New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Legge Pisanu-Amato e norme anti-tifo

Last Update: 3/19/2009 7:13 PM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 47
Registered in: 10/22/2008
Location: PISA
Matricola
3/19/2009 7:13 PM
 
Quote

Re: da non perdere....
zeman!, 28/01/2009 10.20:

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoll.shtml?2009/01/C_35_video_8636_GroupVideo_filevideo.wmv


chi sbaglia paga....vediamo?
sarà vero?
mmmm mmmm


Cazzarola! Quella di spalle al tornello sono io...un l'avevo mia ancora visto 'sto video...
Oh! Però il mio biglietto era in regola...

P.S. Scusate l'off topic...mi s'è chiusa la vena...speriamo si riapra... [SM=x1380984]


OFFLINE
Email User Profile
Post: 8,531
Registered in: 6/23/2005
Veterano
3/19/2009 6:20 PM
 
Quote

Rapid, portiere chiude per petardo
Koch ha subito perdita udito in gara del campionato austriaco

(ANSA)- VIENNA, 18 MAR - Georg Koch, portiere tedesco del Rapid Vienna, chiude la carriera per colpa di un petardo esploso durante una gara del campionato austriaco. Il numero 1 del Rapid ha subito persistenti problemi d'equilibrio, dovuti alla perdita dell'udito. 'Ho sperato fino all'ultimo -spiega - di poter continuare a giocare ma devo ammettere che non ha piu' senso. Due idioti sono responsabili della mia pensione sportiva'. Koch ha esordito nel 1991 nel Fortuna Dusseldorf e ha disputato 263 incontri in Bundesliga.

[SM=g8003]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 7,938
Registered in: 6/23/2005
Veterano
1/28/2009 10:20 AM
 
Quote

da non perdere....
www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoll.shtml?2009/01/C_35_video_8636_GroupVideo_filev...


chi sbaglia paga....vediamo?
sarà vero?
mmmm mmmm
OFFLINE
Email User Profile
Post: 7,869
Registered in: 6/23/2005
Veterano
1/23/2009 9:26 PM
 
Quote

OFFLINE
Email User Profile
Post: 7,111
Registered in: 6/23/2005
Anziano
11/13/2008 10:45 AM
 
Quote

LEGA. MATARRESE "TORNARE ALLA NORMALITA' NEGLI STADI"
(AGI/ITALPRESS) - Milano, 12 nov. - La Lega Calcio ha sempre la capacita' di stupire, nel bene e nel male. Da oggi e per chissa' quanto, non si parlera' piu' di scissione, di divisione, di separazione, tra serie A e B. Talmente ventilata, talmente attesa, talmente scontata che non se ne fara' piu' nulla. Per ora. A comunicarlo, dopo l'odierno Consiglio di Lega, lo stesso presidente, Antonio Matarrese. "Abbiamo chiarito che non c'e' nessuna voglia, da parte della serie A, di scindersi dai cadetti. All'orizzonte, dunque, non ci sono separazioni ha ammesso - Naturalmente e' stato riconosciuto, da parte della serie B, il rispetto che si deve alla serie A.
Inoltre i consiglieri di B hanno riconosciuto alla serie A un peso maggiore nelle votazioni, nell'ordine del 60%. Ovviamente - ha aggiunto - tutto cio' che si e' detto oggi dovra' essere discusso in assemblea dalla serie B. Se tutto andra' come deve, convochero' un'assemblea straordinaria per la ratifica delle norme". Ma all'ordine del giorno, in Via Rosellini 4, c'era molta altre carne al fuoco, e a tenere banco e' stata, soprattutto, la questione relativa alla sicurezza negli stadi, con particolare riferimento alla quota percentuale di partecipazione sugli incassi dovuta, nei casi di restrizioni nella vendita dei biglietto e/o riduzione della capienza degli impianti e deliberazioni conseguenti. E su questo punto Matarrese e' stato chiaro. "Ieri ero presente a Coverciano, dove il capo della polizia, Antonio Manganelli, ha espresso grande soddisfazione per questo inizio di stagione: se si eccettua l'episodio del treno di Napoli, infatti, non ci sono stati problemi di ordine pubblico. Il campionato sta andando magnificamente, senza incidenti e con meno danni ai poliziotti.
E questo non e' un risultato casuale, ma dovuto all'impegno delle societa'. Bene. Noi siamo soddisfatti di quanto ha detto Manganelli - ha proseguito Matarrese - ma adesso chiediamo, con fermezza, a voce alta, al ministro Maroni di poter tornare alla normalita' negli stadi, per quello che riguarda la presenza dei tifosi. Avevamo iniziato bene - ha spiegato - poi ci hanno lasciato per strada. Adesso al ministro Maroni chiediamo che ci venga a soccorrere. So che Maroni ha altri problemi, ma questo e' un problema suo e nostro. L'unico incidente, ripeto, e' stato quello sul treno di Napoli e ancora non ho capito cosa sia successo". Marco Brunelli, direttore generale della Lega, ha chiarito ulteriormente il concetto: "Dopo l'episodio di Raciti siamo stati i primi, noi della Lega, a chiedere di vietare le trasferte ai tifosi. Il problema e' che poi il divieto alle trasferte e' diventato qualcosa di diverso, originando situazioni kafkiane, come quando a molti milanesi e' stato impedito di andare allo stadio San Siro". Tutto questo ha ovviamente portato a una limitazione nella vendita dei tagliandi, che ha "danneggiato e non poco, le stesse societa'".
La soluzione c'e' e si chiama tessera del tifoso. "Dovrebbe - spiega ancora Brunelli - facilitare l'accesso allo stadio, snellire le procedure di acquisizione dei biglietti, portare a maggiori controlli sulla qualita' dei tifosi e soprattutto far cadere molte delle misure preventive". Il ministro dell'Interno, Maroni, ha parlato, tempo fa, di tessere da rendere obbligatorie a partire dal campionato 2009-2010, mentre Matarrese si e' limitato oggi a osservare che "non possiamo obbligare nessuno a farla. Certo, la Lega si e' attivata affinche' tutte le societa' adottino questo provvedimento, che all'estero e' diffusissimo. Non possiamo tollerare - ha concluso il presidente - ulteriori mortificazioni a livello di immagine ed economiche".



