New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Dall'Irlanda : "LE FATE BIANCHE "

Last Update: 9/11/2005 4:58 AM
OFFLINE
Email User Profile
Post: 13,066
Post: 49
Staff
9/10/2005 8:58 PM
 
Modify
 
Quote





"E' bello, al tramonto, fermarsi un attimo a guardare dall'alto di una montagna la notte che avanza.
La valle, laggiù, è gia colma di ombre che salgono inesorabili. Nessun suono viene attraverso l'aria che diventa scura come un manto.
Il sole morente accende di rosso e di viola le cime dei monti e i ghiacciai, sui quali si infrangono i raggi dell'astro agonizzante, si tingono di colori ramati che di minuto in minuto sbiadiscono in un pallido rosa, fino a spegnersi a poco a poco sprofondando nel buio della notte.
Ma, un attimo prima che questo avvenga, l'occhio allenato di chi sa osservare la natura nei suoi aspetti più intimi può scorgere diafane figure muoversi sulla superficie dei ghiacci eterni.
No, non è un miraggio o un'illusione, SONO LE FATE BIANCHE, le meravgliose creature delle Alpi.





Ma le avete mai viste le Fate? Sapete dire forse quando sono venute a popolare il nostro mondo con le loro figure eteree fatti di nebbia e vapori condensati?
Conoscete l'arcano potere del loro sguardo ammaliante che incute timore e reverenza e accende nei cuori dell'uomo una torbida passione?
La loro origine è avvolta in un impenetrabile alone di mistero e la loro figura emana una potenza sovrumana.
Queste creature, anime invisibili di un antico culto nato e cresciuto nel fertile substrato della fantasia, fanno parte di quel complesso vario ed omogeneo della vita spirituale di ogni individuo nel quale si è maturato il lento processo del sovrannaturale.

Questi elfi di natura femminile hanno capelli biondi che scintillano sotto gli ultimi raggi del sole e risplendono in lame argentate quando la luna fa capolino dalle nubi.
La loro fronte è ampia, i lineamenti del volto sono modellati meravigliosamente, gli occhi sono grandi e luminosi e ,
anche se l'espressione del viso ha un che di indefinito, lo sguardo è benevolo.
.... ma come è possibile descrivere lo sguardo che sprigiona da questi occhi?
Occhi trasognati a volte opachi, a volte liquidi, celesti sfumati di verde, scintillanti di magiche luci, che racchiudono l'essenza di tutte le cose e anche l'essenza di un mondo arcano e insondabile......
limpidi come il cielo mattutino, pieni di gioia di vivere, di eternità, e quando esse sorridono è come se improvvisamente il sole sfolgorasse in un luogo sinistro e buio scacciandone tutta la tetraggine.
Chi ha la ventura di fissarle negli occhi deve sapere che questa visione è un sogno troppo grande per essere contenuto nel cuore di un uomo, ed è principio di un male profondo dal quale non si potra guarire mai più.
Di solito le FATE BIANCHE indossano un vestito formato da veli bianchi tempestati di cristalli.
A volte si fanno vedere anche in pieno giorno e aiutano volentieri gli alpini in difficoltà. Qualche montanaro le ha viste immergersi nella massa di neve che precipita a valle con un cupo boato, afferrare camosci o persone impudenti e portarle in salvo sui sentieri o le piste battute."


****

CI SONO ANCHE DA NOI...


"In Val d'Aosta la Dama Bianca è una benefica creatura che veglia sugli abitanti di Issime.
La fata annuncia ai valligiani gli eventi pericolosi lanciando richiami dall'alto dei picchi. Alcuni pastori l'hanno veduta venire giu dalle creste e sedersi sull'erba, ma se qualcuno tenta di salire per avvicinarla, la candida apparizione si dilegua....rapidamente
al buio...
come un sogno.




Le fate Bianche vivono sulle vette più alte delle Alpi, una colonia numerosa abita sui ghiacciai del Monte Rosa, tra cui il Pizzo Bianco e la Punta Tre Amici, ma se ne trovano anche sul massiccio del Gran Paradiso.
Anche la Samblana , la regina delle nevi, appartiene a questa casata nobile.
Essa possiede uno specchio col quale fa riflettere nelle vallate un raggio celeste che affascina irresistibilmente i Giovani.
Ma guai a farsi ipnotizzare.
Alcune famiglie di fate bianche si sono adattate a vivere a quote inferiori, cosi le troviamo numerose in Abruzzo e nel Molise, particolarmente nelle zone di montagna più impervie, dove pare custodiscono tesori."



( dalla rivista "CELTICA" )

[Modificato da darcri 20/11/2006 3.02]

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:33 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com
<bgsound src="http://img1.freeforumzone.it/upload1/657707_Alan Parsons - Time.mid" loop="infinite">