New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

nuova legge in aula

Last Update: 7/31/2011 3:42 PM
12/11/2007 10:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 102
Allievo
OFFLINE
Visto che un po gli animi si sono placati..

-Cosa ne pensate, la nuova legge riuscirà ad andare in aula ed essere approvata per la fine della legislatura ?
-Siete d'accordo nell' accellerare i tempi o per spingere eventualmente a farlo o meno ?
-Cosa ne pensate se verranno apportati dei correttivi a seguito dell'agitazione dei permanenti e cosa ne pensate se eventualmente verranno approvati ?

...mi fermo per il momento



-- by Alberto --
__________________________________________
"per fare del bene, bisogna anche farlo bene"
12/11/2007 10:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 92
Allievo
OFFLINE
La bozza presentata dal corpo permanente prevede particamente la modifica ai seguenti argomenti:

- Rapporto Intervnetistico con Il Soccorso Alpino
- Ruoli dei Corpi Volontari nella Prevenzione
- Figure Diversificate nel Corpo Permanente (Ufficiali, Comandanti, Etc.)
- Potere interventistico a livello provinciale per qualsiasi intervento e appropriazione del comando.
- Riconoscimento dei componenti del servizio antincendi comunale di rovereto come Vigili Permanenti


Se ho sbagliato, se ho tralasciato qualcosa o aggiunto correggietemi.

Ciao




____________________
Inter Flammas Impavidus
12/11/2007 10:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 315
Vigile
OFFLINE
Premesso che molto probabilmente avranno un grande peso le "indiscrezioni" che usciranno nei prossimi mesi in merito alle "inclinazioni" verso un partito o verso l'altro del Presidente Dellai come di tutto il resto del Consiglio Provinciale per le coalizioni delle elezioni del 2008 ...

e che "Il consiglio provinciale, in teoria, potrebbe riunirsi fino a settembre del prossimo anno, ma l’orientamento di quasi tutte le forze politiche è quello di chiudere baracca a luglio per poi dedicarsi anima e corpo - dopo la pausa estiva - alla campagna elettorale." (dall'articolo di LP de L'Adige del 7/12/2007 - pagina 20 Cronaca di Trento)

Roberto Pinter, capogruppo del Sinistra Democratica e riformista nonchè Presidente della 3° commissione del Consiglio Provinciale (quella davanti a cui dovrebbe iniziare in Consiglio Provinciale l'iter della Legge), è stato fin troppo esplicito:

1. prima che la "mia" commissione discuta questo Disegno di Legge devono essere risolti i problemi politici;

2. ci sono, prima di questa, molte altre Leggi.

E su questa linea di condotta sembra anche Giorgio Casagranda (capogruppo della Margherita ... di Dellai) che, sempre nell'articolo di LP (già citato sopra) afferma: «Effettivamente il tempo è quello che è. Molto dipenderà da quanto ci vorrà per approvare il Piano urbanistico provinciale, che è la legge più corposa, ma temo che la riforma della protezione civile sia a rischio anche perché a luglio dovremo anche approvare il bilancio provvisorio»

Credo che molti di noi concorederanno con il fatto che il PUP, la legge sugli appalti e il bilancio provvisorio (solo per citarne alcune di quelle citate da Pinter e Casagranda) siano certamente più importanti per tutto il Trentino ed il suo sviluppo ... sia in situazione di emergenza (che non deve per forza essere con lampeggianti e sirene) che nella "normale quotidianità" ... ... sia in Piazza Centa che sul Cimon della Pala che a Campiglio ... sia a Romagnano che ad Ala ... sia per i VVF che per i contadini ... ... e che quindi debbano avere "maggiore priorità", visti anche i tempi stretti di fine legislatura, della legge sulla riforma della Protezione Civile.

Delego il mio intervento sul terzo quesito ad un più approfondito esame ... (per quanto mi è possibile ...) ... dei vari articoli che i Permanenti hanno chiesto di modificare e degli emendamenti presentati (o in via di presentazione) da alcuni consiglieri provinciali.

Ciao
[Edited by lucampiglio 12/11/2007 11:01 PM]
____________________________________________________________________________________________________________________________
"Abbiamo ancora tante cose da fare per la nostra terra, facciamole insieme" I-TNLD
Non legato a Corpi VVF Volontari
12/22/2007 1:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 371
CP
OFFLINE
Vedremo
Vediamo come finirà, spero che la provincia abbia in mente la riforma dei vvf del trentino oltre al resto dei problemi.

