E' possibile accedere a questo forum anche dalla nostra pagina FB
Nelle Nebbie di Thule
all’indirizzo
https://www.facebook.com/Nelle-Nebbie-di-Thule-269990059690477/
Venite a visitarci!

 
Previous page | 1 2 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Our Documents

Last Update: 5/17/2010 9:19 PM
OFFLINE
Post: 3,793
Location: ISOLA DEL LIRI
Age: 49
Gender: Male
Amministratore
5/11/2008 2:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Come promesso, inauguro la nuova cartella " i nostri documenti" con lo speciale 2012 , trasmesso in italia dal programma Voyager alcuni mesi fa. Direi che e' giusto partire da qua.

21.12.2012 La fine di un mondo - parte 1



21.12.2012 La fine di un mondo - parte 2



21.12.2012 La fine di un mondo - parte 3



PS ok ragazzi, diamo il via al progetto mediateca [SM=g8431]










" Il vero coraggioso non è colui che non teme nulla, ma colui disposto ad affrontare ciò che più teme."

" Una sconfitta è tale solo se si rimane a terra. Non è sconfitta quando ci si rialza e si riprende a combattere. "

∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ
τιμή πίστη θάρρος συνοχή
∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ


The Seventh floor
OFFLINE
Post: 3,793
Location: ISOLA DEL LIRI
Age: 49
Gender: Male
Amministratore
5/12/2008 8:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Un regno sotterraneo dove si dice, da tempo immemore.....

AGHARTI (parte 1) - ECLISSIA - Viaggio nel Mistero



AGHARTI (parte 2) - ECLISSIA - Viaggio nel Mistero



La Teoria della Terra Cava - IL SEGRETO DI BYRD



[SM=g8431]

" Il vero coraggioso non è colui che non teme nulla, ma colui disposto ad affrontare ciò che più teme."

" Una sconfitta è tale solo se si rimane a terra. Non è sconfitta quando ci si rialza e si riprende a combattere. "

∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ
τιμή πίστη θάρρος συνοχή
∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ∞ζ


The Seventh floor
OFFLINE
Post: 3,651
Gender: Male
5/16/2008 3:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Conferenza di Paola Giovetti - Bambini Indaco




«Una volta raggiunto il silenzio interiore, tutto diventa possibile.»
OFFLINE
Post: 3,651
Gender: Male
5/20/2008 2:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Zeitgeist - Il film






«Una volta raggiunto il silenzio interiore, tutto diventa possibile.»
OFFLINE
Post: 11,370
Age: 55
Gender: Male
5/21/2008 11:30 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

il mio commento al sudetto lo ho espresso nel topic esoterismo.


+VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





+++ICH DIENE+++!



OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
5/21/2008 1:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

12, 54
SCOPERTO IL SANTO GRAAL? non lo so proprio ma guardate questo video.. pensate che lo ha sempre avuto padre pio...mmmm...






Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 11,370
Age: 55
Gender: Male
5/21/2008 3:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

e ce lo dici cosi?allora possiamo chiudere,la cerca dei cavalieri e finita,che stiamoa afre piu?tanto il graal,cioe la scoscienza cristica che ...etc etc etc e stato trovato soto forma di pezzo di mattone li,di 3000 anni...insomma che pena ,che schifo che schifo il vaticano che ordisce queste cose ,quel ciccione schifoso che si presta per denaro,striscia la notizia che per oredini dall alto devono darla perche devono non far capire nula e in qualche modo anche deridere e-o denigrare il tutto,,comunque che Dio li aiuti,perche vi dico che questa gente non andra lontano-ma non come corpo fisico quello fra max 1000gg se ne vanno lo stesso tutti chi osctacola e ritarda,ma come anime intendo costrette non so di preciso a che fare ,ma fra poco anche quello ´si capira


+VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





+++ICH DIENE+++!



OFFLINE
Post: 3,651
Gender: Male
5/29/2008 1:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Scudo Spaziale




«Una volta raggiunto il silenzio interiore, tutto diventa possibile.»
OFFLINE
Post: 3,651
Gender: Male
7/8/2008 8:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

William Buhlman è uno dei massimi esperti americani di viaggi extracorporei. Dopo la pubblicazione di Avventure Fuori dal Corpo ha condotto un vasto numero di workshop e seminari raccogliendo 16.000 partecipanti entusiasti in 32 paesi del mondo. Vero e proprio punto di riferimento nel campo delle proiezioni astrali, Buhlman è esperto anche di altre discipline come l’ipnosi, la visualizzazione creativa e la meditazione. William Buhlman è un esperto di Out of Body (OBE), ossia di "viaggi fuori dal corpo".

Le tecniche che utilizza sono molteplici ma semplici, da quelle sciamaniche a quelle moderne. Le sue capacità di insegnamento e il suo notevole intuito sostengono gli individui ad andare oltre la coscienza ordinaria. Le esplorazioni fuori dal corpo condotte per 30 anni gli forniscono un'eccezionale conoscenza intuitiva in questa materia. Il suo primo libro, Adventures beyond the Body (Avventure Fuori dal Corpo, Macro Edizioni) registra il suo viaggio personale di scoperta fuori dal corpo e prepara il lettore ad una serie di tecniche che possono essere utilizzate per l'esplorazione personale. Durante gli ultimi 6 anni ha condotto un'indagine sulle esperienze fuori dal corpo che include oltre 16.000 partecipanti da 32 paesi.






«Una volta raggiunto il silenzio interiore, tutto diventa possibile.»
OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
7/18/2008 1:48 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

12, 54





Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 1,117
Age: 40
Gender: Male
8/12/2008 2:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
TrunksZ, 08/07/2008 20.16:

William Buhlman è uno dei massimi esperti americani di viaggi extracorporei.



una domanda, esiste il libro in formato elettronico? voi che ne pensate delle OBE?


[Edited by imsiddi 8/12/2008 3:00 PM]
______________________________________________________________
Ci sono 10 tipi di persone al mondo
- quelle che conoscono i numeri binari
- e quelle che non li conoscono
OFFLINE
Post: 11,370
Age: 55
Gender: Male
8/12/2008 3:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

voi sapete tutti piu o eno la srtoria del pinguino che "mi,lega ad esso appunto"ora sono anni che mi ronza semrpe una cosa,perche i pinmguini imperiali sono solo ed ESCLUSIVAMENTE al polo sud.ecco eprche io penso semrpe che ce qualcosa che mi lega se non mi porta li e intendo anche fisicamente un gg magari mi porta li .-se nonche la ho lascaita li la cosa in attesa di altro materiale che rafozi ma soprattuto dias i aprticolar,ebene il filamto che dice qui sopra parla che "sara visto solo dla polo sud"avete smetito come dice?-e quindi nulla lo ho voluto riportare anche in chiave futura per la vs cerca quindi se vedete c+quealcos ache vi dice"polo sud"alzate le antenne eprche siete nella via giusta


+VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





+++ICH DIENE+++!



8/12/2008 10:30 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
TrunksZ, 08/07/2008 20.16:

William Buhlman è uno dei massimi esperti americani di viaggi extracorporei. Dopo la pubblicazione di Avventure Fuori dal Corpo ha condotto un vasto numero di workshop e seminari raccogliendo 16.000 partecipanti entusiasti in 32 paesi del mondo. Vero e proprio punto di riferimento nel campo delle proiezioni astrali, Buhlman è esperto anche di altre discipline come l’ipnosi, la visualizzazione creativa e la meditazione. William Buhlman è un esperto di Out of Body (OBE), ossia di "viaggi fuori dal corpo".

Le tecniche che utilizza sono molteplici ma semplici, da quelle sciamaniche a quelle moderne. Le sue capacità di insegnamento e il suo notevole intuito sostengono gli individui ad andare oltre la coscienza ordinaria. Le esplorazioni fuori dal corpo condotte per 30 anni gli forniscono un'eccezionale conoscenza intuitiva in questa materia. Il suo primo libro, Adventures beyond the Body (Avventure Fuori dal Corpo, Macro Edizioni) registra il suo viaggio personale di scoperta fuori dal corpo e prepara il lettore ad una serie di tecniche che possono essere utilizzate per l'esplorazione personale. Durante gli ultimi 6 anni ha condotto un'indagine sulle esperienze fuori dal corpo che include oltre 16.000 partecipanti da 32 paesi.




confermo su buhlman...ho letto il suo libro e sono riuscito diverse volte ad uscire in maniera consapevole dal corpo.....solo che poi non ho continuato ad esercitarmi e quando ho ritentato non ci sono più riuscito...ma è questione di impegno e di conoscere il giusto metodo e nel libro avventure fuori dal corpo sono descritti minuziosamente...forse il miglior libro in assoluto in merito alle obe.....un giorno o l'altro devo riprendere la questione perchè è un viaggiare fra diverse dimensioni e non gli si rende giustizia nel definire il tutto come un prodotto della fantasia...assolutamente....
bisogna pensare che i grandi maestri l'utilizzavano per viaggiare sia sulla terra che in altre dimensioni....e solo quando uno prova e riesce allora si rende conto che può interagire e oltrepassare la materia...insomma è da sperimentare e uno di questi giorni quando il mio io me lo chiederà allora ci ritento... [SM=g8431]


[Edited by orgonicos 8/12/2008 10:32 PM]
OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
8/20/2008 1:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

12, 54

Prologo

La Voce dei Visionari

 

Non è tutto così senza speranza come potreste pensare: infatti, potrebbe essere semplicemente perfetto.

Vi state apprestando a leggere una raccolta organizzata di pensieri che potreste aver avuto anche voi in diversi momenti della vostra vita, ma forse non avete mai potuto integrarli abbastanza pienamente tra loro. È anche possibile che troviate in questo libro molte cose che non avete mai visto prima, e che vi abbaglieranno totalmente. Da questo momento potete fare un passo fuori dalla sala d’attesa, dato che questa nuova fase della vostra personale iniziazione è appena cominciata. La pergamena che si sta per srotolare davanti a voi vi risuonerà dentro nel profondo, innescando ancestrali memorie precedenti all’epoca in cui siete nati, fornendovi le chiavi per riguadagnare la vostra personale libertà in un mondo che sta diventando sempre più una gabbia di percezioni di paura e ansietà.

