printprintFacebook

Risorse: Regolamento | Assistenza e Aiuto | Comunicazioni generali   Condividi:    
Visita il sito Ufoonline.it 
per ulteriori notizie, immagini e commenti.

Archivio + Ricerca + Opinioni + Tag + Speciali + Vostri avvistamenti 

Ricerca per anno di tutti gli articoli2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014  TAG articoli archiviati sul sito:

Ufo | Marte | Scienza | Misteri | CropCircles | CoverUp | Seti | Astronomia | UfoinTv | Criptozoologia  

2012 | Sole | Interviste | Editoriali | Neo | Religione | Avvistamenti | Storia | Analisi | Luna 

Abductions | Droni | Astrobiologia | Paleoastronautica | Disastri | Complottismo | Terra


 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Il mistero delle nuvole "asperatus"

Last Update: 6/23/2009 4:05 PM
OFFLINE
Post: 87
Registered in: 12/1/2007
Gender: Male
Utente Praticante
6/6/2009 2:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

In questo nostro periodo di cambiamenti climatici si affacciano fenomeni nuovi.
Da "La Stampa" un articolo di oggi sulla comparsa di nuvole anomale e, a guardarle, per niente tranquillizzanti...

www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=248&ID_articolo=47&ID_sezione=&...



Il mistero delle nuvole senza nome

Immense e minacciose svaniscono senza scaricare la tempesta. I meteorologi non sanno dire come si formano e perché


Chi le ha viste dice che sono immense, cupe, irreali, formano grandi onde che sembrano sfiorare i tetti delle case per scaricare sull’umanità chissà quale tempesta. Nuvole che sembrano un burrascoso mare capovolto, che incombe sulle teste dei pochi che finora hanno avuto la ventura di vederle comparire: gli abitanti di alcune cittadine inglesi (da Snowdonia alle Scottish Highlands), ma anche persone che abitano villaggi all’altra estremità del mondo, nella lontanissima Nuova Zelanda. Qualcuno, racconta il «Daily Mail», le ha segnalate anche sul Mare Artico, vicino alle coste della Groenlandia.

Erano cinquant’anni che a una nuvola non si dava un nome nuovo. Le nubi fantasma sono state battezzate in fretta e furia dalla Royal Meteorological Society, che le ha chiamate «asperatus», dal latino «tempestoso», «ruvido», «accidentato». Ma un nome riconosciuto dall’intera comunità scientifica non ce l’hanno ancora, perché gli studiosi non sanno spiegarsele: nessuno sa come si formino e perché; l’unica cosa sicura è quello che si vede nel cielo: curve caotiche, turbolente, michelangiolesche, come le volute dell’olio e dell’aceto quando si mescolano.

Ogni volta sembra che stiano per scatenare il finimondo, poi si disperdono e tutto finisce nella calma.

Dobbiamo preoccuparci? La credibilità della vicenda resta ancora da dimostrare, il fenomeno fa pensare ad esempio alle scie chimiche che inquietano i cittadini di tutto il mondo.

Tra i meteorologi non mancano gli scettici a oltranza: le «asperatus» potrebbero essere un fenomeno ingigantito dal fatto che oggi tutti hanno una macchina fotografica digitale e un sito web su cui mettere in circolazione le informazioni. Magari, ipotizzano, erano state già osservate in passato, ma semplicemente nessuno le aveva ancora immortalate.

«Abbiamo cercato di identificarle e classificare tutte le immagini delle nubi che abbiamo ripreso - spiega Gavin Pretor-Pinney, fondatore della Cloud Appreciation Society - ma sembra che queste non rientrino in nessuna categoria e, quindi, comincio a pensare che si tratti di un tipo davvero unico di nubi».

Alcuni esperti chiederanno dunque all’Organizzazione Mondiale Meteorologica delle Nazioni Unite di Ginevra di considerare la possibilità di inserire queste nuove, strane nuvole, nell’International Cloud Atlas, come è in uso tra i meteorologi di tutto il mondo. Vero è, segnalano altri studiosi, che in zone montuose le forme delle nuvole sono sempre così varie da rendere possibile, in particolari condizioni anche di luminosità, il verificarsi di morfologie molto spettacolari. Di più non si può dire, per il momento.

O forse sì, ma si entra nella dimensione (altrettanto degna, ma non scientifica) della «nimbologia fantastica e relativa», quale appare ad esempio nelle cinquanta freschissime e meravigliose pagine di nubi, nebbie, caligini e foschie scritte nel «Nuvolario» di Fosco Maraini, viaggiatore e orientalista.

Con un sorriso quasi Zen, Maraini fece una sua personale e originalissima catalogazione di nuvole: parlò di «Graffi» e «Ragnatele», ovvero di nubi «che si formano nelle giornate serene e rimangono immobili, altissime, quasi un soffitto del cielo. Non si sa bene da dove vengano e dove vadano, né, francamente, a cosa servano». Descrisse anche le «Matrone», «nubi che prendono consistenza nelle aure ben nutrite e un po’ fiacche del meriggio, forse troppo cariche di spole, di profumi agresti, di leni dolcezze carnali».

«Tutto merita di essere visto con un sorriso sulle labbra, - concludeva Maraini - per ristabilire l’equilibrio fra le cose». Il padre della scrittrice Dacia Maraini, grande alpinista, era convinto che «il più serio, scrupoloso e fecondo apporto alla scienza sia un temperato dileggio». Come avviene nell’opera «Le nuvole» di Aristofane. Il suo era un invito a guardare le cose perenni, che stanno oltre l’attualità.

