Previous page | 1 | Next page

Un mondo possibile

Last Update: 3/1/2008 2:16 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 41
Gender: Female
2/28/2008 8:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il pianeta Terra e l'uomo, scontro a tutti i costi, battaglia per la sopravvivenza oppure una pacifica convivenza è possibile?
Il pianeta Terra e l'uomo, scontro a tutti i costi, battaglia per la sopravvivenza oppure una pacifica convivenza è possibile?
Apriamo questa discussione dove tutti quanti potete dire cosa ne pensate riguardo allo sviluppo dell'uomo sulla Terra.
Se pensate che questo argomento (e questa cartella) non riguardi la cultura ricordatevi che la cultura è anche rispetto.
E a cosa dobbiamo maggior rispetto se non al pianeta che ci ha fatto crescere e ci ha ospitato fino ad oggi?
Quindi le domande che vi pongo sono,riusciremo a svilupparci ulteriormente? lo faremo in modo sostenibile? A che prezzo per noi? A che prezzo per la natura? In che modo possiamo aiutare con le piccole cose di tutti i giorni? Quali idee avete o avete sentito a riguardo?

OFFLINE
Post: 41
Gender: Female
2/28/2008 8:49 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Eccovi un chiaro esempio visivo che fa capire immediatamente di che tipo di rapporto stiamo parlando.
Palm Springs (California, Usa). Cartoline dalla terra. L'arcobaleno e il generatore eolico, la natura e la mano dell'uomo
OFFLINE
Post: 82
Location: MILANO
Age: 35
Gender: Male
2/28/2008 9:21 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Che ne dici di questa idea visto che a te piace tanto andare i bicicletta? [SM=g7987]

Un progetto di uno studente universitario, Frag Woodall, in concorso agli Australian Design Awards, rivede il concetto di bicicletta, adattandolo alle mutate esigenze dell'uomo del nostro tempo.
Si parla spesso di studiare nuovi modi per favorire la mobilità ed allo stesso tempo ci si continua ad interrogare su come poter affrontare efficacemente, in special modo nelle grandi città, le questioni legate all'inquinamento atmosferico ed alla congestione del traffico. Le soluzioni individuali non saranno certo la panacea in grado di risolvere tutti i mali, ma talvolta, come appunto in questo caso, sembrano focalizzare alla perfezione il nocciolo del problema.
Un progetto di uno studente universitario, in concorso agli Australian Design Awards del 2007, rivede il concetto di bicicletta, adattandolo alle mutate esigenze dell'uomo del nostro tempo. La Everglide di Frag Woodall promuove uno stile di vita, libero dalla schiavitù dell'auto, che si integri alla perfezione con le altre forme di mobilità cittadina, come bus e metropolitane, e che consenta di non rinunciare a qualche piccola comodità tecnologica.
Essa è infatti interamente contenuta, una volta smontata, all'interno di uno zaino e può essere trasportata sulle spalle in tutta comodità. All'occorrenza può essere spacchettata e montata, con la struttura stessa dello zaino a fare da corpo alla bicicletta, garantendo la possibilità di libero movimento su due ruote a pedali. In più, per non disperdere tutta l'energia che il corpo produce nell'atto del pedalare, lo studente-progettista ha pensato bene di applicare una dinamo che provveda ad immagazzinare questa energia ed a destinarla al caricamento delle batterie di periferiche portatili, come un telefono cellulare o un lettore di mp3.
Una volta giunti a destinazione la Everglide si ripiega facilmente e si richiude nello zaino.
Un design intelligente e pratico al tempo stesso, che concentra l'attenzione su quali siano i modi migliori per affrontare il bisogno di muoversi nelle grandi città, fornendo una risposta economica e sostenibile al tempo stesso.
Non ci sono però notizie per quel che riguarda una eventuale commercializzazione del progetto Everglide.
OFFLINE
Post: 82
Location: MILANO
Age: 35
Gender: Male
2/29/2008 7:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

A volte le cose create dalle persone possono essere utili agli animali, o li confondono e basta?

Friedrichshafen (Germania). Gioco degli specchi anche per la natura? Un uccellino attratto dalla sua immagine riflessa nello specchietto di una macchina parcheggiata.
OFFLINE
Post: 82
Location: MILANO
Age: 35
Gender: Male
2/29/2008 7:31 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Longyearbyen (Norvegia). Scorcio dell'aurora borealis che splende sopra il cielo della città norvegese. Il fenomeno è causato dall'interazione dei campi elettromagnetici terrestri e le particelle emesse dal sole.

OFFLINE
Post: 82
Location: MILANO
Age: 35
Gender: Male
3/1/2008 10:19 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Una delle tante attrazioni delle Vanuatu è rappresentata dagli indigeni Nambas, un centinaio di tribù che abitano in piccoli villaggi di capanne nella foresta ad un livello di civiltà fermo alla preistoria. Alcune capanne si trovano sugli alberi.

Questa è l'integrazione più basilare,non dico che si possa fare così anche da noi, sarebbe impossibile ovviamente, ma il concetto da cui partire è proprio questo!
OFFLINE
Post: 82
Location: MILANO
Age: 35
Gender: Male
3/1/2008 2:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Se Google avesse uno schermo nero, vista la grande quantità di persone che lo usano, si calcola che si risparmierebbero circa 750 megawatt/ora sufficcienti ad illuminare una città di 60 mila abitanti circa per un giorno intero!
Per questo Google ha creato una versioni in nero chiamata "Blackle", di cui esiste anche la versione italiana "Nerooogle", con esattamente le stesse funzioni di quella in bianco, ma con un consumo energetico minore. Sulla pagina principale c'è anche un counter aggiornato giornalmente che segna i megawatt/ora risparmiati dal suo uso ed il link ad un blog ecologico.

Ecco la versione italiana di google con schermo nero, con risparmio energetico: www.nerooogle.com/

Versione international: www.blackle.com

Ci si mette un po' ad abituarsi,ma una cosa buona e utile ogni tanto si può fare,no(soprattutto quando è gratuita)?
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:47 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com