Viviamo in un’epoca in cui nella vita di ciascuno di noi salgono e scendono continuamente minuscoli pezzetti di informazione, esplodendo con la futilità di una pioggia di confetti, e senza il contesto appropriato per inserirli in una struttura d’un qualche tipo, essi vengono semplicemente spazzati via nel vento del domani. E poi, se anche venissero ricordati, i riferimenti specifici sono generalmente sacrificati a pallidi, oscuri sentiti dire, attraverso parole tossiche come “Loro” o “quello studio” o “ho letto che”, che poi si trasforma in “Hai sentito di quello studio dove “loro” hanno scoperto che la barriera della velocità della luce è stata infranta? L’ho letto poco tempo fa”. Siamo stati condizionati ad annuire automaticamente quando il potente “Loro” viene invocato. “Oh wow... Non sapevo che [Loro] ce l’avessero fatta!”. Bene, chi sono “Loro”? Che titolo di studio hanno? Letto dove? Questo gioco di informazione usa e getta funziona temporaneamente su una persona dalla mente aperta che ascolta nuovi concetti simili a quelli che stiamo per presentare in questa serie di libri, ma dobbiamo ricordare che c’è un “Loro” molto più potente che ha schiavizzato le menti della gran parte delle persone: il consenso del pensiero ufficiale. Se leggerete queste parole abbastanza lentamente, allora probabilmente finirete per riflettere su questo concetto, e su come esso abbia influito su di voi e su quelli intorno a voi, per giorni. Il che è un bene.

(Alcune volte avremo ancora la necessità di utilizzare la parola “loro” per definire un sottogruppo di persone, come quelle della comunità scientifica alternativa, o un particolare gruppo di esseri non fisici nominati una sola volta, o nel discutere di un particolare studio una volta che i nomi sono stati enunciati. Useremo la lettera maiuscola e le virgolette per la parola “Loro” quando la utilizzeremo nel contesto che abbiamo appena menzionato.)

In ultima analisi, sembra che il subconscio graviti verso la parola “Loro” in quanto è un soffice, confortevole sostituto di Dio; ogni persona, nel profondo, aspira ad essere connessa alla fonte del proprio essere, e pertanto desidera avere una fonte di onniscienza da cui possa trarre ciò che lui o lei “sa essere giusto”. Tuttavia, dobbiamo far luce sul paradossale sdoppiamento mentale che questa situazione ha creato, una volta per tutte. Noi in definitiva vogliamo usare la parola “Loro” per invocare la presenza di Dio, ma fin dal Rinascimento, la scienza ha coraggiosamente tentato di rimuovere Dio da tutto il “pensiero razionale” attraverso il concetto di “positivismo logico” di Pierre Simon de Laplace. Ecco come “Loro” della Scienza sono arrivati automaticamente a ritenere che Dio è irrilevante nella ricerca della verità. Gli scienziati credono che questa ricerca della verità venga meglio compiuta con la raccolta e la sintesi dei dati osservabili, e nient’altro.

La raccolta e la sintesi delle cose che possiamo studiare e misurare è il processo scientifico, e non c’è niente di intrinsecamente sbagliato in questo. Tuttavia, le opinioni della Scienza ufficiale non sono obiettive. La “Scienza” non è un gioco onesto. Un indicibile numero di dati, di fatto viene respinto da nient’altro che  una decisione emotiva che il dato non “suona” giusto, con il credo di un vuoto universo senza Dio come sfondo motivazionale. Questo poi viene ulteriormente sostenuto dalla pesante opposizione di coloro che hanno una forte influenza mediatica/politica e da coloro che rischiano di perdere tutti i loro fondi se le loro preziose teorie dovessero dimostrarsi errate. E così, i pianeti sono solamente “rocce nel cielo” che si agitano qua e là in una danza idiota senza scopo, in un Universo che sta lentamente morendo a causa della “legge dell’entropia”, per tornare infine a collassare nel nulla da cui si crede che si sia originato. Forse una roccia errante nello spazio finirà per virare verso la gravità Terrestre e ci ucciderà tutti, dato che in questo universo senza un Dio non c’è alcuna ragione scientifica per ritenere che saremo protetti. Suggerire qualcosa di diverso significa scoprire immediatamente di aver “dato fuoco alle polveri” di coloro che ti accuseranno di essere un “ridicolo pazzo fondamentalista religioso” senza alcun rispetto per la Scienza.

Dunque, ogni invocazione della parola “Loro” è quasi interamente senza senso se state cercando di dire ad un altro essere umano che quasi ogni aspetto del pensiero scientifico convenzionale è errato o incompleto, dai più piccoli ai più massicci livelli di grandezza, sia organica che “inorganica”, e che esiste un modello nascosto e grandioso, che può integrare tutto in una fantastica visione spirituale fin qui mai immaginata dalla maggior parte della gente. Il “sacerdozio della scienza” non vuole mollare la propria pretesa quasi-divina al potere della parola “Loro”, ma con l’ascesa di internet, molte persone stanno cominciando ad aprire le loro menti e ad aprire i libri che potrebbero altrimenti aver solamente parcheggiato in qualche armadio. Quindi cercate di ricordare i nomi specifici delle persone che hanno fatto scoperte importanti, poiché con quella conoscenza viene il potere, il potere di liberare la mente umana dalla sottile, muta e persistente disperazione.

Il pensiero normale, chiaro, razionale sta cominciando a superare l’infantile desiderio di accettare ciecamente quello che “Loro” vogliono che si pensi e si creda a proposito dell’Universo. E generalmente, quando si presenta la verità nella sua forma più pura, per una persona normale non è difficile comprenderla, potrebbe semplicemente non averci mai pensato prima.

Una volta che ci portiamo fuori dall’arena scientifica verso quello che Carl Sagan ha paternamente descritto come “il mondo infestato da demoni”, entriamo in un campo da gioco completamente differente con regole nuove. Molte di queste nuove regole vengono scritte strada facendo dal continuo balletto di quelli che affermano di “canalizzare” informazioni su come il concetto di Dio si integri con la nostra realtà fisica. Un numero sorprendente di persone aderiscono ad un determinato tipo di insegnamento e ti combatterà praticamente fino alla morte se non vuoi credere a tutto ciò che ha detto il canale da loro prescelto. Quindi, c’è una nuova cricca di amici in città che sono fomentati dai vecchi atei, ma finiscono per ripetere i loro stessi errori nel desiderio di imbrigliare il Martello degli Dei e maneggiare il potere mitologico della parola “Loro”. Tutti sembrano voler essere il Messia in questi giorni, e rivendicano un portale esclusivo verso la verità che solo “Loro” possono fornire.

Io credo fermamente che l’intuizione e la coscienza superiore abbiano un posto di rilievo nel processo di ricerca, ma dire che è stata semplicemente “canalizzata” una nuova, altrimenti inverificabile, informazione specifica è, secondo me, una scorciatoia fuorviante nel portare avanti questo “compito” di ricerca. L’informazione specifica non è il proposito principale della canalizzazione, per come la comprendo io. Le fonti spirituali con cui ho studiato, ci dicono che tutta la ricerca, tutta la scienza ha, in fin dei conti, poca importanza, e finisce per scivolar via mentre avanziamo sempre di più lungo il percorso della vera Unità.

Quello che realmente importa di più è il materiale generale che ci può aiutare nell’evoluzione della mente, del corpo e dello spirito.

Non ho niente contro i canali che si concentrano su questo tipo di materiale. Ogni persona ha un dono unico e prezioso da dare nell’aiutare tutti noi ad evolvere, e diamo loro un microfono e un po’ di libertà dalla paura, e se sono abbastanza onesti, possono portare l’intera stanza alle lacrime. Troppo spesso questo avviene solamente ai funerali, se un membro della famiglia in lutto decide di parlare. Forse per la prima volta essi stanno realmente percependo i doni di Dio che erano riflessi attraverso quella persona, e sono più onesti riguardo ai loro sentimenti di separazione da Dio di quanto non permettano mai a loro stessi di essere. (La maggior parte delle persone non comprende che questa è la vera origine del loro dolore.)  Attori che possono piangere a richiesta davanti a una telecamera e possono portare questa stessa reazione fino a noi vengono considerati sorprendenti. Noi sappiamo se stanno fingendo o meno, e spesso i film dove questo è chiaramente realistico godono di grande successo. Al tempo in cui scrivo, “Spider Man” è il film best-seller di tutti i tempi, e quando suo padre muore, e abbiamo visto il primo piano di quel ragazzino spaventato che piange, o ci si è immersi in esso e identificati totalmente con il suo personaggio oppure si è dovuto imporre una volta ancora quel controllo forzato al nostro cuore e spinto via il dolore. L’autenticità delle lacrime di Tobey Maguire hanno reso quella scena molto più di una tipica “morte Hollywoodiana”, dato che improvvisamente quello laggiù è diventato nostro padre, e noi eravamo quelli che desideravano il ritorno della sua amata presenza.

