ANNUNCIO SPOSTAMENTO FORUM
Ci spostiamo su cinesimposio.forumfree.net/ In alternativa come sempre www.cinesimposio.tk manderà al forum nuovo. Purtroppo meglio fare subito questo salto che quando ci saranno più post da perdere. Scusandoci invitiamo se possibile tutti a ricopiare i propri post nel nuovo forum. Il grosso del lavoro è già stato fatto.
 
Previous page | 1 | Next page

Il cuoco, il ladro, sua moglie, l'amante (1989)

Last Update: 12/21/2008 11:07 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 133
Location: MILANO
12/20/2008 1:43 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ho trovato il coraggio di leggerlo...

Allora direi che è un'analisi molto bella da un punto di vista diciamo ermeneutico, e che in qualche modo è un approfondimento dell'interpretazione più semplicistica che si limita alla dicotomia materiale/spirituale dato che porta nel calderone una delle trattazioni di questo argomento fondamentale come quella di Leibniz.

Una piccola precisazione sarebbe forse che mentre in Leibniz sostanzialmente mi pare (conosco poco o niente L., all'interrogazione mi ricordo ancora mi chiese la Logica e io tentai di inventare con scarsisssssimo successo, voto=5!) si tratti di una divisione più che altro metafisica che non pone reali contrasti, anche perchè quando si vive nel miglior mondo possibile non c'è molto da migliorare e quindi mi sa che non c'è etica, mentre nella visione più grezza se vuoi di greenaway la tendenza è quella di mostrare la superiorità della scienza e della sublimazione.

Detto questo saprai bene che io sono per l'esatto opposto. Animalitas, apparenza, pulsioni, orizzontalità!! Sarà mica un caso che tutto Otto e Mezzo lui tenta di volare verso la cima dell'impalcatura mentre alla fine il girotondo è tutto sul piano orizzontale!!
Rimaniamo fedeli alla terra!!

Riguardo al film più strettamente, il quadro mi pare fosse questo (link) rappresentante appunto un banchetto, e direi che l'uso dei colori è sicuramente molto significativo ma decisamente eccessivo, cioè a me è sembrato eccessivo marcare tanto le differenze con luci tipo neon di colori primari, si poteva fare con una certa sensibilità usando colori di scenografia anzichè andare proprio alle luci così. Nel ristorante il rosso è molto ben creato, ma in altri casi non si è impegnato tanto e ha solo usato luci colorate nel buio!
Mi sa fra l'altro che questa cosa del colore è una mania tutta inglese (Jarman, Russell)

-----------------------
"La vita è una festa... viviamola insieme"
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:52 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com