vai al sito www.metrogenova.com
 
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

[Progetto] Stazione Martinez (e Levante)

Last Update: 9/11/2019 12:01 PM
7/8/2006 9:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Interessante l'articolo pubblicato ieri sul Secolo XIX.
Pare che Transdev (la società francese che controlla il 41% di AMT) abbia espresso particolare interessamento per il prolungamento verso san martino, in virtù di uno studio da essi compiuto che dimostrerebbe un interessante volume di traffico potenziale verso l'ospedale più importante della Liguria.
L'articola, a firma di Claudio Caviglia, sostiene che i francesi potrebbero proporre al Comune di finanziare la realizzazione dell'opera in cambio della gestione della metro.
L'articolo ricorda come il progetto di prolungamento verso la Valbisagno, che è tuttora prioritario per il Comune (non potendo la VB contare su un collegamento su ferro con il centro), non pare remunerativo dal pdv economico, in termini di bacino di utenza.
Per cui adesso the issue è decidere quale fra i due prolungamenti ipotizzati è quello prioritario.
Monza Vs Albinoleffeblog191237 pt.10/14/2019 6:42 PM by Monza72
Francesca FialdiniTELEGIORNALISTE FANS FORU...28 pt.10/14/2019 12:36 PM by docangelo
ATP WT Game: Anversa, Mosca & StoccolmaTUTTO TENNIS FORUM25 pt.10/14/2019 3:57 PM by Ragionier Fantozzi
7/9/2006 3:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67
Registered in: 6/2/2004
Age: 99
Non so quale sia il prioritario, ma vista la storia della vostra metropolitnana, direi che anche solo una stazione è meglio di niente...spero accettino la proposta della Transdev (che è un'azienda seria).
7/10/2006 11:09 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Tuttavia non vorrei che la Valbisagno rimanesse non servita, se alla fine si puntasse ESCLUSIVAMENTE verso San Martino.
Probabilmente San Martino garantisce una maggiore utenza ma lo stralciare la valbisagno sarebbe un errore strategico molto grave a mio parere. E non solo perché la Valbisagno difetta di un collegamento con il centro su ferro, o almeno in sede dedicata.
Ma, soprattutto, mi sembra assolutamente necessario fare arrivare la metro nelle vicinanze delle uscite autostradali, in modo da incentivare un effettivo interscambio auto-mezzo pubblico comodo e con tempi certi. Un po' quello che facciamo spesso noi Genovesi quando andiamo a Milano... lasciamo l'auto a Famagosta.
Da questo punto di vista, quindi, la previsione di una penetrazione in Valbisagno, almeno fino a Staglieno, mi sembra davvero importante.
Altrettanto importante, sotto il profilo dell'interscambio con la domanda di mobilità di chi proviene da fuori comune è ovviamente anche il prolungamento verso Sampierdarena, con una fermata il Via Cantore all'altezza del Piazzale della Camionale / Via Dino Col dove sarebbe lungimirante che pure si ipotizzasse un grande silos per favorire chi intende lasciare l'auto e prendere la metro
7/10/2006 3:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 429
Registered in: 7/10/2006
...avevo giusto giusto fatto un progetto per l'università di un parcheggio scambiatore con fermata metro sul piazzale della camionale...
Tutto funzionava...
e si ricavava un bel sottopasso con ascensore tra via cantore e via di francia!
Per me...una fermata metrò lì sarebbe una manna!...con parcheggio...ovvio!

Merella dice che sa benissimo che servirebbero i parcheggi scambiatori ma non sa dove farli...
Le occasioni si sprecano però!
I parcheggi scambiatori funzionerebbero molto bene anche con i bus...
sono stato a Parma:4 park gratuiti..bus navetta di collegamento col centro e con 1€ biglietto del bus valido tutto il giorno!

[Modificato da Badx1 10/07/2006 15.12]

7/10/2006 8:13 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: Badx1 10/07/2006 15.09

Merella dice che sa benissimo che servirebbero i parcheggi scambiatori ma non sa dove farli...
Le occasioni si sprecano però!
I parcheggi scambiatori funzionerebbero molto bene anche con i bus...
sono stato a Parma:4 park gratuiti..bus navetta di collegamento col centro e con 1€ biglietto del bus valido tutto il giorno!