Alcune informazioni possono asciugare le nostre lacrime, farci sentire completi, e rinnovare la sensazione di essere Uno. La maggior parte di questa informazione filosofica non può essere mai “provata” e non include “fatti” specifici, ma appaga semplicemente un filosofico senso della ragione, della saggezza e amorevolezza. Questo tipo di materiale non richiede nessuna referenza o convalida esterna, esso parla solamente al sè senza tempo che c’è dentro tutti noi, e quindi è certamente non “scientifico”. L’informazione specifica può facilmente portarci fuori dal nostro personale percorso spirituale qualora evochi paura o non si relazioni alla nostra personale evoluzione come esseri consci che sono Uno. Anche se possiamo provare che moriremo tutti domani, la prossima settimana, il mese prossimo o l’anno prossimo, saperlo non ci aiuterà per niente a crescere ed evolvere oggi. E se il nostro corpo molla, lì giacerà. Noi saremo ancora noi stessi, chiedendoci cosa ci è appena successo quando guarderemo in basso verso di lui, e dove andare poi. Ciò che importa di più è l’amore e la saggezza, femminile e maschile, che si mescolano insieme nell’Unità della saggezza compassionevole e la sacramentale natura di tutte le cose. E per finire, devo ammettere che anche il concetto di un salto dimensionale nel nostro imminente futuro importa poco, dato che il vero lavoro che deve essere fatto è dentro noi stessi.

Una lettura approfondita de “La Legge Dell’Uno” direbbe che la maggior parte dell’informazione  specifica è “transitoria”, intendendo dire che è di poca importanza. Tuttavia, certi concetti di cosmologia e fisica sono stati esposti in modo squisitamente dettagliato e rivelatore. Quindi in questo caso, pare che ci stiano dicendo che è importante per noi ricordare se i concetti di “realtà” che vengono automaticamente creduti nella scienza ufficiale siano realmente veritieri o meno. A che cosa pensate quando osservate il mondo intorno a voi? A che cosa pensate quando osservate le stelle? Quali impliciti assunti avete consciamente fatto a proposito della “materia fisica”? Avete pensato in questo modo perché avete automaticamente creduto che “Loro” avessero ragione? Sentite di dover leccare i piedi della casta sacerdotale degli scienziati e richiedere l’elemosina alla TV, alle riviste, ai giornali e a Internet perché “andate male” in matematica e scienze? Potresti accettare un nonsenso speculativo di un tabloid solo perché esso non ti spinge abbastanza a pensare? Puoi liberare te stesso per accettare l’Unità quando la mente razionale deve costantemente far fronte al contesto di una scienza ateistica? Oseresti “dar fuoco alle polveri” di un Fatto presunto, sapendo che potresti incorrere nello sfavore di altri al fine di raggiungere una più alta auto-integrazione?

Ecco quando certe forme di informazioni specifiche diventano importanti. Abbiamo bisogno di una sorta di fondamento su cui lavorare se vogliamo veramente fare progressi. È dannatamente difficile chiedere ad una persona non iniziata di credere che questo attuale salto dimensionale, ora vicino al completamento, sia scientificamente “reale”. Eppure, una volta che scopriamo che il mondo intorno a noi è veramente Divino, pienamente interconnesso e parte di un Essere Estremo che è l’Uno, allora certe informazioni specifiche diventano un ponte che ci permette rapidamente di fondere il piccolo “IO” con il grande “IO SONO” di cui alla fine noi tutti siamo parte. Siamo di nuovo spinti a ricordare chi siamo realmente, mentre i segreti dell’Universo diventano i nostri maestri. E una volta che possiamo riflettere tale scoperta di unità col Creatore verso altri, non abbiamo bisogno di dire loro niente. Loro stessi lo sentiranno.

Quindi, se esistono davvero esseri superiori, e se essi ci rispettano, allora dovrebbero essere in grado di darci una misto di informazioni rilevanti a proposito dell’universo che è sia spirituale sia fisico, formando un ponte tra questi due mondi. Se stiamo realmente vivendo in un Cosmo Divino, allora vediamolo! Se c’è un ordine superiore per gli eventi che stiamo vedendo ora succedersi nel mondo, allora scopriamolo! Se l’intelligenza di questi esseri è veramente superiore alla nostra, allora dovrebbero già avere le risposte ai più grandi problemi che rendono perplessi la comunità scientifica, come la soluzione alla “Teoria del Campo Unificato”. Inoltre, conoscendo le risposte, essi dovrebbero essere in grado di vedere ciò che a noi sfugge e fornirci una mappa da seguire per la nostra ricerca scientifica così da poter inserire i pezzi mancanti. Immaginare come provare questi concetti è il gioco veramente magnifico del ricercatore scientifico all’eterna ricerca della Verità, e le tre “P” di Pazienza, Persistenza e Psicointrospezione sono tutte molto utili, sebbene frequentemente scarse.

Quindi, come potreste già sapere, lo scopo predominante di questa intera serie di libri è di ricostruire un modello completo, Unificato, di un Cosmo Divino che provi alla mente razionale che il Cambio d’Era è già in corso, e raggiungerà la Convergenza nell’immediato futuro. Comunque, tutto ciò è molto lontano dall’essere una situazione in cui veniamo magicamente trasformati allo scoccare dell’ora. C’è del lavoro da fare, e una parte di esso sta avvenendo collettivamente e un’altra parte individualmente. Nel momento in cui avrete terminato di leggere la serie, comprenderete esattamente ciò che sto per scrivere:

Ora nel nostro Sistema Solare si stanno creando condizioni energetiche che accelerano allo stesso tempo i processi sia fisici sia di coscienza. I processi fisici, come le “trasformazioni della Terra” che stanno in realtà avvenendo nell’intero Sistema Solare, non sono difficili da vedere. Possono essere facilmente misurati con i nostri strumenti e studiati scientificamente. Possiamo evidenziare ed evidenzieremo i cicli di tempo che guidano questi eventi, e come essi funzionano. Il processo della coscienza che avviene nel corpo collettivo del pensiero umano può essere anch’esso misurato con i bruschi movimenti dei mercati finanziari tra gli estremi della gioia e della paura, del comprare e vendere, che proveranno di essere in notevole sintonia con fattori astrofisici esterni. Vedremo anche eventi storici che si ripetono in modi notevolmente simili con certi cicli di tempo, come 2160 anni. In aggiunta, certi cicli connettono perfettamente insieme i processi fisici e di coscienza, come la scoperta di una causa energetica esterna che crea simultaneamente terremoti massicci, esplosioni di stelle vicine, collassi di imperi enormi, formazioni di nuove società dalle ceneri, aumenti relativamente precisi nel numero della popolazione mondiale con una semplice funzione matematica, lo sviluppo di nuovi sistemi di calendario per misurare il tempo e l’arrivo di grandi maestri spirituali per l’umanità. Si può pensare a questo come ad una struttura energetica spiraliforme del tempo che imploderà in un punto di “singolarità” nel nostro immediato futuro, un punto di trasformazione spirituale finale, se vogliamo, lo scemare dei vecchi modi e la nascita del Nuovo Cielo e della Nuova Terra. Ancora meglio, questo ciclo è stato ritrovato in una fonte antica, più di tremila anni prima della nascita di Gesù.

I processi di coscienza nelle nostre vite sono molto più sottili, ed è qui che noi entriamo fermamente nell’arena della scelta. Possiamo scegliere di passare attraverso le esperienze spesso dure dell’amore e della fede, o metterle a tacere nella paura e nell’odio per evitare ogni ulteriore (apparente) danno. Abbiamo tutto il diritto di continuare ad essere ciechi alle sofferenze altrui, e concentrarci solamente sui nostri bisogni personali, tentando di manipolare e controllare il prossimo a nostro vantaggio. Tuttavia, se compiamo questa scelta, le condizioni energetiche che ci circondano in quel momento renderanno le nostre vite sempre e sempre più dure. Arriveremo ad imparare per esperienza che continueremo ad essere presi a schiaffi finché non ci arrenderemo all’amore per gli altri e per noi stessi. Gli elaborati piani per un imperiale “Nuovo Ordine Mondiale” finiranno nella polvere, con le fondamenta di queste iniziative completamente evaporate come conseguenza di questi cambiamenti, come è stato per tutti i precedenti imperi, collassati non appena ogni tacca di questa “spirale implosiva del tempo” veniva raggiunta. Al tempo in cui si sta scrivendo, le prossime due tacche arriveranno nel 2003 e nel 2008, mentre implodiamo sempre più verso un momento di singolarità. L’aspetto più difficile di questo processo di crescita personale/globale è l’aver la volontà di accettare ciò che si dovrà “perdere” lungo il cammino, e non venirne distrutti. Inizialmente può sembrare come una forma di abuso spiritualmente invocato, ma è la semplice conseguenza della legge di causa ed effetto, quando appropriatamente compresa, e il tutto sta accadendo per un proposito Divino.

Mentre le condizioni energetiche continuano ad aumentare, esse raggiungeranno effettivamente un “punto finale di non ritorno”, un momento di evoluzione quantica spontanea. Come ho detto, questo fatto in definitiva non ha importanza, anche se abbiamo una “pistola fumante” che esso possa verificarsi in un lasso di circa due anni. Ci è stato detto da fonti come La Legge dell’Uno che se non abbiamo fatto su noi stessi il lavoro che queste attuali condizioni energetiche possono produrre, non appena il salto avverrà saremo semplicemente trasportati su una nuova e differente Terra per riprendere da dove abbiamo lasciato. Se scegliamo di saltare, e piangere, e crescere, e amare, vivremo per vedere il giorno in cui ogni lacrima che abbiamo pianto è stata un investimento nel nuovo essere in cui ci metamorfizzeremo, quando la Terra completerà la propria evoluzione di coscienza. Ci sono precisi dividendi per questi investimenti, poiché quello che avremo sarà un mondo che sarà apparentemente 100 volte più armonioso di quello in cui viviamo ora, con le abilità dei maestri più grandi a portata di mano. Ci sarà ancora un gran lavoro da fare, ma avremo superato un ostacolo fondamentale e vivremo veramente in questo “mondo dei sogni”. Per ora, possiamo scegliere oggi di fare salti in noi stessi che portino il Cielo in Terra, che ci permettano di vivere nella gloria, nella grazia e nella fede che sono state preparate per noi da tempi immemori, sull’inevitabile cammino spiraliforme di ritorno verso l’Unità.

