vai al sito www.metrogenova.com
 

AVVISO IMPORTANTE
A partire dal 1° gennaio 2020 il nostro forum è visibile in sola lettura. Per contatti con la nostra Associazione, vi invitiamo a visitare il nostro sito (www.metrogenova.com) o la nostra pagina facebook (www.facebook.com/metrogenova/)
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Erzelli (Leonardo Technology Village): un progetto in evoluzione.

Last Update: 3/31/2018 9:30 AM
2/19/2013 2:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,147
Registered in: 7/12/2006
Capotreno
Articolo sul sito genovese di Repubblica
Ericsson, lettera al sindaco "In 120 via da Genova"
2/19/2013 2:48 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 15,551
Registered in: 7/11/2006
Location: GENOVA
Age: 49
Capotreno
tra i vari dipendenti licenziati ci sono tanti miei ex colleghi. Stanno davvero fecendo uno scempio! [SM=g27996]
7/31/2013 8:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 15,551
Registered in: 7/11/2006
Location: GENOVA
Age: 49
Capotreno
da www.primocanale.it


CRONACA

Universita', al via Ingegneria. Oggi firmato a Roma accordo per Erzelli

mercoledì 31 luglio 2013

Genova - Il sogno di una nuova Facoltà di Ingegneria si realizza.

Regione Liguria, Università di Genova, Comune di Genova, Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa Invitalia e ministero per lo sviluppo economico hanno firmato oggi a Roma un accordo di programma destinando ulteriori 15 mln di euro all'Ateneo genovese per la nuova Facoltà di Ingegneria dell'Universita' di Genova presso il Polo scientifico e tecnologico di Erzelli a Sestri Ponente.

8/1/2013 11:19 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,406
Registered in: 3/30/2010
Location: ARENZANO
Age: 50
Staremo a vedere, così come staremo a vedere se e quando realizzeranno cabinovia e fermata Aeroporto Erzelli.
Siamo arrivati al punto che degli annunci gli italiani non sanno cosa farsene...
12/7/2013 12:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Giovedì sono andato su agli Erzelli per un'inaugurazione di un progetto creativo eccetera eccetera. Devo dire che a distanza di anni il panorama lassù è abbastanza desolante.

Il palazzo "grigio" è il primo realizzato è completo quasi totalmente (mancano giusto un paio di piani) mentre quello a righe affianco che conterrà anche una mensa è in fase di completamento. Per il resto nebbia, non c'è ancora nulla anzi ci sono ancora delle collinette che andranno spianate.

All'interno del palazzo ci sono diversi cartelloni che illustrano il progetto (compresa anche il sistema di risalita e la stazione ferroviaria nuova) ma siamo lontanissimi... Loro puntano a "Genova 2021 città della tecnologia" ma non credo che 7 anni saranno sufficienti.
A quanto scritto una volta terminato il tutto sarebbe il 1° polo italiano e il 4° a livello europeo... mi chiedo: ma perché Letta e co. non vanno a chiedere soldi e spendono soldi per questo progetto invece che per quella cagata di treno in val di Susa?
Questo potrebbe rilanciare la prossima generazione di ragazzi, rilanciare Genova e l'Italia, ma come al solito in cultura e tecnologia qua non si parla mai.
Solo quella che viaggia veloce nei trafori di base va bene...
11/30/2014 9:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 395
Registered in: 9/26/2014
Location: GENOVA
Age: 20
Dico la mia sugli Erzelli: in primis dico che questo importantissimo polo tecnologico merita di essere nuovo di zecca e per Genova doveva essere una ventata d'aria fresca, anche se mi sembra che i lavoro vadano a rilento (non sto seguendo gli sviluppi quindi le informazioni che ho potrebbero essere errate o imprecise).