Viminale: regole non si cambiano
Petrucci chiedeva a Maroni stop a restrizioni su biglietti

(ANSA) -ROMA, 12 NOV- 'Non c'e' ragione per cambiar regole che hanno dato risultati', risponde il Viminale a Petrucci che chiedeva 'basta restrizioni sui biglietti'. ''L'unico incidente e' stato quello sul treno di Napoli, e ancora non ho capito cosa sia successo. Siamo stanchi di subire mortificazioni, chiediamo di tornare alla normalita' e lo chiediamo a voce alta'', era stato l'appello lanciato dal presidente della Lega Calcio al ministro dell'Interno Roberto Maroni.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 217
Registered in: 6/6/2005
Location: EMPOLI
Compagno di Muro
11/5/2008 5:24 PM
 
Quote

WEB RE1976, 05/11/2008 16.33:

Mi ci scappa da ride se non ci fosse da piange [SM=g8020]
Sono proprio senza ritegno


L'Osservatorio nella sua onnipotenza ha giudicato a rischio altissimo vietando la trasferta fra le altre anche le partite Ippogrifo Sarno-Battipagliese e Matera-Ischia (chissà quanti dall'isola di Ischia sarebbero andati in Basilicata al seguito della squadra, un'invasione)

e addirittura, udite udite, Forcoli-Massese (serie D), a porte chiuse perché giudicata ad altissimo rischio; [SM=x1380984]

....e saprei io in do'e mandalla certa gente ...... con una zappa in mano ..... altro che a osservà.
Per me state andando nel ridicolo. [SM=g8014]



Nelle ultime giornate sono state vietate anche un paio di trasferte a squadre di basket del girone dell'USE. Tra questa anche Anagni nella trasferta precedente a quella di Empoli. Qua la terribile tifoseria si è presentata assetata di sangue: erano ben 10 quindicenni armati di tamburo.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 4,051
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/5/2008 4:33 PM
 
Quote

Mi ci scappa da ride se non ci fosse da piange [SM=g8020]
Sono proprio senza ritegno


L'Osservatorio nella sua onnipotenza ha giudicato a rischio altissimo vietando la trasferta fra le altre anche le partite Ippogrifo Sarno-Battipagliese e Matera-Ischia (chissà quanti dall'isola di Ischia sarebbero andati in Basilicata al seguito della squadra, un'invasione)

e addirittura, udite udite, Forcoli-Massese (serie D), a porte chiuse perché giudicata ad altissimo rischio; [SM=x1380984]

....e saprei io in do'e mandalla certa gente ...... con una zappa in mano ..... altro che a osservà.
Per me state andando nel ridicolo. [SM=g8014]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 7
Registered in: 6/13/2008
Location: EMPOLI
Curioso di passaggio
10/4/2008 12:29 PM
 
Quote

per vedere gli effetti della legge anti-tifo basta gardare le immagini del derby LIVORNO-PISA un tempo "la partita",stracolma di tifo ed entusiasmo anche se disputata in eccellenza e a ferragosto.Oggi squallore totale,stadio semivuoto,niente pisani,surreale l'esultanza pacata dopo il vantaggio livornese.Consigliati antidepressivi all'uscita dello stadio.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 19
Registered in: 9/15/2008
Location: VINCI
Curioso di passaggio
10/3/2008 9:41 PM
 
Quote

Chiunque sia l'ideatore di questo video ha evidenziato in maniera palese l'andamento del nostro Paese per quanto riguarda lo sport più bello del mondo: Ultras l'unica faccia pulita di un mondo sempre più sporco
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,827
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
10/3/2008 12:11 PM
 
Quote

Video"Stop all'indecenza"

Segnaliamo video di controinformazione ultras, in risposta al cortometraggio "Stop alla violenza", diffuso dal Ministero dell'Interno. Lo abbiamo intitolato "Stop all'indecenza".