Questa serie non sarebbe stata possibile senza il diligente lavoro di molte migliaia di pensatori visionari altamente intelligenti. Loro potrebbero non esserne consapevoli, ma le loro vite da svegli e nei sogni vengono solitamente guidate da esseri Divini che vogliono rinunciare completamente a ogni merito per i loro sottili sforzi. Quindi, in definitiva questi ricercatori parlano per il Creatore. Per anni hanno lavorato in isolamento, mai capaci di condividere lo stesso tavolo con altri come loro e giungere insieme ad una visione comune. Sono spesso persone geniali. Altri spesso rubano le loro idee senza merito. Sono spesso poveri. Possono aver lavorato per anni su un particolare problema  per risolvere solo quello, sentendo che la risposta finale scuoterà sicuramente l’Universo, per poi scoprire che a nessuno sembrava importare qualcosa. Sono state sbattute loro in faccia porte. Hanno continuato la loro ricerca della verità ultima del nostro Essere nonostante formidabili difficoltà, mancanza di fondi appropriati e derisione da parte dei loro colleghi, e così non sono in grado di essere pubblicati su riviste “accettate”. Essi infine possono anche decidere di arrendersi se continuano a non essere apprezzati, e concentrarsi su imprese più redditizie. Un gran numero di loro hanno conseguito lauree in Fisica, ma la casta sacerdotale della scienza li bandisce semplicemente come “anime perse” e più teste si abbassano senza far domande quando “Loro” avanzano la sentenza ufficiale. Alcuni di questi visionari vivono in paesi stranieri, come la Russia, e i loro risultati vengono immediatamente scartati come “non verificabili”, anche se sono stati replicati in Occidente.

Questi pensatori d’avanguardia hanno scoperto molti dati che sono abbastanza allucinanti, ma che non vengono discussi praticamente mai, neanche nel movimento “New Age”, solitamente a causa della difficoltà nel comprenderne interamente il lavoro. Spesso non si prendono il tempo di leggersi il materiale l’uno dell’altro, dato che tendono ad essere totalmente concentrati sui loro progetti. Vi parleranno per ore, fermandosi a malapena per respirare, e vi cammineranno sulla testa se glielo permetterete, per quanto sono disperati per riuscire a far sentire la loro voce. Si può vedere simultaneamente gioia e dolore nei loro occhi quando finalmente ottengono una possibilità di parlare, uno sguardo che dice “Per favore non andate via” . Potrebbero aver perso i loro capelli per le molte notti insonni di furiosa concentrazione. Possono avere enormi inettitudini sociali e comportamenti imbarazzanti, eccentrici, nervosi, essendo molto più a loro agio con il lavoro che non con le persone. Possono avere l’alito cattivo per il fatto che sono così tanto nella loro testa che si dimenticano di bere abbastanza acqua per supportare il loro corpo. I loro vestiti possono essere fuori moda da anni. Spesso elaborano dei complicati sistemi di gergo personale al fine di spiegare i concetti innovativi che hanno scoperto, cosa che può creare molta confusione in un nuovo arrivato. Spesso potete aver bisogno di leggere le loro carte sapendo di potervi aspettare di comprenderne il 60%, al massimo, mentre cercate di scavare nel nocciolo delle loro scoperte. Io amo e rispetto queste persone, sono stato benedetto dall’incontro di molte di esse di persona, innescando ondate di estasi scientifica e spirituale nelle loro menti quando dimostravo come i loro preziosi concetti si inserivano perfettamente in un più ampio modello generale di Cosmo Divino, e spazzando via così il loro sentimento di solitudine. Tutti quelli che hanno ispirato un concetto ottengono una citazione piena in questa serie.

Con poche eccezioni, come questa serie di libri, nessuno sembra avere sufficiente volontà per cercare di unificare i loro concetti in un singolo modello generale. Può essere un enorme fardello passare attraverso pile e pile di libri e stampe di siti internet. Molti canalizzatori non si preoccupano di leggere questi materiali, dicendo di “non essere mai stati bravi in matematica o scienze”. Alcune persone hanno gettato a terra questo libro, proprio di fronte a me, non appena hanno visto al suo interno figure di oggetti geometrici, proprio per tale ragione. Qualsiasi cosa assomigli al “lavoro” viene spesso evitato. Inoltre, io credo che molte persone non hanno mai immaginato che questi tipi di concetti potessero effettivamente essere esplorati con metodo scientifico. Ciò nonostante, considerate il seguente estratto dal canalizzatore meglio documentato di tutti i tempi, Edgar Cayce:

Quando lo stesso interesse o studio che è stato ed è impiegato per i fenomeni materializzati o materiali, verrà impiegato anche per le cose o le fasi dei fenomeni mentali e spirituali, allora essi diverranno esattamente altrettanto pratici, misurabili, quanto ogni altra fase dell’esperienza umana. [2012-1, an. 1939]

È proprio qui. È interessante che questa lettura sia stata la prima ad essere eseguita per il cliente numero 2012, dato che molte persone sono già consapevoli che l’anno 2012 è di speciale importanza in questo processo di salto dimensionale che è ora in corso, dal momento che esso rappresenta la date finale di un sistema unico di calcolo del tempo realizzato dagli antichi Maya del Mesoamerica e dello Yucatan. I Maya uguagliavano la fine del loro sistema temporale con l’arrivo dell’Età dell’Oro [o Golden Age, n.d.t.] per l’umanità, un tempo di incredibile rinnovamento spirituale. Quindi, nella precedente citazione della lettura di Cayce c’è il sottile suggerimento che se facciamo uno studio scientifico dell’informazione che gira intorno alla “fase dei fenomeni spirituali” relativa al salto dimensionale nel 2012, possiamo essere in grado di stabilire un buon punto.

Ricevo due o tre email al mese da gente che mi dice che avrebbero scritto loro stessi questa serie di libri, ma che non avevano sufficienti dati specifici per farlo. Invece i dati specifici sono esattamente quello di cui abbiamo bisogno se vogliamo veramente innescare dei cambiamenti sociali convincendo la mente razionale che questo che si sta verificando è un fenomeno genuino. Inoltre, affrontiamo anche il problema che il primo “requisito d’accesso” per questo testo è semplicemente l’avere un’immaginazione sufficientemente ampia da immergersi intellettualmente, emozionalmente e spiritualmente nei concetti, indipendentemente dal fatto che siate o meno d’accordo con essi. Alcune persone non riescono fisicamente a “far spazio” e questi dati nelle loro menti neanche per decidere se sono o meno d’accordo con essi. Così, mi è stato spesso detto che i libri sono “duri da leggere”. Non c’è niente in questi libri che sia intrinsecamente difficile da comprendere per una persona con un’educazione di base, ma se la persona ha la mente chiusa, le razionalizzazioni da scettico e il comportamento dello struzzo con la testa nella sabbia potrebbe diventare così aperto e labirintico che il libro dovrebbe essere gettato via perché si possa riguadagnare nuovamente il comfort dello status quo, così “Loro” possono afferrarvi per la collottola e “recuperarvi” una volta che abbiate osato errare fuori dal seminato.

Ora, io sono uno cui piace raccogliere questa pioggia di “confetti” d’informazione in grandi borse, e poi esaminarne amorevolmente ogni angolo nell’arco di anni e anni di tempo, memorizzando e documentando tutti i riferimenti specifici, osservando come essi si uniscano insieme in un meraviglioso mosaico e sapendo che alla fine l’informazione verrà assimilata in nuovi, coerenti e digeribili pensieri. Grazie a Internet, i muri stanno finalmente venendo giù, con un’infinità di ricerche disponibili da condurre, ma solo un numero finito di argomenti rilevanti, con un numero finito di pagine linkate che possono essere stampate, rilegate, studiate e sottolineate. Da quando sono diventato un lavoratore totalmente indipendente come counselor intuitivo nel 1998, l’ho fatto diventare il mio lavoro full-time per cercare letteralmente “i confini del mondo” e far girare il numero maggiore che mi è possibile di questi capisaldi.

La pila di libri di ricerca stampati da Internet che sono entrate nella serie di Convergence ora è alta quattro o 5 piedi, e voi non dovrete ripetere gli stessi passi, dato che qui dentro troverete il prodotto finale distillato da questi lavori, una vista completamente nuova del Cosmo che può letteralmente “mandarvi in fumo il cervello” quando cercate di assimilare tutti i nuovi, e profondamente veri, concetti. Comunque, se voi potete solamente prendervi il tempo per una seconda volta (la maggior parte la prima volta esplode come uno di quei bambini pesantemente truccati che girano con una grande borsa di dolci di Halloween chiedendo stancamente “dolcetto o scherzetto”) dovreste fondamentalmente essere in grado di ricostruire da soli un’intera nuova visione della realtà che sia in armonia con la “vera realtà”, non con l’illusione del consenso della scienza ufficiale. Spero che vi piaccia il modo in cui ho modellato questi fatti per voi. I “loro” con cui lavoro io sembrano pensare che ho fatto un buon lavoro. E così penso anch’io. E quando “Loro” diventano “Io” allora le opinioni esterne non hanno più importanza, vero?




Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
8/28/2008 5:38 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

12, 54

SOLE NERO - SCHWARZE SONNE

simbolo_solenero.jpg

 

Le tradizioni ermetiche ed alchemiche parlano dell'esistenza di due soli: uno nascosto, formato da oro alchemico e l'altro, quello materiale, di oro normale. Secondo il "Libro della Santa Trinità", l'uomo sarebbe stato formato tramite il fuoco del Sole Nero.

Le teorie di Eraclito al riguardo furono essenziali per lo sviluppo della teoria di Filolao sul Sole o Fuoco Centrale.

E' incredibile come già nel V secolo a.C. Filolao fosse arrivato ad una elaborazione non geocentrica dell'Universo, avendo intuito l'importanza marginale della Terra e del Sistema Solare che, secondo la sua ispirata visione, ruotavano attorno all'Hestia, il Sole Centrale Universale.