Non vorrei far troppa polemica, ma il polo tecnologico si doveva proprio fare agli Erzelli? Insomma, va bene che siamo nei pressi dell'aeroporto e della relativa uscita autostradale, ma si tratta di un importantissimo polo imbriccato in cima ad un monte, con un servizio di trasporti sostanzialmente retto sul 5 che si ferma alla stazione di Cornigliano (e sembra quasi una navetta) e deve fare un pezzo di strada quasi in autostrada! Io avrei preferito altre opzioni per questo complesso, e con questa scusa riqualificare le aree interessate:
TERRALBA
Pro:
È uno dei punti più centrali della città fra Brignole ed il San Martino ed è lasciato a sé stesso. Col nodo ferroviario avrebbe avuto praticamente una stazione fatta ad hoc. Inoltre se il polo tecnologico fosse a Terralba qualche ente privato avrebbe incentivato l'arrivo della metro... Il servizio bus poi sarebbe stato garantito sia dalle linee di San Fruttuoso che da quelle di corso Gastaldi.
Contro:
Le vicende burocratiche con le FS per acquistare la zona e togliere di li le locomotive avrebbero rallentato tutti i lavori...

MULTEDO
Pro:
Si riqualifica una zona di media grandezza e, come per Terralba, ci sarebbe stata una probabile stazione ferroviaria. Il servizio bus invece sarebbe potuto esser costituito dall'1 e da un 3 rinforzato Multedo-Principe. Sempre meglio dell'attuale 5...
Contro:
Siamo in periferia e non è una zona accessibilissima, almeno al momento senza trasporto su ferro.

E poi ci sono loro...
ERZELLI
Pro:
Siamo vicini all'aeroporto, e una funicolare aeroporto-polo tecnologico verrebbe molto bene.
Contro:
In cima ad un monte non è un posto ideale per un tale complesso. Il servizio è esattamente fra due stazioni, quella di Sestri e quella di Cornigliano. Il servizio di metro o treno diretto è fuori discussione ed il servizio su gomma è comunque molto carente.

Insomma, secondo me non era affatto il luogo ideale e c'erano opzioni migliori per far sorgere il polo tecnologico...
12/1/2014 6:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,785
Registered in: 5/13/2006
Location: GENOVA
Age: 40
Poli tecnologici
A mio parere non è obbligatorio che esistano "poli tecnologici" ravvicinati, le aziende di high tech comunicano, per forza di cose, tramite alta tecnologia, se mai hanno bisogno di collegamenti a banda larga ed ultra-larga a basso costo, non penso,ma è una mia idea, che possano giovarsi molto dall'avere altre aziende similari a pochi metri. Le aziende della Silicon Valley, mi dicono, sono piuttosto distanti l'una dall'altra,ma hanno importanti collegamenti telematici. Quanto ad Ingegneria, una facoltà deve insegnare, l'importante è che abia aule,laboratori, computer ed una biblioteca, anche informatizzata, ben provvista e chesia raggiungibile velocemente con il mezzo pubblico dal resto della città, così che gli studenti non devono perdere ore fra code e la ricerca di un parcheggio
12/4/2014 12:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,406
Registered in: 3/30/2010
Location: ARENZANO
Age: 50
6/13/2015 4:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 370
Registered in: 11/28/2007
Location: GENOVA
Age: 31
Erzelli, Ingegneria in stallo: ma l’IIt è sempre più vicina

Genova - Dev’essere liberazione per Luigi Predeval poter finalmente dire «se Ingegneria non vuole venire agli Erzelli, pazienza». Da quando, nove mesi fa, è diventato amministratore delegato della società privata, Ght, che sta gestendo la costruzione del nuovo complesso industrial-residenzial-scientifico che ospiterà 15mila persone sulla collina tra Cornigliano e Sestri Ponente, questo manager lombardo ha sempre mal tollerato i molti dubbi di Ingegneria che come è noto dovrebbe suo malgrado trasferirsi da Albaro al nuovo complesso. «A Milano - ama ripetere Predeval - diverse facoltà universitarie hanno deciso in pochi giorni di spostarsi nell’area dell’Expo. Qui è da otto anni che si parla di questo trasloco e non si conclude nulla».

Ma Predeval ha un asso nella manica. «Se l’Università si tira indietro, agli Erzelli andrà l’Iit». A giorni dovrebbe arrivare il decreto con cui il governo autorizzerà la Regione a bandire la gara per costruire la nuova sede di Ingegneria, finanziandola con 75 milioni. «Abbiamo chiesto al governo - dice il manager - di aggiungere a quel decreto una clausola: “per costruire la nuova sede di Ingegneria, o dell’IIt”». L’Istituto italiano di tecnologia che ha sede a Morego, sopra Bolzaneto, si è già impegnato a creare quattro piani di laboratori agli Erzelli, che potrebbero diventare molti di più se Ingegneria dovesse rinunciare. «C’è già l’idea - fa sapere Predeval - di un nuovo grande centro dell’Iit che si occuperà di tecnologie applicate ai beni culturali e all’alimentazione».