Ricordando [SM=g27996] che..., se i 6000 componenti danno priorità ai propri affari e problemi [SM=g27995] il sistema andrebbe in pezzi come un castello di carte! [SM=g27992]
[Edited by ifex3000 12/22/2007 1:25 PM]
Moderatore Forum VVF Trentino
12/22/2007 2:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 332
Vigile
OFFLINE
Re: Vedremo
ifex3000, 22/12/2007 13.24:

Vediamo come finirà, spero che la provincia abbia in mente la riforma dei vvf del trentino oltre al resto dei problemi.



Il 99% della "manovalanza" (senza offesa) dei Vigili del Fuoco Volontari resteranno nell'organico dei rispettivi Corpi sia che la riforma venga approvata sia che la riforma resti nel limbo in vista della prossima legislatura !!!

La variazione potrà essere soprattutto a partire da chi porta in giro per il Trentino stelle e corone ... ...

La manovalanza non avrà un giro di vite folle il giorno dopo l'approvazione della Legge ... ... ma il risultato lo vedrà dopo svariati mesi ... a differenza di stelle e corone ...

ifex3000, 22/12/2007 13.24:

Ricordando [SM=g27996] che..., se i 6000 componenti danno priorità ai propri affari e problemi [SM=g27995] il sistema andrebbe in pezzi come un castello di carte! [SM=g27992]



Nell'eventualità, che per me rimane comunque abbastanza remota, di un abbandono di massa di volontari a causa della non approvazione della Legge ti rimembro, come tu hai ricordato in passato, che i primi a rimetterci saremmo noi "in periferia" ... ... non certo Lorenzo Dellai che da Gardolo arriva anche senza ambulanza, ma solo sul lettino dell'ambulanza, nell'Ospedale di Trento ... ...


E poi il tanto decantato "senso civico" di noi trentini (e non solo) che ci ha permesso di "tramandare di generazione in generazione" queste istituzioni asburgiche (mi sento Cappelletti a fare dei simili riferimenti [SM=g27995] ) farà in modo che tutti restino al loro posto anche se la Legge venisse messa in programma per il 2009 ... ...

PS1: la campagna elettorale potrebbe anche migliorare il Disegno di Legge

PS2: senza il PUP ... mi sa che da qui a qualche mese ci troveremo insieme in qualche industria di Milano ... ...
[Edited by lucampiglio 12/22/2007 2:19 PM]
____________________________________________________________________________________________________________________________
"Abbiamo ancora tante cose da fare per la nostra terra, facciamole insieme" I-TNLD
Non legato a Corpi VVF Volontari
2/2/2008 10:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 46
Allievo
OFFLINE
Da "L'Adige" del 02/02/2008

Provincia In un incontro di maggioranza si è escluso anche che ci sia spazio per la riforma della sanità

Pompieri, non c'è tempo per la legge

Non c'è più tempo per fare la riforma della protezione civile, contro la quale i pompieri permanenti erano arrivati allo sciopero, ma neanche per la riforma della legge sulla sanità, per ridefinire i poteri del direttore generale dell'Azienda sanitaria, sulla quale resta la divergenza tra l'assessore alla salute Remo Andreolli e la Margherita. In questo ultimo scorcio di legislatura, prima delle elezioni provinciali di fine ottobre, il consiglio provinciale riuscirà infatti ad approvare solo la legge urbanistica, che è già in aula, il Pup, le quote di genere per le candidature e poco altro. È questa la conclusione a cui sono giunte ieri le forze politiche di maggioranza in un incontro con il presidente della giunta, Lorenzo Dellai per fare il punto sulle ultime settimane di impegno prima delle elezioni. Tanto più che in ballo c'è anche l'altissima probabilità che in primavera o a giugno ci siano anche le elezioni politiche e dunque una campagna elettorale che ridurrà ulteriormente gli spazi per il lavoro in consiglio provinciale. Morale, il presidente Dellai, nell'incontro con i capigruppo e i segretari di partito della coalizione, ha giudicato realistico non farsi troppe aspettative sulla possibilità di mettere altra carne al fuoco in consiglio provinciale. «In questa fine di legislature - commenta Giorgio Lunelli - con la legge urbanistica e il Pup possiamo tirare le somme con soddisfazione per aver realizzato gran parte del nostro programma e iniziare a concentrarci nell'impegno di costruire la nuova coalizione, partendo da quella uscente, che si presenterà alle prossime elezioni provinciali». «Abbiamo davanti sette settimane di lavoro in tutto per il consiglio provinciale - osserva Roberto Pinter, capogruppo della Sdr, - e tra la legge urbanistica, il Pup e le quote rosa non c'è spazio per altro». L.P.