Per vederlo, scaricarlo, e per eventuali ulteriori informazioni:
www.boysparma1977.it/ultras/voce/0809/ultras_liberi_nv_0809_09150800...
Il video è visibile anche su Youtube:
it.youtube.com/watch?v=VijjxgnfnDc

Il video "Stop all'indecenza" è a disposizione di tutti. E' stato firmato genericamente "Ultras liberi"; può essere visto, scaricato e distribuito in totale libertà.
saluti.
Boys Parma 1977


[Edited by WEB RE1976 10/3/2008 10:42 PM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,585
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
8/1/2008 11:41 AM
 
Quote

Suona il tamburo allo stadio: multato e daspato tifoso del Pisa

Mister Tamburino non può più suonare in curva altrimenti viene multato per buona pace di Bob Dylan.
E' accaduto ad un ultras del Pisa che oltre al Daspo (stadio vietato per tre anni) dovrà pagare 167 euro di multa per aver suonato un tamburo il 26 aprile nella partita contro il Chievo.
Nei suoi confronti è stato adottatto alla lettera il decreto Amato che vieta di portare nello stadio oggetti non preventivamente autorizzati.

[Edited by WEB RE1976 8/1/2008 11:41 AM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,208
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
4/24/2008 10:39 AM
 
Quote

Diffida e multa per non essere seduto al proprio posto

Senza parole ...........

since2002.splinder.com/
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,011
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
3/4/2008 10:13 AM
 
Quote

Scritto da "=Empoli=" 03/03/2008 ore 22,12 in altro Topic e qui spostato da WEB


Posto sbagliato, favorisca 167 euro

Pisa: supermulte e minacce di Daspo ai tifosi della curva
La questura. Nulla di strano, quella norma esiste e serve a farci avere una mappa precisa
Gli ultrà. E’ accanimento, adesso vogliono toglierci anche la libertà di movimento PISA. E’ di nuovo polemica. E rischia di trascinarsi dietro nuove denunce, nuove arrabbiature, nuovi allontanamenti dallo stadio.
A Pisa, diversi tifosi della curva Nord sono stati multati (la notifica è stata fatta dalla polizia) perché nell’ultima gara casalinga - che fra l’altro era stata contraddistinta dall’esposizione di uno striscione contro il decreto Amato e la polizia (che hanno portato a tre Daspo e 5mila euro di multa anche al Pisa Calcio) - sono stati inquadrati dalla telecamere in posti diversi da quelli che erano stati loro assegnati. Gli stessi ultrà hanno reso pubblica la cosa, allegando in un volantino la copia di una delle multe. La partita incriminata, per la cronaca, è quella tra il Pisa e il Mantova.
«Nel corso della consultazione dei filmati video effettuati durante l’incontro Pisa-Mantova - si legge - dai quali sono state successivamente estrapolate le immagini fotografiche dal personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, accertavano che il nominato in oggetto, che doveva occupare il posto a lui assegnato nel settore... fila... poltrona nr.. in realtà veniva ripreso al lato del boccaporto sottostante posto tra i settore R e Z, violando l’art.1 septies comma 2 della Legge 88/2003», eccetera. La norma violata prevede la sanzione da 100 a 500 euro: è ammesso il pagamento in misura ridotta di € 167,00. Ma «il pagamento non esclude l’applicazione del divieto e delle prescrizioni di cui all’art. 6 L. 401/1989 (Daspo)».
La Questura pisana spiega: «Si parla tanto dei successi ottenuti negli stadi inglesi nell’azione di contrasto alla violenza dei tifosi, e allora se si vuole anche qui ottenere risultati apprezzabili bisogna adottare questi provvedimenti che peraltro ci risulta essere già stati adottati in altre città». La legge è oggettivamente chiara: multa, allontanamento dallo stadio ed eventualmente denuncia e Daspo (ovvero espulsione da tutti gli stadi per un periodo da 1 a 5 anni) sono le conseguenze previste per la violazione delle norme sulla sicurezza degli stadi. Fra queste violazioni, non ci sono solo gli atti di volenza. Ma anche l’esposizione di bandiere o striscioni politici o comunque non autorizzati, o anche l’abbandono del posto assegnato. Che non è un bizantinismo: chi va allo stadio viene fotografato e identificato tramite il posto nominativo, per cui se da un determinato posto viene ad esempio lanciata una bottiglia, la polizia deve sapere chi c’era lì.
Ma per i tifosi le cose non stanno esattamente in questi termini: «Un conto è punire chi commette atti di violenza - spiegano gli ultrà pisani - un altro è accanirsi davanti a comportamenti che non c’entrano niente con la violenza. In gradinata tantissime famiglie si spostano fra il primo e il secondo tempo per vedere più da vicino dove attacca il Pisa, in curva ci sono i posti dove stanno di solito i gruppi e gli altri dove va gente alla quale non piace cantare. In tutto lo stadio, su 10-12mila persone, saranno un decimo quelli che occupano davvero il posto scritto sul biglietto».
Per gli ultrà pisani, insomma, «siamo all’assurdo. Dopo la libertà di espressione adesso ci vogliono togliere anche il diritto di stare e spostarci dove più ci piace. Dieci mesi fa le diffide per la carta igienica, poi quelle di Verona per lo stendardo che chiedeva giustizia per Gabriele, ora siamo addirittura arrivati a multe e minacce di Daspo per non essere al proprio posto assegnato». Per loro «stanno svuotando il calcio del suo colore, della sua passione. Via striscioni, bandiere e tamburi, multe e minacce: ma tutta questa tolleranza zero serve davvero a rendere gli stadi più sicuri?»
Antonio Scuglia