Sole Nero

 

schwarze_sonneIl Sole Nero (Schwarze Sonne) ha notevole importanza nel Misticismo Nazista. Parrebbe che questo simbolo fosse già conosciuto nell'era delle Grandi Migrazioni, essendo stati rinvenuti alcuni fermagli femminili con tali caratteristiche. Goodrick-Clarke afferma, invece, che esso avrebbe origine medioevale e sarebbe la rappresentazione del movimento solare, con la ruota solare a dodici raggi che, a sua volta. deriverebbe dai dischi dei Merovingi, visualizzazione simbolica delle dodici stagioni e dei dodici segni zodiacali.

schwarze_sonneQuesto simbolo è presente nel mosaico posto al pianterreno della Torre Nord del Castello di Wewelsburg, la cui costruzione fu niziata nel 1603 in Nord Reno-Westfalia dal vescovo-principe di Paderborn Dietrich von Fürstenberg ed il cui nome deriva dal Cavaliere brigante Wewel von Büren.himmler.jpg

 

 

 

 

 

 

Nel 1934, sotto la spinta dell'SS-Brigadeführer Karl Maria Wiligut, il Rasputin di Himmler, che sentiva presente in qual luogo un'enorme forza spirituale, Heinrich Himmler firmò un contratto di affitto del castello per 100 anni per la cifra simbolica di 100 marchi con il distretto di Paderborn.

Entrambi erano convinti che si trattasse del mitico castello della Westfalia che, secondo una leggenda, sarebbe stato l'unico a resistere all'assalto degli Slavi dell'Est e che da lì i Tedeschi sarebbero partiti per la vittoriosa riscossa finale.

Wewelsburg è un nodo energetico particolarmente potente anche a causa della vicinanza al complesso megalitico di Externsteine nella Foresta di Teutoburgo. Ad Externsteine sorgeva irminsull'Irminsul, il pilastro sacro che regge l'Universo e che collega il Cielo con la Terra, un simbolo pagano identico all'albero cosmico della mitologia norrena, l'Yggdrasil, poiché entrambi sono la raffigurazione della realtà che sta dietro l'apparente ed effimero mondo materiale.

Externsteine venne profanata con la distruzione dell'Irminsul da Carlo Magno, quando, nel 772 sconfisse i Sassoni e li costrinse a convertirsi al Cristianesimo. Negli anni venti del secolo scorso lo storico tedesco Wilhelm Teudt ipotizzò credibilmente che l'Irminsul sorgesse proprio ad Externsteine. Aderendo al Partito Nazista nel 1933 propose di rendere sacro il luogo per la commemorazione degli antenati.


externsteine

Wiligut affermava, senza alcun fondamento storico, che l'Irminismo era la vera religione rivelata da Cristo, addirittura nel 12.500 A.C. e che la Bibbia sarebbe stata scritta in lingua germanica.

 

VARO E ARMINIO

("Varo rendimi le mie legioni!", Augusto)

Il termine Irmin, in Alto Germanico Antico, indica Forza e Grandezza, elementi connaturati nel Pilastro Cosmico. Sempre nella Foresta di Teutoburgo si svolse la battaglia omonima tra i Romani condotti da Publio Quintilio Varo e un gruppo di tribù germaniche guidate da Arminius il capo dei Cherusci, il cui nome era la romanizzazione di Irmin.

Varo condusse tre intere legioni romane alla distruzione, essendosi fidato ciecamente dei consigli di Arminius o Arminio, che egli considerava un fido alleato. Addentratosi nel fitto della Foresta di Teutoburgo, che i Romani non conoscevano affatto, si cacciò nella trappola ordita dai germanici, portando i suoi ventimila legionari all'annientamento al termine di tre giorni di accaniti combattimenti, resi vulnerabili da un campo di battaglia, tra fitta foresta e paludi, del tutto inadatto alle tattiche di guerra che avevano reso i Romani invincibili. Varo, l'ultimo giorno, si suicidò pur di non cadere vivo nelle mani dei barbari.

La crisi aperta dalla disfatta obbligò Augusto a mandare tutte le truppe disponibili al comando di Tiberio Cesare per tamponare la falla apertasi ai confini settentrionali dell'Impero. Solo sei anni dopo Gaio Giulio Cesare Claudiano, detto Germanico, il figlio adottivo di Tiberio, riuscì a recuperare due dei tre labari della legioni massacrate e a raggiungere il campo di battaglia. Lì vide che, "nel mezzo del campo biancheggiavano le ossa ammucchiate e disperse... sparsi intorno... sui tronchi degli alberi erano conficcati teschi umani. Nei vicini boschi sacri si vedevano altari su cui i Germani avevano sacrificato i tribuni ed i principali centurioni..." (Cornelio Tacito, Annales).

In ogni caso la vittoria di Arminio aveva dato i suoi frutti: l'esercito romano non varcò più il Reno, nel timore di una nuova disfatta ed anche questa vittoria germanica era ben presente nella mente di Himmler e Wiligut quando scelsero Wewelsburg come il luogo adatto per "... innalzare il livello spirituale dell'elite del Reich, i futuri arconti che dal castello di Wewelsburg avrebbero dispensato la saggezza germanica risvegliata." (Miguel Serrano, cfr. articolo Vitriolum).

scudo_teutonicoIl luogo era simbolico per un altro motivo storico. L'Ordine dei Cavalieri Teutonici, all'inizio del XIII secolo, aveva iniziato una lenta ma costante espansione verso i territori "pagani" ed i Cristiani ortodossi dell'Est.

Fino al 1242, quando lo Stato Monastico dei Cavalieri Teutonici subì una paurosa disfatta ad opera di Aleksandr Nevskij. Gli invincibili cavalieri corazzati germanici vennero battuti da una compagine di pescatori e contadini comandati dal Principe Nevskij, e costretti alla ritirata sul lago dei Ciudi. La superficie sottile dinevskij ghiaccio cedette sotto il peso della cavalleria pesantemente corazzata, trascinando nei suoi freddi gorghi i sogni dell'espansione germanica verso Est, il Lebensraum, concetto che sarebbe stato ripreso nel "Mein Kampf" di Hitler e che avrebbe portato all'Operazione Barbarossa, l'attacco all'Unione Sovietica destinato a vendicare, nelle intenzioni del Führer, l'umiliante sconfitta patita dai Cavalieri Teutonici.

 

IL CASTELLO DI WEWELSBURG

E' ignoto se il famoso mosaico dello Schwarze Sonne, situato nella sala a pianterreno della Torre Nord che venne denominata la “Sala degli Obergruppenführer” (Obergruppenführersaal), fosse già presente quando Himmler acquisì il Castello o se sia stato semplicemente restaurato.

wewelsburg_pianta

La Torre Nord era posta al centro della “freccia” o "lancia", forma in cui è lancia longinocostruito il corpo principale del castello, ed è espressione simbolica della Lancia di Longino, uno dei tanti reperti mistico-esoterici su cui mise le mani Himmler.

La freccia punta verso Est, il "Lebensraum" fin dai tempi dei Cavalieri Teutonici.

Rappresentava, in ultima istanza, l'onphalos, l'ombelico del Nuovo Mondo e della Weltanschauung propugnati da Adolf Hitler.

Ecco una serie di immagini del Castello:

 

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

 thumb

 

simbolo 4 svasticheTaluno attribuisce la creazione del simbolo ad Himmler stesso, che sarebbe partito da un vecchio simbolo ariano. Due sarebbero stati i riferimenti che avrebbe avuto in mente: la Tavola Rotonda, simbolo anch'esso di natura esoterica e la Svastica, i cui bracci (che rappresentano la runasieg.jpg Sieg -Vittoria- mentre la doppia Sieg è l'emblema delle SS le SchutzStaffel, i Corpi di Protezione) vengono moltiplicati per 3, numero magico ed esoterico par excellence, dando luogo al 12, il numero della Rinascita Iniziatica.

Comunque, noi dubitiamo fortemente e fondatamente che Himmler, con la sue ridotte conoscenze storiche ed esoteriche, abbia generato il disegno dello Schwarze Sonne a Wewelsburg (che sarebbe, se così fosse, attribuibile sicuramente a Wiligut).

Il mosaico era quasi sicuramente preesistente. Oltre alla fibbia ut supra, tante sono le fibule di fattura alemanna o franca, dal III al VII secolo d.C. raffiguranti ruote solari. D'altro canto la cosa non riveste grande importanza, in considerazione dell'identico significato mistico ed esoterico rivestito dal simbolo del Sole Nero.

ruote_solari.



Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
8/28/2008 5:39 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

12, 54


LA SIMBOLOGIA LEGATA AL NUMERO 12

L'Appeso, la lama XII dei Tarocchi, raffigura l'iniziazione attraverso il12-Pendu.jpg sacrificio e simboleggia chi, con il sacrificio ha redento sè e gli altri, come Cristo, Odino, Attys, Mitra. E questo ulteriore significato non poteva sfuggire ad Himmler che aveva nel suo entourage anche Oswald Wirth, noto esoterista e cartomante, che nel 1927 scrisse un manuale ove riassumeva la chiave interpretativa assegnata a ciascuna lama dai membri dell'ordine occulto a cui egli apparteneva: i Rosa+Croce.

Il riferimento all'Odinismo, una branca dell'Etenismo ed insieme al Wotanismo e all'Irminismo di cui abbiamo accenntato brevemente supra è ancora più chiaro considerando che il Paganesimo Germanico era tornato a nuova vita grazie al movimento romantico Sturm und Drang. Tutto questo fermento mistico-religioso non poteva non attirare l'animo di Himmler, galvanizzato dal Misticismo Neo Pagano, dal revival dei Cavalieri Teutonici e dalla forti personalità Sassoni del Medio Evo tedesco, tanto da credersi la reincarnazione di Enrico I l'Uccellatore, di cui riempì il castello di statue e raffigurazioni.