2/3/2008 8:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 124
Allievo
OFFLINE
...peccato

si è persa una buona occasione...a questo punto tutto dipende da come andranno le prossime elezioni provinciali e se ci sarà voglia di riprendere il testo attuale o stravolgerlo


-- by Alberto --
__________________________________________
"per fare del bene, bisogna anche farlo bene"
2/3/2008 8:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 188
Allievo
OFFLINE
forse non è stato solo un problema di tempo...


Non so quanto la mancata discussione della legge sia stata solo una questione di tempo: dagli interventi che alcuni consiglieri hanno fatto sui quotidiani locali (in primis Pinter) temo ci fosse un problema di maggioranza, di certezza di approvazione, e probabilmente arrivare alle elezioni con una legge cassata dalla stessa maggioranza oppure tirata per i capelli non sarebbe stata una grande pubblicità...

Mi sembra evidente che sulla determinazione di Grisenti prima e di Dellai poi hanno inciso non poco i sollevamenti di permanenti e dipendenti comunali... peccato... come sempre noi volontari che lavoriamo e stiamo zitti, e che sostanzialmente avevamo appoggiato il testo, veniamo messi da parte...

La nuova legge a questo punto slitterà almeno di 2 anni viste elezioni, formazioni di nuovi schieramenti, ecc...

Per essere polemico fino in fondo vedo in questa non discussione una profonda scofitta di tutto il volontariato pompieristico che in modo massiccio in questi ultimi 4 anni (era metà del 2004 se non vado errato che le prime idee hanno iniziato concretamente a depositarsi su carta per poi iniziare verso fine 2004 a girare per i distretti con assessore e dirigenti vari) si è impegnato molto, sottraendo tempo ed energie ad altre attività legate ai vigili del fuoco per dare il proprio contributo all'elaborazione di un testo che potesse essere condiviso da tutte le parti volontarie: bene, probabilmente è stato tempo sprecato. Tra 2 anni, quando se ne riparlerà, probabilmente sarà tutto da ridiscutere!!

Se mi è concesso un ultimo appunto, se i nostri vertici fossero stati più incisivi e più rapidi nel proporre una soluzione definitiva già ad inizio legislatura forse ora la legge sarebbe già approvata... complimenti invece all'astuzia dei permanenti: in molti ci chiedevamo come mai avessero aspettato così a lungo per scioperare dopo l'emanazione del testo definitivo... forse ora abbiamo una spiegazione!!

Peccato davvero, non solo per il tempo perso, tanto (vorrei sapere quanto hanno impiegato a fare la legge del 54), ma soprattutto perchè è stato perso invano!!
2/3/2008 12:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 41
Allievo
OFFLINE
ciao; peccato, dispiace pure a me che la legge sulla riforma nn venga più approvata con questa legislatura; evidentemente c'è stato qualcuno più forte di tutti noi che ha cercato di rallentare il naturale iter d'approvazione! quindi siamo da capo e sono curioso di vedere quante nuove commedie nasceranno con la prox amministrazione provinciale. invece che esaltare il volontariato pompieristico lo si tiene sempre come ruota di scorta. Grazie!
2/3/2008 3:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 446
CP
OFFLINE
re
Peccato [SM=g27996]

Personalmente ho avuto sensazioni (non solo inzialmente) di una spinta a fare una nuova riforma come un certo "obbligo" ma senza strada, troppi cambiamenti di idee...che alla fine hanno fatto la frittata!
Moderatore Forum VVF Trentino
2/6/2008 4:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 50
Allievo
OFFLINE
Da "L'Adige" del 06.02.2008

