New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

Intervista Arianna

Last Update: 11/22/2005 4:08 PM
11/22/2005 4:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 155
Registered in: 6/7/2005
Junior User
OFFLINE
Macstar
il ser si trova seduto sui divanetti, il sole colpisce a metà il suo viso, batte il piede destro in attesa della dama a cui molte domande deve fare, e guarda il portone

Arianna
Costeggia la torre degli artisti la musa,stringendo a sè il loGoro mantello che ne cela le sinuose fattezze.Il capo chino a terra seguendo ad agio i passi ora più incalzanti.a pochi passi dal portone sale i pochi scalini che portano di fronte ad esso.Il volto pallido,serio e sulle vermiglie labbra una smorfia simile a quella di dolore,forse a causa del freddo>>

Arianna
>>lenta la mancina si posa sulla maniglia del portone aprendolo.Le scure iridi sbirciano all'interno del loco scorgendo il ser con il quale aveva appuntamento.Gli occhi ora si illuminano ed un piccolo,spiritoso sorriso compare sulle labbra della musa,addolcendone i lineamenti*sid et amor ser macstar*chiudendo il portone dietro sè ed avanzando verso l'artista

Macstar
si alza in piedi e gli fa un lieve inchino "sid et ars e mare asperum dolce dama, benvenuta in accademia" guarda i suoi vivi occhietti "ma qui non potete entrar se prima rima non potete far" dice sorridente portandosi una mano alla bocca "prego sedetevi..indicando un divano con il braccio sinistro

Arianna
sorride al ser andandosi a sedere sul divanetto accanto a lui*sapete che in quanto rime non mi coglierete mai impreparata...*sorride maliziosa e furbetta lisciando alla vita l'abito in velluto blu Notte.

Macstar
"bene allora mia cara dama, parliamo di voi, sentite freddo....sapete non so scollature, e quant'altro, oramai è inverno....quindi domanda che a tutti interessa no anvete paura di raffreddarvi e ammalarvi?" fa inizialemnte serio e poi scoppia in una piccola risata

Arianna
inarca il sopracciglio guardando il ser sorridendo appena*Infatti come vedete*indicandole il mantello sul divano poco distante da lei*porto con me il mio mantello che indosso sempre negli spazi aperti.In quanto scollature,non credo mi ammalerò...*detto questo le esce un piccolo starnuto che cerca di trattenere con tutta sè stessa senza buoni risultati...

Macstar
"va bene allora come siete arrivata qui su avalon, quali sono le prime persone che avete conosciuto?" breve pausa proseguendo la domanda " e quali durante tutto questo tempo hanno mantenuto al vostra stima?" fa curioso

Arianna
*allora...*alzando gli occhi al cielo con espressione assorta.Un istante di silenzio per poi proferire*Per quanto vi riguarda parlerò in terza persona...*sorridendogli*Ser macstar perchè*guarda il teatrante*è la prima persona conosciuta appena giunta e che ancora Gode della mia stima,poi...*continuando a pensare*Lady Black_witch che ha tutt'ora la mia stima.*>>

Arianna
mordendosi il labbro inferiore*poi ho conosciuto Nathan...*un sospiro*tutt'ora mio compagno e parte di me*sorride appena*e poi le mie consorelle,alcune delle quali stimo moltissimo e nutro sincero affetto...*conclude guardando l'uomo*tutto qui...*

Macstar
"una domanda che tutti si porrano, ma come fate a sopprotare Macstar? dopo tutto questo tempo?" dice sorridente e ironico "dite la verità vi state allenando per allevare tanti figli vero?" dice sorridente annotando la risposta di prima

Arianna
*io allevare bambini?vi sbagliate di grosso ser macstar...*scuotendo il capo sempre sorridente prestandosi alle domande del teatrante.L'espressione forzatamente contratta per sembrare più benevola possibile*cerco sempre di trovare il buono in tutto*sbattendo le ciglia come un angelo*anche lui in fooondo ha qualcosa di buono*ironica,

Macstar
"bene altra domanda....cosa pensate di avalon dopo tutto questo tempo, come vi siete trovata in queste terre? avete avuto qualche problema? apparte lo sbatter di ciglia che vi affligge?" dice ironico punzecchiandole un braccio

Arianna
porta una mano alla Bocca ridendo sottraendosi al pizzicotto*Beh...all'inizio non è stato facile,ero sola ancora non conoscevo le leggi e gli usi di questa terra.Poi le cose si sono stabilizzate...avalon mi ha dato molte gioie,ma mi ha fatto anche soffrire,mi ha fatta riscoprire...*china appena lo sguardo*non credo la lascerò facilmente*tornando a guardare il ser lasciando che sulle morbide labbra ricompaia quel dolce sorriso.