E' da notare l'immagine della Crocifissione di Odino, identica alla lama dell'Appeso dei Taracchi, ennesima dimostrazione della potente simbologia legata, nel mondo esoterico, al numero 12.

la_crocifissione_di_odino.jpg


Himmler era letteralmente ossessionato dal numero 12, dalla sua importanza esoterica, mistica e numerologica, come è dimostrato dal fatto che impose la formazione di 12 divisioni Waffen SS, le SSwaffen ss combattenti, e che 12 fossero gli Obergruppenführer, gli Apostoli neri di un Profeta nero, lui stesso, ai diretti ordini del Messia del Male: Adolf Hitler. 12 sono le costellazioni, 12 i segni zodiacali, 12 i capitoli dell'epopea di Gilgamesh, 12 i mesi dell'anno, 12 gli Dei dell'Olimpo, 12 i Cavalieri della Tavola Rotonda... è infinita la simbologia legata al numero 12.

In un libro di Walther Blachetta, "Das Buch der deutschen Sinnzeichen", ripubblicato nel 1941, si evidenziava come il numero 12 rappresentasse il raggiungimento della perfezione, la completezza.

Come la Terra ruota attorno al sole, così il Sole ruota attorno al Centro della Galassia ove risiede il Sole Nero. L'anno cosmico, il periodo di tempo per una completa rotazione del Sole attorno al Sole Nero, si compie in 25.860 anni, il mese cosmico dura 2.155 anni (un dodicesimo dell'anno cosmico) e, per la precessione degli equinozi, varia la costellazione in cui sorge il Sole nell'equinozio di primavera. Attualmente sorge in corrispondenza dell'Acquario (Era dell'Acquario).

Germanico (cfr. supra) identifica la costellazione dell'Acquario con Deucalione, uno dei pochi uomini salvatisi dal Diluvio Universale e figlio di Prometeo, il Titano che rubò il fuoco a Zeus e che, per il furto, venne incatenato da Zeus sulla cime del massiccio dell'Elbrus (cfr. infra) e condannato a vedersi divorato ogni giorno il proprio fegato dall'aquila di Zeus, fegato che ricresceva di notte.

E' da considerare il legame tra il pianeta Mallona o Marduk, Prometeo per i Romani, il pianeta da cui proverrebbero gli Ariani (cfr., al riguardo, l'articolo Vril) ed il Caucaso, ove è posto l'Elbrus e sito ove si sarebbe arenata l'Arca di Noè (Monte Ararat).

Tra le tante ossessioni mistiche del Reichsführer va ricordato, altresì, il mito arturiano, al punto che fece porre, proprio nella famosa Sala degli Oberguppenführer, un'enorme Tavola Rotonda con 12 sedie ove riuniva i suoi Nuovi Cavalieri Teutonici.

All'interno del complesso di Wewelsburg erano state allestite 12 stanze sempre a disposizione per i dodici cavalieri di Himmler.

L'idea della nuova ricerca del Sacro Graal venne ripresa in questi luoghi, facendo però riferimento alle ricerche di Jörg Lanz von Liebenfels che, sulla rivista Ostara, tanto amata dal Führer, riavvicinò il significato del Sacro Calice a quello di sang real, il sangue reale che scorrerebbe solo nella pura razza ariana, la cui purezza sarebbe stata ritrovata eliminando le contaminazioni e la commistione con razza inferiori, ridonando agli adepti l'energia del Vril. Ovviamente la razza ariana, per Von Liebenfels, era il popolo germanico.

E' da notare che il simbolo dell'Ordo Novi Templi, fondato da Von Liebenfels nel 1907, fosse il Sole Nero.

La dottrina del Sole Nero proviene dall'Impero Accadico di Sargon il Grande, lo stesso Sargon che sarebbe divenuto poi il Re Scorpione egiziano, l'apportatore della scrittura e della civiltà, associato alla divinità Thot. Questa dottrina crede nei due soli, quello bianco, al centro del sistema solare, e quello mistico, dell'illuminazione spirituale, il Sole Nero posto al centro della Galassia. In una visione successiva, il Sole Nero viene accomunato a Thule, l'origine celeste della Razza Ariana, la vera Razza Ariana, che non coincide con quella germanica.

Ad Himmler e alla sua cerchia premeva, invece, di provare inequivocabilmente, l'equivalenza tra Razza Ariana e razza germanica che loro consideravano la vera razza eletta.

 

L' AHNENERBE E LE ALTRE OSSESSIONI MISTICHE DI HIMMLER

Come conseguenza di ciò, Himmler costituì, insieme a Wirth e Walter Darrè, l'Ahnenerbe, "Società ahnenerbe.jpgdi ricerca ed insegnamento dell'eredità ancestrale", la cui missione principale era la ricerca riguardante la storia antropologica della razza germanica.

"L’incarico di coordinare le ricerche alla fondazione delle Ahnenerbe venne conferito da Himmler direttamente a Herman Wirth (1885-1981), poeta e letterato amburghese che, appassionato della cultura nordica riprese la tradizione dell’Edda, reinterpretandola in chiave nazionalsocialista, e si interessò allo studio e all’interpretazione delle rune. Wirth, sotto indicazione di Himmler, che voleva aprire le Ahnenerbe alla magia operativa accentuandone il carattere di vera e propria setta iniziatica, fu affiancato dall’austriaco mago e astrologo Karl Maria Wiligut, in arte Weisthor, che si dedicava principalmente alla pura divinazione e alla magia nera. Egli era in contatto con la Loggia del Vril a Berlino e con Aleister Crowley a Londra" (Marco Dolcetta, “Nazionalsocialismo Esoterico”, Castelvecchi Editore).

Il castello di Wewelsburg divenne, pertanto, centro esoterico e di iniziazione, oltreché il più importante SS-Ordensburg, per l' addestramento della futura elìte hitleriana, le SS.

I componenti ufficiali della "Tavola Rotonda di Wewelsburg" erano i seguenti:

  • Heinrich Himmler - Reichsfürer
  • Manfred von Knobelsdorff - Comandante
  • Siegfried Taubert - Comandante
  • Karl Elstermann von Elster Stabsführer - sostituito da Paul Hübner
  • Walter Muller - Hauptsturmführer
  • Josef Schneid - Hauptsturmführer
  • Walter Franzius - Architetto
  • Karl Lasch
  • Dr. Hans Peter de Courdes
  • Dr. Bernhard Frank - Commandante SS del complesso dell'Obersalzberg
  • Dr. Heinrich Hagel (Fisico) - Obersturmbannführer
  • Wilhelm Jordan
  • Elfriede Wippermann.

Uno dei membri eminenti del Gruppo che (solo) apparentemente non partecipò mai ufficialmente alle riunioni a Wewelsburg fu l'Obergruppenfürer Hans Friedrich Karl Franz Kammler, il vero responsabile dello sviluppo delle armi segrete hitleriane dalle conosciute V-2 alle Vril ed alle Haunebu, gli UFO di Hitler.

wewelsb.jpgElemento centrale nell'opera di iniziazione degli arconti-SS era la consapevolezza che il vero significato delschutzstaffel.jpg simbolo delle SS non fosse SchutzStaffel ma Schwarze Sonne.

Ad Externsteine c'è una tomba scavata nella roccia che veniva utilizzata dagli iniziati SS di Wewelsburg nel tentativo di trasmutarsi nell' Uomo Millenario, attraverso la morte mistica.

Si rimaneva per una una notte intera dentro la tomba, come morti, recitando un mantra e visualizzando nella mente la runa Sieg, fino ad arrivare ad uno stato di estasi trascendentale.

externsteine

Tra le tante altre fedi e letture di Himmler, si annovera anche il Bhagavad-Gita. Era convinto che la sua epoca fosse quella del Kali Yuga, l'era oscura che sarebbe finita solo con una guerra totale che sarebbe terminata con la liquidazione degli untermenschen.

All'interno del Castello erano stati raccolti qualcosa come dodicimila testi di streghe al rogovarie tematiche, perlopiù misteriche ed esoteriche.

Fece, inoltre, raccogliere in giro per l'Europa occupata, dalle SS un numero incredibile di testi sulla stregoneria, pare 140.000.

Era rimasto suggestionato dalle storie che giravano attorno al Castello, secondo le quali, nel XVII secolo migliaia di presunte streghe erano state ivi torturate e bruciate vive per ordine della Santa Inquisizione.

Affermò che "la caccia alle streghe era costata ai Tedeschi centinaia di migliaia di madri e donne crudelmente torturate e condannate a morte".

Per lui quella della caccia alle streghe condotta dall'Inquisizione della Chiesa di Roma fu un vero e proprio olocausto, infatti alcuni autorevoli autori parlano di un totale di circa 12 milioni di processi per stregoneria con 9 milioni di condanne a morte! Di queste, l'80% riguardò donne.

Rafforzò, al fine di riabilitare la figura e la memoria delle streghe, il SS Amt VII, la sezione che si occupava di Chiese e massoneria. Reinhard Heydrich, il capo dell'RHSA, riferì ad Himmler di aver scoperto il caso di una donna tedesca, tale Margareth Himbler, bruciata per stregoneria. Himmler rimase letteralmente sconvolto dalla somiglianza dei cognomi, tanto da spingerlo sempre più avanti nel recupero della verità storica sulle streghe.

 




Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 9,114
Gender: Male
8/28/2008 5:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'AFFAIRE BLOMBERG-FRITSCH

Walter Schellenberg, uno dei capi del Reichssicherheitshauptamt (RSHA) ne "Le momorie di Schellenberg" (Longanesi Editore) afferma che, "in occasione del caso von Fritsch ebbi modo di assistere a una delle tante strane pratiche mistiche di Himmler. Egli radunò nella sala accanto a quella in cui si svolgeva l'interrogatorio del generale (von Fritsch) dodici fedeli ufficiali delle SS, ordinò loro di concentrare la propria mente su von Fritsch per condizionarlo e spingerlo a dire la verità. Rimasi inpietrito quando, entrato casualmente, mi trovai davanti ai dodici ufficiali seduti in circolo e profondamente immersi in profonda meditazione".