[Modificato da Badx1 10/07/2006 15.12]




Lo so, però secondo me lo scambiatore con il link fornito da bus funziona soltanto a livello di macroarea metropolitana... già adesso, uno che viene da Quinto molla la macchina in Piazzale Kennedy e becca il bus per andare in centro... lui sa che c'è il 17 che fa capolinea a P.le Kennedy. Ma uno che viene da Milano queste cose non le sa, non ha voglia di stivarsi in un bus che potrebbe essere ingolfato dal traffico del centro... vuole comodità e tempi certi, in fondo il prezzo del parking è un problema secondario... Pensa come ragioniamo noi quando molliamo la macchina a Famagosta! E' per questo che la metro deve arrivare almeno nei pressi del Piazzale della Camionale a ponente, in link con Ge-Ovest, a servire l'utenza che viene dall'Oltregiogo, e a Staglieno, fruibile quindi per coloro che vengono da Levante.
Certo, l'optimum sarebbe un capolinea Ponente-litoraneo all'aeroporto, ma anche un capolinea a Fiumara personalmente non mi farebbe schifo, con un bel piastrone alla foce del polcevera... pensa che bel nodone infrastrutturale laggiù!

[Modificato da euge1893 11/07/2006 10.29]

7/11/2006 12:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,486
Registered in: 7/11/2006
Amministratore
Capotreno
Mi limito ad un solo commento: ci voleva uno studio dei francesi per capire che per san martino c'è "un interessante volume di traffico potenziale"??? Non hanno mai aspettato il 17 alla mattina in piazza Verdi?
7/11/2006 1:42 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 429
Registered in: 7/10/2006
euge...ma il 17 fa capolinea a kennedy? da quando? [SM=g27988]
più che una piastra sul polcevera..che tanto non si può fare...allora preferirei un park d'interscambio con metro sopra terralba..
Anche staglieno non sarebbe male..perchè è più vicino all'autostrada...ma ho i miei dubbi che il metrò arrivi fin lassù..
finora i capilinea metrò a progetto non sono proprio formidabili per un park scambiatore, ma se consideriamo la linea FS come parte integrante del metrò (con scambio ottimale a brignole...allora le possibilità aumentano...
Fra 1 o 2 anni ne dovrebbe spuntare uno a Bolzaneto..in zona stazione..
7/11/2006 2:55 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: Badx1 11/07/2006 13.42
euge...ma il 17 fa capolinea a kennedy? da quando? [SM=g27988]



azz... [SM=g27994] si vede che le (purtroppo lontane) memorie di transvolate verso Nervi per marinare la scuola hanno preso il sopravvento!
Sulla piastra sopra Terralba, potrebbe essere interessante, e mi ricordo anche di un progetto di un bel po' di anni fa che prevedeva un parcheggione sopra i binari... però il problema è interscambiare la gomma privata all'ingresso delle città, e per fare questo non se ne esce dal raggiungere Staglieno il prima possibile, nel senso che secondo me anche - o meglio - soprattutto per questo è la penetrazione in Valbisagno, e non il prolungamento verso San Martino, la priorità logica della nostra metropolitana
7/11/2006 4:09 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,053
Registered in: 6/1/2003
Moderatore
Capotreno
concordo con Euge, tenendo anche presente che in valbisagno sono presenti alcuni siti dove è forse più facile realizzare dei parcheggi d'interscambio. Mi vengono in mente l'ex zona dei gasometri alla Gavette, oppure la zone dell'officina amt che potrebbe essere spostata e più si penetra verso nord più aumentano slarghi adattabili a convertibili a nuove esigenze.
7/11/2006 8:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 429
Registered in: 7/10/2006
a occhio direi che per ora in Comune vogliono puntare + allo scambio treno metrò...E brignole spostato a quota binari RFI è un chiaro segno...
Poi consideriamo che a san martino ci si può arrivare in maniera abbastanza agevole e scavando 1 km se va bene, quindi a costi contenuti...
La penetrazione in valbisagno...invece è un bel problema...Già la biforcazione sullo stadio per me...tarderà a venire...
e proprio sulla fermata stadio ho molti dubbi...di tipo teppistico...(vedi mezzi AMT sfasciati in + occasioni!)
7/12/2006 8:21 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,053
Registered in: 6/1/2003
Moderatore
Capotreno
Meh...per lo stadio, mi resta comunque l'idea che la fermata verrà realizzata in piazza Galileo Ferraris o comunque un po distante da Marassi. Bisognerebbe capire se esiste un progetto credibile a riguardo.
7/12/2006 10:52 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 13,486
Registered in: 7/11/2006
Amministratore
Capotreno
Vorrei esporre alcune considerazioni che si intrecciano in vari argomenti.