Che dire? Mah...Ci sarebbero tante cose da dire... Ma tante...

[Edited by WEB RE1976 3/4/2008 10:13 AM]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,582
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
12/4/2007 10:40 AM
 
Quote

Ma da chi è composto l'Osservatorio del Viminale?
Ma vi siete mai domandati chi sono questi signori dell'Osservatorio del Viminale sulle manifestazioni sportive? Chi sono quelle menti che partoriscono le brillanti disposizioni (leggasi stupide limitazioni) su striscioni, bandiere, oggetti folkloristici per il tifo? Che ogni settimana si riuniscono per decidere chi deve o no andare in trasferta? Come si deve fare il tifo ecc. ecc.?
Penserete tutti che sia gente esperta del settore, che vive nel calcio e conosce a fondo le tifoserie per poterle meglio valutare e emanare le giuste disposizioni ............ beh ............ se andate a leggere chi compone questo osservatorio che ci detta le regole di come stare o andare allo stadio ........... vi accorgerete che molta di questa gente allo stadio non ci va neppure e se ci va va invitata in tribuna d'onore ......... come fa a conoscere le problematiche del tifo e valutare attentamente le disposizioni da emanare? Come fa a valutare l'impatto deleterio di molte delle loro determinazioni sul tifoso non solo ultras ma anche cosiddetto normale.

Qui li trovate tutti elencati a modino www.osservatoriosport.interno.it/allegati/determinazioni/componenti_osservatori...
e qui trovate tutto quello che hanno partorito e partoriranno in futuro
www.osservatoriosport.interno.it/determinazioni.html

All'interno dell'Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive oltre alle normali forze di polizia hanno voce in capitolo sul decidere del tifo e dei tifosi anche rappresentanti dell'Agenzia delle Entrate (?) degli Autogrill (?) delle Ferrovie (?) delle Comunicazioni (?)
Ma che nessuno abbia pensato di inserire un qualche rappresentante delle tifoserie che magari vive domenicalmente queste problematiche ........ non dico degli ultras, sarebbe troppo per loro ......... ma almeno qualcuno della FISSC (Federazione Italiana Sostenitori Squadre Calcio) che almeno sanno di cosa si parla perchè il tifo lo vive dal dentro e che può evitargli almeno di partorire cose ridicole (come spesso accade).
Per esempio guardando in casa nostra i rappresentati empolesi della FISSC per esempio sono Athos Bagnoli e Eleonora Mucciarelli .......... quindi persone perlomeno inserite nel mondo del tifo e profondi conoscitori delle problematiche dei tifosi ............. porterebbero idee sicuramente migliori del rappresentante degli Autogrill o del Ministero delle Entrate [SM=g8003]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,553
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/26/2007 5:55 PM
 
Quote

Milan- Juve: chiusura settore ospiti
Match a rischio, restrizioni anche su vendita biglietti
- MILANO, 26 NOV - Milan-Juve si gioca senza la presenza della tifoseria organizzata bianconera. Restera' chiuso il settore del 3/o anello nord del Meazza. Il prefetto, sentiti Questore e l'Osservatorio Nazionale, che ha deliberato che la gara e' a rischio, ha deciso anche: la vendita dei biglietti solo ai residenti nella provincia di Milano; il divieto di diffusione e vendita attraverso i circuiti telematici al di fuori della provincia; l'acquisto di un solo tagliando per acquirente e il divieto di cessione.

