- PRIMA DI POSTARE CERCA NEL FORUM, CLICCA QUI     - SEI SICURO DI AVER LETTO BENE LE F.A.Q.? CLICCA QUI!!   - RUF: REGOLAMENTO UFFICIALE FORUM, CLICCA QUI
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

Primi semplici approcci al viaggio astrale: guida pratica.

Last Update: 11/2/2016 3:50 PM
11/2/2016 3:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 14
Registered in: 5/8/2004
Age: 41
Gender: Female
Moderatore
Junior User
OFFLINE
Re:
acronimo, 22/10/2004 23.02:

In risposta a Ceakeston85 in particolare e a molti altri:

Ciao a tutti spesso ci troviamo a parlare di viaggi, vibrazioni, tecniche particolari o altri dettagli dimenticando che all'inizio il problema era come sdraiarsi, come mettere le braccia sul letto, come respirare, se era importante mettere una tuta di cotone o cose simili. Vengo ora a descrivere in carattere generale alcuni pratici consigli sottolineando però che niente è vincolante alla buona riuscita del viaggio astrale o meglio va benissimo qualsiasi scielta voi facciate, qualsiasi vestito voi indossiate e così per tutto il resto. Le mie descrizioni si baseranno su concetti base che sicuramente all'inizio sono indispensabili per chi per la sua prima volta cerca di comprendere la funzione di un esercizio e ha bisogno di un minimo di fiducia e guida.

Allora ragazzi: crediamo nella possibilità di lasciare il nostro corpo sul letto e svolazzare per la stanza? Bene sino a questo punto ci saremo informati qua e la, avremmo letto qualche libro (ognuno con i suoi dettagli e le sue tecniche) ed eccoci arrivati su questo forum in cerca di un consiglio in più.

L'orario migliore
Le 24 ore di un giorno sono tutte valide, ma vi invito a riflettere sul perchè certi orari sono migliori di altri. Teniamo conto che durante le ore diurne i motivi di distrazione sono molto più numerosi rispetto alle ore notturne, vedi ad esempio il traffico sotto casa, il cellulare che squilla, la mamma che lava i piatti, il vicino che ascolta lo stereo a tutto volume ecc. Quindi tutti gli orari sono buoni, ma la sera troveremo sicuramente quella pace che non troviamo di giorno e potremo concentrarci meglio, rilassarci più uniformemente. Quindi consiglio pratico: meglio la sera dopo cena magari dopo le 22.40 che si spengono anche la maggior parte dei televisori.

La posizione migliore
Anche qui stesso discorso: non esistono apparentemente posizioni migliori di altre. Teniamo però conto che più siamo comodi e naturali e meno disturbi avremo nel concentrarci e lasciarci andare, senza qul fastidioso doloretto sotto la spalla o quella gamba addormentata o lo spigolo del letto che ci infilza il ditone :-) . Ok Consiglio pratico: la posizione consigliata è sdraiati a pancia in su con le braccia lungo i fianchi, i palmi delle mani come volete o in su o in giù come vi sentite meglio, le gambe distese va benissimo sia appena divaricare sia affiancate sia aperte (rispettate la naturale posizione abituale dei vostri arti, senza forzarli), la testa va benissimo sul cuscino se siete abituati a stare distesi con il cuscino, non importa che sia alto o basso, l'importante che siate comodi come lo siete quando andate a dormire. In questa posizione lasciate andare tutti i muscoli ma siate più naturali possibile.

Cosa fare una volta sdraiati
Ok ci siamo sdraiati nell'ora migliore, nella posizione migliore adesso affrontiamo l'esercizio, prendiamo in esame una delle tecniche che più ci piace, io consiglio sempre quella dell'onda azzurra, quindi un bel po' di respirazione, poi lasciamo andare la respirazione per i fatti suoi, un po' di visualizzazione di noi stessi da sdraiati nei minimi dettagli per rilassare le varie parti del corpo e poi NIENTE!!! A questo punto nulla, lasciamo fluire il silenzio, lasciamo stare i pensieri, le costrizioni, annulliamoci, niente!! Non dobbiamo fare più niente. Forse la prima volta non succedrà niente, magari neanche la seconda volta, magari in una delle vostre prove vi ritoverete col cuore in gola per una sensazione straordinaria che non avevate mai provato prima!! Felicitazioni state per aprire la porta!!

Come interagire con il corpo fisico:
Allora non preoccupatevi del vostro respiro dopo aver concluso la parte della respirazione, lasciate che vada da se: non è forse sempre stato così? Durante il giorno o la notte vi accorgete di stare respirando? Quindi non pensate a respirare tanto il vostro corpo respira lo stesso. Altra cosa non pensate a deglutire, il vostro corpo lo fa in automatico come lo a sempre fatto che voi siate svegli o no! Non è forse così? O forse sbavate durante il giorno dimenticandovi di deglutire? [SM=g27828]
Il nostro corpo vive in automatico, quindi non preoccupatevi delle funzioni corporali e lasciatevi andare al rilassamento.

OK?
Se avete domande di base da fare o commenti non esitate siamo qui a posta, non so domande del tipo: mentre faccio l'esercizio mi accorgo di alzare le braccia cercando di uscire dal corpo, come mai? Sapete quante volte mi è successo all'inizio? Be i dubbi erano forti!!!!

Un grosso abbraccio a tutti.



Grazie per la semplicità di queste informazioni, utilissime e pratiche. [SM=g27811]
Vote: 155.001101 1
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com