Ben vengano i parcheggi ovunque essi siano (e dovunque siano, sono ostacolati da schiere di falsi ambientalisti che vogliono salvare gli alberi del giardino sotto casa). Tuttavia ritengo che sia meglio intercettare i flussi automobilistici al di fuori della zona centrale della città.
Si citava l'esempio di Famagosta come polo di interscambio per Milano: Famagosta è alle porte della città. Nel nostro caso l'interscambio potrebbe avvenire a Voltri, a Bolzaneto e a Nervi, in prossimità dei caselli autostradali di accesso alla città. Utilissimi parcheggi di interscambio potrebbero essere realizzati in corrispondenza di quasi tutte le stazioni ferroviarie cittadine (ovunque ci sono aree dismesse o in dismissione).
Parcheggi di interscambio con la metro: tutte le stazioni della metro sono praticamente in centro, in una zona in cui le auto dovrebbero essere già disincentivate ad arrivare. L'unico caso potrebbe essere l'ex area Fillea in via Canepari, da collegare opportunamente con la viabilità in sponda del Polcevera.
L'obiettivo dovrebbe essere: intercettare i flussi automobilistici che vengono da fuori (dirottandoli su ferrovia urbana) e minimizzare gli spostamenti automobilistici interni alla città (migliorando bus e metro): quindi se abito a quinto, la macchina devo lasciarla a quinto e non arrivare in piazzale kennedy o in piazza della vittoria...
Interessanti spunti e notizie sono presenti qui (citazione dal forum di ferrovie.it)
Per quanto riguarda una possibile localizzazione nei pressi del piazzale della Camionale: si deve tener presente che esiste un progetto (megagalattico) di Anas per la riorganizzazione del nodo stradale di San Benigno, che prevede che l'attuale tratto autostradale tra il casello di Genova Ovest e via Cantore sia eliminato e sostituito da un tratto in galleria (4 gallerie, 2 per il traffico verso la città e 2 per il traffico verso il porto) che sbucherebbero su due livelli proprio dalla motorizzazione, per poi connettersi alla viabilità locale (via Cantore), al terminal traghetti, al futuro tunnel sotto il porto, alla futura strada a scorrimento veloce in lungomare canepa e alla viabilità portuale (troppi "futuri" in questo progetto...).
Questione Valbisagno: i costi ed i tempi di realizzazione di una metropolitana (seppur leggera come quella genovese) sono abbastanza elevati: quindi mi domando se non sia più opportuno riciclare l'idea di un qualche sistema in sponda destra in corsia riservata (ed eventualmente adeguatamente protetta nei punti di interferenza con il traffico stradale), visto che in sponda sinistra esiste una viabilità stradale decente lungo tutta la valle. Tanto più che andrebbe verificato se nella parte alta della valle vi sia una domanda di mobilità adeguata, visto anche che non è interessata da un consistente flusso che proviene da fuori comune, come avviene per il ponente, la Val Polcevera ed il levante. Piuttosto dovrebbe essere presa in considerazione l'idea di un'antenna della metro nella bassa val bisagno.
Questione fermata Stadio: più che per l'utilizzo per lo Stadio (per il quale bisogna vedere cosa deciderà il comune in merito ad un eventuale spostamento) la fermata potrebbe servire come per l'interscambio tra le linee collinari provenienti da Quezzi, Biscione, via Robino, Via Biga, ecc... (NON interscambio con mezzo privato!!!)
Mi scuso per la lunghezza del messaggio. Lascio a voi le risposte...
7/12/2006 9:50 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 429
Registered in: 7/10/2006
sui parcheggi scambiatori proposti da RFI..bhè..penso che chiunque di noi ci avesse già pensato...Il brutto è che vengono usati come merce di scambio per realizzare le torri RFI, anziche per aumentare gli utanti sulla rete ferroviaria!
Bolzaneto per me ha perso l'occasione di un grande park con i lavori di riassetto in tutta la zona del casello: non si è voluto sacrificare nemmeno un lotto per questo scopo!

