Gemellaggi

ANIMA SOLITARIA

GIUGGYNA.IT

ROSSO POMODORO

LE ALI DEL MONDO

LA CASA DI CECILIA

ROMANTICISMO

Piccolo gregge di Gesù

">ROMANTICISMO

CRAZY OFF TOPIC

 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Testimonianze

Last Update: 4/18/2008 10:25 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 6,722
Post: 360
Age: 57
Gender: Female
INCENDIARIA/O
Admin
4/18/2008 10:23 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Trascrivo alcune testimonianze di persone che ora,dopo aver avito un incontro personale con Gesù,hanno rivoluzionato la loro vita,perchè... beh perchè quando si incontra Gesù,davvero,non si può che amarlo. Non una religione,non una dottrina,ma PUTO AMORE: GESU'!

Il tocco della Parola di Dio.

Mi chiamo Eduardo Todaro, abito a Napoli, ho quarantotto anni e conosco il Signore da quattordici anni. Vi racconto in breve come ho conosciuto il Signore. Un giorno alcuni credenti mi parlarono di Gesù e del suo amore, ma io ero molto duro, resistevo alle loro parole, perchè essendo un bravo ragazzo, credevo automaticamente di esser un cristiano esemplare. Ma leggendo la Bibbia mi accorsi di essere un peccatore e di aver bisogno di essere salvato. Questi credenti che mi parlavano di Dio, mi dissero pure che Gesù era morto sulla croce per salvare tutti e che chiunque si affidava a Lui non solo veniva salvato, ma diventava una nuova creatura. La notte feci un sogno e vidi che mentre quei fratelli mi parlavano di Gesù, dentro di me qualcosa di meraviglioso stava accadendo. Ma svegliandomi subito pensai che era stata tutta elaborazione della mia mente... ma ricordai pure che una voce mi aveva detto di leggere nel libro del profeta Isaia Cap.45 verso 20. Lo lessi attentamente: "Adunatevi, venite, accostatevi tutti insieme, voi che siete scampati dalle nazioni! Non hanno intelletto quelli che portano il loro idolo di legno, e pregano un dio che non può salvare".

Quella parola toccò il mio cuore ed in quel giorno stesso accettai di servire Dio. Dal quel momento ed ogni giorno seguente sono sempre stato più meravigliato della fedeltà di Gesù e di come Lui mi è stato del continuo vicino, donandomi sempre di più di quel che gli ho chiesto. Premetto che non sapevo nulla della Bibbia, nè tanto meno dei 66 Libri che la compongono e neppure dei capitoli e dei versi in cui essa è suddivisa. Eppure quel verso di Isaia mi colpì profondamente.

Per grazia ricevuta da Dio, oggi svolgo (e già da otto anni) volontariato in un noto carcere di Napoli ed anche questo lavoro è stata una risposta da parte di Dio ad una mia precisa richiesta di volerlo servire. Oggi servo Dio annunciando l'Evangelo ai detenuti nel carcere, a color che sono agli arresti domiciliari ed alle loro rispettive famiglie. Tutto quanto sopra esposto, è stato detto al fin di dare LODE E GLORIA ALL'IDDIO ONNIPOTENTE E VERO!

ESTER
OFFLINE
Email User Profile
Post: 6,722
Post: 360
Age: 57
Gender: Female
INCENDIARIA/O
Admin
4/18/2008 10:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

«Testardo...»


Pace! Mi chiamo Gianfranco, ho trentasei anni e quest'oggi vorrei in breve raccontare ciò che Dio ha fatto nella mia vita. Provengo da una famiglia di fede evangelica e per questo ringrazio il Signore in quanto sono stato onorato sin da piccolo di sentir parlare di Gesù. Ma man mano che crescevo, nacque in me il desiderio di scoprire tutto quello che il mondo mi offriva e, ad esser sincero, all'inizio sembrava tutto rose e fiori. Poi per motivi di lavoro sono stato costretto a lasciare il mio paese nativo e quindi mi allontanai pure dalla mia famiglia e dalla chiesa. Incominciai a fare nuovi amici, quelli che sembravano essere gli amici per la pelle.