Risulta indispensabile precisare brevemente i contorni dell'affaire Blomberg-Fritsch. All'inizio del 1938 Ministro della Guerra era Werner von Blomberg, mentre Comandante in Capo della Wermacht era il gentiluomoVon_Fritsch.jpg Werner von Fritsch. Entrambi appartenevano all'aristocrazia guerriera degli Junker prussiani, incorruttibili e dal profondo senso dello Stato ereditato dalla Germania guglielmina.

Perciò, erano invisi ad Himmler e Göring. Il generale Von Blomberg, proprio all'inizio del 1938, aveva lasciato la moglie per sposare una giovane attivista SS, con un testimone delle nozze d'eccellenza: Adolf Hitler. Appena pochi giorni dopo si diffuse la notizia che la donna era una ex prostituta.

Hitler mise il vecchio generale di fronte ad un aut aut: ripudiare la novella sposa o dimettersi. L'anziano ministro preferì dimettersi. Sembra che la trappola amorosa fosse stata ordita fin dall'inizio dalle SS, ma non vi è alcuna prova certa. E' certo, comunque, che l'occasione venne subito sfruttata per arrivare alle dimissioni di von Blomberg.

Nel caso di Von Fritsch la trappola, invece, era stata accuratamente preparata. Venne fatto in modo che un informatore della polizia propalasse la notizia che il Generale Von Fritsch era omosessuale, al fine di montare un nuovo scandalo. Von Fritsch, per non macchiare l'istituzione militare di cotale onta, pur essendo innocente, si dimise. Si scoprì successivamente che il Von Fritsch omosessuale era un capitano omonimo dell'ex Capo della Wehrmacht, fatto di cui Himmler era perfettamente a conoscenza.

Agli occhi degli spregiudicati gerarchi nazisti la verità non contò mai alcunché. Si volevano le dimissioni di Von Fritsch e ciò era stato ottenuto. Ogni altra considerazione etica era risibile nell'entourage hitleriano.

Hitler aveva assommato a sè anche la carica di Ministro della Guerra, mentre al comando delle Forze Armate era stato nominato il ben più docile Walther von Brauchitsch.

Tale era il rispetto che Hitler ed i suoi accoliti nutrivano per i gloriosi Generali Tedeschi!

Una certa storiografia, di matrice stalinista, prendendo come spunto tali comportamenti spregiudicati, afferma che Hitler fosse un paranoico incolto e pazzo.

Niente di più falso. "Hitler aveva letto Nietzsche e Schopenauer. Egli primeggia nel gruppo di Rosenberg, Hess, Himmler, Frank perché possiede due caratteristiche che possono anche prescindere dalla cultura esoterica. È un oratore efficacissimo e un abile organizzatore" (Giorgio Galli).

Agitato da forze oscure e tenebrose, sicuramente, ma non stupido ed incolto, come si converrebbe, da molte parti, far credere.

Sottovalutare o misconoscere questo elemento significa sovvertire la verità storica, rendendo incomprendibile come Hitler avesse sedotto il popolo tedesco e milioni di persone in altri Paesi. E', peraltro, un modus operandi tipico di una cultura che ha giustificato un regime, quello bolscevico-stalinista, che direttamente ha provocato in tutto il mondo almeno cento milioni di morti ed indirettamente fino a cinque volte tanto, generando infine la reazione di massa che ha determinato la sua scomparsa dalla realpolitik mondiale.

 

L'ANELLO DELL'ONORE

anello totenkopf
Che Himmler vedesse l'arruolamento nelle SS come un'affiliazione ed una via iniziatica è dimostrato, ancora, da una sua decisione.

Nel 1934 decise di istituire il SS-Ehrenring, l'Anello dell'Onore delle SS, chiamato comunemente Totenkopfring der SS, un anello da assegnare agli ufficiali più fedeli della Vieille Garde, ma negli ultimi anni della Guerra lo possedevano tutti gli Ufficiali dello Stato Maggiore delle SS-Allgemeine e gli uomini delle Waffen-SS e della Gestapo, purché avessero uno stato matricolare eccellente.

Ecco ciò che Himmler stesso scrisse al riguardo: "Vi assegno l'anello delle SS. L'anello simbolizza la nostra lealtà al Führer, la nostra illimitata obbedienza e la nostra fratellanza ai camerati. La testa di morto ci ricorda che potremmo essere chiamti in qualsiasi momento a dare le nostre vite persvastica.gif il popolo germanico. Le rune diametralmente opposte al simbolo della morte sono i simboli dal nostro passato e della prosperità che ristabiliremo con il nazionalsocialismo. Le due rune sieg corrispondono al nome delle ss. La svastica e la runa Hagall rappresentano la nostra fede incrollabile nella vittoria finale. (...) Portate l'anello con onore!"

Gli anelli erano forgiati in argento e lavorati totalmente a mano dalla Otto Gahr di Monaco. Al loro interno veniva inciso il nome dell'Ufficiale meritevole dell'assegnazione, la data e l'abbreviazione Slb. "Seinem Lieben" ("Il Nostro Caro"). La consegna avveniva in una cerimonia presenziata quasi sempre da Himmler.

Il disegno originale era del solito Karl Maria Wiligut (che aveva, tra l'altro, svariati pseudonimi, Weisthor, Jarl Widar, Lobesam e Karl Maria Weisthor).

Il Reichsfürer Himmler pretendeva la restituzione di tutti gli anelli appartenenti ai caduti in battaglia, anelli che dovevano essere restituiti all'SS-Personalhauptmat per essere posti in un Reliquiario a Wewelsburg, a perenne memoria.

Verso la fine della Guerra, nel reliquiario erano presenti circa 11.000 anelli dei caduti delle SS sui circa 14.500 assegnati. Per non farli finire nelle mani del nemico avanzante, Himmler ordinò che venissero posti in una caverna all'interno di una montagna nei dintorni di Paderborn il cui ingresso venne sigillato con cariche di dinamite.

Non sembra che, a tutt'oggi siano mai stati ritrovati, mentre i pochi ancora in circolazione, trattandosi di pezzi unici, hanno un valore che, per alcuni degli ufficiali più conosciuti (o famigerati), possono raggiungere i 50.000 euro.

I RITI INIZIATICI

I desiderata di una crescita iniziatica degli accoliti SS vennero presto disattesi dallo scoppio della II Guerra Mondiale.

Da allora in poi, l'impegno di Reichsheini (come era soprannominato), si concentrò sull'Endlõsung der Judenfrage, la Soluzione Finale del problema ebraico. In altre parole il folle genocidio di milioni di Ebrei e di appartenenti ad altre etnie. Altro compito era quello di organizzare la massa-lavoro (gli schiavi) formata dagli Ebrei atti al lavoro, i prigionieri di guerra Russi, gli uomini rastrellati nei Paesi occupati, per la produzione bellica nazista.

cappello_ss.jpg


Vi era poi la necessità di impegnare gli uomini e i mezzi migliori contro i Russi nell'infausto attacco del 22 giugno 1941, verso quel Fronte, il Fronte Orientale, che si sarebbe presto trasformato nel peggiore incubo dei soldati della Wermacht.

Ma le azioni di guerra non impedirono ad Himmler di progettare strane missioni.

(Nell'autunno del 1942), "Tre alpinisti SS si arrampicarono sulla cima dell'Elbrus, montagna sacra degli Ariani, cima magica della setta degli "Amici di Lucifero". Essi piantarono la bandiera con la svastica, benedetta secondo il rito dell'Ordine Nero. La benedizione della bandiera sulla cima dell'Elbrus doveva segnare l'inizio della nuova era". (Louis Pauwels e Jacques Bergier, "Il mattino dei maghi").

Speer ricorda sulla faccenda che "giunse la notizia che un reparto di truppe alpine tedesche aveva conquistato, piantandovi la bandiera di guerra germanica, la vetta dell'Elbrus. Impresa inutile e certo di scarso rilevo, da giudicarsi soltanto come frutto dell'entusiasmo di un manipolo di scalatori. Ma mi è accaduto spesso di vedere Hitler furibondo; mai, però, come in quell'occasione. Strepitò per ore, come se tutti i suoi piani di battaglia fossero stati rovinati da quell'impresa. Ancora molti giorni dopo lo si sentiva lanciare maledizioni contro quegli "alpinisti pazzi" che "meritavano la corte marziale". Quegli sciagurati, diceva, si lasciano trascinare dalle loro sciocche vanità e vanno alla conquista di una stupida montagna, nonostante che egli avesse ordinato che tutti gli sforzi fossero concentrati su Sukumi. Ecco una prova lampante di come si eseguivano i suoi ordini". (Giorgio Galli, "Hitler e il Nazismo Magico").

elbrus

Il tutto appare un rito magico-esoterico, ma la reazione isterica del Führer fa pensare che o i tempi o le modalità fossero sbagliate e che egli temesse un esito nefasto da quel rito malfatto. Quel che è certo è che quella dell'Elbrus rappresentò la punta più avanzata dell'avanzata nazista. Da quel momento in poi sarebbe iniziata una lenta ma costante ritirata che avrebbe portato l'Armata Rossa alla conquista di Berlino.