Per il mega progetto ANAS: l'ultima versione che avevo visto...non toccava minimamente il piazzale della camionale, nè tantomeno l'ex FIAT..sul quale si potrebbe ragionare un attimo, invece di spedirci dentro in tutta fretta le attività spostate dall'elicioidale
7/12/2006 10:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Vorrei esporre alcune considerazioni che si intrecciano in vari argomenti.

Ben vengano i parcheggi ovunque essi siano (omissis). Tuttavia ritengo che sia meglio intercettare i flussi automobilistici al di fuori della zona centrale della città.
Si citava l'esempio di Famagosta come polo di interscambio per Milano: Famagosta è alle porte della città. Nel nostro caso l'interscambio potrebbe avvenire a Voltri, a Bolzaneto e a Nervi, in prossimità dei caselli autostradali di accesso alla città.



Comprendo e condivido il tuo auspicio; tuttavia occorre pure tener presente la conformazione della città, lunga e stretta, così diversa da quella di una città di forma circolare come Milano. E'vero che l'uscita autostradale di Staglieno è assai vicina al centro, ma è anche vero che tale uscita si troverebbe in una posizione ideale per consentire il trasbordo sulla metro (e non su una linea ferroviaria urbana, ancorché meglio sviluppata), che necessiterebbe di un prolungamento tutto sommato modesto (ovviamente se visto in un'ottica generale su tutto il sistema). Il concetto è che finché con la ferrovia urbana arrivi in centro a Brignole o a Principe e da tali stazioni - specialmente la seconda - devi necessariamente cambiare per raggiungere la zona in cui si concentrano la mggior parte degli uffici (De Ferrari o Corvetto oppure Sarzano per la Regione o la zona del Porto Antico) confidando nei tempi certi e del relativo comfort del ferro, ho l'impressione che il viaggiatore diretto in centro continuerà a preferire il parcheggio della vettura in Piazza della Vittoria, al City Park o a Piccapietra.
Ovvio che il discorso cambia se la linea ferroviaria costiera, quanto meno nella sua parte centrale, viene resa fruibile così come lo è, ad esempio, la linea 2 di Napoli.


Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Utilissimi parcheggi di interscambio potrebbero essere realizzati in corrispondenza di quasi tutte le stazioni ferroviarie cittadine (ovunque ci sono aree dismesse o in dismissione).



Su questo, quoto al 100% e sono certo che i soggetti interessati alla gestione di questi parcheggi d'intersambio si farebbero sotto di brutto!


Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Parcheggi di interscambio con la metro: tutte le stazioni della metro sono praticamente in centro, in una zona in cui le auto dovrebbero essere già disincentivate ad arrivare. L'unico caso potrebbe essere l'ex area Fillea in via Canepari, da collegare opportunamente con la viabilità in sponda del Polcevera.



Questo è, a mio modo di vedere, il difetto genetico della nostra metro... oggi come oggi serve escusivamente una minima parte della Valpolcevera e il centro e non potrà svilupparsi più di tanto finché non verrà portata in periferia... la Valbisagno ha decine di migliaia di abitanti che domani potrebebro essere fruitori abituali della metro, perché non hanno alternative, visto che non esiste la ferrovia, se vogliono avere tempi certi di percorrenza e... non rischiare di prendere vagonate di multe e di non trovare posto, anche per il loro scooter. Inoltre, c'è tutta la domanda di mobilità di coloro che provengono da Levante in auto e che sarebbero disposti a rinunziare alla penetrazione in centro su gomma privata, ma solo a condizione che esistesse un mezzo pubblico che garantisce tempi certi e un viaggio decentemente comodo.


Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52 L'obiettivo dovrebbe essere: intercettare i flussi automobilistici che vengono da fuori (dirottandoli su ferrovia urbana) e minimizzare gli spostamenti automobilistici interni alla città (migliorando bus e metro): quindi se abito a quinto, la macchina devo lasciarla a quinto e non arrivare in piazzale kennedy o in piazza della vittoria...