SECOLOXIX
10/6/2015 12:24 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,785
Registered in: 5/13/2006
Location: GENOVA
Age: 40
Opinione personale
Non sono ingegnere, posso,pero', pensare che in un contesto in cui l'Univrsità tutta, qualche Facoltà in misura maggiore delle altre, soffre di carenza di finanziamento e, purtroppo non sempre impartisce un'istruzione di prim'ordine proprio per carenza di mezzi, é poco razionale spendere soldi per fare una cosa che già esiste cioé un edificio in cui collocare aule e laboratori. Se l'attuale, azi, le attuali sedi fossero diroccate, alora sarebbe un conto, ma , che io sappia, gli edifici sono ancora in buono stato e proprio non vi sono esigenze tecniche di cambiare sede.
In piu' l'Università ha anche una funzione "sociale", cioé quella di dare ai giovani volenterosi una chance di evitare, grazie all'istruzione, la povertà e l'emarginazione che ne consegue, ed in un mondo tecnologico si ci aspetta che Ingegneria possa fare molto per dare ai giovani, soprattutto fra chi viene da realtà poco fortunate, le opportunità migliori per vivere, a patto che non vi siano troppe barriere economiche. Una di esse é il problema dell'alloggio, oggi gli affitti sono cari e non ci sono, di fatto, né campus che alloggi universitari a prezzo calmierato; proprio per compiere la missione dell'università secondo me sarebbe meglio usare i 75 mln di Euro per fare alloggi per gli studenti, non per costruire un atro edificio agli Erzelli.
10/6/2015 1:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,786
Registered in: 1/6/2013
Condivido completamente. Oltretutto cosa ne sarà di tutta l'enorme area di Via Opera Pia? La posizione vicino alla Stazione Brignole, garantisce sicuramente una più fruibile comunicazione con levante, ponente e basso Piemonte. Ok... la stazione di Cornigliano, ma la stazione di Cornigliano non è nemmeno lontanamente paragonabile a Brignole.

In più l'assurdo di sbandierare di non fare più gli errori del '70, basta costruire in collina e poi, con tutte le aree tra ponente e levante che potrebbero essere riqualificate, cosa hanno fatto? Hanno sbancato una collina.

Se si tiene conto di tutti gli spazi disponibili e abbandonati ad autentiche cattedrali del degrado tra Quinto, Nervi, Bolzaneto, Rivarolo, Sampierdarena, Pontedecimo, Pegli, Sestri si potrebbero realizzare una marea di opere di riqualificazione. Togliere il degrado, migliorare la vivibilità dei quartieri e portare passaggio dove c'è solo distruzione.



2/5/2016 8:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,738
Registered in: 5/25/2007
Location: GENOVA
Age: 31
Amministratore
Capotreno

Genova - Spettacolare, avveniristica e irrealizzabile. Per molti genovesi, gente di solito scettica, la funivia tra l’aeroporto e il futuro villaggio hi-tech sulla collina degli Erzelli è un’opera tanto affascinante quanto inutile. Il Comune e la Regione, invece, ci credono e danno il via al grande spettacolo. Il primo atto si è consumato l’altroieri in una semi-deserta sala del consiglio comunale dove Arcangelo Merella, ex assessore al Traffico, ha annunciato: «Ecco il progetto definitivo della cabinovia». È stato un lavoro di due anni, costato un milione e mezzo per metà coperti da fondi europei, ed eseguito da uno studio torinese, Dimensione Ingenierie Srl. Mercoledì Merella, che, nella sua attuale veste di dirigente di una società partecipata dalla Regione, lo ha coordinato, ha illustrato il progetto in sala rossa mostrandone mappe, numeri e grafici.

Il progetto si articola in tre parti. Lo spostamento delle stazioni ferroviarie di Cornigliano e Sestri rispettivamente in via San Giovanni D’Acri e in via Siffredi, la costruzione di un grande parcheggio all’uscita del casello autostradale di Sestri Ponente e a ridosso della futura stazione di via Siffredi, la realizzazione di una cabinovia che percorrerà i 700 metri di distanza tra l’aeroporto Cristoforo Colombo e il futuro parcheggio.