Atalanta- Napoli: curve saranno vuote
Restrizioni anche sulla vendita dei biglietti
- MILANO, 26 NOV - Anche Atalanta-Napoli e' considerata gara a rischio e si disputera' quindi con entrambe le curve chiuse. La Nord atalantina e' squalificata fino a marzo 2008 dal giudice sportivo, l'altra, che avrebbe dovuto ospitare i napoletani, e' stata chiusa dal prefetto. Vietata la vendita dei biglietti fuori dalla provincia di Bergamo (compresa quella telematica), l'acquisto di piu' di un tagliando, e la cessione. Stop alla vendita alle 19 del giorno prima.


(ANSA)
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,548
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/24/2007 5:12 PM
 
Quote

Ternana: Ultras senza trasferta in campo a S. Francesco
24/11/2007 -

Risposta migliore alla decisione dell'Osservatorio del Viminale di vietare la trasferta di Venezia ai tifosi rossoverdi non poteva esserci. Gli Ultras 07 infatti hanno organizzato per domenica pomeriggio con inizio alle 18 una partita di calcio con alcuni vecchi esponenti della Curva Est, sul campo in sintetico dell'oratorio di San Francesco, con tanto di coreografie da stadio visto che ci saranno bandiere, striscioni e fumogeni. Questo lo slogan dell'originale iniziativa: L’OSSERVATORIO SULLE MANIFESTAZIONI SPORTIVE NON CI MANDA A VENEZIA A VEDERE LA PARTITA ?!?? ALLORA LA PARTITA LA GIOCHIAMO NOI!!!! Sono invitati tutti i tifosi rossoverdi.

Fonte: sporterni.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,543
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/23/2007 7:40 PM
 
Quote

11/23/2007 1:16 PM
 
Quote

......c'è ancora da trovare l'omicida di Garlasco, più quello di Via Poma........
OFFLINE
Email User Profile
Post: 806
Registered in: 11/13/2006
Location: EMPOLI
Compagno di Muro
11/23/2007 11:44 AM
 
Quote

Stadi, nuova stretta anti-ultrà (
La rivoluzione in Curva: bambini al posto dei violenti



Voci, colori, sorrisi. La «via alla normalità» del calcio italiano decide di capovolgere le curve chiuse ai tifosi violenti in luoghi di bambini e famiglie. Milano, Cagliari, Napoli, Genova, Livorno ed Empoli: la Serie A dello stop alle trasferte riparte da 6 stadi dove, sbarrate le porte agli «ospiti», potranno essere aperti i tornelli alla faccia pulita del tifo.
Niente «ospiti», via libera a scuole, associazioni, famiglie: da ieri, si può. La svolta arriva dall’Osservatorio del Viminale che, recepita la spinta di Figc e Lega Calcio, ha messo il sigillo al recupero dei luoghi di solito occupati dalla follia dei violenti. La nuova rivoluzione è servita: 6mila bambini urleranno di gioia domani sera sui gradoni di San Siro; circa 600 a Marassi nel pomeriggio. Napoli e Livorno si stanno attrezzando, ma la corsa contro il tempo per organizzare il settore appare in salita (in Toscana è stata la burocrazia a frenare l’ingresso nel settore chiuso ai doriani per 2.400 bambini); a Cagliari il posto per i piccoli c’è già (ogni domenica 2 mila ragazzi tifano al Sant’Elia), ad Empoli porte aperte (gratis) agli under 14 accompagnati da papà.
La «via alla normalità» si rimette in moto e lo fa con l’energia dei più piccoli, addossando tra l’altro i nuovi costi (i biglietti per i settori chiusi agli ultras) sui bilanci dei club. Si tratterà di spese simboliche, ma necessarie fiscalmente. Domani e domenica primi esperimenti, l’1 e il 2 dicembre la replica: altri stadi, stesso scenario.

da La Stampa

OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,539
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/23/2007 1:01 AM
 
Quote

Viminale 'frena' tifosi 5 club di A
'Limitare trasferte supporter Genoa, Inter, Napoli, Lazio, Juve'

- ROMA, 22 NOV - Limiti alle trasferte per i tifosi di Genoa, Inter, Napoli, Lazio, Juve. Lo suggerisce l'Osservatorio del Viminale per le prossime partite. L'Osservatorio ha proposto alle autorita' locali di limitare, nelle gare in programma tra il 28 novembre e il 3 dicembre, le trasferte per 9 tifoserie, 5 di serie A e 4 di serie C: Padova, Salernitana, Taranto, Verona Hellas. Nessuna decisione, infine, per Catania-Palermo, in attesa di piu' aggiornate informazioni sui profili di rischio.