Certo me se abito a quinto alla fine mollo la macchina a casa - magari con un po' di mal di pancia - e prendo la ferrovia urbana soltanto se la frequenza è decente. Se poi mi ricavano un paio di stazioni intermedie fra Principe e Brignole, allora scompare il maldi pancia e prendo il treno metropolitano non con il mal di pancia, ma con gusto [SM=g27988]



Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Per quanto riguarda una possibile localizzazione nei pressi del piazzale della Camionale: si deve tener presente che esiste un progetto (megagalattico) di Anas per la riorganizzazione del nodo stradale di San Benigno, che prevede che l'attuale tratto autostradale tra il casello di Genova Ovest e via Cantore sia eliminato e sostituito da un tratto in galleria (4 gallerie, 2 per il traffico verso la città e 2 per il traffico verso il porto) che sbucherebbero su due livelli proprio dalla motorizzazione, per poi connettersi alla viabilità locale (via Cantore), al terminal traghetti, al futuro tunnel sotto il porto, alla futura strada a scorrimento veloce in lungomare canepa e alla viabilità portuale (troppi "futuri" in questo progetto...).



Esiste una tavola di progetto sulla riorganizzazione del nodo di san Benigno? Pagherei oro per vederla!



Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Questione Valbisagno: i costi ed i tempi di realizzazione di una metropolitana (seppur leggera come quella genovese) sono abbastanza elevati: quindi mi domando se non sia più opportuno riciclare l'idea di un qualche sistema in sponda destra in corsia riservata (ed eventualmente adeguatamente protetta nei punti di interferenza con il traffico stradale), visto che in sponda sinistra esiste una viabilità stradale decente lungo tutta la valle. Tanto più che andrebbe verificato se nella parte alta della valle vi sia una domanda di mobilità adeguata, visto anche che non è interessata da un consistente flusso che proviene da fuori comune, come avviene per il ponente, la Val Polcevera ed il levante. Piuttosto dovrebbe essere presa in considerazione l'idea di un'antenna della metro nella bassa val bisagno.



Sono abbastanza d'accordo sulla seconda parte: per me la metropolitana deve essere prolungata necessariamente fino a Staglieno, per le motivazioni che ho cercato di esprimere poc'anzi; oltre, sono d'accordo che potrebbe non essere necessitato dalla domanda. Mi ricollego quindi alla prima parte: forse il sistema tramviario che ipotizzi potrebbe essere una buona soluzione per determinare chi proviene dalla Val Trebbia a mollare l'auto a Prato e chi proviene da Prato, Struppa o da Molassana a lasciare il veicolo a casa. Per me, comunque, la tramvia dovrebbe fare capolinea alla piastra posta alla confluenza dell'uscita dell'autostrada.


Scritto da: cliobini 12/07/2006 10.52
Questione fermata Stadio: più che per l'utilizzo per lo Stadio (per il quale bisogna vedere cosa deciderà il comune in merito ad un eventuale spostamento) la fermata potrebbe servire come per l'interscambio tra le linee collinari provenienti da Quezzi, Biscione, via Robino, Via Biga, ecc... (NON interscambio con mezzo privato!!!)



io credo che una fermata nei pressi dello stadio sia necessaria, a prescindere dal aftto che esso rimanga (come penso e... spero [SM=g27988] ) lì dve si trova o venga spostato. Oggi come oggi, ogni settimana oltre ventimila persone convengono a Marassi, e lo fanno in larga parte col mezzo privato... la metro allegerirebbe senza dubbio la servitù cui il quartiere è sottoposto. L'ordine pubblico è un falso problema, in quanto da molti anni ormai anche in città - come MI - dove esiste una stazione comoda della metro nei pressi dello stadio il trasporto delle tifoserie ospiti avviene quasi esclusivamente mediante bus scalcinati o, più raramente, organizzando un corteo "pedonale" controllato dalle forze dell'ordine proveniente dalla stazione più vicina. Quindi la stazione ipotetica non sarebbe sottoposta ad un ipotetico "sacco" domenicale. In ogni caso, concordo con te: la localizzazione di una fermata nei pressi dello stadio catalizzerebbe una forte domanda locale proveniente non solo dalla zona pianeggiante di Marassi, ma dai quartieri densamente circostanti che fanno da quinta allo stadio dall'una e dall'altra parte del torrente. Per me, comunque la localizzazione ideale sarebbe in Piazza Galileo Ferraris, con fermata successiva in Piazzale Parenzo lungo la direttrice di Corso De Stefanis.
7/12/2006 11:16 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: Badx1 11/07/2006 20.28