La proposta sembra di quelle difficili da rifiutare. E potrebbe essere, almeno per i vigili del fuoco permanenti, l'unica via di uscita per evitare guai peggiori. Ai 15 che attualmente svolgono il compito di operatori antincendio nella caserma di via Abetone è stata offerta un'alternativa a quella dell'esaurimento del corpo nel tempo. La possibilità di trasferirsi a Trento ed entrare a far parte del corpo permanente, inquadrati in compiti non meglio specificati di protezione civile. Questo permetterebbe loro di continuare a lavorare nel settore, di non disperdere le professionalità e le esperienze acquisite in tanti anni, ma certo non servirà a salvare il corpo roveretano così come lo abbiamo conosciuto finora e come la città ha ribadito più volte di volerlo. Nei mesi scorsi erano state raccolte 17 mila firme a Rovereto e in Vallagarina per salvare il corpo roveretano. In tal senso si è espresso il consiglio comunale cittadino con una mozione che ha impegnato sindaco e giunta a fare tutto il possibile perché Rovereto non debba rinunciare a questa rassicurante presenza. Non solo. Imprenditori, industriali, cittadini, rappresentanti della politica provinciale, operatori della pubblica sicurezza si sono espressi pubblicamente perché Rovereto non perda questo presidio permanente. D'altronde è difficile immaginare una città di 36 mila abitanti senza un corpo dei vigili del fuoco in grado di intervenire tempestivamente nell'intero arco delle 24 ore. L'ipotesi di affidare per intero la città ai volontari - nonostante la preparazione e l'impegno di questi ultimi - ha lasciato perplessi molti. Non solo per il numero di interventi quotidiani ma anche per la loro complessità, con particolare riferimento a quanto può accadere nella più grande zona industriale della regione. Di qui lo "stop" incontro al quale è andata la riforma di legge che prevedeva la semplice cancellazione dei vigili del fuoco permanenti a Rovereto. Dopo i clamori è calato il silenzio. Ed in silenzio - con l'espressa consegna di non far trapelare nulla alla stampa - la trattativa è andata avanti, arrivando ora a questa ipotesi sulla quale i nostri vigili vogliono però precise garanzie, per non ritrovarsi di quei a qualche mese o anno senza un posto di lavoro o al cantiere comunale. In pratica si procede allo smantellamento dei corpo roveretano, trasferendo più o meno in blocco i nostri pompieri a Trento e affidando la copertura della nostra zona ad una "prima partenza" che si trasferirebbe a Rovereto. Quest'ultimo tassello - di per sé curioso se si pensa che in questo modo i roveretani andranno a Trento e i trentini andranno a Rovereto - è però tutto da verificare. Si tratta cioè di capire se la "prima partenza" trentina sarà a Rovereto a tempo indeterminato o solo per i mesi necessari alla formazione di una squadra di volontari in grado di coprire il servizio sulle 24 ore. Cosa attualmente impossibile. Se così fosse il disegno di riforma iniziale - contro il quale così tanti si sono battuti - andrebbe alla fine in porto: svanirebbe il corpo roveretano e tutto sarebbe affidato al lavoro (prezioso ma sufficiente?) dei volontari. Ma almeno ai 15 pompieri che rischiano il posto sarebbe concesso il "privilegio" di continuare a fare i vigili del fuoco. A Trento.


06/02/2008
2/6/2008 5:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 146
Allievo
OFFLINE

per non ritrovarsi di quei a qualche mese o anno senza un posto di lavoro o al cantiere comunale.

...se si pensa che in questo modo i roveretani andranno a Trento e i trentini andranno a Rovereto



Che casini ....
[Edited by Alessio.vvf 2/6/2008 5:14 PM]




____________________
Inter Flammas Impavidus
3/12/2008 6:24 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 134
Allievo
OFFLINE
news..
Ho saputo (da fonte affidabile) che la nuova legge dovrebbe entrare in aula a breve e comunque l'auspicio è di approvarla ancora con questa legislatura...

Prendetela così...

-- by Alberto --
__________________________________________
"per fare del bene, bisogna anche farlo bene"
3/12/2008 8:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 382
Vigile
OFFLINE
Re: news..
Non sò se la fonte "coincide" (anzi lo dubito) !

Ma sembra che venga approvata con tutte le modifiche richieste dai permanenti !
____________________________________________________________________________________________________________________________
"Abbiamo ancora tante cose da fare per la nostra terra, facciamole insieme" I-TNLD
Non legato a Corpi VVF Volontari
4/20/2008 8:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 60
Allievo
OFFLINE
Pompieri volontari, la legge entro l'estate

Dellai ai comandanti: «Più responsabilità»

