli altri. Nelle sue poche uscite avrà notato che anche i suoi simili stavano alla larga, e avrà pensato che forse è così che va la vita. Magari quando si è specchiato nelle acque del lago e ha notato di essere calvo, avrà pensato che erano gli altri ad essere strani con tutti quei peli che gli coprono gli occhi. O forse era consapevole di essere diverso, si sarà sentito per tutta la vita un brutto anatroccolo, avrà provato le sensazioni del gobbo di Notredame, o avrà macinato la rabbia di Frankenstein.
Insomma, diverso. Quel tipo di diversità che ti fa emarginare, che spaventa, che incute sospetto.
Una diversità, che a volte, uccide. (Michela Ascione)

(22 settembre 2009)
Gialli.it



Spuntarono le prime stelle. Non sapeva che si chiamava Rigel, ma la vide. E sapeva che presto sarebbero spuntate tutte e che ci sarebbero stati tutti i suoi amici lontani. "Anche il pesce è mio amico"disse ad alta voce. "Non ho mai visto e mai sentito parlare di un pesce simile. Ma devo ucciderlo. Sono contento che non dobbiamo cercare di uccidere le stelle". Pensa se ogni giorno un uomo dovesse cercare di uccidere la luna, pensò. La luna scappa. Ma pensa se ogni giorno uno dovesse cercare di uccidere il sole...siamo nati fortunati, pensò. Poi gli dispiacque che il grosso pesce non avesse nulla da mangiare e il dispiacere non indebolì mai la decisione di ucciderlo. A quanta gente farà da cibo, pensò. Ma sono degni di mangiarlo? No, no di certo. Non c'è nessuno degno di mangiarlo, con questo suo nobile contegno e questa sua grande dignità.
Non capisco queste cose, pensò. Ma è una fortuna che non dobbiamo cercare di uccidere il sole o la luna o le stelle.

Basta già vivere sul mare e uccidere i nostri veri fratelli.
E. Hemingway, "Il vecchio e il mare"



Quando brillava il vespero vermiglio,
e il cipresso parea oro, oro fino,
la madre disse al piccoletto figlio:
"Così fatto è lassù tutto un giardino".
Il bimbo dorme e sogna i rami d'oro,
gli alberi d'oro, le foreste d'oro,
mentre il cipresso nella notte nera
scagliasi al vento, piange alla bufera
Giovanni Pascoli



Da bambino volevo guarire i ciliegi
quando, rossi di frutti, li credevo feriti
la salute per me li aveva lasciati
coi fiori di neve che avevan perduti...
e un sogno fu un sogno ma non durò poco
per questo giurai che avrei fatto il dottore
e non per un Dio ma nemmeno per gioco,
perchè i ciliegi tornassero in fiore,
perchè i ciliegi tornassero in fiore
F. de Andrè

OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
11/30/2009 9:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sono andata a vedere subito su youtube.
Certo che appare con un aspetto strano, ma non noto nulla di spaventoso nè di minaccioso nel sembiante di quell'essere.
Forse era veramente un bradipo nato deforme, o forse scuoiato (ma questo mi pare ancora più strano... la pelle si presentava bianca e rosea, non ho visto lesioni... boh!)
Qualcuno sostiene che si tratta di una delle tante bufale che imperversano sul web... io spero sia così! Dal video quella creatura mi ispira tanta tenerezza, se deve aver fatto una fine così violenta, innocuo e indifeso come si presentava, preferisco che non sia mai esistito.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,085
Gender: Male
12/1/2009 11:03 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Potrebbe essere una bufala, fatto sta che quello secondo il mio parere è un bradipo. Che lo sapessero quelli che l'hanno trovato o no alla fine è stato ammazzato.
Se è vero come dicono si è trattato di un'azione davvero sadica perché un essere lento indifeso e con un aspetto così mite non può, anche se senza pelo, apparire come una minaccia...