(ANSA)
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,520
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/12/2007 7:26 PM
 
Quote

OSSERVATORIO - Intanto l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive al termine della lunga riunione straordinaria tenutasi dopo la morte del tifoso della Lazio ha imposto lo stop delle trasferte di massa alle tifoserie violente e che entro il primo marzo 2008 tutti gli stadi con capienza superiore ai 7.500 spettatori dovranno disporre di steward adeguatamente selezionati e formati, pena la richiesta ai Prefetti competenti di far disputare le gare in "assenza di spettatori".
Inoltre l'incolumità pubblica dovrà prevalere in "assoluto", su tutti gli altri legittimi interessi e pertanto i Questori saranno tempestivamente sensibilizzati a disporre il non inizio/sospensione delle gare, ogni qualvolta si verifichino incidenti, anche lontano dallo stadio e sulle vie di trasporto.

gazzetta.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,745
Registered in: 6/23/2005
Esperto
11/12/2007 6:55 PM
 
Quote

Re:
WEB RE1976, 12/11/2007 18.49:

L'OSSERVATORIO: TRASFERTE VIETATE AI VIOLENTI

ROMA 12/11/2007 - Le trasferte di massa delle tifoserie violente non saranno più consentite. Lo ha deciso l'Osservatorio sulle manifestazioni sportive, riunitosi al Viminale. L'obiettivo della misura, rileva l'Osservatorio, è quello di adottare provvedimenti "tesi ad indebolire ulteriormente la forza dei gruppi, che si manifesta prevalentemente in occasione delle trasferte". La misura sarà mantenuta fino all' adozione della 'tessera del tifoso', una sorta di carta che identifica l'appassionato. Il divieto delle trasferte di massa delle tifoserie violente sarà adottato mediante specifiche restrizioni da fissare di volta in volta dall' Osservatorio, riguardanti sia il settore ospiti sia la vendita di tagliandi. L'obiettivo è rafforzare, spiega l'Osservatorio, "lo spirito della norma, sempre più spesso aggirato con l'acquisto on-line di biglietti a gruppo". L'Osservatorio analizzerà ciascuna gara alla luce di queste disposizioni, valutando la possibilità di autorizzare le trasferte per quelle tifoserie che hanno dato prova di sportività e correttezza. Le procedure per l'adozione della 'tessera del tifoso', stabilisce l'organismo, dovranno essere snellite al massimo, "al fine di creare al più presto una nuova configurazione delle tifoserie, quali ufficiali rappresentanti delle rispettive squadre".

Ansa



in pratica non hanno modificato nulla...anche se la frase sulle vendite online dei biglietti mi preoccupa...


OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,518
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/12/2007 6:49 PM
 
Quote

L'OSSERVATORIO: TRASFERTE VIETATE AI VIOLENTI

ROMA 12/11/2007 - Le trasferte di massa delle tifoserie violente non saranno più consentite. Lo ha deciso l'Osservatorio sulle manifestazioni sportive, riunitosi al Viminale. L'obiettivo della misura, rileva l'Osservatorio, è quello di adottare provvedimenti "tesi ad indebolire ulteriormente la forza dei gruppi, che si manifesta prevalentemente in occasione delle trasferte". La misura sarà mantenuta fino all' adozione della 'tessera del tifoso', una sorta di carta che identifica l'appassionato. Il divieto delle trasferte di massa delle tifoserie violente sarà adottato mediante specifiche restrizioni da fissare di volta in volta dall' Osservatorio, riguardanti sia il settore ospiti sia la vendita di tagliandi. L'obiettivo è rafforzare, spiega l'Osservatorio, "lo spirito della norma, sempre più spesso aggirato con l'acquisto on-line di biglietti a gruppo". L'Osservatorio analizzerà ciascuna gara alla luce di queste disposizioni, valutando la possibilità di autorizzare le trasferte per quelle tifoserie che hanno dato prova di sportività e correttezza. Le procedure per l'adozione della 'tessera del tifoso', stabilisce l'organismo, dovranno essere snellite al massimo, "al fine di creare al più presto una nuova configurazione delle tifoserie, quali ufficiali rappresentanti delle rispettive squadre".

Ansa
OFFLINE
Email User Profile
Post: 2,513
Registered in: 5/28/2005
Location: EMPOLI
Esperto
11/8/2007 10:32 AM
 
Quote

DASPA IL GIOCATORE
La sentenza della Cassazione: non basta la squalifica della Federazione
Rissa in campo? Giocatore bandito da stadio
Il questore deve disporre l'allontanamento temporaneo come per i tifosi che provocano incidenti sugli spalti