Il progetto è definitivo, il che vuol dire che il prossimo atto sarà una gara per appaltare la progettazione esecutiva e i lavori. Per quella gara servono, secondo i calcoli presentati mercoledì da Merella, 45 milioni. E sono tutti soldi a carico di Rfi, la società del gruppo Ferrovie che gestisce binari e stazioni. Sarà compito degli amministratori locali, Giovanni Toti e Marco Doria in testa, convincerla.



LINK
2/7/2016 7:27 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,786
Registered in: 1/6/2013
Spostare la stazione di Sestri non la trovo una gran pensata:
1)Perché hanno appena speso un sacco di soldi per ristrutturarla;
2)Perché è situata nel centro di Sestri con interscambio con tutte le linee collinari della zona, decentrarla serve poco o nulla;

Sarebbe più sensato spostare nel centro di Cornigliano la stazione di Cornigliano e creare quindi una stazione nuova intermedia tra Sestri e Cornigliano per l'aeroporto.

Senza contare che Erzelli ha un futuro? Ne sono certi?

[SM=x1710462]
2/17/2016 4:44 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,738
Registered in: 5/25/2007
Location: GENOVA
Age: 31
Amministratore
Capotreno
In cabinovia dall’aeroporto alla ferrovia di Erzelli, svelato il progetto

Genova - Le immagini e i rendering, l'uscita dall'aerostazione e il collegamento, attraverso una spettacolare cabinovia, con la nuova stazione ferroviaria di Erzelli. Il progetto destinato a cambiare il volto del ponente cittadino vede la luce dopo due anni di lavoro, un milione e 152mila euro coperti per metà da fondi europei, è stato presentato ufficialmente oggi durante un incontro all'interno del Colombo dopo le anticipazioni del Secolo XIX nei giorni scorsi, alla presenza di esponenti di Regione, Comune, Aeroporto, del responsabile dell'agenzia europea Inea e del direttore pianificazione e progetti Enac e dei responsabili del progetto del gruppo di imprese studio "Dimensione Ingenierie".

Un'opera, denominata Gate (Genoa Airport, a Train to Europe) con previsione di trasporto tra le 600 e le 700 persone all'ora a pulsé (cioè con fermata in stazione delle cabine, senza un impianto di rotazione ma sempre sulla stessa tratta) con una previsione di spesa per la realizzazione di poco sotto i sei milioni di euro. Seicento metri di cabinovia, quattro minuti di percorrenza, cabine robuste per non subire gli effetti del vento da dieci posti ciascuna e un investimento in grado, secondo gli auspici e le previsioni dell'hub genovese, di rilanciare il traffico in arrivo e partenza da Sestri.

«Il progetto rappresenta una risposta anche alle difficoltà di raggiungere Genova e la Liguria- spiega Paolo Sirigu, direttore generale dell'Aeroporto di Genova -. In questo modo si investe sia sul miglioramento dell'accessibilità alla città sia sul bacino d'utenza dell'aeroporto, in grado di ampliare considerevolmente il numero dei passeggeri».

Cambiamenti strettamente interconnessi alle modifiche in capo a Rfi (la nascita della nuova stazione ferroviaria di Erzelli, il trasferimento di quella di Cornigliano e l'ammodernamento dello scalo di Sestri) per poter dare forza anche al secondo progetto, chiamato Gate-2, presentato ieri alla Commissione europea insieme alla Regione. Un programma di Project financing, con la realizzazione di un parcheggio di interscambio nell'area demaniale attualmente occupata dai container, la prosecuzione della cabinovia fino al Parco scientifico e tecnologico (a partire dalla nuova stazione ancora da costruire) che vedrà una risposta non prima del vaglio comunitario, entro luglio, per poi avere un anno e mezzo di realizzazione del progetto definitivo.