"La vera bellezza non si percepisce con gli occhi, ma col cuore"


OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/1/2009 2:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Pienamente d'accordo. [SM=g27996]
Povera creatura. [SM=g27992]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,436
Gender: Female
12/1/2009 9:26 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Infatti.

Oddio, io ho i miei dubbi... scuoiato non è, e dove sono le lesioni causate dalle sassate? mi sa più di bufala, ma se non lo fosse, sarebbe di sicuro un bradipo deforme, ne ha la forma e le unghie. Inoltre non è molto grande (anche se nei video lo sembra...) e in certi TG hanno detto che stava cercando di scappare arrampicandosi, in altri che avanzava minaccioso (!!!!!). Girano le cose come vogliono. Poverino.



Spuntarono le prime stelle. Non sapeva che si chiamava Rigel, ma la vide. E sapeva che presto sarebbero spuntate tutte e che ci sarebbero stati tutti i suoi amici lontani. "Anche il pesce è mio amico"disse ad alta voce. "Non ho mai visto e mai sentito parlare di un pesce simile. Ma devo ucciderlo. Sono contento che non dobbiamo cercare di uccidere le stelle". Pensa se ogni giorno un uomo dovesse cercare di uccidere la luna, pensò. La luna scappa. Ma pensa se ogni giorno uno dovesse cercare di uccidere il sole...siamo nati fortunati, pensò. Poi gli dispiacque che il grosso pesce non avesse nulla da mangiare e il dispiacere non indebolì mai la decisione di ucciderlo. A quanta gente farà da cibo, pensò. Ma sono degni di mangiarlo? No, no di certo. Non c'è nessuno degno di mangiarlo, con questo suo nobile contegno e questa sua grande dignità.
Non capisco queste cose, pensò. Ma è una fortuna che non dobbiamo cercare di uccidere il sole o la luna o le stelle.

Basta già vivere sul mare e uccidere i nostri veri fratelli.
E. Hemingway, "Il vecchio e il mare"



Quando brillava il vespero vermiglio,
e il cipresso parea oro, oro fino,
la madre disse al piccoletto figlio:
"Così fatto è lassù tutto un giardino".
Il bimbo dorme e sogna i rami d'oro,
gli alberi d'oro, le foreste d'oro,
mentre il cipresso nella notte nera
scagliasi al vento, piange alla bufera
Giovanni Pascoli



Da bambino volevo guarire i ciliegi
quando, rossi di frutti, li credevo feriti
la salute per me li aveva lasciati
coi fiori di neve che avevan perduti...
e un sogno fu un sogno ma non durò poco
per questo giurai che avrei fatto il dottore
e non per un Dio ma nemmeno per gioco,
perchè i ciliegi tornassero in fiore,
perchè i ciliegi tornassero in fiore
F. de Andrè

OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/2/2009 9:57 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non so se possano esistere bradipi glabri, chissà...
Ad ogni modo sarebbe bene se fosse tutta una balla, con tanto di fotomontaggi o foto ritoccate. Magari fosse così... :((
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/3/2009 3:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Copio dal solito forum l'opinione di un utente, il neo-studente di veterinaria. In ciò che afferma nell'ultimo periodo del post, naturalmente non sono d'accordo. Ma sono stanca di discussioni su questo tema...


"Non sono riuscito a rivedere il video per problemi di linea,ma mi ricordo di questa storia.

per me è semplicemente un bradipo nato con qualche malformazione genetica,ma i giornali come sempre per fare più audience lo fanno sembrare chissà che....non dimentichiamo che il gatto senza pelo è una razza molto nobile,e come questo tutti gli altri animali possono nascere senza pelo,madre natura ci riserva sempre delle sorprese,ma questa non è assolutamente una sorpresa,è la normalità.