Arriverà presto la legge che ridisegna ruoli e competenze dei vigili del fuoco volontari. Magari già entro estate, come auspica il presidente della giunta Lorenzo Dellai. «Il consiglio provinciale deciderà circa i tempi di approvazione, che mi auguro avvenga tra giugno e luglio», ha spiegato intervenendo all'assemblea dei comandanti dei corpi dei vigili del fuoco volontari del Trentino, con il presidente Sergio Cappelletti in prima fila, presso la sala convegni della cantina «La Vis». L'incontro è iniziato con la relazione programmatica 2009. Il direttore della federazione Nicola Leonardi ha evidenziato i consistenti i contatti sul sito internet della federazione, utile strumento d'informazione per i 239 corpi provinciali attivi. In aumento sono gli interventi per servizi tecnici, vigilanza, incidenti stradali ed antincendio; da ricordare, inoltre, l'attività extra provinciale nelle regioni Abruzzo e Sicilia per gli interventi contro gli incendi boschivi. Ottima la crescita dei giovani, con un aumento di ben 62 gruppi negli ultimi anni. Dopo il saluto del sindaco di Lavis Graziano Pellegrini, l'attesa relazione del presidente Sergio Cappelletti. Un anno - è stato subito detto - che ha tenuto sotto tensione la federazione, soprattutto in merito alla nuova riforma del servizio antincendio ed alle «resistenze» espresse dai vigili del fuoco del corpo permanente di Trento. Un dibattito a più voci ha contraddistinto la discussione su una modifica allo statuto, ossia sull'assunzione di un nuovo dirigente da affiancare al direttore: tale proposta ha trovato non poche voci di dissenso all'interno degli stessi ispettori e comandanti. Per la mancanza di tempo, l'argomento è stato rinviato e sarà discusso in un'apposita assemblea straordinaria prima dell'inizio delle vacanze estive. Molto atteso anche l'intervento del presidente della Provincia, per capire l'orientamento dell'esecutivo verso il mondo del volontariato. Lorenzo Dellai ha rilevato l'importanza del disegno di legge sui servizi antincendio, che si augura sia approvato dal Consiglio provinciale entro la fine della legislatura. La proposta di legge - ha spiegato Dellai - è finalizzata a dare anche maggiori strumenti operativi e di responsabilità, senza alcuno stato di conflitto tra volontari e permanenti. Fra i punti fondanti del nuovo disegno di legge rientrano l'istituzione di una scuola di formazione per vigili del fuoco volontari, la riaffermazione del principio di presenza territoriale dei pompieri e l'ulteriore definizione della «catena di comando» e del rapporto con altre realtà che operano nelle emergenze. Un accenno anche al caso dei pompieri di Rovereto: con una norma specifica, inserita nel disegno di legge provinciale, il corpo dei volontari sarà gradualmente «aiutato» dai permanenti di Trento, per arrivare senza scossoni traumatici ed immediati ad un corpo di soli volontari anche nella città della Quercia. In tutto ciò la federazione avrà un ruolo centrale, importante e significativo, d'intesa con il distretto della Vallagarina ed i corpi di competenza. Così come sarà importante l'attività di formazione e riqualificazione dei vigili del fuoco volontari, grazie al sostegno didattico della scuola provinciale antincendio. Concetti ribaditi dal dirigente del dipartimento della protezione civile della Provincia Claudio Bortolotti, per far sì che ogni vigile (volontario o permanente) sia sempre all'altezza dei compiti affidati.

L'Adige del
20/04/2008



6/2/2008 9:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 423
Vigile
OFFLINE
Qualcuno ha aggiornamenti sullo "stato di avanzamento" del Disegno di Legge nei vari passaggi che dovranno portarlo in Consiglio Provinciale per l'approvazione ???

E' il 2 giugno ... in ottobre si vota e, anche se a metà maggio il PUP (che sembrava essere il maggior ostacolo) è stato approvato, ho letto alcuni articoli che mi sembravano "cercare di spingere" l'approvazione della Legge nella prossima legislatura !

Boh ... chissà !

Qualcuno di voi sarebbe in grado di fare una suddivisione del Consiglio Provinciale fra chi approverebbe la Legge subito e chi invece la vuole portare all'anno prossimo ??

Ciao
____________________________________________________________________________________________________________________________
"Abbiamo ancora tante cose da fare per la nostra terra, facciamole insieme" I-TNLD
Non legato a Corpi VVF Volontari
6/4/2008 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 84
Allievo
OFFLINE
Legge...
La legislatura è agli sgoccioli e il consiglio provinciale con l'approvazione del Pup nel maggio scorso di fatto ha concluso in anticipo le principali riforme in programma in questi cinque anni del governo Dellai