Macstar
"e visto che siamo entrambi amanti dell'arte..ditemi cosa vi appassiona di essa? cosa vi fa nascere dentro di voi?" fa sorridente ma in attesa di una sua chiara risposta e si scosta i capelli

Arianna
seria in volto,la nivea pelle distesa.L'espressione ancora pensierosa*di essa mi appassiona il fuoco che ti accende dentro,come un desiderio.*guardando il ser*Sembra non saziarsi mai con essa,sempre di più.ancora di più dolcemente assuefatti dal sua eleganza,la sua dolcezza.La poesia ad esempio per me a volte è un rifugio a volte un'altra voce di me stessa*le scure iridi fisse>>

Arianna
sul ser*quella che grida,libera e sincera svincolata da ogni convenzione,vola alta sfiorando il cielo.*una breve pausa*amo la sua essenza,la sua anima,quando si unisce con la mia.*rimane silente lasciando la schiena si adagi sul comodo divano.

Macstar
ora si sistema meglio "ora basta domande serie, su quando lascerete avalon così mi impossesserò di tutti i vostri averi?" dice avvicinandosi a lei con fare cattivo e uno strano sorriso sulle labbra

Arianna
*scordatelo messere*inarcando ancora il sopracciglio*dovrete prima uccidermi se volete i miei denari e credo che con quel sorriso non uccidereste nessuno tanto meno con quella faccia...*

Macstar
"perchè che faccia ho io" ora si passa le mani sul volto tentando di dar altro aspetto alla faccia, una faccia da pazzo ma poi scoppia a ridere "uh uh non ce la faccio tanto ho già i capelli da pazzo....ora prossima domanda, voi fareste propaganda per Macstar re di avalon" atteggiandosi e pavoneggiandosi in un fare non suo

Arianna
*certo!*proferisce ad alta voce*sai quanti privilegi avrei?solo che troppe dame si scannerebbero per essere regine...*sorride maliziosa*e...troppe regine non vaNno bene...*reticente lasciando intendere

Arianna
trattiene una risata portando la mancina alla Bocca,per poi ridere guardando il ser che si adagia sul divano ridendo a crepapelle.Sospira pensando a Maskad in vesti di regina estremamente ridicolo e Goffo al fianco di macstar con tanto di corona e scettro[che coppietta]pensa tra sè continuando a ridere per l'immagine che continua a proporsi nella sua mente.

Macstar
"bene allora domanda finale e sarà un domandone, ricordate uno degli scherzi fatti da me a voi....vi mancano vero eh?" dice sorridente dandogli uan gomitata piano " e poi cosa avreste voluto fare su avalon ma il destino vi ha portato altrove?"

Arianna
*I vostri scherzi Mac?*spalancando gli occhi*sapete che li reputo superati ormai...queste cose funzionavano prima quando volevate provare a fare il filo alle lady...vi conosco troppo bene per dire che sono seriamente superati!*sforzandosi di essere seria.Facendo una breve pausa*sapete io non credo il sia il destino ad avermi portato dove sono...noi ne siamo artefici...quello che sono ora è tutto quello che

Arianna
e volevo essere fin dall'inizio.non avevo altri piani differenti da questo...*sorride alzando con un gesto semplice le spalle lasciando che sulle labbra si increspi un sorriso,timido e sincero*Finito?*proferisce ricomponendosi.

Macstar
"si la tortura è finita prego di passare in cassa a lasciare i vostri averi sono 100 denari a domanda..quindi staremo, facendo lo sconto...dai 1500 denari e ce ne andiamo tutti felici"


Arianna
*si si*annuisce con il capo*certamente*prendendolo in giro*già vi ho detto che non avrete uno spicciolo da me...o meglio se proprio ne volete uno fareste meglio a guadagnarvelo...*strizzando l'occhio*aguzzate l'ingegno!*

Macstar
ora si alza "e anche stavolta non si mangia" e se ne va sorridente pensando a Maskad regina di Avalon








Gervinho Gervinho figlio dell'amore, parevi na pippa e invece sei un campione, capelli fini di seta pura, su quella fascia viaggi da paura

Gervinho Gervinho tu la dovrai amare, la Roma è er core de n'popolo cantore, abbi coraggio nei momenti bui
11/22/2005 4:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 156
Registered in: 6/7/2005
Junior User
OFFLINE
Commento
E dopo la mitica intervista doppia off, che sono in attesa di rifare, ecco Arianna che si presta a fare l'intervista on, abbiamo molto approfondito alcuni lati del suo carattere, e su tante cose abbiamo scherzato. Sono contento per l'intervista, che reputo come una via di mezzo fra quella di Sydia e quella di Dedhalae. Cioè un taglio giornalistico misto a domande che non c'entrano niente.

leggete e rileggete








Gervinho Gervinho figlio dell'amore, parevi na pippa e invece sei un campione, capelli fini di seta pura, su quella fascia viaggi da paura

Gervinho Gervinho tu la dovrai amare, la Roma è er core de n'popolo cantore, abbi coraggio nei momenti bui
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:07 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com