Ora finalmente vivevo la vita che avevo sempre desiderato, una vita piena di vizi: fumo, alcool e droghe leggere. E più il tempo passava, più mi allontanavo dall'insegnamento biblico che avevo ricevuto da piccolo, fino al punto da dimenticarmene completamente. Ma dentro di me regnava un vuoto che cercai di colmare con il divertimento e lo sballo. Ma una volta passato tutto mi ritrovavo sempre più solo e ancor più vuoto. Sapevo che Dio c'era, ma facevo finta che a me non serviva il suo aiuto, m'illudevo di fare tutto con le mie forze. Nel frattempo anche il mio carattere era cambiato in peggio, ero diventato aggressivo con tutti, compreso con i miei genitori, facevo in tutto di testa mia non dando ascolto a nessuno. Inoltre ero facile preda delle cattive compagnie. Intanto cresceva sempre di più in me quel vuoto esistenziale, mi mancava qualcosa ed io sapevo di cosa. Sapevo pure che i miei genitori pregavano per me, essi mi ripetevano del continuo di non dimenticarmi del mio Creatore, ma il mio cuore non ne voleva sapere.

In seguito conobbi una ragazza di nome Sabrina, che ora è mia moglie (lei non è del mio stesso credo ma son sicuro che il Signore opererà anche nella sua vita), e con lei insieme alle mie due meravigliose bambine (Ilaria e Giulia) formai una meravigliosa famiglia. Ciò nonostante, nel mio cuore continuava a persistere quel vuoto. In quel periodo ero particolarmente giù moralmente e per delle situazioni familiari mi trovai a parlare al telefono col mio fratello maggiore. In quel dialogo, lui mi ridisse di non dimenticarmi del mio Creatore che, nonostante il mio abbandono, Lui continuava ad amarmi. M'invitò pure a leggere la Bibbia in Ecclesiaste al Cap.12 (invito pure a te caro lettore a leggere questo passo della Sacra Scrittura....) e mentre io lo facevo scattò in me un forte desiderio di andare in chiesa, Così una domenica mi recai in chiesa. In quel giorno, il Signore toccò il mio cuore con la sua Parola. Sentivo che Egli stava parlando direttamente al mio cuore. Fu proprio quella domenica di due anni fa' che chiesi al Signore di perdonare tutti i miei peccati. Egli immediatamente lo fece e da quel giorno è iniziata in me una nuova vita. Fui liberato da tutti i miei vizi e da tante altre brutte cose. Per questo oggi Lo ringrazio con tutto il mio cuore e m'impegno di volerLo servire per tutta la mia vita. Caro amico stai cercando anche tu quell'amore? Vai a Gesù, solo Lui può capire il tuo cuore e donarti la vera pace. Concludo questa mia testimonianza con un cantico che ha toccato particolarmente il mio cuore. Ecco le sue parole:

Quanto tempo ho vissuto senza mai esser felice,
quanto buio intorno a me, senza un'ombra di speranza,
per quella mia inutile vita vivevo io così.
Poi qualcuno mi ha parlato di Gesù e del suo AMORE,
quanta luce ora c'è, che risplende intorno a me,
ora io sono pronto a morire per Cristo mio Signore.
Io lascio tutto dietro me,
non c'è più posto nel mio cuore per la tristezza
solo amore regnerà!
La mia vita a Lui ho dato per servirLo sempre più.
Quanto amore ha dato a me, io che non ero degno,
ora io sono pronto a morire per Cristo il mio Signore!
Io lascio tutto dietro me
non c'è più posto nel mio cuore per la tristezza
solo amore regnerà!