il modo in cui viene raccontata la storia di questo bradipo fa pensare a un essere umano depresso per la sua condizione di "diverso" (che brutta parola),ma ricordiamoci che gli animali non possono provare questo sentimento,l'uomo si distingue dagli altri animali solo perchè ha il cervello più grande,perchè prova molti più sentimenti rispetto agli altri..e per questo all'uomo vengono idee sceme come quella di paragonare sto povero bradipo morto a un alieno o a qualcos'altro.."
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,436
Gender: Female
12/4/2009 2:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sì, veterinario tipico. Vorrei informarlo che il suo cervello non è più grande di quello di una balena, nemmeno in proporzione.
Poi ci sarebbe la storia dei "sentimenti" che ormai è provato che vengono tutti dalla parte più antica del nostro cervello, il talamo, quella che hanno anche pesci e anfibi, e lui questo col suo cervello da veterinario lo imparerà, magari soltanto a memoria...
Infine c'è l'unica cosa che può dargli ragione, cioè che i bradipi non sono molto sociali. Ma sì, da che mondo è mondo purtroppo anche gli animali escludono gli esseri troppo diversi, anche dalla riproduzione (è atavico, ci sembrano "malati" e le leggi di Darwin non vogliono figli malati), ed è difficile che lui abbia avuto una compagna. Forse pur avendo un cervello da bradipo, provvisto di talamo, sentimenti, e, ecco, chiamiamoli istinti così non glieli possiamo negare, forse dicevo, avrà sofferto per questo. O forse sono solo mie fantasie.
In ogni caso hai ragione... a un certo punto ci si stufa di discussioni sterili con sterili cervelli troppo umani e troppo orgogliosi di esserlo.



Spuntarono le prime stelle. Non sapeva che si chiamava Rigel, ma la vide. E sapeva che presto sarebbero spuntate tutte e che ci sarebbero stati tutti i suoi amici lontani. "Anche il pesce è mio amico"disse ad alta voce. "Non ho mai visto e mai sentito parlare di un pesce simile. Ma devo ucciderlo. Sono contento che non dobbiamo cercare di uccidere le stelle". Pensa se ogni giorno un uomo dovesse cercare di uccidere la luna, pensò. La luna scappa. Ma pensa se ogni giorno uno dovesse cercare di uccidere il sole...siamo nati fortunati, pensò. Poi gli dispiacque che il grosso pesce non avesse nulla da mangiare e il dispiacere non indebolì mai la decisione di ucciderlo. A quanta gente farà da cibo, pensò. Ma sono degni di mangiarlo? No, no di certo. Non c'è nessuno degno di mangiarlo, con questo suo nobile contegno e questa sua grande dignità.
Non capisco queste cose, pensò. Ma è una fortuna che non dobbiamo cercare di uccidere il sole o la luna o le stelle.

Basta già vivere sul mare e uccidere i nostri veri fratelli.
E. Hemingway, "Il vecchio e il mare"



Quando brillava il vespero vermiglio,
e il cipresso parea oro, oro fino,
la madre disse al piccoletto figlio:
"Così fatto è lassù tutto un giardino".
Il bimbo dorme e sogna i rami d'oro,
gli alberi d'oro, le foreste d'oro,
mentre il cipresso nella notte nera
scagliasi al vento, piange alla bufera
Giovanni Pascoli



Da bambino volevo guarire i ciliegi
quando, rossi di frutti, li credevo feriti
la salute per me li aveva lasciati
coi fiori di neve che avevan perduti...
e un sogno fu un sogno ma non durò poco
per questo giurai che avrei fatto il dottore
e non per un Dio ma nemmeno per gioco,
perchè i ciliegi tornassero in fiore,
perchè i ciliegi tornassero in fiore
F. de Andrè

OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/4/2009 5:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Io non ho la tua competenza biologica, Aky, tuttavia anch'io sapevo che il talamo è la parte più antica del nostro cervello. Non sapevo però che fosse lo stesso anche per gli animali. Ma io però non ho mai studiato veterinaria, questo qui sì... la mia ignoranza in materia è giustificata, la sua non direi.
Inutile dirti che ideologicamente, invece, la penso esattamente come te. E anche "d'istinto", ne sono fermamente convinta, pur se non ci fosse alcuna prova scientifica. Sono sicura che "è così!" perchè lo "sento", punto e basta. Se hai idee "sceme" tu, le mie lo sono mille volte di più!
OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,085
Gender: Male
12/4/2009 8:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A me invece mancava quella sulle balene, che il loro cervello anche in proporzione supera quello dell'uomo. E' una cosa da dire a quelli che citano le dimensioni del cervello, che fanno pensare ad Hitler che misurava le scatole craniche...

"La vera bellezza non si percepisce con gli occhi, ma col cuore"


OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/4/2009 9:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Già, una str...ata immane! ^-^
Io poi non ho mai accettato, fin da piccola, proprio per principio, neppure l'dea dei test sul Q.I.
Non ho mai accettato nè concepito l'idea stessa del Q.I., secondo il metro dei canoni umani.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,436
Gender: Female
12/11/2009 12:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Viola :) spessissimo le cose che "sentiamo" noi che siamo a diretto contatto con gli animali, sono proprio vere! Ho pensato un sacco a come Cartesio e soci potessero essere, con tutto che erano grandi scienziati, convinti che gli animali non provassero dolore... mi sono domandata se fosse possibile che mai nessuno di loro avesse visto la reazione di un cane a cui venisse pestata per sbaglio una zampa XD va bhè...

Sul Q.I. ne so poco! Ma so che è influenzato tanto dalla nostra cultura occidentale... tanto che cinesi e giapponesi hanno spesso risultati bassi ma bagnano il naso spessissimo agli studenti americani nelle loro grandiose università americane... quindi...



Spuntarono le prime stelle. Non sapeva che si chiamava Rigel, ma la vide. E sapeva che presto sarebbero spuntate tutte e che ci sarebbero stati tutti i suoi amici lontani. "Anche il pesce è mio amico"disse ad alta voce. "Non ho mai visto e mai sentito parlare di un pesce simile. Ma devo ucciderlo. Sono contento che non dobbiamo cercare di uccidere le stelle". Pensa se ogni giorno un uomo dovesse cercare di uccidere la luna, pensò. La luna scappa. Ma pensa se ogni giorno uno dovesse cercare di uccidere il sole...siamo nati fortunati, pensò. Poi gli dispiacque che il grosso pesce non avesse nulla da mangiare e il dispiacere non indebolì mai la decisione di ucciderlo. A quanta gente farà da cibo, pensò. Ma sono degni di mangiarlo? No, no di certo. Non c'è nessuno degno di mangiarlo, con questo suo nobile contegno e questa sua grande dignità.
Non capisco queste cose, pensò. Ma è una fortuna che non dobbiamo cercare di uccidere il sole o la luna o le stelle.

Basta già vivere sul mare e uccidere i nostri veri fratelli.
E. Hemingway, "Il vecchio e il mare"



Quando brillava il vespero vermiglio,
e il cipresso parea oro, oro fino,
la madre disse al piccoletto figlio:
"Così fatto è lassù tutto un giardino".
Il bimbo dorme e sogna i rami d'oro,
gli alberi d'oro, le foreste d'oro,
mentre il cipresso nella notte nera
scagliasi al vento, piange alla bufera
Giovanni Pascoli



Da bambino volevo guarire i ciliegi
quando, rossi di frutti, li credevo feriti
la salute per me li aveva lasciati
coi fiori di neve che avevan perduti...
e un sogno fu un sogno ma non durò poco
per questo giurai che avrei fatto il dottore
e non per un Dio ma nemmeno per gioco,
perchè i ciliegi tornassero in fiore,
perchè i ciliegi tornassero in fiore
F. de Andrè

OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,085
Gender: Male
12/11/2009 12:52 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Riguardo al QI mi è venuto alla mente un video, uno scrittore e preside molto in gamba:
www.youtube.com/watch?v=bdQyPI83EiA