Nella World Meteorological Organization (www.wmo.ch) esiste in ogni caso una commissione che si occupa di nubi: vedremo come si pronunceranno, se veramente nelle «asperatus» c’è qualcosa di nuovo.
___________________


Alcune immagini delle nuvole "asperatus":
cloudappreciationsociety.org/gallery/index.php?x=found&quick=a...
[Edited by assenzio00 6/6/2009 3:04 PM]
OFFLINE
Post: 334
Registered in: 8/14/2006
Gender: Female
Utente Veterano
6/6/2009 3:45 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Alcune immagini di queste nuvole, che siano collegate con le scie chimiche? [SM=g27832]









OFFLINE
Post: 1,770
Registered in: 2/10/2005
Gender: Male
Utente Illuminato
6/6/2009 5:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Inquietanti sono sicuramente, ma la natura ci ha abituato a ben altro.
E' da approfondire la relazione con le scie chimiche
6/6/2009 7:32 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Demirel81, 06/06/2009 17.05:

Inquietanti sono sicuramente, ma la natura ci ha abituato a ben altro.
E' da approfondire la relazione con le scie chimiche



concordo con Demirel.
..natura o no..questo spettacolo suscita un misto di inquietudine e meraviglia.

OFFLINE
Post: 6,805
Registered in: 9/28/2005
Gender: Male
Utente Master
6/7/2009 12:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Perchè mettete la parola mistero dappertutto, così perde di significato quando il mistero c'è davvero [SM=g27829]
OFFLINE
Post: 199
Registered in: 5/11/2008
Gender: Male
Utente Senior
6/7/2009 2:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Belle foto, non vedo nulla di misterioso sembrano scattate con la tecnica HDR cioe' una sequenza di foto variando l'esposizione della luce per riprendere tutti i dettagli e colori, poi miscelate insieme con un programma apposito.
OFFLINE
Post: 14,856
Registered in: 10/16/2007
Gender: Male
Utente Master
6/7/2009 4:12 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Rivelity, 07/06/2009 14.15:

Belle foto, non vedo nulla di misterioso sembrano scattate con la tecnica HDR cioe' una sequenza di foto variando l'esposizione della luce per riprendere tutti i dettagli e colori, poi miscelate insieme con un programma apposito.



....insomma un po' magheggiate!? [SM=x708804]


OFFLINE
Post: 87
Registered in: 12/1/2007
Gender: Male
Utente Praticante
6/7/2009 7:41 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Beh, che volete la stampa deve attrarre l'attenzione del lettore e "mistero" funziona sempre.

Tuttavia pare ( ho seguito alcune discussioni su siti di esperti di meteo) che questa tipologia di nuvole sia nuova. Per quanto riguarda il "magheggiamento" (:-) ecco il link del video in cui si possono apprezzare "al naturale" :

www.gazetteonline.com/apps/pbcs.dll/article?AID=/20090605/NEWS/706059...
OFFLINE
Post: 3,468
Registered in: 11/5/2007
Gender: Male
Utente Master
6/11/2009 11:01 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Io non è che sono metereologo, però facendo il pilota mi hanno fatto studiare i vari tipi di nubi e i loro effetti sul volo.

Ecco queste nuvole mi sembrano somigliare molto ai "cumulus mammatus", sono nuvole a sviluppo verticale, ma verso il basso.
Si formano con le correnti discendenti di aria fredda sopratutto alla fine di un temporale, e sono caratterizzate da turbolenza molto forte!

E secondo me sono inquietanti anche queste, però sono del tutto normali, come credo lo siano anche le altre, senza bisogno di mettere nel mezzo le "solite" scie chimiche.






OFFLINE
Post: 14,856
Registered in: 10/16/2007
Gender: Male
Utente Master
6/11/2009 11:44 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...mai visti prima questi cumuli "mammatus",mettono proprio inquietudine.
OFFLINE
Post: 3,468
Registered in: 11/5/2007
Gender: Male
Utente Master
6/11/2009 11:50 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Lascio intendere a voi il perchè del nome "mammatus"...
6/11/2009 12:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
AURORA PILOT, 11/06/2009 11.50:

Lascio intendere a voi il perchè del nome "mammatus"...



si intende [SM=g27823]


OFFLINE
Post: 227
Registered in: 12/12/2007
Gender: Male
Utente Senior
6/11/2009 2:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sono affascinanti, sembrano la schiuma del capuccino, per la densità [SM=g27828] Naturalmente mi ricordano un pò la storia dei fulmini globulari, rimasti misteriosi per molto tempo alimentando isterie collettive da ufo e poi riprodotti in laboratorio. Anche per queste nuvole per quanto inquietanti ci sarà una spiegazione naturale.
Se ci pensate le aurore boreali sono ancora più mostruose [SM=g27818]
OFFLINE
Post: 1,010
Registered in: 6/9/2007
Gender: Male
Utente Illuminato
6/12/2009 2:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

a me piacciono! speriamo soltanto che non siano frutto di qualcosa di pericoloso
OFFLINE
Post: 130
Registered in: 3/5/2009
Gender: Male
Utente Senior
6/23/2009 1:39 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

forse sono ritoccate ste foto.........io nuvole cosi non le ho mai viste.....
OFFLINE
Post: 3,468
Registered in: 11/5/2007
Gender: Male
Utente Master
6/23/2009 4:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Naa secondo me non sono ritoccate...semplicemente madre natura ci stupisce sempre!
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:07 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Ufoonline.it offre i suoi contenuti nella nuova Fan Page di Facebook, un modo semplice e comodo per essere informati in tempo reale su tutti gli aggiornamenti della community direttamente nel tuo profilo del celebre Social Network. Se ti iscrivi gratuitamente, puoi interagire con noi ed essere informato rapidamente sulle ultime notizie ma anche su discussioni, articoli, e iniziative.