ESTER
OFFLINE
Email User Profile
Post: 6,722
Post: 360
Age: 57
Gender: Female
INCENDIARIA/O
Admin
4/18/2008 10:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

«Incontro personale! »



Mi chiamo Vincenzo, per gli amici Enzo. All’epoca del mio incontro con Dio avevo ventisette anni, un buon lavoro, da due anni felicemente sposato e vivevo una vita serena e tranquilla. Un giorno, mentre insieme a mia moglie camminavamo lungo la Via Tuscolana, vicino la zona di Cinecittà, per effettuare degli acquisti, giungemmo nei pressi di una piazzetta dalla quale proveniva della musica. Nell’avvicinarci scorgemmo un gruppo di ragazzi e ragazze che sopra un palco improvvisato, muniti d’alcuni strumenti musicali, suonavano e cantavano dei canti le cui parole narravano di un Salvatore, di un Dio che amava l’uomo e tante altre cose simili a queste. Mentre ci allontanavamo da quel luogo per proseguire il nostro percorso, commentai con scherno il fare di quello "strano" gruppo di giovani che cantavano per la strada, affermando che erano tutti dei "pazzi". Non avrei mai immaginato che da lì a poco tempo anche io sarei diventato un "pazzo" come loro!

Qualche mese dopo andammo, insieme a mia moglie, a trovare i miei cognati. Durante la giornata ebbi occasione di parlare con mio cognato il quale mi raccontò del suo incontro con Dio, della sua esperienza di salvezza e di conversione. Mentre lui parlava mi accorsi che ciò che udivo non erano solo chiacchiere che potevo comprendere con la mia razionalità ma erano parole che andavano oltre la mia comprensione mentale ed arrivavano nella parte più profonda del mio essere e mi ponevano degli interrogativi. Fui molto toccato quel giorno e promisi a mio cognato che alla prossima occasione, sarei andato a visitare la chiesa che frequentava e della quale parlava con molto entusiasmo. Non passò molto tempo che, finalmente (da quel giorno ero molto interessato a saperne di più di Dio), ricevetti l’invito a partecipare ad una riunione alla quale mi recai.

Di quella sera ricordo ancora, come se fosse oggi, la meravigliosa esperienza che feci e che trasformò completamente la mia vita! La presenza di Dio era così forte e tangibile che dissi: "se veramente esisti e se ciò che mio cognato mi ha detto è vero io voglio conoscerti di più". Quella sera stessa realizzai il grande amore che Dio aveva per me, quell’amore che si era espresso nel dare il Suo Unigenito Figlio, Gesù Cristo per il perdono dei miei peccati. Sentii forte la convinzione da parte dello Spirito Santo di essere un peccatore, nonostante la mia vita non fosse poi così disastrata come quella di molte persone di mia conoscenza anzi, mi sarei potuto vantare di essere una persona socialmente realizzata e soddisfatta. Chiesi perdono a Dio per i miei peccati: infatti lo Spirito Santo mi stava mostrando che anche una "brava persona" come me aveva una gran quantità di peccati da farsi perdonare. Da quel momento stesso iniziai a dare sempre più spazio al Cristo nella mia vita, ed Egli, da parte sua, iniziò a ripulirmi interiormente, cambiando i miei desideri ed i miei pensieri.

Oggi a distanza di molti anni dalla mia conversione posso riguardare all’opera meravigliosa che Dio ha continuato (e sta continuando) a fare in me. Sono grato a Dio per avermi cercato ed avermi posto in condizione di realizzare molte delle preziose promesse che Egli ha fatte ai suoi figli! Il mio desiderio è che questa testimonianza possa essere, per chiunque la legge, uno stimolo ed un invito a correre tra le braccia del nostro amorevole Dio e Padre che ha dato il Suo Unigenito figlio Gesù Cristo, affinché chiunque crede in Lui non perisca ma sia salvato ed abbia vita eterna (Rif. Evangelo di Giovanni Cap.3 v.16).
Perciò amici cari, ABBIATE FIDUCIA IN DIO!

ESTER
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:47 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com