"La vera bellezza non si percepisce con gli occhi, ma col cuore"


OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/13/2009 3:04 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Caspita e perbacco! Ma quest'uomo è un genio! Un genio forse un po' pazzo come tutti i genii... ma ha affermato cose veramente fuori dai canoni e gli schemi del senso comune! [SM=x1368070] Mi è piaciuta soprattutto la prima parte del discorso, e mi ha enormenmente sorpreso il fatto che... io, io, l'ho sempre pensata così! E quando ho provato ad esporre il mio pensiero, evidentemente alquanto controcorrente, quasi sempre sono stata guardata con sufficienza o sorrisini, o neppure ascoltata. [SM=x1169397]
...Posso assicurare che mai da nessuno, se non da me medesima, ho sentito sostituire il termine "intelligenza" (e relativo concetto!) con "intelligenze", al plurale: enorme, immane differenza. Ma più che parlarne ad altri (l'ho fatto poche volte) è un concetto che mi è scaturito dentro fin dall'infanzia, accompagnato da un grande senso di ribellione e di rabbia rassegnata perchè tanto sapevo che nessuno mi dava retta... ora sento esporre praticamente le mie stesse idee (nella sostanza), da questo esimio professore, e ciò mi "gasa" un sacco... Forse, se avessi letto di più in vita mia, avrei trovato prima altre conferme delle mie "strampalate teorie"... scoprendo allora di... essere un genio anch'io! [SM=x1169443]
...Scusatemi l'autoincensamento, per una volta... è vergognoso, lo so, ma so che me lo concederete. Scherzi a parte, sto ironizzando su me stessa. (Eppure è vero, l'ho sempre pensata come questo professore.
"Il pensiero selvaggio", eh? Interessantissimo. Urge che mi documenti di più.)
Grazie Akela! [SM=g28002]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/21/2009 5:55 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dimenticavo una cosa, sempre riferita al contenuto di quel video. Chissà perchè (pensate un po!) a me "i gialli" non mi sono mai piaciuti. [SM=g27988]
(Dei thriller non parlo neppure, quelli mi inquietano e basta, li evito in toto)
I gialli li ho sempre trovati noisissimi (strano, vero?) tranne (guarda caso!) quella vecchia serie del tenente Colombo, poliziesco un po' particolare proprio perchè non seguendo lo schema classico di qualsiasi giallo che si rispetti, non sono gialli. E quelli riesco a sopportarli. [SM=g27987]

[Edited by ciuteina 12/21/2009 6:03 AM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,085
Gender: Male
12/21/2009 11:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sì, serafino è un genio, dovresti vedere qualche suo altro video, ne ha più di 1000. Molti anche contro la chiesa.
Io a quel video gli risposi che si poteva applicare lo stesso ragionamento agli animali che vengono considerati intelligenti sulla base dell'intelligenza umana e lui mi ha risposto:
"Grazie per il tuo commento al video IL PENSIERO SELVAGGIO & QI - Giordano Bruno la pensava proprio così e per il musico trace Orfeo il peccato originale avvenne con l'uccisione degli animali per finalità di alimentazione umana - Cari saluti da Serafino Massoni -"

"La vera bellezza non si percepisce con gli occhi, ma col cuore"


OFFLINE
Email User Profile
Post: 1,345
Gender: Female
12/21/2009 3:17 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non l'avevo mai sentito nominare!
Davvero un personaggio interessante, uno scienziato e uomo di cultura "sui generis", che forse per questo motivo non è famoso tra il vasto pubblico; perchè evidentemente non è disposto a compromessi... caratteristica, questa, secondo me, di una grande mente, che porta avanti le proprie idee senza curarsi del seguito e trionfo di consensi. Oltretutto, anche nel modo di porsi, trasmette semplicità e simpatia.
Metti pure altri video suoi, sono molto graditi.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:31 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com