ROMA - Il giocatore, l’allenatore o qualunque tesserato della Federcalcio (Figc) che partecipa a una rissa in campo, e magari la prosegue negli spogliatoi, deve essere bandito dallo stadio con il provvedimento del questore di allontanamento temporaneo, come avviene per i tifosi che provocano incidenti. È la rivoluzionaria sentenza della Corte di cassazione, destinata a incidere nel mondo surriscaldato del calcio italiano. Secondo la Suprema Corte, quindi, non basta la squalifica comminata della Federazione. La Cassazione lo ha stabilito con la sentenza 33864 che accoglie il ricorso della procura di Santa Maria Capua Vetere, presentato contro l’ordinanza del giudice per le indagini preliminari (gip) che non aveva convalidato il provvedimento del questore (divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono attività sportive per 18 mesi) disposto nei confronti di un dirigente e di un calciatore tesserati della Figc.
RIBALTATA SENTENZA GIP - Il gip nel giugno 2006 non convalidando il provvedimento del questore aveva sostenuto che i provvedimenti previsti dall'art. 6 della legge 401/89 «non si applicano alle condotte poste in essere nei campi da giochi o nelle immediate vicinanze da tesserati di federazioni sportive» perché «esistono possibilità di sanzioni specifiche da parte dei competenti organi federali». La Suprema Corte ha sancito che «non può ipotizzarsi una rinuncia di giurisdizione da parte dello Stato in favore delle federazioni sportive, data la diversità tra tutela dell'ordine pubblico e repressione di condotte contrarie alla regolamentazione sportiva».
05 settembre 2007
Fonte: Corriere della Sera

Interessante la pagina del sito www.asromaultras.it/daspa_il_giocatore.html
DASPA IL GIOCATORE
VEDIAMO SE I QUESTORI LO FANNO
con i vari fatti e quello che è successo prima e dopo.
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,652
Registered in: 6/23/2005
Esperto
10/26/2007 5:58 PM
 
Quote

Cagliari, denunciati sette tifosi per scoppi petardi

In relazione ai petardi esplosi all'esterno dello stadio Sant'Elia prima della partita Cagliari-Catania del 21 ottobre scorso, sette tifosi del Cagliari del gruppo "Sconvolts" sono stati denunciati dalla Digos. L'identificazione dei tifosi, di età compresa tra i 53 [SM=x1380977] e i 25 anni, è stata facilitata dalle riprese effettuate dal sistema di videosorveglianza. Per decisione con effetto immediato del questore di Cagliari, i tifosi denunciati non potranno accedere allo stadio. Intanto gli investigatori della Digos proseguono le indagini sui responsabili del lancio dalla curva nord di un grosso petardo esploso accanto al giocatore Antonio D'Agostino, impegnato a salutare i tifosi a fine partita, episodio per il quale il giudice sportivo, due giorni fa, ha "squalificato" per un turno la Curva Nord dello stadio Sant'Elia.
Fonte: repubblica.it
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,647
Registered in: 6/23/2005
Esperto
10/26/2007 4:31 PM
 
Quote

IL BILANCIO DELL’OSSERVATORIO
E il numero dei feriti è sceso dell’80 per cento
Il capo della polizia, Manganelli: «I dati sono confortanti. Le nuove misure anti-violenza sono entrate nella cultura della gente»


ROMA ( ama/ dire) - È durato poco meno di due ore il vertice al Viminale tra il capo della polizia, Antonio Manganelli, e i vertici del calcio italiano per fare il punto della situazione sull'ordine pubblico negli stadi dopo la prima parte della stagione. All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, il direttore dell'Osservatorio, Felice Ferlizzi, il presidente della Figc, Giancarlo Abete, con i vice Cesare Gussoni, Demetrio Albertini e Carlo Tavecchio, il presidente della Lega, Antonio Matarrese, con il direttore generale Marco Brunelli, e il vicepresidente della Lega di serie C, Archimede Pitrolo.
« Vogliamo arrivare al traguardo della normalità - ha detto Manganelli dopo la riunione
e ci siamo dati come obiettivo quello di arrivarci entro la fine di quest'anno ( calcistico, ndr) » .

« Il biglietto nominativo e il tornello sono ormai entrati nella cultura della gente e penso anche iniziative come la carta del tifoso. Su una cosa ci siamo trovati tutti d'accordo: la normalità non si ottiene per contratto e non si ottiene con una serie di persone di buon senso che si riuniscono intorno a un tavolo. La normalità è una cosa che si conquista con azioni e sforzi continui e quotidiani. Speriamo che questo sia davvero il campionato del definitivo ritorno alla normalità » .
« I dati sono confortanti - ha continuato Manganelli - perché abbiamo già avuto la riduzione di oltre l' 80 per cento dei feriti tra le persone che vanno allo stadio per garantirne la sicurezza. I dati completi saranno resi noti nei prossimi giorni da un rapporto dell'Osservatorio, di cui abbiamo ribadito la centralità » .