L'importanza nell'ambito del Nazismo esoterico del Caucaso è rafforzata dal seguente passo tratto da "Hitler e il Nazismo Magico" di Giorgio Galli: "Secondo una leggenda tibetana, trenta o quaranta secoli fa esisteva nel Gobi un'altra civiltà. In seguito a una catastrofe, forse atomica, il Gobi fu trasformato in un deserto e gli scampati emigrarono, alcuni verso la punta Nord dell'Europa, altri verso il Caucaso. Il dio Thor delle leggende nordiche sarebbe stato uno degli eroi di questa migrazione [che] componevano la razza fondamentale dell'umanità, il ceppo ariano. Dopo il cataclisma, i maestri dell'alta civiltà, i detentori della conoscenza, si installarono in un immenso sistema di caverne sotto la catena dell'Himalaya. Nel cuore di queste caverne si scissero in due gruppi, seguendo l'uno "la via della mano destra", l'altro "la via della mano sinistra". La prima via avrebbe avuto il suo centro ad Agharti, città nascosta del bene, tempio della non partecipazione al mondo. La seconda sarebbe passata per Shambahlah, città della violenza e della potenza, le cui forze comandano agli elementi, alle masse umane e affrettano l'arrivo dell'umanità alla cerniera dei tempi. Ai maghi condottieri di popoli sarebbe stato possibile fare un patto con Shambahlah."

Sul finire della guerra, Himmler ordinò la distruzione del suo castello allo stesso ufficiale delle SS, l'SS-Sturmbannführer Heinz Macher, a cui era stata ordinato l'occultamento degli anelli, distruzione che avvenne il 31 marzo 1945. Le SS avevano ormai solo mine anticarro e perciò poche parti del Castello vennero distrutte, anche se l'incendio successivo provocò più vasti danni. “Ma in questo particola­re castello-museo, qualcosa di più inquietante è rimasto: il Valhalla, il sotterraneo voluto dallo stesso Himmler. Dodi­ci piedistalli su cui stavano ritte dodici SS. Lo stesso numero, magico, è quello dei dodici iniziati seduti al piano di sopra. Dodici mesi, dodici discepoli, dodici ufficiali ­comandanti a Wewelsburg. E uno, l'unico non in divisa militare: Hielscher(Marco Dolcetta, op. cit.).

sotterraneo Wewelsburg

Nella Torre Nord, sotto la Obergruppenführersaal, c’è una sala chiamata Valhalla, ove venivano compiute le tecniche di meditazione studiate da Wiligut per realizzare la comunione e la commistione con la natura e con la vis germanica.

Ivi, i Cavalieri sedevano sui sedili e iniziavano a concentrarsi, come narra Schellenberg (cfr. supra), visualizzando e pronunciando all'infinito i nomi di alcune rune, in particolare la Sieg.

Questa giaculatoria, a causa del particolare effetto eco provocato dalla struttura della sala, con le quattro cavità della svastica posta sul soffitto del Valhalla che amplificano e ripetono ossessivamente i suoni, generava una risonanza quasi praeternaturale. Un effetto che si ripeteva all'infinito, trascinando gli uomini all'interno della sala in uno stato di trance profonda.

La meccanica è identica nella ritualità religiosa. Preghiere ripetute all'infinito per abbassare le difese della coscienza e penetrare nell'anima degli individui per poterli controllare.

Nel regime nazista la tecnica propagandistica della ossessiva ripetizione era massicciamente utilizzata per controllare la mente degli individui e bloccare totalmente la razionalità ed il giudizio, un sistema usato ancora più prepotentemente dagli attuali mass media, per azzerare la capacità critica dei fruitori di contenuti.

adunata

Sempre Marco Dolcetta (op. cit.), afferma che, dai documenti segreti di cui si è in possesso si attesta che nel Valhalla, in questa stanza sotterranea nella biblioteca del museo, avveniva una cerimonia, in particolare «La Prima Cerimonia dell’aria soffocante». Qui dodici militari sull’attenti davano fuoco, a ogni cambio di stagione, a una bandiera (molto probabilmente una delle bandiere che Hitler battezzava simbolicamente con il sangue), unita a quella dei primi morti del Nazionalsocialismo. Il battesimo delle bandiere era un rito di unione con il sangue collettivo: tutti partecipavano. Qui, secondo un vecchio rito taoista, i dodici militari e i dodici segreti che stavano al piano di sopra, leggevano, vaticinando il futuro, le volute di fumo che passava attraverso la grata forma di svastica del soffitto del sotterraneo. Qui si sedevano i dodici iniziati: Himmler, Hieschler, Taubert, Weisthor, Wirth, e altri”.

ss.jpg

LA FINE

L'ultima notazione: "der treue Heinrich", il fedele Heinrich, come Hitler chiamava il Capo delle SS, tradì, negli ultimi giorni di guerra, il suo padrone, tentando, inutilmente, una pace separata con gli Alleati.

E' ironico che l'ultimo atto del capo della polizia hitleriana sia stato il tradimento, proprio colui che, in nome di Hitler, milioni di persone aveva fatto arrestare e trucidare, con le accuse più folli, dall'appartenenza a razze inferiori alla contaminazione della purezza della razza, dalla diserzione al tradimento.

"(Alla notizia del tradimento di Himmler) Hitler gridava come un matto" ricorda Hanna Reitsch, "Il suo viso, paonazzo per la collera, era dienuto quasi irriconoscibile." Era l'ultimo, il più tremendo dei colpi: der treue Heinrich, il fedele Enrico, l'aveva tradito; il solo capo nazista al disopra di ogni sospetto, l'aveva ora colpito alla schiena. (Hugh Trevor-Roper, "Gli ultimi giorni di Hitler", Rizzoli Editore).

Così Hitler bollò Himmler e l'altro traditore, Göring, nel testamento che redasse poco prima di suicidarsi: "Anche a prescindere del tutto dalla loro infedeltà nei miei riguardi, Göring e Himmler hanno coperto di un'onta irrimediabile l'intera nazione ..."

Il 30 Aprile 1945, due giorni dopo la fucilazione dell'alleato Benito Mussolini, Adolf Hitler si suicidava. In tal modo, con l'Europa ridotta in mecerie, dopo appena 12 anni, terminava l'epopea del sedicente Reich Millenario.

Heinrich Himmler avrebbe condiviso, di lì a breve, la sorte del suo Führer, ma non la spettacolarità del funerale nibelungico che avvolse e distrusse i corpi di Hitler ed Eva Braun. Il 23 maggio 1945, prigioniero della II Armata Britannica, spezzò la capsula di cianuro che nascondeva tra i denti e dopo 10 minuti di agonia, morì. Alcuni giorni dopo, il cadavere fu sepolto da soldati inglesi in qualche luogo ignoto del bosco di Lüneburg.




Luca 12,54

54 Diceva ancora alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: Viene la pioggia, e così accade. 55 E quando soffia lo scirocco, dite: Ci sarà caldo, e così accade. 56 Ipocriti! Sapete giudicare l'aspetto della terra e del cielo, come mai questo tempo non sapete giudicarlo?



+QUIS UT DEUS+
OFFLINE
Post: 11,370
Age: 55
Gender: Male
8/29/2008 1:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

MEINE GÖTT 54 ,non avevo visto nulla io
perche qui non ci vengo mai come nei video,allucinante ho solo dato uno sguardo generale mbe che dire prima di legegre ti dico -grazie-perche adesso epr un ora buona non ci sono che mi immergo,sperando di atrovare cose inedite epr me perche sai che qui sono ferrato,ma da quello che ho visto a prima vista si qualcosa gia ho adocchiato,ti faccio sapere ,ma alla grande ,alla grande eprche e da quei che si puo sciogliere il mistero e qui che si e riannodato l ultima volta e non etanto lontano ce ancora gente viva quindi e da qui che noi dobbiamo riprendere,e li che sta il bandolo della matassa se si vuole capire come stiamo facendo matrialmente cioe con uan logica mentale o pseudotale [SM=g8431] complimenti ,e poi ti dico altro vado alla lettura diuci al sito che sono aseente per un bel po [SM=g6794]dico cosi perche deve riprendere da praticamente inizio pagina dal 20 insomamio qui non aveva mai letto nula credevo che ci si postavano i libri etcdevo iniziare tutto quello che hai postato dal 20 da li inizio adesso-dove dice-prologo-la voce dei visionari-pero cvedi che io sono rpeparato veramente su questo,ora vediamo poi ti dico cosa che di nuovo pe rme,per gli altri tutto o quasi immagino
[Edited by +Ludwig+ 8/29/2008 1:18 PM]


+VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





+++ICH DIENE+++!



OFFLINE
Post: 11,370
Age: 55
Gender: Male
8/29/2008 2:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ottima cerca 54 e buona per tutti,ma senza rancore,per me era tutto gia chiaro,anche eprche giorgio galli io non lo ammiro.quindi per me sono cose che sapevo e anzi e solo quello che se uno vuole cercare si trova ,ma e semrpe di parte se ci fai caso e comunque semrpe legato a stereotipi.pero volevo dire una cosa che e di attualita ,li dice ad un certo punto"e da considerare il legame tra il pianeta MALLON o MARDUK,promoteo per i romani ED IL CAUCASO dove e posto L ERBUS e il sito dove si sarebbe arenata larca cioe il monte bARARAT ,anche s equello e nel caucaso turko,ma vedete che epro ce guerriglia etc comunque ,tornando alla cerca continua piure va benissimo ,e giusto che certe cose si sappiano,poi volendo posisamo aprofondire qualcosa contestualmente quello che vuoi ,cioe da quello che hai postato possiamo estrap9lare qualcosa e approfondirlo con la ns sapienza e "istinto"oltre quello che galli o magari zagni ,cioe i due scrittori italiani che hanno portato la cosa almeno ad un livello meno puerile del fatto che quello era il cattivo etc etc cioe dello stereotipo,e non e revisionismo perche parliamo solo di quello che e soterico e che anyway non era ne conosciuto ne giudicabile


+VOS+ELEGI+E+ISEO+VENUS+VICTRIX+INVICTA+IMMORTALE+AETERNA+





+++ICH DIENE+++!



OFFLINE
Post: 3,651
Gender: Male
9/15/2008 9:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vi consiglio di vedervi questo cartone a puntate
direttamente visibile online sul sito
www.axn.it/afterworld/main.html

molto bello, parla del 2012 e temi affini




«Una volta raggiunto il silenzio interiore, tutto diventa possibile.»
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:01 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2022 www.freeforumzone.com