Poi consideriamo che a san martino ci si può arrivare in maniera abbastanza agevole e scavando 1 km se va bene, quindi a costi contenuti...



mi pare che questa tua giusta considerazione sia l'aspetto più rilevante: arrivare a San Martino costa poco, se comparato con altre opzioni, e garantisce parecchia utenza. Ergo San Martino si farà per prima cosa, il resto è rimandato alla calende greche [SM=g27996]
7/13/2006 1:04 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 429
Registered in: 7/10/2006
euge...ho cercato su tutto l'ard disk...ma niente...non ho la tavola del nodo san benigno...Però era ua bella tavola...

Per le fermate extra fra pprincipe e btignole, devo dissentire: con il metrò a brignole direi che si avrà una buona copertura...
Ora...capisco che uno vorrebbe arrivare in ogni dove con il minor scambio possibile però se si usassero i vettori con una certa gerarchia...non sarebbe male:

Treno per raggiungere il centro --> metrò per penetrazione nella zona interessata --> bus per spostamenti più capillari.
(sembra ovvio...ma per me il fallimento della razionalizzazione delle linee bus ponentine è stato causato proprio dalla "comodità" di voler viaggiare su un unico vettore!)

Troppe fermate di un treno allungano i tempi...quindi rischi di darti la zappa sui piedi! Ok che la fewrrovia magari un giorno diventerà ferrovia urbana con frequenze decenti...ma non si puù manco pretendere che un convoglio si fermi ogni 2 minuti per fare almeno 1 minuto di fermata!
7/13/2006 2:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: Badx1 13/07/2006 13.04
euge...ho cercato su tutto l'ard disk...ma niente...non ho la tavola del nodo san benigno...Però era ua bella tavola...

Per le fermate extra fra pprincipe e btignole, devo dissentire: con il metrò a brignole direi che si avrà una buona copertura...
Ora...capisco che uno vorrebbe arrivare in ogni dove con il minor scambio possibile però se si usassero i vettori con una certa gerarchia...non sarebbe male:

Treno per raggiungere il centro --> metrò per penetrazione nella zona interessata --> bus per spostamenti più capillari.
(sembra ovvio...ma per me il fallimento della razionalizzazione delle linee bus ponentine è stato causato proprio dalla "comodità" di voler viaggiare su un unico vettore!)

Troppe fermate di un treno allungano i tempi...quindi rischi di darti la zappa sui piedi! Ok che la fewrrovia magari un giorno diventerà ferrovia urbana con frequenze decenti...ma non si puù manco pretendere che un convoglio si fermi ogni 2 minuti per fare almeno 1 minuto di fermata!



mi sa che hai ragione... in effetti l'esperienza dimostra che più allunghi il percorso e soprattutto più metti stazioni fra loro vicine, più aumentano i rischi di disservizi e comunque ottieni tempi di percorrenza insoddisfacenti.
Forse se ne esce se la tratta della ferrovia urbana meta-metropolitana (scusa il gioco di parole) non è particolarmente lunga, proprio come succede a Napoli con la linea 2. Allora, in quel caso, sì che la puoi "forare" la Traversata e ricavare 2-3 stazioni a servire Oregina bassa e la Circonvallazione a Monte (che figata che sarebbe)... che se poi giochi con i dislivelli (un po' come fa la stazione di Sarzano con le sue due uscite), ci esce almeno una uscita pure a Portello...
7/18/2006 2:43 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,831
Registered in: 7/12/2006
Amministratore
Capotreno
Io a S. Martino ci lavoro e davvero per la metro il bacino di utenza potrebbe essere notevole: dipendenti ospedalieri, parenti in visita, utenti dell’ospedale e abitanti del quartiere.
Credo che la proposta di Transdev sia molto sensata sotto un profilo economico. Nn dovrebbe limitarsi a S. Martino, ma arrivare a Borgoratti e Sturla, zone densamente popolate e alle prese con problemi di traffico davvero difficili.
Però non è pensabile lasciare la Valbisagno senza un collegamento su ferro. L’ideale secondo me sarebbe una linea fino a Prato, ma almeno potrebbero arrivare a Staglieno e da lì proseguire con una metrotranvia.
L’unica incognita è lo stadio. A parte il fatto che secondo me lasciarlo lì è un crimine verso i residenti della zona e che così come è non potrà mai ospitare grandi eventi, se lo dovessero lasciare la fermata della metro sarebbe essenziale.