« Esiste tuttavia una minoranza di facinorosi che vuole mettere a rischio non solo l'ordine pubblico ma anche lo spettacolo calcistico. Ed è per questo - ha concluso - che le azioni e le indagini delle forze dell'ordine continuano, in piena cooperazione con la Figc » .


dal corriere dello sport

[SM=g8019]
10/24/2007 5:57 PM
 
Quote

...da uno che, messo accanto ad un topo, non noti la differenza, non ci si può aspettare un granchè in fatto d'intelligenza o di capacità di carpire l'elemento essenziale......

ministro....VADA ALLA DRAGA
OFFLINE
Email User Profile
Post: 748
Registered in: 11/13/2006
Location: EMPOLI
Compagno di Muro
10/24/2007 4:29 PM
 
Quote

24/10/2007 13.41
Sicurezza: il governo rinvia tutto a martedì
Fumata nera dal Consiglio dei ministri di ieri.



Ennesimo rinvio per il pacchetto sicurezza. Ieri il Consiglio dei ministri, dopo circa cinque ore di «scontro», non è riuscito ad arrivare alla sua votazione. Pecoraro Scanio e Mussi si sarebbero astenuti su uno dei quattro disegni di legge, Ferrero su due e la Bonino su tutti e quattro. Proprio per evitare di uscire ulteriormente spaccati, il presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha deciso di portarlo in approvazione martedì.

Non era certamente quello relativo al mondo della violenza da stadio a fermare i quattro disegni di legge governativi. La norma prevede infatti soltanto un inasprimento delle norme vigenti, una sorta di «precisazione» che il ministro per l'Interno Giuliano Amato ha voluto introdurre dopo che il fermo dei tifosi della Lazio in partenza per Bergamo con varie armi tra cui dei machete, non sono stati sanzionati dalla magistratura.

Ecco che Amato propone nel disegno di legge sanzioni penali dure: pene detentive da sei mesi a tre anni e multe da 1.000 a 5.000 euro a chiunque venga trovato in possesso di razzi, bengala, fuochi artificiali in genere, ma anche bastoni, mazze, materiale imbrattante o inquinante. E questo per fatti «commessi in relazione a manifestazioni sportive». Ma non è tutto. Il disegno di legge si propone infatti di allargare le possibilità delle forze dell'ordine a intervenire fino a 24 ore prima dell'evento. Questa è la vera novità che consentirebbe di agire in maniera preventiva in occasione di manifestazioni sportive.

Fonte: Gazzetta dello Sport
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,628
Registered in: 6/23/2005
Esperto
10/23/2007 8:17 PM
 
Quote

1) SERIE A TIM
Gare del 20-21 ottobre 2007 - Ottava giornata andata
In base alle risultanze degli atti ufficiali si deliberano i provvedimenti disciplinari che seguono,
con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni in attesa del ricevimento degli elenchi di
gara:
Gara Soc. CAGLIARI – Soc. CATANIA
Il Giudice Sportivo,
letta il referto del Quarto Ufficiale e la relazione dei collaboratori della Procura Federale;
rilevato che sostenitori della Società ospitante, collocati nel settore denominato “curva nord”, in
successive circostanze (prima dell’inizio della gara, al 2° e al 15° del primo tempo, al 2° del
secondo tempo), hanno fatto esplodere, nel recinto e sul terreno di giuoco, petardi dall’elevato
potere deflagrante;
rilevato altresì che, al termine della gara, veniva lanciato sul terreno di giuoco un ennesimo
petardo, la cui forte esplosione cagionava ad un calciatore un momentaneo malore;
valutata la gravità del fatto, per la pervicace reiterazione nell’uso di materiale illegalmente
introdotto nello stadio, la cui pericolosità per l’integrità fisica delle persone è superfluo
sottolineare;
considerata, d’altra parte, la riferibilità di tali condotte ad un circoscritto e delimitato settore dello
stadio
, nonché l’assenza di specifici precedenti a carico della Società oggettivamente
responsabile;
visti gli artt. 12, comma 3 e 6, e 18, comma 1, lett. e) CGS;
P.Q.M.
delibera di infliggere alla Soc. Cagliari la sanzione dell’ammenda di € 15.000,00, con l’obbligo
di disputare una gara con il settore denominato “curva nord” inibito agli spettatori.


fonte: www.lega-calcio.it/comun/0708/cu83.pdf

leggo:
a riferibilità di tali condotte ad un circoscritto e delimitato settore dello stadio

visto che è uno spazio circoscritto inchiappettare il colpevole?
le telecamere a cosa servono?...
ma non è che le puntano sugli scolli delle tifose? [SM=g8014]
OFFLINE
Email User Profile
Post: 3,610
Registered in: 6/23/2005
Esperto
10/21/2007 11:01 PM
 
Quote

Re:
letypisa, 21/10/2007 10.39:

si lo so!!!la ormai nn è più cm prima!!



mi punisca mia signora...
[SM=x1380986] bastano?
no...
[SM=x1380986]
ora? pietà
no?...
come è umana lei...
[SM=x1380978]


[Edited by zeman! 10/21/2007 11:03 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:55 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com

Home Page Rangers 1976 Empoli

Sei il visitatore numero   You are visitor number 
570.921 +  

Scriveteci