«Noi auspichiamo che si arrivi in fretta alla fase realizzativa del progetto Gate-1, sia per la cabinovia che per la nuova fermata ferroviaria, anche con un contributo europeo – spiega Marco Arato, presidente dell'Aeroporto di Genova -. In questo modo potremo valorizzare l'hub e la sua intermodalità strategica, sia con il trasporto su ferro che su gomma, anche per poter raggiungere ulteriori risultati, come il riposizionamento dello scalo tra gli aeroporti strategici nazionali».



dal secolo XIX: LINK
9/4/2016 8:23 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,406
Registered in: 3/30/2010
Location: ARENZANO
Age: 50
A dire di questo articolo, qualche burlone ha tentato di farci credere che gli Erzelli siano il futuro della nostra città, mentre in realtà trattasi di un'operazione di mera speculazione immobiliare...
www.tigullionews.com/index.php/home/erzelli-vicenda-sconfortante-per-genova-250-milioni-di-debito-con-carige-aziende-in-fuga-la-citta-ha-perso-75-000-posti-di-lavoro-ma-ha-speso-centinaia-di-milioni-in-mega-opere-edili-0...
9/4/2016 5:36 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,786
Registered in: 1/6/2013
Non che non si sapesse già... di spazi da recuperare in città ce ne sono a iosa... creare un altro problema di viabilità, giurando di non fare più gli sbagli del passato, è di uno squallore immane.

Intanto il progetto è soffocato dalla mancanza di collegamenti (e dalla mancanza di progetti seri di collegamenti), da un aeroporto che è tale solo di nome e poco di fatto e da imprese che giurano di voler investire su Genova e poi licenziano e chiudono.

In tutto questo scenario, si vogliono davvero spostare gli studenti in mezzo al nulla?

9/6/2016 8:27 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,687
Registered in: 1/17/2007
Location: CHIAVARI
Age: 65
Ne dubitavate?
Le solite promesse dei compagni.
Servono a qualcosa di utile solo se scritte su carta morbida.
9/30/2016 1:07 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2
Registered in: 1/4/2013
Location: CUNEO
Age: 70
polo tecnologico una favola
non sono genovese ma sono vissuto a genova per 30 anni. Conosco erzelli e zone circostanti benissimo, come esse erano ed anche come esse sono, purtoppo così sono. Quella del polo tecnologico è stata una favola che qualcuno ha creduto, qualcuno ha fatto finta di credere, qualcuno ne dubitava ma ha "dovuto" credere. Non è che se si fanno un po' di costruzioni su di una collina accorrano aziende tecnologiche perchè hanno trovato il paradiso tecniologico sul monte. Abbiamo più poli tecnologici in Italia che in tutto il resto del mondo, ma i nostri sono assolutamente virtuali, pure costruzioni edili, cattedrali senza pellegrini. Tra finanziamenti europei, capitali delle banche e finanziarie siamo olte il miliardo di euro. Posti del lavoro nuovi quanti? finiti i cantieri zero. un enome investimento, per nulla. un buco nero per le banche, uno sperpero per i capitali pubblici.
Le aziende tecnologiche si fanno con le idee, l'ìnvestimento immobiliare è dal 3% al 10% per le aziende tecnologiche. Spostare l'azienda è comunque un costo per il trasferimento del personale oltre che delle attrezzature.
E, se qualcuno pensava poi di fare un investimento da convertire in edilizia privata arriva male in una città che perde abitanti, dove migliaia di abitanti tribolano a pagare le spese di affitto, di condominio e di IMU. Ci sono grossi problemi in merito.
senza contare che in italia abbiamo una casa e mezza a testa, compresi i neonati....
Mi sento veramente voce che grida nel deserto. MA quando anni fa provavo a dire queste cose ci si stracciava le vesti ed ero accusato di eresia ecc ecc con quel miliardo o poco più se speso oculatamente ci sarebbero stati 10 000 posti di lavoro con il costo di 100 000 euro ciascuno di investimento. I soldi vanno dati a chi ha idee ed inziativa non a chi strilla molto sulla stampa .
3/31/2018 9:30 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,785
Registered in: 5/13/2006
Location: GENOVA
Age: 40
Erzelli polo fallimentare
Spero che la Facoltà di Ingeneria abbia finalmente deciso di NON trasferirsi agli Erzelli, dato che sarebbe, come già é stato dimostrato anche su questo Forum, uno spreco ed un peggioramento delle condizioni e della qualità dell'insegnamento.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | « 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 | Next page
New Thread
 | 
Reply



Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:11 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com