La legislatura è agli sgoccioli e il consiglio provinciale con l'approvazione del Pup nel maggio scorso di fatto ha concluso in anticipo le principali riforme in programma in questi cinque anni del governo Dellai. Prima delle elezioni di fino ottobre è per altro previsto che l'assemblea provinciale si riunisca solo per sedici giorni in tutto, con chiusura dei lavori nella prima settimana di settembre, che sarà dedicata alla manovra finanziaria «provvisoria» per il 2009. I consiglieri saranno dunque impegnati la settimana prossima e nelle tre settimane di luglio, ma all'ordine del giorno del consiglio provinciale sono rimasti alcuni disegni di legge che non si possono certo definire epocali per quanto importanti nel loro specifico settore di intervento. L'ultima importante riforma di sistema che il presidente Lorenzo Dellai aveva annunciato e che non riuscirà ad approvare prima della fine del suo mandato è quella che riguarda i vigili del fuoco e la protezione civile, perché non c'è più il tempo materiale per farlo nonostante sia stata inserita all'ordine del giorno delle tornate consiliari di luglio. Il presidente della terza commissione, Roberto Pinter, che per competenza deve occuparsi del disegno di legge, conferma, come aveva avvertito già nelle settimane scorse, che la commissione non riuscirà a licenziare il disegno di legge entro il 17 giugno, limite ultimo per poter approdare poi all'esame del consiglio provinciale. Anzi, la commissione non se ne occuperà affatto perché è impegnata nelle audizioni e l'approvazione del disegno di legge sugli appalti. Se dunque il presidente Dellai, visto che il disegno di legge è della giunta, non deciderà di portare la riforma direttamente in consiglio provinciale senza il passaggio in commissione - cosa per altro difficile perché non c'è un consenso unanime e potrebbe rivelarsi controproducente - non c'è speranza di approvare la legge, a meno che a settembre non venga fissata un'altra sessione di lavori, cosa che i capigruppo fino ad ora non hanno previsto perché orientati a concentrarsi già a settembre nella campagna elettorale. La maggioranza ha rinunciato ad altri provvedimenti di sistema come la riforma dell'Azienda sanitaria o la legge sul lavoro. Dunque, i disegni di legge all'ordine del giorno e che hanno buone speranze di arrivare all'approvazione sono quello della giunta sulla promozione delle minoranze linguistiche (se ne parlerà la settimana prossima); e a luglio la legge a Amistadi per iniziative a favore degli anziani, il testo unificato su lavori pubblici e appalti, che unisce due disegni di legge di Malossini (Forza Italia) e della giunta, la legge sulla cremazione, proposta dal consigliere Paolo Barbacovi (Sdr) d'intesa con la giunta e il disegno di legge unificato sull'istituzione della Giornata dell'autonomia. All'ordine del giorno c'è anche una proposta di Forza Italia sull'orario scolastico sul quale però non c'è ancora accordo con la maggioranza, mentre sono state bocciate in commissione le proposte di legge sulla pet therapy (Bombarda-Magnani) e sulle attività diabetologiche (de Eccher).

L'Adige, LUISA MARIA PATRUNO

04/06/2008
Michele C.
www.vvf-levicoterme.it
12/7/2010 11:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Dal sito PAT:

COMUNICATO nr.4196

del 03/12/2010

Il testo entro gennaio al Consiglio provinciale per la discussione
PROTEZIONE CIVILE, APPROVATO IL DISEGNO DI LEGGE

La Giunta provinciale ha approvato stamane, con un proprio conchiuso e su proposta del presidente Lorenzo Dellai, il disegno di legge sulla Protezione civile. Il testo sarà ora inviato al Consiglio delle Autonomie per l'espressione del proprio parere, ed entro gennaio al Consiglio provinciale per la discussione.


Il disegno di legge è finalizzato a rendere ulteriormente efficace ed integrato il sistema della protezione civile provinciale, rafforzando il rapporto tra istituzioni e volontariato ed aggiornando le procedure di pianificazione degli interventi. Tutto ciò sia rispetto all'uso del territorio sia all'antropizzazione dell'ambiente, che rendono necessari nuovi e più rapidi strumenti di attivazione del sistema di protezione civile.
In allegato il testo del disegno di legge.

Protezione Civile (http://www.protezionecivile.tn.it/frame.asp)


che ne pensate ? [SM=x984456]
[Edited by Obero 12/7/2010 12:05 PM]
7/31/2011 3:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 12
Allievo
OFFLINE
Finalmente la riforma della L.P è passata, a breve potremmo avere il testo con tutte le relative modifiche apportate. Sinceramente un grazie a tutto il consiglio provinciale per l'ottimo lavoro svolto,mi sorge ora una domanda che giro ai lettori di questo forum, che ne pensate se i Distretti rispecchiassero le Comunità di valle ovvero gli stessi confini amministrativi tanto per essere chiari?
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:00 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com