7/18/2006 8:56 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,053
Registered in: 6/1/2003
Moderatore
Capotreno
Non capisco la disputa sullo stadio. Capisco che potrebbe essere logico giocare da un'altra parte, ma lo stadio non dev'essere abbattuto. In una città come Genova avere due strutture di quelle dimensioni non farebbe altro che aumentare l'offerta di spazi. L'assessore Guerello stesso ha auspicato la convivenza di due stadi proprio per poter offrire un'alternativa in più ai grandi eventi (Rugby, concerti...).

Chiusa la parentesi credo che in qualche modo la metro in valbisagno ce la faranno arrivare, speriamo che ci sia un progetto organico d'investimento più razionale e sensato di quello che abbiamo visto sin'ora...
7/19/2006 3:53 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,818
Registered in: 4/11/2005
Location: GENOVA
Age: 49
Amministratore
Capotreno
Re:

Scritto da: titoit 18/07/2006 14.43
Io a S. Martino ci lavoro e davvero per la metro il bacino di utenza potrebbe essere notevole: dipendenti ospedalieri, parenti in visita, utenti dell’ospedale e abitanti del quartiere.
Credo che la proposta di Transdev sia molto sensata sotto un profilo economico. Nn dovrebbe limitarsi a S. Martino, ma arrivare a Borgoratti e Sturla, zone densamente popolate e alle prese con problemi di traffico davvero difficili.



Siamo credo tutti d'accordo che sia auspicabile un prolungamento della metro (anche) a Levante.
Sotto questo profilo, e in considerazione del fatto:
A) che il Comune ha inteso modificare l'originario progetto della stazione di Brignole, portando i binari della metro sul rilevato ferroviario;
b) che in consegenza di tale decisione, sembra prioritario, per il momento, un prolungamento verso Terralba, a servizio del quartiere di San Fruttuoso e ad interscambiare il traffico ferroviario di pendolari che scenderanno nella stazione ferroviaria di Terralba che verrà realizzata nell'ambito dell'esecuzione del terzo lotto dei lavori di sviluppo del nodo ferroviario Genovese;
c)che se la metro arriverà veramente a Terralba, allora ragioni di costi relativamente contenuti e di bacino di utenza potenziale (non solo il quartiere, ma soprattutto l'enorme ospedale di San Martino) inducono comprensibilmente il Comune a ritenere altrettanto prioritario della penetrazione in Valbisagno il prolungamento verso San Martino, tramite quella che, nei mesi scorsi, i giornali hanno definito "antenna" ;
d) che da almeno un anno a questa parte, l'atteggiamento del Comune (si vedano le numerose interviste dell'assessore Margini in proposito) lascia ritenere che il prolungamento verso Levante sia considerato assolutamente prioritario rispetto a quello in Valbisagno, tanto che - per quanto possa occorrere - il termine "antenna" non viene neppure più utilizzato dai giornali;
e) se effettivamente la metro giungerà a San Martino, v'è chi ipotizza un ulteriore prolungamento "pedemontano" con fermate a Borgoratti e capolinea a Quarto Alto, in corrispondenza con l'uscita dell'A-12. Il che mi pare coerente con l'intento di intercettare il traffico su gomma proveniente da fuori area metropolitana.

A questo punto, ecco la provocazione:

A Levante, dato per realizzato quanto precede e dato pure per ulteriormente sviluppato il traffico ferroviario, rimangono completamente non servite le popolose ed estese aree di Albaro e della Foce, per non parlare della Fiera, della zona Orientale di Carignano (Ospedale Galliera) e di tutta quella che una volta era definita l'area del Cavalletto, solo per limitarsi al centro cittadino.
Forse la linea 2 non è sostenibile economicamente se pensata per l'intera città, ma forse, invece, limitatamente all'area che va da Sturla al Lagaccio, ci si potrebbe pensare eccome!


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 » | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
[Progetto] Stazione Corvetto (365 posts, agg.: 5/20/2019 8:51 PM)



Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:47 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com